Autore Topic: Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0  (Letto 76607 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Solomon

  • B.P.R.D.
  • *
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5507
Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
« Risposta #285 il: 31 Agosto 2018, 18:19:23 »
  • Nì. Piacevole, ma niente di memorabile. Dei primi nove numeri salvo solo il primo e il settimo.

    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 16340
    • Mmmmmadness
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #286 il: 31 Agosto 2018, 18:20:12 »
  • Letto Storia di nessuno (Sclavi collection)

    Che botta, che tristezza, che cose strane in questo volume, particolarissimo. Prossima settimana esce Il fantasma di Anna Never. Merita?
    Non è tra le mie storie preferite, ma comunque non la sconsiglio, ecco  :D
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Offline SisselMarston

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1045
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #287 il: 31 Agosto 2018, 18:47:56 »
  • Buona, non tra le migliori ma sempre bella lettura  :sisi:

    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 42778
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #288 il: 01 Settembre 2018, 17:11:28 »


  • Dylan Dog Color Fest n. 26, trimestrale
    Creepy Past

    Copertina: Giovanni Rigano

    L’uomo senza faccia
    Soggetto e sceneggiatura: Bruno Enna
    Disegni: Giovanni Rigano
    Colori: Matteo Vattani

    Una fotografia ingiallita proietta Dylan nel passato, facendogli ricordare di aver affrontato una creatura leggendaria…

    Amore sotto chiave
    Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Di Gregorio
    Disegni: Alberto Zanon
    Colori: Andres Mossa

    Quando si suggella l'amore con il fatidico lucchetto sul ponte bisogna sempre gettare la chiave in acqua, altrimenti la Morte potrebbe aprirlo e insinuarsi tra i due amanti, come scopriranno dolorosamente tanto l’Old Boy quanto i ragazzi della fondazione REM…

    Le voci dentro
    Soggetto e sceneggiatura: Bruno Enna
    Disegni: Federico Nardo
    Colori: Dario Calabria

    Qiro sente le voci, nella testa: voci terribili, che gli ordinano di fare del male a chi gli sta vicino. Per tentare di scacciarle, il ragazzo si immerge nella lettura di una storia di Creepy Past, scoprendo che persino l’Inquilino di Craven Road ha avuto a che fare con quelle voci.


    In uscita il 09/08/2018

    Anteprima:

    Spoiler  :












    Bello questo Color Fest dopo il deludente numero scorso.
    Com’era intuibile dalle preview sono storie ambientate nel mondo di Creepy Past in cui appare anche Dylan Dog in varie vesti; quella di adolescente, di amante e di indagatore.
    Gli autori sono riusciti comunque nel realizzare il giusto compromesso per non snaturare il personaggio di Sclavi calato nel particolare mondo dei creepypasta.
    È un numero che comunque soddisferà di più i lettori di Creepy Past, anche perché in possesso del background necessario per apprezzare al 100% queste storie che non hanno i lettori di Dylan Dog.
    Disegni e colorazione molto belli.

    Voto: 7.5
    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Offline Joe Kerr

    • Arkham Asylum
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2703
    • El Jefe
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #289 il: 03 Settembre 2018, 07:48:17 »
  • Letto Storia di nessuno (Sclavi collection)

    Che botta, che tristezza, che cose strane in questo volume, particolarissimo. Prossima settimana esce Il fantasma di Anna Never. Merita?
    A me è sempre piaciuto, mixa bene tutti i vari elementi ed ha un finale che magari non ti aspetti.

    Online Ryo Narushima

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1645
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #290 il: 03 Settembre 2018, 09:21:41 »
  • Letto il 384

    Carina la parte ''feels'' della storia, in fondo parliamo della macchina che da sempre accompagna il nostro indagatore, però il ritmo non mi è sembrato dei migliori, alcune parti sono un po un mattone, andavano snellite. Parte finale con Groucho che strapperà un sorriso, sono davvero dei grandi amici.
    - Perchè così ho scelto -


    Offline Mordecai Wayne

    • B.P.R.D.
    • *
    • King Nerd
    • Post: 42778
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #291 il: 03 Settembre 2018, 11:42:24 »


  • Il Dylan Dog di Tiziano Sclavi n. 17, mensile
    Il fantasma di Anna Never


    Soggetto e sceneggiatura: Tiziano Sclavi
    Disegni: Corrado Roi
    Copertina: Gigi Cavenago
    Colori: GFB Comics e Luca Bertelé


    Alcol, solitudine, follia; la mente dell'attore Guy Rogers sta lentamente crollando. Le immagini del delirio lo perseguitano giorno e notte, e quel fantasma… il fantasma di Anna Never, inseguita e uccisa da un mostro! È soltanto confusione tra film e realtà o qualcosa di molto più oscuro? Il dottor Bronsky non può aiutarlo, ma forse Dylan Dog…

    Il volume è completato da un ampio, inedito e illustratissimo apparato redazionale.



    In uscita il 05/09/2018

    Anteprima:

    Spoiler  :





    Van Helsing: A moment ago, I stumbled upon a most amazing phenomena. Something so incredible, I mistrust my own judgement.
    Look!


    Online Ryo Narushima

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1645
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #292 il: 03 Settembre 2018, 11:58:52 »
  • Cavolo che diverso Roi, molto più pulito :blink:
    - Perchè così ho scelto -


    Ashel

    • Visitatore
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #293 il: 03 Settembre 2018, 13:14:34 »
  • Ho letto dopo diversi mesi "Nel mistero".
    Mi dispiace essere acida ma francamente è un numero imbarazzante. Si è capito perché Sclavi ha deciso di fare altro, e ha fatto bene.
    Quando dicevo che la soluzione non è resuscitare le mummie, con tutto il rispetto per gli autori, ma puntare su nuove leve, volevo dire proprio questo. Pubblicare roba del genere solo per pubblicità e per vendere qualche copia in più mi sembra proprio un rimedio da canna del gas.
    Vedremo dove andremo a finire di questo passo

    Offline SisselMarston

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1045
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #294 il: 03 Settembre 2018, 13:23:37 »
  • Il fatto è che Recchioni non si è di certo tirato indietro nel proporre, più o meno, nuove leve o autori nuovi per la testata, comunque con risultati a volte buoni e a volte negativi, ma qui c'è poco da dire perché lo ha fatto mi sembra, tra le varie testata del personaggio :asd:
    Per il resto si, Nel Mistero è deludente come pochi, peccato perché Un Lungo Silenzio invece l'avevo trovato molto bello, ma se non ricordo male questa era una storia molto sentita che voleva fare da tempo Sclavi, quindi...
    Spero che nella testata delle Storie del Domani (se mai uscirà) il Tiz sia ispirato su questi livelli almeno  :sisi:
    Infine alla fine Rechioni fa bene a puntare su queste cose che portano pubblicità o lettori anche solo per un numero, chiamalo scemo, dal punto di vista di maketing funziona alla grande :asd:

    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 16340
    • Mmmmmadness
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #295 il: 03 Settembre 2018, 13:32:54 »
  • È anche vero che è difficile lanciare nuovi autori, se poi la risposta dei lettori più fedeli è sempre "eh, ma i primi 100 numeri...eh, poi c'è solo merda...eh, Sclavi...".
    Ma chi glielo fa fare a Recchioni e ai giovani? Tanto non va mai bene niente a certi lettori.
    « Ultima modifica: 03 Settembre 2018, 14:10:45 da Arkin Torsen »
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Online Ryo Narushima

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1645
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #296 il: 03 Settembre 2018, 14:14:02 »
  • È anche vero che è difficile lanciare nuovi lettori, se poi la risposta dei lettori più fedeli è sempre "eh, ma i primi 100 numeri...eh, poi c'è solo merda...eh, Sclavi...".
    Ma chi glielo fa fare a Recchioni e ai giovani? Tanto non va mai bene niente a certi lettori.

    La rete nell'innestare coraggio alle nuove leve ha dato solo il colpo di grazia  :asd: Pure in altre serie, si è creato una sorta di pensiero comunque che fa puntare solo sui classici, escludendo praticamente tutto il resto.
    - Perchè così ho scelto -


    Offline Leonard13

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3598
    • E venne un giorno...
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #297 il: 03 Settembre 2018, 14:22:10 »
  • Purtroppo certe volte i fan rompono veramente.
    "Le Meraviglie sono qui per restare. E ce ne sono sempre di più. Citizen V, la Trottola, Blue Diamond… Se volessi, potrei continuare ad aspettare, ma questo fermerebbe solo me, non loro. E la cosa che vidi quando fui su quel palazzo e quell’onda iniziò a infrangersi intorno a me è che non saranno loro ad adattarsi a noi. Ormai il mondo è diverso. Le regole sono cambiate. Per sempre. E nessuno ha idea di cosa ci riserverà il futuro. Però la sai una cosa? Scoprirlo sarà un gran divertimento!"
    Marvels,Kurt Busiek.

    "Stai cominciando a capire, Clark, questa è la fine, per tutti e due. Avremmo potuto cambiare il mondo, e ora guardaci. Io sono diventato un problema politico, e tu… tu sei una barzelletta. Voglio che ricordi, Clark, negli anni che verranno, nei tuoi momenti più intimi, voglio che ricordi la mia mano, attorno alla tua gola, voglio che ricordi… l’unico uomo che ti ha battuto."
    Il Ritono Del Cavaliere Oscuro,Frank Miller.

    "E io...gli ho mostrato,che un uomo senza speranza è un uomo senza paura."
    Devil Rinascita,Frank Miller.

    Offline SisselMarston

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1045
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #298 il: 03 Settembre 2018, 14:43:58 »
  • Purtroppo certe volte i fan rompono veramente.

    Quelli Bonelli poi sono particolarmente seccanti, più di quasi tutti gli altri fandom :asd:

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #299 il: 03 Settembre 2018, 15:18:37 »
  • Come marketing funziona, e sì, i fan sono pallosi e quelli Bonelli in particolare. Ma è un marketing destinato ad esaurire la sua spinta perché non offre niente nella sostanza ma solo nell'apparenza. E non è un attacco contro Recchioni, a me era piaciuta l'idea di rinnovare il personaggio, peccato che poi la messa in pratica sia stata ben poca cosa rispetto ai risultati promessi.
    Ciò che mi chiedo è: è davvero possibile rinnovare un personaggio così figlio del proprio autore e di un particolare momento storico? È possibile lasciarlo nelle mani di altri?
    In teoria sì, ma in pratica?
    La cosa mi ha dato molto da pensare ultimamente.
    Forse invece che "rinnovare" o "ritornare alle origini" bisognerebbe dare a DyD proprio "nuova vita" a seconda dell'autore che ne prende le redini?

    Che i vecchi autori poi debbano (o possono) lavorare non è un grande problema, però negli ultimi anni non han praticamente (a mio avviso, io leggo poche serie Bonelli) tirato fuori nuovi autori se non sporadicamente, con numeri singoli e singole collaboraziono, però il panorama di autori italiano presso altri editori è sterminato, viene pubblicato di tutto, davvero in Bonelli non c'è spazio per formare nuovi scrittori?
    Davvero il mercato è così miope?
    Se così fosse, sarebbe l'inizio della fine.