Autore Topic: Venom - di Donny C. Cates  (Letto 8490 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 144755
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Re:Venom - di Donny C. Cates
« Risposta #150 il: 18 Settembre 2019, 05:57:43 »


  • Venom N.14

    Autori: Iban Coello, Cullen Bunn
    17x26, S., 24 pp., col.|2€
    Contiene: Venom (2018) #13
    MARVEL ITALIA

    • Un tie-in di La Guerra dei Regni!
    • L’evento Marvel dell’autunno esplode sulle pagine del V-Man!
    • Possibile che Eddie Brock entri nelle schiere di… Malekith, l’Elfo Oscuro?
    • Storia e disegni degli autori di X-Men/Venom: Venomized!
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #151 il: 19 Settembre 2019, 18:02:54 »
  • Venom 19-23 ("First Host" 1-5)

    Il Grande Puffo sembrava un brav'uomo...un bravo puffo...

    Spoiler  :
    ...e invece no!

    Avrei dovuto leggere "First Host" prima di "Rex", perché quanto accade è precedente l'arrivo di Knull, ma non fa niente. Dicevo del puffo: il plot twist che l'ha portato a trasformarsi da nobile eroe a cattivo della situazione mi è sembrata una scelta narrativa troppo tranchant. Nel secondo capitolo ad un certo punto muta atteggiamento letteralmente da una vignetta all'altra  assumendo il ruolo di nemico da combattere, ma è l'unico appunto che ho da fare ad una storia che mi è piaciuta grazie ad altre piccole e grandi novità che aggiunge al Venom-mondo.

    Su tutte Sleeper (pare che si chiami così), il nuovo simbionte figlio di Venom, che considera suo genitore anche Eddie, anzi forse gli vuole pure più bene (Ah, e salutami anche l'altro mio babbo, eh! :D). Un aspetto da ranocchione che rimanda al Venom Space Knight, ma una personalità che insieme ai nuovi poteri si prospetta interessante. Ed è buona l'idea di non legarlo ad un qualche altro personaggio, che avrebbe comportato la fatica di essere costruito decentemente, ma di renderlo indipendente usando il corpo di un Tel-Kar lobotomizzato. Per la serie: come crescono in fretta!

    Tornerà nell'evento
    Spoiler  :
    Absolute Carnage.

    Abbiamo perso per sempre il vecchio Venom pazzo? Non credo, "per sempre" non esiste alla Marvel e a qualsiasi autore che ne avrà voglia, basterà poco per farlo sbarellare. L'assennatezza che ora caratterizza sia umano che alieno però non è male, con il loro rapporto da strana coppia molto dialogato ("Sei molto più loquace di quanto ricordassi" dice Tel-Kar vestendo quasi i panni del lettore). Un cambiamento che regala momenti particolari come la bevuta al bar in compagnia di Harry Osborn, rimembrando quando terrorizzavano il ragno come fossero avventure di gioventù. ^_^

    E "ti pavoneggiavi attorno a mia moglie". Un marito queste cose le capisce anche senza sensi di ragno o poteri da simbionte.   :sisi:


    Nel primo capitolo c'è una scena con una rapina in un negozio che non può non far pensare a quella del film uscito nelle sale proprio durante la pubblicazione della miniserie.



    Chissà se lo sceneggiatore l'ha aggiunta perché sapeva che al cinema si sarebbe visto qualcosa di simile.


    Mark Bagley: un'istituzione per l'Uomo Ragno anni '90 ma anche per Venom e Carnage di cui è il creatore grafico. Anche lui è cambiato, il suo stile di disegno si è evoluto. In un'intervista di un anno fa in cui gli chiedevano di "First Host", ha detto che il suo intento era di realizzare un buon lavoro, in modo che la gente non facesse commenti tipo: "La sua vecchia roba è migliore". Tuttavia, rispetto a quello moderno, il Bagley anni '90 è riconoscibile all'istante e questo per lui dovrebbe essere un vanto secondo me.

    Parlando di Sleeper, ha aggiunto che è stato il primo nuovo simbionte che ha disegnato dopo 25 anni e che Costa lo ha lasciato piuttosto libero di immaginarlo. Riguardo a Carnage invece, col senno di poi lo avrebbe reso più semplice. Disegnarlo lo ha definito "a pain in the ass", ma è contento che un personaggio di cui è co-creatore sia durato nel tempo.

