Autore Topic: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli  (Letto 20911 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Buddy Baker

  • Kryptoniani
  • *
  • Spamma di meno, per la miseria!
  • Post: 11536
  • "Only the weak succumb to brutality"
Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
« Risposta #150 il: 19 Marzo 2012, 12:10:39 »
  • Resta un finale di merda fatto in due pagine
    Spoiler  :
    La fine che fa Prometheus non è all'altezza dell'abilità che l'autore ci ha descritto durante tutto il volume

    E poi ripeto: siamo arrivati al livello che ammazzano i bambini nei fumetti di supereroi?!? Che tristezza!

    Robo

    Non è che se non ti piace il finale deve essere per forza una merda!

    E comunque non è il primo fumetto in cui
    Spoiler  :
    muoiono bambini o adolescenti, per informazioni chiedi a Jason Todd o al figlio di Aquaman, tanto per fare due nomi

    Ex Capitan Marvel, ex edo

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31471
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #151 il: 19 Marzo 2012, 12:17:48 »
  • Letto anche il finale, peggio del resto
    Spoiler  :
    cioè adesso ci mettiamo ad ammazzare bambini nei fumetti di supereroi?!?
    Oltretutto, l'ultimo capitolo è scritto in maniera semplicemente ridicola: Prometheus è troppo forte, la League non riesce a sconfiggerlo e cede, liberandolo. E poi Freccia Verde lo uccide in due misere paginette?!? Dai, è una cosa ridicola

    Probabilmente il peggior fumetto che abbia mai letto, è l'unica cosa che abbia mai letto di Robinson e sto pensando seriamente di disdire il preorder del TP di Starman!

    Robo
    Se ti può consolare, sappi che Starman è l'esatto opposto di ciò che hai appena letto.

    Lo spero vivamente, anche perché peggio di questo è veramente impossibile fare
    Robo
    Beh, considera che di solito gli estimatori di Robinson stentano a riconoscere la sua mano nelle storie della JLA.


    Guarda, iniziare a leggere questo autore da questo volume è come vedere per la prima volta De Niro in un film con Adam Sandler.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline robocoppola

    • Indipendenti
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3379
      • The Roboblog
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #152 il: 19 Marzo 2012, 13:17:25 »
  • Resta un finale di merda fatto in due pagine
    Spoiler  :
    La fine che fa Prometheus non è all'altezza dell'abilità che l'autore ci ha descritto durante tutto il volume

    E poi ripeto: siamo arrivati al livello che ammazzano i bambini nei fumetti di supereroi?!? Che tristezza!

    Robo

    Non è che se non ti piace il finale deve essere per forza una merda!

    E comunque non è il primo fumetto in cui
    Spoiler  :
    muoiono bambini o adolescenti, per informazioni chiedi a Jason Todd o al figlio di Aquaman, tanto per fare due nomi

    Leggi tutti i miei commenti, questo fumetto è una merda (imho ovviamente) per tutta una serie di cose che non mi vanno giù, TRA CUI il finale. Poi se a te è piaciuto buon per te, non ti sentirai di aver buttato i tuoi soldi (come mi sento io).
    Per me questo è TUTTO ciò che i fumetti di supereroi NON devono essere :)

    @Hush: grazie, mi hai rincuorato con l'esempio di De Niro :)

    Robo

    Offline Buddy Baker

    • Kryptoniani
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11536
    • "Only the weak succumb to brutality"
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #153 il: 19 Marzo 2012, 14:30:30 »
  • Siamo diversi, io non definirei una merda un fumetto solo perchè non mi è piaciuto.

    Comunque nessun problema, solo approcci diversi  :up:

    Ex Capitan Marvel, ex edo

    Offline robocoppola

    • Indipendenti
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3379
      • The Roboblog
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #154 il: 19 Marzo 2012, 15:03:03 »
  • Siamo diversi, io non definirei una merda un fumetto solo perchè non mi è piaciuto.

    Comunque nessun problema, solo approcci diversi  :up:

    Io sì, sono un estremista :lol:
    Il problema è che non è che non mi è piaciuto, mi ha proprio DISGUSTATO, per questo tiro fuori questi commenti estremi :lol:
    Robo

    Offline Bucky Barnes

    • Avengers
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3938
    • Scooter Boy - Winter Soldier - Captain America
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #155 il: 19 Marzo 2012, 20:55:06 »
  • I bambini nei fumetti muoiono.
    Da un bel po' anche(chi ha detto Bucky?)

