Autore Topic: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas  (Letto 6160 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lar Gand

  • Justice League
  • *
  • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
  • Post: 2850
Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
« il: 15 Settembre 2009, 13:51:40 »
  • Classici DC: JSA da 1 a 10



    Da wikipedia

    Citazione
    All-Star Squadron è una squadra di supereroi DC Comics creata da Roy Thomas, Rich Buckler e Jerry Ordway. Ha debuttato nel numero 193 di Justice League of America (agosto 1981).


    In questa serie di 10 volumetti sono raccolti tutti i numeri della serie che segnò la realizzazione di un sogno da parte di Roy Thonas, che dopo anni di lavoro per la Marvel finalmente riuscì a scrivere una serie sui personaggi della Golden Age che aveva adorato da ragazzino.


    « Ultima modifica: 14 Maggio 2014, 16:17:28 da Azrael »



    Grant Morrison ha sempre ragione, non perdete tempo a pensarla in modo diverso perché sarebbe solo colpa vostra  :ahsisi:
    Grant Morrison è S.S.I. (Supremo, Sopraffino e Inarrivabile.)
    One Invasion? One Lantern!

    "Se esiste un lavoro migliore nei comics che scrivere la Legione, con il suo enorme cast e le sue grandi opportunità creative, non l'ho mai avuto" - Paul Levitz

    "Abbiate fede, credete che un uomo possa volare, e con le sue ali condurvi lontano dalle vostre sofferenze" - Clark Kent - Action Comics 798

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31357
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #1 il: 15 Settembre 2009, 14:13:52 »
  • Soporifero. Però Jerry Ordway era già dotato, per quanto un po' acerbo.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline Lar Gand

    • Justice League
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2850
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #2 il: 15 Settembre 2009, 14:39:20 »
  • Ordaway era già notevole, ma quasi tutta la parte grafica è di altissimo livello, lo stile di Thomas è particolare, sicuramente bisogna approcciare la lettura nel modo giusto... e a piccole dosi  :lol:



    Grant Morrison ha sempre ragione, non perdete tempo a pensarla in modo diverso perché sarebbe solo colpa vostra  :ahsisi:
    Grant Morrison è S.S.I. (Supremo, Sopraffino e Inarrivabile.)
    One Invasion? One Lantern!

    "Se esiste un lavoro migliore nei comics che scrivere la Legione, con il suo enorme cast e le sue grandi opportunità creative, non l'ho mai avuto" - Paul Levitz

    "Abbiate fede, credete che un uomo possa volare, e con le sue ali condurvi lontano dalle vostre sofferenze" - Clark Kent - Action Comics 798

    Offline Genis-Vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 891
    • Kimi wa... cosmo o kanjita koto ga aruka?
      • Fumettidicarta
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #3 il: 15 Settembre 2009, 18:04:37 »
  • Ordaway era già notevole, ma quasi tutta la parte grafica è di altissimo livello,

    Beh, insomma. A parte Ordway e un po' anche Buckler, c'è una sequenza di numeri davvero anonimi. In una serie come questa era Thomas il protagonista, e i disegnatori i gregari. 

    Citazione
    lo stile di Thomas è particolare, sicuramente bisogna approcciare la lettura nel modo giusto... e a piccole dosi  :lol:

    Per forza, mica erano storie nate per il tp: ci sono così tanti eventi e personaggi che dopo un po' uno DEVE smettere di leggere o fa indigestione. Come con gli X-Men o la Legione.

    Oh, io sono molto legato a questa serie, visto che ne ho tradotta mezza... però data la sua pesantezza e la presenza di eroi oggi in gran parte morti o vecchi non la consiglierei a un neofita della DC. al massimo farei leggere le storie con le conseguenze di CRISIS a chi si lamenta per quello che è successo all'Uomo Ragno di recente.


