Autore Topic: Superman: Diritto di Nascita (Birthright)  (Letto 40326 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Fabraxas Choule

  • Arkham Asylum
  • *
  • Legge a malapena il suo nome...
  • Post: 444
  • Hell is empty and all the devils are here.
    • www.noncel'ho.it
Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
« Risposta #15 il: 29 Giugno 2010, 17:01:35 »
  • La serie della  Play Press DC Universe 1-12, comprende anche Lobo. Non prendetela.  :lol:
    Aspetto la ristampa Planeta o prendo il volume in lingua.  :sisi:
    Don't you see what's happened while your gaze was elsewhere? Someone's stolen the lightning.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 154242
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #16 il: 29 Giugno 2010, 17:03:24 »
  • Se la ristampano la prendo  :ahsisi:
    INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE



    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31388
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #17 il: 29 Giugno 2010, 18:22:28 »
  • Aspetto la ristampa Planeta o prendo il volume in lingua.  :sisi:

    Fai bene, è una gran bella storia.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline Barry Allen

    • Amministratore
    • *
    • T.F.M.A. Since 1956
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 22930
    • Scarlet Speedster
      • www.dcleaguers.it
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #18 il: 29 Giugno 2010, 18:41:57 »
  • Birthright è una cagata pazzesca!

    p.s. mi sa che ho sbagliato topic  :look:
    "Respira, Barry. Respira...
    Ascolta l'aria, il vento che ti sfiora la faccia.
    Senti il terreno... I tuoi piedi, che ti spingono sempre più velocemente.


     
    Senti il fulmine, Barry. Tocca il fulmine. Senti la sua potenza... La sua elettricità.
    Scorre nelle tue vene, come un fuoco dentro di te, viaggiando lungo ogni singolo nervo del tuo corpo. Come una scossa...



    Non sei più te stesso, ora. Sei parte di qualcosa di più... Come una Forza della Velocità. E' tua."


    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26918
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #19 il: 29 Giugno 2010, 18:46:32 »
  • però, due pareri così discordanti di seguito uno all'altro dovevo vederli :asd: :asd:
    a parte gli scherzi, che io sappia è l'unica storia disegnata da Yu per la DC, o ce ne sono altre?

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Green Arrow

    • Visitatore
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #20 il: 30 Giugno 2010, 12:19:35 »
  • L'ho riletta l'altro giorno ed è veramente una ottima storia

    però, due pareri così discordanti di seguito uno all'altro dovevo vederli :asd: :asd:
    a parte gli scherzi, che io sappia è l'unica storia disegnata da Yu per la DC, o ce ne sono altre?
    ha fatto anche questa per la Wildstorm http://www.dccomics.com/wildstorm/graphic_novels/?gn=5382

    quanto mi piacerebbe che ritornasse a disegnare Supes  :cry:

    Offline Walter West

    • Speed Force
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1535
    • The Dark Flash
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #21 il: 30 Giugno 2010, 12:26:53 »
  • Birthright è una cagata pazzesca!

    p.s. mi sa che ho sbagliato topic  :look:

    Sei serio? :D
    Barry.
    Tu non mi conosci.. e non ti ricordi di me. Quindi, questo è un ciao.. ed un addio.
    Prima che ti dica altro, devi andare da Batman. Chiedigli della lettera di suo padre. Digli che c'è qualcosa di sbagliato nella storia. Qualcuno l'ha infettata, e tutti voi avete dimenticato delle cose. Compreso me.
    Barry... grazie per avermi dato una vita stupefacente. Grazie per la gentilezza, per la tua ispirazione, per esserci sempre stato. E per ora. L'ultima volta.
    Avevi ragione. Ogni secondo è stato un dono.
    Per questo non me ne andrò in agonia, me ne andrò con l'amore nel cuore.
    Addio, Barry.
    Addio.

    Offline Barry Allen

    • Amministratore
    • *
    • T.F.M.A. Since 1956
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 22930
    • Scarlet Speedster
      • www.dcleaguers.it
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #22 il: 30 Giugno 2010, 12:41:12 »
  • Non mi è piaciuta per nulla, strano perché adoro Waid...
    "Respira, Barry. Respira...
    Ascolta l'aria, il vento che ti sfiora la faccia.
    Senti il terreno... I tuoi piedi, che ti spingono sempre più velocemente.


