IRON MAN 2: ANTICIPAZIONI E INTERVISTE

Scritto da Simone Sperati il 27 aprile 2010 in Fumetti Marvel Comics con nessun commento

Dal sito specializzato CBR

DC Leaguers traduce per voi alcune dichiarazioni rilasciate in occasione del lancio dell’attesissimo film Iron Man 2 durante una conferenza stampa congiunta Paramount Studios/Marvel Studios tenutasi venerdì 23 aprile 2010.

Il regista Jon Favreau ha prima di tutto spiegato perché l’entrata trionfale di Tony Stark vista nel trailer non è poi stata inserita nel film:

“C’erano diverse versioni delle scene che avevamo provato. Si trattava di un’immagine grandiosa, perfetta per il DVD, ma ne avevamo 2 versioni differenti e a causa dell’andamento del film abbiamo dovuto tagliarla. E’ tutto connesso al modo in cui vogliamo presentare Tony Stark nel sequel. E’ perfetto vederlo direttamente sul palco davanti a tutti. Per quelli che non hanno visto il film non ha molto senso, ma spesso in sala di montaggio proviamo diverse combinazioni delle scene…”

Robert Downey Jr ha quindi interrotto il regista: “Gwyneth sta scoprendo ora che quella scena è stata tagliata, avresti potuto usare un po’ più di tatto…” e la Paltrow ha riso divertita: “Nulla può più stupirmi...”

A questo terzetto si sono poi aggiunti il produttore Kevin Feige, lo sceneggiatore Justin Theroux, e una parte del cast composta da Don Cheadle, Scarlett Johanson e Mickey Rourke.

A una domanda riguardante la maggiore pressione connessa con la realizzazione del secondo film, Downey Jr ha risposto:

“Non ho dormito la scorsa notte! Non ho dormito la scorsa notte!” e ha girato la domanda al regista:

“No, è stato diverso, ma in senso positivo. Volevamo che chiunque si fosse ripresentato per il secondo film l’avesse fatto perché la prima volta si era divertito, consapevoli che questa volta sarebbe stato ancora più folle.

Cheadle ha sostituito l’attore Terrance Howard nel ruolo del colonnello James Rhodes, conosciuto come Rhodey, che in questo film diventerà War Machine e ha dichiarato divertito: “Non so perché la mia armatura sia di metallo e quella di Robert di fibra di vetro, forse si tratta solo di un’iniziazione.

La partenza di Howard ha fatto molto discutere, ma comunque non sono rimasti strascichi fra i due attori.
Sul set c’è stata inoltre grandissima libertà creativa, in modo da far rendere al massimo il cast:

“Fare un buon lavoro come sceneggiatore significa far rendere al meglio attori come Robert, Jon e Gwyneth“, ha dichiarato Theroux, “facendo funzionare ogni cosa. Il processo di sviluppo è stato lungo, ma una volta ottenuto lo script tutto è andato avanti molto velocemente sul set.”

“La storia ha più consistenza”, ha aggiunto Favreau, “ma avevamo molta possibilità di manovra con queste cineprese multiple nelle scene, così a volte finivamo per riscriverle. Durante ogni scena si potevano ottenere nuovi spunti e imparare cose diverse.

A differenza di molti altri film, Favreau ha girato le scene secondo l’ordine preciso dello script, scelta non consueta, e si è anche congratulato con i suoi attori:

“Sono tutti professionisti al servizio del loro personaggio, e sono abituati a girare film in cui non si fa uso di tutta questa tecnologia. Abbiamo sempre cercato di trovare un punto d’incontro fra le loro esigenze e quelle del film.

A Robert Downey Jr è stata anche fatta una domanda sull’impegno fisico richiesto per questo film, ed è intervenuta scherzando la Paltrow: “Ha fatto tutto in computer grafica! In computer grafica! Me ne vado!
“Gli aspetti mentali e emozionali e lo sviluppo di Tony come personaggio per me sono molto più personali“, ha aggiunto Downey, “ciò non ha necessariamente a che fare con la mia vita privata, ma ho voluto scavare a fondo. C’è anche il rapporto padre/figlio che lega Stark a suo padre Howard, interessantissimo e difficile da esplorare. Sono i due lati della stessa moneta.

Riguardo alla questione se si tratti film solo di un film “per maschi” è stato risposto che non è così, dato che sono presenti due ruoli femminili estremamente forti: Pepper Potts e la Vedova Nera.

La Johansson e la Paltrow hanno rimarcato il concetto:

“Sono due protagoniste sexy, assolutamente, come possono esserlo una segretaria seducente o una ragazza che va in giro ancheggiando con una tuta attillata. Ma il fatto è che si tratta di personaggi intelligenti, ambiziosi, motivati e calcolatori, in un certo senso. Possono sembrare pedine in un contesto controllato dagli uomini, ma se fosse così sarebbe estremamente noioso. Il costume della vedova nera non è “gratuito”, come il personaggio stesso, anzi, lo rende interessante. Sarà divertente da guardare anche per le mamme e i bambini. E’ bello vedere donne in gamba, con aspirazioni, intelligenti e sexy allo stesso tempo.”

“Concordo con Scarlett. Si tratta di ragazze che possono piacere alle altre donne, con le quali possono relazionarsi, non è solo un film per quindicenni. Iron Man 2 è adatto a tanti tipi di persone, c’è anche un po’ di romanticismo.”

Alla domanda relativa a un eventuale film dedicato solo alla Vedova Nera Kevin Feige, il produttore, ha risposto “E’ possibile”.

E Downey Jr, parlando della possibilità di interpretare altri ruoli in franchise diversi, ha risposto: “Immaginate che qualsiasi cosa ci sia adesso in giro mi sia già stato offerto.

Iron Man 2 debutta nelle sale italiane venerdì 30 aprile. Cosa state aspettando?

A cura di Elena Pizzi