Intervista a Greg Capullo

Scritto da Raffaele Radaelli il 28 gennaio 2012 in Batman e Fumetti DC Comics e Interviste con 2 commenti

Per voi una gustosissima intervista alla superstar DC Greg Capullo, apprezzato negli anni per il suo lavoro alla Image e ora alle matite di Batman, la serie scritta da Scott Snyder fra le più apprezzate del reboot. Trovate il testo originale, in inglese, seguito dalla traduzione italiana.

 

Yes Greg, you made it! Finally you’re drawing one of the greatest icons in the history of comics: Batman, and you know what? We’re crazy about it, your collaboration with Scott Snyder is simply amazing! We can’t wait to read the next issues! Everyone keeps asking you this but.. what are your sensations about drawing the Big Bat?

Most of us are exposed at a very young age to BATMAN. I remember making a makeshift utility belt, pinning a towel to my shirt and performing mock investigations all the while fantasizing I was BATMAN! The deep seated love and familiarity that we all share adds a huge kick to drawing him in comic books. I LOVE IT!!!

You and Scott Snyder really look like close friends, it seems it’s so much fun for you spending time and working together: how is your professional relationship? Is it easy for you to fit his narrative style? Snyder has a cute and innocent face, but he writes absolutely creepy stories! XD

Scott is one of the nicest guys I know and I really admire him as a man. He’s a very good writer, but he’s a great guy. Working with him has become very easy since gaining his trust. He was quite nervous early on to give me the kind of freedom I need to do my best work. The other nice thing is that we share many storytelling sensibilities. Working with Scott his fun and exciting and inspiring. We make a great team.

The presence of the bat-family members is quite normal in Batman series nowadays. Do you like drawing them or do you prefer a solitary Batman?

It’s all good fun.

The Owls are haunting Gotham! This mysterious secret society is the main new element in the first relaunch storyline: could you tell us a little bit more about it? If the Owls allow it of course! XD

NO! I’ll be tortured and possibly killed. Scott only LOOKS harmless!. Trust me. He ain’t.

Batman #1 opened with a great sequence, showing also some new takes on the famous Dark Knight’s Rogues Gallery: which Batman villain do you enjoy drawing the most?

They all have great appeal. I’m disappointed I couldn’t get my hands on Penguin!

Hoping the answer to be “forever”, have you already planned how long you will be staying on Batman?

No, I haven’t. But, Scott and I have been talking about possibilities post Court of Owls.

You really are a rock-star in the comic-book industry since the 1990s, and your work with Image Comics marked a whole era thanks to your recognizable style. How do you perceive your long artistic path if you look back at it?

Ever changing and evolving. At the core, I’m the same, but I’ve tried VERY different approaches–especially within my long run on Spawn. Life is about growing. The fact that I’m never satisfied is an asset.

We have the old Spawn comics and we have these all new Batman comics. Both are drawn by Greg Capullo, but at the same time there seems to be something different. Does it depend on the work of Jonathan Glapion? Or, if your style is just evolving, how would you describe this transformation?

Yes and yes. My style changes based on the job. I don’t think every project should be handled the same way. It’s ridiculous to think otherwise. I let the book guide my hand. As for inks, Jonathan is much more refined than Todd when it comes technique. J.G. also adheres to what I give him. Todd has a VERY district (mainly because he breaks so many rules–LOL) style and can’t resist the urge to noodle the shit out of the paper that’s under his pen. If Todd were to ink me on Batman, people would accuse me of drawing Batman like Spawn!

The “New 52” relaunch is the biggest event of the year in the comic-book world. What do you think about about it? There are a lot of Image artists involved in that, it’s great!

It was a ballsy move. I like ballsy. I’m a goddamned wild and untamed SOB. I admire fearlessness. I despise “toe the line” mentality.

How do you feel about drawing for a major publisher as DC Comics? Would you like to make a comparison between the working environment of an independent publisher and a major one?

It’s nothing I haven’t done in the past. At least now I get paid when my work gets reprinted!!!

A lot of your colleagues at DC Comics (Tony Daniel, J.H. Williams III, Dustin Nguyen, David Finch for a while, Francis Manapul, Lee Bermejo..) are also writing their stories. Would that be an interesting experience for you, especially in the mainstream publications?

