Comic-Movies News

Scritto da Marco Cecini il 26 luglio 2010 in Fumetti DC Comics e Fumetti Marvel Comics e Lanterna Verde con nessun commento

GREEN LANTERN

Dal Comic-Con finalmente il regista Martin Campbell rilascia quello che sarà il logo ufficiale per questa attesissima pellicola, una piccola variante rispetto a quello già circolato in rete nelle scorse settimane.

Qui invece vi proponiamo una gustosissima chicca dalla conferenza di Ryan Reynolds (Hal Jordan) sul film: un bambino chiede a Reynolds di pronunciare per lui il giuramento delle Lanterne Verdi, e l’attore, divertito, non si sottrae.

“In brightest day, in blackest night
no Evil shall escape my sight.
Let those who worship Evil’s might
Beware my power: Green Lantern’s light!”

Reynolds racconta inoltre che, durante le riprese, in una scena in cui appunto si esigeva che il giuramento fosse recitato, qualcuno gli avrebbe passato uno script errato; l’attore, accortosi dell’errore, avrebbe fermato tutto dicendo “Ehi no, ragazzi, questo no! Se sbagliamo il giuramento questi ci ammazzano!” Forse attraverso questo film anche Ryan comprenderà di come i lettori di fumetti siano in realtà le creature più temibili dell’Universo…

THOR

Sempre dal Comic-Con abbiamo un’anteprima di quello che sarà con molta probabilità uno dei  “villain” all’interno della pellicola di Kenneth Branagh dedicata al Dio del Tuono: Destroyer.
Questo personaggio nasce nel lontano 1965, sul numero 18 della rivista Journey into the Mystery. Si tratta di un’armatura divina dagli straordinari poteri mistici, forgiata da Odino stesso affinché gli fornisse ausilio contro i suoi nemici. In molti sono stati ad utilizzare il Destroyer nel corso degli anni, non ultimo Loki. Guardando queste immagini viene il dubbio che il Dio degli Inganni non si avvalga della portentosa armatura anche all’interno di questa attesa pellicola.

Alla conferenza dedicata agli attori dei film Marvel, registriamo gli interventi di  Portman (Jane Foster), Hiddleston (Loki) e Branagh: poche le cose nuove che i tre aggiungono riguardo a quel che già sappiamo del film; forse l’unica indiscrezione riguarda il fatto che il personaggio di Jane Foster non sarà presente nel film sui Vendicatori, ma tornerà invece nel sequel dedicato a Thor.

CAPITAN AMERICA E AVENGERS

Disponibile finalmente il nuovo logo ufficiale della pellicola!

Si ufficializza la partecipazione di Jeremy Renner e Mark Ruffalo, rispettivamente come Occhio di Falco e Bruce Banner. E’ l’istrionico Robert Downey Junior in persona a chiamarli sul palco fra le ovazioni della folla.
Downey Jr aggiunge che questo sugli Avengers è il più colossale progetto cinematografico cui abbia mai partecipato in tanti anni di carriera, e si dice assolutamente entusiasta e coinvolto da questa esperienza. La passione con cui partecipa alla convention è tangibile, la sua immedesimazione con Tony Stark ormai anche al di fuori della scena è quasi completa.
Inaspettata ma molto simpatica la scena dell’entrata sul palco di Clark Gregg, interprete dell’agente Phil Coulso dello S.H.I.E.L.D. nelle varie pellicole Marvel: i fan lo acclamano con un applauso enorme, riconoscendo al suo piccolo ruolo la grande importanza di “collante dell’universo Marvel” e di personaggio di raccordo fra i vari film coinvolti.
Segnaliamo poi la non-chalance con la quale Kevin Feige si trae d’impaccio quando un fan grida a gran voce “Edward Norton!”, alludendo polemicamente all’esclusione dell’attore dal cast di Avengers nel ruolo di Hulk, in favore proprio di Ruffalo. Feige risponde senza scomporsi troppo: “Non è con noi oggi”. Aggiunge poco dopo che il personaggio del Punitore tornerà presto nell’universo Marvel cinematografico, probabilmente anche a breve per mezzo di qualche cameo.

Sul fronte Capitan America, sottolineiamo la straordinarietà di un attore come Hugo Weaving nel trovarsi a lavorare dietro una maschera: in un solo giorno di riprese tutte le scene che prevedono il Teschio Rosso con indosso la sua famosa maschera sono state già girate!
Il regista Joe Johnston si dichiara veramente entusiasta di aver potuto attingere a una run come quella di Ed Brubaker per realizzare il suo film. Apprezza molto il lavoro dello sceneggiatore, che per lui è stato fonte di ispirazione in più di un’occasione.
Passando a Chris Evans, alla domanda su come si sentisse ad interpretare Cap dopo aver già prestato il suo volto alla Torcia Umana, l’attore risponde che non c’è nessun imbarazzo nel suo lavoro a ricoprire ruoli diversi, aggiungendo che il pubblico è mutevole e dinanzi al successo di un personaggio e di una pellicola recenti non avrebbe problemi a scordarsi presto del passato.

Per il momento è tutto, restate sintonizzati!


Informazioni sull'autore

Marco Cecini [Barry Allen]Nato a Roma, classe 1982. Appassionato, volitivo, amante di tutto ciò che è epico, eroico, e che rimanda al sapore antico e primigenio del vivere. In quanto tale, il fumetto supereroistico rientra di diritto nel novero delle sue passioni più grandi.Leggi tutti gli articoli di Marco Cecini