Autore Topic: Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0  (Letto 51658 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Man of Steel

  • Kryptoniani
  • *
  • Sociopatico compulsivo da tastiera
  • Post: 27359
  • Never Lose Hope!
Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
« Risposta #30 il: 19 Aprile 2016, 13:32:44 »
  • Con la Marvel sono tutti più buoni, questo è vero, pure coloro che seguono per lo più i film e il mondo DC, mentre quando si parla della DC spesso e volentieri i fan stessi spalano merda (incredibile ma vero, nemmeno Marvel fanboy!) Mondo crudele! :lolle:
    Il mio è un discorso generale, perchè tutto sommato non hanno mostrato moltissimo in CW, anzi tutto il loro marketing è molto piatto :mmm:
    Spidey, ora che lo hanno mostrato nell'ultimo trailer, è mai comparso in un qualche poster/merchandising? No vero? Bho.
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Whatever
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14203
    • Apophenia
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #31 il: 19 Aprile 2016, 13:49:32 »
  • Certo, quando non imbeccati ad arte, i Marvel fanboys hanno poco materiale per creare polveroni sui social
    Cerchiamo di non alzare inutilmente i toni della discussione e di polemizzare.
    Quando sarà uscito il film avremo modo di vedere se le clip mostrate avranno davvero svelato troppo oppure no.
    Keep calm.


    smn15

    • Visitatore
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #32 il: 19 Aprile 2016, 14:15:32 »
  • Se ci si mette su un piedistallo ci si fa più male quando si cade. La DC si prende troppo sul serio, la marvel no, e per questo è meno criticata.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #33 il: 19 Aprile 2016, 14:49:15 »
  • Io non concordo per niente con questo pensiero, che ragionamento è? Sicuramente non uno obiettivo! loro "sbagliano" a fare una cosa e di conseguenza pure noi facciamo la stessa cosa?
    Della serie: "Solitamente non giudichiamo i film in questa maniera, ma siccome si prendono troppo sul serio, mirano troppo in alto, non perdoniamo niente e crichiamo TUTTO!" Che di fatto è quello che è successo eh, son state criticate certe cose che potevano essere applicate, non solo ai film Marvel, ma uno QUALSIASI, però bho i film DC devono essere perfetti sennò non va bene, anzi fanno più schifo di un Thor 1-2 o di un IM 2! Bho. :nono:

    "two wrongs don't make a right" ovvero due torti non "fanno una ragione" :ahsisi:
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    smn15

    • Visitatore
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #34 il: 19 Aprile 2016, 15:19:11 »
  • parliamo per estremi. Se la Dc proponesse film d'autore allora questi verrebbero guardati con un occhio attento e critico, viceversa se la marvel proponesse dell'intrattenimento puro (con tutti i suoi limiti) non verrebbe considerata molto, e si passerebbe sopra i difetti giustificandoli con la leggerezza che può contraddistinguere un film senza molte pretese. Questo non vuol dire che la marvel faccia film migliori.

    Nel caso reale per me succede sempre questo, la DC vuole i toni scuri, vuole il pubblico adulto, niente battute e serietà. Di conseguenza si becca un pubblico con questi gusti, che però è anche più esigente.
    La marvel, che ha fisicamente lo stesso pubblico, non ambisce al prodotto completamente "serio", perciò lo spettatore, nonostante sia lo stesso, non entra in sala con le stesse aspettative che può avere per la DC e risulta più propenso a giustificare ciò che non gli piace.

    La Dc ha scelto una forma cinematografica che dovrebbe esaltare alcuni aspetti della pellicola, come i personaggi ben costruiti, ma poi non lo fa. La Marvel sceglie dei toni giocattolosi e leggeri, e non ti da niente di più e niente di meno (circa).

    E tutto questo parlando senza fare esempi.


