Autore Topic: Black Panther (2018) di Ryan Coogler  (Letto 7316 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 145559
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Black Panther (2018) di Ryan Coogler
« il: 16 Febbraio 2018, 05:07:31 »


  • Black Panther

    DATA USCITA: 14 febbraio 2018
    GENERE: Azione, Fantascienza, Drammatico
    ANNO: 2018
    REGIA: Ryan Coogler
    ATTORI: Chadwick Boseman, Michael B. Jordan, Andy Serkis, Angela Bassett, Lupita Nyong'o, Forest Whitaker, Martin Freeman, Sterling K. Brown, Danai Jekesai Gurira, Daniel Kaluuya, Letitia Michelle Wright, John Kani, Florence Kasumba, Sydelle Noel, Isaach De Bankolé, Connie Chiume
    PAESE: USA
    DURATA: 135 Min
    DISTRIBUZIONE: Walt Disney Studios Motion Pictures

    Dopo la morte di suo padre, mostrata in Captain America: Civil War, il giovane principe T'Challa (Chadwick Boseman) torna a casa per salire sul trono di Wakanda, un'immaginaria nazione nel continente africano, isolata ma tecnologicamente avanzata, e ricca di giacimenti di vibranio. Quando due pericolosi nemici cospirano per portare il regno alla distruzione, T'Challa è pronto a raccogliere l'eredità di suo padre e a indossare gli artigli di Black Panther. Non è la prima volta che il giovane re usa l'identità segreta per fare giustizia: nell'epica battaglia tra lo sprezzante Stark e il cocciuto Rogers, aveva già messo le sue abilità al servizio di Iron Man, in cerca dello scontro diretto con il Soldato d'Inverno. Questa volta, invece della fragile alleanza con la parte più facoltosa dei Vendicatori, T'Challa fa squadra con l'agente della CIA Everett K. Ross (Martin Freeman), completamente ignaro delle ricchezze locali, e con il corpo speciale wakandiano delle Dora Milaje, tra le quali figura anche l'amata Nakia (Lupita Nyong'o). Come Freeman, apparso in Civil War, anche Andy Serkis torna nei panni del trafficante d'armi Ulysses Klaue, conosciuto in Avengers: Age of Ultron.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Daredevil

    • Visitatore
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #1 il: 16 Febbraio 2018, 13:17:31 »
  • Ottimo film, con un'impronta ben precisa che va a diversificare ancora maggiormente l'offerta dei Marvel Studios. È un film di origini e di conseguenza la trama in sé è abbastanza prevedibile, ma nel complesso è costruito e sviluppato decisamente bene. L'unica pecca è che ci mette un po' troppo a partire. Molto coraggioso per certi messaggi e tematiche che lancia/affronta. Domani se ho tempo articolo meglio.
    « Ultima modifica: 16 Febbraio 2018, 13:22:50 da Clint Barton »

    Offline ConanilBarbaro

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 769
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #2 il: 16 Febbraio 2018, 13:24:19 »
  • Ma ci arriva ad eguagliare Winter Soldier?

    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4594
    • Friendly Neighborhood
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #3 il: 16 Febbraio 2018, 13:25:39 »
  • Stasera vado a vedermelo... :ahsisi:

    Offline ConanilBarbaro

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 769
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #4 il: 16 Febbraio 2018, 23:11:51 »
  • Stasera vado a vedermelo... :ahsisi:
    Dimmi cosa ne pensi, e se è giusto paragonarlo a Winter Soldier.

    Online Robin

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1872
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #5 il: 16 Febbraio 2018, 23:13:52 »
  • Vado nel weekend....e magari fosse stile WS, piaciuto tanto

    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 15479
    • Mmmmmadness
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #6 il: 17 Febbraio 2018, 09:38:54 »
  • Visto ieri sera. Mi è piaciuto moderatamente. Mi sono stati risparmiati gli elementi che non sopporto, ma non c'è stato nulla che abbia veramente gasato.
    Film promosso.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4594
    • Friendly Neighborhood
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #7 il: 17 Febbraio 2018, 10:00:59 »
  • Visto ieri sera, purtroppo non mi è piaciuto molto.
    Forse sono io che mi aspettavo qualcosa di diverso, ma l'ho trovato piuttosto canonico rispetto ai Marvel Movies.
    O almeno troppo canonico rispetto a quello che poteva essere.
    Ma ripeto forse sono io che mi devo mettere l'anima in pace ed accettare questi film come quello che sono ovvero prodotti estremamente commerciali che non possono uscire da una certa gabbia.
    Quindi azione a manetta, introspezione e impegno nulli o appena accennati e momento divertente ogni tot minuti.
    Poi vogliamo parlare di come è stata rappresentata Shuri?Insopportabile.
    Ripeto so che questo tipo di film prevede questo, ma almeno in questo caso mi illudevo si potesse fare lo sforzo di andare un po' oltre.
    Poi il film è realizzato anche bene, bei costumi e tutto quello che vuoi ma non mi ha lasciato nulla.
    Sicuramente un mio errore aspettarmi atmosfere più vicine a quelle del fumetto di Coates.

