Autore Topic: Batman: Hush  (Letto 159823 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Hermit

  • Justice League
  • *
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5068
  • Hail to the king
Re:Batman: Hush
« Risposta #810 il: 22 Dicembre 2015, 19:07:26 »
  • Sicuramente la resa merita il prezzo

    Diavolo Oscuro

    • Visitatore
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #811 il: 22 Dicembre 2015, 21:25:17 »
  • odio gli absolute,troppo scomodi

    spero lo riprongano in formato deluxe o di trovare quello planeta :cry:

    Offline Fuller

    • Vertigo
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3050
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #812 il: 22 Dicembre 2015, 22:01:38 »
  • La mia speranza è che lo stampino nel formato "Grandi opere DC", infatti il lungo halloween sarà ristampato in questo formato a "marzo". Anche se ci vorrà almeno un altro anno(tanto ho ancora un botto di roba da recuperare :lolle:)

    Grandi Opere DC è un formato cartonato standard oppure come i deluxe? Mi piacerebbe avere la trilogia di Loeb e Sale tutta nello stesso formato, magari prendere anche Killing Joke, Arkham Asylum ecc... sperando che non vadano subito esauriti.


    Offline iceghost

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 172
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #813 il: 22 Dicembre 2015, 23:16:25 »
  • La mia speranza è che lo stampino nel formato "Grandi opere DC", infatti il lungo halloween sarà ristampato in questo formato a "marzo". Anche se ci vorrà almeno un altro anno(tanto ho ancora un botto di roba da recuperare :lolle:)

    Grandi Opere DC è un formato cartonato standard oppure come i deluxe? Mi piacerebbe avere la trilogia di Loeb e Sale tutta nello stesso formato, magari prendere anche Killing Joke, Arkham Asylum ecc... sperando che non vadano subito esauriti.

    I deluxe sono più grandi.Killing Joke e arkham sono della stessa misura,idem penso L'uomo che ride uscito oggi(controllo quando lo prendo). Per quanto riguarda la trilogia di loeb si riusano lo stesso formato dei volume planeta(che ho trovato in fumetteria per puro miracolo) avranno tutti la stessa altezza.

    Offline The Will

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 664
    Batman: Hush
    « Risposta #814 il: 27 Dicembre 2015, 22:50:23 »
  • Finita.. Ok, confermo l'impressione che mi feci la prima volta che lessi questa storia anni fa: il finale traballa parecchio. Però, c'è un grosso però.. Loeb crea una storia intensissima con un crescendo che cattura come poche altre storie, e i disegni di Jim Lee sono una cosa incredibile.. Con un finale all'altezza la definirei capolavoro senza pensarci due volte; resta una gran bella storia che ogni fan (e non) del pipistrello a mio avviso dovrebbe leggere

    Ps. In che ordine mi consigliate di leggere cuore di hush e sotto il cappuccio rosso? Quale per prima?
    « Ultima modifica: 28 Dicembre 2015, 01:17:03 da The Will »

    Offline Clod

    • Orange Lantern
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26529
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #815 il: 28 Dicembre 2015, 08:14:04 »
  • Finita.. Ok, confermo l'impressione che mi feci la prima volta che lessi questa storia anni fa: il finale traballa parecchio. Però, c'è un grosso però.. Loeb crea una storia intensissima con un crescendo che cattura come poche altre storie, e i disegni di Jim Lee sono una cosa incredibile.. Con un finale all'altezza la definirei capolavoro senza pensarci due volte; resta una gran bella storia che ogni fan (e non) del pipistrello a mio avviso dovrebbe leggere

    Ps. In che ordine mi consigliate di leggere cuore di hush e sotto il cappuccio rosso? Quale per prima?
    hai già letto Hush, ora tocca a Cappuccio Rosso :ahsisi:


    Inviato dal mio iPad con Tapatalk HD

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Nigma

    • Vertigo
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2221
    • E.Nigma
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #816 il: 29 Dicembre 2015, 17:48:45 »
  • Ho aspettato molto, molto, molto tempo prima di leggere questa storia.
    Un po' perché attendevo un'edizione decente, un po' perché volevo evitare che l'hype per una storia lunga e  complessa mi fomentasse troppo  :lolle:

    L'ho letta piano, nella sua serialità, e devo dire che me la sono gustata. Parto dalla fine.
    Hush è una bella storia: una storia celebrativa per tutti i fan di Batman, anche quelli di vecchia data, con tutto la sua gallery di buoni e cattivi.
    Ma è anche una storia commemorativa per i nuovi arrivati, che possono essere introdotti nell'incasinato universo batmaniano, anche partendo da qui.  :)

    Loeb usa quelle didascalie un po' vecchia scuola: sviscerando personaggi, nemici, eventi passati e presenti.
    All'inizio sembrano stonare, ma hanno quel sapore propedeutico che rende la storia accessibile e godibile per tutti.