No. I’m a novice at best. I have SCOTT SNYDER doing the writing. Whaddya think? I’m on crack?

Beside this Batman project, which writer would you like to work with? Or which character would you like to draw?

Phew. Too big a question. It’s have to be a writer that allows me to direct the visuals my way–don’t want to work with anyone who’d have a problem with that.

You are so kind and easy-going with your fans (this interview proves that! XD ): do you believe that a daily contact with your fandom, also on social networks, is very important? It’s becoming easier and easier thanks to the internet!

Thanks, Dude. Well, as you can tell by how long it took me to do this interview, it gets very hard to keep up. I try my hardest to engage my fans – to respect them and let them know they’re appreciated. Modern technology helps make that possible.

Could you tell us something about your future plans?

I never make any.

In conclusion what would you like to say to your Italian fans? Come to Italy and join us a for a pizza! XD

There are two kinds of people. Italians, and those that wish they were.

 

TRADUZIONE ITALIANA

 

Greg, ce l’hai fatta! Finalmente stai disegnando una delle più grandi icone della storia dei comics: Batman, e sai cosa? Ne andiamo matti: la tua collaborazione con Scott Snyder è semplicemente fantastica. Non vediamo l’ora di leggere il prossimo numero! Te lo chiederanno tutti ma… come ti senti a disegnare il Pipistrello?

La maggior parte di noi entra in contatto con Batman in tenera età. Mi ricordo che usando come cintura multiuso improvvisata un asciugamano avvolto alla mia camicia, investigavo in giro, fingendo nel frattempo di essere BATMAN!  Il profondo amore e la naturale familiarità che tutti noi condividiamo aggiunge una grande energia nel disegnare Batman nei fumetti. LO ADORO!

Tu e Scott Snyder dall’esterno apparite davvero grandi amici. Sembra davvero divertente per te spendere del tempo e lavorare insieme a lui: com’è la vostra relazione professionale? È facile per te adattarsi al suo stile narrativo? Snyder ha una faccia carina e innocente, ma scrive storie assolutamente terrificanti! XD

Scott è una delle persone più carine che conosca e lo ammiro davvero come uomo. È davvero un bravissimo scrittore, ma è un bravo ragazzo. Lavorare con lui è diventato molto facile da quando ho guadagnato la sua fiducia. Era abbastanza nervoso inizialmente, dato che voleva darmi quel genere di libertà di cui ho bisogno per fare del mio meglio. L’altro aspetto positivo è che condividiamo alcune particolari sensibilità riguardo lo storytelling. Lavorare con Scott è divertente, emozionante e stimolante. Formiamo una grande squadra.

La presenza della bat-family è abbastanza normale nelle serie di Batman, attualmente. Ti piace disegnare i membri della family o preferisci un Batman solitario?

È sempre molto divertente.

I Gufi stanno perseguitando Gotham! Questa misteriosa società segreta è l’elemento principale di novità nel primo storyarc del rilancio: puoi dirci qualcosa in più a riguardo? Se i Gufi lo permettono ovviamente! XD

NO! Verrei torturato e probabilmente ucciso. Scott SEMBRA innocuo! Fidatevi. Non lo è.

Batman #1 si apre con una sequenza grandiosa, mostrando anche alcune nuove veriosni della famosa e variopinta galleria di nemici del Cavaliere Oscuro: chi tra loro ti ha divertito maggiormanente disegnare?

Hanno tutti un grande appeal. Mi è dispiaciuto non aver potuto mettere le mani sul Pinguino!

Sperando la risposta possa essere “per sempre”, hai già pianificato per quanto tempo starai sulla collana Batman?

No, non ancora. Ma io e Scott abbiamo parlato di alcune possibilità per ciò che verrà dopo la Corte dei Gufi.

Sei davvero una rock-star nel settore dei fumetti fin dagli Anni ’90 e il tuo lavoro con l’Image Comics ha segnato un’intera era grazie al tuo stile riconoscibile. Come percepiresti il tuo lungo percorso artistico se ti guardassi indietro?

In continuo cambiamento ed evoluzione. In sostanza sono rimasto lo stesso, ma ho provato molti differenti approcci, specialmente nella mia lunga run su Spawn. Vita significa crescita. Il fatto che non sia mai soddisfatto è un bene.

