Autore Topic: Superman: Che cosa è successo all’uomo del domani? di Alan Moore  (Letto 33917 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Carmine Falcone

  • ***
  • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
  • Post: 1524
  • Il Romano
Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
« Risposta #120 il: 09 Marzo 2019, 01:51:21 »
  • Secondo wiki Jordan Eliot, il marito di Lois sarebbe in realta Superman/ Clark Kent sopravissuto con un nuova identità ed il figlio ne ha ereditato i poteri. Confermate questa tesi?

    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26707
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #121 il: 09 Marzo 2019, 14:05:59 »
  • Essì, è abbastanza evidente


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk Pro

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Carmine Falcone

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1524
    • Il Romano
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #122 il: 09 Marzo 2019, 14:32:52 »
  • Essì, è abbastanza evidente


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk Pro


    Meno male, se non fosse cosi sarebbe propabilmente una delle storie piu tragiche e "nichiliste" (tratto propabilmente comune della narrativa di Moore) della Dc.

    Offline attitude

    • Batman Inc.
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 436
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #123 il: 01 Maggio 2019, 16:38:52 »
  • Tramite il volume dei classici del fumetto di Repubblica mi sono recuperato le due storie di Moore su Superman, accostamento che mi incuriosiva tantissimo.
    Penso che Per l'uomo che aveva tutto partisse da un'idea di base molto intrigante, ovvero di sviscerare quale fosse il desiderio più grande di Superman, ma che lo sviluppo di questa idea non mi abbia fatto impazzire, purtroppo. Comunque caruccia eh, ma diciamo che penso che il peso dei suoi anni si senta un bel po.
    Già diverso il discorso per Che cosa è successo all'Uomo del Domani?, storia che per me risente di meno dei suoi oltre 30 anni, e che si pone come ideale conclusione del Superman pre-Crisis, ma anche di un qualunque altro Superman.
    Certo, il fatto che passi in rassegna parecchi suoi nemici a mo' di elenco non l'ho trovato il massimo, ma in generale sono sicuramente rimasto più soddisfatto dalla lettura di questa storia piuttosto che da quella precedente.

    Offline Ale87reds

    • Arkham Asylum
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2498
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #124 il: 01 Maggio 2019, 21:48:19 »
  • Tramite il volume dei classici del fumetto di Repubblica mi sono recuperato le due storie di Moore su Superman, accostamento che mi incuriosiva tantissimo.
    Penso che Per l'uomo che aveva tutto partisse da un'idea di base molto intrigante, ovvero di sviscerare quale fosse il desiderio più grande di Superman, ma che lo sviluppo di questa idea non mi abbia fatto impazzire, purtroppo. Comunque caruccia eh, ma diciamo che penso che il peso dei suoi anni si senta un bel po.
    Già diverso il discorso per Che cosa è successo all'Uomo del Domani?, storia che per me risente di meno dei suoi oltre 30 anni, e che si pone come ideale conclusione del Superman pre-Crisis, ma anche di un qualunque altro Superman.
    Certo, il fatto che passi in rassegna parecchi suoi nemici a mo' di elenco non l'ho trovato il massimo, ma in generale sono sicuramente rimasto più soddisfatto dalla lettura di questa storia piuttosto che da quella precedente.




    Per L''uomo che aveva tutto è un capolavoro!!! Ad avercele storie così al giorno d'oggi

    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 18628
    • Sostieni DCLeaguers!
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #125 il: 01 Maggio 2019, 22:35:33 »

  • Penso che Per l'uomo che aveva tutto partisse da un'idea di base molto intrigante, ovvero di sviscerare quale fosse il desiderio più grande di Superman, ma che lo sviluppo di questa idea non mi abbia fatto impazzire, purtroppo. Comunque caruccia eh, ma diciamo che penso che il peso dei suoi anni si senta un bel po.


