News:

Sostenete DC Leaguers (scopri come).

Menu principale

Monster - di Naoki Urasawa

Aperto da Occhi nella Notte, 24 Dicembre 2011, 21:56:19

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Ryo Narushima

Monster Deluxe #7

Bellissimi i nuovi personaggi presenti in questo numero, sopratutto Milch, un vero idolo. Ottima anche la storia di Fritz, mentre Martin si preannuncia un personaggio fighissimo. Manca poco, il mistero sta per svelarsi, la villa, il quadro, i morti, tutto sta per concludersi.
''Perchè così ho scelto''


Ryo Narushima

Concluso oggi.

Non so ancora dire se il finale mi sia piaciuto o meno, da una parte mi ha soddisfatto, ma dall'altra sento un forte senso di criptico, sopratutto per quanto riguarda alcune scelte di Johan e alcune trovate narrative poco verosimili.

Molto attuale il significato di fondo, con questa critica alla freddezza moderna e ad un tipo di società esterna che tende ad infettare gli uomini trasformandoli sempre in qualcosa di malvagio e perverso.

A livello tecnico è un fumetto semplice, ma con uno storytelling fuori dal comune. E' difficilissimo intrattenere facendo largo uso di primi piani e mezzi busti, eppure l'autore ci riesce perfettamente, creando tante mini inquadrature sui dettagli, le espressioni e le varie sequenze che vanno a comporre la pagina. Un lavoro di dettagli molto cinematografico.

I personaggi sono praticamente tutti belli, in un modo o nell'altro ti lasciano sempre qualcosa.

Nei difetti, a livello soggettivo, ci metto solo un'eccessiva alternanza di eventi che a volte tendono a spezzare il filo, sopratutto nella parte centrale, ma capisco che parliamo di una precisa scelta narrativa basata sui cambi di scena.

Grande opera, da metabolizzare.
''Perchè così ho scelto''


Ryo Narushima

Non ancora sazio dell'esperienza di Monster, mi sono riletto per bene i volumi centrali che mi avevano convinto poco (4-5-6) e devo dire che li ho apprezzati molto di più questa volta.

Ovviamente è dovuto anche al fatto che già conoscevo i colpi di scena successivi, però questa rilettura mi ha permesso di capire meglio alcuni passaggi e significati dell'opera che mi erano sfuggiti.

Ho trovato anche un'ulteriore chiave di lettura su cui non avevo riflettuto abbastanza, e devo dire che ti lascia parecchio a pensare perchè sfocia in una critica sociale davvero inquietante. Penso sia proprio questo il ''mostro'' che ha voluto raccontare l'autore.

Una storia che secondo me va riletta almeno due volte per comprendere al meglio il grande mosaico del male costruito da Urasawa.
''Perchè così ho scelto''


Mordecai Wayne

Il Mostro del titolo non è imputabile ad una persona. Io l'ho sempre interpretato così.
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


Mordecai Wayne

Citazione di: Mordecai Wayne il 02 Agosto 2021, 14:57:35

ANOTHER MONSTER - The Investigative Report (ROMANZO)

Autori:  Naoki Urasawa, Takashi Nagasaki e Werner Weber
Fumetteria e online
13x18, B., 351 pp., b/n, con sovraccoperta|16€
PLANET MANGA

Il caso Johan ha fatto tremare la Germania. Ma la verità non è ancora stata svelata. Questo libro è un rapporto fondamentale sul caso Johan. Un giornalista austriaco ne è l'autore. Ci sono punti in comune tra il caso Johan e gli omicidi avvenuti nei dintorni di Salisburgo. Siete pronti a leggere la conclusione di due vicende cruente e terrorizzanti?
In uscita questa settimana
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


Logan_Legacy

In questi giorni ho letto tutta la serie e devo metabolizzare il finale. La serie è davvero un gioiellino e ogni volume non annoia mai, molto bravo Urasawa a farti appassionare ad ogni personaggio primario o secondario che sia caratterizandolo e raccontandoti la sua storia tra questi Martin e Grimmer sono quelli che più ho trovato interessanti. La storia inizia come un thriller ma piano piano prende un'altro sviluppo andando a toccare diversi temi. Il finale lascia un po' spiazzati e non spiega tutto però per come si sviluppa la storia capiamo alla fine che
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Resto comunque enormemente soddisfatto della lettura e ora che panini ristampa 20th Century Boys darò un'altra occasione ad Urasawa perché mi incuriosisce molto come autore.