    Si rivedranno le sue matite al servizio di Venom nel già annunciato Venom Island di Donny Cates. Da un paio di giorni circolano in Rete alcune variant cover che coinvolgono personaggi vari.Qui ne metto una:


    Offline Amazo

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 197
    • Vai con le tele
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #152 il: 19 Settembre 2019, 21:12:31 »


  • Venom N.14

    Autori: Iban Coello, Cullen Bunn
    17x26, S., 24 pp., col.|2€
    Contiene: Venom (2018) #13
    MARVEL ITALIA

    • Un tie-in di La Guerra dei Regni!
    • L’evento Marvel dell’autunno esplode sulle pagine del V-Man!
    • Possibile che Eddie Brock entri nelle schiere di… Malekith, l’Elfo Oscuro?
    • Storia e disegni degli autori di X-Men/Venom: Venomized!


    Bel numero. Bunn e Coaello alla grandissima sul V-Man. Mi chiedo se questo tie-in avrà risvolti rilevanti anche nell'evento principale.
    Bellissimo il design del
    Spoiler  :
    Venom "magico"

    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25071
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #153 il: 19 Settembre 2019, 21:55:39 »
  • Non per quanto riguarda
    Spoiler  :
    Brock


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk Pro

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Online Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 40175
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #154 il: 21 Settembre 2019, 08:35:44 »
  • Discreto numero il #14 con il tie-in della Guerra dei Regni.
    Mi sarebbe piaciuto di più vedere Brock e suo figlio Dylan in fuga nella speranza di salvarsi dall’invasione dell’esercito di Malekith però capisco che Venom non poteva mancare. Vedremo come si evolverà la situazione. Non male i disegni di Coello.

    Voto: 7
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #155 il: 22 Settembre 2019, 14:21:45 »
  • Venom 24-25 (Venom Vol.4 7-8 "Oversight")

    Spoiler  :
    Il Creatore - il Reed Richards malvagio di Terra-1610 - è un personaggio nuovo per me, non ne avevo mai sentito parlare prima. Mi sembra un cattivo interessante, uno che non si fa scrupoli nel perseguire i proprio fini, ma non un pazzo fanatico. Anzi, mi sta già più simpatico del Reed Richards originale. :D



    Però non fare queste cose. Schif....

    Qualunque sarà il ruolo che giocherà in futuro, il vero avversario è già rivelato: Carnage! Dunque "Oversigh" contiene i prodromi di "Absolute Carnage", non me lo aspettavo così presto, e non c'è solo questo, continuano le sorprese: mi sono spoilerato chi è il bambino visto brevemente a San Francisco e... :o:  la famigliia si allarga, tra simbionti e umani, quanti figli ha ormai Venom?  ^_^

    Ecco spiegato il nuovo look con la barba di Eddie (che tra l'altro gli sta pure discretamente): si appresta a diventare una figura paterna , presumo!

    E la bava che a quanto pare serve ad espellere le scorie dove la mettiamo?



    Anche se i proiettili venivano semplicemente fermati ed espulsi dal costume come oggetti estranei.

    Cates sta davvero riscrivendo ogni dettaglio di Venom però tra l'approfondimento dei protagonisti e una continuity più complessa, finora il lavoro svolto è ottimo. Probabile che abbia anche indicato la via per resuscitare Flash Thompson, che già mi immaginavo fare squadra cone Eddie, sostituendo la sua mente a quella del simbionte ora privo di personalità. Invece no, forse è stata solo una parentesi, un breve ritorno dell'Agente Venom (e il fatto che la Panini non abbia pubblicato la storia in cui lascia i Thunderbolts grida ancora vendetta).

    Simbionte che è stato silenziato. Dopo tanto darsi da fare per renderlo "personaggio", eccolo regredito, ma non allo stato di un tempo, quando comunque anche senza parlare e interagire apertamente influenzava il suo ospite umano. Ha detto bene il Creatore: al momento non c'è un "noi". Che poi la personalità era una cosa sua, non vedo perché staccarsi dall'alveare avrebbe dovuto togliergliela, ma immagino che sarà una cosa utile a Cates per portare avanti la trama, e poi fa drama.

    Carl Brock: Iban Coello lo disegna in versione "Frank Oz" come Angel Medina nella rilettura delle origini di Venom (qui il topic):



    Un aspetto differente da quello visto nelle sue prime apparizioni in Amazing Spider-Man 375  (l'Uomo Ragno 155):



    e in Lethal Protector del 1993.



