THE DARK KNIGHT (RISES)

Scritto da Paolo Sammati il 20 giugno 2011 in Batman e Cinema, film e animazione con 8 commenti

Il silenzio che viene a crearsi.

Il buio che t’avverte che si, ci siamo, dopo tanto aspettare.

L’inconfondibile theme del battito d’ali, il logo DC che viene fuori e finalmente… quel simbolo del pipistrello.


 

No, aspettate. Questa è solo la fine, il punto d’arrivo. Non è ancora tempo.

Torniamo un anno indietro. Torniamo ad oggi, quando ancora non sappiamo nulla. Quando ancora nelle nostre menti si ammassano i desideri, le aspettative e, di tanto in tanto, qualche stralcio di notizia.

Dobbiamo farne di strada, prima di scambiarci degli sguardi emozionati, entusiasti, da bambini che non stanno più nella pelle.

Sarà un anno di virali, di caccia grossa a foto, video e dichiarazioni rubate e strappate con i denti.
E proprio qui sta il bello. Proprio in quest’attesa estenuante, in questi giochi che man mano (come è già successo per The Dark Knight) ci faranno entrare in questa Gotham City quasi reale, con movimenti cittadini, comitati di polizia, pizzerie e servizi di noleggio auto online, sta la preparazione al godimento finale.

L’abbiamo già passata. Anche noi di DC Leaguers.


E’ stato un viaggio meraviglioso, quello iniziato nel 2007 e conclusosi il 18 luglio 2008 come in un metaforico orgasmo collettivo. Un viaggio che ha conivolto centinaia di fan di tutto il mondo che, come non succedeva dai tempi di Star Wars, si sono truccati di bianco, hanno manifestato con cartelli a favore della campagna elettorale di Harvey Dent, hanno ricevuto chiamate dal commisario Gordon e hanno portato a termine le missioni che quel fantomatico Joker telematico affidava loro.

Qui potrete rivivere questa fantastica esperienza, capace di muovere quasi 10 milioni di persone in 75 stati diversi.

Preparatevi, signori. Stiamo per ricominciare.

Iniziative come queste rafforzano la passione, aumentano l’hype. Si tratta di pubblicità, certo, ma per esperienza personale posso assicurarvi che su questo stesso forum, dove è prima di tutto l’amore per questi immensi personaggi a farla da padrone, l’attesa per il film e la partecipazione ad una campagna del genere è stata capace di trasformarsi in qualcosa di più, qualcosa che va persino oltre l’evento cinematografico stesso.

Si tratta di una collaborazione collettiva, comunitaria, di un continuo scambio di idee, opinioni, punti di vista su quello che più amiamo, in grado di far nascere delle amicizie fortissime, tenute insieme da quel collante che sono i valori dei nostri eroi.

Andare oltre il film, il fumetto. Andare oltre Batman, Superman o Wonder Woman.

E’ questa, in fondo, la sana essenza di una comunità internettiana come la nostra, l’amicizia e il confronto.

Credetemi, ne sarà valsa la pena, tra poco più di un anno, quando saremo tutti insieme, cari Leaguers amici miei, seduti sulla stessa fila di poltrone di un cinema (N.D.R. questa volta Imax). Saranno fortissime le emozioni che proveremo, quando quel buio si farà avanti nella sala, quando, per quelle due ore, tutto il mondo rimarrà fuori, e ci ritroveremo uniti a quel musone cornuto che tante cose ci ha insegnato (e continua ad insegnarci) prendendoci per mano come si fa con dei bambini che ancora hanno tanto da imparare.

Si. Saremo solo noi, lui e l’amicizia che ci lega insieme tutti quanti.

Dispiace per tutti gli altri, per tutti quelli spettatori che vedendo un film del genere vedranno, appunto, solo un film.

Per tutti noi significa molto di più.

Ve lo dico perché l’ho provata sulla mia pelle, questa sensazione, il 23 luglio 2008.

Seguiteci. Non ve ne pentirete.

Buio. Silenzio in sala. Battito d’ali e del cuore.

 

 

DC Leaguers