Autore Topic: Marvel Masterworks: Devil  (Letto 32216 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 153874
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Marvel Masterworks: Devil
« il: 13 Febbraio 2012, 00:19:52 »


  • MARVEL MASTERWORKS DEVIL 1

    MARVEL MASTERWORKS DEVIL

    Fumetteria e Online
    17x26, B., 312 pp., col., con sovraccoperta|27€
    MARVEL ITALIA

    Eccezionale! La riedizione di Daredevil 1/14! Se volete leggere l’origine di Devil e le sue primissime avventure scritte da Stan Lee nel 1964/1966, questo è il volume che fa per voi! Disegni di Bill Everett, Joe Orlando, Wally Wood e John Romita. Inoltre, le prime apparizioni di pittoreschi supercriminali come il Gufo, Killgrave l’Uomo Porpora, il Matador, Mr. Fear e Stilt-Man! La ristampadelle prime storie del Diavolo Rosso continua poi su Devil: L’Uomo senza paura 1!
    « Ultima modifica: 12 Maggio 2013, 21:41:07 da Azrael »
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5173
      • fumetti marvel
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #1 il: 13 Febbraio 2012, 05:17:19 »
  • Ce l'ho nella prima edizione Comic Art.
    Mar-Vell
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel

    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 47808
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #2 il: 13 Febbraio 2012, 11:54:12 »
  • Volume che riacquisto volentieri (anche io ho l'edizione della Comic Art).
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline filo_1993

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 66
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #3 il: 13 Febbraio 2012, 12:58:34 »
  • lo comprerò sicuramente!

    Offline Rain

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6179
    • When It Rains...
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #4 il: 13 Febbraio 2012, 19:27:03 »
  • io ho il primo volumetto che contiene 3 storie e mezza (o quattro ora non ricordo bene...)
    sinceramente? la primissima storia ha un valore, dal punto di vista creativo..giusto per sapere come è nato devil (e perchè è la prima storia  :asd:)...ma per il resto...
    il pre-miller non vale i soldi che si spendono... :tsk:

    La pioggia è vita; la pioggia è la discesa del cielo sulla terra; senza la pioggia, non ci potrebbe essere vita. (John Updike)

    Sostieni DC Leaguers
    http://www.dcleaguers.it/forum/new-leaguers/aiuto-per-rinnovo-201920/

    Offline Ozymandias

    • Vertigo
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1761
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #5 il: 13 Febbraio 2012, 20:24:54 »
  • Per gli esperti di Devil:vale la pena?

    Offline Largand

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10701
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #6 il: 13 Febbraio 2012, 20:48:34 »
  • Per gli esperti di Devil:vale la pena?
    Dipende da quale Devil conosci.
    Se hai conosciuto il Devil da Miller o dalla Nocenti in poi, no.
    E' tutto un altro personaggio.

    Molto solare, battute alla Spiderman, lato "Rosa" molto approfondito (il triangolo Matt-Karen-Foggy), disegni tipici degli anni '60.
    Per farti un esempio, il Devil di Stan Lee sta al Devil di oggi come il Batman di Adam West sta al Batman di oggi.   


    Ah, dimenticavo. Mi piaceva molto quel Devil.
    Il Devil moderno ho smesso da parecchi anni di leggerlo.
    Sono un cittadino dello spazio. Mi ritengo quindi Apolide...e non italiano.

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5173
      • fumetti marvel
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #7 il: 13 Febbraio 2012, 20:49:59 »
  • Se sei un fan di Devil si. Se non ami le storie anni '60 lascia perdere.
    Mar-Vell
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel

    Offline Ned Ellis

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5078
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #8 il: 13 Febbraio 2012, 21:16:46 »
  • Io il volume della Comic Art (che tengo), ma mi piacerebbe vendere la Devil Classic...
    Sette anni fa abbiamo stipulato un trattato con l'uomo bianco. Ci ha promesso che la terra dei bufali sarebbe stata nostra per sempre. Adesso minacciano di prenderci anche quella. Dovremmo cedere, fratelli? O invece dire loro: "Dovrai uccidermi prima di impossessarti del mio paese".