     
    Senti il fulmine, Barry. Tocca il fulmine. Senti la sua potenza... La sua elettricità.
    Scorre nelle tue vene, come un fuoco dentro di te, viaggiando lungo ogni singolo nervo del tuo corpo. Come una scossa...



    Non sei più te stesso, ora. Sei parte di qualcosa di più... Come una Forza della Velocità. E' tua."


    Offline Carol Danvers

    • Avengers
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3838
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #23 il: 30 Giugno 2010, 12:45:02 »
  • Anche a me Waid piace molto, ma questa mini mi ha detto poco e niente...







    *Membro del comitato "PIPISTRELLO ROSA", ente atto alla promozione, diffusione e salvaguardia delle bat-fanciulle.

    Un comprimario è per sempre*

    Carol Ferris o Barbara Gordon


    Offline Walter West

    • Speed Force
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1535
    • The Dark Flash
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #24 il: 30 Giugno 2010, 12:46:24 »
  • Io voglio leggerla, anche perché Secret Origin di Geoff Johns (che comunque leggerò) non mi convince per un piccolo motivo in particolare.
    Spoiler: ShowHide
    Superboy. >:(
    Barry.
    Tu non mi conosci.. e non ti ricordi di me. Quindi, questo è un ciao.. ed un addio.
    Prima che ti dica altro, devi andare da Batman. Chiedigli della lettera di suo padre. Digli che c'è qualcosa di sbagliato nella storia. Qualcuno l'ha infettata, e tutti voi avete dimenticato delle cose. Compreso me.
    Barry... grazie per avermi dato una vita stupefacente. Grazie per la gentilezza, per la tua ispirazione, per esserci sempre stato. E per ora. L'ultima volta.
    Avevi ragione. Ogni secondo è stato un dono.
    Per questo non me ne andrò in agonia, me ne andrò con l'amore nel cuore.
    Addio, Barry.
    Addio.

    Green Arrow

    • Visitatore
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #25 il: 30 Giugno 2010, 13:09:38 »
  • per me è meglio di Secret Origin, anche se non è in continuity ecc ecc...  :shifty:

    Offline rplant

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 925
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #26 il: 30 Giugno 2010, 14:04:38 »
  • Anche a me Waid piace molto, ma questa mini mi ha detto poco e niente...

    lo stesso vale per me  :(

    Offline Carol Danvers

    • Avengers
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3838
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #27 il: 30 Giugno 2010, 15:03:16 »
  • Io voglio leggerla, anche perché Secret Origin di Geoff Johns (che comunque leggerò) non mi convince per un piccolo motivo in particolare.
    Spoiler: ShowHide
    Superboy. >:(


    Oh, perché non ti convince? L'interpretazione di Johns è la migliore...
    che Superman abbia acquisito i suoi poteri solo da adulto è poco credibile...
    senza contare poi che l'esistenza di Clark/Superboy è fondamentale per la Legione ed eliminarlo ha causato solo problemi...







    *Membro del comitato "PIPISTRELLO ROSA", ente atto alla promozione, diffusione e salvaguardia delle bat-fanciulle.

    Un comprimario è per sempre*

    Carol Ferris o Barbara Gordon


    Offline Walter West

    • Speed Force
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1535
    • The Dark Flash
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #28 il: 30 Giugno 2010, 18:32:19 »
  • Io voglio leggerla, anche perché Secret Origin di Geoff Johns (che comunque leggerò) non mi convince per un piccolo motivo in particolare.
    Spoiler: ShowHide
    Superboy. >:(


    Oh, perché non ti convince? L'interpretazione di Johns è la migliore...
    che Superman abbia acquisito i suoi poteri solo da adulto è poco credibile...
    senza contare poi che l'esistenza di Clark/Superboy è fondamentale per la Legione ed eliminarlo ha causato solo problemi...

    Premetto che io Secret Origin non l'ho ancora letta, però sin da quando cominciai a documentarmi sull'universo DC l'idea di un Clark supereroe adolescente mi ha fatto sempre storcere il naso.
    Io ho sempre pensato che Clark dovesse arrivare ad essere Superman attraverso un lungo cammino di maturazione interiore, e non quand'era un semplice ragazzino. Riguardo questo punto di vista, mi è piaciuta molto l'interpretazione che Byrne ne dà in Man of Steel. Clark, quando scopre di avere dei superpoteri (e attenzione, questi si manifestano sin dall'infanzia, e non solo in età adulta come detto da te, Carol) decide di metterli a servizio della comunità, agendo però nell'ombra, facendo in modo che le proprie imprese possano apparire come "una forza della natura, od una semplice casualità". Poi, però, quando viene scoperto in seguito all'aver impedito che un aereo si schiantasse al suolo, decide definitivamente di mostrarsi al mondo come Superman. In questa storia, cioé Man of Steel, Clark, diciottenne, lascia Smallville, e vaga per il mondo, agendo nell'ombra quando la situazione lo richiede, maturando ed apprendendo, un po' come nel primo film di Donner (le mie origini di Superman preferite).
    Per quanto riguarda la faccenda Legione, quest'ultima mi era piaciuta di più nella run omonima di Johns. Mi piaceva l'idea che un Clark adolescente avesse dei superamici che lo incoraggiassero e confortassero, senza che però divenisse per forza di cose Superboy, lasciando soltanto un omaggio ai fan del personaggio, proprio come successo alla fine della run.
    E poi, scusate, il fatto che la Legione non possa esistere senza Superboy mi è sempre sembrata un tantino ridicola. Ho letto in giro che ad ispirare la Legione è stato SuperMAN e non SuperBOY. Un'organizzazione interplanetaria, che riunisce giovani da svariati sistemi solari che lottano per la libertà, la giustizia, la fratellanza tra i popoli, può averla ispirata un superuomo, un semidio, che a sua volta ha combattuto divinità malvagie, divoratori di soli, mostri di ogni sorta, con al suo fianco alleati altrettanto eccezionali, o un supereroe adolescente che salvava qualche sbronzo automobilista? Cioè, ho sempre pensato che la Legione dovesse essersi ispirata a Superman stesso, e non alla sua versione adolescente, proprio come spiegato da Johns nella sua run Legione dei Super-Eroi! Superman, il primo che ha promosso l’integrazione tra culture terrestri e aliene!
    Ritornando proprio alla run di Johns, sapete cosa mi sarebbe piaciuto? Beh, che Johns abbandonasse sì Superboy, ma che non rinunciasse alla Legione. Poteva venirne fuori una specie di “paradosso temporale”. Lasciatemi spiegare. Clark lega molto con la Legione. Così, come Superman nel passato aveva ispirato la Legione nel futuro, nel presente la Legione diventa una delle fonti di ispirazione di Clark per divenire, un giorno, Superman stesso.
    Spero di aver spiegato correttamente il mio punto di vista. :D
    « Ultima modifica: 30 Giugno 2010, 18:35:56 da Hero »
    Barry.
    Tu non mi conosci.. e non ti ricordi di me. Quindi, questo è un ciao.. ed un addio.
    Prima che ti dica altro, devi andare da Batman. Chiedigli della lettera di suo padre. Digli che c'è qualcosa di sbagliato nella storia. Qualcuno l'ha infettata, e tutti voi avete dimenticato delle cose. Compreso me.
    Barry... grazie per avermi dato una vita stupefacente. Grazie per la gentilezza, per la tua ispirazione, per esserci sempre stato. E per ora. L'ultima volta.
    Avevi ragione. Ogni secondo è stato un dono.
    Per questo non me ne andrò in agonia, me ne andrò con l'amore nel cuore.
    Addio, Barry.
    Addio.

    Offline Carol Danvers

    • Avengers
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3838
    Re:Superman: Diritto di Nascita (Birthright)
    « Risposta #29 il: 30 Giugno 2010, 20:10:12 »
  • Non ho letto Byrne, ma quella che mi stai citando tu è esattamente la versione di Johns...

    Spoiler DA SECRET ORIGINS 1-3
    Spoiler: ShowHide

    (il costume di Superboy c'era (e lo si intravede anche in Superman e la Legione dei Supereroi di Johns), ma chi ti dice che lo conoscessero? c'erano solo voci su un misterioso "Superboy" a Smallville (anche se lui aveva il costume nessuno l'ha mai visto veramente). Infatti il nome Superman glielo da Lois dopo che lui l'ha salvata a Metropolis)







    *Membro del comitato "PIPISTRELLO ROSA", ente atto alla promozione, diffusione e salvaguardia delle bat-fanciulle.

    Un comprimario è per sempre*

    Carol Ferris o Barbara Gordon