Autore Topic: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben  (Letto 139426 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline King Mob

  • Indipendenti
  • *
  • Spamma di meno, per la miseria!
  • Post: 12555
  • Passi tutta la vita a diventare Dio e poi muori.
La recensione del primo volume

Ricordando Swamp Thing: un'analisi appassionata.

SWAMP THING DI ALAN MOORE PARTE 1: CRONOLOGIA ITALIANA

SWAMP THING DI ALAN MOORE PARTE 2: OMNIBUS VOL. 1



Testi: Alan Moore
Disegni: Steve Bissette e John Totleben
Edizione Originale: Swamp Thing #20-61, 63-64, Swamp Thing Annual #2;
Edizione italiana: 11 spillati Magic Press, in b/n; 3 volumi cartonati Planeta/RW Lion, a colori. Le altre edizioni sono incomplete.

Prima che la Magic Press iniziasse questa meritevole (anche se agonizzante per modalità di pubblicazione) opera di ristampa, non conoscevo lo SWAMP THING di Alan Moore. O meglio, ne avevo sentito parlare, sapevo che era l’ opera grazie al quale questo fenomenale sceneggiatore inglese si era imposto sul panorama americano, iniziando quella opera di revisione del fumetto supereroistico che lo avrebbe portato poi a WATCHMEN. Da più parti ne avevo sentito decantare la bellezza, ma appunto non avevo potuto toccare di prima mano per così dire.

Come detto, la Magic Press è intervenuta in mio aiuto. Ed ho finalmente capito perché queste storie hanno fatto la storia (scusate il gioco di parole). Innanzitutto il bianco e nero non sminuisce il valore dell’ opera, anzi, in certi punti contribuisce a rendere più tenebrose le atmosfere volute dal disegnatore John Totleben. Ma il piatto forte sono ovviamente i racconti.

Ed a questo punto bisogna fare una precisazione: cos’era Swamp Thing prima di Alan Moore? Solo uno dei tanti personaggi secondari del cosmo DC, in passato protagonista di una lunga quanto sfortunata serie ideata da Len Wein e Berni Wrightson. All’ inizio degli anni ’80, la casa editrice di Superman decide di dare una seconda chance alla creatura della palude, ma dopo poco più di 20 numeri questa operazione pare destinata al fallimento. Ed è allora che Len Wein, diventato supervisore della serie, decide di chiamare in causa questo misconosciuto (per gli americani) sceneggiatore inglese: Alan Moore. E’ il 1984 e da quel momento Swamp Thing non sarebbe più stato un personaggio secondario.

Pur conoscendo a fondo le storie precedenti della creatura della palude, Moore dà un taglio netto al passato: subito viene sancito che Swamp Thing non è una reincarnazione di Alec Holland, bensì una pianta evolutasi in modo assolutamente unico. Sparisce il tema della ricerca dell’ umanità perduta da parte del protagonista (tormentone fino a quel momento) e nascono subito nuove strade narrative. Il tutto nello scenario delle paludi della Louisiana, dove si annidano mille pericoli invisibili, ma anche teatro di bellissime scene naturali. A contrapporsi a Swamp Thing troviamo un criminale poco noto della DC, l’Uomo Floronico. Anch’egli è consapevole di aver perso la propria umanità, anzi, non l’ha mai posseduta e decide di tramutare in materia vegetale tutta il globo terrestre. Swamp Thing gli si oppone e gli basta un semplice:”Basta così” per rimetterlo in riga.

Credo che conserverò per sempre l’ immagine che Alan Moore dà della Justice League. In poche righe descrive alla perfezione quello che sono Superman, Barman e compagnia. Bellissima la descrizione di Flash: ”Un uomo che si muove così veloce che la sua vita è una infinita galleria di statue”.

