Autore Topic: Classifiche Vendite USA 2.0  (Letto 70827 volte)

0 Utenti e 3 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Leonard13

  • *****
  • Nerd geneticamente modificato
  • Post: 3612
  • E venne un giorno...
Re:Classifiche Vendite USA 2.0
« Risposta #930 il: 25 Novembre 2017, 16:41:48 »
  • Ora non leggono punto e basta :P
    "Le Meraviglie sono qui per restare. E ce ne sono sempre di più. Citizen V, la Trottola, Blue Diamond… Se volessi, potrei continuare ad aspettare, ma questo fermerebbe solo me, non loro. E la cosa che vidi quando fui su quel palazzo e quell’onda iniziò a infrangersi intorno a me è che non saranno loro ad adattarsi a noi. Ormai il mondo è diverso. Le regole sono cambiate. Per sempre. E nessuno ha idea di cosa ci riserverà il futuro. Però la sai una cosa? Scoprirlo sarà un gran divertimento!"
    Marvels,Kurt Busiek.

    "Stai cominciando a capire, Clark, questa è la fine, per tutti e due. Avremmo potuto cambiare il mondo, e ora guardaci. Io sono diventato un problema politico, e tu… tu sei una barzelletta. Voglio che ricordi, Clark, negli anni che verranno, nei tuoi momenti più intimi, voglio che ricordi la mia mano, attorno alla tua gola, voglio che ricordi… l’unico uomo che ti ha battuto."
    Il Ritono Del Cavaliere Oscuro,Frank Miller.

    "E io...gli ho mostrato,che un uomo senza speranza è un uomo senza paura."
    Devil Rinascita,Frank Miller.

    Offline Il Sorridente

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1330
    • Mètron Àriston
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #931 il: 02 Dicembre 2017, 16:38:34 »
  • Poche storie : Long Jim ha ragione su tutta la linea. :sisi:
    La Marvel dopo Civil War si è troppo presa sul serio: oramai tutti i supereroi sono in qualche modo collegati fra loro, dentro a filiali degli Avengers e o Xmen, che fanno comunque riferimento allo Shield.
    In pratica si è quasi tolta, se non per rari casi, il senso di fiaba che tanto era cara nel periodo passato...le identità segrete, ma anche il pattugliare le strade o il loro quotidiano tra i civili, sono particolari che man mano stanno sempre più perdendo presa nella Casa delle idee.

    E mi rammarico, sì, avete capito bene, mi rammarico poiché la Marvel è stata la mia giovinezza.
    E rimpiango una vera Casa delle Idee nella quale Licantropus, Shang-Chi e Capitan Mar-vell potevano convivere pacificamente. 
    Lo rimpiango proprio quell' universo nel quale, mentre Galactus minacciava la Terra e Silver Surfer scorrazzava per i cieli di New York, l' Uomo Ragno e Devil saltavano tranquillamente fra i tetti ; quell' universo nel quale,  mentre gli X-men cercavano di impedire al conte Nefaria di nuclearizzare il mondo, i Vendicatori continuavano a farsi i cazzi propri tra annunci di ricerca di nuovo  personale e viaggi di nozze intorno al mondo.

    Online Granamir

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1331
      • http://theartofgranamir.blogspot.it/
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #932 il: 08 Dicembre 2017, 10:07:27 »
  • Perchè scemenze alla nonno Simpson? io sono sempre d'accordo con chi ha più esperienza, e penso che se si lavorasse diversamente sia alla MArvel che alla Dc, si potrebbe anche avere un'altra età dell'oro dei fumetti.
    « Ultima modifica: 15 Dicembre 2017, 06:18:19 da Granamir »

    Offline Largand

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 9623
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #933 il: 08 Dicembre 2017, 11:20:05 »
  • penso che se si lavorasse diversamente sia alla MArvel che alla Dc, si potrebbe anche avere un'altra età dell'oro dei fumetti.
    No, un'altra Età dell'Oro (come negli anni '30 e poi '60-primi '70) è esclusa.
    Troppo in pochi ormai leggono, e di questi ancor meno leggono fumetti.

    Però si potrebbe tornare ad un periodo simile a quello degli anni '80 (negli USA).
    In italia simile ai primi anni '90.
    Sono un cittadino dello spazio. Mi ritengo quindi Apolide...e non italiano.

    Offline Il Sorridente

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1330
    • Mètron Àriston
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #934 il: 11 Dicembre 2017, 18:54:22 »
  • scemenze alla nonno Simpson
    Un nonno che salvo` la Marvel dalla banca rotta regalandoci robetta come : I Fantastici Quattro e il Capitan America di John Byrne, il Devil di Miller, i mutanti di Claremont e autori vari, l' Uomo Ragno di Stern + Uomo Ragno col costume nero, il Thor di Walt Simonson, l' Hulk di Peter David ...
    Ah, ed e` stato il primo ad investire sul progetto graphic novel della Marvel ( Nick Fury vs SHIELD, Trionfo e tormento ... ).

    Insomma, io alle sue parole darei peso.
    La Marvel dopo Civil War si è troppo presa sul serio: oramai tutti i supereroi sono in qualche modo collegati fra loro, dentro a filiali degli Avengers e o Xmen, che fanno comunque riferimento allo Shield.
    In pratica si è quasi tolta, se non per rari casi, il senso di fiaba che tanto era cara nel periodo passato...le identità segrete, ma anche il pattugliare le strade o il loro quotidiano tra i civili, sono particolari che man mano stanno sempre più perdendo presa nella Casa delle idee.

    E mi rammarico, sì, avete capito bene, mi rammarico poiché la Marvel è stata la mia giovinezza.
    E rimpiango una vera Casa delle Idee nella quale Licantropus, Shang-Chi e Capitan Mar-vell potevano convivere pacificamente. 
    Lo rimpiango proprio quell' universo nel quale, mentre Galactus minacciava la Terra e Silver Surfer scorrazzava per i cieli di New York, l' Uomo Ragno e Devil saltavano tranquillamente fra i tetti ; quell' universo nel quale,  mentre gli X-men cercavano di impedire al conte Nefaria di nuclearizzare il mondo, i Vendicatori continuavano a farsi i cazzi propri tra annunci di ricerca di nuovo  personale e viaggi di nozze intorno al mondo.

    Offline Clod

    • Orange Lantern
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25211
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #935 il: 11 Dicembre 2017, 19:57:55 »
  • nessuno mette in dubbio le sue doti di editor (anche se come persona era tutt'altro che gestibile, considerato poi come la DC lo sputtanò in Legends), ma rimangono critiche che danno aria di stantìo

    We are called Cybermen. We were exactly like you once, but our cybernetic scientists realised that our race was getting weak. Our lifespan was getting shorter, so our scientists and doctors devised spare parts for our bodies until we could be almost completely replaced. Our brains are just like yours, except that certain weaknesses have been removed. Weaknesses like... emotions, pain. You will become like us. You will be upgraded.

    Offline Il Sorridente

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1330
    • Mètron Àriston
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #936 il: 11 Dicembre 2017, 20:44:40 »
  • Che la realta` sia piu` complessa di come Shooter la descrive e` fuori d' ogni dubbio.
    Mi stupisce pero` il fatto che quando qualcuno evidenzia dei difetti palesi che tutti, e dico tutti, conoscono lo si metta alla gogna dandogli del vecchiaccio.
    Un po', e qui vado OT, con Recchioni su Dylan Dog.
    Ora, io non sono un suo estimatore e i suoi atteggiamenti da prima diva, nonche´ certe sue politiche commerciali, non mi vanno affatto a genio.
    Tuttavia, pur avendo criticato molte delle storie uscite sotto la sua supervisione, quando qualche giorno fa ho letto il post di un utente che lamentava la mancanza dei tempi in cui scrivevano Marzano, Ruju, Faraci, l' ultimo Chiaverotti etc ... ( gli autori che hanno distrutto Dylan Dog ) mi sono cadute le braccia.
    Ecco, a me le braccia sono cadute qui.
    E` da anni che ci si lamenta degli eventoni a raffica, della mancanza di continuity, di gestioni discutibili, della sovrapproduzione di mercato ... e quando un' autorita` eminente ( seppur controversa ) del settore lo fa presente ( ma sarebbe stato piu` corretto riportare che in realta` Shooter queste cose le va dicendo da anni ) lo si accusa di miopia.
    Eh, eh !
    Ma allora decidiamoci. :lol:
    La Marvel dopo Civil War si è troppo presa sul serio: oramai tutti i supereroi sono in qualche modo collegati fra loro, dentro a filiali degli Avengers e o Xmen, che fanno comunque riferimento allo Shield.
    In pratica si è quasi tolta, se non per rari casi, il senso di fiaba che tanto era cara nel periodo passato...le identità segrete, ma anche il pattugliare le strade o il loro quotidiano tra i civili, sono particolari che man mano stanno sempre più perdendo presa nella Casa delle idee.

    E mi rammarico, sì, avete capito bene, mi rammarico poiché la Marvel è stata la mia giovinezza.
    E rimpiango una vera Casa delle Idee nella quale Licantropus, Shang-Chi e Capitan Mar-vell potevano convivere pacificamente. 
    Lo rimpiango proprio quell' universo nel quale, mentre Galactus minacciava la Terra e Silver Surfer scorrazzava per i cieli di New York, l' Uomo Ragno e Devil saltavano tranquillamente fra i tetti ; quell' universo nel quale,  mentre gli X-men cercavano di impedire al conte Nefaria di nuclearizzare il mondo, i Vendicatori continuavano a farsi i cazzi propri tra annunci di ricerca di nuovo  personale e viaggi di nozze intorno al mondo.

