Incognito

Scritto da Federico Peretti il 18 aprile 2010 in Icon Comics con nessun commento

Testi: Ed Brubaker
Disegni: Sean Phillips
Edizione italiana: volume singolo, Panini Comics
Edizione originale: Incognito TP, Marvel Comics
http://www.bookdepository.com/book/9780785139799/Incognito

Cosa sono? Una domanda fondamentale. Sono libero da tutte le menzogne, e sono rimasto solo… L’ ultimo della mia specie. Dovrei essere spaventato, ma non lo sono, perchè forse Zoe ha ragione… Forse questo è soltano l’ inizio.

A volte basta un’ idea semplice per creare un ottimo fumetto ed è esattamente il caso di Incognito, ultima fatica in ordine di tempo dell’ acclamata coppia formata da Ed Brubaker (Daredevil, Capitan America) e Sean Phillips (Marvel Zombies, Invisibles, Hellblazer), che precedentemente avevano già collaborato nelle serie noir Criminal e Sleeper.
L’ intuizione alla base dell’ opera è, come detto in precedenza, estremamente semplice e  consiste nell’ esatto contrario rispetto a quella che ha avuto Millar per la creazione del discusso Wanted.

In Incognito infatti il protagonista è un ex criminale, tale Zack Sterminio,  membro del più potente Supersindacato del crimine che, dopo essere stato catturato dalle S.O.S. (Squadre Operazioni Speciali) decide di collaborare con la giustizia ed entra nel Programma Protezione Testimoni.
La nuova monotona vita però gli va stretta e decide segretamente di dare sfogo alla sua voglia di azione.
Dopo aver riottenuto i poteri il nostro antieroe comincia a combattere il crimine nella sua piccola città, solo per risentire l’ adrenalina scorrergli nelle vene. Ovviamente tutto ciò non passerà inosservato e complicherà ulteriormente la vita del ”povero” Zack.

Brubaker compie un lavoro magistrale, infatti nonostante faccia uso di idee abbastanza canoniche e stereotipate nell’ ambito della produzione fumettistica, riesce nondimeno a narrare il tutto eccezionalmente mescolando insieme noir, spionaggio e le caratteristiche dei fumetti supereroistici e pulp anni 30′ – 40′.
L’autore dà in questa serie ulteriore riprova della sua maestria nel trattare di supertizi noir, basti pensare ad esempio anche al suo eccellente lavoro sulle serie regolari di Daredevil e Capitan America.

Per quanto riguarda i disegni, Phillips è assolutamente sorprendente.
La storia e i disegni sembrano fondersi in una simbiosi unica, impressionante. Le tavole sono sempre ottime e riescono a trasmettere quell’ atmosfera rarefatta, oscura e soffocante già ammirata nel famoso Criminal.
Insomma Phillips è, come al solito, una garanzia.

In parole povere volete leggere un buon fumetto noir, con protagonisti personaggi dotati di superpoteri e  con dei disegni stratosferici, che in più vi faccia riflettere sull’identità personale e sulle conseguenze delle proprie scelte?
Allora cosa state aspettando? Comprate Incognito e non ve ne pentirete.

A cura di Federico Peretti