Blueberry

Scritto da Marco Cecini il 24 Agosto 2014 in Fumetti Europei e Sudamericani con nessun commento

Blueberry

L’epopea del Selvaggio West sarà anche nata in America, ma è nel resto del mondo che ha potuto consacrarsi a mito contemporaneo, attraverso la vastissima produzione di film, sceneggiati, romanzi e fumetti fiorita in tutto il mondo intorno alle battaglie di cowboy e indiani.
imagesIn Italia i fumetti di Tex, infallibile pistolero e capo della tribù indiana dei Navajo, della quale difende i diritti e la cultura, sono fra i più venduti di sempre. Ma il fascino coinvolgente della frontiera americana non ha risparmiato neanche i nostri cugini d’Oltralpe, dove la floridissima tradizione del fumetto franco-belga dette vita nel 1963 a un fumetto western destinato a entrare rapidamente nell’olimpo dell’Arte Sequenziale al pari del suo predecessore italiano.
Blueberry, questo il titolo della fortunata serie che torna ora in edicola grazie a RCS Quotidiani, nasce dalla penna di Jean-Michel Charlier, uno dei più prolifici autori di bande dessinée, e dalle matite di Jean Giraud, meglio noto come uno dei mostri sacri del fumetto mondiale, Moebius.
Attraverso le avventure del tenente Mike Donovan Blueberry, personaggio costruito sulle fattezze di un indimenticabile volto dell’epoca, quello di Jean Paul Belmondo, viaggerete nell’America del 1861, una terra dove antico e moderno si sfidavano violentemente incapaci di coesistere, paese dilaniato da quella Guerra Civile che pure contribuirà fortemente alla nascita della nazione americana.
Blueberry è un soldato sudista rinnegato, che ha abbracciato la causa del Nord, un cane sciolto non privo di un certo fascino e coraggio, però, che lo rendono perfetto per incarnare la bellezza ambigua della Frontiera.
L’opera, che arriverà in edicola con La Gazzetta dello Sport e il Corriere della Sera a partire dal 26 agosto, consterà di 26 volumi con i quali si riproporranno integralmente tutti i 52 episodi pubblicati finora su tre diverse serie originali. La collana presenterà inoltre gli spin-off La Giovinezza di Blueberry, Marshall Blueberry e le serie Comanche e Los Gringos.immagine_3
Il primo volume, contenente due storie, sarà venduto al prezzo lancio di 1 €, la seconda uscita a 3,99 €, prezzo che rimarrà tale per tutto il prosieguo della collana. Il ciclo di storie che inizierà nel primo volume e che si protrarrà fino al terzo racconta delle sanguinose guerre fra le tribù indiane e i soldati di un forte militare. Blueberry si troverà suo malgrado coinvolto nello scontro.

Di seguito il sommario dei primi dieci volumi della serie, da non perdere anche in virtù dei ricchi ed interessanti approfondimenti mutuati dall’ottima edizione francese di Hachette.

1. Fort Navajo/Tuoni sull’Ovest
2. L’aquila solitaria/Il cavaliere perduto
3. La pista dei Navajo/L’uomo dalla stella d’argento
4. Il cavallo di ferro/L’uomo dal pugno d’acciaio
5. La pista dei Sioux/Il Generale Testa Gialla
6. Su ordine di Washington/Missione Sherman
7. Frontiera insanguinata/La miniera del tedesco perduto
8. Il fantasma dai proiettili d’oro/Chihuahua Pearl
9. L’uomo che valeva 500.000 $/Ballata per una bara
10. Il fuorilegge/Faccia d’angelo

Store Gazzetta minisito per l’acquisto della collana: http://goo.gl/1L4Eyl

Comanche e Los Gringos

Vero fiore all’occhiello di questa imperdibile collana wester saranno le due serie integrali proposte al termine di Blueberry, Comanche e Los Gringos. Saranno riproposte nello stesso formato dei volumi di Blueberry, cioè 100 pagine a colori per 2 storie a volume.
In Comanche vedremo il cowboy Red Dust alle prese con le numerose macchinazioni operate intorno al ranch 666, gestito dalla giovane Comanche. Un western duro e puro, mondato dei classici cliché e stereotipi del genere.
In Los Gringos, scritto anch’esso da Jean-Michel Charlier, le vite di un bandito e di un aviatore si incroceranno in un’emozionante avventura agli inizi del ‘900.

#Blueberry #CollateralGazzetta #Fumetti


Informazioni sull'autore

Marco Cecini [Barry Allen]Nato a Roma, classe 1982. Appassionato, volitivo, amante di tutto ciò che è epico, eroico, e che rimanda al sapore antico e primigenio del vivere. In quanto tale, il fumetto supereroistico rientra di diritto nel novero delle sue passioni più grandi.Leggi tutti gli articoli di Marco Cecini