Autore Topic: Cinema  (Letto 264100 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline AdrianVeidt

  • *
  • Legge a malapena il suo nome...
  • Post: 277
Re:Cinema
« Risposta #1755 il: 10 Maggio 2021, 21:48:48 »
  • Visto Minari l'altro giorno...
    Mah, mi è piaciuto poco o nulla.
    Storia di emigrati coreani negli USA degli anni 80 ed annesse difficoltà (prima su tutte, il diverso).
    Ho empatizzato quasi niente con i personaggi e l'ho trovato un pò stereotipato, cambia l'etnia ma il risultato è sempre quello.
    "Minari" l'ho trovato un film carino.
    Più che stereotipato è molto autobiografico data la storia personale di Lee Isaac Chung.
    Cade nei soliti stereotipi della paura per il diverso ed il pregiudizio poi sconfitto, anche se ribaltato dato che qui sono i coreani a guardare con supponenza gli americani e le loro usanze.
    Il minari, poi, è una bella metafora
    Spoiler  :
    dato che riesce a crescere e metter radici in una terra non sua così come la famiglia, nel finale. Focale il personaggio della nonna che pianta i semi della pianta ed allo stesso modo pianta "i semi" all'interno della famiglia.
    Bellissima la fotografia, una regia discreta (cinica, ferma, statica che diventa più virtuosa quando cala il sole ed accompagna con i suoi movimenti di macchina i mille pensieri di Jacob) e discreto anche il montaggio.
    Ad esaltare il film sono le interpretazioni degli attori: Il bravissimo Steven Jeun (vedete "Burning" di Lee Chang-dong per apprezzarlo in altre vesti), così come brave sono Han Ye-ri e Noel Cho, perfette le interpretazioni di Yoon Yeo-jeong ed il piccolo Alan Kim.
    Spoiler  :
    Ho trovato emotivamente molto d'impatto la scena della corsa del piccolo David per raggiungere la nonna.

    Nulla da eccezionale, ma un film al quale darei un 6.5/10.

    Offline Gon Freecss

    • Batman Inc.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10478
    • The Lonesome Loser
    Re:Cinema
    « Risposta #1756 il: 11 Maggio 2021, 19:46:03 »


  •  :w00t:


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline AdrianVeidt

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 277
    Re:Cinema
    « Risposta #1757 il: 11 Maggio 2021, 19:55:29 »
  • http://youtu.be/sS6ksY8xWCY

     :w00t:

    L'A24 oramai è garanzia di qualità.
    Non sbagliano un film neanche per sbaglio.

    Offline HCPunk

    • B.P.R.D.
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9582
      • mike_bonzo Instagram
    Re:Cinema
    « Risposta #1758 il: 12 Maggio 2021, 10:35:50 »
  • Questo ce l'ho segnato giù da mesi, mi ha preso tantissimo! :sisi:
    Sostieni DC LEAGUERS




    "Non so da dove esce l'idea che gli angeli siano beati...a me fanno cacare sotto."


    Offline Gon Freecss

    • Batman Inc.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10478
    • The Lonesome Loser
    Re:Cinema
    « Risposta #1759 il: 12 Maggio 2021, 19:35:37 »
  • Ieri ho rivisto Scuola di Mostri, sempre carino. :asd:
    Oggi vedo Frankenstein's Army.


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline HCPunk

    • B.P.R.D.
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9582
      • mike_bonzo Instagram
    Re:Cinema
    « Risposta #1760 il: 13 Maggio 2021, 08:58:27 »
  • Ieri ho rivisto Scuola di Mostri, sempre carino. :asd:
    Oggi vedo Frankenstein's Army.

    Bello Scuola di mostriiiiii!  :w00t: Che ricordi..

    Frankenstein's Army mai visto ma dal trailer pare carino :mmm:
    Sostieni DC LEAGUERS




    "Non so da dove esce l'idea che gli angeli siano beati...a me fanno cacare sotto."


    Offline Tankorr

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3070
    • Green Lantern Corps
    Re:Cinema
    « Risposta #1761 il: 13 Maggio 2021, 09:27:43 »
  • Ho visto La Vendetta di Krimilde, completando il dittico che compone “i Nibelunghi” di Fritz Lang.

    Se la prima parte era molto epica, maestosa e solare, la seconda parte vira decisamente verso toni cupi,crepuscolari, e quasi grotteschi.
    Si respira un’atmosfera malata, di tragedia prima incombente ed inevitabile e quindi pienamente manifesta.

    il bicromatismo (non dico bianco e nero perchè la versione del mio dvd è seppiata) è STRAORDINARIO, usato in maniera espressionista per creare atmosfere distorte e malate, di una potenza visiva davvero incredibile.