    Sono d'accordo con te.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)

    Offline Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1240
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #126 il: 17 Gennaio 2020, 20:07:36 »
  • Letto Per l'uomo che aveva tutto.
    Certo che Superman si complica parecchio la vita col suo più grande desiderio  :lolle: Batman e Mongul se la fanno facile...
    A parte gli scherzi mi è piaciuta molto, ed è molto commuovente che, anche nella previsione migliore, quella del desiderio,
    Spoiler  :
    le cose per Kal-El non si metteranno bene comunque

    Offline Ben-Point

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1611
    • I, Ben, have a dream.
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #127 il: 30 Luglio 2020, 21:47:08 »
  • Ho letto dalla guida del forum di come questo sia un buon punto di partenza per iniziare a leggere l'Azzurrone. Vedendo le storie contenute nel volume sarà questo questo sarà il mio prossimo acquisto DC certo.
    "Lasciati prendere dalla rabbia e da una furia spietata. L'ira forte è pura è la forza motrice che ti permette di muovere braccia e gambe." - Giyu Tomioka (Demon Slayer)

    "Quando sono uscito, ho visto tutti quei corpi lì a terra... Troppi da contare... Troppi da immaginare... Non era più la guerra: era omicidio." - Edward Daniels (Shutter Island)

    Offline WolveRick

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 146
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #128 il: 31 Luglio 2020, 10:23:29 »
  • Ho letto dalla guida del forum di come questo sia un buon punto di partenza per iniziare a leggere l'Azzurrone. Vedendo le storie contenute nel volume sarà questo questo sarà il mio prossimo acquisto DC certo.

    Come punto di partenza ci può stare, anche se questo Superman rimane un Superman pre-crisi.
    John Byrne con il suo "Man of Steel" del 1986 riscriverà poi le origini in modo definitivo. E questo per me è il miglior starting-point in assoluto sull'Azzurrone (per quanto io ami le storie di Moore)

    Offline Ben-Point

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1611
    • I, Ben, have a dream.
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #129 il: 31 Luglio 2020, 15:10:06 »
  • Ho letto dalla guida del forum di come questo sia un buon punto di partenza per iniziare a leggere l'Azzurrone. Vedendo le storie contenute nel volume sarà questo questo sarà il mio prossimo acquisto DC certo.

    Come punto di partenza ci può stare, anche se questo Superman rimane un Superman pre-crisi.
    John Byrne con il suo "Man of Steel" del 1986 riscriverà poi le origini in modo definitivo. E questo per me è il miglior starting-point in assoluto sull'Azzurrone (per quanto io ami le storie di Moore)

    Grazie per il consiglio, allora recupererò entrambe le storie allo stesso modo.
    "Lasciati prendere dalla rabbia e da una furia spietata. L'ira forte è pura è la forza motrice che ti permette di muovere braccia e gambe." - Giyu Tomioka (Demon Slayer)

    "Quando sono uscito, ho visto tutti quei corpi lì a terra... Troppi da contare... Troppi da immaginare... Non era più la guerra: era omicidio." - Edward Daniels (Shutter Island)

    Offline ClarkArrow46

    • Kryptoniani
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1839
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #130 il: 05 Ottobre 2020, 11:47:46 »
  • Cos'è successo all'uomo del domani?

    Questa storia nella mia speciale classifica occupa la posizione.. 17!

    Qui troverai la classifica completa:

    http://www.dcleaguers.it/forum/fortezza-della-solitudine/superman-la-top-25/

    Parto subito dicendo che, oltre all'absolute nel post di apertura, le stesse 3 storie sono presenti nel volume 92 della collana Eaglemoss a 13,99 oppure separatamente l'uomo che aveva tutto nel volume 20 e cos'è successo all'uomo del domani nel volume 30 della collana Mondadori.

    E di queste 3 storie l'unica che mi è piaciuta è proprio quest'ultima.
    Quella con Swamp Thing lasciamo perdere.
    "L'uomo che aveva tutto" per me è sopravvalutata, forse negli anni in cui era uscita era innovativa per il suo approccio, ma al giorno d'oggi non sembra niente di speciale inoltre risente terribilmente degli anni passati, i disegni sono davvero troppo "old style" per me.

    Detto questo veniamo all'unica storia che per me è meritevole: Cos'è successo all'uomo del domani?

    Ho riletto l'ultima storia di Alan Moore grazie al 30°Volume della Collana di Superman della Mondadori/Lion, questa storia è un vero gioiello, è qualcosa di diverso dal solito.

    La degna conclusione di un eroe.