Ora che ho finito l'opera devo decidere se rileggere tutta la storia per trovare altre chiavi di lettura o se approfittarne per guardare la controparte animata.

Voto finale 8.5

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

 


Ryo Narushima

Citazione di: Logan_Legacy il 04 Settembre 2021, 15:28:42
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Un attimo però
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.
''Perchè così ho scelto''


Logan_Legacy



Citazione di: Ryo Narushima il 04 Settembre 2021, 15:45:33
Citazione di: Logan_Legacy il 04 Settembre 2021, 15:28:42
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Un attimo però
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Si l'interpretazione che hai dato è come quella che ho pensato io. Il mio commento era riferito al fatto che Johan
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

 


Narsil90

Ho letto i primi due volumi di questo manga e devo cimentarmi ora con il terzo. Inutile dire che gli facevo il filo da anni e, sono stati ottimamente ripagati. L' opera di Urasawa ha un taglio davvero cinematografico, l' autore gioca con i primi piani e le ombre e sembra buttarti a capofitto in un vecchio noir anni 60. La storia si delinea pian piano e l' autore caratterizza al meglio non solo i protagonisti ma, anche i comprimari, donando ad ogni vicenda spessore e una forma ben precisa.
Inutile dire che arrivato al terzo volume, già mi sto ponendo molti quesiti, primo fra tutti il fatto che il "mostro" non è sempre facile da trovare e delineare, a volte, anzi quasi sempre, il contesto in cui si trova Tenma sembra parlare chiaramente sulla natura umana e sul suo lato cicinico calcolatore e spietato.
Ad ora, una grandissima opera.

"Allora a Fingolfin parve di antivedere la totale rovina dei Noldor e l'irrimediabile sconfitta di tutte le loro casate; e, in preda all'ira e alla disperazione, balzò sul suo grande cavallo Rochallor e partì tutto solo, che nessuno avrebbe potuto trattenerlo. Passò per il Dor-Nu-Fauglith come un vento tra la polvere, e chiunque lo vide sfrecciare fuggì sgomento, persuaso che si trattasse di Oromë in persona: ché una spaventosa, folle rabbia lo aveva invaso, al punto che i suoi occhi splendevano come quelli dei Valar. E così giunse solo ai cancelli di Angband, e soffiò nel corno, e picchiò ancora e ancora alle porte di bronzo, sfidando Morgoth a uscire e ad affrontarlo a singolar tenzone. E Morgoth usci.'"

Narsil90

Letto fino al sesto volume, devo dire che più la storia va avanti e meglio si delineano le cose. Il tratto dell' autore rispetto ai primi volumi è molto migliorato, ed è incredibile come solo grazie ai primi piani riesca a tenere incollati alle pagine. Fino ad ora il quinto volume è quello che mi è piaciuto di più, anche grazie all' introduzione di Grimmer e ad una svolta decisamente più netta rispetto all' incipit dell' opera. Ora vado con il volume 6.

"Allora a Fingolfin parve di antivedere la totale rovina dei Noldor e l'irrimediabile sconfitta di tutte le loro casate; e, in preda all'ira e alla disperazione, balzò sul suo grande cavallo Rochallor e partì tutto solo, che nessuno avrebbe potuto trattenerlo. Passò per il Dor-Nu-Fauglith come un vento tra la polvere, e chiunque lo vide sfrecciare fuggì sgomento, persuaso che si trattasse di Oromë in persona: ché una spaventosa, folle rabbia lo aveva invaso, al punto che i suoi occhi splendevano come quelli dei Valar. E così giunse solo ai cancelli di Angband, e soffiò nel corno, e picchiò ancora e ancora alle porte di bronzo, sfidando Morgoth a uscire e ad affrontarlo a singolar tenzone. E Morgoth usci.'"