Autore Topic: Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0  (Letto 84429 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Penny-uno

  • Batman Inc.
  • *
  • Sveglio, ma si impegna poco
  • Post: 809
Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
« Risposta #1125 il: 12 Dicembre 2019, 07:33:52 »
  • Ed è sempre Jenkins a dargli l’imbeccata per l’apparentemente “tranquilla” campagna di Wickedford dove ritirarsi.
    Ma fermiamoci un attimo sulla pensione, un argomento niente affatto banale che in queste prime battute è stato gestito davvero benissimo. Perché se l’’ispettore’ Bloch concettualmente è rimasto ancora quello di una volta, seppur non in veste ufficiale, il contesto è totalmente cambiato. Viene riconfigurato come individuo all’interno della società, dando ottimi spunti che possono essere tanto l’input principale quanto il supporto secondario della trama
    Con Bloch a Wickedford è stato quasi fatto uno spin off nelle storie sulle pagine del magazine.



    @Talon: John Ghost all'inizio mi aveva entusiasmato, cattivo che Xabaras è quasi un dilettante in confronto  :D, ma poi era comparso pochissimo, almeno fino a dove ero arrivato io e avevo l'impressione che si fosse perso per strada... Probabilmente una lettura più rapida come fai tu, invece che diluita mese dopo mese, giova parecchio

    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5835
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1126 il: 12 Dicembre 2019, 09:01:07 »
  • Vado avanti con la lettura e ti aggiorno ;)
    Però effettivamente dalla sua prima comparsata è già assente ingiustificato da qualche numero :sisi:

    Offline Garalla

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4823
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1127 il: 12 Dicembre 2019, 10:53:37 »
  • Ai tempi Recchioni fece notare che Xabaras compariva molto meno di Johns Ghost

    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5835
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1128 il: 12 Dicembre 2019, 12:43:20 »
  • Potrei sbagliarmi perché ho una pessima memoria, ma mi pare di ricordare che sempre al tempo del rilancio – pur considerando che trattandosi di una testata Bonelli si portava dietro anni di ‘storia’ in cui i singoli mensili si giostravano in modo altamente indipendente tanto che a tutt’oggi, ormai 2020, ancora uno ha la possibilità a seconda della trama/autori di scegliere se comprarsi la storia del mese o meno senza rimanere fuori dai giochi – si fosse parlato di una continuity più marcata.
    Dopo una partenza sprint sto notando invece un ritorno al vecchio stile con personaggi ricorrenti, ma una trama orizzontale vera e propria… nì. Al momento è tenuta flebilmente in piedi da qualche sporadica vignetta con Groucho in versione complottista che confabula tramite Irma, il cell targato Ghost. Quindi si può dire che la continuità c’è, ma per come sta procedendo appare piuttosto blanda. Questo non significa che le storie peggiorino, però non posso nemmeno negare di sentirmi meno coinvolto rispetto agli inizi (attualmente sono al numero 347).

    Online Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 809
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1129 il: 12 Dicembre 2019, 14:26:44 »
  • Ai tempi Recchioni fece notare che Xabaras compariva molto meno di Johns Ghost
    Vero. Bisognerebbe sapere da chi all'epoca leggeva le storie mese per mese, se la presenza molto diluita di Xabaras dava fastidio e faceva perdere l'interesse. Io delle prime storie ho fatto un recupero successivo.
    Con John ghost per me non ha giovato.

    Offline f-yes93

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 457
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1130 il: 12 Dicembre 2019, 14:44:29 »
  • Potrei sbagliarmi perché ho una pessima memoria, ma mi pare di ricordare che sempre al tempo del rilancio – pur considerando che trattandosi di una testata Bonelli si portava dietro anni di ‘storia’ in cui i singoli mensili si giostravano in modo altamente indipendente tanto che a tutt’oggi, ormai 2020, ancora uno ha la possibilità a seconda della trama/autori di scegliere se comprarsi la storia del mese o meno senza rimanere fuori dai giochi – si fosse parlato di una continuity più marcata.
    Dopo una partenza sprint sto notando invece un ritorno al vecchio stile con personaggi ricorrenti, ma una trama orizzontale vera e propria… nì. Al momento è tenuta flebilmente in piedi da qualche sporadica vignetta con Groucho in versione complottista che confabula tramite Irma, il cell targato Ghost. Quindi si può dire che la continuità c’è, ma per come sta procedendo appare piuttosto blanda. Questo non significa che le storie peggiorino, però non posso nemmeno negare di sentirmi meno coinvolto rispetto agli inizi (attualmente sono al numero 347).


