Autore Topic: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz  (Letto 48394 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Clod

  • Moderatore
  • *
  • Sociopatico compulsivo da tastiera
  • Post: 26642
Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
« Risposta #270 il: 22 Aprile 2012, 12:13:05 »
  • teoricamente sarebbe anche in continuity, poi vabbè
    Spoiler  :
    può darsi che alla fine sia tornato al suo vecchio corpo, dopotutto un presidente non rimane in eterno alla Casa Bianca; in Secret Warriors l'officina in cui lavora Garrett si chiama Natchios
    quanto alla seconda
    Spoiler  :
    sì è possibile che fosse stata oggetto di abusi

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Slask

    • Vertigo
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10710
      • Nova Gulp
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #271 il: 26 Aprile 2012, 03:07:58 »
  • neanche sapevo che Garrett era un personaggio presente in altre storie Marvel..
    cmq storia pazzesca. All'inizio secondo me fatica un po' a decollare, ma una volta ingranata la marcia va che è una bellezza.

    Offline Arciconte

    • Arkham Asylum
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 633
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #272 il: 18 Settembre 2012, 14:49:14 »
  • Ieri sera ho iniziato a leggerla di buona volontà ma dopo due capitoli mi sono dovuto fermare. Premetto che adoro lo stile grafico di Sienkiewicz (o come diavolo si scrive), anzi lo reputo proprio geniale. Ma la narrazione è troppo frammentata e confusionaria. Stasera, andando avanti, spererò che tutti i nodi vengano al pettine... va bene la psichedelia e il senso di follia e disagio che si vuole trasmettere, ma lo scopo di una narrazione dovrebbe essere prima di tutto quello di raccontare una storia. Che può anche essere una "storia interiore", per carità. E se così sarà (ancora sono praticamente all'inizio) e se funzionerà... tanto di cappello a Miller per l'ennesima volta.

    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26642
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #273 il: 18 Settembre 2012, 15:05:03 »
  • i primi due capitoli in effetti sono i più difficili, in quanto si impara a conoscere i personaggi e come essi vengano "rappresentati" mediante i dialoghi
    dopo diviene più semplice riconoscerli e la quindi la narrazione procede in modo più fluido

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Arciconte

    • Arkham Asylum
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 633
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #274 il: 20 Settembre 2012, 10:04:43 »
  • Ho iniziato a rileggerla dall'inizio e sono arrivato all'incirca a metà... e già adesso posso dire che il mio giudizio sta radicalmente mutando. Via via che si procede nella lettura ogni singolo frammento narrativo, ogni singola scheggia si amalgama pian piano alle altre a formare un tutto organico, e ci si ritrova a leggere una spy story dai tratti esterni espressionisti, ma dalla narrazione fortemente impressionista. Miller è bravissimo nel farci provare il disagio mentale dei protagonisti, ci fa entrare letteralmente nella loro testa, all'interno della quale ci costringe a confrontarci con emozioni dall'ampio spettro, in una confusione emotiva attentamente studiata ed organizzata.
    E' come venir trascinati da un mare in cui ogni onda che ci colpisce rappresenta uno dei sentimenti più arcaici dell'essere umano.

    Incredibile com'è mutata la mia opinione iniziale (dettata dalla lettura dei soli primi due capitoli), no?  ^_^
    Stasera concluderò la lettura. Non vedo l'ora. Così vedrò di confermare o smentire quanto ho finora scritto.

    Ora devo andare a studiare, dannazione.

    Edit: Ok, ho finito di leggerla. Dalla parte centrale in poi Miller dà, giustamente, più spazio all'azione rendendo così la lettura più fluida, continuando a gestire il procedere della narrazione sempre dal punto di vista dei personaggi. Miller è bravissimo ad instillare nella testolina del lettore il dubbio su cosa sia reale e su cosa non lo sia. E, considerando il finale, penso che ciò che traspare dalle righe sia che non esiste una realtà oggettiva. Può succedere che una mente creda così fortemente ad una propria realtà, tanto da renderla reale (e pericolosa) anche per gli altri. Questa un'interpretazione un po' pseudofilosofica, se vogliamo.
    Poi ovviamente c'è tutto il discorso della politica (semplicemente geniale la faccia di cazzo stampata perennemente ghignante di Ken Wind  :asd:), sempre vista da Miller come un nido in cui il male può legalmente prosperare, in cui il politico può diventare una vera e propria entità infernale (celato dietro una maschera di rispettabilità sempre uguale a se stessa, vista ormai mille e mille volte...), inattaccabile se non con una buona dose di anarchia.

