News:

Sostenete DC Leaguers (scopri come).

Menu principale

Batman: Anno Uno di Frank Miller

Aperto da Matches Malone, 10 Agosto 2009, 18:49:03

Discussione precedente - Discussione successiva

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questa discussione.

Matches Malone


Batman: Anno Uno
DC Black Label Library


Autori: Frank Miller, David Mazzucchelli
17x26, C., 144 pp., col.|17€
Contiene: Batman (1940) #404/407
DC PANINI COMICS

• La sua vita è stata funestata dalla tragedia, ma il giovane e inesperto Bruce Wayne ha deciso che combatterà il crimine... perciò dovrà imparare a sopravvivere a Gotham City!
• La storia che racconta il primo anno di carriera di Batman e del Commissario Gordon!
• Un capolavoro di storytelling noir firmato dal pluripremiato team creativo composto da Frank Miller e David Mazzucchelli!
• Una delle più importanti e acclamate avventure dell'Uomo Pipistrello di sempre torna in edizione cartonata!


----

"Se c´è un volume che merita la stessa fama di Watchmen e Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, questo è Batman: Anno Uno" - Miami Herald
"Una storia che nessun fan di Batman deve lasciarsi sfuggire" - School Library Journal
"I disegni di Mazzucchelli sono probabilmente i migliori di sempre di Batman. Riguardo Miller, la sua abilità nel costruire una scena di azione non ha rivali [...] una riscrittura interessante ed entusiasmante" - Los Angeles Times Book Review
"Un romanzo grafico che unisce miti urbani ad una sensibilità moderna inconfondibile e una narrazione brillante" – Denny O´Neil, dall'introduzione
Nel 1986, Frank Miller e David Mazzucchelli realizzarono questa travolgente riscrittura delle origini di Batman: chi è e come lo è diventato. Scritto subito dopo Il Ritorno del Cavaliere Oscuro, il racconto distopico sugli ultimi giorni di Batman, Anno Uno costruisce una nuova versione di un personaggio leggendario. Questa edizione assoluta contiene la storia completa, un´introduzione di Denny O´Neil e un nuovo epilogo disegnato da David Mazzucchelli. A completare il volume, quaranta pagine di materiale inedito sulla genesi e la realizzazione del progetto, con bozzetti, pagine della sceneggiatura originale e altro ancora, fondamentale per assistere al processo di creazione di questo classico contemporaneo.

Unica opera di Miller in continuity ufficiale, questa storia (scritta dagli stessi autori di Daredevil: Born Again) narra le origini del Cavaliere Oscuro; è stata stampata in diverse edizioni e formati, non importa quale scegliete, basta che la leggiate.