    La continuity di Recchioni non esiste.
    è qualcosa di accessorio. L'ha messa tanto per dire. Ma effettivamente non vi sono intrecci che si dipanano lungo gli episodi.
    Persino nel ciclo della meteora non c'è nulla di effettivo.
    La continuity per Recchioni è dire che tutto è correlato alla Meteora e che Ghost ha manovrato al vita di Dylan con azioni minime.
    Tanto che i personaggi che compaiono nei numeri servono soltanto per mettere gli sportellini  con (vedasi Dyaln Dog n°XX).


    Offline Joe Kerr

    • Arkham Asylum
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2738
    • El Jefe
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1131 il: 13 Dicembre 2019, 07:37:32 »
  • Ai tempi Recchioni fece notare che Xabaras compariva molto meno di Johns Ghost
    Vero. Bisognerebbe sapere da chi all'epoca leggeva le storie mese per mese, se la presenza molto diluita di Xabaras dava fastidio e faceva perdere l'interesse. Io delle prime storie ho fatto un recupero successivo.
    Con John ghost per me non ha giovato.
    Per quando riguarda me no. Ho iniziato dal 18, recuperando presto i primi 17. C'era la curiosità di sapere chi veramente fosse e cose volesse fare, ma se non appariva negli albi che uscivano non era un problema. Forse anche perché le storie erano più belle e uno parlava di quelle più di cosa sarebbe potuto accadere con la comparsa di Xabaras. Erano comunque altri tempi, dove di queste cose ne parlavi al massimo con il compagno di banco o con tuo cugino che aveva la stessa passione. Oggi in Rete è tutto più amplificato...

    Online Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 809
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1132 il: 13 Dicembre 2019, 08:24:16 »
  • Dopo mesi senza Dylan ho preso il 399 in preparazione al traguardo del 400. L'ho trovato un albo particolare, molto "alla dc": non capita spesso sulle pagine bonelli di veder comparire anche gli altri personaggi della casa editrice per un mega evento o di sentir parlare di multiverso.
    A livello di continuity, pur avendo saltato un anno,
    Spoiler  :
    non mi pare di essermi perso nulla a parte per la mano mozzata di carpenter.
    Le altre micro trame giungono a conclusione in modo anche un po' frettoloso e tamarro:
    Spoiler  :
    mega mattanza di zombie nazisti e un irriconoscibile Lord Wells in versione Rambo che in due facciate fa fuori van heller. Non malissimo, ma credevo le cose si sarebbero svolte in modo un po' più articolato.
    Ho apprezzato molto di più le parti sul matrimonio.
    Come già detto da katzenberg l'atmosfera è veramente particolare e resa bene, si respira l'imminente fine del mondo a ogni pagina.
    Mi è piaciuta la narrazione "a flashback" e mi son piaciuti tutti i disegnatori, in particolare Roi e Nizzoli. Un albo che, nel bene e nel male, non lascia indifferenti. Sono curioso di vedere come si concluderà il tutto e, non l'avrei mai immaginato, mi fa aspettare con trepidazione l'arrivo del 400.

    C'era la curiosità di sapere chi veramente fosse e cose volesse fare, ma se non appariva negli albi che uscivano non era un problema. Forse anche perché le storie erano più belle e uno parlava di quelle più di cosa sarebbe potuto accadere con la comparsa di Xabaras. Erano comunque altri tempi, dove di queste cose ne parlavi al massimo con il compagno di banco o con tuo cugino che aveva la stessa passione. Oggi in Rete è tutto più amplificato...
    Si, immagino. Adesso è tutto più amplificato e esasperato. E si vuole tutto subito (io in primis) per cui una trama diluita rompe... Come dicevo nel mio commento comunque la cosa che mi ha lasciato perplesso è che c'è stata una preparazione lunghissima di certe micro trame che poi sono state completate veramente di corsa
    Spoiler  :
    per esempio van heller: comparso due volte a distanza di 40 numeri e poi lo fanno fuori in una pagina
    « Ultima modifica: 13 Dicembre 2019, 21:24:13 da Penny-uno »

    Offline Murnau

    • Moderatore
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31464
    • Benvenuti tra i rifiuti, non vi cacceremo via.
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1133 il: 13 Dicembre 2019, 10:23:31 »
  • Ai tempi Recchioni fece notare che Xabaras compariva molto meno di Johns Ghost
    Vero. Bisognerebbe sapere da chi all'epoca leggeva le storie mese per mese, se la presenza molto diluita di Xabaras dava fastidio e faceva perdere l'interesse. Io delle prime storie ho fatto un recupero successivo.
    Con John ghost per me non ha giovato.
    Era una specie di inaspettato regalo di Natale, quando appariva (a volte anche solo.citato nei dialoghi).
    Vendo vari Alan Moore, Grant Morrison, Frank Miller




    Tu non sai che cosa voglia dire sentirli tutti addosso, gli anni, e non capirli più.
                                                                                                                                       La notte, 1961

    Non c'è storia più grande della nostra, quella mia e tua. Quella dell'Uomo e della Donna.
                                                                                                                                        Il cielo sopra Berlino, 1987

    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5835
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1134 il: 13 Dicembre 2019, 12:50:38 »
  • A livello di continuity, pur avendo saltato un anno, non mi pare di essermi perso nulla a parte
    Spoiler  :
    per la mano mozzata di carpenter

     :o
    Ti odio Penny... manderò Barry a casa tua per punirti :ahsisi:


    @Murnau: Sarai contento di sapere che nel numero 349 c'è la valigetta esplosiva :P


    Sempre sul numero 349, dall'editoriale di Recchioni:
    Citazione
    Non sono solo Nora e Gus il collegamento tra questa storia e quelle che l'hanno preceduta, perché se c'è una vera novità nelle più recenti avventure dell'Inquilino di Craven Road è proprio questo senso di continuità che le lega una all'altra, creando un flusso narrativo quanto più coerente possibile.
    « Ultima modifica: 14 Dicembre 2019, 11:15:13 da Talon »

    Online Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 809
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1135 il: 13 Dicembre 2019, 21:21:23 »
  • :o
    Ti odio Penny... manderò Barry a casa tua per punirti :ahsisi:

    Chiedo perdono, in quel punto mi son dimenticato lo Spoiler.  :cry: Almeno non ho detto come è successo, non ho messo i dettagli, anche perché non li so neanche io.  :sisi: Correggo subito e metto anche quella frase sotto spolier

    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5835
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1136 il: 14 Dicembre 2019, 11:33:43 »
  • :o
    Ti odio Penny... manderò Barry a casa tua per punirti :ahsisi:

    Chiedo perdono, in quel punto mi son dimenticato lo Spoiler.  :cry: Almeno non ho detto come è successo, non ho messo i dettagli, anche perché non li so neanche io.  :sisi: Correggo subito e metto anche quella frase sotto spolier

    Tranquillo, non c’è problema. Anzi mi fa piacere, perché ora sei in debito con me e “un giorno, e non arrivi mai quel giorno, ti chiederò di ricambiarmi il servizio” :shifty:


    Letti i numeri dal 343 al 352
    A volte sento dire che questo Dylan è ormai irriconoscibile, così diverso dalle prime storie del padre Sclavi…


    …o di alcuni titoli di rilevanza spuntati negli anni a seguire. Personalmente, come viene detto talvolta anche negli editoriali, ritengo che siano solo le diverse sfaccettature di un personaggio immenso.
    In questa decina di numeri ho avvertito qualche calo negli episodi più “stand-alone” che però non sono andati ad intaccare poi così considerevolmente un filone che attualmente continuo a ritenere di alta qualità. Devo considerare infatti che, a differenza dei manga dove è un singolo autore (o una coppia comunque fissa) a scrivere l’intera serie o i comics, dove ci sono i tanto famosi “cicli” (salvo qualche eccezione positiva/negativa), su Dylan Dog – e in casa Bonelli in generale – le cose funzionano quasi sempre diversamente, con molti autori diversi appunto che ogni mese si alternano sottoponendoci non solo il loro racconto, ma anche la loro interpretazione del personaggio; scritta e grafica.
    I numeri maggiormente connessi a questo nuovo ciclo partono palesemente avvantaggiati, ma si trova qualche perla di rara bellezza anche in alcuni degli episodi più indipendenti. Una su tutte? Questo numero 350


    Ho sottolineato il ‘questo’ perché la cover regular è davvero caruccia, e dopo la lettura la apprezzerete ancora di più. Quella variant invece una carnevalata che non ci azzecca un piffero…


    I numeri in corrispondenza di cifre tonde importanti o quelli per una qualche particolare ricorrenza non sono mai facili, sempre pubblicizzati in pompa magna creano grandi aspettative, lasciandoci spesso con un freddino: tutto qui? E invece stavolta Carlo Ambrosini realizza un capolavoro. La storia della statua sulla (incaxxosissima) beata Crispelle, santa portoghese, è senza alcun dubbio il numero più bello che ho letto dal 337 ad ora. Uno di quei titoli che consiglierei a chiunque a prescindere da qualunque cosa: gusti, conoscenze pregresse, ecc…
    Spoiler  :
    I maschi sono violenti, ipocriti e meschini come le società che hanno costruito.
    Prima violentano e poi innalzano monumenti alle loro vittime, per liberarsi la coscienza e continuare a fare i loro porci comodi.
    Una toccante storia a tinte fosche che ancora una volta ci mostra un Bloch in forma smagliante come mai prima d’ora, la pensione gli fa davvero bene. Sta pure diventando un cucador al pari di Dylan, basta guardale la panterona leopardata rimorchiata nel n° 349, Lauren Stetson.


    Lato A


    Lato B

    Ok, la ragazza ha il vizietto della necrofilia, ma dopotutto nessuno è perfetto :P
    Nonostante alcuni cali di tensione quindi sono ancora parecchio preso, grazie anche alla comparsa di alcuni personaggi ricorrenti “minori”, come Gus e Nora, anche se a chiamarli così ho come l’impressione di sminuirli dato il valente contributo apportato e che a quanto pare ancora porteranno.

    @Penny-uno: Riguardo a ‘quella’ questione credo sia legato al n° 348 “La mano sbagliata”, altra pregevole chicca illustrata da un Mari che calza a pennello su una storia del genere ;)

    P.S.
    Avendo tanto decantato le doti di Bloch, mi è d’obbligo citare anche la spalla che l’ha ormai raggiunto a Wickedford: Jenkins!
    Una coppia che a vederla così sembrano ormai i Vince e Jules (guardate Pulp Fiction) DOP sulla collana del “Vecchio Ragazzo”

    « Ultima modifica: 14 Dicembre 2019, 12:10:16 da Talon »

    Online Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 809
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1137 il: 14 Dicembre 2019, 18:04:12 »

  • @Penny-uno: Riguardo a ‘quella’ questione credo sia legato al n° 348 “La mano sbagliata”, altra pregevole chicca illustrata da un Mari che calza a pennello su una storia del genere ;)

    Potrebbe essere. La mano sbagliata ce l'ho ma non me la ricordo per nulla...  :hmm:
    Sta a vedere che alla fine tu hai spoilerato a me la questione della mano  :lolle:

    Offline Arkin Torsen

    • Arkham Asylum
    • *
    • Aiutatemi! Ho 4 bambini, non lavoro e devo pagare l'adsl per spammare!
    • Post: 16703
    • Mmmmmadness
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1138 il: 15 Dicembre 2019, 10:05:01 »
  • Ho letto il #0 del crossover. Per ora trovo interesse solo nella retcon che vede
    Spoiler  :
    Xabaras in veste di dottore del Joker.
    Per il resto è davvero troppo presto per giudicare... Ho apprezzato i disegni di Dell'Edera colorati da Cavenago.
    Copertina di Mammucari brutta.
    « Ultima modifica: 17 Dicembre 2019, 10:30:21 da Arkin Torsen »
    La miglior vendetta è vivere bene, e stronzate del genere (John Constantine)
    I believe hopelessness is an aberration. But it is also a state of mind. Thankfully not shared by me. (Lando Calrissian)
    With all of you Legion people...names, powers, planets, alien races... But this--this is Christmas! (Jon Kent)


    Offline Talon

    • Arkham Asylum
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5835
    Re:Dylan Dog - di Tiziano Sclavi 5.0
    « Risposta #1139 il: 15 Dicembre 2019, 10:27:09 »
  • @Penny-uno: è il karma :asd:



    Dylan Dog/Batman n. 0

    Letto, questo volume è a mio avviso davvero un'ottima cosa, per 4/5:
    - C'è l'editoriale che confronta l'Old Boy e il Crociato Incappucciato, seguito subito a ruota dal prologo del loro crossover "Relazioni Pericolose", su cui mi ero già espresso qualche pagina addietro di questo stesso topic;
    - Tocca poi a "Il Joker" che ci propone la prima apparizione del principe pagliaccio del crimine, mettendo subito in evidenza il suo insano sorriso;
    - Come terzo racconto "La nuova alba dei morti viventi", l'opera originale di Sclavi avrebbe richiesto troppo spazio, ma questo esauriente sunto è forse ancor più indicato dato che va direttamente a fugare i dubbi che i nuovi lettori potrebbero nutrire nei confronti della custodia del clarinetto. Inoltre, cosa più importante, da un'immagine concisa ma esaustiva di Xabaras;
    - Per chiudere "La vendetta in cinque punti di Joker!", quel quinto punto mancante, la scelta che più mi lascia perplesso. Perché se da un lato aiuta a far salire le quotazioni del ghigno di Mister J, qui impegnato in una vendetta assassina a danno degli ex sottoposti, dall'altro lato fa rimediare una figura barbina all'uomo pipistrello, insinuando più di un'incertezza sulla definizione di 'detective migliore del mondo'...
    Spoiler  :
    :omg:
    ...e portandolo a risolvere i casi un po' alla vecchia maniera di Willer, ovvero a suon di deduttivi sganassoni.
    Concludendo, un 2 a 1 per la pazzia dell'accoppiata di cattivi, dove il gol della bandiera spetta all'eroe nostrano.

    Acquisto sicuramente consigliato per chi vuole lanciarsi alla pionieristica avventura della mini che li vedrà protagonisti il prossimo anno :up: