Autore Topic: Panini Comics: Progetti Futuri  (Letto 264909 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline phoenix_81

  • *****
  • Nerd geneticamente modificato
  • Post: 3438
Re:Panini Comics: Progetti Futuri
« Risposta #45 il: 10 Agosto 2018, 20:03:20 »
  • In realtà, aspettare un volume più corposo un pò di più non lo ritengo un gran sacrificio, anzi. Quello che proprio è incomprensibile sono i volumetti cartonati con 5-6 storie come le propongono ora...
    Se per esempio il ciclo di Waid su Devil ce lo proponevano in 3 comodi volumi qualcuno si sarebbe lamentato?

    Esattamente... infatti già adesso quei volumetti sono drasticamente diminuiti, con le ristampe del Fresh Start sono certo che spariranno del tutto. Resteranno in quel formato solo gli inediti che continueranno ad essere stampati per ciclo ogni 6 mesi.

    Offline Silver Surfer

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5686
    • La risposta è dentro di noi. (Ma è sbagliata...)
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #46 il: 10 Agosto 2018, 20:18:57 »
  • In teoria a me sarebbe piaciuto già da un po' avere spillati monografici formato Usa da 32 pagg. in modo da avere libertà assoluta su cosa leggere e cosa no, ed era per quello che ero passato alla lettura in originale all'inizio degli anni 2000.
    Dall'altra parte però c'è la questione dei prezzi, perchè ok che in originale una storia la pagherei 4 euro contro i 2 dell'albo italiano, però siamo arrivati ad avere 24 pagg. a 2 euro quando oggi 72 le paghiamo, che so, 4 euro. Ragionandola in questi termini il prezzo quasi raddoppia e si avvicina sempre più ai 10 centesimi a pagina verso i quali mi sembra ci stiamo indirizzando.
    Visto il generale calo di qualità delle storie, il mercato mi sembra si stia indirizzando sempre più verso il collezionismo oppure tenti di sfruttare il più possibile quel nocciolo duro di lettori (e per ora mi ci metto anche io) che comunque continua a comprare. Difficilmente si acquistano nuovi lettori, a meno che, facendo tabula rasa degli albi contenitore non si riesca a catturare una minima parte di chi attirato dai film è interessato a quel determinato personaggio e solo a quello.
    Non vorrei che il fumetto americano classico (supereroistico, perchè quello tipo "Image" forse ha una attrattiva ora maggiore), o quello popolare più in generale (leggasi Bonelli), in Italia stia ormai sprofondando sempre più in un angolo e che non si riesca, tra tutti, a trovare una alternativa diversa all'aumento di prezzo mascherato da riduzione delle pagine.

    If sacred places are spared the ravages of war... then make all places sacred. And if the holy people are to be kept harmless from war... then make all people holy.
    Previously known as Dex-Starr

    Online Leonard13

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3614
    • E venne un giorno...
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #47 il: 10 Agosto 2018, 20:35:41 »
  • L'abbandono delle edicole,disperati nuovi formati,per me siamo davvero arrivati ad un punto di non ritorno per la Panini.
    "Le Meraviglie sono qui per restare. E ce ne sono sempre di più. Citizen V, la Trottola, Blue Diamond… Se volessi, potrei continuare ad aspettare, ma questo fermerebbe solo me, non loro. E la cosa che vidi quando fui su quel palazzo e quell’onda iniziò a infrangersi intorno a me è che non saranno loro ad adattarsi a noi. Ormai il mondo è diverso. Le regole sono cambiate. Per sempre. E nessuno ha idea di cosa ci riserverà il futuro. Però la sai una cosa? Scoprirlo sarà un gran divertimento!"
    Marvels,Kurt Busiek.

