Autore Topic: The Flash (2022) News  (Letto 59634 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Noiro

  • ****
  • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
  • Post: 2154
Re:The Flash (2022) News
« Risposta #810 il: 23 Giugno 2020, 17:21:28 »
  • Immagino che Keaton sia il Batman anziano di una terra parallela (chiamiamolo il Burtonverse).
    Ci sta.

    Il mio timore è che la Warner voglia fare un mappazzone di Spiderman in to the spiderverse, con il viaggio nel tempo di Endgame e il rapporto IronMan/Spiderman, tutto in un film.
    Perché diciamolo, la Warner è il compagno di classe svogliato che guarda solo i momenti salienti e li ricopia identici convinta pure di fare un bel lavoro.

    Non più, suvvia.
    La Warner dal cambio gestione, con l'arrivo di Toby Emmerich e Walter Hamada, ha intrapreso la propria strada. E il post-"Justice League", con "Aquaman", "Shazam!", "Joker" e "Birds of Prey" ne è un ottimo esempio, con pellicole individuali che rispecchiano le sensibilità di ciascun regista.
    Che non è certo il modus operandi della Marvel Studios.

    Più spesso sono i fan ad adottare un atteggiamento da studente svogliato sfottuto perché il compagno non lo fa copiare, e una mentalità da "voglio quello che hanno loro, e subito!" (non mi riferisco a nessuno in particolare qui dentro, sia chiaro).

    L'introduzione del multiverso al cinema è una cosa positiva. Perché sdogana, spiegandola anche narrativamente, la possibilità di creare diverse realtà e "continuity", permettendo agli autori e registi di scegliere come narrare le proprie storie, e aprendo la strada a infinite possibilità.

    Guarda, per quanto non sia un fan del cinema Marvel, è innegabile che abbiano messo tassello dopo tassello, elementi per creare legami tra i personaggi. Alla pellicola dopo pellicola il feedback tra il pubblico ed i personaggi era decisamente maturo e palpabile, fino ad arrivare a creare delle icone.

    La Warner diversamente mi è sembrata una persona che va al cinema con il block notes ad annotarsi tutti i punti salienti, senza comprendere che per avere certe reazioni, devi dare spazio, tempo e ciccia ai sentimenti, i rapporti e la confidenza tra gli spettatori e i loro eroi.
    Se la morte
    Spoiler  :
    Superman nella sua seconda pellicola non mi ha suscitato alcuna emozione particolare, la fine di Coulson, personaggio minore ma che ha avuto una scaletta di film con cui poter diventare familiare, è un evento che lascia il  segno, nel suo piccolo.

    Con il cambio di direzione preso da Aquaman e Shazam sembra che stiano rigando dritto, ma è con i supermega progettoni , come sembra avere questo Flash, che mi danno inquietudine.
    Io per Flash vorrei un film sul velocista che il supereroe, ha interazioni con Iris, con i suoi colleghi poliziotti, un cameo di qualche super collega, fermare un supercriminale, fine.
    Prima di farlo viaggiare per realtà parallele, aspetterei di avere almeno due pellicole, un minimo di lore per intenderci.
    Già vedere che vogliano mettere sulle sue spalle il progetto per raddrizzare tutti i torti del DCU e della Warner, non mi lascia a sonni tranquilli (iperbole).

    Prima di fare Spiderman:in to the spiderverse, che sembra la pellicola più vicina a questa idea, ci siamo cuccati 6 film ufficiali dell'Uomo Ragno, senza contare camei vari.
    Pure il pubblico iniziava a chiedere storie differenti dalle solite super rapine con i supercriminali in giro per New York.

    Di Flash cosa abbiamo?
    Due telefilm e una presenza in JL. Può bastare al pubblico per interessarsi al velocista?

