Cosa c'è di sbagliato nella Verità, nella Giustizia e nell'American Way?

Aperto da Selina Kyle, 28 Ottobre 2009, 20:44:27

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

ClarkArrow46

Questa storia nella mia personale classifica occupa la posizione.. 25!

Qui troverai la classifica completa:
http://www.dcleaguers.it/forum/fortezza-della-solitudine/superman-la-top-25/new/#new

Riprendo il commento di un altro utente

Citazione di: Sef- il 08 Novembre 2013, 22:28:32
Il racconto fa un po' l'eco a tutte le voci del popolo che chiedono PIU' GIUSTIZIA (io, spesso e volentieri, sono tra quelli).
Ma cosa s'intende, esattamente, con "più giustizia"?
Spesso ci lamentiamo che stupratori, assassini e pregiudicati vengano lasciati a piede libero, a causa di un sistema poco efficiente, di politici e giudici corrotti, e molte altre cose.

La cosa più difficile, come ci dimostra Clark, è tentare di fermare questi putridi individui SENZA cedere alla "tentazione", se così vogliamo chiamarla. Superman potrebbe uccidere chiunque, e magari al decimo omicidio la criminalità calerebbe un bel po', ma s'instaurerebbe un regno del terrore, una sorta di nazismo delle buone intenzioni.

Ed è per questo motivo che Superman è quello che è (riassumendo ovviamente anni ed anni di storie), perché non si tratta di fare la cosa giusta, ma di non fare quella sbagliata.

In sostanza una splendida storia, che ti spinge al commento e al confronto con altri lettori ma soprattutto con te stesso, un piccolo gioiello che, anche tra molti anni, verrà sicuramente considerato senza tempo, tanto dal lato tecnico, quanto per i contenuti che - ahimè - purtroppo saranno sempre attuali...  :(

Proprio così. La storia è cruda, dura, profonda.
Quando si presenta l'Elite con una soluzione alternativa ai metodi di Supes gran parte del popolo apprezza e da questo punto di vista è emblematica la scena in cui dei bambini

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Il pensiero di Superman è in questa frase:

La rabbia è facile. L'odio è facile. La vendetta e il disprezzo sono facili. Non mi piacciono gli eroi cattivi, semplicemente non credo in essi.

Se c'è una cosa che digerisco male sono i disegni, a tratti discreti altre volte proprio inguardabili. Se non fosse per questi sarebbe molto più in alto nella mia classifica.
L'unica immagine con un forte effetto visivo è quella nel finale con

Spiacente, ma non sei autorizzato a visualizzare il contenuto degli spoiler.


Se non riuscite a reperirla o comunque volete apprezzarla con toni meno "retrò" vi consiglio la visione della trasposizione animata: Superman Vs The Elite. Vi lascerà a bocca aperta.  ;)




Ken Parker


Penny-uno

Bellissima storia breve, adoro le tematiche di "dilemmi morali". Fin dove un supereroe può arrivare e quali confini non deve varcare? Si ricollega a certi argomenti trovati anche in Crisi d'Identità. Sempre tremendamente attuali la tentazione della giustizia sommaria e fai-da-te, soluzione facile e veloce che giustamente Supes condanna.  :sisi:
Da leggere.
Un grazie a ClarkArrow che me l'ha fatta scoprire con la sua classifica  :supes2: