Autore Topic: Guida a Lanterna Verde pre-New 52.  (Letto 10112 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Lagertha Lothbrok

  • Moderatore
  • *
  • Dumbledore's Army.
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5666
  • #PeterPanNeverFails.
Guida a Lanterna Verde pre-New 52.
« il: 13 Aprile 2013, 13:58:43 »
  • PREMESSA:
    Prima del 1986, l'universo che raccoglie i tantissimi personaggi della DC conteneva vari pianeta Terra, ognuno con le proprie versioni dei supereroi.
    Per la precisione, le Terre (con relativi universi) erano 52. Durante la vita editoriale DC, questi vari personaggi avevano modo di interagire tra di loro viaggiando da una Terra all'altra. Non era raro, ad esempio, vedere personaggi di Terra-2 andare su Terra-1 e cosi via.
    Questo modo di fare complicava non poco le continuity dei vari personaggi per cui gli editor DC decisero che era il momento di mettere tutto apposto. Nel 1986 venne ideata la saga "Crisi sulle Terre Infinite" che aveva come fine ultimo il riunire le 52 terre in una sola. Da questa data in poi vengono riscritte le origini della maggior parte dei personaggi.

    IL CORPO DELLE LANTERNE VERDI:
     La vita senziente e lo spettro delle emozioni sono apparsi simultaneamente nell’universo. Quando gli esseri viventi provano amore, paura, o altre emozioni, creano un’energia che corrisponde a un particolare colore dello spettro. Miliardi di anni fa, i Guardiani di Oa scoprirono come incanalare e “imbrigliare” l’energia (corrispondente al colore verde) della FORZA DI VOLONTA’ in un universo governato dal caos, e decisero di assumersi il compito di diffondere e difendere la legge e la giustizia. I Guardiani dell’Universo necessitavano di un’ampia forza di polizia per pattugliare la galassia. Il loro primo tentativo portò alla creazione dei robotici Manhunters: sebbene essi fossero potenti e ubbidienti, non riuscivano a rapportarsi con le emozioni. Finirono per diventare malvagi e portare avanti i loro compiti lontani dall’influenza dei Guardiani. Decimarono persino un intero settore dello spazio (il numero 666) uccidendo miliardi e miliardi di vite innocenti, finchè i Guardiani non riuscirono a fermarli.


    (Nell'immagine i Guardiani dell'Universo)

    Rendendosi conto che solo con un uso intelligente e consapevole della ragione le creature potessero diventare protettori dell’universo “giusti”, i Guardiani hanno poi reclutato soldati da ogni angolo dell’universo. Ad ognuno è stato dato un anello che gli permette di canalizzare la loro intensa forza di volontà e realizzare vari costrutti energetici. Il loro potere è limitato solo dalla loro immaginazione e abilità di conservare la propria forza di volontà anche in caso di paura e pericolo. I guardiani hanno diviso l’universo in 3600 settori (la nostra terra è il numero 2814) pattugliati da due Lanterne “native” ciascuno. I Guardiani rimangono però su Oa (sede della grande batteria centrale del potere) per monitorare i loro 7200 soldati. Le Lanterne Verdi sono sicuramente riuscite nella loro missione di mantenimento della legge e della giustizia, ma ovviamente diversi nemici le hanno contrastate nel corso dei millenni. Ci sono le Zamarons, entità derivanti dai Guardiani le quali pensano che l’amore debba governare tutto. Ci sono i Controllori, aspiranti guardiani gelosi che hanno trascorso tantissimo tempo cercando di formare il proprio Corpo personale. Ci sono i Figli del Lobo Bianco, gli armatori di Qward, i già citati Manhunters e altre minacce costanti che affliggono il Corpo delle Lanterne Verdi.