    Vendo sul forum
    http://www.dcleaguers.it/forum/mercatino/(vt)-vendo-berserk-batman-nuova-serie/new/#new

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5173
      • fumetti marvel
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #9 il: 13 Febbraio 2012, 22:26:33 »
  • Prendendo i Marvel Saga puoi disfartene anche se non so se di tutti.
    Mar-Vell
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel

    Offline Ned Ellis

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5078
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #10 il: 14 Febbraio 2012, 15:57:33 »
  • Per disfarmene servirebbe qualcuno che li prenda.. :lolle:

    Comunque ritengo essenziale più che altro il masterworks. Stiamo parlando della nascita di Devil, e delle prime avventure contro il "gufo", "il gladiatore" e il torero (come si chiamava, il matador? no ricordo :pff: )

    Tra l'altro a questi personaggi si sono ispirati anche Bendis e Brubaker nella loro run
    Le atmosfere ovviamente sono diverse. Stiamo parlando sempre di storie del "sorridente", quindi vediamo per esempio Murdock che si vendica dell'assassino di suo padre col sorriso stampato in faccia. Niente "traumi" o "introspezione" alla Miller insomma

    Consiglio queste storie solo a chi ama storie leggerine leggerine e tipicamente ironiche alla Stan Lee :up:
    Sette anni fa abbiamo stipulato un trattato con l'uomo bianco. Ci ha promesso che la terra dei bufali sarebbe stata nostra per sempre. Adesso minacciano di prenderci anche quella. Dovremmo cedere, fratelli? O invece dire loro: "Dovrai uccidermi prima di impossessarti del mio paese".

    Vendo sul forum
    http://www.dcleaguers.it/forum/mercatino/(vt)-vendo-berserk-batman-nuova-serie/new/#new

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5173
      • fumetti marvel
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #11 il: 14 Febbraio 2012, 20:27:35 »
  • Si chiamava, come dici tu, il Matador  :)
    Mar-Vell
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel

    Offline Slask

    • Vertigo
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10738
      • Nova Gulp
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #12 il: 15 Febbraio 2012, 03:22:10 »
  • Il Devil moderno ho smesso da parecchi anni di leggerlo.

     :tsk:

    Offline Ozymandias

    • Vertigo
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1761
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #13 il: 15 Febbraio 2012, 12:00:06 »
  • Finalmente disponibile in Italia il primo Marvel Masterwork dedicato all’Incredibile Devil! Seguite Matt Murdock all’inizio della sua attività di giustiziere nelle storie scritte dal Sorridente Stan Lee e disegnate da autentici maestri del fumetto USA!

    DEVIL MASTERWORKS 1 200x300 Marvel Masterworks – Devil vol. 1

    I volumi della serie Marvel Masterworks sono pregevoli e hanno l’indiscutibile merito di mettere a disposizione dei lettori storie ormai considerate classici del fumetto americano e di difficile reperibilità. E ciò vale soprattutto per la produzione Marvel dei sixties. Di conseguenza, un Masterwork che include i primi quindici episodi di Daredevil non può passare inosservato.

    Tutti conoscono Devil, uno degli eroi Marvel più amati di sempre; ma forse i fan attuali hanno in mente la versione moderna del character, quella, in poche parole, delineata negli anni ottanta da Frank Miller e successivamente approfondita da altri ottimi autori: per esempio, Ann Nocenti, J.M. De Matteis e D.G. Chichester; o i più recenti Brian Michael Bendis ed Ed Brubaker. Costoro hanno accentuato l’elemento noir delle storie del Diavolo Rosso e si può dire che Daredevil è da parecchio uno dei comic-book più sofisticati e adulti della Casa delle Idee.

    Ma in origine Devil era differente. Stan Lee, fedele al motto ‘supereroi con super problemi’, inventò un eroe metropolitano, una specie di giustiziere alla Batman che non affrontava minacce cosmiche come nel caso dei Fantastici Quattro. Era più assimilabile all’Uomo Ragno e i suoi nemici erano pazzoidi in costume pacchiani e farseschi, lontanissimi dagli psicopatici Bullseye di oggi. Per giunta, Devil era cieco, benché dotato di un senso radar simile a quello dei pipistrelli, e l’idea fu peculiare per gli standard dell’epoca. Indossando una divisa gialla, rossa e nera, simile a quelle dei lottatori di wrestling, Devil si confrontava con criminali che sembravano usciti da un film di serie b o da un racconto pulp.