    Insomma, mi sembra un peso eccessivo per le spalle di Miller con tutina scarlatta, quindi immagino che BatKeaton sia la scelta migliore per condividere lo sforzo ed attirare il pubblico.
    Con tutto che potrebbe pure essere l'ultima pellicola di Ezra.
    Noiro-orioN

    Offline toky91

    • *******
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6404
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #811 il: 23 Giugno 2020, 17:26:47 »
  • Sì, però magari stai calmo, e respira.  :ahsisi:
    Il Michael Keaton odierno va benissimo nei panni di un Batman simil-Kingdom Come/Il ritorno del Cavaliere Oscuro.
    Piu calmi di così si muore.
    Nel DCEU ad oggi non esiste ancora un Batman FISSO, e la cosa è abbastanza ridicola, perchè parliamo del personaggio principale che non ha un suo dannato posto dentro, però lo hanno usato per iniziare tutto sto casino, è questo che è incoerente  :lolle:
    Se sarà tutto vero il fatto che Keaton dovrà sostituire il Batman principale che ora è fuori per motivi suoi, per me non avrà alcun senso.
    Io voglio vedere sto cazz di Batman interagire insieme agli altri, ma in azione, non che mi resta a fare 2 dialoghetti tanto per dire "ok ci sono ancora" è troppo presto fare sta cosa, perchè non hai abbastanza film e storia per arrivarci a quel punto alla Kingdom Come o alla Batman Beyond!
    Per quanto mi riguarda qui un Batman è ancora inesistente figuriamoci.

    Vedremo se daranno senso perlomeno alla Snyder Cut, le parole di Snyder sul fatto che sarà tutta un'altra cosa mi fa ben sperare, magari hanno gia pensato a dei piani per ripartire da li, ma ne dubito sempre.
    Quando avranno idee chiare sul come fare mi facciano un fischio.
    Mi aspetto piuttosto una conferma sul ritorno di Cavill, che quello è un altro grande spreco.

    Avremo anche il Batman di Pattinson, quindi di che ti lamenti?
    È forse il miglior modo possibile per differenziare le due versioni, senza che la loro presenza contemporanea appaia ridondante.
    E se ti lamenti persino del fatto che c'è gente felice di questa notizia (a tal punto da definirli bipolare), tanto calmo non sembri.
    Anzi...  :ahsisi:

    Secondo me questo batman lo metteranno al posto di quello che doveva essere thomas wayne,perche parliamoci chiaramente,apparte i fan,nessuno conosce thomas wayne come batman nell'universo alternativo,e non sarebbe stato una cosa sconvolgente,per chi segue solo i film,mentre invece tutti,anche chi non è fan del fumetto,conosce questo batman.

    Sì, è assai probabile. Tra l'altro un giornalista ha riportato su Twitter che quando qualche mese fa ha chiesto ad Andy Muschietti dell'ipotetico ritorno di Jeffrey Dean Morgan in "The Flash", il regista gli ha risposto "ho un'idea migliore".

     :clap:

    Pattinson che ci sia è chiaro, ormai lo stanno girando, ma è la scelta di tenerlo separato il problema  :lolle: n'altra roba alla Nolan era risparmiabilissima, perchè manca proprio un Batman di un universo condiviso, mentre tutti gli altri lo sono attualmente, soprattutto ora che riesumano la Justice League e che Cyborg apparirà nuovamente proprio su Flash.
    Qui servono chiarezze su chiarezze, e mi aspetto novità a quel DC Fandome.
    Ovvio che ci sta interesse sulla trilogia di Reeves, ma se devo scegliere di sorbirmi l'ennesima alternativa piuttosto che vedere il personaggio insieme ad altri, preferisco di gran lunga condividerlo diamine, perchè è proprio la cosa che manca adesso, un universo funzionante e stabile.
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 17:31:39 da toky91 »

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #812 il: 23 Giugno 2020, 17:49:22 »
  • Con il cambio di direzione preso da Aquaman e Shazam sembra che stiano rigando dritto, ma è con i supermega progettoni , come sembra avere questo Flash, che mi danno inquietudine.
    Io per Flash vorrei un film sul velocista che il supereroe, ha interazioni con Iris, con i suoi colleghi poliziotti, un cameo di qualche super collega, fermare un supercriminale, fine.
    Prima di farlo viaggiare per realtà parallele, aspetterei di avere almeno due pellicole, un minimo di lore per intenderci.
    Già vedere che vogliano mettere sulle sue spalle il progetto per raddrizzare tutti i torti del DCU e della Warner, non mi lascia a sonni tranquilli (iperbole).

    Prima di fare Spiderman:in to the spiderverse, che sembra la pellicola più vicina a questa idea, ci siamo cuccati 6 film ufficiali dell'Uomo Ragno, senza contare camei vari.
    Pure il pubblico iniziava a chiedere storie differenti dalle solite super rapine con i supercriminali in giro per New York.