RECENSIONE

Che sia l'ennesimo capolavoro lo si capisce sin dalle prima pagine, dall'arrivo di Gordon a Gotham, dalla sua presa di coscienza che in una città in cui il sistema altro non è che una copertura per la corruzione, l'unico modo per ottenere rispetto e per non essere schiacciati è rispondere alla violenza con la violenza. Fless è il capobranco: umilia lui, ed il branco ti lascerà in pace. La società è barbara, decadente. La civiltà è misurata solo in base all'evoluzione dei palazzi, ed apprezzabile soltanto dall'alto di un aereo. Per le strada regna la miseria, la cattiveria, il degrado. Selina è una giovane prostituta che odia gli uomini. Li odia come si può odiare un sogno, una chimera che a lungo cerchiamo finché non ci rendiamo conto che non esiste. Odia gli uomini perché non ne ha mai visto uno. O almeno non nell'accezione che intende l' "uomo" come depositario di un certo spessore morale, e non come una semplice categoria di sesso.
Matite di David Mazzucchelli, colori di Richmond Lewis. Testi di Frank Miller. Ed è già tutto dire se qualcuno dovesse chiedersi quale sia il livello qualitativo di questa pregevole storia del 1987, presentata in Italia dapprima su Corto Maltese #78 e #81 nel 1990, poi rieditata in volume unico da Play Press nel 1996.
Bruce Wayne torna a Gotham dopo anni di addestramento. E' forte, è veloce, è abile. Non è meno Batman (in termini di preparazione) allora di quanto lo sia dopo aver indossato il costume. Eppure la sua prima uscita gli costa quasi la vita. Comprende che la sua "umanità" dà forza agli avversari, che finché essi vedono in lui "uno come loro" non si stancheranno mai di combattere. L'uomo non teme i suoi simili, ecco perché fin quando Bruce si fosse presentato come un uomo, i criminali avrebbero continuato ad attaccarlo senza timore.
La zoologia insegna che i predatori non emettono ruggiti agghiaccianti per rabbia o per furia omicida, ma solo quando si sentono in pericolo. Se l'avversario scappa, non ci sarà bisogno di combattere. Miller dimostra tutta la sua imponente maestria narrativa portando alla ribalta il ruolo della paura come deterrente.
Suggestiva e bellissima la narrazione a scatola cinese messa in atto da Miller, dedicata alla vita morale di Gordon, alla sua coscienza lesa e messa alla prova. La legalità e la giustizia sono davvero sempre coincidenti? O spesso esiste una giustizia che non può non distaccarsi dalle forme stagnanti della legalità? La crisi con la moglie ed i dubbi su Batman vanno di pari passo, speculari nel minare le certezze del'uomo di legge. Gordon si credeva integerrimo, infallibile, incorruttibile, e credeva Batman un criminale. Ma i suoi errori come uomo minano il suo muro dogmatico come un tarlo nella legna, consentendogli di rivalutare anche la posizione del vigilante mascherato.
Chi poi questi sia in realtà, non lo sa bene nemmeno lo stesso Wayne, sempre più catturato dal fascino oscuro del mostro che egli stesso ha creato. Alfred legge sul giornale le conseguenze per chi perde sonno, venendo inevitabilmente portato a riscontrare quegli stessi sintomi nel suo padron Bruce... "Marcato aumento della paranoia"... "Tendenza a comportamento deviato, persino violento"... E' Gotham a nutrire pregiudizi nei confronti di Batman, o è Batman ad alimentare questo pregiudizio di volta in volta, con il suo comportamento ambiguo?
Year One è fondamentalmente una storia di scelte.
Selina sceglie di vivere con dignità: la dignità dell'indipendenza, della libertà, dell'insofferenza, del non lasciarsi toccare mai più da nessun maschio che ella non consideri... Uomo.
Batman sceglie di vivere per uno scopo. La giustizia? Gli piacerebbe crederlo... L'armonia? forse ci vivrebbe male egli stesso... Scoprire se stesso? Si, forse questo si.
Gordon sceglie la giustizia, ad ampio raggio. Comprende che essa non sussiste allo stato, alla legge, e non sussiste nemmeno alle ragioni del cuore. Gordon sacrifica un amore appena nato sull'altare di qualcosa di più: il suo rapporto con la moglie, la fedeltà che le doveva e che non le ha dato, il figlio che sta per arrivare ed il suo futuro, la responsabilità di qualcosa che è stata già creata da lui (la famiglia) rispetto a qualcos'altro che avrebbe potuto creare con un'altra donna ma che non è ancora in atto. La giustizia... La vera giustizia, spesso è follia agli occhi del cuore. Ecco perché Gordon sceglie il sacrificio, ecco perché sceglie Batman.

A cura di Marco Cecini

Frank Miller

Il primo amore non si scorda mai!! :wub:
Anno Uno mi ha spinto ad amare i comics, Batman, Miller..
Miller riscrive Batman e rilancia con questa storia il suo successo!
Fondamentale per ogni lettore batmaniano, la base per leggere il "nuovo" Batman!

"Avremmo potuto cambiare il mondo..e ora guardaci..io sono diventato un problema politico e tu..tu sei una barzelletta...voglio che ricordi, Clark..negli anni che verranno..nei tuoi momenti più intimi..voglio che ricordi la mia mano attorno alla tua gola..voglio che ricordi l'unico uomo che ti ha battuto.."