    Poi il discorso soggettivo c'è, ma non mi sembra il caso di montare scuse chiedendosi "perché alla marvel sì e alla dc no?", So che non è così per tutti, so che a qualcuno è piaciuto, ma Batman v superman è piaciuto meno di Avengers da quello che mi risulta. Personalmente non ho parlato di persona con nessuno a cui sia piaciuto. Ci sta poco da fare dietrologie. Forse i film della marvel piacciono di più e basta.
    Bisogna consolarsi pensando che la DC è solo all'inizio.

    Ti assicuro che non sono uno di quelli che sperava fosse brutto. Anzi io parlo solo per esempi e parlo dei pareri altrui per ora, il film lo devo ancora vedere perché non ne ho avuto ancora l'occasione. E non vedo perché dovrei sperare che non mi piaccia. La presunta sfida marvel v dc per me non sussiste veramente, e spero che venga un bel film in ogni caso.
    « Ultima modifica: 19 Aprile 2016, 15:22:53 da smn15 »

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #35 il: 19 Aprile 2016, 17:15:04 »
  • parliamo per estremi. Se la Dc proponesse film d'autore allora questi verrebbero guardati con un occhio attento e critico, viceversa se la marvel proponesse dell'intrattenimento puro (con tutti i suoi limiti) non verrebbe considerata molto, e si passerebbe sopra i difetti giustificandoli con la leggerezza che può contraddistinguere un film senza molte pretese. Questo non vuol dire che la marvel faccia film migliori.

    Nel caso reale per me succede sempre questo, la DC vuole i toni scuri, vuole il pubblico adulto, niente battute e serietà. Di conseguenza si becca un pubblico con questi gusti, che però è anche più esigente.
    La marvel, che ha fisicamente lo stesso pubblico, non ambisce al prodotto completamente "serio", perciò lo spettatore, nonostante sia lo stesso, non entra in sala con le stesse aspettative che può avere per la DC e risulta più propenso a giustificare ciò che non gli piace.

    La Dc ha scelto una forma cinematografica che dovrebbe esaltare alcuni aspetti della pellicola, come i personaggi ben costruiti, ma poi non lo fa. La Marvel sceglie dei toni giocattolosi e leggeri, e non ti da niente di più e niente di meno (circa).

    E tutto questo parlando senza fare esempi.


    Poi il discorso soggettivo c'è, ma non mi sembra il caso di montare scuse chiedendosi "perché alla marvel sì e alla dc no?", So che non è così per tutti, so che a qualcuno è piaciuto, ma Batman v superman è piaciuto meno di Avengers da quello che mi risulta. Personalmente non ho parlato di persona con nessuno a cui sia piaciuto. Ci sta poco da fare dietrologie. Forse i film della marvel piacciono di più e basta.
    Bisogna consolarsi pensando che la DC è solo all'inizio.

    Ti assicuro che non sono uno di quelli che sperava fosse brutto. Anzi io parlo solo per esempi e parlo dei pareri altrui per ora, il film lo devo ancora vedere perché non ne ho avuto ancora l'occasione. E non vedo perché dovrei sperare che non mi piaccia. La presunta sfida marvel v dc per me non sussiste veramente, e spero che venga un bel film in ogni caso.
    Capisco quello che dici e sotto un certo punto di vista, messa così, lo trovo anche condivisibile, però abbiamo un po' generalizzato il discorso...
    Questo discorso va bene per i normali fan magari, ma se uno (Rotten Tomatoes) si mette a criticare e a dare i suoi voti cercando di essere obiettivo, allora NON puoi usare due pesi e due misure!
    Sennò finisce che un filmaccio Marvel bambinesco "su carta" sia *qualitativamente* migliore di un film DC, quando invece molti di quei difetti sono stati perdonati solo perchè loro non si prendono troppo sul serio...cioè :eddai:

