News:

Sostenete DC Leaguers (scopri come).

Menu principale

Wolverine: Arma X - di Barry Windsor-Smith

Aperto da Occhi nella Notte, 13 Agosto 2009, 19:35:57

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Vorador

Citazione di: Solomon il 26 Febbraio 2017, 23:17:34
Sono d'accordo con Mordecai, il 100% è più che sufficiente.
Anche perché ho potuto vedere questa versione gigante di persona, e non mi ha convinto: molti disegni mi sono sembrati un filino sgranati, perché evidentemente non concepiti per delle pagine tanto grandi.
In compenso ha dei begli extra (bozzetti, copertine, ecc...), che certo però non sono imprescindibili.

Ancora migliore del 100% è però il volume uscito nella collana Le Grandi Saghe, che aveva pure, oltre ovviamente alla serie titolare, alcune storie (a essa scollegate), disegnate - e in certi casi anche sceneggiate - da Windsor-Smith (trait d'union del volume). E le sue tavole sono talmente belle che più roba c'è, meglio è :ahsisi: Queste tre storie sono assenti in tutte le altre edizioni (giustamente, eh, dal momento che non fanno parte di Arma X), quindi la loro presenza è un ulteriore pro a favore di questa edizione (una è addirittura sceneggiata da Claremont, mica cazzi).
E il volume è pure "fisicamente" migliore del 100%, quindi direi che non ci sono proprio scusanti :ahsisi:

Ah, a quel volume non c'avevo minimamente pensato.
A questo punto, cerco di valutare al meglio...
Grazie ;)

PS
grazie per il link diretto :)

toky91

Ma solo avendolo iniziato oggi mi sono accorto che la sovraccoperta dell'edizione delude è un mega poster   :clap: :clap: ora capisco il prezzo, che figata non lo sapevo neanche prima di prenderlo  :wub:

Mordecai Wayne

Tutte le edizioni deluxe hanno la sovracopertina che diventa un mega poster. :up:
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


toky91

Citazione di: Mordecai Wayne il 13 Aprile 2017, 16:05:49
Tutte le edizioni deluxe hanno la sovracopertina che diventa un mega poster. :up:
Quindi tutti i grandi tesori marvel? Ottima cosa

Mordecai Wayne

Citazione di: toky91 il 14 Aprile 2017, 09:56:29
Citazione di: Mordecai Wayne il 13 Aprile 2017, 16:05:49
Tutte le edizioni deluxe hanno la sovracopertina che diventa un mega poster. :up:
Quindi tutti i grandi tesori marvel? Ottima cosa
Esattamente.
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


Numero95

Letta edizione serie oro ed è stata una lettura fantastica. È un piccolo racconto dell'orrore, sotto certi versi sembrava di leggere swamp thing o Frankenstein, incentrata sulle origini, queata volta, di wolverine come bestia, come mutante, come immortale. La lettura non è stata faticosa nonostante l'eta, ha piu di 25 anni la storia, i disegni sono perfetti e rendono bene l'atmosfera. Un piccolo gioiellino che tutti i fan dovrebbero acquistare :ahsisi:

Arkin Torsen

Quanto ai disegni, è la mia storia di Wolverine preferita.
In generale, sta nella mia top3 dell'artigliato.
La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)

Matt Murdock

Citazione di: Arciconte il 31 Luglio 2012, 20:06:03
Letta nei giorni scorsi.

Devo dire che del personaggio fino ad ora conoscevo solo le storie con gli X-Men di Claremont (devo ancora arrivare alle saghe più recenti) e la bella storia solista di Claremont e Miller. Ah, e poi i film sugli X-Men (ma non il film su Wolverine). Quindi, in soldoni, quel che sapevo era che gli artigli e lo scheletro di adamantio non sono poteri mutanti, bensì innesti artificiali, e non vedevo l'ora di leggere questa storia, di cui ovviamente avevo recepito l'importanza.

Ma mai mi sarei aspettato un'opera di tale portata. E' la classica (si fa per dire) storia che ti ridefinisce un personaggio, quella che te lo fa guardare in modo del tutto diverso. E più consapevole. Per Wolverine c'è un prima e un dopo Arma-X.

Una narrazione cruda, che non fa sconti, scandita da immagini di una potenza inaudita che sono una raffica continua di pugni nello stomaco, dettati dai particolari sul corpo martoriato del nostro. Il punto di vista è quello degli scienziati, ma l'identificazione del lettore è tutta con Wolvie, di cui percepiamo e facciamo nostre la confusione, il terrore, la rabbia.