    Il genio si vede sul finale e come ha detto qualcuno la trama è un meccanismo ad orologeria; non mi sembra che vi sia nulla di traballante.
    Per dimostrarlo ho cercato di ricostruire tutta la storia, nel modo più sintetico possibile.
    La trovate a fine post chi vuole può consultarla, ma è solo un plus, un capriccio, rispetto al commento.

    La storia ripercorre buona parte dell'Universo di Batman, e lo fa molto bene, caratterizzando meravigliosamente i personaggi.
    Quella che mi ha sorpreso più di tutte è stata la cacciatrice: bellissima!   :ahsisi: :ahsisi:
    Il capitolo che ho preferito è stato l'11...
    Spoiler  :
    quello con il "falso" Robin...che verrà ripreso in Cappuccio Rosso.
    da tempo non leggevo qualcosa di così avvincente.

    Anche il finale lascia aperti dei bei interrogativi, segno che Loeb non ha voluto scrivere un "epitaffio" batmaniano, un simulacro fine a sé stesso.
    La storia porta conseguenze più o meno stabili sulla leggenda di Batman: e che conseguenze!  :sisi:

    Per concludere, i disegni.
    A Jim Lee piacciono i CULI.
    Va bene, lo avevamo capito.
    Ma proprio tanti culi :sisi:
    Detto questo, ho apprezzato il suo stile: mi piace, ma di certo non è il mio disegnatore preferito.
    Gradisco più un Quitely, un Bolland o un Ross in Absolute: per certe tavole dovevo allontanare il volume per fare chiarezza  :lolle:
    Bravissimo, ma non è nelle mie corde.

    La storia si prende un 8,5 pieno.
    Avevo fatto una media aritmetica dei voti che darei ai singoli capitoli, ed era uscito 8 circa.
    Il mezzo punto valuta la complessità, i disegni e l'emozione dell'opera.

    Detto questo: leggetela, fan di batman e non!  :sisi: :sisi: :batman:


    Di seguito un breve (seeee) riassunto.
    Spoiler  :
    Tommy Elliot sabota la macchina dei genitori per ucciderli e ottenerne il patrimonio.
    Li convince ad uscire da soli e i genitori, accontentando i capricci del bambino, escludono l'autista.
    Il padre muore nell'incidente, la madre viene salvata dal dottor Wayne.
    Il piano di Tommy riesce a metà.
    Tommy odia Bruce per la promessa "equivoca" sul fatto che il padre potesse salvare i suoi genitori; l'odio aumenta, quando i coniugi Wayne muoiono..un odio egoista: Tommy pensa solo al patrimonio che Bruce erediterà e non al dramma umano che ha vissuto, oltre ogni bene materiale.

    Tommy diventa un medico, in omaggio al dottor Wayne o forse per gestire meglio la vita e la morte: cosa che non aveva potuto fare con i suoi genitori.
    La madre di Tommy contrae il cancro.
    L'Enigmista scopre di avere un tumore al cervello e si cura con la Fossa di Lazzaro.
    Nella sua lucida pazzia, vive un'illuminazione: Bruce Wayne è Batman.
    Adesso che lo sa gli servono solo i fondi per distruggere il suo nemico.
    Contatta il dottor Elliot per vendergli la cura per il cancro della madre, pensando di fargli un favore.
    Elliot scopre i trascorsi criminali dell'Enigmista e lo ingaggia per uccidere Bruce Wayne: confida il suo odio a Nigma.
    Nigma ha preso due piccioni con una fava: rivela ad Elliot che Bruce Wayne è Batman e che, con la sua mente e i soldi degli Elliot, potranno distruggere l'uno e l'altro.
    Ovviamente per Nigma l'indovinello sull'identità di Batman è più importante di tutto: per questo lo rivela solo a Tommy.

    Elliot mette i soldi e diventa Hush. L'Enigmista elabora il piano.
    Iniziano a scavare nel passato di Bruce.
    Hush recupera Harold, gli promette una cura dal mutismo e dalla deformità, e lo costringe a mettere il Relé informatico che invii messaggi subliminali a Bruce: Harold cede al tradimento per la cura, fiducioso che Batman vincerà anche questa volta.