    Comunque il fumetto non l'ho letto, ci tenevo a fare questa precisazione :D
    Conosciuto precedentemente come Doctor Mid-Nite


    http://covvo.tumblr.com/

    Offline Jor-El

    • Kryptoniani
    • *
    • 2001
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11854
    • The Sound of Stupidity
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #156 il: 19 Marzo 2012, 21:21:25 »
  • I bambini nei fumetti muoiono.
    Da un bel po' anche (chi ha detto Bucky?)

     :ahsisi:

    "Darai agli abitanti della Terra un ideale per cui battersi, si affretteranno a seguirti, vacilleranno, cadranno, ma col tempo si uniranno a te nella luce. Col tempo li aiuterai a compiere meraviglie."

    Offline Buddy Baker

    • Kryptoniani
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11536
    • "Only the weak succumb to brutality"
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #157 il: 19 Marzo 2012, 21:23:31 »
  • Ed è in buona compagnia (Tim, il figlio di Aquaman, ecc)

    Ex Capitan Marvel, ex edo

    Offline Jor-El

    • Kryptoniani
    • *
    • 2001
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11854
    • The Sound of Stupidity
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #158 il: 19 Marzo 2012, 21:27:02 »
  • Ed è in buona compagnia (Tim, il figlio di Aquaman, ecc)

    Sì, è vero, una sfilza di nomi.
    Per fare un esempio a me congeniale, basti pensare alle storie di New X-Men - Academy X di un pò di anni fa in cui venivano massacrate schiere di giovani studenti dell'Istituto Xavier (e non parliamo di maggiorenni ma di adolescenti, teenagers) a causa di attacchi terroristici.

    Fine del mio OT.

    "Darai agli abitanti della Terra un ideale per cui battersi, si affretteranno a seguirti, vacilleranno, cadranno, ma col tempo si uniranno a te nella luce. Col tempo li aiuterai a compiere meraviglie."

    Offline robocoppola

    • Indipendenti
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3379
      • The Roboblog
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #159 il: 20 Marzo 2012, 16:41:27 »
  • Sì ma è comunque fuori dai canoni del fumetto supereroistico imho.
    Che sia già stato fatto non vuol dire che mi vada bene
    Robo

    Post Uniti: 20 Marzo 2012, 16:48:04
    E comunque se lo volete l'ho già messo in vendita nel mio mercatino, certo non lo rileggerò mai, tanto vale venderlo ;)
    Robo
    « Ultima modifica: 20 Marzo 2012, 16:48:04 da robocoppola »

    Lois Lane

    • Visitatore
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #160 il: 20 Marzo 2012, 16:50:42 »
  • Sì ma è comunque fuori dai canoni del fumetto supereroistico imho.
    Che sia già stato fatto non vuol dire che mi vada bene

    non mi ricordo esista un canone del fumetto supereroistico che impedisca fra le tragedia possibili di scegliere quella della morte di un bambino/ragazzino. Infatti è stata più che usata (figlio di aquaman, figlia di peter parker, figlio di donna troy, bucky, jason todd, mutanti piccoli uccisi, figli di scarlet, ecc.) E' una tragedia possibile. Cruda, dura, ma possibile.

    Che la cosa ti abbia turbato, infastidito, proprio per la crudezza dell'avvenimento ci sta (anche a m è successo la stessa cosa), ma non è fuori genere il fatto che una tragedia possa riguardare la vita di un ragazzino.

    E gli esempi che ti sono stati riportati non servivano "a fartelo piacere" ma dimostrati che non c'è nulla di anomalo in questa scelta.

    Se non ti è piaciuto, continuerà a non piacerti.

    Offline robocoppola

    • Indipendenti
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3379
      • The Roboblog
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #161 il: 20 Marzo 2012, 17:00:48 »
  • Sì ma è comunque fuori dai canoni del fumetto supereroistico imho.
    Che sia già stato fatto non vuol dire che mi vada bene

    non mi ricordo esista un canone del fumetto supereroistico che impedisca fra le tragedia possibili di scegliere quella della morte di un bambino/ragazzino. Infatti è stata più che usata (figlio di aquaman, figlia di peter parker, figlio di donna troy, bucky, jason todd, mutanti piccoli uccisi, figli di scarlet, ecc.) E' una tragedia possibile. Cruda, dura, ma possibile.