    Anche il carattere è diverso: l'originale è un Scrooge austero, mentre nella versione baffuta di Wells/Medina diventa un vedovo triste e apatico, certamente non ricco. Rimane la scarsa considerazione per il figlio ma in "Dark Origin" appare deluso da Eddie come uomo, non perché ha fallito nel lavoro. Il che se non altro rende il Carl Brock di Wells, e forse anche quello di Cates (vedrò se è così) moralmente migliore rispetto alla sua prima concezione.


    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #156 il: 25 Settembre 2019, 18:25:49 »
  • Venom #24 (Amazing Spider-man Annual Vol.4 #1)

    Spoiler  :
    Le vecchie notti di Peter Parker controllato dal simbionte rivivono in questa storia che ci mostra cosa combinava l'alieno mentre il suo ospite umano dormiva.

    "Intanto, nella camera di Peter Parker, una forma scura si muove nell'ombra...Il suo costume scende dalla sedia su cui era riposto...scivola silenzioso sul pavimento...poi guidato da qualche misteriosa brama...attacca!" (da Peter Parker, the Spectacular Spider-Man vol.1 #95 in UR #45)

    Se all'epoca si fosse saputo che la misteriosa brama era solamente desiderio di compiacere "l'amico", si sarebbe cambiata opinione sul simbionte, lo stesso Peter l'avrebbe cambiata. In fondo bastava insegnargli la differenza tra giusto e sbagliato. Ma lo sceneggiatore Simonson lo dessrisse come "un essere privo di emozioni che sul suo mondo si nutre di esseri senza emozioni" il quale a contatto con i sentimenti forti e variegati di un umano diventa instabile, incontrollabile e pericoloso. E' l'immagine che per molto tempo si è avuta e su cui si è giocato dell'alieno prima che si cominciasse a dargli pian, piano un io e delle motivazioni.

    In uno dei suoi sogni Peter veniva conteso tra l'Uomo Ragno rossoblu e quello nero, come una lotta tra la parte buona e quella malvagia rappresentata dal simbionte. La percezione era di un essere che volesse sostituirsi al suo ospite, rubargli l'anima. Anche se poi in ultimo il sacrificio per salvare Pater lasciava già allora con il dubbio se fosse davvero cattivo.

    C'era anche un'altra sequenza "cult": dopo essersi liberato del costume nero una prima volta, e averlo affidato a Mister Fantastic, Peter lasciava il laboratorio indossando un'uniforme (sarebbe il caso di dire pigiama XD) degli F4 con un sacchetto di carta in testa come maschera. :D Ma il tocco di classe era il foglietto sulla schiena attaccatogli da La Torcia, con scritto "scemo". :lol: Ovviamente in seguito finiva davanti le telecamere della televisione prima di poteRsi cambiare.

    La miniserie in cinque parti Symbiote Spider-Man, uscita negli USA questa estate, è ambientata proprio durante il periodo del cosutme nero alieno. Speriamo di leggerla in un volumetto unico.

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #157 il: 29 Settembre 2019, 18:19:53 »
  • Venom #25 (Venom Annual #1)

    Spoiler  :
    Divertente Venom Annual: una storia scritta da Cates che fa da cornice ad altre tre con protagonIsta il Venom anni '80-'90 ancora ossessionato dall'Uomo Ragno. Le chiacchiere da bar del gruppetto di cattivi sfigati sono le classiche invettive dei rospi contro l'aquila, si gonfiano solo finchè sentono di essere al sicuro, e in questo spicca Mac Gargan: il suo fare il gradasso ha un esito così scontato in partenza :D che non lo si può non considerare un regalo a tutti coloro che non hanno mal digerito il periodo Scorpione-Venom.

    "Round Two", con la rivincita (rivincita?) della Gatta, vede il ritorno di due storici autori di Venom: David Michelinie e Ron Lim. Il V-Man di Lim dopo anni non è cambiato affatto.

    "Nobody does it better" offre un nuovo (in realtà ambientato nel passato) incontro-scontro tra Venom e Wolverine che fa sempre piacere. Anch'io ho pensato subito che fosse cronologicamente successivo a quello nella storia disegnata da Sam Kieth, ma non è "Blood Hungry" del 1991 scritta da  Peter David (che dici Brighel?)  è "Claws and webs" di Howard Mackie, pubblicata su Marvel Comics Present #117-#122 nel '92-'93.