    Francesco "Genis-Vell" Vanagolli

    CHIUSO PER FERIE

    Gallant, brilliant and brave! All that we see in him we would like to see in ourselves...
    In this great soul --as in all soul-- there is pain, there is ambition, there is unquenched love...
    ...but there is something else that makes this soul the soul of a... Superman
    ...the ability to grieve for pain he doesn’t feel yet has seen in others!
    There are those who say that the softness in his soul is the Man of Steel’s greatest weakness...
    ...but he --and others who feel it-- would tell you that is what makes him strong!
    (Elliot S! Maggin, SUPERMAN 394)


    http://www.fumettidicarta.it

    Offline Doktor Sleepless

    • Indipendenti
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4067
    • Ich bin ein Berliner.
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #4 il: 15 Settembre 2009, 18:07:00 »
  • La prossima volta dirò al mio fumettaro di servirmi direttamente un calcio sui testicoli.
    E' rapido, ed, in confronto, indolore.

    Offline Genis-Vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 891
    • Kimi wa... cosmo o kanjita koto ga aruka?
      • Fumettidicarta
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #5 il: 15 Settembre 2009, 18:07:54 »
  • Che giudizio esagerato. Nemmeno parlassimo di un fumetto brutto.


    Francesco "Genis-Vell" Vanagolli

    CHIUSO PER FERIE

    Gallant, brilliant and brave! All that we see in him we would like to see in ourselves...
    In this great soul --as in all soul-- there is pain, there is ambition, there is unquenched love...
    ...but there is something else that makes this soul the soul of a... Superman
    ...the ability to grieve for pain he doesn’t feel yet has seen in others!
    There are those who say that the softness in his soul is the Man of Steel’s greatest weakness...
    ...but he --and others who feel it-- would tell you that is what makes him strong!
    (Elliot S! Maggin, SUPERMAN 394)


    http://www.fumettidicarta.it

    Offline Doktor Sleepless

    • Indipendenti
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4067
    • Ich bin ein Berliner.
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #6 il: 15 Settembre 2009, 18:12:11 »
  • Che giudizio esagerato. Nemmeno parlassimo di un fumetto brutto.
    Con il tempo che si impiega per leggere un solo numero di Thomas, si potrebbe arrivare a metà di un libro di medie dimensioni.  :D
    Scherzi a parte, l'inizio (la prima metà del primo volumetto) mi è piaciuta, è abbastanza divertente. Poi si perde per diventare contorta e iper-didascalica. IMHO, ovviamente.  ;)

    Offline Genis-Vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 891
    • Kimi wa... cosmo o kanjita koto ga aruka?
      • Fumettidicarta
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #7 il: 15 Settembre 2009, 18:14:29 »
  • Io continuo a sentirmi molto soddisfatto, se un fumetto che pago dura più di 5 minuti.


    Francesco "Genis-Vell" Vanagolli

    CHIUSO PER FERIE

    Gallant, brilliant and brave! All that we see in him we would like to see in ourselves...
    In this great soul --as in all soul-- there is pain, there is ambition, there is unquenched love...
    ...but there is something else that makes this soul the soul of a... Superman
    ...the ability to grieve for pain he doesn’t feel yet has seen in others!
    There are those who say that the softness in his soul is the Man of Steel’s greatest weakness...
    ...but he --and others who feel it-- would tell you that is what makes him strong!
    (Elliot S! Maggin, SUPERMAN 394)


    http://www.fumettidicarta.it

    Offline Doktor Sleepless

    • Indipendenti
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4067
    • Ich bin ein Berliner.
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #8 il: 15 Settembre 2009, 18:19:50 »
  • Sarebbe come preferire Eragon a Il vecchio ed il mare perchè il primo ha più pagine.
    Non lo condivido.  :nono:

    Offline Genis-Vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 891
    • Kimi wa... cosmo o kanjita koto ga aruka?
      • Fumettidicarta
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #9 il: 15 Settembre 2009, 18:21:44 »
  • Pazienza.

    Per me un fumetto di 22 pagine che si legge in un attimo -con quel che costano- è una presa in giro.