    Che la cosa ti abbia turbato, infastidito, proprio per la crudezza dell'avvenimento ci sta (anche a m è successo la stessa cosa), ma non è fuori genere il fatto che una tragedia possa riguardare la vita di un ragazzino.

    E gli esempi che ti sono stati riportati non servivano "a fartelo piacere" ma dimostrati che non c'è nulla di anomalo in questa scelta.

    Se non ti è piaciuto, continuerà a non piacerti.

    No, non hai capito.
    A parte che c'è modo e modo. Un conto è una storyline che culmina in una tragedia, un conto è mezza vignetta in mezzo al casino generale.
    Ma poi non è che ce l'abbia in particolare
    Spoiler  :
    con la morte di Lian
    ma proprio con tutto il tono del fumetto schifosamente sanguinolento senza alcun motivo apparente! E questo perché? Perché la DC vuole fare fumetti "per adulti"?!? Ma se è così scrivi cose più intelligenti, perché a me CFJ sembra una cosa veramente veramente infantile
    Spoiler  :
    Bu-uu i supereroi mi hanno imprigionato, stacchiamo un braccio a Freccia Rossa e ammazziamo mezza Star City così, perché mi rode il culo!

    Didio (perché è lui la mente dietro a questo scempio) deve capire che un fumetto per non essere considerato "per bambini" non deve necessariamente avere contenuti "adulti" o violenti: basta scrivere storie intelligenti, questa imho non lo è. Al di là degli infanticidi e dell'ecatombe che poi sarà a quanto mi dicono la serie di Robinson successiva a questo volume (dalla quale mi terrò ben alla larga).

    SECONDO ME, nei fumetti di supereroi ci vuole un po' più di ottimismo, come in ALL-STAR SUPERMAN e nello SHAZAM AND THE MONSTER SOCIETY OF EVIL di Jeff Smith ad esempio. Ma questa è una mia opinione personale.

    Robo

    Lois Lane

    • Visitatore
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #162 il: 20 Marzo 2012, 17:16:41 »
  • Sì ma è comunque fuori dai canoni del fumetto supereroistico imho.
    Che sia già stato fatto non vuol dire che mi vada bene

    non mi ricordo esista un canone del fumetto supereroistico che impedisca fra le tragedia possibili di scegliere quella della morte di un bambino/ragazzino. Infatti è stata più che usata (figlio di aquaman, figlia di peter parker, figlio di donna troy, bucky, jason todd, mutanti piccoli uccisi, figli di scarlet, ecc.) E' una tragedia possibile. Cruda, dura, ma possibile.

    Che la cosa ti abbia turbato, infastidito, proprio per la crudezza dell'avvenimento ci sta (anche a m è successo la stessa cosa), ma non è fuori genere il fatto che una tragedia possa riguardare la vita di un ragazzino.

    E gli esempi che ti sono stati riportati non servivano "a fartelo piacere" ma dimostrati che non c'è nulla di anomalo in questa scelta.

    Se non ti è piaciuto, continuerà a non piacerti.

    No, non hai capito.
    A parte che c'è modo e modo. Un conto è una storyline che culmina in una tragedia, un conto è mezza vignetta in mezzo al casino generale.
    Ma poi non è che ce l'abbia in particolare
    Spoiler  :
    con la morte di Lian
    ma proprio con tutto il tono del fumetto schifosamente sanguinolento senza alcun motivo apparente! E questo perché? Perché la DC vuole fare fumetti "per adulti"?!? Ma se è così scrivi cose più intelligenti, perché a me CFJ sembra una cosa veramente veramente infantile
    Spoiler  :
    Bu-uu i supereroi mi hanno imprigionato, stacchiamo un braccio a Freccia Rossa e ammazziamo mezza Star City così, perché mi rode il culo!

