Frank Frazetta’s Death Dealer – Le ombre di Mirahan

Scritto da Giuseppe La Greca il 26 novembre 2010 in Comics Dark Horse, Image e altri editori con nessun commento

Testi: Joshua Ortega
Disegni: Nat Jones
Colori: Jay Fotos
Edizione Italiana: Magic Press, brossurato, colori, 17 €
Edizione Originale: Image Comics

Un rivolo di sangue scorre su un’anonima collina, dove, in tutta la sua possanza, si erge un oscuro guerriero dalle pupille iniettate di sangue, l’elmo cornuto, un’ascia sanguinante nella mano e lo scudo nell’altra, in sella ad un destriero non meno tenebroso mentre nel cielo grigio si librano crudeli gli avvoltoi.
Dopo aver letto questa descrizione, nella mente degli appassionati di sword & sorcery si sarà sicuramente materializzato il celebre dipinto del compianto Frank Frazetta, maestro indiscusso dell’illustrazione fantasy, intitolato Death Dealer, letteralmente latore di morte.
Joshua Ortega rende omaggio a quest’icona del fantasy illustrato trasportandola in un’ambientazione fantasy intrisa di cupi orrori, resa magnificamente dal tratto marcato di Nat Jones e dai toni scuri del colorista Jay Fotos.
La terra di Iparsia è in guerra, due regni combattono per la sopravvivenza mentre un antico male minaccia di distruggere quei confini.
Da che parte deciderà di stare quell’inarrestabile forza della natura conosciuta come Death Dealer? Leggete, leggete…
Il prezzo elevato, 17 euro, è giustificato da un formato elegante e dall’abbondante presenza di materiale aggiuntivo, infatti, in appendice al volume, sono presenti tutte le illustrazioni originali del Death Dealer ad opera di Frazetta, lo sketchbook completo di Nat Jones più una postfazione sul maestro italoamericano.
Consigliato soprattutto a chi apprezza le illustrazioni tipiche dello sword & sorcery a discapito però di una trama che, pur essendo piacevole e scorrevole, poteva essere maggiormente sviluppata.


Informazioni sull'autore

Giuseppe La GrecaGiuseppe, meglio conosciuto come IL BARBARO (anche senza articolo), omaggio ad un certo Cimmero, è nato nel secolo sbagliato, anzi, molto probabilmente sarebbe dovuto nascere in un altro universo! Innamorato da sempre della fantascienza e dello sword & sorcery, considera Robert Ervin Howard il suo maestro spirituale. Agnostico tendente all'ateismo, per lui gli esseri più vicini alla condizione divina sono le donne, anche se sta iniziando a nutrire qualche dubbio in proposito.Leggi tutti gli articoli di Giuseppe La Greca