Autore Topic: Marvel Masterworks: Spider-Man  (Letto 35696 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Mordecai Wayne

  • B.P.R.D.
  • *
  • King Nerd
  • Post: 49379
Re:Marvel Masterworks: Spider-Man
« Risposta #225 il: 10 Maggio 2021, 12:14:51 »

  • MARVEL MASTERWORKS SPIDERMAN 17

    Autori: Bill Mantlo, Gil Kane, Len Wein, Ross Andru
    17x26, C. con sovraccoperta, 288 pp., col.|28€
    Contiene: Amazing Spider-Man (1963) #169/180, Amazing Spider-Man Annual (1964) #11, Nova (1976) #12
    MARVEL ITALIA

    • Direttamente dagli anni Settanta, uno snodo cruciale nella vita dell’Arrampicamuri!
    • J. Jonah Jameson è sul piede di guerra, il Dottor Faustus vuole fare impazzire Spidey, Molten e Punisher hanno il dente avvelenato…
    • …ma questo è niente in confronto alla minaccia rappresentata dal ritorno di Goblin!
    • L’identità segreta di Peter Parker e la vita di coloro che ama sono a rischio nell’epico finale del ciclo di Len Wein. Bonus speciale: la prima storia disegnata da John Romita Jr.!
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8101
    • Gotham City
    Re:Marvel Masterworks: Spider-Man
    « Risposta #226 il: 06 Agosto 2021, 22:17:06 »
  • SPIDER-MAN MASTERWORKS #1
    Di Stan Lee & Steve Ditko


    Spoiler: ShowHide
    L'Uomo Ragno, il supereroe più popolare della Marvel , un personaggio che come raccontò il mitico Stan Lee ha rischiato di non nascere, ma quella luce di novità che sprigionò nei fumetti era troppo forte perchè non potesse splendere anche dopo quasi 60 anni.

    Peter Parker, alias il solo ed unico vero Spider-Man, nasce sull'ultimo numero della testata Amazing Fantasy, il numero 15 per l'esattezza.
    Al giorno d'oggi Peter potrà sembrare un personaggio come gli altri, ma nel 1962 non si era mai visto un teenager come protagonista. Gli adolescenti erano solo spalle di eroi adulti e soprattutto Peter non rappresentava l'eroe mitico, glamour e bellissimo, anzi, era un ragazzo amante dello studio con tanti problemi. La Marvel inizialmente non era molto convinta del personaggio per questi motivi, ma la perseveranza di Lee e Ditko fecero in modo di ritagliargli un piccolo spazio per Amazing Fantasy. L'apprezzamento e il successo grazie proprio a quelle caratteristiche temute, gli permisero di avere una testata tutta sua dal 1963 chiamata Amazing Spider-Man.

    In questo primo volume, oltre all'origine di Spider-Man, c'è posto per tantissime novità, come vari comprimari quali l'amabile e premurosa zia May, il burbero editore del Daily Bugle J. Jonah Jameson, la sua dolce segretaria Betty Brant e i compagni di high school come il bulletto Flash Thompson e la bella Liz. Inoltre vengono inseriti fin da subuto nemici che diventeranno iconici come il Camaleonte, l'Avvoltoio, l'Uomo Sabbia, Lizard e il temibile Doctor Octopus.
    Tanta fantasia e tanta creatività, due marchi di fabbrica della silver age e di due artisti come Lee e Dikto che hanno fatto la storia del fumetto.

    Le storie di questo primo albo scorrono via in modo molto piacevole e al contrario di tante storie del periodo, sono anche più adattabili ai nuovi lettori, perchè pur essendo dei primi anni '60 mantengono vivo l'interesse che si crea tra il mix di vita privata di Peter Parker e vita da supereroe di Spider-Man, cosa che accadeva anche in altre serie della Silver Age ma non a questi livelli e non in questo modo credibile e soprattutto interessante.

    I disegni sono di Ditko e a distanza di quasi 60 anni rimane tra i top 5 disegnatori del personaggio. Non solo ha definito l'aspetto del protagonista, dei comprimari e primi nemici iconici, ma ha anche fatto scuola nello stile del periodo e come ha voluto precisare più volte Stan Lee, Ditko non solo era il disegnatore, ma anche il cosceneggiatore delle storie.

    Questo primo volume se amate Spider-Man e voleste avere un punto d'inizio, rimane per me la migliore scelta da prendere in considerazione e al di là del periodo d'uscita, le storie sono invecchiate veramente poco.
    Questa è la storia e dov'è nata la leggenda dell'arrampicamuri Marvel.

    "Da un grande potere derivano anche... grandi responsabilità!"
    Se volete bene a Cosmonauta venite sulla pagina Facebook di HYPERTIME OF COMICS



    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 49379
    Re:Marvel Masterworks: Spider-Man
    « Risposta #227 il: 13 Dicembre 2021, 12:07:11 »

  • MARVEL MASTERWORKS SPIDERMAN 18

    Autori: Keith Pollard, Ross Andru, John Byrne, Marv Wolfman, AA.VV.
    17x26, C. con sovraccoperta, 232 pp., col.|25€
    Contiene: Amazing Spider-Man (1963) #181/192
    MARVEL ITALIA

    • Spider-Man è uno dei super eroi più famosi del mondo, e questo volume contenente materiale del biennio 1978/1979 lo dimostra perfettamente!
    • Il ritorno di Rocket Racer, la minaccia del Camaleonte, la furia di Electro!
    • E ancora: Spidey contro l’Uomo Lupo e l’ira funesta di J. Jonah Jameson.
    • Ma soprattutto, una proposta di matrimonio, una vecchia fiamma che rientra in scena e… la laurea di Peter Parker?
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!