Autore Topic: Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne  (Letto 67494 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline CABLE

  • *
  • Legge a malapena il suo nome...
  • Post: 267
  • Askani'son
Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
« Risposta #810 il: 20 Gennaio 2019, 22:30:43 »
  • @Solomon
    Contando che non è nemmeno il miglior Byrne in senso assoluto :lol: Tipo ai suoi Alpha Flight, a She-Hulk e a qualcosa dei Fantastici Quattro questo formato andrebbe un po' stretto, ma per gli X-Men ci sta :ahsisi:

    Online Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5228
    • Cado spesso un poco dalle nuvole
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #811 il: 20 Gennaio 2019, 22:32:31 »
  • Sì, ho ri-sfogliato per l'ennesima volta il mio volume di Fenice Nera, e non penso che perderò qualche diottria a rileggerla fra tot mesi (posto che l'iniziativa abbia successo e prosegua fino ad allora - spero di sì, vorrei almeno tutto il ciclo di Byrne).

    She-Hulk ce l'ho in omnibus spagnolo, ed effettivamente lì Byrne ha raggiunto un'eleganza davvero notevole.
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4328
    • Gotham City
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #812 il: 20 Gennaio 2019, 22:36:48 »
  • Thunderbird, lessi che all'epoca
    Spoiler  :
    lo fecero morire per la sua somiglianza con Wolverine che pure lui stava quasi agli inizi.
    Curioso poi che negli anni, uscì lo stesso
    Spoiler  :
    Warpath, sempre creato da Claremont.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Online Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5228
    • Cado spesso un poco dalle nuvole
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #813 il: 20 Gennaio 2019, 22:46:19 »
  • Spoiler  :
    Ma sì, tanto è un cazzone, che sia morto non frega a nessuno. Tranne che a Scott :lol:
    Paradossalmente morendo - e morendo così rapidamente e inaspettatamente - è stato molto più 'utile' e significativo che da vivo.


    Tra l'altro non ho capito bene quali fossero i suoi poteri... atterrare i bisonti? :mmm: :lolle:
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4328
    • Gotham City
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #814 il: 20 Gennaio 2019, 23:09:43 »
  • Spoiler  :
    Ma sì, tanto è un cazzone, che sia morto non frega a nessuno. Tranne che a Scott :lol:
    Paradossalmente morendo - e morendo così rapidamente e inaspettatamente - è stato molto più 'utile' e significativo che da vivo.


    Tra l'altro non ho capito bene quali fossero i suoi poteri... atterrare i bisonti? :mmm: :lolle:

    Boooooooooooh :stralol:
    Si capiva solo che era un uomo con caratteristiche superiori alla media tipo una sorta di versione più debole di Steve Rogers dopo il siero del supersoldato.
    A me stava antipatico il suo modo di fare e lo stesso vale per Sole Ardente. Infatti il primo è
    Spoiler  :
    durato praticamente nulla e il secondo non è che sia propriamente il Mutante preferito e più nominato dai lettori :lol:


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Online Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5228
    • Cado spesso un poco dalle nuvole
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #815 il: 20 Gennaio 2019, 23:48:33 »
  • Sì, sono entrambi palesemente scritti in maniera tale che il pubblico non empatizzi con loro.
    Perfino Colosso - che, non dimentichiamolo, è un comunista (e infatti si domanda pure se non sia il caso di mettere il suo potere al servizio della Santa Madre Russia :lol:) - è più ben disposto e collaborativo nei confronti degli occidentali capitalisti :lol:

    Mi piace molto, al di là di tutto, quest'atmosfera vintage (bellissima l'ultima storia, in cui Ciclope 'per sbaglio' risveglia il fratello brutto di Cthulhu :lolle:) , e mi piace egualmente l'idea del mensile. Lo seguirò fintanto che durerà, o fintanto che Claremont non scazzerà.
    « Ultima modifica: 20 Gennaio 2019, 23:51:46 da Solomon »
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4328
    • Gotham City
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #816 il: 21 Gennaio 2019, 00:24:46 »
  • Sì, sono entrambi palesemente scritti in maniera tale che il pubblico non empatizzi con loro.
    Perfino Colosso - che, non dimentichiamolo, è un comunista (e infatti si domanda pure se non sia il caso di mettere il suo potere al servizio della Santa Madre Russia :lol:) - è più ben disposto e collaborativo nei confronti degli occidentali capitalisti :lol:

    Mi piace molto, al di là di tutto, quest'atmosfera vintage (bellissima l'ultima storia, in cui Ciclope 'per sbaglio' risveglia il fratello brutto di Cthulhu :lolle:) , e mi piace egualmente l'idea del mensile. Lo seguirò fintanto che durerà, o fintanto che Claremont non scazzerà.

    Claremont non scazza, è un crescendo. Mi preoccuperei maggiormente se questo formato durerà.
    Io intanto aspetto che venga annunciato l'Omnibus #4 e che si decidano a ristampare l'1 con Jim Lee alle matite...


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline nickorso90

    • Speed Force
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2737
    • "I sogni modellano la realtà"
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #817 il: 21 Gennaio 2019, 00:29:58 »
  • Ma il quarto omnibus in America esiste o almeno l'hanno annunciato?

