BATTLESTAR GALACTICA PART 2

Scritto da Andrea Ruscito il 17 giugno 2013 in Cinema, film e animazione e Serie TV con nessun commento

PREVIOUSLY ON BATTLESTAR GALACTICA…

Battlestar_Galactica1
Nella mitologia di BSG si è sempre fatto strada un concetto preciso e continuo, una evoluzione psicologica che segue i singoli personaggi (principali) e che tocca a suo modo anche chi non è tra i “regular” della serie. Non è un caso se gli episodi sono strutturati come una bilancia distinta in grado di equilibrare i dialoghi trai cyloni (umanoidi) e le avvisaglie di politica e del sociale (senza mai dimenticare il valore istituzionale che agisce sull’intera flotta) tra gli umani: è una concezione neo-coloniale, nata dal bisogno di sopravvivere al terrore degli attacchi nemici, ma anche e soprattutto al decadimento che può originarsi dall’ingovernabilità delle navi stesse (nella serie molte navi hanno dei compiti ben precisi: lavorazione di combustibile, nave-prigione, nave-bar, produzione alimentare, tribunale e di consiglio). Tutte le navi fanno capo al Galactica e al Coloniale 1 (nave diplomatica che diventa la sede del nuovo presidente delle 12 Colonie, Laura Roslin).

UOMINI (MACCHINE)
In principio la serie presenta un parco di protagonisti che poi, nell’evolversi, diventerà sempre più vasto. Alcuni si perderanno, altri compiranno scelte e molti si riveleranno essere qualcosa di completamente differente, scoprendo così che la natura umana è più complessa di quanto possa apparire.

William “Husker” Adamo (interpretato da Edward James Olmos): prima Comandante del Galactica, poi Ammiraglio della Flotta Coloniale, Bill Adamo è un militare con alle spalle anni di missioni e battaglie contro i cyloni. Militare e poi uomo, egli è capace di stati di freddezza e decisione che più volte salveranno la Flotta e le persone a lui care. Padre di Lee “Apollo” Adamo.

Laura Roslin (interpretata da Mary McDonnell): insegnate che su Caprica era scesa in politica a sostegno di Adar (che poi divenne presidente delle Colonie). Dopo l’attacco dei cyloni è l’unica carica politica rimasta in vita, assume il titolo di presidente e collaborando con Adamo fa di tutto per dare una nuova patria ai sopravvissuti. Affetta da una grave forma di Cancro, Laura è una delle donne più forti e sensibili presenti nella serie; simbolo di umanità unica e integrità (non con qualche errore però).

Kara “Scorpion” Thrace (ovvero Katee Sackhoff): Kara è il Tenente pilota migliore di Viper (insieme a Lee) e uno dei personaggi più turbati (ma anche meglio riusciti) di BSG. Kara ha un fumoso passato che non verrà mai del tutto rivelato, Kara è tanto la chiave per la Terra (e quindi la salvezza) quanto la distruzione di tutto. Kara è un angelo che ha perduto le ali, ma che non ha mai smesso di volare, è una musicista dell’anima e una amante traditrice. La bellezza di Scorpion non è ciò che fa o quello che è, la sua bellezza è sempre ciò che lei desidera e che non riesce mai ad avere (spesso per sua causa): non è un caso che Kara sia la pilota migliore, semplicemente lei è nata per non essere legata ad alcuna regola, sia essa fisica o della morale. Conflittuale la sua storia triangolare con Lee e con Samuel, ma così bella da spezzare il cuore.

Battlestar_Galactica_2

 

Lee “Apollo” Adamo (recitato da Jamie Bamber): figlio di Bill Adamo e pilota di Viper come Kara; Lee è il Capitano della squadra. Inizialmente insicuro nei rapporti (sia gerarchici col padre che sentimentali con Kara) ma non sul lavoro, Apollo dimostra grandi capacità di comando, spesso conflittuali con quelle di suo padre ma non meno efficaci, tanto da portarlo anche a salti di carriera (con rinunce e conflitti). In perenne conflitto e antagonismo con Kara (per vedere chi dei due è il miglior pilota) spesso viene assalito dal ricordo del fratello venuto a mancare (Zak, il primo amore di Kara) e dalla passione che nutre per la stessa. Una passione che li porterà a momenti di profondo amore e odiosa discordia.

Dr. Gaius Baltar (l’immenso James Callis): se la parola “adattamento” può essere accomunata a “sopravvivenza”, Gaius Baltar ne può essere un sinonimo. Scienziato di Caprica che con le sue informazioni permette ai cyloni di eludere i sistemi di difesa delle 12 Colonie e di attaccarle contemporaneamente, provocando l’olocausto globale. Gaius è una mente brillante soggetta a visioni che si paleseranno del tutto solo alla fine, rivelando la realtà di esse e divulgando un messaggio di morte e rinascita: un ciclo continuo noto a tutti, ma conosciuto intimamente da pochi. Baltar cambierà spesso alleanze, tradirà, rinnegherà, mentirà ma riuscirà dove molti altri falliranno.

