BATMAN #28 USA: TUTTE LE NOVITÀ SVELATE DA SNYDER!

Scritto da Raffaele Radaelli il 12 febbraio 2014 in Batman e Fumetti DC Comics con nessun commento

ATTENZIONE, L’ARTICOLO CONTIENE SPOILER PER CHI SEGUE BATMAN IN ITALIANO

batman28_cvr
Esce oggi negli USA il numero 28 della serie Batman, in cui Scott Snyder si prende una pausa dal suo story-arc “Zero Year” per dare un gustoso antipasto della serie settimanale di prossima pubblicazione Batman Eternal.

Accompagnato dai disegni di un sempre meraviglioso Dustin Nguyen, Snyder ci riporta brevemente nel presente… anzi, qualche mese nel futuro. Addirittura dopo gli eventi che verranno narrati nella miniserie Forever Evil.

Il salto temporale ci permette di avere gustose anticipazioni di quello che sarà. Scopriamole insieme:

– a Gotham vige un coprifuoco che vieta di stare fuori dopo le 20:00
– un evento tragico colpirà la città, al punto che la zona che comprende “Narrows”, viene definita “Ground Zero”. Si fa riferimento ad un’infezione di qualche genere…
– Batman sembra collaborare in pianta stabile con Harper Row e suo fratello. Non c’è traccia di altri componenti della bat-family
– Harper Row ha assunto l’identità di Bluebird

Bluebird
– il fratello di Harper sembra abbia il compito di coordinare le operazioni dalla caverna e dal Batcomputer
– Selina Kyle sembra aver abbandonato il ruolo di Catwoman (per colpa di Bruce) e ha preso il controllo assoluto del sottobosco criminale della città
– Batman ha perso molte cose “la polizia, i suoi amici, la città”
– tutta la città cerca la chiave per riavere Gotham indietro: Stephanie Brown / Spoiler. L’unica in grado di “fermare ciò che sta per arrivare”.

Spoiler
Non vediamo l’ora di vedere come si arriverà a questa situazione (soprattutto in seguito a Forever Evil) e come verranno sviluppati in Batman Eternal i diversi ingredienti presentati in questo numero. Le basi per tirare fuori un piatto da leccarsi i baffi ci sono tutte!


Informazioni sull'autore

Raffaele Radaelli [Bruce Wayne]Classe 1987, ama sezionare e analizzare fino al più piccolo particolare ogni storia. Affascinato dagli strabilianti risultati che si possono ottenere dalla commistione di testi e immagini, nutre una grande passione per Batman, Morrison, Gaiman, Moore... senza dimenticare il mitico Sergio Toppi, che ha fatto nascere la sua passione per il medium fumetto.Leggi tutti gli articoli di Raffaele Radaelli