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #937 il: 14 Dicembre 2017, 22:28:41 »
  • Siccome la gente non legge più ed ha altre forme di intrattenimento si sono dovuti attaccare alla canna del gas e fare marketing, cioè inventarsi i volumi da 5 numeri, le variant a 10 dollari, i numeri 1, i reboot e gli eventoni per spillare soldi agli unici che ancora comprano (gli appassionati che poi sono quelli che spendono di più).
    Basta fare un rapido giro sul forum per rendersene conto, qui dentro c'è gente che in un mese spende più di quanto non faccia un lettore comune in un anno. E non esagero.
    Sono queste persone che vengono spremute, poi di contorno si aggiungono i ragazzini che hanno visto un film e per caso comprano qualche numero, ma non fanno testo. Loro non sono il vero obiettivo, loro non fanno davvero i grandi numeri. (Secondo me).
     
    Ciò non toglie comunque che le buone storie ci siano ancora, anche se bisogna cercarle un po' con il lanternino

    Online Granamir

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1331
      • http://theartofgranamir.blogspot.it/
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #938 il: 15 Dicembre 2017, 06:14:40 »
  • Se leggi bene non sono stato io ad usare il termine scemenze alla Nonno Simpson, ho citato la frase di un utente precedente. Ho dato ragione all'autore.

    scemenze alla nonno Simpson
    Un nonno che salvo` la Marvel dalla banca rotta regalandoci robetta come : I Fantastici Quattro e il Capitan America di John Byrne, il Devil di Miller, i mutanti di Claremont e autori vari, l' Uomo Ragno di Stern + Uomo Ragno col costume nero, il Thor di Walt Simonson, l' Hulk di Peter David ...
    Ah, ed e` stato il primo ad investire sul progetto graphic novel della Marvel ( Nick Fury vs SHIELD, Trionfo e tormento ... ).

    Insomma, io alle sue parole darei peso.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 145729
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #939 il: 18 Dicembre 2017, 08:36:43 »
  • DOOMSDAY CLOCK Doubles Up & Dominates November Comic Book Sales


    https://www.newsarama.com/37815-november-2017-comic-book-sales-charts.html
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Online Granamir

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1331
      • http://theartofgranamir.blogspot.it/
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #940 il: 18 Dicembre 2017, 15:51:57 »
  • Però mica male Batman. Continua a stravendere! :batman:

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 145729
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #941 il: 12 Febbraio 2018, 06:45:35 »
  • DC Leads January 2018 Comic Book Sales To Mixed Results

    https://www.newsarama.com/38574-january-2018-comic-book-sales-charts.html
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Online Granamir

    • ***
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1331
      • http://theartofgranamir.blogspot.it/
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #942 il: 22 Febbraio 2018, 13:18:25 »
  • Mi sembra che la DC sia in testa in percentuale vendite.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 145729
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #943 il: 10 Aprile 2018, 09:09:30 »
  • Dark Nights: Metal, Doomsday Clock Top Sales Charts for March 2018

    https://www.cbr.com/march-2018-comic-book-sales-charts/
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline EMC2

    • Speed Force
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4694
    • I live to do the impossible!
    Re:Classifiche Vendite USA 2.0
    « Risposta #944 il: 10 Aprile 2018, 10:11:06 »
  • Il discorso delle vendite è purtroppo sempre lo stesso, ed è il solito cane che si morde la coda: 50 anni fa i bambini non avevano i videogame, non c'era internet e gli smartphone, anche la tv era molto più limitata, quindi l'albo di spiderman era un evento e lo si rileggeva 10-20-30 volte in attesa di capire cosa fosse successo dopo.
    Io stesso ricordo con nostalgia quando ero piccolo e leggevo i Topolino con una voracità che oggi non ho più, rileggendoli fino alla sfinimento e conoscendo perfettamente ogni battuta e vignetta, perché poi avevo poco altro per passare i pomeriggi.

    Le case quindi per contrastare i nuovi media hanno dovuto stravolgere il mercato del fumetto stesso con eventoni, numeri 1, promesse di storie che rivoluzioneranno tutto per sempre blablabla, ma in questo modo, ed è palese, stanno rendendo tutto artificiale portando gente interessata a pochissimi numeri, magari trainati dall'hype del film ma poco altro. I veri appassionati sono sempre di meno e al contrario stanno abbandonando DC e Marvel per fumetti più "autentici" come possono essere quelli degli indipendenti che, non dovendo portare avanti una continuity a tutti i costi, possono permettersi prodotti di una qualità sicuramente maggiore.

    Tutto ciò per dire che il fumetto PER ME è spacciato, diventerà sempre più un prodotto di nicchia a meno che non si sappia reinventare completamente con il digitale, ma anche lì ci sono nemici sempre più forti come la VR che difficilmente convinceranno la maggior parte dei ragazzini a leggere delle pagine colorate piuttosto che calarsi in un videogame.


    Whenever I entered the Speed Force, I knew that I still had an anchor to the real world.
    A love like a lightning rod. I could always find my way back to her ..
    find my way home ...
    so long as our bond wasn't broken