    Di Flash cosa abbiamo?
    Due telefilm e una presenza in JL. Può bastare al pubblico per interessarsi al velocista?

    Insomma, mi sembra un peso eccessivo per le spalle di Miller con tutina scarlatta, quindi immagino che BatKeaton sia la scelta migliore per condividere lo sforzo ed attirare il pubblico.
    Con tutto che potrebbe pure essere l'ultima pellicola di Ezra.

    A mio parere bisogna distinguere tra l'era di Zack Snyder (che a me è piaciuta, era la sua particolare visione dell'universo DC e ci sta), quella immediatamente successiva in cui in preda al panico i (precedenti) dirigenti della Warner Bros. hanno cercato di trasformare (malamente) i suoi film e spin-off ("Suicide Squad" e "Justice League) in fotocopie dei film Marvel, e quella attuale, con a capo Toby Emmerich e Walter Hamada, che sembrano molto attenti a creare pellicole che abbiano un proprio senso, cinematograficamente parlando.

    Meritano il beneficio del dubbio, e a prescindere da questo (che è una mia personale opinione) sarebbe più sensato basarsi sulle pellicole post-"Justice League" in merito alle pellicole future. Semplicemente perché fino a quel punto c'erano altre persone a capo della Warner Bros. e DC Entertainment, con una diversa politica aziendale.

    E per quanto riguarda il discorso del peso di determinati avvenimenti, quello della necessità di avere più film per costruire le cose tassello per tassello secondo me è un'argomentazione che non regge più di tanto.

    L'uccisione di Murphy nella prima mezz'ora (!) di "RoboCop" è meno scioccante perché non lo abbiamo visto prima in veste di poliziotto e padre di famiglia in altri due o tre film? No.

    Mi metto a frignare come un neonato ogni benedetta volta che vedo "Il gigante di ferro" perché è preceduto da altri capitolo, e segue una trama seriale costruita tassello per tassello? Nein.

    E per rimanere in tema, la conclusione di "Batman - Il ritorno" è meno malinconica perché Selina Kyle e il Pinguino sono stati introdotti in quello stesso film, piuttosto che nel 1989? Ancora una volta NO.

    Il peso e l'efficacia degli avvenimenti, così come l'affetto che si crea nei confronti di un personaggio, dipende solo ed unicamente dall'esecuzione della sceneggiatura e della pellicola.

    Quindi
    Spoiler  :
    se la morte di Superman a te non ha fatto nessun effetto, è prevalentemente perché non eri particolarmente affezionato al personaggio, mentre al contrario a quello di Coulson sì. E francamente, quest'ultimo è un personaggio talmente sottosviluppato e insignificante, nonostante la simpatia dell'interprete, che francamente ho trovato il peso dato alla sua morte nell'economia della storia falso e non guadagnato.


    Pattinson che ci sia è chiaro, ormai lo stanno girando, ma è la scelta di tenerlo separato il problema  :lolle: n'altra roba alla Nolan era risparmiabilissima, perchè manca proprio un Batman di un universo condiviso, mentre tutti gli altri lo sono attualmente, soprattutto ora che riesumano la Justice League e che Cyborg apparirà nuovamente proprio su Flash.
    Qui servono chiarezze su chiarezze, e mi aspetto novità a quel DC Fandome.
    Ovvio che ci sta interesse sulla trilogia di Reeves, ma se devo scegliere di sorbirmi l'ennesima alternativa piuttosto che vedere il personaggio insieme ad altri, preferisco di gran lunga condividerlo diamine, perchè è proprio la cosa che manca adesso, un universo funzionante e stabile.

    Sono punti di vista. Per me la qualità delle storie e dei film è più importante della funzionalità e stabilità di un "universo narrativo". "Il ritorno del Cavaliere Oscuro" di Frank Miller è da ritenere una storia inferiore perché non si inserisce nella attuale continuity DC? E no, dai.
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 18:03:31 da Fbb »

    Online nickorso90

    • Speed Force
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3911
    • "I sogni modellano la realtà"
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #813 il: 23 Giugno 2020, 18:01:18 »
  • Condivido la posizione di @Noiro, si può dire di tutto alla Marvel, ma sanno far affezionare gli spettatori ai personaggi ed è per questo che oggi un procione è più famoso e amato di mezzo universo DC e non è un lavoro che puoi fare in un film o due.
    Per questo Batman, bisogna vedere che intenzioni hanno e soprattutto se hanno un piano a lunga gittata.
    Se proprio dovevano usare un Batman mentore, si poteva virare sulla linea del Beyond e avere Pattinson come Terry, ma stanno andando in altre direzioni.
    Hanno sempre Flash per far convergere le cose, ma immagino lo spettatore poco avvezzo a questo mondo che si sentirà confuso  :lolle:

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #814 il: 23 Giugno 2020, 18:08:48 »
  • :lol:
    Hanno sempre Flash per far convergere le cose, ma immagino lo spettatore poco avvezzo a questo mondo che si sentirà confuso  :lolle:

    Il punto è proprio questo: la confusione dipenderà unicamente da quanto saranno bravi la sceneggiatrice e il regista a introdurre e mettere in scena il concetto del multiverso.

    Non è che "Ritorno al futuro" avesse bisogno di due prequel che spiegassero il concetto dei viaggi nel tempo prima di rendere comprensibile il viaggio e le conseguenti problematiche affrontate da Marty McFly.

    A me della Marvel Studios piacciono molti film, ma l'idea che il suo vero punto di forza sia la gestione dell'universo condiviso secondo me è sopravvalutata.

     Ti affezioni alla gang dei "Guardiani della Galassia" perché sono stati introdotti lentamente nel corso dei precedenti film Marvel? No, ti affezioni a quei personaggi perché James Gunn ha fatto un lavorone in un solo film!

    E lo stesso vale per Iron Man. E' bastato il primo film diretto da Jon Favreau per far sì che il pubblico si affezionasse a Tony Stark.
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 18:17:26 da Fbb »

    Online nickorso90

    • Speed Force
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3911
    • "I sogni modellano la realtà"
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #815 il: 23 Giugno 2020, 18:16:46 »
  • :lol:
    Hanno sempre Flash per far convergere le cose, ma immagino lo spettatore poco avvezzo a questo mondo che si sentirà confuso  :lolle:

    Il punto è proprio questo: la confusione dipenderà unicamente da quanto sarà brava la sceneggiatrice a introdurre e mettere in scena il concetto del multiverso.

    Non è che "Ritorno al futuro" avesse bisogno di due prequel che introducessero il concetto dei viaggi nel tempo prima di rendere comprensibile il viaggio e le conseguenti problematiche affrontate da Marty McFly.

    A me della Marvel Studios piacciono molti film, ma l'idea che il suo vero punto di forza sia la gestione dell'universo condiviso secondo me è sopravvalutata. Infatti sono dell'idea che i diversi singoli film (più riusciti) siano nettamente superiore alla totalità della narrazione seriale, spesso affettata e forzata.

     Ti affezioni alla gang dei "Guardiani della Galassia" perché sono stati introdotti lentamente nel corso dei precedenti film Marvel? No, ti affezioni a quei personaggi perché James Gunn ha fatto un lavorone in un solo film!
    In quest'epoca social, la confusione avviene prima di vedere il film.
    Si doveva fare un film su flash, con calma introdurre il multiverso e lì il colpo di scena di quel Batman.
    Qui è chiaro che stanno puntando ai nostalgici, nella speranza di beccare pubblico.
    Per i guardiani il discorso è che la Marvel ha portato il pubblico a fidarsi della narrazione condivisa, al punto da far fare soldi anche ad un gruppo totalmente sconosciuto alle masse.
    La DC ci ha provato con Birds of prey e nonostante la Robbie, è stato un flop pazzesco.
    L'universo condiviso porta ai miliardi e non il film autonomo...questo almeno è quello che vuole il pubblico oggi

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #816 il: 23 Giugno 2020, 18:24:29 »
  • Fatemi capire, prima accusate la Warner Bros. di essere lo studente svogliato che copia dal compagno di banco, poi però siete del parere che lo studio dovrebbe agire (copiando) come ha fatto la Marvel Studios!?

    E vi ricordo che "Joker" ha incassato un miliardo. E va bene la popolarità del personaggio, ma si tratta di un film che più individuale si muore, e che non ha nulla a che fare con l'universo condiviso.

    Idem "Aquaman". Che farà pur parte di un universo condiviso, ma (a parte una singola battuta) è una storia individualissima.

    E pensate veramente che "The Suicide Squad" e "The Batman" non verranno accolti dalle masse perché la loro situazione nell'economia di un universo condiviso più grande non è del tutto chiara?
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 18:30:05 da Fbb »

    Online nickorso90

    • Speed Force
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3911
    • "I sogni modellano la realtà"
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #817 il: 23 Giugno 2020, 18:29:03 »
  • Fatemi capire, prima accusate la Warner Bros. di essere lo studente svogliato che copia dal compagno di banco, poi però siete del parere che lo studio dovrebbe agire (copiando) come ha fatto la Marvel Studios!?

    E vi ricordo che "Joker" ha incassato un miliardo. E va bene la popolarità del personaggio, ma si tratta di un film che più individuale si muore, e che non ha nulla a che fare con l'universo condiviso.

    Idem "Aquaman". Che farà pur parte di un universo condiviso, ma (a parte una singola battuta) è una storia individualissima.

    E pensate veramente che "The Suicide Squad" e "The Batman" non verranno accolti dalle masse perché la loro situazione nell'economia di un universo condiviso più grande non è del tutto chiara?

    Il problema non è che copia, ma che copia male.
    Quei film hanno incassato bene, ma Shazam e BoP, sono dei flop e dimostra che non c'è una trend stabile, ma spettatori occasionali attirati da quel personaggio o da un determinato attore e regista.
    Il loro interesse primario ( com'è ovvio) sono gli incassi e quel tipo di incassi si raggiungono fidelizzando lo spettatore, tassello dopo tassello.

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #818 il: 23 Giugno 2020, 18:33:32 »
  • Il problema non è che copia, ma che copia male.
    Quei film hanno incassato bene, ma Shazam e BoP, sono dei flop e dimostra che non c'è una trend stabile, ma spettatori occasionali attirati da quel personaggio o da un determinato attore e regista.
    Il loro interesse primario ( com'è ovvio) sono gli incassi e quel tipo di incassi si raggiungono fidelizzando lo spettatore, tassello dopo tassello.


    "Shazam!" non è stato un flop. E' costato meno di "Batman Begins" e "Captain America - Il primo vendicatore" e ha fatto su per giù gli stessi numeri worldwide, oltre ad aver riscosso un buon successo sul mercato home video.

    Quindi magari freniamo le esagerazioni e aspettiamo di vedere cosa hanno in serbo, invece di stare sempre lì con il dito puntato. :ahsisi:
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 18:39:16 da Fbb »

    Offline Noiro

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2154
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #819 il: 23 Giugno 2020, 19:10:12 »

  • E lo stesso vale per Iron Man. E' bastato il primo film diretto da Jon Favreau per far sì che il pubblico si affezionasse a Tony Stark.

    Guarda, Tony Stark è insieme a Cap il personaggio migliore di tutto il MCU, perché ad ogni pellicola viene fatto fare un passo in avanti, fino ad arrivare ad un ciclo completo.
    In IM abbiamo un Tony Stark simpatica canaglia, disposto a tutto per arricchirsi e dimostrare a sé stesso di essere il numero uno.
    In Endgame vediamo un uomo desideroso di andare in pensione con la famiglia, ma che decide di sacrificarsi per il bene di quest'ultima e dei suoi amici.
    Sono praticamente due opposti della medaglia, arrivati passo dopo passo, pellicola dopo pellicola, in cui troviamo questo Fabrizio Corona/Elon Musk/Silvio Berlusconi che intraprende un lungo viaggio di maturazione in cui affronta i suoi problemi con l'ego, l'alcool, il sesso occasionale, la morale della sua industria, lavorare in un gruppo, fino ad accettare di lasciarsi alle spalle il palcoscenico, per poi tornare per l'ultima volta.

    Questo è un personaggio che abbiamo saputo rendere amichevole, tant'è che alla fine di Endgame in sala si chiedevano se davvero era finita così.


    Di Superman invece sappiamo solo che lui è uno che si sente fuori dal comune. E visto che lo è, sta incazzato 24/24h. E' un alieno con i poteri di un dio che non sa che farsene. Prova ad usarli per il bene degli altri giusto perché glielo ha detto il padre, ma non sembra proprio convintissimo. La sua dipartita può essere spiacevole, ma emotivamente prende davvero poco. Insomma, dopo 5 minuti dall'uscita del cinema, si parla di tutt'altro. Anche perché eravamo tutti certi che sarebbe tornato nel capitolo successivo.
    C'è davvero qualcuno che ha creduto che ha creduto che si sarebbero bruciati il loro pezzo da 90 al secondo film?
    Ma dai.

    E con questo non dico che bisogna fare 20 pellicole per dare il dovuto peso alla dipartita di un personaggio, ma neppure dare per scontato che al pubblico freghi davvero.

    In Batman Return o il Gigante di ferro, abbiamo due pellicole in cui il tema centrale è il disagio dei personaggi nel loro mondo. Un disagio pulsante che li fa sentire temuti e disprezzati dal prossimo, fino al finale in cui riusciranno a farsi rivalere. Tutto il resto è un grande affresco che dà colore alla storia del riscatto finale.

    Murphy ha una morte dolorosa e lunghissima, ma ha scritto sulla fronte morto che cammina. Dispiace per umana empatia, ma nulla di che, diciamo.


    Il problema non è che copia, ma che copia male.
    Quei film hanno incassato bene, ma Shazam e BoP, sono dei flop e dimostra che non c'è una trend stabile, ma spettatori occasionali attirati da quel personaggio o da un determinato attore e regista.
    Il loro interesse primario ( com'è ovvio) sono gli incassi e quel tipo di incassi si raggiungono fidelizzando lo spettatore, tassello dopo tassello.


    "Shazam!" non è stato un flop. E' costato meno di "Batman Begins" e "Captain America - Il primo vendicatore" e ha fatto su per giù gli stessi numeri worldwide, oltre ad aver riscosso un buon successo sul mercato home video.

    Quindi magari freniamo le esagerazioni e aspettiamo di vedere cosa hanno in serbo, invece di stare sempre lì con il dito puntato. :ahsisi:


    Con Shazam speravano in un incasso migliore. Flop no, ma neppure nuova stella della Dc, se ho dato l'idea.
    Noiro-orioN

    Offline xRocinante

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 761
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #820 il: 23 Giugno 2020, 19:20:40 »
  • Se potessi rivedere Keaton nei panni di batman potrei sentirmi male

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #821 il: 23 Giugno 2020, 19:35:03 »
  • Il pubblico ha adorato Tony Stark fin dal primo film, non c'è voluto "Endgame" affinché succedesse. Il personaggio in sé è stato sacrificato un po' secondo me, mi sarebbe piaciuto vederne ulteriori sfaccettature. Ciò nonostante, la sua uscita di scena è stata senza dubbio d'impatto e meritevole di applausi!  :ahsisi:

    Quindi comprendo perfettamente il tuo punto di vista, e non nego che i fattori da te citati abbiano influito (e non poco) sul successo dell'MCU.

    Però d'altro canto, come per ogni film, anche per "Flash" saranno determinanti soprattutto la riuscita della sceneggiatura e la sua messa in scena.

    Mi auguro che riesca a introdurre al pubblico il personaggio di Barry Allen, e che attraverso la trama delle sue origini e l'uccisione di sua madre riescano a far collimare il tutto con gli elementi di "Flashpoint" e il concetto dei multiversi.

    Non dico che sarà facile, me neanche impossibile. Nutro fiducia nei confronti di Andy Muschietti, e la presenza di Michael Keaton è un gran bell'incentivo. Magari ci scappa un altro enorme successo in stile "Wonder Woman" e "Aquaman".
    « Ultima modifica: 23 Giugno 2020, 19:48:08 da Fbb »

    Offline Fbb

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 180
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #822 il: 27 Giugno 2020, 12:59:13 »
  • L'Hollywood Reporter chiarisce che:
    - Thomas Wayne non appare nella sceneggiatura
    - Michael Keaton indosserebbe (anche) il costume

    https://link.hollywoodreporter.com/view/5d72bf807e55540ee8500a04ccj4v.bbg/50b114d8

    Offline toky91

    • *******
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6404
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #823 il: 27 Giugno 2020, 13:36:12 »
  • Sempre un peccato che Thomas non venga sfruttato.
    JDM mi piace sul personaggio, vorrei vederlo approfondito con flashpoint

    Offline Gianni_90

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2339
    Re:The Flash (2022) News
    « Risposta #824 il: 27 Giugno 2020, 14:41:02 »
  • Come avevo scritto,per chi ama i fumetti ci sarrbbe stato benissimo,ma per chi segue solo i film,allora,poco se ne frega se ci sta il papà di bruce a fare batman,mentre invece rivedere il batman che tutti sanno,sarà una gran bella sorpresa.