    Eh si, è proprio così perchè questa storia porta a conclusione la storia del Superman della Silver e Bronze Age (1955-1986)!
    Se volete approfondire ecco un link ad un altro mio post:
    http://www.dcleaguers.it/forum/fortezza-della-solitudine/tutti-i-superman-dal-1938-ad-oggi/

    Sia chiaro nemmeno in questa storia i disegni sono belli, ma quantomeno sono accettabili. Ma è un bel saluto al personaggio con momenti davvero forti come ad esempio (non aprite se non avete letto la storia)

    Il momento della scelta che cambierà per sempre tutto:
    Spoiler  :


    La pagina finale che svela il mistero e che ti lascia con un innegabile senso di speranza e lieto fine:
    Spoiler  :

    Se si segue Superman da tanto tempo apprezzerete sicuramente una storia dei tempi andati come questa, se siete neofiti del personaggio lasciate stare.  :up:



    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 153796
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Le Storie di Alan Moore - Absolute
    « Risposta #131 il: 18 Gennaio 2021, 10:25:32 »

  • Superman: Che cosa è successo all’uomo del domani?
    DC Limited Collector's Edition


    Autori: Alan Moore, Curt Swan, Dave Gibbons
    25.5X35.5, C., 128 pp., col.|24€
    Contiene: Superman #423, Action Comics #583, DC Comics Presents #85, Superman Annual #11
    DC PANINI COMICS

    • In un unico volume in formato gigante, le storie di Superman firmate dal grande Alan Moore!
    • Il leggendario Curt Swan disegna l’avventura definitiva dell’Uomo d’Acciaio: Cosa è successo all’Uomo del Domani?
    • Il disegnatore di Watchmen Dave Gibbons affianca Moore per l’indimenticabile scontro con Mongul in Per l’uomo che aveva tutto!
    • Alcune delle più belle avventure di sempre dedicate all’Azzurrone, firmate dal più grande sceneggiatore vivente!
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1240
    Re:Superman: Che cosa è successo all’uomo del domani? di Alan Moore
    « Risposta #132 il: 18 Gennaio 2021, 13:40:40 »
  • Quest'edizione in formato grande mi tenta...  :sisi:

    Offline moebius

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1812
    Re:Superman: Che cosa è successo all’uomo del domani? di Alan Moore
    « Risposta #133 il: 19 Gennaio 2021, 18:11:01 »
  • Ma è ricolorato....? Mamma mia terribile tutto quel grigio......... :sick: ma che è, Milano? :asd:

    Offline CARMINE

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 121
    Re:Superman: Che cosa è successo all’uomo del domani? di Alan Moore
    « Risposta #134 il: 23 Febbraio 2021, 23:39:14 »
  • Ho recuperato questo albo nel formato gigante Panini, hanno fatto un bel lavoro dal punto di vista grafico.
    Una gran bella storia, un'ipotetica ultima di storia di Superman così intensa la poteva scrivere solo un genio come Moore. E' pazzesco pensare come non risulta noiosa, banale o datata nonostante sia stata scritta ben 35 anni fa.
    Può sembrare scontata la classica situazione dell'ultima battaglia dell'eroe contro tutti i suoi più grandi nemici, ma dietro c'è una riflessione sulla paura della morte, la paura dell'aver vissuto una vita a metà a causa delle cose lasciate in sospeso (vedi l'amore per Lois e Lana) e il maledetto senso del dovere che ti costringe a mettere da parte le cose che desideri facendoti sentire anche un po egoista per averci minimanete pensato. Stupendo il finale
    Spoiler  :
    con Clark che si trova costretto ad uccidere MXYZPTLK per salvare la vita dei suoi amici ed è talmente affranto e deluso per aver infranto il suo giuramento del non uccidere nessuno che decide di porre fine a Superman entrando in contatto con la kryptonite dorata con conseguente cliffanger sulla sua presunta morte o sulla sua esistenza come Jordan Elliot marito di Lois Lane 
    Buone le 2 mini storie con Swamp Thing e la dinamica del virus (e ne sappiamo qualcosa dopo l'ultimo anno vissuto xD) e L'uomo che aveva tutto a mio avviso la più bella delle 2 mini.
    "Di nuovo il ronzio. La ricreazione è conclusa, finalmente. Dovrebbe sentirsi sollevato, vendicato. Ma si sente perduto e solo. Si sente male. Va nel suo luogo preferito. La palestra. Con l'odore di polvere e sudore. Sente quasi i pugni di un ragazzo che colpiscono un sacco, un suono ripetuto come quello di una mitraglia. Ma è tutto finito ora. Morto e sepolto nel passato."