    "Stai cominciando a capire, Clark, questa è la fine, per tutti e due. Avremmo potuto cambiare il mondo, e ora guardaci. Io sono diventato un problema politico, e tu… tu sei una barzelletta. Voglio che ricordi, Clark, negli anni che verranno, nei tuoi momenti più intimi, voglio che ricordi la mia mano, attorno alla tua gola, voglio che ricordi… l’unico uomo che ti ha battuto."
    Il Ritono Del Cavaliere Oscuro,Frank Miller.

    "E io...gli ho mostrato,che un uomo senza speranza è un uomo senza paura."
    Devil Rinascita,Frank Miller.

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4975
    • Gotham City
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #48 il: 10 Agosto 2018, 20:38:20 »
  • Il metodo migliore per me rimane sempre, lo spillato, con almeno 2 storie di serie importanti.
    In volume, solo le storie migliori, ma in volumi belli ciocciotti, non farei mille volumi anche per schifezze.

    Infatti mi piaceva molto lo stile che c'era in passato. Spillati. 100% brossurati per le serie migliori. Omnibus/volumi corposi per le run imperdibili.

    Non capisco invece da dove è nata tutta sta moda in Italia che se non è cartonato, allora meglio non comprarlo, ormai si vedono pure boiate in cartonato e a prezzi non proprio popolarissimi.

    Posto il fatto che come ho già detto, il top del top, per me sarebbe il digitale per le singole storie a prezzi bassi, tipo la metà di uno spillato.


    In teoria a me sarebbe piaciuto già da un po' avere spillati monografici formato Usa da 32 pagg. in modo da avere libertà assoluta su cosa leggere e cosa no, ed era per quello che ero passato alla lettura in originale all'inizio degli anni 2000.
    Dall'altra parte però c'è la questione dei prezzi, perchè ok che in originale una storia la pagherei 4 euro contro i 2 dell'albo italiano, però siamo arrivati ad avere 24 pagg. a 2 euro quando oggi 72 le paghiamo, che so, 4 euro. Ragionandola in questi termini il prezzo quasi raddoppia e si avvicina sempre più ai 10 centesimi a pagina verso i quali mi sembra ci stiamo indirizzando.
    Visto il generale calo di qualità delle storie, il mercato mi sembra si stia indirizzando sempre più verso il collezionismo oppure tenti di sfruttare il più possibile quel nocciolo duro di lettori (e per ora mi ci metto anche io) che comunque continua a comprare. Difficilmente si acquistano nuovi lettori, a meno che, facendo tabula rasa degli albi contenitore non si riesca a catturare una minima parte di chi attirato dai film è interessato a quel determinato personaggio e solo a quello.
    Non vorrei che il fumetto americano classico (supereroistico, perchè quello tipo "Image" forse ha una attrattiva ora maggiore), o quello popolare più in generale (leggasi Bonelli), in Italia stia ormai sprofondando sempre più in un angolo e che non si riesca, tra tutti, a trovare una alternativa diversa all'aumento di prezzo mascherato da riduzione delle pagine.

    Coi prezzi attuali per il mercato italiano non proprio florido economicamente, secondo me difficilmente si potranno prendere nuovi lettori, tanto che, per quanto mi riguarda, Panini è da tempo che sta compiendo mosse per massimizzare i guadagni dallo zoccolo duro, ma che a sua volta, aumento dopo aumento, va in calando.

    Io la situazione attuale la vedo come ultima spiaggia e come chi, non se la sta passando proprio bene, del resto penso sia inutile parlare di prezzi di altri paesi, anche perchè bisogna tener conto di tantissime cose.
    « Ultima modifica: 10 Agosto 2018, 20:41:09 da Cosmonauta »


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline SisselMarston

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1082
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #49 il: 10 Agosto 2018, 21:14:50 »
  • Il fatto che stiano raccogliendo le serie in volume per me è tra le cose migliori che sta facendo attualmente la Panini.
    Poi non è che raccolta in volume=/ cartonato, cioè se volessero potrebbero farlo uscire in brossurato ma preferiscono il cartonato perché acchiappa, insomma al limite devono finirla con il cartonato e ritornare con il 100%, ma devo continuare a raccogliere le serie che in passato era una delle grande mancanze Panini.
    Poi anche in passato tra 100%Marvel e sopratutto Marvel Best si raccoglievano serie di dubbio valore, altroché le migliori, anche in volume che dovevano essere Best ma i questo non avevano quasi niente.
    Per quanto riguarda i cicciotti potrebbero anche farli, ma basta che non sparano prezzi assurdi o troppo cicciotti, perché non credo voglia vedere nessuno volumi venduti anche a 30€ cosi a caso.


