News:

Sostenete DC Leaguers (scopri come).

Menu principale

Crisi di Identità - di B.Meltzer & R.Morales

Aperto da Occhi nella Notte, 11 Ottobre 2009, 18:03:40

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Murnau

Citazione di: Selina Kyle il 11 Ottobre 2009, 20:16:22
Citazione di: Hush/Tommy Elliot il 11 Ottobre 2009, 20:11:38
Mah, secondo me c'è lo stesso approfondimento che si trova nelle altre storie, solo che sta compresso in 22 pagine e manca del tutto l'azione. E' questo a dare l'impressione che la cura per le psicologie sia superiore.

Ma credo sia voluto. Cioè, non è una storia d'azione.

Spe, non mi sono spiegato bene: non volevo dire che l'assenza d'azione sia un difetto, ma solo che fa risaltare meglio l'approfondimento psicologico. Che nelle altre saghe era presente in eguale quantità, solo più diluto nelle pagine e nella trama (per cui forse meno appariscente).
Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                   La notte, 1961

Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                    Il cielo sopra Berlino, 1987

Selina Kyle

#16
Ok, adesso ho capito cosa volevi dire.  :sisi:
L'approfondimento psicologico è presente anche nel resto della gestione infatti (è il punto forte di Meltzer) ed è valido in tutti i 12 numeri a mio parere, solo che (a differenza di Identity Crisis, che è un meccanismo perfetto.. non c'è una pagina fuori posto) la miscela con l'azione, tipica delle storie dei team, gli è riuscita il giusto.

JLA #11 ti cattura proprio perchè ha tolto l'azione concentrandosi sui personaggi, senza essere noioso. E' un "crescendo" (interiore) bellissimo. Lo si può anche vedere come difetto, nel senso di "Meltzer non sa scrivere le storie di azione", ma a mio parere in questo caso non è così. Cioè, è proprio la costruzione della storia ad essere bella, in cui è la caratterizzazione psicologica a diventare "azione" con i protagonisti che prendono consapevolezza dei propri mezzi. Forse è questo che mi ha colpito tanto. Non so se mi sono spiegata. :D


Una mela al giorno...

Murnau

Sì, ti sei spiegata, ma continuo a non essere d'accordo. Cioé: non trovo che sia una storia più profonda delle altre, lo è solo "in apparenza".
Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                   La notte, 1961

Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                    Il cielo sopra Berlino, 1987

Selina Kyle

Citazione di: Hush/Tommy Elliot il 11 Ottobre 2009, 20:49:46
Sì, ti sei spiegata, ma continuo a non essere d'accordo. Cioé: non trovo che sia una storia più profonda delle altre, lo è solo "in apparenza".

.. e direi che per Meltzer i questo caso è un complimento.  :D
Guarda, appeno ho l'occasione riprendo in mano la sua JLA, la rileggo e ci rifletto.  :sisi:
(Per inciso: la caratterizzazione psicologica di Meltzer mi piace quasi quanto quella di Loeb, anche se chiaramente Loeb col "mezzo" è più navigato e si vede. Hanno entrambi una delicatezza introspettiva fuori dal comune, che mi coinvolge molto. Melzter dovrebbe solo lavorarci di più, magari su una regular congeniale a lui.)


Una mela al giorno...

Barry Allen

Per me fra JLA 11 e le storie prima non c'è nemmeno paragone.
JLA #11 ha restituito Brad Meltzer alla dignità di scrittore di comics, se dovessi valutarlo per i numeri precedenti direi che è un pallosissimo artigiano.

Ma la cover Planeta è quella messa da occhi nel primo post? Comunque ho già il TP americano, ma quasi quasi... Anche perché alcune cose in originale me le sono perse.

"Respira, Barry. Respira...
Ascolta l'aria, il vento che ti sfiora la faccia.
Senti il terreno... I tuoi piedi, che ti spingono sempre più velocemente.



Senti il fulmine, Barry. Tocca il fulmine. Senti la sua potenza... La sua elettricità.
Scorre nelle tue vene, come un fuoco dentro di te, viaggiando lungo ogni singolo nervo del tuo corpo. Come una scossa...



Non sei più te stesso, ora. Sei parte di qualcosa di più... Come una Forza della Velocità. E' tua."


Green Lantern

io sono indeciso tra l'originale e l'italiano, dato che ci son ben 10 euro di differenza...

però non vorrei che con l'originale appunto mi perdo qualcosa

Selina Kyle

Secondo me Emil ce la si fa tranquillamente, è un inglese meno facile di altri ma non impossibile. ;)

La cover postata da Ale è una delle variant di Turner, non mi ricordo di quale numero.  :up:
Però non credo sia quella scelta dalla Planeta, che secondo me proprorrà quella USA standard.  :sisi:


Una mela al giorno...

Green Lantern

non sò, gia oggi ho avuto qualche problemino con Miller in originale su Spawn/Batman...

nembo-kid

che bella storia! cavoli! bellissima!
mistero, approfondimento psicologico, humor, umanità nei personaggi, ritmi sempre incalzanti.

bella bella bella

Selina Kyle

Citazione di: Lanterna Blu il 11 Ottobre 2009, 21:27:34
che bella storia! cavoli! bellissima!
mistero, approfondimento psicologico, humor, umanità nei personaggi, ritmi sempre incalzanti.
bella bella bella

Secondo me è quella che si può definire "La storia perfetta" che infatti riesce solo una volta nella vita, probabilmente. Non è una critica a Meltzer, è che difficilmente tale eccellenza è ripetibile.  :D
Questa è letteratura ragazzi, MERAVIGLIOSA letteratura.  :wub:

Per Emil: Non scoraggiarti, studi lingue. Leggerai cose molto più difficili di queste.. never surrender.  ;)


Una mela al giorno...

nembo-kid

Citazione di: Selina Kyle il 11 Ottobre 2009, 21:32:39
Citazione di: Lanterna Blu il 11 Ottobre 2009, 21:27:34
che bella storia! cavoli! bellissima!
mistero, approfondimento psicologico, humor, umanità nei personaggi, ritmi sempre incalzanti.
bella bella bella

Secondo me è quella che si può definire "La storia perfetta" che infatti riesce solo una volta nella vita, probabilmente. Non è una critica a Meltzer, è che difficilmente tale eccellenza è ripetibile.  :D
Questa è letteratura ragazzi, MERAVIGLIOSA letteratura.  :wub:



sicuramente per me questa è una delle storie più belle mai lette. e se uno ha dei dubbi sul fatto che gli eroi del dc universe siano umani con questa si toglie ogni dubbio per quanto mi riguarda  :lol:

Selina Kyle

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


:cry:


Una mela al giorno...

Murnau

Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                   La notte, 1961

Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                    Il cielo sopra Berlino, 1987

Selina Kyle

Citazione di: Hush/Tommy Elliot il 11 Ottobre 2009, 21:58:26
A me "fa male" l'ultima pagina.  :(

Terribile.. Atroce, davvero.  :cry: :cry: :cry:
Ti strazia l'anima, ti spezza il cuore in due.


Una mela al giorno...

nembo-kid

Citazione di: Selina Kyle il 11 Ottobre 2009, 21:56:58
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


:cry:

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.