    Ora io non so quanto tu abbia seguito il marketing pre e post BvS, ma non è congettura la guerra Marvel/DC, con questo film tutti hanno messo le proprie carte in tavola, credere diversamente vuol dire solo prendersi in giro o essere terribilmente ingenui (fra le due preferisco quest'ultima) :ahsisi:
    E non parlo di "teorie complottistiche" da parte della Disney/Marvel Studios, perchè dopo un po' pare che uno sia diventato paranoico, però io vedo del marcio dove, appunto, mi pare che ci sia del marcio, la fonte, RT in questo caso!
    Magari i critici non sono stati pagati da nessuno, ma qualcosa di marcio ci sta eh, magari è solo una presa di posizione, d'altronde non hanno mai bocciato UN solo film Marvel, ma non ho mai visto tanto astio per un film che...bho è un film evento per i fan, NORMALE per la massa, ma loro lo hanno reso SPECIALE! :lolle:
    Io tra mille recensioni ho letto un po' di tutto, e certe critiche...mamma mia! :omg:
    Quando uno comincia ad arrampicarsi sugli specchi, deve aggrapparsi a qualcosa per non scivolare, spesso e volentieri è il cazzo...Ecco in molti si son aggrappati a quello e non lo hanno più lasciato :ahsisi:
    No seriamente, ormai ho letto di tutto e non so come giustificare certe cose, come rispondere a certa gente... :nono:
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    Offline UltimateMM

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1397
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #36 il: 19 Aprile 2016, 18:18:34 »
  • Concordo con Man of steel.
    La teoria del complotto è ridicola solo a pensarla.
    Per me la strada che porta all'inidirizzo del gradimento del grande pubblico (magari delle fasce di età più "deboli", con meno senso critico, che guarda caso sono le stesse a cui per la maggior parte si indirizzano i film MS), passa anche per campagne denigratorie.
    Lo vediamo in qualsiasi contesto di marketing non vedo perchè in campo cinematografico debba essere diverso.
    La pistola. E’ un’arma da codardi, un’arma da bugiardi. Uccidiamo troppo spesso perché l’abbiamo reso facile, troppo facile, risparmiandoci lo schifo e la fatica

    smn15

    • Visitatore
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #37 il: 19 Aprile 2016, 19:35:19 »
  • @man of steel     
    guarda io penso che il discorso che ho fatto valga anche un po' per i critici e per chi lascia valutazioni, certo che non può essere così in maniera assoluta sono d'accordo, però è normale che il percorso mentale di cui ti ho detto sia un po' insito nello spettatore come nel critico che lavora per recensire dei prodotti, e non per analizzare veramente un film. Ricordiamoci insomma che un critico medio scrive per le masse.

    Comunque io batman v superman non l'ho visto come ho detto, quindi non posso fare paragoni. Ma che certi film marvel siano stati molto discutibili per me non c'è dubbio. (Sarebbe da fare anche un altro discorso dietro legato alla serialità "aperta" dei MS rispetto al neonato mondo della DC, su cui c'è molto poco da dire. Ci sono altre dinamiche che fanno sopportare di più anche le note dolenti di casa marvel, dinamiche di cui per ora la DC non può avvalersi.)







    Io comunque sto facendo discorsi generici e legati al prodotto, ma da parte mia non penso proprio che se la siano voluta prendere con questo film attaccandolo e screditandolo in maniera premeditata, e se dico questo è perché è un film di una major, della warner bros, una delle più grandi case cinematografiche della storia. Mi sembra difficile che abbiano voluto attaccarli.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #38 il: 19 Aprile 2016, 22:31:04 »
  • @man of steel     
    guarda io penso che il discorso che ho fatto valga anche un po' per i critici e per chi lascia valutazioni, certo che non può essere così in maniera assoluta sono d'accordo, però è normale che il percorso mentale di cui ti ho detto sia un po' insito nello spettatore come nel critico che lavora per recensire dei prodotti, e non per analizzare veramente un film. Ricordiamoci insomma che un critico medio scrive per le masse.