Nella successiva saga, Moore analizza il tema dell’ innocenza perduta, grazie ad un bambino che involontariamente ha evocato un demone. Un bambino in cui Swamp Thing non può fare a meno di rispecchiarsi, in quanto anche lui ha perso la sua innocenza: si ritiene ora qualcosa di inumano, che non potrà mai coltivare relazioni. A contrapporsi a lui, più che il demone troviamo Jason Blood ed il suo fido compare Etrigan: personificazione dell’ uomo che cede al suo lato oscuro, ma tenta di dominarlo. Un personaggio che manda in bestia non solo gli eroi DC, ma anche i traduttori nostrani visto il suo continuo parlare in rima. Dietro una innocenza perduta si nasconde un trauma: Swamp Thing si è lasciato tutto alle spalle accettando la sua condizione, la stessa cosa accade al bambino quando viene a patti con il fatto che ha involontariamente causato l’ omicidio dei suoi genitori.

E nello sfondo di queste due saghe c’è una donna. Abigail, figlia di un acerrimo nemico di Swamp Thing. Ma non è la classica relazione tipo la Bella e la Bestia. E’ qualcosa di toccante ed unico, di una persona che prova a svelare il mistero che circonda la creatura della palude, la quale prova vanamente a staccarsi da essa in quanto è l’ ultimo appiglio a quella umanità che non ha mai posseduto. Ma si può davvero definire Swamp Thing un personaggio privo di umanità?
                                                                  di Fabio Volino


Ho letto le prime 3-4 storie ... niente da dire, è senz'altro un bel fumetto, a mio parere immancabile; andrebbe letto almeno una volta.

Per i fan del fumetto dell'orrore, poi, stiamo parlando di un capolavoro imprescindibile, visto che ha praticamente riscritto i canoni di quel genere. Chiunque legga Hellblazer, in particolare quello di Delano, deve assolutamente appropiarsi di una copia di Saga of the Swamp Thing, ed eventuale dei 5 seguiti. Ne varrà assolutamente la pena.
« Ultima modifica: 25 Novembre 2014, 20:18:01 da Azrael »

Ma quanto tempo ci separa dalla prossima estate?

Online Murnau

  • Moderatore
  • *
  • King Nerd
  • Post: 31420
  • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
« Risposta #1 il: 03 Settembre 2009, 11:07:22 »
  • Uno degli apici del fumetto americano. Se vi manca, dovete solo vergognarvi.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline King Mob

    • Indipendenti
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 12555
    • Passi tutta la vita a diventare Dio e poi muori.
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #2 il: 03 Settembre 2009, 11:16:07 »
  • Uno degli apici del fumetto americano. Se vi manca, dovete solo vergognarvi.

     :win:

    Ma quanto tempo ci separa dalla prossima estate?

    John Costantine

    • Visitatore
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #3 il: 03 Settembre 2009, 11:24:38 »
  • Anche io ho letto le prime storie dell'ultima ristampa Magic.. Stupende. Prima o poi sarà mia l'intera serie... Se la Planeta non la ripubblica mi sa che dovrò prendermi la nuova ristampa che sta facendo la Titan.

    Offline King Mob

    • Indipendenti
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 12555
    • Passi tutta la vita a diventare Dio e poi muori.
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #4 il: 03 Settembre 2009, 11:45:37 »
  • Anche io ho letto le prime storie dell'ultima ristampa Magic.. Stupende. Prima o poi sarà mia l'intera serie... Se la Planeta non la ripubblica mi sa che dovrò prendermi la nuova ristampa che sta facendo la Titan.

    La Planeta la ripubblicherà probabilmente in formato Absolute. Io intanto mi ciulo la serie completa Hardcover iniziata da poco in America. A Dicembre esce il secondo volume che corrisponde a Love and Death.  :wub:

    Ma quanto tempo ci separa dalla prossima estate?

    Offline King Mob

    • Indipendenti
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 12555
    • Passi tutta la vita a diventare Dio e poi muori.
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #5 il: 03 Settembre 2009, 12:21:23 »
  • Appena finito di leggere il n27. Che dire, magnifico magnifico e magnifico.

    Ho notato tra l'altro che Jamie Delano ha preso in prestito qualche elemento da Moore per la sua saga di Hellblazer "The Fear Machine".