Un crescendo di emozioni e indignazione che ha il suo climax nella scena in cui
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Una cosa interessante è che Logan è sì una vittima, ma non ci viene mai presentato come una vittima innocente. Sin da subito l'autore ci dice che è un violento, un poco di buono. Volendo, un vero testa di cazzo. Mai vuole indurre ad una pietà spicciola e commiserevole. Quel che vuole l'autore non è la pietà del lettore, ma la riflessione. Una riflessione sulla dignità dell'uomo, di qualsiasi uomo, e sul concetto di umanità. Il tutto passando ovviamente tra uno squartamento e l'altro, come è giusto che sia  :asd:.

Un capolavoro quindi? Ahimè, per quanto mi riguarda no. Ma come, direte voi? Sì perchè ho trovato il finale, purtroppo, alquanto deludente. Mi spiego. Dopo il climax di cui ho scritto in Spoiler, la mia mente era all'apice del coinvolgimento emotivo, ed ecco che subito dopo (invece di un diminuendo graduale verso il finale) mi si cancellano le ultime 50 pagine per un ritorno ad uno status pressochè iniziale, troncando così di colpo tutto il pathos che mi si era accumulato. Il tutto per dirigersi verso un finale frettoloso ed approssimativo. Insomma, non ho particolarmente gradito tale trovata.

Questo resta comunque un mio giudizio personale, che niente toglie alla bontà e all'importanza complessiva di un'opera che però avrebbe potuto, secondo i miei personalissimi standard, essere davvero perfetta anche dal punto di vista narrativo.
Letto l'absolute e devo dire che mi ritrovo perfettamente nel commento che ho citato. Finale veramente spiazzante anche se non per forza è un aspetto negativo. Il modo in cui l'autore trasmette l'orrore,il dolore, la sofferenza e i lati peggiori dell'essere umano resta comunque qualcosa di eccezionale.

Azrael

Wolverine: Arma X (1ª ristampa)
Grandi Tesori Marvel


Autori: Barry Windsor-Smith
25.5X35.5, 152 pp, Cartonato con sovraccoperta|27€
Contiene: Marvel Comics Presents #72/84

• Il capolavoro di Barry Windsor-Smith nella sua edizione definitiva.
• Ecco svelato come l'uomo chiamato Logan è stato trasformato in Arma X!
• Prima di Wolverine, prima degli X-Men: una graphic novel violenta e fondamentale.
• Un volume in formato gigante e ricco di contenuti speciali inediti!
INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE

The Batman (2022) - Batcycle 🦇 REEL

The Batman (2022) McFarlane by Jim Lee 🦇 REEL 🦇



Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
Combatteremo le idee con idee migliori

Mordecai Wayne


Wolverine: Arma X
Marvel Must Have


Autori: Barry Windsor-Smith
17x26, C., 152 pp., col.|15€
Contiene: Marvel Comics Presents (1988) #72/84
MARVEL ITALIA

• Wolverine ha rappresentato molte cose per altrettante persone, ma per qualcuno era solo un'arma... e le armi possono uccidere!
• Il passato dell'uomo noto come Logan è pieno di misteri, e quello più tragico sta per venire alla luce.
• La risposta alla domanda che i fan si sono posti per anni: chi ha ricoperto di adamantio lo scheletro di Wolverine?
• Il mutante artigliato come non lo avevate mai visto, in una delle storie Marvel non soltanto più importanti, ma anche più drammatiche di sempre, frutto del genio di un maestro dei comics come Barry Windsor-Smith.
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


Heimdall

Ho letto questa storia nella versione cartonata Must-have Marvel.
Essendo una sorta di storia di origini permette al lettore di conoscere molti aspetti ancora non raccontati, questo vale ancora di più nel caso di Logan che sin dall'inizio ha avuto molte zone oscure della propria esistenza.
La narrazione di BWS è ricca di pathos ma, pur avendola apprezzata, l'ho trovata un tantino macchinosa e pesante. Spesso ho avuto l'impressione che i "fiumi" di testo, soprattutto fuori campo, siano stati persino superflui dato che le bellissime vignette trasmettono già quelle sensazioni di dolore e strazio dovute all'accanimento terapeutico.
In più, anche se funzionale al racconto, non ho amato particolarmente la fase di simulazione che "annacqua" un po' tutto ciò che viene letto in precedenza.
Insomma una storia che è altamente spettacolare dal punto di vista visivo ma che non mi ha scaldato il cuore come avrei immaginato.

Voto: 6,5


Non è una brutta cosa rendersi conto che non si hanno tutte le risposte. Poi cominci a fare le domande giuste....