• 24 Luglio 2014, 16:40:11

Autore Topic: [Solo Eroi DC della JL] Fantasmi del passato (COMPLETATA)  (Letto 1478 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Grimnir

  • B.P.R.D.
  • *
  • Spamma di meno, per la miseria!
  • Post: 14808
  • Mr. Wednesday in incognito
    • Yggdrasil
Re: [Solo Eroi DC della JL] Fantasmi del passato
« Risposta #15 il: 25 Maggio 2012, 09:45:29 »
  • Barry non ha capito.
    Mi ferma e me ne sto in silenzio ascoltando il suo pistolotto a seguire quello del marziano.
    Quando finalmente sembrano soddisfatti so che è di nuovo il mio turno di prendere parola.
    Non è stato facile trattenersi ma sono pur sempre amici e agli amici si concede molto più di quello che normalmente non si darebbe.

    <<Barry, grazie per averci dimostrato che la lettura del pensiero non è tra i tuoi poteri>>

    Sorrido per non sembrare il solito pallone gonfiato.

    <<E grazie J'onn per dimostrare una volta ancora il tuo grande talento per il dialogo>>

    Mi guardano dubbiosi sembrano non capire.

    <<Sapete io non credo che sia questione di voti, di etica o di altro. E' questione di fiducia, come ho ripetuto già prima.>>

    Vediamo di essere convincenti senza essere arroganti..

    <<Lavorare in gruppo, credetemi è qualcosa che conosco bene e tra tutti credo di poter vantare il gruppo più numeroso>>

    Le Lanterne Verdi... i miei amici fidati.
    Ognuno di loro è una luce che riscalda e protegge un settore dell'universo con la sua forza di volontà che arde come un milione di soli incandescenti.


    <<Quel su cui ho spinto fino ad ora era una maggiore trasparenza... io mi fido di Bruce ma non posso fare a meno di pormi dei dubbi quando a volte agisce senza che il gruppo venga informato. Nonostante questo le sue azioni ci hanno sempre giovato>>

    Vedo nei loro occhi un lampo di rassegnazione ma sbagliano.

    <<E oggi Bruce ce lo ha dimostrato ancora una volta. Ora farò quello che prima non sono stato in grado di fare>>

    Mi alzo lentamente e prendo il telecomando poi mi dirigo verso Bruce.
    Gli dò il telecomando e gli porgo la mano.
    <<Oggi ci hai dato fiducia è giusto che anche a te sia data.>>

    A differenza di Barry, di J'onn io non sono interessato alle parole a tutti quei discorsi articolati per raggiungere un accordo.
    No l'amicizia, la fiducia, è qualcosa che trascende le parole.
    E' qualcosa che può essere mostrata solo con gesti e non con ragionamenti.
    L'amicizia è un salto nel vuoto e fidarsi non è altro che un atto di coraggio con cui sconfiggere la paura di essere traditi, di essere umiliati, di essere messi all'oscuro.
    L'amicizia non è paura.
    Quanta amarezza in questo pensiero.
    Sinestro persino te una volta non avevi paura di essere un amico.
    Ma quando la luce gialla ha conquistato il tuo cuore hai preferito la tirannia all'amicizia.
    Ma io non sono come te nè lo sarò mai.
    No Fear.

    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Offline Corto Maltese

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4406
    • Gentiluomo di Fortuna
    Re: [Solo Eroi DC della JL] Fantasmi del passato
    « Risposta #16 il: 07 Giugno 2012, 14:58:55 »
  • Ancora una volta, sono gli altri a parlare, a esprimere ancora le loro opinioni. Opinioni supportate da argomenti convincenti. Mi aspettavo la reazione repentina di Hal nei confronti del telecomando, anche se non mi aspettavo la reazione iperveloce di Flash (strano vero? Ormai non dovrebbe più stupirmi... ma io son fatto così). Non avevo capito, e forse per questo sono ancor più sorpreso, quanto Barry supportasse Bruce in questa decisione. Ma in fondo Barry è così, sempre a cercare il lato positivo e la bontà delle persone. Per questo gli vogliamo bene. Il Marziano, grazie al suo dono dell'eloquenza, trova sempre il modo di farci calmare tutti e di trovare la soluzione con maggiore chiarezza. L'Amazzone per ora tace, così come sta facendo l'altro alieno, Clark, dall'inizio della discussione. Ma, in tutto questo, c'è qualcosa che continua a darmi da pensare... l'ultima cosa detta da Batman.

    Senza il satellite come pensate di tenerli d'occhio. Avete altre soluzioni?

    E' difficile ammetterlo ma... in fondo, so che ha ragione. E' questa la cosa che mi fa più rabbia. Cerchiamo di ripulire un mondo talmente sporco che anche noi ci sporchiamo nel processo, e io lo so meglio di chiunque altro. L'ultima richiesta di J'Onn, quella dei voti, spezza ogni mio dubbio. Anche Hal ormai ha ceduto, e lo osservo mentre porge il telecomando a Bruce. Mi alzo in piedi anch'io, affianco Lanterna Verde e gli metto una mano sulla spalla. In fondo abbiamo affrontato e perso dignitosamente altre battaglie insieme, come due fratelli.
    "Eh. Ormai avete abbattuto ogni nostra difesa vedo. E' vero Bruce, meriti fiducia. Scusa se per un momento l'ho scordato. E so anche che bisogna sporcarsi le mani per cercare di dare un senso a questo mondo smarrito. Questo satellite non mi piace, ma è giusto anche concederti un tentativo. Se dobbiamo metterlo ai voti come propone J'onn, allora il mio voto te lo sei guadagnato. Ma a una condizione."

    Lascio passare lo sguardo su tutti i presenti. Dei. Alieni. Uomini. Donne. Ma soprattutto, Eroi.

    "Come ha proposto Barry, lascia questi codici a tre persone, fra quelle presenti e lascia da parte la Watchtower. Come ha suggerito J'onn, una di queste persone deve essere Diana. E' la donna più saggia che ci sia, e penso siate tutti d'accordo su questo. Poi, io ritengo che la seconda persona che deve avere questi codici sia Clark. E' inutile che ci giriamo intorno, lui sa sempre fare la cosa giusta."

    Sorrido verso il silenzioso kryptoniano, il quale mi sorride di rimando. Per un momento, è bello vederlo togliere quell'espressione seria dal volto.


    "E infine, sempre se il diretto interessato è d'accordo, come dovrebbero essere d'accordo Clark e Diana, io penso che il terzo a dover avere i codici sia... Hal. Non lo dico perché finora siamo stati noi l'opposizione più dura, ma soprattutto perché così tutte le parti possono essere, in un certo modo, soddisfatte. Sono sicuro che lui li userà solo in casi di estrema necessità. E poi è una Lanterna Verde. Nel caso avessimo problemi con questo arnese, lui può sempre contattare i suoi colleghi spaziali nel caso ci siano bisogno di rinforzi. E se ha i codici per controllare il satellite, può farlo prima di chiunque altro."

    Detto questo mi rimetto a sedere. Spero che i miei suggerimenti siano presi in considerazione. Qualcosa mi dice che Hal non è troppo contento della mia idea di proporre proprio lui. Sghignazzo sotto i baffi quando mi lancia un'occhiataccia. In fondo l'amicizia è anche questo... no?
    "Sarebbe bello vivere in una favola."