    Nella sua identità civile di Matt Murdock, inoltre, Devil lavora come avvocato, coadiuvato dal fido Foggy Nelson, ed entrambi sono innamorati della splendida segretaria Karen Page (elemento cardine del lato romantico e soap operistico del serial). Ma sin dal principio, tuttavia, emerge un elemento fondamentale di Devil: il forte senso della giustizia, dettaglio che non verrà mai trascurato dagli sceneggiatori successivi.

    E le atmosfere degli episodi inclusi nel volume sono diverse da quelle che ci si può aspettare. Daredevil voleva essere un fumetto sì influenzato da stilemi polizieschi e thriller ma ironico e divertente. Il Devil dei primordi è sarcastico, irriverente e spesso e volentieri si mette nei guai (non a caso Daredevil significa ‘scavezzacollo’) e Lee gli fece combattere criminali già noti come Electro e altri decisamente kitsch come Killgrave, il Gufo, Stilt-Man, il Matador, Mr. Fear e così via. Pure il look dell’eroe cambiò varie volte fino a giungere alla celeberrima divisa rossa nel settimo, eccezionale episodio che vede Devil lottare contro un furibondo Sub-Mariner.

    Dal punto di vista dei disegni, Daredevil inizialmente si differenziò dal Marvel style. Lee non si affidò agli onnipresenti Kirby o Ditko ma si rivolse ai leggendari Bill Everett, penciler legato alla Golden Age (fu lui a creare Sub-Mariner) e Joe Orlando (che Alan Moore omaggerà nel capolavoro Watchmen). E non si può non citare Wally Wood, con il suo tratto fluido ed elegante, che realizzò una delle più convincenti versioni del giustiziere cieco. Wood non era un artista Marvel ma Lee lo ammirava moltissimo ed è lui che disegnò l’episodio in cui Devil indossa il costume definitivo. Dopo alcuni episodi, l’incarico passò a Bob Powell, altro artista legato alla Golden Age e caratterizzato da influssi alla Wood, appunto.

    Tali storie hanno più il sapore di un giallo tradizionale che di avventure supereroiche propriamente dette ma non hanno perso nulla del loro fascino. A un certo punto, comunque, Lee ritenne che il mensile dovesse essere più al passo con i tempi e chiamò il grande John Romita Sr. che proprio con Daredevil iniziò ad illustrare supereroi per poi occuparsi di Amazing Spider-Man con le conseguenze che conosciamo. Nel primo Masterwork dedicato a Devil, quindi, avrete a che fare con questi maestri e leggerete autentici gioielli d’annata. Non fatevelo sfuggire.
    Voto: 7,5

    da mangaforever.it

    Offline Silver Surfer

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5634
    • La risposta è dentro di noi. (Ma è sbagliata...)
    Re: Marvel Masterworks Devil
    « Risposta #14 il: 15 Febbraio 2012, 12:10:54 »
  • Per disfarmene servirebbe qualcuno che li prenda.. :lolle:

    Comunque ritengo essenziale più che altro il masterworks. Stiamo parlando della nascita di Devil, e delle prime avventure contro il "gufo", "il gladiatore" e il torero (come si chiamava, il matador? no ricordo :pff: )

    Tra l'altro a questi personaggi si sono ispirati anche Bendis e Brubaker nella loro run
    Le atmosfere ovviamente sono diverse. Stiamo parlando sempre di storie del "sorridente", quindi vediamo per esempio Murdock che si vendica dell'assassino di suo padre col sorriso stampato in faccia. Niente "traumi" o "introspezione" alla Miller insomma

    Consiglio queste storie solo a chi ama storie leggerine leggerine e tipicamente ironiche alla Stan Lee :up:
    Io infatti avendo scoperto Devil con Miller, quando ho cominciato Devil Classic ho praticamente mollato subito.
    Anche in questa occasione soprassiederò.

    If sacred places are spared the ravages of war... then make all places sacred. And if the holy people are to be kept harmless from war... then make all people holy.
    Previously known as Dex-Starr