    Voto:6,5

    Daredevil

    • Visitatore
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #8 il: 17 Febbraio 2018, 10:31:22 »
  • Secondo me sei troppo severo :P I personaggi a me son piaciuti tutti ed ognuno ha una caratterizzazione ben precisa. T'Challa non è quello dei fumetti, ma ci sta, qui è appena diventato Re, fosse già stato calcolatore e cinico non so quanto avrebbe avuto senso. Killmonger è uno dei cattivi meglio caratterizzati e riusciti in un cinecomic, e anche tutto il cast di comprimari funziona alla grande. Poi ovvio che ci siano differenze con il fumetto, ma son media diversi e qualche libertà è lecito che se la prendano, a maggior ragione sui personaggi secondari. E in ogni caso lo spirito dei personaggi non mi pare proprio che sia stato intaccato.

    Qualche atmosfera simil Coates l'ho trovata eccome, sopratutto dopo aver letto il suo bellissimo libro "Tra me e il mondo". Abbiamo una variante di Martin Luther King vs Malcolm X, razzismo, immigrazione, integrazione. Questi temi vengono toccati tutti, ovviamente non in maniera enciclopedica, ma quello è normale. Poi ci sono delle stoccate abbastanza pesanti tipo "In tempi di crisi i saggi costruiscono ponti, mentre gli stupidi innalzano barriere". Senza contare poi le varie citazioni/riferimenti a Roma, a Napoleone, ad Alessandro Magno ecc.

    Personalmente lo ritengo un cinecomic sopra la media.

    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4594
    • Friendly Neighborhood
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #9 il: 17 Febbraio 2018, 11:26:21 »
  • Secondo me sei troppo severo :P I personaggi a me son piaciuti tutti ed ognuno ha una caratterizzazione ben precisa. T'Challa non è quello dei fumetti, ma ci sta, qui è appena diventato Re, fosse già stato calcolatore e cinico non so quanto avrebbe avuto senso. Killmonger è uno dei cattivi meglio caratterizzati e riusciti in un cinecomic, e anche tutto il cast di comprimari funziona alla grande. Poi ovvio che ci siano differenze con il fumetto, ma son media diversi e qualche libertà è lecito che se la prendano, a maggior ragione sui personaggi secondari. E in ogni caso lo spirito dei personaggi non mi pare proprio che sia stato intaccato.

    Qualche atmosfera simil Coates l'ho trovata eccome, sopratutto dopo aver letto il suo bellissimo libro "Tra me e il mondo". Abbiamo una variante di Martin Luther King vs Malcolm X, razzismo, immigrazione, integrazione. Questi temi vengono toccati tutti, ovviamente non in maniera enciclopedica, ma quello è normale. Poi ci sono delle stoccate abbastanza pesanti tipo "In tempi di crisi i saggi costruiscono ponti, mentre gli stupidi innalzano barriere". Senza contare poi le varie citazioni/riferimenti a Roma, a Napoleone, ad Alessandro Magno ecc.

    Personalmente lo ritengo un cinecomic sopra la media.

    Non lo so, può essere che io sia troppo severo.
    Probabilmente avevo delle aspettative senza avere ragioni concrete per averle  :P.
    Mi prometto di rivederlo.
    La caratterizzazione di T'Challa ci sta in quanto "Re Giovane" anche se in questa veste non vengono sfruttate a pieno le potenzialità del personaggio, quella di Shuri mi ha proprio infastidito.
    Killmonger non male, gli altri non mi hanno colpito.
    I temi che dici ci sono tutti ma appena accennati tanto che mi hanno dato l'impressione di essere stati messi lì "tanto per", perchè visto che si parla di Africa è quasi d'obbligo farlo.
    Poi ti ripeto, ammetto che probabilmente il mio giudizio è dovuto in buona parte alle mie aspettative.
    Non a caso degli ultimi film Marvel l'unico che mi è piaciuto veramente è Homecoming al quale mi ero avvicinato preparandomi al peggio.

    Piccolissimo OT: il libro di Coates che dici è una lettura molto impegnativa?
    Perchè mi interessa ma in questo periodo non ho voglia di sforzarmi troppo   :lol:

    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 15479
    • Mmmmmadness
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #10 il: 17 Febbraio 2018, 13:02:53 »
  • È una lunga lettera al figlio.
    È narrativamente molto potente.
    Più che una lettura impegnativa direi illuminante e, appunto, potente.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Daredevil

    • Visitatore
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #11 il: 17 Febbraio 2018, 13:18:32 »
  • Sì esatto. Piuttosto corto anche, sulle 100 pagine se non ricordo male. Il tema di fondo comunque deve un minimo interessarti, altrimenti rischi di piantarlo lì dopo poco.

    Online Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 15479
    • Mmmmmadness
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #12 il: 17 Febbraio 2018, 13:33:00 »
  • Il tema è il corpo dei neri. La paura di perdere il corpo.
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4594
    • Friendly Neighborhood
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #13 il: 17 Febbraio 2018, 14:03:38 »
  • Il tema è il corpo dei neri. La paura di perdere il corpo.

    Detta così è un po' inquietante.   :ph34r:

    Offline ConanilBarbaro

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 769
    Re:Black Panther (2018) di Ryan Coogler
    « Risposta #14 il: 17 Febbraio 2018, 17:29:16 »
  • Se vi aspettate un film di Blackxploitation forse resterete delusi.

    Ma se vi piace la storia avvincente e i personaggi carismatici allora questo sarà un film perfetto, se ho ragione.