    In Italia si trova su Wolverine anno VI nr.55 dell'agosto 1994:





    Tra l'altro il discorsetto "questa è la tua occasione (per cambiare vita)" ci sta a pennello, Jeff Loveness non l'ha messo lì per niente perché nello stesso mese in cui finì "Claws and webs" cominciò "Lethal Protector" e Venom si trasformò da cattivo ad antieroe.

    "Unstoppable" di James Stokoe è la migliore, uno spasso in cui il racconto non corrisponde alle immagini. :D





    Bella domanda! Tra ospiti ufficiali e temporanei, cloni, versioni alternative o di altri universi, si fa quasi prima a dire chi non è stato Venom.

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #158 il: 30 Settembre 2019, 18:20:49 »
  • Ma lo scontro che c'è stato tra Venom è il Fenomeno nella storia che viene citata nell'annual è davvero andato così? :lolle:

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #159 il: 30 Settembre 2019, 20:46:34 »
  • Non proprio, ma una vecchia coi gatti c'era davvero. :D

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #160 il: 03 Ottobre 2019, 11:28:04 »
  • Venom #26 (Web of Venom: Carnage Born)

    Spoiler  :
    Il ritorno del simbionte dalla bocca di rosa! Cates non sembra uno che sta lì ad ammattirsi troppo per ideare ritorni: perde i pezzi da Poison, ricade sulla Terra, e riecco il vecchio Cletus pronto ad andare contro il mondo in non so quanti albi che stanno uscendo in America.
    La tipa era Tanis Nieves, l'ho riconosciuta solo prima che facesse da spuntino, ma non mi ricordavo nemmeno come si chiamasse. Servirebbe un ripasso delle vicende di Carnage, magari a partire dalla mini Venom vs Carnage.

    E complimenti alla setta di "geni" incappucciati che come tutti gli adoratori dello dimonio finiscono puntualmente incornati.
    « Ultima modifica: 03 Ottobre 2019, 11:31:33 da Venom »

    Offline Clod

    • Moderatore
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25071
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #161 il: 03 Ottobre 2019, 17:46:43 »
  • La Nieves compare in Faida di Famiglia


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk Pro

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #162 il: 04 Ottobre 2019, 17:47:21 »
  • Esatto. Anche in Carnage U.S.A.

    Venom 26-27-28-29 - L'abisso (Venom Vol.4 9-12)

    Quanti cambiamenti e rivelazioni! Cates ha preso elementi di storie passate, anche secondari e discordanti, e li ha usati per ricostruire Edward Brock. In un certo senso ha rimesso a posto un po' di cocci lasciatigli in eredità dai colleghi.

    Spoiler  :
    Carl Brock

    Citazione
    Il che se non altro rende il Carl Brock di Wells, e forse anche quello di Cates (vedrò se è così) moralmente migliore rispetto alla sua prima concezione.

    Ah! Ah! ...No! Questo nuovo e direi definitivo padre di Eddie è il peggio del peggio: un violento che picchiava il figlio e poi il nipote. Dalla sua prima apparizione è stato ripreso il fatto che tiene più alla reputazione che a Eddie, dalla seconda (la riscrittura delle origini di Venom ad opera di Wells) l'appartenenza alla classe media quando invece all'inizio era stato descritto come un uomo ricco. Cates non ignora nessuna delle due e risolve l'incongruenza aggiungendo l'incidente d'auto per spiegarne il crollo finanziario.



    Anne Weying

    La donna (il bravo Cassara le dà un aspetto molto giovane, da ventenne) consegna il neonato a Carl in seguito all'esperienza traumatizzante vissuta in "Venom: Sinner Takes All" che la portò al suicidio, ma questo avvenne molto in seguito (editorialmente parlando).



    All'epoca in cui si trasformò in She-Venom infatti era sconvolta ma non c'era sentore che fosse distrutta psicologicamente al punto da farla finita.







    Dylan Brock

    La svolta adulta di Eddie. Ora gli tocca mettere la testa a posto! :D E' un passo che sembra porre una grossa pietra sopra anni di scorribande giovanili, ma vedremo se prima o poi sbolognerà il ragazzino a qualcuno, o se continuerà a portarselo dietro magari con annesso nuovo simbionte: Venom-boy!