    Sovvenzionano la Cacciatrice con armi e strumenti migliori.
    Iniettano il virus a Croc di nascosto.

    Lo contattano e gli promettono una cura, se riuscirà a recuperare 10 milioni di dollari; gli forniscono una squadra di mercenari e suggeriscono il rapimento del figlio di Lawton: l'inventore dell'esplosivo della LexCorp che funziona con la sintesi di una particolare edera di Poison Ivy.

    Danno la soffiata ad Ivy sul riscatto, indicandogli di ingaggiare Catwoman (per cui Ivy ha un debole) per recuperare il malloppo al momento giusto; in cambio Hush chiede solo una parte del denaro, per continuare a sovvenzionare il piano ["i soldi non bastano mai.." (cit.)].
    Batman segue Catwoman, ma la fune viene tagliata da Hush nel punto in cui voleva: Park Row.
    Dà una soffiata alla Cacciatrice, che ha sovvenzionato, per farla restare in zona e permetterle di salvare Bruce.

    Bruce è salvo, come voleva Hush:  grazie alle gravi ferite della caduta e ai messaggi subliminali del relè di Harold, Bruce chiede di Tommy , per farsi curare.
    Tommy/Hush ha così una scusa per comparire a Gotham: curare Bruce; e innestare così un microsegnalatore nel suo cranio.
    [Verrà rimosso solo a fine storia, con la vista calorifica di Superman.]

    Intanto, sempre su suggerimento di Hush, Ivy invia un messaggio a Croc ad Arkham e alla Gatta, per farli incontrare alla serra.

    Studiando i profili psicologici di Bruce e Selina (e i loro trascorsi), sanno che l'ennesimo salvataggio sarà il pretesto per una veloce l'infatuazione.
    Come da copione, Batman salva Catwoman [pur essendo stato ostacolato, per la seconda volta, da qualcuno che conosce anche la resistenza delle ruote della Batmobile] e i due si baciano; Batman viene a sapere di Ivy dalla Gatta e da Croc.
    L'infatuazione pone diversi ostacoli alla lucidità di Bruce, in una situazione che sembra nascondere un piano ben più complesso.

    Intanto Hush e Nigma dicono ad Ivy di rifugiarsi a Metropolis e le forniscono anche il rossetto alla Kriptonite nell'eventualità che Batman possa risalire alla LexCorp ; Ivy scappa a Metropolis e può usare Superman per difendersi da Batman.

    Batman risale al posto in cui si trova Ivy (dove sintetizza il materiale per l'esplosivo) grazie a Talia, per adesso CEO della LexCorp.
    Tutto questo serviva soltanto a far scontrare Batman con Superman: anche Ivy è stata ingannata.
    Hush e Nigma sapevano che la complicità tra Bruce e Selina avrebbe portato a scovare facilmente Ivy.

    Superman viene sconfitto con diversi stratagemmi e con l'aiuto di Catwoman.
    Ivy scappa, ma viene re-individuata e consegnata alla giustizia.

    Harley Quinn e il Joker fanno la loro comparsa all'Opera: vengono convinti a collaborare per i soldi e facendo leva sull'amore malato che Harley nutre per il Joker.
    Chiedono a Quinn di rubare innanzitutto ad Elliot.
    In realtà questi è Clayface, che trova così la scusa per inseguire Quinn e, d'accordo con Due Facce , inscenare l'omicidio di Elliot, a  insaputa dei clown.
    Due Facce è stato convinto a collaborare e mantenere il segreto dalla promessa di una complessa operazione chirurgica per il volto, che lo renderà nuovamente Harvey Dent.
    Due Facce quindi è dietro tutto? Non proprio.

    Batman, credendo che il Joker abbia ucciso Tommy (in realtà, Clayface) sta per ucciderlo a sua volta (in memoria di tutte le morti che ha già causato), ma viene dissuaso dal provvidenziale arrivo di Gordon.
    Hush e Nigma hanno studiato il profilo di Bruce, inducendolo a compiere l'omicidio del Joker, ma hanno fallito... in parte
    La crescente infatuazione e la morte dell'amico lo rendono ancor meno lucido: non ascolta le dichiarazioni di innocenza del Joker, che in effetti non ha sparato a Clayface. [Aveva solo una pistola a salve.]