Battlestar_Galactica_3Numero Sei (la stupenda Tricia Helfer): la prima cylone umanoide a rivelarsi. L’affascinante donna di rosso vestita che sedurrà Baltar per le chiavi del potere. Sei è uno dei personaggi più carismatici, presenti, fondamentali e sentiti di tutta la serie. Dopo l’attacco alle Colonie arriva ad assumere il nome di Caprica Sei (come se fosse l’ultima Sei rimasta) e ad infiltrarsi nuovamente tra gli umani. La guerra però ha dato il via ad uno stadio di terrore, i cyloni vengono smascherati e Caprica si ritrova a dover affrontare delle scelte che potrebbero persino far scomparire la sua razza stavolta. Inizialmente decisa del suo ruolo e della sua fede, arriverà a schierarsi contro i suoi stessi fratelli. Ma sarà davvero lei? Oppure è un’altra Sei? E che legame esiste tra lei, le visioni che ha e le visioni di Gaius? Se Dio ha un piano per tutti, quale allora il suo?


Numero Otto
 (la bravissima Grace Park): Otto è praticamente scissa in due personaggi ben precisi e distinti, da seguire nella serie. La prima è “Boomer” (Sharon Valerii), pilota di Raptor del Galactica e amante del Capo Tyrol. Boomer inizia ad avere dubbi sul suo passato e a risvegliare in lei una coscienza che si manifesterà come cylone. E’ la copia Numero Otto che attenterà alla vita di William Adamo. La seconda è Sharon “Athena” Agathon, copia che Helo incontra su Caprica e che dopo molte peripezie riuscirà ad unirsi agli umani, a sposare Helo e a combattere i cyloni. Lei e Helo avranno una bimba, Hera, la prima neonata generata dall’unione di un umano e un cylone. Destinata ad essere una delle cose più importanti per il futuro dell’umanità stessa.

Saul Tigh (Michael Hogan): fraterno amico di Bill Adamo e Colonnello della Flotta Coloniale, Saul è un uomo tutto d’un pezzo, con caparbietà e fermezza a guidare le sue azioni e un credo militare molto forte. Perennemente manipolato da sua moglie Ellen, Saul subirà molte ferite quando i suoi credi vacilleranno e le sue sicurezze si infrangeranno, alla scoperta più eclatante: egli è ciò che ha sempre odiato.

Galen Tyrol (Aaron Douglas): è il Capo Tecnico del Galactica, un uomo devoto al suo lavoro e altamente professionale. Capo Tyrol è un uomo in bilico tra certezze e vuoti, vuoti del suo passato che implicheranno molti momenti in cui si perderà, per poi riemergere completamente diverso. Frastornato dalla sua storia d’amore con una Numero Otto prima (Boomer) e la giovane assistente Cally, Galen arriverà a scoprire la verità che tanto lo assilla.

Karl “Helo” Agathon (il bravo Tahmoh Penikett): Tenente della Flotta e pilota di Raptor, come Boomer, Karl è uno dei personaggi migliori dell’intera serie. Umile, gentile, forte e determinato fino alla fine, il Tenete “Helo” è un ufficiale a cui tutti si rifanno e a cui molti puntano. Riesce a vedere il giusto ed è uno dei pochi che intuisce il bene e il male sin da principio, o la sincerità. Quando Kara torna dalla morte, lui è l’unico assieme a Lee a sostenerla per la via verso la Terra. Durante il suo soggiorno su Caprica si innamora di Sharon (ma lui pensa sia Boomer) e quando tutto si chiarisce il suo amore resta più forte della diversità stessa: non è interessato agli umani o ai cyloni, ma solo a ciò che il suo cuore gli suggerisce. Dall’amore tra lui e Sharon “Athena” avrà origine la piccola Hera, futura speranza della creazione…

Battlestar_Galactica_4

Samuel T. Anders (Michael Trucco): giocatore di pyramid nei Caprica Buccaneers (gioco molto diffuso sulle 12 Colonie) e futuro leader della resistenza umana contro i cyloni, Samuel è uno dei pochi sopravvissuti che riesce a lasciare l’ormai condannato pianeta di Caprica grazie all’intervento di Kara e della missione di salvataggio ordinata dal Presidente Roslin. Una volta sul Galactica, inizierà ad avere una relazione molto particolare con Kara e ad avere visioni di un passato non suo, che porteranno ad una sconcertante rivelazione.

Ellen Tigh (Kate Vernon): moglie del Colonnello Tigh, donna arrivista e manipolatrice, pronta a scendere a patti coi cyloni stessi, durante l’occupazione su New Caprica (pianeta abitabile, trovato dalla Flotta, ma abbandonato dopo che i cyloni lo avevano occupato per creare una società distopica per gli umani). Si rivelerà essere molto più di ciò che appare.

Tory Foster (Rekha Sharma): assistente del Presidente Roslin dopo la morte del giovane Billy. Tory è una donna molto ambigua e sibillina. Arriverà a compiere scelte molto drammatiche e pericolose, ma per quale scopo?

 Battlestar Galactica Season 1 Opening

Continua…


Informazioni sull'autore

Andrea Ruscito [Jor-El]Nato a Cassino (FR) e residente a Pontecorvo (FR), classe 1982. Cultore del brand mutante di Casa Marvel (gli X-Men) con specializzazione nella Forza Fenice e Jean Grey. Amante della DC Comics, vede in Superman la più grande forma di rappresentazione ed espressione del fumetto supereroistico. Tra le passioni s'annoverano la musica, la Science Fiction, il fumetto, il cinema, la poesia e la pittura. Serie tv preferita? Battlestar Galactica!Leggi tutti gli articoli di Andrea Ruscito