    Francesco "Genis-Vell" Vanagolli

    CHIUSO PER FERIE

    Gallant, brilliant and brave! All that we see in him we would like to see in ourselves...
    In this great soul --as in all soul-- there is pain, there is ambition, there is unquenched love...
    ...but there is something else that makes this soul the soul of a... Superman
    ...the ability to grieve for pain he doesn’t feel yet has seen in others!
    There are those who say that the softness in his soul is the Man of Steel’s greatest weakness...
    ...but he --and others who feel it-- would tell you that is what makes him strong!
    (Elliot S! Maggin, SUPERMAN 394)


    http://www.fumettidicarta.it

    Offline elcaracol

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3150
      • Quartaradio
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #10 il: 15 Settembre 2009, 18:41:17 »
  • Capisco in assoluto Dario, ma condivido il pensiero di Genis. È il problema che ho con i fumetti moderni. Finché ciò che leggo è molto bello, ancora ancora. Ma spesso ciò non accade. E allora meglio un fumetto modesto che ti intrattiene per un po' di uno modesto, pagato 3 o 4 dollari, che dura un attimo.
    Ho smesso di comprare Devil e Hulk per quel motivo. Le storie di Devil mi stavano piacendo molto, ma non mi puoi diluire così tanto la trama da lasciarmi la sensazione di aver letto una striscia domenicale.
    Al di là della qualità, da un fumetto di 22 pagine, mi aspetto una certa dose di intrattenimento. Fino agli anni '80, mediamente, venivano raccontate un po' di situazioni in 22 pagine, oggi molte meno.
    Se, invece, leggo una strip quotidiana o settimanale, mi sta bene che ci sia una sola situazione.
    Certo che se gli autori di oggi rileggessero Tarzan o simili e vedessero quanta intesità di racconto (sempre al di là della qualità) si riusciva ad ottenere con una tavola...
    Per ascoltare gratuitamente PROBLEMS: http://quartaradio.it/problems-di-cesare-giombetti/ e (ITunes) https://itunes.apple.com/us/podcast/id1215007862
    Per leggere gratuitamente l'anteprima di 2020 Visions : http://www.greencommservices.it/2020.html
    Per acquistare Archivi del Fumetto : http://dte.altervista.org/catalogo.html

    Offline Carol Danvers

    • Avengers
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3840
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #11 il: 15 Settembre 2009, 19:18:34 »
  • A me è piaciuto moltissimo... ho veramente divorato i volumetti uno dopo l'altro (comprandoli tutti nel giro di un mese, se non ricordo male)... e anche se avevo sempre anche altro da leggere, ogni volta che li finivo mi tormentavo in attesa di ripassare in fumetteria per prendere il volume successivo [e io abitualmente passo in fumetteria una volta a settimana]







    *Membro del comitato "PIPISTRELLO ROSA", ente atto alla promozione, diffusione e salvaguardia delle bat-fanciulle.

    Un comprimario è per sempre*

    Carol Ferris o Barbara Gordon


    Offline elcaracol

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3150
      • Quartaradio
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #12 il: 15 Settembre 2009, 19:24:36 »
  • Quando un fumetto ti fa quest'effetto (a me succedeva con Tex a fine anni '80 e poi, negli anni '90, con qualche fumetto di supereroi - tipo Cap e i Vendicatori -, ma molto di più per Tex!), ha raggiunto il suo scopo!
    Per ascoltare gratuitamente PROBLEMS: http://quartaradio.it/problems-di-cesare-giombetti/ e (ITunes) https://itunes.apple.com/us/podcast/id1215007862
    Per leggere gratuitamente l'anteprima di 2020 Visions : http://www.greencommservices.it/2020.html
    Per acquistare Archivi del Fumetto : http://dte.altervista.org/catalogo.html

    Offline Det. Bullock

    • Arkham Asylum
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6988
    • Madman with a Box
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #13 il: 17 Settembre 2009, 22:37:34 »
  • Avevo intenzione di continuarla, poi ho letto del fatto che Thomas
    Spoiler  :
    fa morire Dian Belmont, la compagna di Sandman per spiegare il cambio di costume e mi è passata la voglia.  :cry:
    Credo che Matt Wagner mi abbia fatto affezionare un po' troppo al personaggio...  :look:
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume  that time is a strict progression of cause to effect,  but *actually*  from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more  like a big ball  of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

    Offline Murnau

    • Vertigo
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31357
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re: Classici DC: JSA (All Star Squadron) - di Roy Thomas
    « Risposta #14 il: 18 Settembre 2009, 01:18:05 »
  • Nella continuity attuale
    Spoiler  :
    Diana Belmont è morta da vecchia, poco prima dello stesso Wesley.
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987