    L'Enigmista commette la rapina, sventata da Batman e Nightwing.
    In realtà è solo un'esca per far risalire Batman a Ra's Al Ghul.
    Nigma vuole toglierlo di mezzo perché ha usato una sua Fossa di Lazzaro (ricordiamo: monouso), e giustamente Ra's è infuriato.
    La testa del Demone intanto lancia la sfida a Batman per riavere sua figlia, che Batman ha rapito per evitare che qualcuno potesse ucciderla, così come è accaduto per Tommy e come potrebbe accadere per Catwoman (a cui intanto Batman ha rivelato la sua vera identità!! Hush e Nigma avevano previsto anche questo, e vogliono manovrarla.)

    Batman sconfigge Ra's e viene a sapere che qualcuno ha usato la fossa di Lazzaro.
    Non sa però chi.
    Intanto anche Talia è stata contattata da Hush, per salvaguardare Catwoman da qualsiasi minaccia, Ra's compreso.
    Non a caso Talia mette da parte il suo odio per la rivale in amore e colpisce a tradimento Shiva e cura Catwoman: così dà una lezione al padre; tra i due non scorre buon sangue.
    ["Giochi.." (cit. dopo aver salvato Catwoman)]

    Catwoman è salva e può essere usata, Ra's tramortito: il piano è riuscito, e continua.

    Intanto Batman scopre il relè tecnologico che inviava messaggi subliminali, nascosto nella Batcaverna.
    Bruce non si fida ancora di Catwoman e si mette d'accordo con Tim (Robin), con la scusa della rissa le innestano una cimice per seguirne i movimenti.
    Vogliono capire se anche lei sia, con o senza la sua volontà, stata assoldata da questo misterioso nemico.
    In realtà Catwoman è solo una pedina inconsapevole.
    Con la promessa di altri soldi Hush assolda lo Spaventapasseri e fa iniettare una dose del siero della paura sulla Cacciatrice, anch'essa, come Catwoman, vittima inconsapevole.
    La Cacciatrice e lo Spaventapasseri vengono guidati per ostacolare rispettivamente Catwoman e Batman nei pressi del cimitero in cui è sepolto il falso Tommy/Clayface.
    Clayface si è liberato dalla tomba per attuare la prossima fase del piano.

    Batman va con Robin alla posizione di Catwoman e salva la Cacciatrice con l'antidoto.
    Lo Spaventapasseri è facilmente sconfitto e un redivivo Jason Todd si rivela come il nemico dietro tutto.
    Chi è stato allora a usare la fossa di Lazzaro: Jason Todd? E se sì, chi lo ha permesso?
    In realtà si scopre che questi è solo un falso Robin:in realtà è Clayface sotto copertura, che viene messo fuori gioco.
    Ennesimo colpo emotivo per Batman, che questa volta sembra reggere.
    Ormai è chiaro: qualcuno che conosce bene Batman/Bruce sta orchestrando tutto, e vuole annientarlo a tutti i costi.

    Oracolo risale ad Harold analizzando il Relé tecnologico trovato nella Batcaverna.
    Harold e Batman si incontrano al ponte in cui si è verificato l'incidente dei coniugi Elliot (anche questa è un'istruzione di Hush).
    Harold confessa e viene perdonato da Bruce...ma presto ucciso dall'uomo fasciato, la cui identità ancora sfugge.
    I due si scontrano: il nemico usa tattiche di Deadshot e citazioni di Maxie Zeus, sembrava essere Dent e poi Robin...ma chi è?
    Batman viene sconfitto: il nemico non viene smascherato ma è incontrovertibile il fatto che sia Tommy Elliot: l'unico che poteva orchestrare tutto questo, con le giuste dritte.

    Dent e Jim intervengono sulla scena e salvano Batman: Dent ha confessato a Jim di avere ucciso un falso Tommy Elliot con la sua pistola d'ordinanza (!!), e vuole consegnarsi alla giustizia, ma non prima di avere aiutato Batman!
    Hush voleva quindi incastrare Jim Gordon, ma non aveva fatto i conti con la rediviva personalità di Dent, quella dedita alla giustizia.

    Hush si perde nelle acque, colpito dai proiettili di Dent.
    A Batman viene rivelato il trucco della morte di Elliot e ricompone.. quasi.. tutti i pezzi, fra cui l'uso della Fossa.

    L'Enigmista viene rivelato come l'artefice.
    Ma non può rovinare il suo indovinello più grande rivelandolo a tutti.
    Altrimenti non sarebbe più l'Enigmista.
    L'identità di Batman rimane segreta, almeno per adesso..