    Offline phoenix_81

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3438
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #50 il: 10 Agosto 2018, 21:16:28 »
  • Non capisco invece da dove è nata tutta sta moda in Italia che se non è cartonato, allora meglio non comprarlo, ormai si vedono pure boiate in cartonato e a prezzi non proprio popolarissimi.

    Io non ci vedo mode e dubito qualcuno faccia ragionamenti del tipo "se non è cartonato non lo compro".
    La Panini negli ultimi anni è passata gradualmente dai brossurati ai cartonati non per massimizzare i guadagni, ma perchè si sono rivelati essere maggiormente apprezzati dal pubblico. Perchè? Semplice: a discapito di un prezzo leggermente superiore si può avere un volume più piacevole da vedere e da leggere, e soprattutto per alte foliazioni, più solido e duraturo (i brossurati prima o poi tendono a scollarsi). Ovvio quindi che il mercato delle ristampe si sia spostato in questa direzione, con i brossurati da fumetteria che hanno perso in qualità per giustificare un gap di prezzo più consistente.

    Io la situazione attuale la vedo come ultima spiaggia e come chi, non se la sta passando proprio bene, del resto penso sia inutile parlare di prezzi di altri paesi, anche perchè bisogna tener conto di tantissime cose.

    Un conto è dire che gli spillati Marvel non vendano come un tempo (per tante ragioni, prima delle quali la scarsa qualità delle storie), ma pensare che la Panini non se la stia passando proprio bene è una baggianata. Annunciano e pubblicano un centinaio di uscite al mese, in tutti i formati possibili, e col passare del tempo l'offerta non fa che aumentare... sono leader del mercato in molti paesi, non un'azienducola che tira a campare!

    Per quanto riguarda i cicciotti potrebbero anche farli, ma basta che non sparano prezzi assurdi o troppo cicciotti, perché non credo voglia vedere nessuno volumi venduti anche a 30€ cosi a caso.

    Più sono grossi, più aumenta il rapporto qualità/prezzo.
    Meglio avere un volume da 450 pp a 35€ che 4 da 110 pp a 13€ l'uno, mi sembra ovvio
    « Ultima modifica: 10 Agosto 2018, 21:21:14 da phoenix_81 »

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4975
    • Gotham City
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #51 il: 10 Agosto 2018, 21:22:54 »
  • Io non ci vedo mode e dubito qualcuno faccia ragionamenti del tipo "se non è cartonato non lo compro".

    Ce ne sono eccome, si trovavano commenti sia sulle pagine degli editori che dei gruppi FB, e dicevano proprio che in brossurato passavano oltre, visto diverse volte all'uscita sia dei Library che degli Essential.



    Citazione
    Un conto è dire che gli spillati Marvel non vendano come un tempo (per tante ragioni, prima delle quali la scarsa qualità delle storie), ma pensare che la Panini non se la stia passando proprio bene è una baggianata. Annunciano e pubblicano un centinaio di uscite al mese, in tutti i formati possibili, e col passare del tempo l'offerta non fa che aumentare... sono leader del mercato in molti paesi, non un'azienducola che tira a campare

    Io mica parlo come soldi aziendali, ma di come le vendite in Italia siano calate di parecchio almeno nel campo Marvel, almeno questo a mia percezione tramite social e fumetteria che frequento, poi la realtà non so quale sia.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #52 il: 10 Agosto 2018, 21:30:04 »
  • Praticamente Panini farà quello che sta già facendo in altri Paesi europei.
    - si pagherà di più per meno pagine
    - il fumetto diventerà più di nicchia per chi frequenta le fumetterie
    - i volumi delle serie spillate arriveranno dopo tremila anni