    Online Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5228
    • Cado spesso un poco dalle nuvole
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #818 il: 21 Gennaio 2019, 00:36:39 »
  • Sì, sono entrambi palesemente scritti in maniera tale che il pubblico non empatizzi con loro.
    Perfino Colosso - che, non dimentichiamolo, è un comunista (e infatti si domanda pure se non sia il caso di mettere il suo potere al servizio della Santa Madre Russia :lol:) - è più ben disposto e collaborativo nei confronti degli occidentali capitalisti :lol:

    Mi piace molto, al di là di tutto, quest'atmosfera vintage (bellissima l'ultima storia, in cui Ciclope 'per sbaglio' risveglia il fratello brutto di Cthulhu :lolle:) , e mi piace egualmente l'idea del mensile. Lo seguirò fintanto che durerà, o fintanto che Claremont non scazzerà.

    Claremont non scazza, è un crescendo. Mi preoccuperei maggiormente se questo formato durerà.
    Io intanto aspetto che venga annunciato l'Omnibus #4 e che si decidano a ristampare l'1 con Jim Lee alle matite...
    16 anni di storie... difficile rimanere sempre alla stessa altezza. E infatti spesso non ho letto opinioni entusiastiche sui suoi lavori di fine anni Ottanta-inizio Novanta.
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4328
    • Gotham City
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #819 il: 21 Gennaio 2019, 01:08:53 »
  • Claremont non scazza, è un crescendo. Mi preoccuperei maggiormente se questo formato durerà.
    Io intanto aspetto che venga annunciato l'Omnibus #4 e che si decidano a ristampare l'1 con Jim Lee alle matite...
    16 anni di storie... difficile rimanere sempre alla stessa altezza. E infatti spesso non ho letto opinioni entusiastiche sui suoi lavori di fine anni Ottanta-inizio Novanta.
    [/quote]

    Eppure per me ce la fa, anche le storie della seconda fase con Lee e Silvestri, io le ho trovate di qualità sopra la media.
    Poi chiaro, nell'immaginario comune, il top rimangono la saga di Fenice, quella di Proteus, Giorni di un Futuro Passato e il Processo di Magneto, ma la qualità rimane sempre alta a livello generale se non si pretende di avere per forza il livello di queste saghe.

    Il Claremont ormai un po' bollito è quello di X-Men Forever per me.


    Sul quarto Omnibus negli USA non saprei, ma lo spero.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Cliff_Steele

    • Indipendenti
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2456
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #820 il: 21 Gennaio 2019, 08:02:35 »
  • Sì, sono entrambi palesemente scritti in maniera tale che il pubblico non empatizzi con loro.
    Perfino Colosso - che, non dimentichiamolo, è un comunista (e infatti si domanda pure se non sia il caso di mettere il suo potere al servizio della Santa Madre Russia :lol:) - è più ben disposto e collaborativo nei confronti degli occidentali capitalisti :lol:

    Mi piace molto, al di là di tutto, quest'atmosfera vintage (bellissima l'ultima storia, in cui Ciclope 'per sbaglio' risveglia il fratello brutto di Cthulhu :lolle:) , e mi piace egualmente l'idea del mensile. Lo seguirò fintanto che durerà, o fintanto che Claremont non scazzerà.

    Claremont non scazza, è un crescendo. Mi preoccuperei maggiormente se questo formato durerà.
    Io intanto aspetto che venga annunciato l'Omnibus #4 e che si decidano a ristampare l'1 con Jim Lee alle matite...

    questo formato durerà di più degli omnibus  :lol:

    Offline Akhir

    • Vertigo
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 728
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #821 il: 21 Gennaio 2019, 08:07:42 »
  • Ma il quarto omnibus in America esiste o almeno l'hanno annunciato?

    No e non è stato ancora annunciato

    Offline nickorso90

    • Speed Force
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2737
    • "I sogni modellano la realtà"
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #822 il: 21 Gennaio 2019, 08:11:00 »
  • Ma il quarto omnibus in America esiste o almeno l'hanno annunciato?

    No e non è stato ancora annunciato
    Andiamo male allora, ci saranno tempi d'attesa lunghi anche per noi

    Inviato dal mio SM-G960F utilizzando Tapatalk


    Offline phoenix_81

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3406
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #823 il: 21 Gennaio 2019, 10:40:49 »
  • Ma il quarto omnibus in America esiste o almeno l'hanno annunciato?

    No e non è stato ancora annunciato

    E' appena uscito il MW vol.11 che contiene quelle storie, quindi volendo la panini può pubblicare il quarto omnibus

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31372
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re:Uncanny X-Men Omnibus Vol.1-3 - di Claremont e Byrne
    « Risposta #824 il: 21 Gennaio 2019, 12:28:33 »
  • 16 anni di storie... difficile rimanere sempre alla stessa altezza. E infatti spesso non ho letto opinioni entusiastiche sui suoi lavori di fine anni Ottanta-inizio Novanta.
    Io francamente trovo che invece proprio quel periodo sia il migliore: storia più complesse nel contenuto (tematiche) e nella forma (andirivieni temporali, passaggi dalla realtà al sogno). Ne guadagna anche la prosa, che acquista un lirismo poetico vicino a quello degli scrittori britannici.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987