    Solo Catwoman lascia presagire ancora qualcosa, quando sussurra quelle parole nel finale ("Hushhh")...è una coincidenza, oppure Catwoman è ancor più "pedina" di quanto non sia stato rivelato?
    Dov'è il corpo di Jason Todd?
    Harvey è davvero tornato?
    Dov'è finito Thomas Elliot; ritornerà? Rivelerà l'identità di Bruce?
    E l'Enigmista farà lo stesso?

    Loeb, brutto bastardo.
    « Ultima modifica: 29 Dicembre 2015, 17:51:39 da Nigma »

    Online Lampo

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1239
    • Bu!
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #817 il: 02 Gennaio 2016, 14:13:10 »
  • Ottimo riassunto... specialmente il finale  :stralol: :stralol:

    Offline allucinato

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 44
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #818 il: 03 Aprile 2016, 11:08:50 »
  • Preso questo mega-volume... Bellissimo! Su Amazon, con 30€ è passata la paura!

    Non vedo l'ora di leggerlo!

    Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk


    Offline Hermit

    • Justice League
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5068
    • Hail to the king
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #819 il: 03 Aprile 2016, 11:24:05 »
  • Questa storia mi piace un sacco ogni volta che la leggo. Per chi non l'avesse mai letta consiglio di recuperare.  :batman:

    Offline Granamir

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1406
      • http://theartofgranamir.blogspot.it/
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #820 il: 05 Aprile 2016, 15:49:41 »
  • Capolavoro indiscusso dell'universo del cavaliere oscuro.

    Offline magicgabri85

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 363
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #821 il: 09 Aprile 2016, 13:58:47 »
  • devo promettermi di rileggerla al più presto :lolle:

    Offline Captain Boomerang

    • Arkham Asylum
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 902
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #822 il: 09 Aprile 2016, 14:34:11 »
  • Devo comprarlo assolutamenteeeeeeeeeee  :up:
    Iscrivetevi nel mio canale youtube! ultimo video fatto https://www.youtube.com/watch?v=Z-owkQtrQUs
    http://www.dcleaguers.it/forum/mercatino/vendo-questi-fumetti/msg1672924/#msg1672924 "il mio mercatino"
    Il mio account twitter : https://twitter.com/Parfab_83 , seguitemi a breve tante novità!

    Offline Andy Dufresne

    • Batman Inc.
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 224
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #823 il: 22 Novembre 2016, 15:12:43 »
  • Ho aspettato molto, molto, molto tempo prima di leggere questa storia.
    Un po' perché attendevo un'edizione decente, un po' perché volevo evitare che l'hype per una storia lunga e  complessa mi fomentasse troppo  :lolle:

    L'ho letta piano, nella sua serialità, e devo dire che me la sono gustata. Parto dalla fine.
    Hush è una bella storia: una storia celebrativa per tutti i fan di Batman, anche quelli di vecchia data, con tutto la sua gallery di buoni e cattivi.
    Ma è anche una storia commemorativa per i nuovi arrivati, che possono essere introdotti nell'incasinato universo batmaniano, anche partendo da qui.  :)

    Loeb usa quelle didascalie un po' vecchia scuola: sviscerando personaggi, nemici, eventi passati e presenti.
    All'inizio sembrano stonare, ma hanno quel sapore propedeutico che rende la storia accessibile e godibile per tutti.

    Il genio si vede sul finale e come ha detto qualcuno la trama è un meccanismo ad orologeria; non mi sembra che vi sia nulla di traballante.
    Per dimostrarlo ho cercato di ricostruire tutta la storia, nel modo più sintetico possibile.
    La trovate a fine post chi vuole può consultarla, ma è solo un plus, un capriccio, rispetto al commento.

    La storia ripercorre buona parte dell'Universo di Batman, e lo fa molto bene, caratterizzando meravigliosamente i personaggi.
    Quella che mi ha sorpreso più di tutte è stata la cacciatrice: bellissima!   :ahsisi: :ahsisi:
    Il capitolo che ho preferito è stato l'11...
    Spoiler  :
    quello con il "falso" Robin...che verrà ripreso in Cappuccio Rosso.
    da tempo non leggevo qualcosa di così avvincente.

