News:

Sostenete DC Leaguers (scopri come).

Menu principale

Batman: Il Figlio dei Sogni - di Kia Asamiya

Aperto da Azrael, 28 Dicembre 2012, 11:49:04

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Phempt

Se lo trovo potrei anche prenderlo...ma sono sicuro che l'unico giapponese che possa fare faville con Batman sia Katsura  :sisi:
Forse questo è il tipo di follia che questa città premia.

Azrael

Ho appena finito il Vol.1

Sono rimasto colpito positivamente e avrei voluto leggere subito anche il seguito  :lol:
All'inizio ci ha messo un pò a prendermi, ma poi una volta entrati nel vivo della trama è stato tutto liscio come l'olio, ci sono diverse sequenze che assomigliano al film "Batman" di Tim Burton e volendo anche qualche vignetta sullo scontro tra Batman e Joker da The Killing Joke.

Ripeto per me è promosso  :sisi:
INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE

The Batman (2022) - Batcycle 🦇 REEL

The Batman (2022) McFarlane by Jim Lee 🦇 REEL 🦇



Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
Combatteremo le idee con idee migliori

Fumetto

Citazione di: Selina Kyle il 29 Giugno 2013, 18:23:23
Perché Max Allan Collins ha adattato il testo in inglese.  :up:
In realtà l'ha praticamente riscritta. Infatti rispetto alla prima edizione play press, questa nuova edizione è praticamente un altro fumetto. Stesse tavole ma dialoghi e balloon diversi.
Dario "Fumetto" Mattaliano
In Traduzione:  DOOMSDAY CLOCK #5, HEROES IN CRISIS #3-4

Selina Kyle

Citazione di: Fumetto il 05 Luglio 2013, 09:02:06
Citazione di: Selina Kyle il 29 Giugno 2013, 18:23:23
Perché Max Allan Collins ha adattato il testo in inglese.  :up:
In realtà l'ha praticamente riscritta. Infatti rispetto alla prima edizione play press, questa nuova edizione è praticamente un altro fumetto. Stesse tavole ma dialoghi e balloon diversi.

Grazie Dario. :D


Una mela al giorno...

Azrael

#19


BATMAN: CHILD OF DREAMS N.2 [DI 2]

di Kia Asamiya
12,2x17,8, B+sc, 144 pp, b/n
€ 5,95

La reporter giapponese Yuko Yagi è a Gotham City per produrre un documentario per la TV giapponese. Qui filma Batman mentre salva un gruppo di ostaggi da Due Facce. L'unico problema è che Due Facce dovrebbe ancora essere rinchiuso ad Arkham! Comincia quindi un mistero che vedrà Batman a dover affrontare tutti i suoi avversari storici: Due facce, il Pinguino, l'Enigmista e il Joker. Lo spettro di nuova droga (che proviene dal Giappone e ha l'effetto di provocare un desiderio di mutamento fisico e psicologico in chi la prende) aleggerà sulla vicenda.  Dalla penna e dal genio di Kia Asamiya, autore cult giapponese che ha ideato capolavori come Silent Mobius e Compiler, una rivisitazione moderna, appassionante, stupendamente illustrata del mito del Cavaliere Oscuro! Due volumi mozzafiato!
INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE

The Batman (2022) - Batcycle 🦇 REEL

The Batman (2022) McFarlane by Jim Lee 🦇 REEL 🦇



Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
Combatteremo le idee con idee migliori

Matt Murdock

dopo l'esperimento di "death mask" sto valutando se prendere anche questi due :mmm:

Azrael

Letto il vol.2

Come avevo ben intuito alla fine dello scorso volume dietro tutto ciò si rivela esserci
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.

Quindi volume abbastanza telefonato.

L'opera nel complesso non è male, ma non mi sento di voler andare oltre il 6,5
INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE

The Batman (2022) - Batcycle 🦇 REEL

The Batman (2022) McFarlane by Jim Lee 🦇 REEL 🦇



Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
Combatteremo le idee con idee migliori

Matt Murdock

io alla fine l'ho prenotato! comunque lo leggo senza troppe pretese, lo prendo come una lettura alternativa e niente più :sisi:

Azrael

Citazione di: Bruce Parker il 29 Luglio 2013, 08:50:43
io alla fine l'ho prenotato! comunque lo leggo senza troppe pretese, lo prendo come una lettura alternativa e niente più :sisi:

Si,  in questo modo si può fare.
INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE

The Batman (2022) - Batcycle 🦇 REEL

The Batman (2022) McFarlane by Jim Lee 🦇 REEL 🦇



Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
Combatteremo le idee con idee migliori

Matt Murdock

letto ieri! come mi è capitato con death mask è stata una lettura piacevole e divertente, la trama non è male ma l'autore non fa niente per tenere viva la curiosità del lettore perchè si
Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


un buon passatempo anche se ho preferito death mask! anche per me un 6,5 lo prende anche se avrei preferito se avessero mantenuto la caratteristica impronta manga con la lettura dalla fine verso l'inizio ecc...

Mordecai Wayne


Batman: Il Figlio dei Sogni

Autore: Kia Asamiya
18x26, Cartonato, 352 pp., b/n|25€
PLANET MANGA

• Batman scritto e disegnato dal maestro giapponese Kia Asamiya, autore di manga amatissimi come Silent Möbius e Dark Angel!
• Una troupe televisiva arriva in città per intervistare il Cavaliere Oscuro...
• ...ma si ritroverà coinvolta in un complicato caso che coinvolge Due Facce, l'Enigmista e altri supercriminali!
• Un'appassionante avventura, a cavallo tra Gotham City e Tokyo, che unisce i punti di forza dei comics a quelli dei manga!
Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
Look!


Ryo Narushima

Batman: Il Figlio dei Sogni

Un buon omaggio al brand da parte di Asamiya, che non tradisce i canoni americani, ma allo stesso tempo nemmeno quelli Giapponesi, e il risultato è un mix convincente.

Una storia così basilare che può essere letta anche da chi non sa nulla di Batman, le caratterizzazioni sono semplici ed efficaci, e non manca nemmeno un villain completamente nuovo che rappresenta la parte più ''giapponese'' della produzione, sia come design che come filosofia ''dell'io''.

Artisticamente è manga nel character e americano negli scorci, qualche influenza si vede, sopratutto nell'uso delle campiture e nei dettagli sugli edifici. Rispetto ad un manga puro dell'autore si notano piccole imprecisioni nella costruzione dei volti, sono un po' strani a volte, ma per essere uno stile ibrido funziona più che bene.

Narrativamente potrebbe risultare troppo scontato, quindi non vi aspettate la serie con i colpi di scena del secolo, è tutto molto basilare e lineare, ma con un buon intrattenimento.

''Perchè così ho scelto''