Autore Topic: Wolverine/Venom: Tele e Artigli - di Kieth, Mackie & David  (Letto 411 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 152331
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Wolverine/Venom: Tele e Artigli - di Kieth, Mackie & David
« il: 23 Novembre 2020, 05:04:49 »

  • Wolverine/Venom: Tele e Artigli
    Grandi Tesori Marvel


    Autori: Sam Kieth, Howard Mackie, Peter David
    25.5X35.5, C. + sovracover, 152 pp., col.|26€
    Contiene: Marvel Comics Presents #85-92, #117-122, Wolverine: Exit Wounds
    MARVEL ITALIA

    • Il più folle, grottesco e sanguinario scontro tra Wolverine e Venom!
    • Una gemma perduta: il contributo più celebre del maestro Sam Kieth al mito Marvel!
    • Due grandi sceneggiatori degli anni 90 puntano i riflettori su Wolverine e Venom: Howard Mackie e Peter David!
    • Due saghe complete che non si vedevano in Italia da oltre 25 anni!
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline skycaptain

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 274
    Re:Wolverine/Venom: Tele e Artigli - di Kieth, Mackie & David
    « Risposta #1 il: 23 Novembre 2020, 10:26:48 »
  • Su questo sono molto indeciso  :hmm:

    Offline Ben-Point

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1448
    • I, Ben, have a dream.
    Re:Wolverine/Venom: Tele e Artigli - di Kieth, Mackie & David
    « Risposta #2 il: 29 Novembre 2020, 21:32:45 »
  • Quasi quasi lo prenderei solo per i disegni di Kieth, ma come duo in sé mi piace.
    "Lasciati prendere dalla rabbia e da una furia spietata. L'ira forte è pura è la forza motrice che ti permette di muovere braccia e gambe." - Giyu Tomioka (Demon Slayer)

    "Quando sono uscito, ho visto tutti quei corpi lì a terra... Troppi da contare... Troppi da immaginare... Non era più la guerra: era omicidio." - Edward Daniels (Shutter Island)