Abbiamo questi vecchi fumetti di Spawn e questi nuovi numeri di Batman. Entrambi sono disegnati da Greg Capullo, ma allo stesso tempo sembra ci sia qualcosa di diverso. Dipende dal lavoro di Jonathan Glapion [inchiostratore di Greg sulla serie Batman, NdT]? Oppure, se il tuo stile si sta solo evolvendo, come descriveresti questa trasformazione?

Sì e sì. Il mio stile cambia in base al lavoro. Non penso che ogni progetto debba essere gestito allo stesso modo. È ridicolo pensare altrimenti. Lascio che sia il libro a guidare la mia mano. Per quanto riguarda le chine, Jonathan è molto più raffinato di Todd [McFarlane, NdT] quando si tratta di tecnica. Jonathan aderisce a ciò che gli consegno. Todd ha uno stile molto distintivo (principalmente perché infrange così tante regole –LOL) e non può resistere alla tentazione di trarre il meglio dalle tavole su cui lavora. Se Todd mi avesse inchiostrato su Batman, la gente mi avrebbe accusato di disegnare Batman come Spawn!

Il rilancio dei “Nuovi 52” è il più grande evento dell’anno per il mondo dei fumetti. Cosa pensi a riguardo? Ci sono molti artisti della Image coinvolti, è fantastico!

E’ stata una mossa coraggiosa. Di quelle che piacciono a me. Sono un figlio di buona donna dannatamente selvaggio e indomito. Io ammiro l’audacia. Così come odio rigare dritto.

Come ti senti a disegnare per un grande editore come la DC Comics? Vuoi fare un paragone tra l’ambiente di lavoro di un editore indipendente e quello di uno più grande?

Non è niente che non abbia fatto in passato. Almeno ora vengo pagato quando i miei lavori vengono ristampati!!!

Molti dei tuoi colleghi alla DC (Tony Daniel, J.H. Williams III, Dustin Nguyen, David Finch per un po’, Francis Manapul, Lee Bermejo..) stanno anche scrivendo le storie che disegnano. Pensi possa essere un’esperienza interessante per te, specialmente nelle pubblicazioni mainstream?

No. Sono al massimo un novizio. Ho SCOTT SNYDER ai testi. Cosa pensate, che sia pazzo?

Oltre questo lavoro legato a Batman, con quale scrittore ti piacerebbe lavorare? O quale personaggio ti piacerebbe disegnare?

Phew. È una domanda troppo grande. Deve essere uno scrittore che mi permetta di dirigere le immagini a modo mio. Non voglio lavorare con qualcuno che abbia un problema con questo.

Sei davvero gentile e disponibile con i tuoi fan (questa intervista lo prova! XD): credi che un contatto giornaliero con loro, anche attraverso i social network, sia molto importante? Sta diventando sempre più facile grazie ad internet!

Grazie ragazzi. Beh, come potete notare dal tempo che ci ho messo per rispondere a questa intervista, diventa davvero difficile tenere il passo. Faccio del mio meglio per incontrare i miei fan, per rispettarli e far sapere loro che sono apprezzati. Le moderne tecnologie aiutano a renderlo possibile..

Puoi dirci qualcosa riguardo ai tuoi progetti futuri?

Non ne faccio mai.

Per finire, vuoi dire qualcosa ai tuoi fan italiani? Vieni in Italia e raggiungici per una pizza insieme! XD

Ci sono due tipi di persone. Gli Italiani, e coloro che desiderano esserlo.

 

Intervista a cura di Raffaele Radaelli. Contatti con Greg Capullo tenuti da Raffaele Radaelli e Alessandro Spaccini. Impaginazione di Simone Sperati. Le domande sono state eleborate e tradotte dallo staff di DC Leaguers.

Informazioni sull'autore

Raffaele Radaelli [Bruce Wayne]Classe 1987, ama sezionare e analizzare fino al più piccolo particolare ogni storia. Affascinato dagli strabilianti risultati che si possono ottenere dalla commistione di testi e immagini, nutre una grande passione per Batman, Morrison, Gaiman, Moore... senza dimenticare il mitico Sergio Toppi, che ha fatto nascere la sua passione per il medium fumetto.Leggi tutti gli articoli di Raffaele Radaelli