Autore Topic: Lanterna Verde: Alba e Crepuscolo  (Letto 46893 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Talon

  • Arkham Asylum
  • *
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5718
Re:Lanterna Verde: Alba e Crepuscolo
« Risposta #420 il: 07 Aprile 2020, 17:00:48 »
  • L’inizio è fantastico, son 4 amici al bar… che volevano cambiare il mondo… eppure faccio fatica a distinguere chi sia chi (tranne Carol Ferris, ma solo grazie all’ingenua integrità d’altri tempi, ai giorni nostri non ci metterei la mano sul fuoco) o di cosa accidenti stiano parlando, e dire che a grandi linee ho già anche presente bene o male di che si tratta. Ribadisco, fantastico :sisi:
    Fortuna che poi arriva un fermo punto di riferimento, tale Abin Sur il chiarificatore; che si mette a far discorsi criptici al nostro protagonista Hal Jordan, eletto per il coraggio dimostrato nell’essersi messo ubriaco al volante ed aver causato un incidente grave - una prima scelta che giustificherebbe la forma fallica della testa del buon Abin.

    Anche se ringraziarvi per me è come espellere un calcolo, stavolta devo proprio farlo. Ero indeciso se iniziare la mia esperienza di LV con questo volume o con gli omnibus di Johns, e non mi ricordo chi di voi mi aveva convinto ad optare per la seconda scelta. Beh grazie, probabilmente se avessi iniziato con Alba e crepuscolo ancor prima di finire avrei fatto un cumulo del tutto e ci avrei urinato sopra: Giallo > Verde!


    Poi arriva l’Alba di Smeraldo, 6 capitoli che non sono propriamente da buttare, ma ho tutt’altro concetto di “bello”. Escluso il passabile background del nemico di turno (Legione), il resto è un lento predicozzo. Un po’ sarà pure dovuto all’età di questo fumetto, però, se vogliamo dirla tutta, un po’ è anche perché è una storia del caxxo…

    Poi finalmente arrivo all’Alba di Smeraldo II… La vendetta! Penso subito, per bissare la castroneria precedente. E invece no, intanto Hal è in gattabuia e c’è Guy Gardner (anche se non è che l’ombra di se stesso), ma soprattutto c’è Sinestro! Richiamato dai puffi per fare da mentore allo scavezzacollo sostituto del settore 2814. E con l’entrata in scena di baffetto da Korugar si cambia registro :smoke:


    Di questo ho letto solo un paio di capitoli ma la mia attenzione è già schizzata alle stelle. Proseguo decisamente più entusiasta rispetto a prima.

    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5718
    Re:Lanterna Verde: Alba e Crepuscolo
    « Risposta #421 il: 07 Aprile 2020, 20:27:18 »
  • Babba bia, Emerald Dawn II mi è piaciuta tantissimo :w00t:


    La storia di Sinestro su Korugar sì, ma anche quella di Hal in prigione, che non trovandosi più nei panni di unico trascinatore di tutta la baracca riesce ad esprimersi decisamente meglio nei panni di Lanterna. Nonostante io non nutra molta simpatia per questo personaggio, la sua prestazione e maturazione in Crepuscolo di Smeraldo, è stata davvero toccante.
    Spoiler  :
    Lo scontro con Sinestro poi :sbav:
    Ora sì che questo volume sta ripagando ogni singolo centesimo che ci ho speso, il resto potrebbe anche essere fuffa che sarei soddisfatto comunque tanto mi hanno appagato queste due sequenze :up:

    Offline zetinthestars

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 198
    Re:Lanterna Verde: Alba e Crepuscolo
    « Risposta #422 il: 28 Aprile 2020, 23:30:45 »
  • Comprato anni fa e letto tutto in queste settimane.
    Panoramica generale sull'evoluzione di Hal Jordan e il suo ruolo di Lanterna Verde. Ho apprezzato tantissimo però la storia con protagonista Kyle Rayner, la Lanterna che leggevo negli anni '90. Insomma questo è un bel volume consigliato a tutti quelli che si vogliono approcciare al personaggio attraverso le sue storie più iconiche. :up:
    Gabba gabba hey!