    Comunque io batman v superman non l'ho visto come ho detto, quindi non posso fare paragoni. Ma che certi film marvel siano stati molto discutibili per me non c'è dubbio. (Sarebbe da fare anche un altro discorso dietro legato alla serialità "aperta" dei MS rispetto al neonato mondo della DC, su cui c'è molto poco da dire. Ci sono altre dinamiche che fanno sopportare di più anche le note dolenti di casa marvel, dinamiche di cui per ora la DC non può avvalersi.)

    Io comunque sto facendo discorsi generici e legati al prodotto, ma da parte mia non penso proprio che se la siano voluta prendere con questo film attaccandolo e screditandolo in maniera premeditata, e se dico questo è perché è un film di una major, della warner bros, una delle più grandi case cinematografiche della storia. Mi sembra difficile che abbiano voluto attaccarli.

    Concordo parzialmente! :D
    Concordo quando dici, in parole povere, che pure questi "critici" sono solo esseri umani, anche loro hanno i propri gusti e di conseguenza buttano giù quelle critiche lì...Soldi/gusti o quello che è, mica son dei robot!

    Premesso che nessun film è perfetto, un critico (intendo una persona a random che cerca di sparare un giudizio cercando di essere obiettivo) quando vuole "promuovere" un film cosa fa? Elenca qualche difetto a random giusto per...poi arriva sempre un "MA", "Nonstate queste piccole sbavature", "Tuttavia il film riesce ad..." quando invece un film viene bocciato vengono enfatizzati soltanto i difetti, e come dicevo i difetti ci stanno sempre, ma ognuno da il suo peso...
    Poi io sto cercando di entrare nello specifico, quando è veramente palese questa presa di posizione come nel caso di BvS, ovvero un caso in cui il film ha diviso molto la critica e il general audience!

    Che poi questo processo mentale usato dalla gente e dai critici come dici tu, quello di usare due pesi e misure a seconda del film, sarà anche normale, ma mica è giusto, no? Se uno dice come stanno le cose allora ok, ma se pretende di essere obiettivo e di valutare tutto in modo oggettivo allora fancuore, chi vuoi prendere in giro? :lolle:
    Io non sono un critico di mestiere, ma pure io (e anche tu) so che c'è una bella differenza, ad un certo punto è proprio un discorso di scelta...
    Avevo appena postato questa clip presa da Birdman e va a pennello con il nostro discorso:

    I critici non fanno altro che etichettare...bho tutto! :asd: Rises è stato etichettato come "SBAM! BUCO DI SCENEGGIATURA!"  :dsi:

    Il mio discorso non vuole nemmeno essere una "scusa", ora non è che non puoi giudicare oggettivamente nada de nada, ma sto dicendo che alla resa dei conti, quando tiriamo le somme: Sta a te, critico/persona a random o chiunque tu sia, sta a te bocciare o meno il film, quanto peso fornire a una determina cosa, quindi di fatto È soggettivo!
    "Un buon regista o uno che si ritenga tale, non dovrebbe abusare di una fotografia patinata o shacky cam" bla bla bla tutte cose criticate a Snyder!
    Bhe che dire è una SUA scelta, lo fa perchè gli piace, piace a lui, ma piace anche a tanta altra gente, secondo i criteri di sto cazz è una eresia e viene sempre puntualmente e "oggettivamente criticato" che fammo? Non ditemi che è incapace di usare una cinepresa come tutte le altre o usare un certo tipo di fotografia! :D

    <<Quindi, sotto un certo punto di vista, tutto è soggettivo, i critici sono solo delle persone con una loro opinione, e tutti ne hanno una capirai...>> :lolle:

    Citazione
    Io comunque sto facendo discorsi generici e legati al prodotto, ma da parte mia non penso proprio che se la siano voluta prendere con questo film attaccandolo e screditandolo in maniera premeditata, e se dico questo è perché è un film di una major, della warner bros, una delle più grandi case cinematografiche della storia. Mi sembra difficile che abbiano voluto attaccarli.

    Più che la WB direi proprio DCEU, è una presa di posizione...anche se non cambierebbe niente comunque.
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    smn15

    • Visitatore
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #39 il: 20 Aprile 2016, 00:06:34 »
  • La critica (campo per me di grande interesse in quanto connesso ai miei studi) non ragiona soggettivamente in teoria, ma ha la tendenza (asintotica certo) all'oggettività. Il mondo della critica è molto complesso ed ha dinamiche molto variegate al suo interno, si può essere critici cinematografici (o di altro) lavorando in maniera molto diversa ed avendo molta o poco autorità in materia proprio per via dell'approccio che si intraprende. La critica universitaria e la critica militante ad esempio sono ben diverse, e nella critica militante stessa possono esserci molti critici diversi, che lavorano per un pubblico diverso. Devi prendere in considerazione l'idea che chi recensisce questo tipo di prodotti lo può fare anche secondo l'ottica dello spettatore (nei limiti), si ragiona anche per contesti e si spinge a volte anche per pubblicizzare/screditare, ma in generale per farlo si valuta secondo delle prospettive alla cui base ci sono dei modelli o delle predisposizioni.

    Quello che voglio dire è che è normale indirizzare la propria critica ad un certo pubblico, che in genere è lo stesso del film.
    Non è questione di usare due pesi e due misure, il fatto è che i pesi e le misure le scelgono il contesto, costituito dal pubblico e dal prodotto. Una critica leggera, come può essere quella del giornale comune, non può scegliere sempre di paragonare il blockbuster di turno con il cinema più elevato, con i capolavori. Perciò si circoscrive il campo, si ricerca un proprio taglio critico.

    La critica vera diciamolo non si occupa di film marvel e dc. Non trattandoli come capolavori almeno.


    Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    I film marvel sono buoni film? fanno intrattenimento, a volte bene a volte male.




    Etichettare con una frase un film non è un lavoro da critico, è un lavoro da smanettone da tastiera. ;)


    « Ultima modifica: 20 Aprile 2016, 00:10:15 da smn15 »

    Offline Det. Bullock

    • Arkham Asylum
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 7150
    • Madman with a Box
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #40 il: 20 Aprile 2016, 01:49:26 »
  • Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    Mi sento di dissentire, ha uno stile molto particolare che a molti va per traverso e che secondo me non è adatto a tutto (almeno, finora al di fuori di un certo tipo di film non lo abbiamo visto) ma dire che non è un buon regista è eccessivo, anche perché nei forum USA ho sentito dire cose molto simili su Tim Burton a cui molti non perdonano Batman Returns (che invece per me è un capolavoro).

    Poi vabbé, per il resto concordo, alla fine il problema è che la critica che magari odia dover andare a recensire film di supertizi e gradiva i film Marvel perché almeno si faceva due risate deve essere stata traumatizzata dai film di Snyder.  :asd:
    "I pity the poor shades confined to the euclidean prison that is sanity." - Grant Morrison
    "People assume  that time is a strict progression of cause to effect,  but *actually*  from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more  like a big ball  of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #41 il: 20 Aprile 2016, 13:44:54 »
  • La critica (campo per me di grande interesse in quanto connesso ai miei studi) non ragiona soggettivamente in teoria, ma ha la tendenza (asintotica certo) all'oggettività. Il mondo della critica è molto complesso ed ha dinamiche molto variegate al suo interno, si può essere critici cinematografici (o di altro) lavorando in maniera molto diversa ed avendo molta o poco autorità in materia proprio per via dell'approccio che si intraprende. La critica universitaria e la critica militante ad esempio sono ben diverse, e nella critica militante stessa possono esserci molti critici diversi, che lavorano per un pubblico diverso. Devi prendere in considerazione l'idea che chi recensisce questo tipo di prodotti lo può fare anche secondo l'ottica dello spettatore (nei limiti), si ragiona anche per contesti e si spinge a volte anche per pubblicizzare/screditare, ma in generale per farlo si valuta secondo delle prospettive alla cui base ci sono dei modelli o delle predisposizioni.
    Grazie per la spiegazione e del "perchè" dietro a quello che fa un critico! :D

    Quello che voglio dire è che è normale indirizzare la propria critica ad un certo pubblico, che in genere è lo stesso del film.
    Non è questione di usare due pesi e due misure, il fatto è che i pesi e le misure le scelgono il contesto, costituito dal pubblico e dal prodotto. Una critica leggera, come può essere quella del giornale comune, non può scegliere sempre di paragonare il blockbuster di turno con il cinema più elevato, con i capolavori. Perciò si circoscrive il campo, si ricerca un proprio taglio critico.

    La critica vera diciamolo non si occupa di film marvel e dc. Non trattandoli come capolavori almeno.
    Sì, ovviamente c'è critica e critica, ma se entriamo nel merito dei cinecomic, dato che siamo qui su un forum, allora possiamo restringere il campo, l'audience è più o meno sempre quello, recensire un film cambiando mentalità tra film Marvel e DC è abbastanza...conveniente non ti pare?
    Cioè se diciamo ad un critico di paragonare la trilogia di Nolan con quella del Padrino e di dare un voto, farà molta fatica, sono due prodotti molto diversi, hanno un target diverso, vogliono raccontare altre cose e usano mezzi diversi, quindi qua va bene cambiare mentalità, scrivere una recensione tenendo presente queste cose e indirizzate verso QUEL pubblico, come dicevi tu insomma :ahsisi:
    Ma fare una ulteriore distinzione tra i cinecomics? Cinecomics= NON un genere, ma diciamo una sotto-classe del mondo del cinema!
    Ecco il target è più o meno sempre lo stesso, ora noi possiamo giocare su quel "più o meno" tuttavia non può cambiare drasticamente un giudizio finale! :nono:

    Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    Nooo stavi andando così bene, non so perchè hai scritto quella riga così a random! :dowson:
    Qua si apre un altro discorso, uno che ho affrontato molte volte, ma anche qui, come dicevo prima, "non è un buon regista" seguendo quale ragionamento? Tenendo presente certi criteri? Perchè se così fosse chissene, io non parlavo di quello, d'altronde il cinema è la settima ARTE e "la bellezza sta negli occhi di chi guarda", magari non va paragonato con altri registi!
    Per dire, in molti preferiscono ammirare un quadro che rispetti l'anatomia umana come quello di un Michelangelo, invece davanti ad un Picasso probabilmente...farà cagare il cazz :lolle:
    Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    Mi sento di dissentire, ha uno stile molto particolare che a molti va per traverso e che secondo me non è adatto a tutto (almeno, finora al di fuori di un certo tipo di film non lo abbiamo visto) ma dire che non è un buon regista è eccessivo, anche perché nei forum USA ho sentito dire cose molto simili su Tim Burton a cui molti non perdonano Batman Returns (che invece per me è un capolavoro).

    Poi vabbé, per il resto concordo, alla fine il problema è che la critica che magari odia dover andare a recensire film di supertizi e gradiva i film Marvel perché almeno si faceva due risate deve essere stata traumatizzata dai film di Snyder.  :asd:
    Concordo! :lolle:
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    smn15

    • Visitatore
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #42 il: 20 Aprile 2016, 21:46:47 »
  • Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    Nooo stavi andando così bene, non so perchè hai scritto quella riga così a random! :dowson:
    Qua si apre un altro discorso, uno che ho affrontato molte volte, ma anche qui, come dicevo prima, "non è un buon regista" seguendo quale ragionamento? Tenendo presente certi criteri? Perchè se così fosse chissene, io non parlavo di quello, d'altronde il cinema è la settima ARTE e "la bellezza sta negli occhi di chi guarda", magari non va paragonato con altri registi!
    Per dire, in molti preferiscono ammirare un quadro che rispetti l'anatomia umana come quello di un Michelangelo, invece davanti ad un Picasso probabilmente...farà cagare il cazz :lolle:

    c'era la riga perché dovevo continuare a scrivere, ma non avevo tempo di farlo e mi sono dimenticato di eliminarla, c'era un discorso dietro in cui davo il mio pensiero (idem la riga sotto). Ormai le lascio senza editare però.
    Motivando velocemente: Snyder in quanto regista non ha le capacità di quelli grandi veramente, che fanno film che ti restano e ti lasciano qualcosa in più (e non che intrattengano per la sola durata). La fotografia gli viene criticata perché è spesso esagerata, barocca, che sporca il film. Ha l'evidente compito di mascherarsi come "stile", come "estetica" del regista, ma risulta solo un gonfiare il film indipendentemente dal film stesso, non aggiunge alla luce, non completa l'immagine, la filtra. E tante volte lo fa per mascherare gli effetti speciali. Snyder è un regista d'azione, ma non lascia l'immagine pulita, la carica e la fomenta all'eccesso, puntando sempre all'esagerazione grafica (e dico grafica, non visiva) per dimenticarsi l'approfondimento sul personaggio.
    Poi non dico proprio che sia un regista pessimo, ma è al limite solo guardabile. Io sinceramente non ho visto tutti i suoi film (mi dicono che io abbia visto solo i migliori), ma anche lì c'è tanto (quasi tutto) di ripreso dalle fonti, e lui non aggiunge nulla al film che gli faccia guadagnare quel qualcosa in più. C'è il rallenty sborone, la posa plastica, ecc. Basta pensare a 300, è un esagerazione continua.

    Comunque capiamoci, a me non piace molto, ma la cosa che non sopporto è la sua paraculaggine registica, fatta di espedienti che colpiscono lo spettatore senza lasciargli quel qualcosa di più. Con un risultato fatto di moltissimo fumo e pochissimo arrosto.
    Il fatto poi che io abbia visto tre film suoi e che i due migliori dei tre li abbia ripresi praticamente identici dal fumetto di riferimento non lo aiuta, perché il terzo (l'uomo d'acciaio) ha delle cose sconclusionate e delle scene d'azione volutamente troppo esagerate. Questo di contro a dei personaggi molto fiacchi.

    Che poi piaccia comunque lo posso capire, quello è gusto soggettivo.  ;)

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #43 il: 20 Aprile 2016, 22:34:45 »
  • Snyder è un buon regista? no, c'è poco da fare.
    Nooo stavi andando così bene, non so perchè hai scritto quella riga così a random! :dowson:
    Qua si apre un altro discorso, uno che ho affrontato molte volte, ma anche qui, come dicevo prima, "non è un buon regista" seguendo quale ragionamento? Tenendo presente certi criteri? Perchè se così fosse chissene, io non parlavo di quello, d'altronde il cinema è la settima ARTE e "la bellezza sta negli occhi di chi guarda", magari non va paragonato con altri registi!
    Per dire, in molti preferiscono ammirare un quadro che rispetti l'anatomia umana come quello di un Michelangelo, invece davanti ad un Picasso probabilmente...farà cagare il cazz :lolle:

    c'era la riga perché dovevo continuare a scrivere, ma non avevo tempo di farlo e mi sono dimenticato di eliminarla, c'era un discorso dietro in cui davo il mio pensiero (idem la riga sotto). Ormai le lascio senza editare però.
    Motivando velocemente: Snyder in quanto regista non ha le capacità di quelli grandi veramente, che fanno film che ti restano e ti lasciano qualcosa in più (e non che intrattengano per la sola durata). La fotografia gli viene criticata perché è spesso esagerata, barocca, che sporca il film. Ha l'evidente compito di mascherarsi come "stile", come "estetica" del regista, ma risulta solo un gonfiare il film indipendentemente dal film stesso, non aggiunge alla luce, non completa l'immagine, la filtra. E tante volte lo fa per mascherare gli effetti speciali. Snyder è un regista d'azione, ma non lascia l'immagine pulita, la carica e la fomenta all'eccesso, puntando sempre all'esagerazione grafica (e dico grafica, non visiva) per dimenticarsi l'approfondimento sul personaggio.
    Poi non dico proprio che sia un regista pessimo, ma è al limite solo guardabile. Io sinceramente non ho visto tutti i suoi film (mi dicono che io abbia visto solo i migliori), ma anche lì c'è tanto (quasi tutto) di ripreso dalle fonti, e lui non aggiunge nulla al film che gli faccia guadagnare quel qualcosa in più. C'è il rallenty sborone, la posa plastica, ecc. Basta pensare a 300, è un esagerazione continua.