    Anche il finale lascia aperti dei bei interrogativi, segno che Loeb non ha voluto scrivere un "epitaffio" batmaniano, un simulacro fine a sé stesso.
    La storia porta conseguenze più o meno stabili sulla leggenda di Batman: e che conseguenze!  :sisi:

    Per concludere, i disegni.
    A Jim Lee piacciono i CULI.
    Va bene, lo avevamo capito.
    Ma proprio tanti culi :sisi:
    Detto questo, ho apprezzato il suo stile: mi piace, ma di certo non è il mio disegnatore preferito.
    Gradisco più un Quitely, un Bolland o un Ross in Absolute: per certe tavole dovevo allontanare il volume per fare chiarezza  :lolle:
    Bravissimo, ma non è nelle mie corde.

    La storia si prende un 8,5 pieno.
    Avevo fatto una media aritmetica dei voti che darei ai singoli capitoli, ed era uscito 8 circa.
    Il mezzo punto valuta la complessità, i disegni e l'emozione dell'opera.

    Detto questo: leggetela, fan di batman e non!  :sisi: :sisi: :batman:


    Di seguito un breve (seeee) riassunto.
    Spoiler  :
    Tommy Elliot sabota la macchina dei genitori per ucciderli e ottenerne il patrimonio.
    Li convince ad uscire da soli e i genitori, accontentando i capricci del bambino, escludono l'autista.
    Il padre muore nell'incidente, la madre viene salvata dal dottor Wayne.
    Il piano di Tommy riesce a metà.
    Tommy odia Bruce per la promessa "equivoca" sul fatto che il padre potesse salvare i suoi genitori; l'odio aumenta, quando i coniugi Wayne muoiono..un odio egoista: Tommy pensa solo al patrimonio che Bruce erediterà e non al dramma umano che ha vissuto, oltre ogni bene materiale.

    Tommy diventa un medico, in omaggio al dottor Wayne o forse per gestire meglio la vita e la morte: cosa che non aveva potuto fare con i suoi genitori.
    La madre di Tommy contrae il cancro.
    L'Enigmista scopre di avere un tumore al cervello e si cura con la Fossa di Lazzaro.
    Nella sua lucida pazzia, vive un'illuminazione: Bruce Wayne è Batman.
    Adesso che lo sa gli servono solo i fondi per distruggere il suo nemico.
    Contatta il dottor Elliot per vendergli la cura per il cancro della madre, pensando di fargli un favore.
    Elliot scopre i trascorsi criminali dell'Enigmista e lo ingaggia per uccidere Bruce Wayne: confida il suo odio a Nigma.
    Nigma ha preso due piccioni con una fava: rivela ad Elliot che Bruce Wayne è Batman e che, con la sua mente e i soldi degli Elliot, potranno distruggere l'uno e l'altro.
    Ovviamente per Nigma l'indovinello sull'identità di Batman è più importante di tutto: per questo lo rivela solo a Tommy.

    Elliot mette i soldi e diventa Hush. L'Enigmista elabora il piano.
    Iniziano a scavare nel passato di Bruce.
    Hush recupera Harold, gli promette una cura dal mutismo e dalla deformità, e lo costringe a mettere il Relé informatico che invii messaggi subliminali a Bruce: Harold cede al tradimento per la cura, fiducioso che Batman vincerà anche questa volta.

    Sovvenzionano la Cacciatrice con armi e strumenti migliori.
    Iniettano il virus a Croc di nascosto.

    Lo contattano e gli promettono una cura, se riuscirà a recuperare 10 milioni di dollari; gli forniscono una squadra di mercenari e suggeriscono il rapimento del figlio di Lawton: l'inventore dell'esplosivo della LexCorp che funziona con la sintesi di una particolare edera di Poison Ivy.

    Danno la soffiata ad Ivy sul riscatto, indicandogli di ingaggiare Catwoman (per cui Ivy ha un debole) per recuperare il malloppo al momento giusto; in cambio Hush chiede solo una parte del denaro, per continuare a sovvenzionare il piano ["i soldi non bastano mai.." (cit.)].
    Batman segue Catwoman, ma la fune viene tagliata da Hush nel punto in cui voleva: Park Row.
    Dà una soffiata alla Cacciatrice, che ha sovvenzionato, per farla restare in zona e permetterle di salvare Bruce.

    Bruce è salvo, come voleva Hush:  grazie alle gravi ferite della caduta e ai messaggi subliminali del relè di Harold, Bruce chiede di Tommy , per farsi curare.
    Tommy/Hush ha così una scusa per comparire a Gotham: curare Bruce; e innestare così un microsegnalatore nel suo cranio.
    [Verrà rimosso solo a fine storia, con la vista calorifica di Superman.]