Slask

LA storia di Batman per eccellenza, la più bella in assoluto.
E non perchè sia più rivoluzionaria o innovativa di TDKR, scritto poco prima...
...semplicemente è il miglior Batman che si potesse mai leggere su un fumetto.

Genis-Vell

La mia storia preferita di Batman da molti anni.

Però devo ammettere che dopo aver letto Strane apparizioni di Englehart e Rogers non so se riuscirà ad occupare ancora per molto il primo posto del mio podio.


Francesco "Genis-Vell" Vanagolli

CHIUSO PER FERIE

Gallant, brilliant and brave! All that we see in him we would like to see in ourselves...
In this great soul --as in all soul-- there is pain, there is ambition, there is unquenched love...
...but there is something else that makes this soul the soul of a... Superman
...the ability to grieve for pain he doesn't feel yet has seen in others!
There are those who say that the softness in his soul is the Man of Steel's greatest weakness...
...but he --and others who feel it-- would tell you that is what makes him strong!
(Elliot S! Maggin, SUPERMAN 394)


http://www.fumettidicarta.it

~Paul

Una delle poche storie che posseggo in doppione ma non potevo non prendere l'absolute che mamma planeta ci ha stampato l'anno scorso!
~Please allow me to introduce myself, I'm a man of wealth and taste...

smaikol

Quoto e condivido tutto ciò che avete scritto.
Bisogna tenersi gli amici vicini, Raziel, e i nemici ancora più vicini.
Quali migliori servitori di coloro le cui passioni trascendono i concetti di bene e male?
Non è chi sono , ma quello che faccio che mi qualifica.
I criminali sguazzano nella comprensiva indulgenza della nostra società.

Nexus

Citazione di: ~Paul il 23 Agosto 2009, 21:40:39
Una delle poche storie che posseggo in doppione ma non potevo non prendere l'absolute che mamma planeta ci ha stampato l'anno scorso!

Quando uscirà All Star Batman e Robin 2 saranno tutti e 5 gli absolute uno accanto all'altro   :w00t: :wub:
Previously known as Andrea.

Slask

Citazione di: Madman il 23 Agosto 2009, 22:55:39
Citazione di: ~Paul il 23 Agosto 2009, 21:40:39
Una delle poche storie che posseggo in doppione ma non potevo non prendere l'absolute che mamma planeta ci ha stampato l'anno scorso!

Quando uscirà All Star Batman e Robin 2 saranno tutti e 5 gli absolute uno accanto all'altro   :w00t: :wub:

mi sa che in preda ad un attacco di nerdismo da collezionista comprerò l'absolute di TDKR solamente per fare come te  :ahsisi:

Basil Carlo

Mi sa che pur avendolo su Batman La Leggenda prenderò anche l'absolute perchè merita davvero. Da aggiungere a TKJ e Arkham Asylum. Il trittico delle meraviglie.

Selina Kyle

Lo lessi per la prima volta quando non sapevo nulla del Batman cartaceo.. e ho pianto.


Una mela al giorno...

marte96

se volete sapere come la penso gredo che sia uno dei migliori capolavori dell' universo di Batman  :batman: leggetelo !

Bucky Barnes

Citazione di: marte96 il 02 Settembre 2009, 19:12:30
se volete sapere come la penso gredo che sia uno dei migliori capolavori dell' universo di Batman  :batman: leggetelo !
Quoto
Conosciuto precedentemente come Doctor Mid-Nite

Selina Kyle

Secondo me è un capolavoro assoluto. E stavolta non ho remore ad usare il termine. :D


Una mela al giorno...

jonny_frost

sicuramente uno dei migliori 10 fumetti(americani) mai fatti...nessu dubbio..
senza tempo...


"...JUST A BATMAN"

Bucky Barnes

Secondo me può essere messo anke frai migliori 5 fumetti americani di tutti i tempi :sisi:
Conosciuto precedentemente come Doctor Mid-Nite