    L'errore irriimediabile di gioventù

    "Ho ucciso un bambino...Proteggo i veri innocenti da persone come me (che fui giudicato innocente ma non lo ero)".
    Questo è un enorme ribaltamento perché la più forte convinzione del Venom criminale era considerare se stesso un vero innocente, vittima del "malvagio" Uomo Ragno. Da lì l'idea nella sua mente contorta di salvare altri veri innocenti da lui giudicati tali, e non preoccuparsi di fare a pezzi tutti quelli che non lo erano o che lo ostacolavano.


    Il retcon del retcon

    In "The Hunger" ("Venom si sveglia a mezzanotte") si scoprì che Eddie era già malato quando entrò nella chiesa dove si trasformò per la prima volta. Un particolare aggiunto da Paul Jenkis il quale si inventò anche che era l'adrenalina, e non più la feniletilammina, il nutrimento indispensabile per il simbionte, tanto da unirsi a Eddie proprio per via della malattia che ne aumentava la produzione.
    Cates cambia tutto anche in questo caso: era l'alieno ad alterare il corpo di Eddie per farlo sembrare malato e lo faceva per paura di essere abbandonato. Ciò stride con scene del passato come:





    Ma è una soluzione che accolgo con benevolenza perché cancella scelte narrative "sbagliate" anche se all'epoca avevano un loro perché se viste come una preparazione alla lunghissima separazione tra Eddie e il simbionte.


    Il simbionte indipendente



    (da una storia con l'Uomo Ragno)

    Ora invece se ne va in giro da solo, ma per quanto? Se fosse del tutto autonomo non avrebbe avuto bisogno di mentire a Eddie per restargli attaccato. E' anche vero che nella coppia che è l'attuale Venom, il sentimento ha una valenza maggiore del mero bisogno fisico e sembra che lo abbia ingannato fino all'ultimo per attacamento affettivo. Lo stesso affetto per cui si sacrifica scegliendo di far vivere tranquilli padre e figlio.
    Nota: sul cartello "No Parking" che oltrepassa il simbionte novello vagabondo, ci sono scritti i nomi propri di alcuni editor e artisti che hanno lavorato /stanno lavorando alla serie in corso di Venom.


    Mary Brock: la sorella minore/maggiore



    Se ho capito bene, il simbionte avrebbe creato l'elaborato, falso ricordo della sorella, per poi creare il falso ricordo della di lei morte di cancro, come pure del finto zio, per instillare in Eddie la convinzione che fosse un male riccorente nella sua famiglia e quindi continuare a temere per se stesso. Che piano astruso! *_*
    Cates ha ripreso il pesonaggio di Mary da "Venom - Origine Oscura", in cui lei era la sorella maggiore di Eddie, ma in precendeza era già comparsa in scena come sorella minore! Ne parlo qui:

    http://www.dcleaguers.it/forum/spider-man/venom/msg2081937/#new

    Evil Dead 2! :D



    Un applauso a Ryan Stegman.

    Offline Venom

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 148
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #163 il: 05 Ottobre 2019, 10:30:25 »
  • Venom 27-28 (Web of Venom: Unleashed)

    Spoiler  :


    Gooood boy! Chi è un bravo cane eh? Chi è? ^_^

    Il cagnone infernale Venom fiuta le tracce di Carnage e del suo esercito di zombi. Qui Eddie mostra chiaramente di sapere della minaccia che sta arrivando mentre dal dialogo interiore col simbionte che avviene sulla serie madre, questo non traspare affatto.      ???

    Dylan

    Spoiler  :
    Ripensando alle parole di Anne: "Eddie e io...non abbiamo nemmeno...", mi sono chiesto se ciò sottointenda che Dylan è nato a causa della simbiosi, con trasmissione del patrimionio genetico di Eddie tramite l'alieno. Che il ragazzino sia dunque un ibrido umano-klyntar e manifesti prima o poi poteri senza bisogno di un simbionte?

    Spoiler

    Spoiler  :
    Forse ci sono andato vicino. Cercando discussioni in merito ho intravisto grossi Spoiler ma non ho letto spiegazioni per non anticiparmi nulla (cioè non anticiparmi altro *_*).

    Offline katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4353
    • Friendly Neighborhood
    Re:Venom - di Donny C. Cates
    « Risposta #164 il: 06 Ottobre 2019, 14:40:31 »
  • #13

    Primo tie-in de La Guerra dei Regni che definisce lo status di Eddie durante l'evento e che, nonostante i bei disegni di Coello, non mi ha lasciato molto se non una sensazione di fastidio per l'interruzione della trama principale di Cates.

    Voto:6,5