    Intanto, sempre su suggerimento di Hush, Ivy invia un messaggio a Croc ad Arkham e alla Gatta, per farli incontrare alla serra.

    Studiando i profili psicologici di Bruce e Selina (e i loro trascorsi), sanno che l'ennesimo salvataggio sarà il pretesto per una veloce l'infatuazione.
    Come da copione, Batman salva Catwoman [pur essendo stato ostacolato, per la seconda volta, da qualcuno che conosce anche la resistenza delle ruote della Batmobile] e i due si baciano; Batman viene a sapere di Ivy dalla Gatta e da Croc.
    L'infatuazione pone diversi ostacoli alla lucidità di Bruce, in una situazione che sembra nascondere un piano ben più complesso.

    Intanto Hush e Nigma dicono ad Ivy di rifugiarsi a Metropolis e le forniscono anche il rossetto alla Kriptonite nell'eventualità che Batman possa risalire alla LexCorp ; Ivy scappa a Metropolis e può usare Superman per difendersi da Batman.

    Batman risale al posto in cui si trova Ivy (dove sintetizza il materiale per l'esplosivo) grazie a Talia, per adesso CEO della LexCorp.
    Tutto questo serviva soltanto a far scontrare Batman con Superman: anche Ivy è stata ingannata.
    Hush e Nigma sapevano che la complicità tra Bruce e Selina avrebbe portato a scovare facilmente Ivy.

    Superman viene sconfitto con diversi stratagemmi e con l'aiuto di Catwoman.
    Ivy scappa, ma viene re-individuata e consegnata alla giustizia.

    Harley Quinn e il Joker fanno la loro comparsa all'Opera: vengono convinti a collaborare per i soldi e facendo leva sull'amore malato che Harley nutre per il Joker.
    Chiedono a Quinn di rubare innanzitutto ad Elliot.
    In realtà questi è Clayface, che trova così la scusa per inseguire Quinn e, d'accordo con Due Facce , inscenare l'omicidio di Elliot, a  insaputa dei clown.
    Due Facce è stato convinto a collaborare e mantenere il segreto dalla promessa di una complessa operazione chirurgica per il volto, che lo renderà nuovamente Harvey Dent.
    Due Facce quindi è dietro tutto? Non proprio.

    Batman, credendo che il Joker abbia ucciso Tommy (in realtà, Clayface) sta per ucciderlo a sua volta (in memoria di tutte le morti che ha già causato), ma viene dissuaso dal provvidenziale arrivo di Gordon.
    Hush e Nigma hanno studiato il profilo di Bruce, inducendolo a compiere l'omicidio del Joker, ma hanno fallito... in parte
    La crescente infatuazione e la morte dell'amico lo rendono ancor meno lucido: non ascolta le dichiarazioni di innocenza del Joker, che in effetti non ha sparato a Clayface. [Aveva solo una pistola a salve.]

    L'Enigmista commette la rapina, sventata da Batman e Nightwing.
    In realtà è solo un'esca per far risalire Batman a Ra's Al Ghul.
    Nigma vuole toglierlo di mezzo perché ha usato una sua Fossa di Lazzaro (ricordiamo: monouso), e giustamente Ra's è infuriato.
    La testa del Demone intanto lancia la sfida a Batman per riavere sua figlia, che Batman ha rapito per evitare che qualcuno potesse ucciderla, così come è accaduto per Tommy e come potrebbe accadere per Catwoman (a cui intanto Batman ha rivelato la sua vera identità!! Hush e Nigma avevano previsto anche questo, e vogliono manovrarla.)

    Batman sconfigge Ra's e viene a sapere che qualcuno ha usato la fossa di Lazzaro.
    Non sa però chi.
    Intanto anche Talia è stata contattata da Hush, per salvaguardare Catwoman da qualsiasi minaccia, Ra's compreso.
    Non a caso Talia mette da parte il suo odio per la rivale in amore e colpisce a tradimento Shiva e cura Catwoman: così dà una lezione al padre; tra i due non scorre buon sangue.
    ["Giochi.." (cit. dopo aver salvato Catwoman)]

    Catwoman è salva e può essere usata, Ra's tramortito: il piano è riuscito, e continua.

