Autore Topic: Bowie - di Mike Allred e Steve Horton  (Letto 461 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mordecai Wayne

  • B.P.R.D.
  • *
  • King Nerd
  • Post: 42270
Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
« il: 28 Gennaio 2020, 12:36:57 »

  • BOWIE
     
    Autori:Michael Allred, Steve Horton
    18.3x27.7, C., 160 pp., col.|24€
    Contiene: BOWIE: Stardust, Rayguns & Moonage Daydreams, in un'esclusivo case in pvc
    PANINI COMICS

    UN VOLUME DA COLLEZIONE IN UN ESCLUSIVO CASE IN PVC La biografia a fumetti definitiva per raccontare la vita e la figura dell’icona del pop David Bowie. Un volume emozionante e magnificamente illustrato che narra il percorso di David Bowie dall’anonimato a una fama mondiale in parallelo all’ascesa e alla caduta di Ziggy Stardust. Un anticonformista che ha sedotto intere generazioni di fan non solo con la sua musica indimenticabile, ma anche come performer visivo, lasciando un’impronta indelebile nell’immaginario collettivo. Michael Allred, uno dei fumettisti più rock e immaginifici, autore di graphic novel come Madman, Silver Surfer, Red Rocket 7 e iZombie, realizza un lavoro monumentale ispirato dall’unico e solo supereroe, extraterrestre e dio del rock and roll nella storia della musica.
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline eddiekrueger

    • Indipendenti
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9490
    • I AM THE LAW
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #1 il: 28 Gennaio 2020, 20:36:36 »
  • Innanzitutto parto con un plauso alla Panini per l'edizione ineccepibile, dotata una sovracoperta di plastica che replica il mio Bowie-album preferito Aladdin Sane, e uscita quasi contemporaneamente all'edizione originale USA, e se non erro costa anche di meno rispetto ad essa.
    Dopodiché il giudizio sull'opera: un progetto ambizioso, che è stato realizzato in maniera perfetta. Vengono trattati gli anni migliori di Bowie, il primo decennio della carriera. La storia è strutturata in modo da metterci anche più apparizioni possibili delle rockstar di quegli anni, da semplici partecipazioni ai concerti a veri e propri incontri.
    Allred replica a menadito personaggi, copertine e foto che hanno fatto la storia. Su alcune tavole mi sono soffermato a bocca aperta per diverso tempo. Verso la fine c'è un fast forward visivo che fa un riassuntone fino ai giorni d'oggi, con immagini di videoclip/album/scene che caratterizzano la produzione di Bowie dagli anni di Berlino fino al canto del cigno Blackstar.

    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 42270
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #2 il: 28 Gennaio 2020, 20:41:30 »
  • Non vedo l’ora di averlo tra le mani. Dopo il tuo commento ancor di più.
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5180
    • Friendly Neighborhood
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #3 il: 28 Gennaio 2020, 20:45:28 »
  • Non sono un fan di Bowie ma sono tentatissimo...

    Offline simog94

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 183
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #4 il: 28 Gennaio 2020, 21:22:47 »
  • Domani passo in fumetteria e lo prendo subito. Sono un grande fan di Bowie e di Allred quindi è l'opera perfetta per me. Anche l'edizione Panini mi sembra molto ben fatta  :wub:

    Online Professor Zoom

    • Speed Force
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6158
    • Il fulmine colpisce sempre due volte
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #5 il: 29 Gennaio 2020, 04:59:22 »
  • Questo scavalca tutti i recuperi che avevo intenzione di fare, sopratutto dopo il bel commento di Eddie. :wub:

    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 42270
    Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #6 il: 02 Febbraio 2020, 10:23:37 »
  • Innanzitutto parto con un plauso alla Panini per l'edizione ineccepibile, dotata una sovracoperta di plastica che replica il mio Bowie-album preferito Aladdin Sane, e uscita quasi contemporaneamente all'edizione originale USA, e se non erro costa anche di meno rispetto ad essa.
    Dopodiché il giudizio sull'opera: un progetto ambizioso, che è stato realizzato in maniera perfetta. Vengono trattati gli anni migliori di Bowie, il primo decennio della carriera. La storia è strutturata in modo da metterci anche più apparizioni possibili delle rockstar di quegli anni, da semplici partecipazioni ai concerti a veri e propri incontri.
    Allred replica a menadito personaggi, copertine e foto che hanno fatto la storia. Su alcune tavole mi sono soffermato a bocca aperta per diverso tempo. Verso la fine c'è un fast forward visivo che fa un riassuntone fino ai giorni d'oggi, con immagini di videoclip/album/scene che caratterizzano la produzione di Bowie dagli anni di Berlino fino al canto del cigno Blackstar.
    Letto anche io. C’è poco da aggiungere al tuo commento dell’opera che al netto di alcune pecche mi è piaciuta, anche molto. Penso che il connubio Allred/Bowie era predestinato e questa opera è la summa del virtuosismo grafico di questo splendido illustratore.
    Per quanto riguarda le pecche leggendo ho avuto l’impressione che i fatti da raccontare erano troppi e condensarli in 160 pp ha per forza di cose reso necessario limitarsi a raccontare una ridda di fatti che benché interessanti non permettono di capire a fondo la personalità complessa dell’artista e uomo che era David Bowie.
    Inoltre avvenimenti e celebrità, benché spiegate, risultano di difficile collocamento nella storia per chi quei fatti già non li conosce. Credo infatti che chi già ha una grande conoscenza dell’artista ma anche del periodo in cui ha vissuto troverà la lettura più facile. Non che sia complessa ma appunto va contestualizzata.
    La lettura di questo volume comunque aumenta una voglia di conoscenza di questo eclettico personaggio e penso che in fondo era l’obiettivo primario degli autori. Insomma Ziggy e tutti i personaggi creati dalla vulcanica mente di Bowie esisteranno per sempre nella coscienza collettiva, senza dimenticare il Bowie attore. Buon ascolto e buona visione.

    Voto: 8.5
    « Ultima modifica: 02 Febbraio 2020, 10:26:16 da Mordecai Wayne »
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 16013
    • Mmmmmadness
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #7 il: 08 Marzo 2020, 16:28:52 »
  • Letto. Ho apprezzato moltissimo il lavoro svolto da Allred per ricreare volti, abbigliamento e situazioni. Insomma, ancora una volta i suoi disegni mi hanno conquistato. Bravissima, come sempre, sua moglie Laura.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Offline eddiekrueger

    • Indipendenti
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9490
    • I AM THE LAW
    Re:Bowie - di Mike Allred e Steve Horton
    « Risposta #8 il: 13 Marzo 2020, 14:18:19 »

  •