    La corte di Etzel (Attila) è un groviglio di caverne, cunicoli, palazzi e strane architetture che sembrano uscite da un incrocio malato tra l’arte egizia e qualche cultura tribale del pacifico. Gli Unni sono strani uomini dalla pelle scura, sempre dinoccolati e piegati, che sembrano più vicini agli Orchi della trilogia di Jackson che ad un popolo di fieri guerrieri.
    Etzel stesso esteticamente è stranissimo, sembra una mummia di qualche civiltà sudamericana.

    Questo crea un ovvio, voluto ed assolutamente riuscito contrasto con i Burgundi e la loro civiltà, che hanno l’estetica luminosa e “pulita” di un racconto cavalleresco classico.

    Il parallelismo peraltro è chiaro, ed in un singolo punto della pellicola platealmente esplicito, visto che Burgundi e Goti vengono identificati con il popolo tedesco.

    incredibilmente, il modo in cui il tutto viene esposto non è disturbante, nè da una impressione di “proto-nazismo”: è semplicemente l’Età degli Eroi di quel popolo, la stessa che per la nostra cultura si indentifica nell’Iliade e nell’Odissea.

    Su tutta la pellicola, svetta la figura di Krimilde, tanto pura e candida nella prima parte (La morte di Sigfrido), tanto oscusa e demoniaca in questa seconda.

    c’è un perfetto connubio tra scrittura, interpretazione, regia e scenografia per rendere questo. Krimilde è Vendetta, è Morte, il il Destino malevolo che si abbatte su un’era dorata e la distrugge.

    Lei è il motore assoluto di questa seconda parte e la sola ed unica protagonista.
    i Burgundi/Nibelunghi sono interessanti in quanto sicuramente colpevoli di un grande misfatto, ma al contempo stoici ed eroici nella fedeltà alla loro causa.

    La saga dei nibelunghi, da me appena scoperta, mi affascina non poco.

    E’ la storia di un eroe (Sigfrido) e di due donne di lui innamorate (Brunilde e Krimilde) che percorrono lo stessa tragica via: donna innamorata, donna tradita ed orfana del proprio amore, donna vendicativa.

    Sono praticamente, ed a partire dal nome, due iterazioni leggermente diverse dello stesso personaggio di base.

    Gli uomini attorno a loro si piegano, muoiono, o fanno entrambe le cose.

    Certo, anche nel mito greco ci sono donne simili, mi vengono in mente Medea o Clitemnestra (che però è stronza e basta ^^), ma in generale non si respira l’atmosfera soffocante ed assolutamente pessimistica che ho trovato nei Nibelunghi.

    E’ una saga di passione, di eroismo e grandi imprese, che però volgono tutte al sangue e alla morte.

    ecco, per usare un termine unico, è una saga più “sanguigna” di quelle greche che conosco.

     Tornando alla pellicola in sè, è la terza del periodo degli anni 20 di Lang che vedo (le altre sono il Dottor Mabuse e Metropolis) ed è l’ennesimo capolavoro.

    La Krimilde vista qui, mi ha ricordato molto la Maria di Metropolis, che guarda caso è il film successivod di Lang: probabilmente da qui ha preso l’idea della donna glaciale, assassina quasi impersonale e….”meccanica”.

    Allo stesso modo, nel brulicare degli Unni dentro e fuori i loro cunicoli e alle lunghe sequenze di gruppo a loro dedicate, dove sembrano formiche indaffarate in scenografie enormi, ho visto un’anticipazione degli “uomini ingranaggio” di Metropolis.


    « Ultima modifica: 13 Maggio 2021, 09:30:43 da Tankorr »



    Offline pumui75

    • X-Men
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6818
    • marvel zombie, fissato con i crossover e star trek
    Re:Cinema
    « Risposta #1762 il: 13 Maggio 2021, 12:21:04 »
  • Riviste di recente FEMMINE CONTRO MASCHI e il seguito , carini devo dire .

    Salvo solo questi  film italiani degli anni duemila :

    ULTIMO BACIO
    SMS
    TRADITORE
    HAMMAMET
    MANUALE D'AMORE 1

    saluti dal colle ASTAGNO DI ANCONA

    Offline AdrianVeidt

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 277
    Re:Cinema
    « Risposta #1763 il: 13 Maggio 2021, 12:40:15 »
  • Hai lasciato fuori i migliori film italiani degli anni 2000 che sono:
    - "Il Divo", "Le conseguenze dell'amore" e "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino
    - "L'imbalsamatore", "Gomorra", "Reality" e "Dogman" di Matteo Garrone
    - "Fortapasc" di Maco Risi
    - "Non essere cattivo" di Claudio Caligari

    Tutti grandissimi film.