    Didio (perché è lui la mente dietro a questo scempio) deve capire che un fumetto per non essere considerato "per bambini" non deve necessariamente avere contenuti "adulti" o violenti: basta scrivere storie intelligenti, questa imho non lo è. Al di là degli infanticidi e dell'ecatombe che poi sarà a quanto mi dicono la serie di Robinson successiva a questo volume (dalla quale mi terrò ben alla larga).

    SECONDO ME, nei fumetti di supereroi ci vuole un po' più di ottimismo, come in ALL-STAR SUPERMAN e nello SHAZAM AND THE MONSTER SOCIETY OF EVIL di Jeff Smith ad esempio. Ma questa è una mia opinione personale.

    Robo
    sull'ottimismo e in generale col fatto che il fumetto supereroistico veicoli un messaggio positivo con me sfondi una porta aperta, visto che lo sostengo da tempo e lo considero un vanto del genere, uno stendardo da mostrare con orgoglio.

    Sul modo in cui questa tragedia sia stata confezionata non ti metto becco perchè è una cosa tua, a livello emozionale. A me ha turbato ma mi è anche piaciuta, ma come ho scritto, non la rileggerei ogni momento. L'ho trovata meno banale di quel che dici tu, solo molto cruda.

    che la tragedia in oggetto non rientri nel canone supereroistico...beh no. Ci rientra. Poi io ne farei volentieri a meno. Ma la storia dei fumetti supereoristici è costellata da uccisioni, stupri, violenze, droghe, ecc. e queste ne fanno parte.

    Poi la storia può venir male, può risultarti banale, mal scritta come in questo caso, ovviamente.

    Se devo essere sincero ho trovato di peggior gusto altre scene violente e inutilmente "cattiviste", ma in genere io non amo le scene violente, scurrili, cattiviste  :lol: deformazione mia  :lol:

    Offline Barry Allen

    • Amministratore
    • *
    • T.F.M.A. Since 1956
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 23013
    • Scarlet Speedster
      • www.dcleaguers.it
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #163 il: 20 Marzo 2012, 17:34:22 »
  • Personalmente è uno dei fumetti con cui ho empatizzato di più di sempre...
    Alcune pecche nella scorrevolezza della storia probabilmente ci sono, resta pur sempre una marchetta di Robinson, ma adduco tutto questo disgusto a ragioni prettamente soggettive.
    Oggettivamente l'albo è una buona lettura.
    "Respira, Barry. Respira...
    Ascolta l'aria, il vento che ti sfiora la faccia.
    Senti il terreno... I tuoi piedi, che ti spingono sempre più velocemente.


     
    Senti il fulmine, Barry. Tocca il fulmine. Senti la sua potenza... La sua elettricità.
    Scorre nelle tue vene, come un fuoco dentro di te, viaggiando lungo ogni singolo nervo del tuo corpo. Come una scossa...



    Non sei più te stesso, ora. Sei parte di qualcosa di più... Come una Forza della Velocità. E' tua."


    Offline robocoppola

    • Indipendenti
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3379
      • The Roboblog
    Re: JLA: Requiem per la Giustizia - di James Robinson e Mauro Cascioli
    « Risposta #164 il: 20 Marzo 2012, 19:26:06 »
  • Personalmente è uno dei fumetti con cui ho empatizzato di più di sempre...
    Alcune pecche nella scorrevolezza della storia probabilmente ci sono, resta pur sempre una marchetta di Robinson, ma adduco tutto questo disgusto a ragioni prettamente soggettive.
    Oggettivamente l'albo è una buona lettura.

    "Oggettivamente" e "buona" nella stessa frase sono un controsenso.
    Oggettivamente ha un tono molto violento, con molti riferimenti a cose di altre serie che il lettore che non segue assiduamente tutto il DCU non può cogliere e ha degli evidenti buchi di sceneggiatura (tra tutti il finale e molte scene troppo frettolose, tra cui quella incriminata di Star City su cui vi siete soffermati, senza far Spoiler).
    Personalmente la ritengo una storia veramente brutta e indigesta, come personalmente tu la ritieni una buona lettura ;)
    Così come personalmente penso che questo fumetto sia quanto di più lontano ci sia da come andrebbero scritti i fumetti di supereroi, vedi gli esempi di All-Star Superman e Monster Society of Evil che ho portato prima come controesempio.
    Giusto per puntualizzare :)
    Robo