    ORIGINI:
    Figlio di un pilota collaudatore, Hal Jordan nutre sin da bambino una straordinaria passione per il volo e per l’avventura. Il suo carattere è indomito, guascone, incapace di rispettare le regole, coraggioso e sprezzante del pericolo. Ma quando, durante un’esibizione, osserva il padre schiantarsi assieme al suo velivolo a poche centinaia di metri da lui, la vita di Hal cambia per sempre: dopo aver visto la sua paura più grande realizzarsi, il piccolo diviene incapace di provare paura.  Cresciuto, appena avuta la maggiore età, decide di seguire la carriera del padre, a cui era, ovviamente, molto legato, andando contro il volere della madre e dei propri fratelli. Assunto per pietà e rimorso nella stessa società aerea in cui lavorava suo padre, la Ferris Aircraft, Hal diviene egli stesso un collaudatore, e proprio durante un collaudo, un'astronave precipita sulla Terra e al suo interno, un alieno morente chiamato Abin Sur possessore di un anello del potere, chiama a se Hal e gli da la carica di suo successore come agente del Corpo delle Lanterne Verdi, poichè lui ha la volontà di sconfiggere la paura. Hal viene mandato su OA, patria delle Lanterne Verdi nonchè casa dei Guardiani dell'Universo, creatori degli anelli del potere. Lo scopo delle Lanterne è quello di vigilare e far rispettare la legge nei vari settori dell'universo. Lavorano sempre in coppia. Su OA, Hal Jordan viene chiamato per essere addestrato alle basi del potere dell’anello da Kilowog, e a fine addestramento gli viene assegnato come maestro Sinestro (il migliore amico di Abin Sur), considerato fino a quel momento la più grande Lanterna Verde, con cui sarà inizialmente in contrasto ma che pian piano diventerà quasi una figura di mentore. Egli lo aiuta a catturare l’alieno Atrocitus, abitante del settore spaziale 666, nonché una delle Cinque Inversioni di Ysmault, avente grandi capacità divinatorie, è colui che ha previsto e rivelato ad Abin Sur che la distruzione dell'intero Universo, avverrà sulla Terra. Preoccupato da ciò Abin Sur lo cattura e si dirige con lui prigioniero nella sua navicella verso la Terra dove precipiterà a causa di Atrocitus, che fuggirà appunto sul nostro pianeta. Ricatturato in seguito da Hal Jordan  e Sinestro, viene dato in custodia a quest’ultimo, che lo riporta sul pianeta Ysmault dove lo crocifigge con dei chiodi di energia verde generati dal suo anello. Atrocitus predice a Sinestro le terribili guerre civili che scoppieranno sul pianeta Korugar, luogo natale di Sinestro, mentre questi sarà lontano a svolgere il suo dovere di Lanterna. Tali avvenimenti porteranno questi a perdere ogni equilibrio emotivo e fiducia. La paura avrà il sopravvento?

    L'ESILIO DI SINESTRO:
    Hal Jordan, terminato l'addestramento, diviene la lanterna del settore 2814 (settore in cui è inclusa la Terra) e Sinestro torna su Korugar. Qui avviene quanto predetto da Atrocitus: Sinestro quasi inconsciamente intimorito dalla profezia abusa dei suoi poteri di Lanterna Verde per governare in modo ferreo il suo pianeta natale l’intero settore, imponendo l’ordine con la paura. Inevitabilmente, da eroe amato diviene prima temuto ed infine disprezzato. Insomma, Sinestro si autoproclamò governatore di Korugar, e cominciò a trascurare le sue responsabilità da lanterna, e la cosa non piacque ai Guardiani, che lo esiliarono nell'universo anti-materia di Qward. Sinestro si senti umiliato per questo, e giurò vendetta contro i guardiani e contro l'intero corpo delle Lanterne Verdi. Approdato su Qward, nell’Universo di Antimateria, dove i nemici dei Guardiani erano riusciti a forgiare una Batteria del Potere Centrale alimentata dallo spettro emozionale della paura, Sinestro divenne il principale avversario di Oa. Dotato di un anello del potere giallo che gli garantiva gli stessi poteri che aveva come Lanterna Verde, Sinestro tentò di radere al suolo Oa e soltanto Hal Jordan riuscì a fermarlo, rinchiudendolo all’interno della Batteria Centrale e defraudandolo del titolo di “più grande Lanterna Verde”.
    Prima di proseguire devo presentarvi però due nuovi personaggi che durante le vicende che vi ho narrato entrano a far parte del corpo delle lanterne Verdi: Guy Gardner e John Stewart, due terrestri. Guy è un personaggio spaccone e borioso, presuntuoso e polemico ogni volta che può, ma capace di un eroismo raro e dotato di una straordinaria forza di volontà. Questo ne fece un personaggio assolutamente popolare fra i lettori, al punto da spingerlo a guadagnarsi una serie regolare. Il suo carattere non deve però portare a fraintendimenti: forte di una volontà talmente ferrea da rivaleggiare con quella di Hal Jordan, Guy è potenzialmente una delle Lanterne Verdi più potenti in assoluto. Lo stesso Abin Sur lo considerava degno di succedergli come candidato ideale al pari di Jordan, che fu favorito solo e unicamente perché più vicino di Guy al luogo dell’impatto della navicella di Sur. In compenso Guy però manca perennemente di immaginazione e di costanza, il che gli impedisce di eccellere. Nella storia del personaggio si registra un periodo di completa alienazione rispetto allo status conosciuto: Guy risultò infatti essere un Vuldariano con DNA metà terrestre metà alieno, capace di trasformare parti del proprio corpo in armi letali. John invece è un architetto e veterano della Marina degli Stati Uniti, e fu la terza Lanterna della Terra ad essere scelta dai Guardiani per servire nel Corpo delle Lanterne Verdi. Addestrato da Hal Jordan, sviluppò con lui un rapporto molto simile a quello che quest’ultimo aveva con Sinestro: inizialmente Hal aveva grossi problemi a comprendere le motivazioni del riottoso Stewart, ritenendolo un attaccabrighe ribelle dell’autorità. Ebbe tuttavia presto modo di ricredersi, convincendosi della giustezza della scelta dei Guardiani e dell’eccellenza di Johns come Lanterna Verde. Sposò una delle sue addestratrici, Katma Tui di Korugar (stesso pianeta di origine di Sinestro), e per anni servì nel Corpo e nella Justice League come sostituto di Hal. Dopo la morte della moglie per mano di Star Sapphire, la vita di John prese una caduta libera: passò attraverso le accuse di omicidio e furto, venne torturato quasi a morte in una nazione razzista, e commise l’errore più grande della sua vita, un errore capace di tormentarlo per anni. Durante l’evento Odissea Cosmica per eccesso di supponenza fallì miseramente nel salvare il pianeta Xanshi dall’Equazione dell’Anti-Vita… Milioni di vite perdute solo per malriposto orgoglio. La serie di tragedie e fallimenti lasciò John nella disperazione e sull’orlo del suicidio. Col tempo anche questa terribile ferita guarì, e John riuscì a perdonare se stesso e a guadagnare un nuovo livello di forza e consapevolezza.

    Tramonto di Smeraldo --> Il Giorno del Giudizio: per parlarvi di ciò dovrò prima accennare agli avvenimenti della saga "La Morte di Superman": dopo la morte dell'Ultimo figlio di Krypton, quattro personaggi fanno la loro comparsa dicendo di essere Superman. La scena vede quindi:
    - Un ragazzino clonato dalle cellule di Superman
    - Un uomo in armatura, che successivamente si scoprirà essere un uomo di colore di nome John Irons, che venne salvato da Superman (Clark) prima che venisse ucciso per mano di Doomsday, e decide di portare avanti la lotta contro il crimine sotto lo stemma del casato degli El (il simbolo di Superman per chi non lo sapesse)
    - Un uomo con un visore che si scoprirà essere l'Eredicatore, macchina kryptoniana nata per preservare la vita dei kryptoniani.
    - Un cyborg, un essere in parte organico e in parte macchina che, all'inizio sembrerebbe essere proprio Superman rinato.
    Tuttavia si scoprirà che quest'ultimo è un traditore che volendosi vendicare di Superman decide di distruggere la Terra spostandola dal proprio asse terrestre. Per fare questo, chiede l'aiuto di un alieno, Mongul, per costruire un enorme reattore nucleare e distruggere la città di Lanterna Verde, Coast City, al fine di far posto a questo meccanismo infernale. Hal però giunge di lì a poco e sconfigge Mongul, restando però disperato tra le macerie della sua amata città: il nostro protagonista subisce un duro colpo che indebolisce gravemente la sua psiche. Hal prega i Guardiani di ricostruire Coast City e, di fronte all'ennesimo rifiuto, ormai prossimo alla follia, decide di ribellarsi ai suoi mentori e si dirige verso Oa con l'intenzione di vendicarsi dei Guardiani. Durante la strada affronta l'intero Corpo, una Lanterna alla volta, uccidendole tutte e prendendo per sé i loro anelli. Gli unici a salvarsi sono proprio coloro che erano momentaneamente fuori dal Corpo. Giunto su Oa, però, Hal ha ancora due avversari da affrontare. Il primo è il suo amico e maestro Kilowog, ma anch'esso viene ucciso dalla furia di Hal. Il secondo è Sinestro, richiamato (vi ricordo che era stato esialiato per abuso di potere su Qward e dopo che si liberò fu rinchiuso nella batteria centrale del potere su OA) nel Corpo per fronteggiare quella che gli stessi Guardiani considerano la più grande Lanterna di tutti i tempi. Anche Sinestro viene però sconfitto e Hal, il quale gli spezza il collo. Proprio quando sembra che nessuno sia sopravvissuto alla sua furia, entra nella Batteria Centrale, per uscirne, alcuni mesi più tardi, come Parallax, un essere dai poteri pressoché infiniti e senza più le limitazioni del giallo e della ricarica. Subito dopo questi avvenimenti, però, si scopre ben presto che esiste un sopravvissuto: Ganthet. Egli, sentendo sulle spalle la responsabilità della follia di Jordan più degli altri a causa della storia che gli aveva narrato anni prima, si dirige verso la Terra con l'ultimo anello e l'ultima lanterna rimasti e, scegliendo apparentemente a caso, si rivolge a Kyle Rayner, cartoonist newyorkese, eleggendolo come nuova Lanterna Verde e dandogli le informazioni minime per affrontare la carriera di supereroe. Si scopre ben presto che l'unica limitazione di questa Lanterna è quella della ricarica della mini-batteria in dotazione. Kyle, che eredita tutti i nemici di Lanterna Verde, dopo alcuni mesi si dirigerà verso Oa, affrontando una prima volta Hal Jordan. Alla fine il pericolo viene scongiurato grazie all'intervento di Kyle e di Freccia Verde, che con una freccia ferma il suo amico. Hal Jordan fortunatamente conserva ancora in sé un barlume di umanità che lo spingerà a sacrificarsi a favore della Terra, dove si consumerà completamente fino a morire per ridare energia al Sole. 


    (Nella prima immagine, Hal Jordan nei panni di Parallax, nella seconda la vera identità di Parallax)

    Con questo avvenimento Hal Jordan è ufficialmente morto, tuttavia il suo estremo ultimo sacrificio gli varrà la salvezza della sua anima: il suo spirito si fonderà infatti con quello dell’entità cosmica nota come Lo Spettro, e per diverso tempo cercherà di mondare i suoi peccati perseguendo una giustizia superiore (Lo Spettro è lo spirito della vendetta Divina, che viene a reclamare le anime di chi ha peccato in vita).


    (Hal Jordan nei panni di Lo Spettro)

    RINASCITA/REBIRTH:
    In questa storia assistiamo al ritorno di uno dei più grandi eroi della Terra, una storia in cui Hal Jordan riuscirà a liberarsi sia dell'influenza di Parallax che di quella dello Spettro. Ma non riuscirà a farcela facilmente. Avrà contro l'intera Justice League scettica poichè ha ancora ben impressa nella mente la strage fatta da Parallax al gruppo e all'intero Corpo di LV. Ma sarà soprattutto Batman che darà filo da torcere al Crociato di Smeraldo. Nel corso della storia, grazie all'intervento di Kyle Rayner, il corpo di Hal Jordan viene recuperato (era stato incenerito all'interno del sole, ma un residuo dell'energia di Parallax l'ha rigenerato) e si scopre che, all’interno della Batteria, Sinestro venne a conoscenza del motivo per cui l’anello verde non aveva efficacia contro il giallo: l’entità Parallax, avatar della paura, era rinchiusa all’interno della Batteria e ne influenzava l’azione, rendendola debole appunto al giallo. A quel punto Sinestro ideò uno straordinario piano per distruggere colui che era diventato il suo più grande avversario, Hal Jordan, e assieme a lui radere al suolo il Corpo e diffondere la paura nell’universo. Giocò con la mente di Hal Jordan spingendolo verso la follia, cavalcò le sue paure e lo spinse fra le braccia di Parallax, poi, mentre un Hal impazzito distruggeva Oa e i suoi ex-compagni, finse di rischiararsi dalla parte dei Guardiani per fermare Hal, simulando la sua morte per mano di lui. Sentendosi colpevole e schiantato per aver ucciso il suo mentore e amico, Hal si abbandonò completamente alla paura. Ma Sinestro era tutt’altro che morto. Dopo tutte queste rivelazioni torniamo al presente: a seguito di una devastante battaglia per l'anima di Jordan, lo Spettro sconfigge Parallax e scompare, andando alla ricerca di un nuovo ospite, in questo modo lo spirito di Hal Jordan si ricongiunge al proprio corpo, tornando così ad essere una Lanterna Verde, giusto in tempo per sconfiggere il reddivivo Sinestro, vero artefice di tutte le sue disgrazie. Si crea così una sovrabbondanza di LV operanti nel settore del pianeta Terra: Guy Gardner e Kyle Rayner vengono chiamati dai Guardiani a ricostruire OA e a formare la base per un nuovo Corpo delle Lanterne Verdi, mentre John Stewart e Hal vengono assegnati al settore della Terra. Hal entra nella nuova formazione della JLA ed è uno dei primi ad accorgersi dei piani di Sinestro che sfoceranno nelle Sinestro Wars.


    SINESTRO CORPS WAR:
    Sinestro su Qward aveva cominciato a costruire una moltitudine di anelli del potere, reclutando in tutto l’universo soldati che avessero potuto diffondere la paura sotto il suo comando. Nasceva il Corpo di Sinestro, il cui potere si basava sulla paura, rappresentata da colore giallo. La dimensione e la portata di questa nuova organizzazione si è rivelata la più grande minaccia per il Corpo delle Lanterne Verdi. Tra gli alleati di Sinestro vi sono Parallax ed il resuscitato Anti-Monitor. Il Sinestro Corps lancia un assalto verso il Corpo delle Lanterne Verdi e verso l'universo in generale. Durante l'assalto su Oa, i Sinestro Corps sono responsabili di atti gravi, come la liberazione di Superman-Prime e del Cyborg Superman dalle loro prigioni. Kyle Rayner viene catturato e portato su Qward, dove Sinestro progettò di separarlo dal simbionte Ion permettendo a Parallax di possederlo. Hal Jordan, John Stewart, e Guy Gardner tornarono sulla Terra per avvertire la Justice League of America del ritorno di Anti-Monitor e inizia la battaglia contro le lanterne Gialle. Nel frattempo un certo Sodam Yat (ve lo ricordate? Ve ne ho parlato nella profezia fatta ad Abin Sur su Ymault) fu scelto dai Guardiani dell'Universo come nuovo ospite per l'entità conosciuta come Ion, per battersi contro Superboy Prime. I due si scontrarono in una feroce battaglia in tutta New York. Mentre i due continuavano a scontrarsi, Ion fu gettato in un impianto nucleare. Il piombo intorno alle pareti fece sì che Ion si indebolisse (la razza Daxamita, a differenza della debolezza dei kryptoniani verso la kryptonite, è allergica al piombo). Prime prese l'opportunità di trafiggerlo con delle barre di uranio, ferendolo gravemente. Sebbene Ion combatté coraggiosamente, l'avvelenamento da piombo e la copiosa perdita di sangue lo resero incosciente. Lo si vede successivamente sotto le cure della Lanterna Verde Soranik Natu. Intanto l’Anti Monitor, indebolito dalla battaglia contro le LT e i Guardiani dell’Universo, viene colpito a tradimento da Superboy-Prime (in quanto fu proprio l’Anti-Monitor a distruggere il suo universo) ed in fin di vita lo scaraventa nell’universo. Superboy-Prime viene fermato dalla Justice League e dai Guardiani, che lo esiliano nel Multiuniverso. Il Superman Cyborg viene ridotto (appararentemente) in cenere, Parallax  dissezionato e imprigionato nelle 4 lanterne appartenenti ad Hal, Kyle, John e Guy; Sinestro venne sconfitto dagli sforzi uniti di Hal Jordan e Kyle Rayner, e poi catturato e rinchiuso in una cella scientifica ad OA, mentre il suo corpo di lanterne gialle si ritira e si disperde nei meandri dell’universo, ma ciò che sembrava una completa sconfitta per il corpo di lanterna gialle non lo era affatto: i Guardiani dell’Universo infatti, timorosi di poter perdere la guerra contro Sinestro, riscrisseri il Libro di Oa, contenente i regolamenti e le norme guida per il Corpo. Uccidere non era più un divieto. Per la prima volta nella loro storia, le Lanterne Verdi hanno potuto utilizzare il loro potere per togliere la vita, e fu questo a portarli alla vittoria. Questa decisione era stata maturata per Paura. Sinestro era riuscito nel suo scopo.
    Prima di proseguire però dobbiamo approfondire un po’ la figura di Kyle Rayner: era un ragazzo felice: che amava i fumetti, li disegnava, spaziava con la fantasia e condivideva la sua quotidianità con la fidanzata Alex. Quando Oa fu distrutta dalla follia di Hal Jordan, Ganthet, ultimo Guardiano rimasto in vita, mosse alla volta della Terra per cercare un portatore per l’ultimo anello sopravvissuto alla distruzione. La scelta ricadde sul giovane Kyle. L’inizio come supereroe fu drammatico: poco dopo il suo debutto come Lanterna Verde, Kyle dovette infatti assistere al terribile scenario della sua fidanzata fatta a pezzi e messa in frigorifero dal supercriminale Major Force. La sensibilità di Kyle ne uscì pesantemente scossa, ma ciò non gli impedì di fare il suo dovere come Lanterna Verde e come nuovo membro della Justice League. La sua fervida immaginazione di cartoonista lo renderanno uno dei più potenti eroi dell’universo, e una Lanterna Verde eccezionale. Fra i suoi principali sostenitori si registrano Batman, Alan Scott e sua figlia Jade, con la quale più tardi avrà una storia, Connow Hawke, Wally West e John Stewart. Sempre autocritico con se stesso e afflitto da un perenne conflitto di inferiorità, Kyle deciderà in seguito di lasciare la Justice League per cercare le risposte che non era riuscito a trovare dentro di sé. Per un periodo Kyle divenne persino il portatore dell’entità ION, ovvero sia l’avatar della volontà (così come Parallax è l’avatar della paura). Pur avendo a disposizione un potere infinito e divino, Kyle non si lascerà corrompere e anzi con grande altruismo e generosità metterà al proprio servizio tutta quell’energia per ricostituire il defunto Corpo delle Lanterne Verdi, i Guardiani e Oa stessa. Kyle Rayner è quindi il vero responsabile della Rinascita del Corpo dopo la distruzione da parte di Parallax. Perduti i poteri di ION per l’immenso sforzo, Kyle li riacquisterà quando la fidanzata Jade, costituita di pura energia verde e morente dopo gli scontri di Crisi Infinita, cederà all’amato la sua energia vitale permettendogli, unitamente al potere dell’anello, di ridiventare ION. Con un ruolo così importante Kyle non poteva che divenire bersaglio privilegiato dei membri del Corpo di Sinestro. Durante la Guerra fu catturato, privato di ION e sottoposto a possessione da parte di Parallax. Fu così che Kyle ne scoprì la vera natura: Parallax era un parassita alieno che si nutriva di paura, e fu Sinestro, simulando la propria morte, a infettare Hal Jordan con la paura conducendolo alla follia. La possessione da parte di Parallax fu possibile e aiutata dalla rivelazione che la madre di Kyle, morta poco tempo prima, era stata infettata mortalmente da un virus alieno di nome Despotellis, membro del corpo di Sinestro. Sentendo sul proprio cuore il peso delle morti delle fidanzate, degli amici cari e finanche della madre, la mente di Kyle cedette alla paura. Riuscito a liberarsi di Parallax grazie all’intervento dei propri compagni e finita la guerra contro Sinestro, Kyle riprenderà il posto che gli spetta nel Corpo delle Lanterne Verdi come istruttore del nuovo ION, il daxamita Sodam Yat. Essendo stato ormai infettato da Parallax infatti, i Guardiani non ritennero più Kyle idoneo a essere il portatore di ION.

    I 7 CORPI COLORATI:
    - Le Lanterne Verdi: continuano a pattugliare le galassie assegnategli in coppia, come hanno sempre fatto sin dalla loro nascita, seppur in origine fosse ammesso un solo membro per settore dell’universo. Inizialmente incapaci di uccidere tramite i loro anelli, dopo la Guerra di Sinestro è stata introdotta una nuova serie di leggi nel Libro di OA che autorizza l’uso della forza letale e vieta, fra le altre cose, le relazioni tra membri del Corpo. Non tutte le Lanterne Verdi ovviamente si trovano a loro agio con questa nuova situazione voluta dai Guardiani dell’Universo.
    - Il Corpo di Sinestro: Questo Corpo di agenti è stato creato dall’Ex Lanterna Verde Sinestro, come immagine distorta e contrapposta alle Lanterne Verdi, alle quali è stata dichiarata una guerra poi persa anche a causa dell’intervento degli eroi terrestri in aiuto alle Lanterne Verdi stesse. Con l’imprigionamento di Sinestro, il suo Corpo non si è però sciolto e i membri superstiti hanno continuato a vagare per i settori occupati dalle Lanterne verdi massacrando le loro famiglie. Recentemente, Sinestro è stato condannato a morte dai Guardiani dell’universo, ma durante il suo trasporto sul pianeta dov’è nato, Korugar, è stato rapito dalle Lanterne Rosse di Atrocitus, che esigeva vendetta nei confronti del Korugariano. Dopo essergli sfuggito grazie all’intervento di Hal Jordan, Sinestro si sta ora preparando a riunire i suoi agenti sparsi per l’universo, mentre il signore della guerra Mongul tenta di usurparne il posto come leader. Il Corpo di Sinestro è alimentato dal potere della Paura.
    - Le Lanterne Rosse: alimentato dal potere della Rabbia, questo Corpo di lanterne nasce sotto la guida di Atrocitus, un personaggio che compare per la prima volta in Green Lantern: Secret Origins, in Italia pubblicato sui numeri 1-2-3 della nuova serie di Lanterna Verde. Qui scopriamo per la prima volta che la morte di Abin Sur, il predecessore di Hal Jordan, è stata causata proprio da Atrocitus, imprigionato sul pianeta Ysmault dopo aver assistito al massacro della sua razza compiuto da Sinestro su ordine dei Guardiani dell’Universo, che temevano l’avverarsi delle profezie sue e dei suoi compagni. Atrocitus esige la propria vendetta contro Sinestro e contro i Guardiani dell’Universo, di conseguenza i suoi avversari sono anche le Lanterne Verdi. Dopo aver ucciso i propri compagni superstiti, Atrocitus trae energia dalla Batteria del Potere rossa che nasce dal sangue dei caduti, creando gli anelli rossi con cui schiavizza le creature più soggette al potere della rabbia e dell’odio, rendendole suoi agenti. Dal momento in cui un anello rosso si impossessa di un ospite, il suo sangue viene sostituito dal potere dell’anello, unica cosa che tiene in vita il corpo dell’essere senziente, svuotato di ogni pensiero che non sia rabbia ed odio. Al momento Atrocitus ha appena subito una sconfitta da parte di Hal Jordan e delle Lanterne Verdi, che hanno permesso però la fuga di Sinestro involontariamente.
    - Zaffiri Stellari: Corpo formato unicamente da donne, sono da tempo immemore avversarie delle Lanterne Verdi (fin dalla loro creazione come Corpo di Polizia Intergalattico) ma solo recentemente hanno cominciato a rimodellare il proprio potere incanalandolo negli anelli. Sono guidate dalle Zamaron, una razza che si è separata dai Guardiani dell’Universo eoni fa, convinte che l’amore, da cui esse traggono energia, possa cambiare l’Universo. Questo Corpo utilizza i poteri di guarigione dell’amore come energia per curare e rimodellare a proprio piacere i membri catturati del Corpo di Sinestro; recentemente Carol Ferris, ex-fiamma di Hal Jordan, è stata contattata nuovamente dallo Zaffiro Stellare per diventare il nuovo leader di questi Agenti: già altre volte in passato Carol era stata posseduta da tale potere, ma mai prima d’ora ne aveva il pieno controllo. Sembra infatti che stavolta abbia preso possesso di sua volontà dell’anello, con lo scopo di aiutare l’ex amato nell’imminente crisi che lo sta per travolgere…
    - Le Lanterne Arancioni: Per essere più precisi, dovremmo chiamare questo “Corpo” di Lanterne “Agente Arancione”: è difatti composto unicamente da un membro, Larfleeze, che detiene il potere dell’avarizia tutto per sé, com’è ovvio che sia. La particolarità del suo potere risiede però nel poter rubare l’identità degli avversari che uccide e creare dei costrutti identici alle proprie vittime, che divengono quindi degli Agenti sotto il suo controllo a tutti gli effetti. Potentissimo ma estremamente poco intelligente, Larfleeze è stato prima attaccato dai Controllori (una razza distaccata dei Guardiani dell’Universo) per il possesso della luce arancione, uscendone vincitore; poi si è scontrato coi Guardiani stessi e le Lanterne Verdi, credendo di essere stato tradito secondo un patto stipulato tra lui e i Guardiani stessi, ma è stato sconfitto. Tuttavia questa volta i Guardiani, temendo una sua possibile vendetta e per raggiungere i propri scopi, hanno saziato la sua avarizia dicendogli dove trovare l’unica cosa che desidera più della vendetta nei loro confronti: un Anello Blu!
    - Le Lanterne Blu: Recentemente create dai due Guardiani esiliati Ganthet e Sayd, le Lanterne Blu sfruttano la speranza come forza portante. Trattandosi di un processo lungo e arduo, sono finora state reclutate solamente due Lanterne Blu, il cui leader al momento è Saint Walker, il Santo Viandante; il reclutamento di una Lanterna Blu può difatti avvenire solo da Lanterna a Lanterna, e chi viene designato deve accettare di sua volontà il dono offertogli; il Santo Viandante è comparso per la prima volta in soccorso ad Hal Jordan nella battaglia contro le Lanterne Rosse e l’ha poi aiutato a liberarsi dall’influsso dell’anello rosso che ne aveva preso possesso. Dato che Hal ha rifiutato di unirsi a loro, le Lanterne Blu hanno fatto ritorno sul loro mondo, ignare del fatto che Larfleeze sia sulle loro tracce. Una Lanterna Blu può volare e generare un campo di forza, ma è incapace di attaccare se non ha una Lanterna Verde vicino: difatti il loro potere e quello della Forza di Volontà (legato alle Lanterne Verdi) si sostengono e influenzano reciprocamente.
    - Le Lanterne Indaco: Nulla si sa su questo Corpo ancora misterioso, se non che il loro potere si basa sulla Compassione e al posto dell’anello utilizzano un bastone.

