Autore Topic: Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.  (Letto 4048 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online katzenberg

  • Avengers
  • *
  • Concubina di Geoff Johns
  • Post: 6337
  • Friendly Neighborhood
Prendendo spunto da un messaggio di una grossa fumetteria americana che un utente ha pubblicato su un gruppo FB che seguo (grazie Paolo M.) volevo proporre una riflessione su come la pandemia in corso potrà cambiare forse per sempre il mercato del fumetto.
Anch'io credo che la situazione sia più pesante e potenzialmente rischiosa di quanto pensiamo, visto che va a colpire un mercato già in crisi e con una clientela che verrà irrimediabilmente danneggiata dalle inevitabili conseguenze che si avranno sull'economia.

Ecco la mail di Mile High Comics:


New Comics Distribution Ends

Howdy!
Our world of comics profoundly changed today, perhaps forever. For the first time in my memory, all shipping of new comics has ended. We received that information in a letter from Diamond Distributing yesterday, in which they announced that whatever comics that they received from publishers this week would be held at their main warehouse, at least until the Coronavirus pandemic subsided enough for a critical mass of comics shops to reopen.

Were this temporary publishing shutdown taking place in a vibrant and healthy market, I would have no concerns. Modern comics publishing is, however, an 87 year-old business (born in 1933), that has been in failing health for years. If even 20% of the comics shops in America cannot reopen after the pandemic restrictions are lifted, I doubt that we will see a revival. Simply put, both AT&T (Time/Warner's DC comic) new parent company) and Disney (Marvel's parent company) are in dangerous financial stress right now. Expecting them to allocate precious resources to restoring print publishing is simply not logical. Maintaining intellectual property rights might have (barely) justified their decisions to continue to issue paper comics on a monthly basis up to now, but the vast financial losses currently being absorbed by those two media giants are going to require severe cost-cutting if they are to survive as ongoing enterprises. Sadly, keeping comic book publishing alive may well rank among the least of their concerns...."

Online Catcher

  • Lanterne Verdi
  • *
  • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
  • Post: 2310
Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
« Risposta #1 il: 25 Marzo 2020, 17:13:18 »
  • Forse riceveranno aiuti statali come altri settori e aziende che rischiano di chiudere o che combatteranno per la sopravvivenza. Non riesco a immaginarmi che possa essere diversamente.
    Comunque non sarei catastrofista prima di vedere come si metteranno le cose tra un mese o due.

    Per quanto riguarda i lettori, non so cosa dire, per ora grosse ripercussioni sulle mie entrate non ne ho, quindi continuerò ad acquistare quello che acquistavo prima.
    Per molti altri non sarà così, in Italia poi si sono tirati la zappa sui piedi in vari modi.

    Online Gon Freecss

    • Batman Inc.
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8635
    • Blasphemous
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #2 il: 25 Marzo 2020, 18:09:39 »
  • Io dico solo questo: È il momento giusto per dare il via all'era digitale!
    In cartaceo solo TP ed HC, questa è l'occasione per fare fuori gli spilli.


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline UltimateMM

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1441
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #3 il: 26 Marzo 2020, 10:21:45 »
  • Mah la ripercussione sarà che le piccole realtà verranno spazzate via, complice anche quella schifosa legge da loro appoggiata.
    Di fatto credo che l'unica realtà che possa sopravviere con queste modalità sia la Bonelli. Gli altri editori o si adattano con digitale etc o gradualmente spariranno anche loro
    La pistola. E’ un’arma da codardi, un’arma da bugiardi. Uccidiamo troppo spesso perché l’abbiamo reso facile, troppo facile, risparmiandoci lo schifo e la fatica

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 150958
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #4 il: 26 Marzo 2020, 10:49:22 »
  • Io dico solo questo: È il momento giusto per dare il via all'era digitale!
    In cartaceo solo TP ed HC, questa è l'occasione per fare fuori gli spilli.

    Non é saggio sperare questo,  sono gli spillati che ci permette di avere i tp/hc a prezzo (diciamo) contenuto,  senza gli spillati costerebbero 3 volte tanto.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Numero95

    • ******
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4752
      • My web page
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #5 il: 26 Marzo 2020, 11:02:35 »
  • Mah la ripercussione sarà che le piccole realtà verranno spazzate via, complice anche quella schifosa legge da loro appoggiata.
    Di fatto credo che l'unica realtà che possa sopravviere con queste modalità sia la Bonelli. Gli altri editori o si adattano con digitale etc o gradualmente spariranno anche loro
    infatti molti stanno offrendo le versioni digitali gratis o a 1 euro (star, jpop, panini)

    quindi chi era contro, oggi può provarli gratuitamente e rendersi conto che non è una cosa dell'anno 3000

    talaltro leggevo nei commenti l'ignoranza della gente: la gente pensa che servano dispositivi particolari per leggere in digitale. in realtà basta il telefono o un semplice computer :sisi:

    non servono nemmeno app magiche o impazzire per trovarne una. se compri da amazon, da solo ti installa l'app kindle. se compri da google ti installa da solo google libri o addirittura in alcuni dispositivi è già preinstallato

    insomma, è così semplice

    la cosa piu bella? è possibile leggere un'anteprima del volume! ho visto che vanno dalle 6 alle 26 pagine (cioè un capitolo). pertanto puoi realmente valutare l'acquisto leggendo il primo capitolo del volume

    ps: marvel italia conta 477 volumi disponibili in digitale :ph34r:

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 150958
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #6 il: 26 Marzo 2020, 11:28:26 »
  • Pure jpop e star?
    Cosa hanno dato?
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Numero95

    • ******
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4752
      • My web page
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #7 il: 26 Marzo 2020, 12:25:20 »
  • Pure jpop e star?
    Cosa hanno dato?
    stanno promise neverland(volumi da 1 a 6) e tokyo ghoul(prima serie) a 1,04 euro. star ha messo dragonball a 2,99 e altre serie minori

    Offline Lex

    • Vertigo
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6497
    • "GRAN'STARDOFIGLIODUNKANE"
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #8 il: 26 Marzo 2020, 12:35:03 »
  • Al di là della questione coronavirus e possibile crisi del mercato fumettistico io stavo già pensando di prendermi il kindle per leggere fumetti con quel mezzo, visto che lo spazio in casa non è infinito

    Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

    "Non è ancora chiaro se la follia sia o meno il grado più elevato dell'intelletto" E.A. Poe


    Online Gon Freecss

    • Batman Inc.
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8635
    • Blasphemous
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #9 il: 26 Marzo 2020, 12:36:30 »
  • Io dico solo questo: È il momento giusto per dare il via all'era digitale!
    In cartaceo solo TP ed HC, questa è l'occasione per fare fuori gli spilli.

    Non é saggio sperare questo,  sono gli spillati che ci permette di avere i tp/hc a prezzo (diciamo) contenuto,  senza gli spillati costerebbero 3 volte tanto.

    Parli di mercato USA o Italia?
    Io parlo di quello USA, e questa correlazione con gli spilli non la capisco. :mmm:
    Tante volte sono uscite storie direttamente in volume (la linea Terra Uno ad esempio) ed i prezzi erano in linea con quelli tipici degli altri volumi che raccolgono i singoli spillati.
    « Ultima modifica: 26 Marzo 2020, 12:42:42 da Gon Freecss »


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline Largand

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 10139
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #10 il: 26 Marzo 2020, 12:59:30 »
  • La pandemia nel fumetto USA avrà lo stesso effetto che ebbe il post seconda guerra mondiale, e che spazzò via la Golden Age del fumetto.
    Sopravvivranno solo le case editrici più forti, e le serie con i personaggi più conosciuti.
    Sono un cittadino dello spazio. Mi ritengo quindi Apolide...e non italiano.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 150958
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #11 il: 26 Marzo 2020, 13:01:02 »
  • Pure io parlavo di uscite USA.
    Sciocco da parte tua pensare che non ci sarebbero ripercussioni.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline HCPunk

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8102
    • "Genuflect on this, Creeps!"
      • HCPunk BLOG
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #12 il: 26 Marzo 2020, 13:07:34 »
  • Forse riceveranno aiuti statali come altri settori e aziende che rischiano di chiudere o che combatteranno per la sopravvivenza. Non riesco a immaginarmi che possa essere diversamente.
    Comunque non sarei catastrofista prima di vedere come si metteranno le cose tra un mese o due.

    Per quanto riguarda i lettori, non so cosa dire, per ora grosse ripercussioni sulle mie entrate non ne ho, quindi continuerò ad acquistare quello che acquistavo prima.
    Per molti altri non sarà così, in Italia poi si sono tirati la zappa sui piedi in vari modi.

     :quoto:
    Sostieni DC LEAGUERS




    "Non so da dove esce l'idea che gli angeli siano beati...a me fanno cacare sotto."

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6185
    • Gotham City
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #13 il: 26 Marzo 2020, 13:30:59 »
  • LA DC è già ferma almeno per le prossime 3 settimane e negli USA il boom deve ancora arrivare a giorni supereranno il numero dei nostri contagiati, ma appunto credo che per loro sia soltanto l'inizio.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Online katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6337
    • Friendly Neighborhood
    Re:Coronavirus e mercato fumettistico: le possibili conseguenze.
    « Risposta #14 il: 26 Marzo 2020, 13:38:42 »
  • Ma infatti il succo del discorso di Mile High Comics (uno che vende fumetti da decenni e che quindi ne capisce) è che questa, che rischia di essere la più grande crisi economica della storia, va a colpire un settore che già sopravviveva a stento forse anche solo per mantenere le proprietà dei marchi per il cinema.
    È impensabile che una cosa del genere non vada ad incidere in maniera pesante.
    Il rischio che il mercato dei comics ne esca cambiato per sempre è più che un'ipotesi.
    Poi mi fa piacere che qualcuno mantenga un po' di ottimismo e pensi che tra un paio di mesi tutto andrà normalizzandosi.
    Tutte le previsioni economiche che ho letto sono disastrose, è difficile pensare che chiunque possa uscire indenne da quello che arriverà.
    Tranne eccetto quell'1% (probabilmente destinato a diventare 0,1%) che ci guadagna sempre.
    Spero di sbagliarmi...