    Intanto Batman scopre il relè tecnologico che inviava messaggi subliminali, nascosto nella Batcaverna.
    Bruce non si fida ancora di Catwoman e si mette d'accordo con Tim (Robin), con la scusa della rissa le innestano una cimice per seguirne i movimenti.
    Vogliono capire se anche lei sia, con o senza la sua volontà, stata assoldata da questo misterioso nemico.
    In realtà Catwoman è solo una pedina inconsapevole.
    Con la promessa di altri soldi Hush assolda lo Spaventapasseri e fa iniettare una dose del siero della paura sulla Cacciatrice, anch'essa, come Catwoman, vittima inconsapevole.
    La Cacciatrice e lo Spaventapasseri vengono guidati per ostacolare rispettivamente Catwoman e Batman nei pressi del cimitero in cui è sepolto il falso Tommy/Clayface.
    Clayface si è liberato dalla tomba per attuare la prossima fase del piano.

    Batman va con Robin alla posizione di Catwoman e salva la Cacciatrice con l'antidoto.
    Lo Spaventapasseri è facilmente sconfitto e un redivivo Jason Todd si rivela come il nemico dietro tutto.
    Chi è stato allora a usare la fossa di Lazzaro: Jason Todd? E se sì, chi lo ha permesso?
    In realtà si scopre che questi è solo un falso Robin:in realtà è Clayface sotto copertura, che viene messo fuori gioco.
    Ennesimo colpo emotivo per Batman, che questa volta sembra reggere.
    Ormai è chiaro: qualcuno che conosce bene Batman/Bruce sta orchestrando tutto, e vuole annientarlo a tutti i costi.

    Oracolo risale ad Harold analizzando il Relé tecnologico trovato nella Batcaverna.
    Harold e Batman si incontrano al ponte in cui si è verificato l'incidente dei coniugi Elliot (anche questa è un'istruzione di Hush).
    Harold confessa e viene perdonato da Bruce...ma presto ucciso dall'uomo fasciato, la cui identità ancora sfugge.
    I due si scontrano: il nemico usa tattiche di Deadshot e citazioni di Maxie Zeus, sembrava essere Dent e poi Robin...ma chi è?
    Batman viene sconfitto: il nemico non viene smascherato ma è incontrovertibile il fatto che sia Tommy Elliot: l'unico che poteva orchestrare tutto questo, con le giuste dritte.

    Dent e Jim intervengono sulla scena e salvano Batman: Dent ha confessato a Jim di avere ucciso un falso Tommy Elliot con la sua pistola d'ordinanza (!!), e vuole consegnarsi alla giustizia, ma non prima di avere aiutato Batman!
    Hush voleva quindi incastrare Jim Gordon, ma non aveva fatto i conti con la rediviva personalità di Dent, quella dedita alla giustizia.

    Hush si perde nelle acque, colpito dai proiettili di Dent.
    A Batman viene rivelato il trucco della morte di Elliot e ricompone.. quasi.. tutti i pezzi, fra cui l'uso della Fossa.

    L'Enigmista viene rivelato come l'artefice.
    Ma non può rovinare il suo indovinello più grande rivelandolo a tutti.
    Altrimenti non sarebbe più l'Enigmista.
    L'identità di Batman rimane segreta, almeno per adesso..

    Solo Catwoman lascia presagire ancora qualcosa, quando sussurra quelle parole nel finale ("Hushhh")...è una coincidenza, oppure Catwoman è ancor più "pedina" di quanto non sia stato rivelato?
    Dov'è il corpo di Jason Todd?
    Harvey è davvero tornato?
    Dov'è finito Thomas Elliot; ritornerà? Rivelerà l'identità di Bruce?
    E l'Enigmista farà lo stesso?

    Loeb, brutto bastardo.

    bellissimo commento  :D

    appena letto i volumi 19 e 20 di batman la leggenda, ma questa lo merita proprio un cartonato tutto suo!

    Offline _Simone.Parenti94_

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 23
    Re:Batman: Hush
    « Risposta #824 il: 22 Novembre 2016, 15:37:12 »
  • L'ho sempre trovata una storia carina ma nulla di più, sa tutto di già visto. Insomma...Batman contro Superman, duello di spade con Ra's al Ghul, il tira e molla con Catwoman, Joker inserito abbastanza a caso, tutte cose straviste unite in un unica opera. Ottima per chi ha letto poco di Batman, ma se si ha alle spalle un certo numero di letture potrà sembrare ripetitivo. Lo considero un must solo per Jim Lee, che qui raggiunge i suoi livelli più alti.
    "Possono essere un grande popolo, Kal El...desiderano esserlo. Manca loro soltanto la luce che mostri loro la strada. Per questo motivo sopratutto, per la loro capacità di bene...gli ho inviato te...mio unico figlio"