    PREMESSA A BLACKEST NIGHT:
    Il fallimento dei Manhunter si è risolto nel massacro quasi totale di un settore spaziale, il numero 666. A causa di questo, le Lanterne Verdi non possono assolutamente varcarne i confini. Solo 5 forme di vita (Le così dette “Cinque Inversioni di Ysmault”) sono sopravvissute al massacro del settore 666, e ovviamente provano un odio profondo per i Guardiani. Si può immaginare la loro gioia quando la Lanterna Verde Abin Sur è stata costretta ad atterrare sul loro pianeta. Proprio lì Abin Sur ha dovuto affrontare la profezia della Notte più Profonda,: quando egli chiese a Qull, una delle cinque Inversioni, quale fosse la minaccia più grande che le Lanterne Verdi dovevano ancora affrontare, egli rispose: “Fra un numero imprecisato di millenni, i nemici del Corpo delle Lanterne Verdi si uniranno contro di loro. Il Corpo sarà distrutto fino all’ultima forma di vita, e il Pianeta Oa diverrà polvere.” Poi accennò alla caduta di Sodam Yat (la LT che è divenuto il possessore di ION in “Sinestro Corps War”, ricordate?) e alla distruzione di Mogo, il pianeta “vivente” e senziente dell’universo, punto di riferimento per ogni Lanterna Verde, indicandoli come passaggi fondamentali lungo la strada per la rovina. Questo tragico avvertimento divenne appunto conosciuto come “La profezia delle Notte più Profonda” e il primo effetto fu la morte improvvisa di Abin Sur. I Guardiani hanno sempre cercato in ogni modo di prevenirlo, ma, nonostante questo, i loro tentativi di controllo dell’universo e dello spettro emozionale hanno causato l’effetto contrario, accelerando l’avverarsi della profezia.
    PROLOGO:
    Al termine della guerra con le Lanterne Verdi, Sinestro venne catturato e condannato a morte dai Guardiani dell'Universo. Durante il trasporto su Korugar, il suo vecchio nemico Atrocitus e le rabbiose Lanterne Rosse lo hanno rapito e portato su Ysmault per torturarlo per i suoi peccati passati. In suo soccorso sono accorsi i suoi uomini, le Lanterne Blu e un riluttante Hal Jordan, obbligato dai Guardiani a soccorrere il suo odiato nemico. Nel frattempo i costrutti di Larfleeze attaccano il pianeta delle Lanterne Blu.

    Ex Poison Ivy. Ex Jean Grey.