    Non mi interessa usare la parola capolavoro, perchè sarebbe un giudizio puramente soggettivo per un'opera sicuramente non facilmente inquadrabile da tutti.
    Ma dire che si tratta di un'opera di grande, grandissimo spessore artistico... questo è sacrosanto.
    « Ultima modifica: 21 Settembre 2012, 11:01:02 da Arciconte »

    Offline Slask

    • Vertigo
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10710
      • Nova Gulp
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #275 il: 02 Ottobre 2012, 20:23:35 »
  •  :up:

    Offline Sangò

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 29
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #276 il: 27 Novembre 2012, 14:34:08 »
  • Ho fatto un buono acquisto comprando l'edizione Rizzoli - Milano Libri a 20 euro?

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31420
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #277 il: 27 Novembre 2012, 14:35:25 »
  • Ho fatto un buono acquisto comprando l'edizione Rizzoli - Milano Libri a 20 euro?
    sì, se non ti si scolla.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline Sangò

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 29
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #278 il: 27 Novembre 2012, 14:48:44 »
  • Perchè aprendolo c'è questo rischio? :o

    Offline Cliff_Steele

    • Indipendenti
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2660
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #279 il: 27 Novembre 2012, 15:33:46 »
  • ...se non lo tratti da vandalo aprendolo a 180 gradi e magari spianandolo non dovresti aver problemi.

    l'edizione, con le tavole ingrandite, è molto bella... a 20 eur è da prendere al volo...(per anche a 30 o 40 resta un buon acquisto)

    Online Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 46534
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #280 il: 27 Novembre 2012, 15:59:52 »
  • Ho fatto un buono acquisto comprando l'edizione Rizzoli - Milano Libri a 20 euro?
    sì, se non ti si scolla.
    Dalle vostre parti fa decisamente troppo caldo...per forza poi si scollano i fumetti. :asd:
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline Frank Miller

    • Arkham Asylum
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3006
    • Il dannato Frank!
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #281 il: 01 Dicembre 2012, 14:32:02 »
  • Ho finalmente letto quest'opera eccezionale!

    Qua dentro ci sta Miller all'ennesima potenza, l'opera più ardita forse e più difficile che ho letto di Miller.
    Elektra, benché tratteggiata benissimo è solo un pretesto per un'opera di forte condanna nei confronti della politica USA. Il tratto Sienkiewicz e suoi collages rendono la storia ancor più psichedelica e intrippante di quanto non lo sia già.

    L'opera più difficile ma forse anche la migliore di Miller!

    "Avremmo potuto cambiare il mondo..e ora guardaci..io sono diventato un problema politico e tu..tu sei una barzelletta...voglio che ricordi, Clark..negli anni che verranno..nei tuoi momenti più intimi..voglio che ricordi la mia mano attorno alla tua gola..voglio che ricordi l'unico uomo che ti ha battuto.."


    Offline desco34

    • Vertigo
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 124
    Re: Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #282 il: 02 Dicembre 2012, 14:11:50 »
  • Anche secondo me è probabilmente l'opera più difficile :-/
    Ricordo che inizialmente avevo avuto impressioni simili a quelle di Arciconte qualche post fa, ma decisamente i primi capitoli erano veramente difficili da digerire ;)
    poi ci si abitua allo stile della narrazione, si inizia a costruire/ricostruire tutto l'affresco e con un crescendo incredibile si arriva fino alla fine tutto d'un fiato :)

    Online Fuller

    • Vertigo
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3095
    Re:Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #283 il: 30 Luglio 2013, 19:01:18 »
  • Preso a 5 euro nuovo su una bancarella...booooya! Su ebay lo vendono a 15 e 20 euro + ss  :)
    Preso anche Devil La saga di Elektra. Va letto prima Assassin giusto?


    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26642
    Re:Elektra: Assassin - di Frank Miller e Bill Sienkiewicz
    « Risposta #284 il: 30 Luglio 2013, 19:03:14 »
  • Sono autonomi; in teoria sì, ma non è essenziale seguire l'ordine


    Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.