    Chissà quando lo farà la Lion.
    A quel punto sarà davvero la fine.
    « Ultima modifica: 10 Agosto 2018, 21:33:11 da Ashel »

    Offline phoenix_81

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3438
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #53 il: 10 Agosto 2018, 21:43:07 »
  • Io non ci vedo mode e dubito qualcuno faccia ragionamenti del tipo "se non è cartonato non lo compro".

    Ce ne sono eccome, si trovavano commenti sia sulle pagine degli editori che dei gruppi FB, e dicevano proprio che in brossurato passavano oltre, visto diverse volte all'uscita sia dei Library che degli Essential.


    Se non fosse per l’elevata qualità delle storie presentate, onestamente anch’io eviterei di prendere gli Essential perché sono alquanto scarsi...
    I library vengono spesso ristampati in cartonato, quindi anche in questo caso è comprensibile, quantomeno per alcune storie, che si preferisca saltare in attesa di un’edizione più duratura.

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5429
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #54 il: 10 Agosto 2018, 21:55:47 »
  • Praticamente Panini farà quello che sta già facendo in altri Paesi europei.
    - si pagherà di più per meno pagine
    - il fumetto diventerà più di nicchia per chi frequenta le fumetterie
    - i volumi delle serie spillate arriveranno dopo tremila anni

    Chissà quando lo farà la Lion.
    A quel punto sarà davvero la fine.
    In altri paesi, che tu sappia, la cosa funziona? Tu stai in Germania, se non erro.

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #55 il: 10 Agosto 2018, 22:55:25 »
  • Non esistendo le edicole i fumetti si vendono solo nelle fumetterie. Da anni si andava avanti con spillati minestrone da cinque serie, sostituiti da spillatini simil americani da una storia (quelli che vogliono introdurre)  o da quelli più "all'italiana" con due storie della stessa serie.
    Tutti i prodotti costano in media qualcosa in più rispetto ai prezzi italiani.
    La vera pacchia sono i brossurati, pubblicati regolarmente per quasi tutti le serie da anni, però con la stessa qualità dei tp inglesi.
    Secondo me si vuole andare verso questo modello.

    I numeri non li conosco ma avendo Panini i diritti anche della DC praticamente non ha concorrenza.

    Per il resto io acquisto veramente tutto in originale, se non in casi eccezionali, quindi non so esprimere una valutazione qualitativa.

    Offline Logan_Legacy

    • X-Men
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 7276
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #56 il: 10 Agosto 2018, 23:39:01 »
  • Ennesimo cambio di pubblicazione da parte di Panini e sta volta si rischia davvero grosso. Mi piace l'idea del monografico però a conti fatti sarebbe stato meglio accorpare le serie forti,  invece che fare 3 spillati per thor, iron man e Capitan America (immagino andrà a finire cosi) a 6€ totali avrei preferito spillato unico da 72 pagine a 3.90€ con tutti e tre. Vedremo come andrà avanti e come verranno davvero gestiti gli spillati. Uno spillato di Wolverine me lo aspetto sempre 48 pagine con Wolverine e X-23 per esempio o piuttosto quello dei F4 con F4 e Marvel 2 in 1. A conti fatti saranno pochi i veri monografici mi sa.
    Per il resto ottima la conferma di brossurati da fumetteria per tutte le mini/serie fuori continuity e quant'altro che tanto 9 volte su 10 non mi interessano e le saltavo direttamente.
    Buona anche la scelta di cercare di ristampare i cicli già usciti in spillato in volumi più grossi quantomeno risulta più facile anche recuperarli in futuro senza aspettare anni e anni.
    Vedremo nei prossimi mesi con un quadro completo come verrà gestita la situazione totale.

    Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk

     


    Offline Largand

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9684
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #57 il: 11 Agosto 2018, 12:00:15 »
  • Faccio copia/incolla di quanto ho già scritto da un'altra parte...

    Citazione
    Citazione
    Quanti bambini, futuri lettori, conoscete che quando hanno del tempo libero, leggono qualcosa?
    Una rarità, ormai sono tutti a giocare  con un telefonino in mano.
    Che la Panini prendesse atto della situazione era ormai inevitabile.
    Il fumetto di super eroi con le edicole ha chiuso, e da tempo.

    Per la Panini staccare il tubo alle edicole significa risparmiare un sacco di soldi in tirature, in quanto non dovranno più stare a sopportare le tonnellate di resi che tornavano indietro.
    Con le fumetterie possono organizzarsi perfettamente con gli abbonamenti e le varie prenotazioni, senza sprechi di albi.

    Ma tutto questo si collega al post che quotavo.
    Per quanto ancora potranno resistere?

    Non avviene più il ricambio generazionale, il meccanismo si è ormai inceppato.
    Ai bambini non interessa leggere, e neppure agli adolescenti. E bambini ed adolescenti erano l'80% del mercato del fumetto.
    Oggi invece i maggiori fruitori sono gli over 25, quando non over 30.
    E' chiaro che questa tipologia di clientela ha maggior disposizione di denaro rispetto a bambini ed adolescenti, ed è per questo che gli editori si ingegnano sul come spremere più soldi possibili da questo mercato.

    Per quanto riguarda l'albetto da 24 pagine più copertina era una formula in parte provata pure dalla Play Press (loro erano 22 pagine più copertina) alla fine degli anni '80- primissimi anni '90 (ad es. "Iron Man"), quando cioè erano in pochi a leggere fumetti di super eroi, dopo le chiusure della Corno  e della Cenisio, e Star Comics, Play Press, e Comic Art dovettero quindi ricostruire quasi da zero un mercato allora inesistente.
    Ci riuscirono, grazie al ritorno di molti ex lettori Corno e approfittando del fatto che ormai le tonnellate di cartoni animati giapponesi (gratis) delle tv commerciali (che contribuirono alla crisi del fumetto nei primi anni '80)  erano state metabolizzate, ed i ragazzi cercavano qualcosa di diverso.

    Oggi la situazione è invece molto mutata, e non c'è nessun segno di un possibile interessamento dei giovani alla lettura cartacea.
    Aspettiamoci quindi albetti da 24 pagine abbastanza cari (intorno agli € 2,50), e continui rincari.

    Fino a quando si passerà totalmente alla lettura digitale.
    Sono un cittadino dello spazio. Mi ritengo quindi Apolide...e non italiano.

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4975
    • Gotham City
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #58 il: 11 Agosto 2018, 12:09:59 »
  • Coi prezzi attuali, se fossi un ragazzino o un adolescente pure io, con tutto l'interesse per questi personaggi, me ne starei bene alla larga di comprare anche uno spillato da 2€ per 24 paginette o di spendere 4€ per uno con qualche storia in più.

    Ok che molti giovani non saranno totalmente interessati, ma io ne ho beccati anche tanti che appena sentivano i prezzi facevano una faccia molto sorpresa, ma non solo, secondo me Panini negli ultimi anni ha fatto scelte editoriali che hanno fatto perdere di volta in volta sempre più lettori anche dello zoccolo duro e continuare ad aumentare i prezzi per tamponare è come mettere la polvere sotto il tappeto, prima o poi ti esplode tutto e tanti saluti.

    Comunque sulla pagina Panini noto che c'è molta più delusione e malcontento dei precedenti aumenti, dove già la situazione non era delle più felici.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Panini Comics: Progetti Futuri
    « Risposta #59 il: 11 Agosto 2018, 12:27:04 »
  • Ho capito ma se i numeri sono questi il risultato può essere solo un aumento dei prezzi. È la legge del mercato.