    Offline Giankymeo87

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 20
    Re:Cinema
    « Risposta #1764 il: 13 Maggio 2021, 12:47:09 »
  • Hai lasciato fuori i migliori film italiani degli anni 2000 che sono:
    - "Il Divo", "Le conseguenze dell'amore" e "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino
    - "L'imbalsamatore", "Gomorra", "Reality" e "Dogman" di Matteo Garrone
    - "Fortapasc" di Maco Risi
    - "Non essere cattivo" di Claudio Caligari

    Tutti grandissimi film.

    Sorrentino a me non piace proprio,però gli altri film citati sono dei filmoni,secondo me davvero i migliori.Dogman splendido sotto ogni punto di vista sia nella forma che nella sostanza,da vedere assolutamente!

    Offline AdrianVeidt

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 277
    Re:Cinema
    « Risposta #1765 il: 13 Maggio 2021, 12:50:32 »
  • Hai lasciato fuori i migliori film italiani degli anni 2000 che sono:
    - "Il Divo", "Le conseguenze dell'amore" e "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino
    - "L'imbalsamatore", "Gomorra", "Reality" e "Dogman" di Matteo Garrone
    - "Fortapasc" di Maco Risi
    - "Non essere cattivo" di Claudio Caligari

    Tutti grandissimi film.

    Sorrentino a me non piace proprio,però gli altri film citati sono dei filmoni,secondo me davvero i migliori.Dogman splendido sotto ogni punto di vista sia nella forma che nella sostanza,da vedere assolutamente!
    Il primo Sorrentino è un regista di livello, poi dopo l'Oscar si è montato la testa ed è diventato la caricatura di se stesso.
    "Il Divo" è un film clamoroso.

    Offline superxeno

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1296
    • Io sono la speranza
    Re:Cinema
    « Risposta #1766 il: 13 Maggio 2021, 14:08:22 »
  • Continuando il mio filone coreano ho visto The Handmaiden - Mademoiselle di Park Chan-wook nella versione estesa di quasi 3 ore.
    Altro gran film, non c'è che dire. Questo regista abbina una grande capacità di narrare per immagini a montaggio pazzesco. Poi i tre atti di questo film sono praticamente 3 film diversi, tutti uniti dal filo conduttore generale della trama.

    Ho deciso che lo vedo/rivedo tutto. A partire dalla trilogia della vendetta per continuare con i film che non avevo visto.
    Ho la sensazione che Old Boy non mi piacerà quanto mi è piaciuto la prima volta, ma varrà la pena rivedere anche quello.
    Sometimes I feel so deserted

    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 18601
    • Sostieni DCLeaguers!
    Re:Cinema
    « Risposta #1767 il: 23 Maggio 2021, 00:23:01 »
  • Ho visto Fuga da Reuma Park di Aldo, Giovanni e Giacomo. Simpatico!
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)

    Offline Orochimaru

    • Vertigo
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 678
    • 二人目の六道
      • この世の救世主
    Re:Cinema
    « Risposta #1768 il: 23 Maggio 2021, 01:23:25 »
  • Hai lasciato fuori i migliori film italiani degli anni 2000 che sono:
    - "Il Divo", "Le conseguenze dell'amore" e "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino
    - "L'imbalsamatore", "Gomorra", "Reality" e "Dogman" di Matteo Garrone
    - "Fortapasc" di Maco Risi
    - "Non essere cattivo" di Claudio Caligari

    Tutti grandissimi film.

    Sorrentino a me non piace proprio,però gli altri film citati sono dei filmoni,secondo me davvero i migliori.Dogman splendido sotto ogni punto di vista sia nella forma che nella sostanza,da vedere assolutamente!
    Il primo Sorrentino è un regista di livello, poi dopo l'Oscar si è montato la testa ed è diventato la caricatura di se stesso.
    "Il Divo" è un film clamoroso.

    ..e dannatamente attuale, cambiano i visi..ma nella storia italiana le trame machiavelliche  sono sempre un must have. :sisi:

    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 18601
    • Sostieni DCLeaguers!
    Re:Cinema
    « Risposta #1769 il: 23 Maggio 2021, 10:57:52 »
  • Ho visto Sucker Punch. Cammina in bilico tra "bello" e "vaccata" per parecchie sequenze. Poi cade.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)