    Comunque capiamoci, a me non piace molto, ma la cosa che non sopporto è la sua paraculaggine registica, fatta di espedienti che colpiscono lo spettatore senza lasciargli quel qualcosa di più. Con un risultato fatto di moltissimo fumo e pochissimo arrosto.
    Il fatto poi che io abbia visto tre film suoi e che i due migliori dei tre li abbia ripresi praticamente identici dal fumetto di riferimento non lo aiuta, perché il terzo (l'uomo d'acciaio) ha delle cose sconclusionate e delle scene d'azione volutamente troppo esagerate. Questo di contro a dei personaggi molto fiacchi.

    Che poi piaccia comunque lo posso capire, quello è gusto soggettivo.  ;)
    Proprio perchè è un regista che mi regala "film che mi restano e mi lasciano qualcosa in più" che sono qui a "difenderlo" :P
    Credo che sia più facile accettare che Snyder NON possa piacere a molte persone che il contrario... Questo perchè ha un suo stile molto particolare, e liquidare tutto come "è uno a cui piace fare lo sborone o uno che maschera i suoi difetti con la fotografia ecc" è qualcosa che viene facile! per ritornare all'esempio di prima "non è capace di rispettare le regole dell'anatomia umana ecco perchè disegna in quel modo, non lo fa perchè non può, la gente pensa che ci sia qualcosa di più, ma in realtà è solo un perdente" :lolle:
    In realtà molti registi che sono..diciamo "apprezzati" dalla critica, hanno sempre fatto presente questa sua dote nel raccontare molto solo con delle sequenze, e credo che questo sia il top!
    Trasmettere molto senza dir niente, solo con le immagini, ecco perchè dico che "visivamente" è uno dei migliori!
    Fotografia a parte, direi che è anche un buon stoyteller, ovvero la capacità di portare sul grande schermo una sua storia, mostrare l'evoluzione di un pg in un film o in una trilogia, chiudere il cerchio, mostrare solo l'essenziale, e credemi in BvS dovrai stare stra attento perchè nulla è lasciato lì per caso, ogni singola cosa, battuta, viene ripresa successivamente e ha un suo senso, paradossalmente questa è una delle critiche rivolte a BvS, come se fosse colpa sua se l'audience non riesce a mantenere l'attenzione per tutta la durata del film...oh da 4 ore siamo arrivati a 2:30 è tutto molto compatto ed è tutto molto importante, bisognava sacrificare qualcosa!

    Tu sei stato comunque buono certa gente non lo ritiene un regista, ma proprio un cane, inutile dire che gusti o meno, mi pare molto ingiusto! :asd:
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 27359
    • Never Lose Hope!
    Re:Cinecomix: analisi, commenti e paragoni 2.0
    « Risposta #44 il: 04 Maggio 2016, 22:18:12 »
  • Marvel Will Tackle Its One-Dimensional Villains Issue with Thanos' "Avengers: Infinity War" Arc
    http://www.comicbookresources.com/article/marvel-will-tackle-its-one-dimensional-villains-issue-with-thanos-avengers-infinity-war-arc-2016

    I fratelli Russo parlano della...fiacchezza dei villain Marvel!
    Personalmente posso concordare solo in parte! :ahsisi:
    I Am Looking At The Stars.

    They Are So Far Away, And Their Light Takes So Long To Reach Us.
    All We Ever See Of Stars Are Their Old Photographs.