    Non vedo l'ora di leggere Love and Death. °°

    Ma quanto tempo ci separa dalla prossima estate?

    Offline lukus

    • Justice League
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 463
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #6 il: 03 Settembre 2009, 16:28:21 »
  • In italia dalla magic è stata pubblicata tutta? in quanti volumi?
    Se la planeta lo ristampa in formato Absolute quanti volumi ci vogliono per ristamparla tutta?
    Grazie mille, quanto mi dispiace non poter leggere in inglese...

    Online Murnau

    • Moderatore
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31420
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #7 il: 03 Settembre 2009, 17:01:18 »
  • In italia dalla magic è stata pubblicata tutta? in quanti volumi?
    Se la planeta lo ristampa in formato Absolute quanti volumi ci vogliono per ristamparla tutta?
    Grazie mille, quanto mi dispiace non poter leggere in inglese...

    La Magic fece 11 spillati, oggi esauritissimi, e poi ripartì da capo facendo dei brossurati. Al terzo perse i diritti. La Planeta pare voglia ristampare tutto in un solo volume, gigantesco.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline Lawliet

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 162
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #8 il: 03 Settembre 2009, 20:24:54 »
  • Uno degli apici del fumetto americano. Se vi manca, dovete solo vergognarvi.

    Ebbene sì, me ne vergogno profondamente.  :cry:

    Quanto dovremo aspettare prima di vederla ristampare dalla Planeta?


    Online Murnau

    • Moderatore
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31420
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #9 il: 03 Settembre 2009, 20:33:10 »
  • Ancora non si sa.  :(
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline lukus

    • Justice League
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 463
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #10 il: 03 Settembre 2009, 22:00:30 »
  • In italia dalla magic è stata pubblicata tutta? in quanti volumi?
    Se la planeta lo ristampa in formato Absolute quanti volumi ci vogliono per ristamparla tutta?
    Grazie mille, quanto mi dispiace non poter leggere in inglese...

    La Magic fece 11 spillati, oggi esauritissimi, e poi ripartì da capo facendo dei brossurati. Al terzo perse i diritti. La Planeta pare voglia ristampare tutto in un solo volume, gigantesco.
    Gigantesco? argh...metto i soldi da parte già da ora mi sa....sti pazzi della planeta! o.O

    Offline Lev

    • Vertigo
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1101
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #11 il: 04 Settembre 2009, 13:50:14 »
  • Se la Planeta la fa sarà mio...

    Offline Slask

    • Vertigo
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10732
      • Nova Gulp
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #12 il: 04 Settembre 2009, 16:18:38 »
  • La Planeta pare voglia ristampare tutto in un solo volume, gigantesco.

    allora si attende, e si mette in lista anche questo..

    Offline Nexus

    • Sinestro Corps
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6240
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #13 il: 05 Settembre 2009, 00:13:48 »
  • In italia dalla magic è stata pubblicata tutta? in quanti volumi?
    Se la planeta lo ristampa in formato Absolute quanti volumi ci vogliono per ristamparla tutta?
    Grazie mille, quanto mi dispiace non poter leggere in inglese...

    La Magic fece 11 spillati, oggi esauritissimi, e poi ripartì da capo facendo dei brossurati. Al terzo perse i diritti. La Planeta pare voglia ristampare tutto in un solo volume, gigantesco.

    Ma dove lo metterò un volume del genere?!! :o: La libreria si stq curvando sotto il peso della cultura :cry:
    Previously known as Andrea.

    Offline Lawliet

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 162
    Re: Swamp Thing - di Alan Moore, Steve Bissette e John Totleben
    « Risposta #14 il: 28 Settembre 2009, 21:32:06 »
  • Le storie contenute in Genesi Oscura non c'entrano niente con la run di Moore, vero?  :huh:

    Posso sempre recuperare Genesi Oscura E il mega volumone Absolute se e quando la Planeta deciderà di degnarci dei suoi favori, vero?  :w00t: