DC Leaguers Forum

DC Comics => DC Italia (Panini Comics) => Topic aperto da: Azrael - 18 Gennaio 2020, 05:51:06

Titolo: DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 18 Gennaio 2020, 05:51:06
(https://i.ibb.co/Q6ssdtC/DC-PANINI2.jpg)

Ecco il topic all'interno del quale discutere (anche con rilievi critici, purchè argomentati ed esposti in maniera sobria, educata e civile) delle scelte editoriali effettuate dalla Panini Comics sponda DC Comics, che offre la possibilità di dire che cosa condividiamo, che cosa no, e di esporre i nostri suggerimenti all'editore (nel caso passasse e ci leggesse).

N.B. (1): nelle intenzioni di chi scrive questo topic nasce con l'intento di raggruppare tutti i post che hanno per tema valutazioni di carattere generale sull'operato della casa editrice ed eventuali lamentele e critiche, alleggerendo così i topic dedicati alle uscite mensili o quelli che hanno per oggetto i progetti futuri.

N.B. (2): come sottolineato in apertura, il presupposto essenziale affinchè questo topic possa esistere ed essere di una qualche utilità risiede nell'elevato livello di educazione che dovranno avere tutti gli utenti che parteciperanno alla discussione.


E con ciò diamo il via alle danze  :batman:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 18 Gennaio 2020, 05:51:42
PER NON DIMENTICARE, il post e' vecchio, ma attuale anche per la DC/Panini Comics

MODERAZIONE
Il discorso è molto semplice. A noi non interessa la "verità" o presunta tale. Che tu abbia ragione o meno, è una mera questione di prospettiva che non ci tange minimamente. La Lion, così come tutti gli altri editori, mettono in circolo un prodotto. Ti piace? Lo compri. Non ti piace? Non lo compri. Lo vuoi criticare? Lo puoi fare. Con modi e termini consoni.
Perché? Perché qui non sei a casa tua, e se qualcuno si risente di ciò che hai scritto viene a chiedere spiegazioni non a te, ma allo staff del sito. E' chiaro fin qui? Ok.
Passiamo all'elenco di cose che non si possono fare:

- insultare

E apriamo qui una piccola parentesi. Se tu mi dici figlio di puttana o figlio di una donna di facili costumi non è che il primo sia un insulto e il secondo no. Non prendeteci per fessi sperando di difendervi dietro l'utilizzo di termini edulcorati. Parlare di truffa, di raggiro, di soldi rubati, etc, è un insulto. Puoi parlare di prodotto scadente che non vale secondo te i soldi spesi, oppure puoi parlare di scelta editoriale sbagliata, non condivisibile, etc lo puoi fare questo o no?

- chiamare in ballo lo staff lasciando intendere che noi ci risentiamo quando toccate determinati editori

Questa storia deve finire, e finirà in due modi. O capite che qui dentro si applica lo stesso metro a Lion, Bao, Panini, Coniglio, Star Comics, etc, e che il fatto che interveniamo sulla Lion è un semplice fatto statistico, dato che il forum è DC Oriented, oppure lo capirete con le cattive. Intendo con le cattive che vi bannerò talmente tante volte che alla fine o capirete o vi scoccerete e andrete in altri forum dove, a differenza nostra, non si pongono di questi problemi. Bontà loro.
L'ultima cosa che non si può fare è:

- provocare

Un forum è un posto ad altissimo tasso di flame. Basta tirare un sassolino e di lì a pochi minuti comincia una sparatoria. Ecco perché il sassolino non lo dovete lanciare.
A noi che vi partano i cinque minuti è un'altra cosa che interessa molto relativamente. Se tutti quelli che acquistano un prodotto e ne rimangono delusi dovessero venire qui a sfogarsi questo non sarebbe un forum ma un penitenziario di massima sicurezza. Io capisco il fatto che lo scorporamento delle storie sia qualcosa di altamente seccante, ma per favore cercate di avere buon senso nell'esprimere il vostro giudizio, siate furbi in questo, o ci costringerete a ridurvi al silenzio ogni volta.
E non sarà per colpa di quel che dite, poiché avete libertà di dirlo, ma di COME lo avete detto. E' chiaro ora?
Come chiosa finale vi spiego il nostro sistema di moderazione, che è come quello della giustizia italiana: su tre gradi. Il primo grado è una moderazione soft, come quella che ti ha fatto Bruce, che ti ha invitato a parlare senza lasciarti andare a terminologie fuori luogo.
Il secondo grado è questa mia, la moderazione gialla. Ti sto ammonendo, visto che l'intervento di Bruce non sembra averti fatto capire come stanno le cose.
La prossima moderazione sarà rossa. Vale a dire che non avrai capito ulteriormente e quindi ti manderemo in vacanza per alcuni giorni, scaduti i quali potrai tornare (sempre se vorrai).

Ho preso la palla al balzo per spiegare a tutti come funziona questo sito e la nostra moderazione, spero non me ne vorrai per il post eccessivamente lungo :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 06 Febbraio 2020, 10:53:38
La pagina aperta su FB Panini Dc Italia mi mette di buonumore, sembra di vedere la luce in fondo al tunnel, dal 10 febbraio finalmente sapremo qualcosa di più :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 06 Febbraio 2020, 11:42:57
Comunque sono incredibili le diverse percezioni che si hanno degli editori. Io sto recuperando il recuperabile(scusate il gioco di parole) Lion, soldi e non-stipendio permettendo, proprio prima che arrivi Panini :asd:

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 06 Febbraio 2020, 11:52:43
Comunque sono incredibili le diverse percezioni che si hanno degli editori. Io sto recuperando il recuperabile(scusate il gioco di parole) Lion, soldi e non-stipendio permettendo, proprio prima che arrivi Panini :asd:

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk


Sinceramente non capisco questa fretta.. Tanto i prodotti Lion non spariranno per magia dal 1 aprile, si troveranno tranquillamente nei vari shop online, fumetterie e da privato come al solito. Poi ovvio che quando finiscono non si trovano ma questo accadeva anche con Lion, si aspettano le ristampe o riedizioni come da prassi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 06 Febbraio 2020, 11:54:21
Comunque sono incredibili le diverse percezioni che si hanno degli editori. Io sto recuperando il recuperabile(scusate il gioco di parole) Lion, soldi e non-stipendio permettendo, proprio prima che arrivi Panini :asd:

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

IDEM
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 06 Febbraio 2020, 11:54:59
Giustamente chi è a metà di una collana, cerca di concludere il prima possibile proprio per evitare quanto accaduto con la Planeta.
Se prima una ristampa maggiorata e in linea con la tua collezione poteva arrivare, ora toccherà aspettare una nuova ristampa del nuovo editore con formati e grafica diversi...sempre ammesso che arrivi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 06 Febbraio 2020, 11:59:24
Io il materiale Lion continuo a comprarlo per ora, poi settimana prossima con gli annunci Panini vedrò il da farsi, di cosa magari converrà continuare e cosa no.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 06 Febbraio 2020, 12:02:02
Giustamente chi è a metà di una collana, cerca di concludere il prima possibile proprio per evitare quanto accaduto con la Planeta.
Se prima una ristampa maggiorata e in linea con la tua collezione poteva arrivare, ora toccherà aspettare una nuova ristampa del nuovo editore con formati e grafica diversi...sempre ammesso che arrivi
Sulle serie in volume ok, è molto comprensibile per evitare buchi o interruzioni per esaurimento albi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 06 Febbraio 2020, 12:12:00
Tecnicamente a me interesserebbe recuperare Sandman, cosa che non ho fatto con RW... ma recuperare ora tutti gli albi in un paio di mesi è una spesa ergo... aspetto un'eventuale ristampa panini mi sa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 06 Febbraio 2020, 13:23:01
Tecnicamente a me interesserebbe recuperare Sandman, cosa che non ho fatto con RW... ma recuperare ora tutti gli albi in un paio di mesi è una spesa ergo... aspetto un'eventuale ristampa panini mi sa.

Ristampa però che ti costerà molto di più (a parer mio)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 06 Febbraio 2020, 13:35:59
Tecnicamente a me interesserebbe recuperare Sandman, cosa che non ho fatto con RW... ma recuperare ora tutti gli albi in un paio di mesi è una spesa ergo... aspetto un'eventuale ristampa panini mi sa.

Ristampa però che ti costerà molto di più (a parer mio)

certamente..figurarsi la ghiotta occasione  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 06 Febbraio 2020, 17:59:27
Giustamente chi è a metà di una collana, cerca di concludere il prima possibile proprio per evitare quanto accaduto con la Planeta.
Se prima una ristampa maggiorata e in linea con la tua collezione poteva arrivare, ora toccherà aspettare una nuova ristampa del nuovo editore con formati e grafica diversi...sempre ammesso che arrivi
talaltro panini gli omnibus non li stampa nello stesso formato lion. inoltre non avremo più le edizioni absolute
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 06 Febbraio 2020, 18:33:20
Sandman e stato proposto in deluxe dalla Lion
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 07 Febbraio 2020, 10:29:29
Tecnicamente a me interesserebbe recuperare Sandman, cosa che non ho fatto con RW... ma recuperare ora tutti gli albi in un paio di mesi è una spesa ergo... aspetto un'eventuale ristampa panini mi sa.

Ristampa però che ti costerà molto di più (a parer mio)

Vero, ma... ho recentemente recuperato gli essential di Batman prologo a terra di nessuno e ho già beccato righe di inchiostro un po' ovunque, pagine scansionate male (ma ok non le avevano nell'archivio digitale, ci sono abituato alla bassa risoluzione e posso vagamente capirlo), una didascalia vuota e una macchia biancha... sarò sfortunato io ma sinceramente mi pento di aver rirpreso in mano un loro prodotto e di sicuro non vorrei trovarmi queste sorprese con una pietra miliare del fumetto.
E a questo punto il mio astio per una certa tipografia si allargano alla casa editrice visto che non è accreditata per questo albo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 07 Febbraio 2020, 11:13:23
Vero, ma... ho recentemente recuperato gli essential di Batman prologo a terra di nessuno e ho già beccato righe di inchiostro un po' ovunque, pagine scansionate male (ma ok non le avevano nell'archivio digitale, ci sono abituato alla bassa risoluzione e posso vagamente capirlo), una didascalia vuota e una macchia biancha... sarò sfortunato io ma sinceramente mi pento di aver rirpreso in mano un loro prodotto e di sicuro non vorrei trovarmi queste sorprese con una pietra miliare del fumetto.
E a questo punto il mio astio per una certa tipografia si allargano alla casa editrice visto che non è accreditata per questo albo.

I primi due volumi prologhi di Terra di Nessuno hanno tutti gli stessi problemi e refusi che c'erano in quelli vecchi. Poi per fortuna migliorano.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Rain - 09 Febbraio 2020, 00:52:24
Ah, l'era Panini chissà come sarà.. mi adatterò...

Di certo ricorderò il ruggito accattivante dei leoni...
 
Ripensavo alla nuova edizione deluxe di Hitman appena avviata...  :mmm: ma esattamente, perchè?
insomma non capisco, i volumetti Planeta contano sulle 500 pagine, non sono una foliazione così eccessiva.
perchè non fare tre omnibus pari pari a quelli planeta, solo: cartonati e con dimensioni standard? 
Semplice semplice, massima resa, comodi e non troppo esosi...
Ma volumi così.. se li fanno per Lanterna Verde, perchè non farli anche per Hitman?

sembra che si svegliavano la mattina dicendo "che stronzata facciamo oggi?"
 
"super sons in spillati a mesi alterni!"
"Hitman in deluxe!"
" ristampa in spillato per ex machina e Tom Strong... qualcuno si ricorda quanti numeri hanno?"
"..Planeta ha fatto un omnibus di Batman black e white...per il seguito, facciamo tre piccoli cartonati!"
"mancano due volumi o uno solo a: JLA, JSA, Red Robin, giovani titani e Booster gold... trovato: tutte costine diverse dalle precedenti, così stonano per bene!"
" i Best seller vengono comprati sempre a qualunque prezzo... facciamoci i library! "
" le serie partite in tp vendono! proseguiamo in spillato!"
".. visto che riusciamo a star dietro a tutte le serie... doppio formato per i new 52 e rinascita!"
"sai cosa starebbe veramente bene in uno spillato? Sinestro e Constantine!" 
"l'edizione omnibus di Sandman è troppo... (troppo) (troppo) ristampiamola tutta in deluxe"
"siamo gli unici che hanno ristampato tutto Sandman Mystery Theatre nemmeno negli usa! ma non mettiamo l'unico annual  dai è troppo, anche i volumi.. due storie a volume, ma non a tutte le uscite..."
"Azzarello ha studiato la ristampa di 100 Bullets in 13 volumi... facciamone 25 più piccoli spezzando gli archi narrativi, si creerà più hype per i prossimi numeri!"
"è venuto bene il primo volume essential di hawkman! dai al secondo cambiamo la carta!"
"il primo volume è sempre il primo volume, facciamo lo stesso con JLI!"
"il terzo volume di American Vampire (nostro primo) è stampato male.. capita... i prossimi facciamoli uguali!"
"evento DK3, che edizione facciamo? spillato, tp o cartonato? tutte!"
"ci sono tantissime richieste per la JSA di Johns! tantissime! omnibus a tiratura limitata!"
"l'omnibus di Metal...  :pff:  sorpreeeesaaa!"
"e assicuratevi di non dare le cover ai volumi englemoss!"

che simpaticoni!

e sono le prime cose che mi vengono in mente... :mmm:  forse era un miagolio...

Panini ha alzato i prezzi, sta avendo idee bislacche e nessuno è particolarmente contento... ma se non altro... non ci sarà qualcuno da cui prendere esempio per altre dubbie idee..  :fuck:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 10 Febbraio 2020, 13:08:34
Oh, che mega diretta che hanno fatto!  :stralol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 10 Febbraio 2020, 13:13:17
Sono scandalizzato dall'inutilità del tutto, ma hanno tempo da buttare o cosa?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 10 Febbraio 2020, 13:16:06
Ma che senso ha pubblicizzare sta diretta e poi farla durare 10 secondi già registrati :lolle:?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 10 Febbraio 2020, 13:16:24
Ma scusate il senso di questa diretta di due minuti? Partiamo benissimo panini. Speriamo domani di sapere qualcosa in più.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 10 Febbraio 2020, 13:17:25
Spero sia stato solo un assaggio perché.."chi ben comincia..."
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Il Comico - 10 Febbraio 2020, 13:20:09
Dovete andare su Dc Panini Italia per vedere la diretta completa, dura 6 minuti ma potete risparmiarvela benissimo  :sisi:
Vediamo domani  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 10 Febbraio 2020, 13:20:33
In buona sostanza dobbiamo aspettarci 10 serie regolari? Che ne pensate?
1 batman
2 superman
2 Jl
3 ww
4 Lanterna verde
5 flash
6 freccia verde
7 aquaman
8 Titani
9 Cyborg (!)
10 Shazam ?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 10 Febbraio 2020, 13:23:05
In buona sostanza dobbiamo aspettarci 10 serie regolari? Che ne pensate?

Che, anche se fosse, il solito discorso "prezzo" dovrebbe bloccare tutti dal comprare il materiale :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 10 Febbraio 2020, 13:24:32
per quanto mi riguarda di flash detestavo teen titans quindi l'aumento di prezzo per leggere aquaman mi andrebbe comunque bene, così come jl e solo jl
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Il Comico - 10 Febbraio 2020, 13:27:15
In buona sostanza dobbiamo aspettarci 10 serie regolari? Che ne pensate?
1 batman
2 superman
2 Jl
3 ww
4 Lanterna verde
5 flash
6 freccia verde
7 aquaman
8 Titani
9 Cyborg (!)
10 Shazam ?

Suicide Squad, Action Comics e Detective Comics, o in alternativa qualcosa sui titani
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 10 Febbraio 2020, 13:35:37
roba tipo freccia verde, aquaman e cyborg andranno sicuramente in volume.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Febbraio 2020, 13:38:24
Alla fine chi se ne frega dei mensili, con quello che costeranno e la svalutazione una volta che lo acquisti (ti tocca rivenderlo a metà se non meno), ormai anche i più legati agli spillati, credo sinao interessati unicamente ai volumi. Quindi sarà più importante vedere quella situazione :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 10 Febbraio 2020, 13:40:03
Per me divideranno Batman e DetCom e forse anche Superman e AC...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Febbraio 2020, 13:42:11
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 10 Febbraio 2020, 13:43:42
Per me divideranno Batman e DetCom e forse anche Superman e AC...
Ho pensato la stessa cosa.
Mi sembra l'unica spiegazione, anche perché alcuni personaggi il monografico non lo reggono.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: CABLE - 10 Febbraio 2020, 13:45:45
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?
Nessuno.
Forse più avanti Justice League. Forse.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 10 Febbraio 2020, 13:46:12
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.

Personalmente, il mio interesse è quello di chiudere le testate di lungo corso del rebirth.
In primis il Batman di King e il Flash di Williamson.
Con i prezzi Panini è impossibile seguire altro
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 10 Febbraio 2020, 13:53:15
Oggi Si son presentati.
Domani ci danno le brutte notizie.
Mercoledì chissà.

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 10 Febbraio 2020, 13:54:36
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.

Io finirei Batman di King e poi stoppo anche quello.
Tutto  in digitale, qualche volume Black Label e qualche ristampa.

Con la Marvel mi prendono per il cuore e una manciata  di spillati per ora continuo a prenderli, ma di qua non mi beccano... :nono:

Comunque potrebbero essere:

Batman
DetCom
Superman
AC
Justice League
Lanterna Verde
Flash
Wonder Woman
Acquaman
Suicide Squad
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Febbraio 2020, 13:58:47
Ovviamente intendevo solo spillati.
Qualche volume Marvel e DC lo prenderò pure io, anche perchè al contrario degli spillati sono molto più rivendibili.

Però boh, gli spillati a certi prezzi ormai nemmeno mi interessano più.
Batman nel caso lo prenderei pure io solo per finire King, poi con Tynion taglierei anche quello spillato e di conseguenza spero sia solo batman, senza DetCom.

Ecco il punto a cui sono arrivato, se vi ricordate fino a 3 anni fa, compravo e leggevo quasi tutti gli spillati DC e Marvel :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 10 Febbraio 2020, 14:50:49
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.
Io continuerò solo con batman per finire la gestione di King e mi andrebbe bene anche un monografico senza Detective Comics per risparmiare qualcosina. Per il resto con i prezzi panini nessuno spillato.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 10 Febbraio 2020, 14:55:00
Jl e se ci sarà Aquaman, altrimenti Superman
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 10 Febbraio 2020, 14:56:49
In buona sostanza dobbiamo aspettarci 10 serie regolari? Che ne pensate?
1 batman
2 superman
2 Jl
3 ww
4 Lanterna verde
5 flash
6 freccia verde
7 aquaman
8 Titani
9 Cyborg (!)
10 Shazam ?

Suicide Squad, Action Comics e Detective Comics, o in alternativa qualcosa sui titani

La serie cybirg8e chiusa da molto
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 10 Febbraio 2020, 14:59:15
Anche green arrow e chiusa
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 10 Febbraio 2020, 15:24:05
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.

Al primo numero utile per andare in pari con i TP USA, blocco tutto e proseguo in lingua come per la Marvel.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 10 Febbraio 2020, 15:39:24
Comunque nei commenti dicono che new52 non gli interessa al momento
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 10 Febbraio 2020, 15:41:32
Io prenderò Batman e JL per finire le run in corso. Poi si vedrà.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 10 Febbraio 2020, 15:50:33
Io prenderò Batman e JL per finire le run in corso. Poi si vedrà.

Me too

Seguirò solo Superman e Action comics.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 10 Febbraio 2020, 15:50:43
Nell'altro topic pensavo a qualcosa come questo
48 pagine quindicinale
Batman/Detective Comics
Justice League/ JLD e JLO
48 pagine mensile
Superman/Action Comics
Teen Titans /Young Justice
Wonder Woman
Flash
Suicdie Squad / Harley Quinn
24 pagine mensile
Green Lantern
Aquaman
Batman e Superman o miniserie


Ha senso per me fare Batman e Superman con le rispettive serie "secondarie" Detective Comics e Action Comics
Ho pensato a questa possibilità perché JLD e JLO dubito venderebbero troppo in volume.
Ci sta uno spillato con le 2 serie "giovanili" della DC ma credo che visto il nome coinvolto potrebbe continuare Young Justice con TT in volume.
Dovendo togliere qualcosa per inserire DC e AC le due che mi saltano all'occhio sono Batman e Superman (che venderebbero da sole) e Suicide Squad / Harley Quinn.

In ogni caso io aspetto i volumi  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 10 Febbraio 2020, 17:09:59
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.

Forse 1. Superman.
Taglierei Flash e JL. Lanterna verde l'avevo già tagliato l'anno scorso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 10 Febbraio 2020, 17:14:25
 A nessuno è arrivato anteprima in fumetteria?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 10 Febbraio 2020, 17:15:04
Ora faccio una domanda a tutti voi interessati alla DC in Italia.
Quali spillati prenderete o prendereste se i prezzi per formato come probabile, dovessero essere uguali a quelli Marvel?

Inizio io. Forse 1, ossia Batman. Poi basta.

Nessuno.
Anzi, interrompo anche Batman, che compro in spillati da anni.
Proseguo Batman di King in Tp americani, addio a DetCom e Nightwing. Poi il Batman di Tynion lo recupererò solo se sentirò che ci sono elementi narrativi che mi interessano.

Per quanto riguarda Lanterna Verde, l'altro spillato italiano che seguo, spero che Lion riesca a stampare i numeri che mancano per chiudere la prima stagione di Morrison. Altrimenti, tanto mancherebbero 2/3 numeri, mi toccherebbe fare un sacrificio e prendere la conclusione in spillati Panini. Ma poi addio!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 10 Febbraio 2020, 17:31:07
A nessuno è arrivato anteprima in fumetteria?

a roma qui da me non ancora
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Febbraio 2020, 19:27:58
Hanno già detto che se la Lion non concluderà Doomsday Clock, lo faranno comunque loro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 10 Febbraio 2020, 21:28:33
Questo fuggi fuggi per una paio di euro in più sembra eccessivo, s parità di budget si compra meno ma almeno abbiamo un editore solido, ecchecacchio
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 10 Febbraio 2020, 22:17:12
Ognuno fa i propri conti, coi propri soldi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 11 Febbraio 2020, 01:42:29
Questo fuggi fuggi per una paio di euro in più sembra eccessivo, s parità di budget si compra meno ma almeno abbiamo un editore solido, ecchecacchio
Un paio di euro per 3 o 4 testate che in media molti di noi segue fa una bella cifra a fine mese. E a fine anno?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 02:20:12
A forza di un "paio d'euro" siamo arrivati alla situazione abbastanza ridicola di oggi.
Alla fine i conti in tasca agli altri non si fanno, ognuno se li fa giustamente da se.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 11 Febbraio 2020, 08:31:06
Certo infatti parlavo a parità di budget: si compra meno, forse senza antologici si compra meglio
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 11 Febbraio 2020, 09:05:47
Comunque nei commenti dicono che new52 non gli interessa al momento

Fare una collana su quello anche solo con la roba principale è un bell'impegno editoriale, penso che prima vogliano partire con l'essenziale che è soprattutto mettersi in pari con gli spillati e con le serie regolari attuali, poi solo dopo vedranno su cosa fare raccolte per quel che riguarda il materiale più vecchio, secondo me le prime raccolte saranno su saghe di sicuro successo, quelle mini serie evergreen che ristampano sempre soprattutto su Batman... :P
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 11 Febbraio 2020, 09:06:54
Certo infatti parlavo a parità di budget: si compra meno, forse senza antologici si compra meglio

E' un discorso che fino a qualche tempo fa condividevo, ma con questi prezzi non si tratterebbe più di comprare solo le cose che davvero meritano o piacciono, in molti non si potranno più permettere le letture essenziali. Almeno non con questo editore.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Occhi nella Notte - 11 Febbraio 2020, 09:22:57
Ha senso per me fare Batman e Superman con le rispettive serie "secondarie" Detective Comics e Action Comics

Per gli spillati spero mantengano questa logica.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 11 Febbraio 2020, 13:02:19
Ognuno fa i propri conti, coi propri soldi.

sicuramente..strigne strigne -come si dice dalle mie parti- siamo lì, sul dinero ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 11 Febbraio 2020, 13:03:20
Questo fuggi fuggi per una paio di euro in più sembra eccessivo, s parità di budget si compra meno ma almeno abbiamo un editore solido, ecchecacchio

Certo, Panini è economicamente solida, però non da alcuna garanzia di una buona, o anche soltanto continuativa, gestione sul materiale DC non pipistrello (come ha già dato prova con Marvel, manga, ecc... nel corso degli anni).

P.S.
Vi odio quando postate mentre sto postando >:(
@Penguin :hug:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 11 Febbraio 2020, 13:13:12
Visto la live?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Kirito - 11 Febbraio 2020, 13:13:45
Visto la live?

non era live, ma un video registrato!

PS: hanno parlato di numeri zero con cofanetto, quindi posso tornare a sperare :wub:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 11 Febbraio 2020, 13:14:43
Visto la live?

non era live, ma un video registrato!

PS: hanno parlato di cofanetti  :wub:

Pardon "live"  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 13:14:57
Quindi Batman e Superman quindicinali, ma monografici.
Come faranno se Batman è già quindicinale e DetCom mensile?
Sarebbero 3 numeri al mese.

Tra l'altro senza un ordine preciso, quindi in un mese potrebbero esserci 2 Batman, come 1 Batman e 1 DetCom?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 11 Febbraio 2020, 13:15:01
prenderò aquaman, jl e forse superman in fumetteria
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: the dark knight returns - 11 Febbraio 2020, 13:26:10
non ho capito bene aquaman e flash fumetteria oppure solo fumetteria on-line?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 13:27:51
Peggio di quanto mi aspettassi quindi...monografici e quindicinali è una botta assurda.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Febbraio 2020, 13:28:39
non ho capito bene aquaman e flash fumetteria oppure solo fumetteria on-line?

Citazione
Gli spillati saranno monografici, alcuni saranno anche da Edicola, come Batman/Detective Comics, Superman/Action Comics, Justice League e Wonder Woman.

Nelle fumetterie arriveranno anche Lanterna Verde, Aquaman, Flash e Harley Quinn. Tra gli spillati ci sarà anche DC Event, che raccoglierà i maggiori eventi DC in continuity, partendo da Event Leviathan di Bendis.

Ricordiamo che gli albi celebrativi pronti per il lancio, debutteranno al Romics e al Play-Modena.

Questi 5 albi saranno dedicati ai 5 principali eroi DC: Batman, Flash, Wonder Woman, Lanterna Verde e Superman. Al loro interno ci saranno tre storie, tra cui l’origine storica del personaggio. Questi albi saranno venduti anche in un cofanetto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 11 Febbraio 2020, 13:30:06
Peggio di quanto mi aspettassi quindi...monografici e quindicinali è una botta assurda.


Con i prezzi "Marvel" direi proprio di sì..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Kirito - 11 Febbraio 2020, 13:30:49
Questi 5 albi saranno dedicati ai 5 principali eroi DC: Batman, Flash, Wonder Woman, Lanterna Verde e Superman. Al loro interno ci saranno tre storie, tra cui l’origine storica del personaggio. Questi albi saranno venduti anche in un cofanetto.

Quindi se uno vuole il cofanetto deve per forza prendersi PURE questi numeri celebrativi... forse. Cominciamo veramente male. Peggio dei "Jumbo" Lion con storie del secolo scorso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:32:09
Wow pubblicheranno pure Watchmen e TDKR  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 13:32:33
Io come dissi già, taglio tutto tutto a livello di spillati. Forse continuerò Batman solo per concludere la run di King visto che mancano pochi numeri.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 13:32:56
Ma quasi sicuramente saranno dei cofanetti per gli Alpha e le variant proposte...
Roba trascurabile
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:36:23
Quindi Batman e Superman quindicinali, ma monografici.
Come faranno se Batman è già quindicinale e DetCom mensile?
Sarebbero 3 numeri al mese.

Tra l'altro senza un ordine preciso, quindi in un mese potrebbero esserci 2 Batman, come 1 Batman e 1 DetCom?

All'inizio non avranno problemi, hanno molto terreno da recuperare con la Lion che è indietro.
Magari non saranno proprio quindicinali e sotto le festività salteranno qualche numero oppure probabilmente aggiungeranno un po' di spazzatura a caso nel nome della consinstency... :asd:

Bene per il fatto che alterneranno un arc e un arc così mi prendo solo quelli di Batman e risparmio...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 11 Febbraio 2020, 13:36:38
Quindi se uno vuole il cofanetto deve per forza prendersi PURE questi numeri celebrativi... forse. Cominciamo veramente male. Peggio dei "Jumbo" Lion con storie del secolo scorso.

Mi sa che non hai capito, faranno un cofanetto con tutti i 5 numeri alfa, non cofanetti per le serie regolari.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Kirito - 11 Febbraio 2020, 13:38:16
Quindi se uno vuole il cofanetto deve per forza prendersi PURE questi numeri celebrativi... forse. Cominciamo veramente male. Peggio dei "Jumbo" Lion con storie del secolo scorso.

Mi sa che non hai capito, faranno un cofanetto con tutti i 5 numeri alfa, non cofanetti per le serie regolari.

Ah ecco, è quasi meglio così. Adios spillati!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:39:01
E comunque hanno parlato tre minuti degli spillati e dieci della DC library giusto per dare un'idea di quello che sarà il loro orientamento (oltre alla consinstency :asd:)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 13:41:12
All'inizio non avranno problemi, hanno molto terreno da recuperare con la Lion che è indietro.
Magari non saranno proprio quindicinali e sotto le festività salteranno qualche numero oppure probabilmente aggiungeranno un po' di spazzatura a caso nel nome della consinstency... :asd:

Bene per il fatto che alterneranno un arc e un arc così mi prendo solo quelli di Batman e risparmio...

Per non perdere tempo ho già scritto alla fumetteria di non farmi il cambio di passaggio degli abbonamenti da Lion a Panini. Di tagliarmi quindi tutti gli abbonamenti ad eccezione di Batman, che comunque terrò giusto per portare a termine la run di King e poi arriveranno le forbici anche lì.
Quelli Marvel come detto più volte li ho tagliati già tutti, ho da ritirare solo gli ultimi capitoli delle mini di Hickman (giusto perchè mantenevano un prezzo semi "normale") e poi fine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 11 Febbraio 2020, 13:43:24
Nel tuo piccolo anche tu sei un grande esempio di consistency  :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:46:20
Le cose migliori della video conferenza comunque rimangono la bat-maglietta della Sara Mattioli e tutto il discorso sulla consinstency (che ha portato via 1/3 del video e non ho ancora capito cos'è, ma la mia impressione è stata che non lo avessero capito nemmeno loro  :lol:)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Occhi nella Notte - 11 Febbraio 2020, 13:46:58
All'inizio non avranno problemi, hanno molto terreno da recuperare con la Lion che è indietro.
Magari non saranno proprio quindicinali e sotto le festività salteranno qualche numero oppure probabilmente aggiungeranno un po' di spazzatura a caso nel nome della consinstency... :asd:

Bene per il fatto che alterneranno un arc e un arc così mi prendo solo quelli di Batman e risparmio...

Per non perdere tempo ho già scritto alla fumetteria di non farmi il cambio di passaggio degli abbonamenti da Lion a Panini. Di tagliarmi quindi tutti gli abbonamenti ad eccezione di Batman, che comunque terrò giusto per portare a termine la run di King e poi arriveranno le forbici anche lì.
Quelli Marvel come detto più volte li ho tagliati già tutti, ho da ritirare solo gli ultimi capitoli delle mini di Hickman (giusto perchè mantenevano un prezzo semi "normale") e poi fine.

In spillato solo Batman per me. Che poi la soluzione Lion attuale a mio avviso era ideale. Vedremo se Detective varrà la pena leggerla oppure no.
Tutto il resto in TP
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Febbraio 2020, 13:48:02
Wow pubblicheranno pure Watchmen e TDKR  :lolle:

Giusto per partire con qualcosa di mai visto o ristampato  :asd:
DC Library ha lo stesso nome dei TP RW, chissà  :shifty:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:50:59
Wow pubblicheranno pure Watchmen e TDKR  :lolle:

Giusto per partire con qualcosa di mai visto o ristampato  :asd:
DC Library ha lo stesso nome dei TP RW, chissà  :shifty:

No da quanto ho capito saranno volumi fighi da libreria con una grafica uniforme e molto curata.
Insomma roba per appassionati di costine...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: hyuma - 11 Febbraio 2020, 13:51:35
Ma il "DC Rebirth" è ancora in corso? La Panini riprenderà da dove arriverà la Lion?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 13:53:11
Che poi Watchmen e TDKR sono usciti in versione Prestige quanto?...due mesi fa?
Forse meno...veramente ridicolo  :nono:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 13:58:26
Vabbe, ma quello l'hanno detto anche loro che è più una proposta per gente nuova della DC, penso a tutti i vecchiardi che "nonostante i prezzi compro tutta la Marvel perchè ce l'ho dai tempi della Corno oh oh oh!"
Dico vecchiardi perchè immaginandomi i prezzi penso più per loro che non per il ragazzino di 16 anni.

Le cose interessanti per la maggior parte di noi, saranno alla fine gli inediti o qualch raccolta singola e non legata a collane di varia con dentro di tutto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 11 Febbraio 2020, 14:08:33
Bah ennesima live inutile a questo punto bastava dire aspettare anteprima ed era uguale.
Per quanto mi riguarda batman quindicinale 48 pagine alternato per me significherà con molta probabilità seguire solo Batman e mollare DetCom sperando che panini e lion si siano messi d'accordo sul non avere buchi visto che lion è da dicembre che non fa uscire spillati. Di questo non hanno detto nulla quindi boh.
DC Library non hanno detto il formato ma credo cartonato, Watchmen lo prendo sicuramente se avrà un prezzo abbordabile (il Deluxe Lion costava 50€ a ottobre quando è uscito). Dark Knight Returns l'ho appena preso nel deluxe Lion quindi passo ma prenderò i capitoli successivi anche se ci sarà differenza di formato.

Per il resto non hanno detto e mostrato veramente nulla.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 14:13:38
Ciò che spero è che ci sia stata un minimo di comunicazione tra Lion e Panini, giusto per capire da dove ripartire per gli spillati
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Markos1398 - 11 Febbraio 2020, 14:28:50
Ma io non ho capito una cosa riguardo Flash: dicono che lo spillato di Flash sarà mensile ma la serie americana è quindicinale. Mi son perso qualche passaggio Io?


In più, domanda per chi conosce già panini. Con la Lion le uscite (più o meno) venivano pubblicate in Facebook e c'era il Mega. Con panini come funziona?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 11 Febbraio 2020, 14:30:38
Ma io non ho capito una cosa riguardo Flash: dicono che lo spillato di Flash sarà mensile ma la serie americana è quindicinale. Mi son perso qualche passaggio Io?


In più, domanda per chi conosce già panini. Con la Lion le uscite (più o meno) venivano pubblicate in Facebook e c'era il Mega. Con panini come funziona?
Panini ha anteprima che esce il 15 di ogni mese. Le uscite sono già annunciate su anteprima con una data indicativa. Poi di solito il sabato aggiornano il sito e ufficializzano le uscite della settimana successiva.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Febbraio 2020, 14:33:00
Ma non era alle 4 la live?

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 11 Febbraio 2020, 14:34:58
Ma io non ho capito una cosa riguardo Flash: dicono che lo spillato di Flash sarà mensile ma la serie americana è quindicinale. Mi son perso qualche passaggio Io?

Di flash hanno detto che uscirà in fumetteria ma non mi pare abbiano specificato la periodicità, sbaglio?

Ma non era alle 4 la live?

Sono sempre alle 13 e tra l'altro non sono live ma video pre registrati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Febbraio 2020, 14:36:59
Dark Knight Returns l'ho appena preso nel deluxe Lion

Mi hai appena fatto tornare in mente che questa serie ce l'ho tutta in deluxe e aspettavo una ristampa RW del terzo in questa versione e non è mai più arrivata, l'avevo rimosso

(https://media3.giphy.com/media/mBaNKEmk9SUKs/giphy.gif?cid=3640f6095c66e1226472525151464c9c)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 11 Febbraio 2020, 14:37:24
Ma io non ho capito una cosa riguardo Flash: dicono che lo spillato di Flash sarà mensile ma la serie americana è quindicinale. Mi son perso qualche passaggio Io?

Di flash hanno detto che uscirà in fumetteria ma non mi pare abbiano specificato la periodicità, sbaglio?

Ma non era alle 4 la live?

Sono sempre alle 13 e tra l'altro non sono live ma video pre registrati.

E comunque dovrebbero essere 3 (domani l'ultima)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: rob - 11 Febbraio 2020, 14:37:37
Alle 13, anche domani  :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 14:37:53
Se fanno come per la Marvel le serie quindicinali in USA saranno monografici mensili di 48 pagine a 5€...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 11 Febbraio 2020, 14:39:06
Se fanno come per la Marvel le serie quindicinali in USA saranno monografici mensili di 48 pagine a 5€...

Con Batman quindicinale a 48 pagine anche in Italia  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Markos1398 - 11 Febbraio 2020, 14:45:21
Se fanno come per la Marvel le serie quindicinali in USA saranno monografici mensili di 48 pagine a 5€...

Quindi, scusa l'ignoranza, in pratica ogni mensile ha 2 numeri americani, giusto?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: CABLE - 11 Febbraio 2020, 14:47:23
Ma io non ho capito una cosa riguardo Flash: dicono che lo spillato di Flash sarà mensile ma la serie americana è quindicinale. Mi son perso qualche passaggio Io?
Molto probabilmente lo spillato conterrà due storie di Flash al prezzo base di 5 euro (lasciando stare l'eventuale prezzo lancio).
Sulla periodicità direi mensile, ma quelli della Panini sono molto elastici su questo. Magari qualche volta uscirà due volte al mese.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 11 Febbraio 2020, 14:47:27
Dark Knight Returns l'ho appena preso nel deluxe Lion

Mi hai appena fatto tornare in mente che questa serie ce l'ho tutta in deluxe e aspettavo una ristampa RW del terzo in questa versione e non è mai più arrivata, l'avevo rimosso

(https://media3.giphy.com/media/mBaNKEmk9SUKs/giphy.gif?cid=3640f6095c66e1226472525151464c9c)
Io avevo iniziato proprio perché avevano annunciato tutta la serie in deluxe peccato che poi non sia uscito più nulla.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 14:51:08
Che poi tante pippe mentali per questi video, quando di fatto basta aspettare qualche giorno e sapremo dettagliatamente le cose su anteprima
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 11 Febbraio 2020, 14:52:36
Conferenza molto confusionaria.. Quindi batman/ detcom e superman/ actcom in un unico spillato ma si alterano così sono sicuri delle vendite visto che lo spillato è lo stesso.
Bene per i dc events così da poterlo comprare anche chi non segue altre testate come invece faceva Lion che iniziava l'evento su uno spillato e bisognava comprare inutilmente una serie che non si seguiva solo per un capitolo di evento.
Wonder woman parte a giugno sfruttando il film. E tutti i capitoli mancanti da Lion a giugno? Non ho capito se sarà spillato o meno. Veramente non ho proprio capito quali saranno queste 10 serie in spillato.
Triste vedere come non considerino per niente ciò che ha fatto Lion fino all'altro giorno. Partono con i cartonati di tdkr e whatcmen come se fossero arrivati in dc dopo 30 anni di buco in italia. Lion lì ha stampati giusto 2 mesi fa, non si fanno due domande su quanti lettori hanno già quei volumi?
Vedremo cosa succederà con chiarezza sull'anteprima
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Febbraio 2020, 15:02:37
Visto il video.
Ho sentito le solite menate markettare panini. Aspettiamo domani e poi Anteprima.

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 15:06:25
Ragazzi, ho letto di 10 spillati, ma da quello che trovo in rete vedo 9 titoli, qualcuno può elencarli tutti?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 15:10:49
Ragazzi, ho letto di 10 spillati, ma da quello che trovo in rete vedo 9 titoli, qualcuno può elencarli tutti?

Anche io ho notato che ne manca uno.
Poi avevano detto quattro in edicola e invece con DC Events sono cinque...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 11 Febbraio 2020, 15:15:21
Se fanno come per la Marvel le serie quindicinali in USA saranno monografici mensili di 48 pagine a 5€...

Quindi, scusa l'ignoranza, in pratica ogni mensile ha 2 numeri americani, giusto?


Quelli che in Usa escono due volte al mese 2 numeri, quelli con una sola uscita un numero solo (a 3€).
Probabilmente adesso avranno un po' di materiale da recuperare quindi per un po' anche quelli mensili in USA potrebbero aver le due storie in un mensile da 48 pagine...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 15:15:57
Fumetteria/ edicola

Batman/DC
Superman/AC
WW
JL

Fumetteria

Flash
Lanterna verde
Aquaman
Harley Quinn
DC Event
DC Black Label
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 11 Febbraio 2020, 15:25:36
Imho lo spillato in edicola di WW avrà vita brevissima e lo portano solo per il film, alla fine rimarranno Sup/Bat/JL.

Ma di Doomsday Clock non hanno detto nulla?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: LoBoFyah - 11 Febbraio 2020, 15:30:01
Citazione da: EMC2

Ma di Doomsday Clock non hanno detto nulla?

che se la Lion non lo finisce ci penseranno loro
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 11 Febbraio 2020, 15:32:38
Per i recuperi tocca vedere che gap vogliono mantenere con l'America.
Avevo fatto i conti con i comics in uscita a Marzo 2020 rispetto a ciò che dovrebbe uscire per RW a Marzo

Batman è fermo a 74 e a Marzo esce il 91 (17 numeri)
Detective Comics è fermo a 1000 e a Marzo esce il 1021 (21 numeri indietro di cui gli ultimi 3 mensili)
Action Comics è fermo a 1011 e a Marzo esce il 1021 (10 numeri indietro)
Superman è fermo a 16 e a Marzo esce il 21 (5 numeri indietro)
Wonder Woman è fermo a 75 ed è arrivato all'equivalente dell'88 (cambiando numerazione al 84 e passando a 750 e giungendo al 754. 13 numeri indietro di cui uno da 96 pagine)
Flash è fermo a 75 ed è arrivato all'equivalente dell'89 (cambiando numerazione al 88 e passando a 750 e giungendo al 751. 14 numeri indietro di cui uno da 96 pagine)
Justice League è fermo a 29 e a Marzo esce il 43 (13 numeri indietro)

Queste erano quindicinali in America e credo sia possibile saranno quindicinali in Italia a 48 pagine per alcuni mesi proprio per recuperare un po' il gap arrivando a 3-4 mesi (quindi a 6-8 numeri dall'America).

Lanterna Verde è fermo alla fine della prima stagione di Morrison. E' indietro di 5 numeri (basta 1-2 numeri extrasized per assere a 3-4 mesi dall'America)
Harley è ferma a 54 su 71 (27 numeri indietro  :lolle:)
Aquaman 50 su 58
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 11 Febbraio 2020, 15:34:48
Imho lo spillato in edicola di WW avrà vita brevissima e lo portano solo per il film, alla fine rimarranno Sup/Bat/JL.

Ma di Doomsday Clock non hanno detto nulla?

Concordo, al limite fossi stato in loro avrei optato per flash che credo abbia un discreto seguito e cmq gode anche di un'esposizione televisiva.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 16:08:03
Fumetteria/ edicola

Batman/DC
Superman/AC
WW
JL

Fumetteria

Flash
Lanterna verde
Aquaman
Harley Quinn
DC Event
DC Black Label


Spillato sui DC Black Label?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 11 Febbraio 2020, 16:19:31
Fumetteria/ edicola

Batman/DC
Superman/AC
WW
JL

Fumetteria

Flash
Lanterna verde
Aquaman
Harley Quinn
DC Event
DC Black Label


Spillato sui DC Black Label?
Cosi hanno detto nel video
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 11 Febbraio 2020, 16:40:24
Imho lo spillato in edicola di WW avrà vita brevissima e lo portano solo per il film, alla fine rimarranno Sup/Bat/JL.

Ma di Doomsday Clock non hanno detto nulla?

Concordo, al limite fossi stato in loro avrei optato per flash che credo abbia un discreto seguito e cmq gode anche di un'esposizione televisiva.

Si anche io avrei puntato su Flash, che è più spendibile sul lungo periodo.
Vabbè alla fine puntano ad avere solo i due gioielli di famiglia + JL, è chiaro
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Febbraio 2020, 16:44:07
I DC Event spillati o volumi? Non ho capito
Per i Black Label credo più brossurati, come il Superman che hanno mostrato
Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 11 Febbraio 2020, 16:46:59
Dovrebbe essere arrivato anteprima in fumetteria. Nessuno sa niente?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Starway13 - 11 Febbraio 2020, 16:56:18
I DC Event spillati o volumi? Non ho capito
Per i Black Label credo più brossurati, come il Superman che hanno mostrato
Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk
Non mi sembra l'abbiano specificato...per i BL penso anch'io brossurati visto che, appunto, come esempio hanno mostrato superman ( penso fosse anno uno o sbaglio?)

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 11 Febbraio 2020, 16:59:13
I DC Event spillati o volumi? Non ho capito
Per i Black Label credo più brossurati, come il Superman che hanno mostrato
Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk
Non mi sembra l'abbiano specificato...per i BL penso anch'io brossurati visto che, appunto, come esempio hanno mostrato superman ( penso fosse anno uno o sbaglio?)

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
sembrava il brossurato Lion
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 17:01:03
Esce venerdì Anteprima.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 11 Febbraio 2020, 17:10:15
Esce venerdì Anteprima.
esce il 10 di ogni mese quello cartaceo
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Number Six - 11 Febbraio 2020, 19:29:06
Con la formula che hanno scelto taglio subito Batman dagli abbonamenti in casella, poi vedrò se recuperare solo i numeri con all’interno Batman, ma se devo avere una collezione di spillati a numeri sparsi che magari un giorno vorrò rivendere, tanto vale proseguire in digitale..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 19:56:51
Il decimo spillato è Batman/Superman, ha risposto Nicola Peruzzi su fb a precisa domanda.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: eddiekrueger - 11 Febbraio 2020, 20:01:36
The Golden Child acquisto sicuro.
Non mi serve altro.

I DC Event spillati o volumi? Non ho capito
Per i Black Label credo più brossurati, come il Superman che hanno mostrato
Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk
Non mi sembra l'abbiano specificato...per i BL penso anch'io brossurati visto che, appunto, come esempio hanno mostrato superman ( penso fosse anno uno o sbaglio?)

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
sembrava il brossurato Lion
era l'originale USA.
In merito alla veste grafica se ne parla alla diretta di domani
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: caidocaido - 11 Febbraio 2020, 21:03:59
Considerazioni varie
Degli spillati comprerò Batman, Justice League e Batman/Superman . Superman in forse.
Flash, Lanterna Verde e wonder woman li vorrei prendere, ma a questo punto aspetterò una proposta direttamente in volume visto che solitamente compro lo spillato poi la versione cartonata delle stesse storie e grazie alla politica dei prezzi della Panini.
Quindi secondo voi non partiranno con le storie di Superman di Bendis come starting point?
Altro grande quesito: volumi cartonati di grandi storie della DC Comics. Ricomprarle o tenerle? (vedi Batman di Morrison rw lion, cavaliere oscuro lion, crisi sulle terre infinite della planeta, kingdome come planeta)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: eddiekrueger - 11 Febbraio 2020, 21:05:29
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 21:15:50
Io prenderò solamente lo spillato di Flash, ed i numeri #1 variant di tutti gli spillati (a meno che non vengano fuori delle trashate).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Number Six - 11 Febbraio 2020, 21:59:38
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?

Non comprerò nulla, forse qualche spillato dove sarà presente la testata Batman, ma francamente la mia psiche è più disposta a spendere 3€ per 24 pagine di una testata che voglio leggere piuttosto che 3,95€ o 5,5€ per 72 o 96 pagine delle quali me ne interessano comunque solo 24.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 22:09:29
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?

No. Forse solo Batman per finire la run di King, ma più ci penso e più sono tentato di mollare pure quello e nel caso comprarmi in futuro i volumi o qualcosa di simile.
Gli spillati andavano bene fino a quando potevi leggere tanto e a poco prezzo. Pagare tanto per leggere poco non conviene, dal momento che li acquisti diventano carta straccia che si svaluta tantissimo anche nel rivenderli. Il gioco non vale più la candela quindi io li mollo tutti e ne compravo tanti e da tanti anni, bastava vedere la sezione acquisti di quanto andavo a ritirarli.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: caidocaido - 11 Febbraio 2020, 22:11:26
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?

conta che un 40% degli spillati Marvel è già stato tagliato. Per alcune serie andrò solo in volume.

A proposito, non hanno parlato di Suicide Squad, Titani  e Supergirl.
Immagino che andranno in volume
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 11 Febbraio 2020, 22:12:11
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?

Non comprerò nulla, forse qualche spillato dove sarà presente la testata Batman, ma francamente la mia psiche è più disposta a spendere 3€ per 24 pagine di una testata che voglio leggere piuttosto che 3,95€ o 5,5€ per 72 o 96 pagine delle quali me ne interessano comunque solo 24.

 :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 11 Febbraio 2020, 22:22:45
Un riassunto dell'annuncio di oggi?
Specie per i volumi?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Febbraio 2020, 22:31:14
Un riassunto dell'annuncio di oggi?
Specie per i volumi?
10 spillati, di cui 5 in fumetteria. Batman e Superman saranno quindicinali contenenti anche DetCom e Action Comics. Gli altri saranno WW, JL, Flash, LV Aquaman e Superman/Batman. Tutto mongrafico. Per le librerie DC Library, di cui I primi saranno TDKR e Watchmen. DC Black Label invece i primi TDK Golden Child e non ricordo cosa altro.
Per il momento solo questo, mi sembra. Trovi un riassunto su fumettologica

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Febbraio 2020, 23:06:33
Chissà come verranno proposti i Black Label, se direttamente in volume unico o prima in brossuratini/spillati. Nell'anteprima ne vedremo delle belle, tipo il costo di questi library, il futuro dei volumi si capirà solo quando vedremo i primi prezzi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 23:09:32
Con tutta probabilità verranno proposti nello stesso modo della Lion.
Quindi prima formato originale con lo stesso prezzo di quelli USA e poi in volume.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 23:11:55
Verranno proposti prima nel formato ad hoc Black Label Prestige Plus, quindi una via di mezzo tra spillato e brossurato oversize con copertina in cartoncino.

Cercate in rete " DC Black Label Prestige Plus" e vi fate un'idea.

È un formato molto accattivante, per chi non ama i volumi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: zetinthestars - 11 Febbraio 2020, 23:28:11
Le cose migliori della video conferenza comunque rimangono la bat-maglietta della Sara Mattioli e tutto il discorso sulla consinstency (che ha portato via 1/3 del video e non ho ancora capito cos'è, ma la mia impressione è stata che non lo avessero capito nemmeno loro  :lol:)

Ahahah!  :clap: :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ned Ellis - 11 Febbraio 2020, 23:43:19
Le cose migliori della video conferenza comunque rimangono la bat-maglietta della Sara Mattioli e tutto il discorso sulla consinstency (che ha portato via 1/3 del video e non ho ancora capito cos'è, ma la mia impressione è stata che non lo avessero capito nemmeno loro  :lol:)

Ahahah!  :clap: :quoto:
Aggiungo anche che trovo particolarmente irritante aggiungere  inglesismi "ad cazzum", anche se non centrano nulla, ma giusto per fare i fighi. E' una cosa che proprio non sopporto :down:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Febbraio 2020, 23:45:52
Ma che poi sta consistency sarebbe il concetto di autoconclusività, da qui lidea di accorpare saghe intere di Action Comics e Detective Comics, o di Superman e Batman per i rispettivi spillati.

Come complicare inutilmente  un concetto facilissimo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Febbraio 2020, 23:55:46
Aggiungo anche che trovo particolarmente irritante aggiungere  inglesismi "ad cazzum", anche se non centrano nulla, ma giusto per fare i fighi. E' una cosa che proprio non sopporto :down:

La nuova moda dei radical chic :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 12 Febbraio 2020, 00:47:59

Per consistency, in questo caso, intendono coerenza interna alle loro lavorazioni. Lo dico con certezza perché mi hanno fracassato i marroni in ambito grafico su sta cosa.
Immagino quindi che ci abbiano detto in maniera molto soft che i volumi dc ricorderanno quelli Marvel

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 12 Febbraio 2020, 08:04:28
Ma davvero comprerete spillati da 20 pagine a 3€ ciascuno?
si perché prima pagavo 5 euro per altre due storie che non leggevo. Una pizzetta al taglio la pago la stessa cifra
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 12 Febbraio 2020, 09:00:45



Quindi secondo voi non partiranno con le storie di Superman di Bendis come starting point?
Altro grande quesito: volumi cartonati di grandi storie della DC Comics. Ricomprarle o tenerle? (vedi Batman di Morrison rw lion, cavaliere oscuro lion, crisi sulle terre infinite della planeta, kingdome come planeta)

proseguiranno con le serie da dove si è fermata RW dubito riprenderanno gli spillati di Bendis dall'inizio.

Se ti piace il nuovo formato Panini può avere senso dare il cambio. Altrimenti no. Io le storie che già ho non le venderei per sostituirle

Inviato dal mio ASUS_X00ID utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: devil010 - 12 Febbraio 2020, 09:43:33
Ma albi in digitale?

Inviato dal mio cacciavite sonico

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 12 Febbraio 2020, 13:00:34



Quindi secondo voi non partiranno con le storie di Superman di Bendis come starting point?
Altro grande quesito: volumi cartonati di grandi storie della DC Comics. Ricomprarle o tenerle? (vedi Batman di Morrison rw lion, cavaliere oscuro lion, crisi sulle terre infinite della planeta, kingdome come planeta)

proseguiranno con le serie da dove si è fermata RW dubito riprenderanno gli spillati di Bendis dall'inizio.

Se ti piace il nuovo formato Panini può avere senso dare il cambio. Altrimenti no. Io le storie che già ho non le venderei per sostituirle

Inviato dal mio ASUS_X00ID utilizzando Tapatalk

 :quoto: sì, infatti.. :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Febbraio 2020, 13:13:18
Beh, visto il video.
L'Omnibus del Quarto Mondo mi tenta di brutto... :rolleyes:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 12 Febbraio 2020, 13:19:08
A me il fatto che i volumi da libreria "spiccheranno" un po' preoccupa riguardo a quello che sarà il loro formato e prezzo...

(https://www.memecreator.org/static/images/memes/4994294.jpg)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Febbraio 2020, 13:20:53
Anche a me, unito al fatto che continuino ad insistere su questi concetti... :ahsisi:

Nel senso, per tre giorni hanno parlato solo di forma e mai di sostanza...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 12 Febbraio 2020, 13:22:04
Ma farli uguali a quelli americani è così brutto alla fine?!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 12 Febbraio 2020, 13:58:12
Beh, visto il video.
L'Omnibus del Quarto Mondo mi tenta di brutto... :rolleyes:

Quello effettivamente potrebbe essere un'acquisto obbligato :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 12 Febbraio 2020, 14:26:56
Doom patrol, quarto mondo e poi?

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 12 Febbraio 2020, 14:34:06
Doom patrol, quarto mondo e poi?

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk


Watchmen, The Dark knight returns e Golden Child. Altri titoli non mi pare siano stati nominati in tre giorni
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 12 Febbraio 2020, 14:45:05
Il primo video l'ho lasciato correre. Doveva essere un'introduzione e ok
Il secondo video doveva parlare delle linee editoriali prese. E sono riusciti a creare confusione.
Il terzo video doveva parlare di grafica... e ne han parlato senza mostrare nulla...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 12 Febbraio 2020, 14:53:10
Esatto, tante supercazzole e poi non fanno vedere nulla perchè ovviamente è tutto ancora in lavorazione, in pratica un video senza senso. Di doom patrol e quarto mondo potevano benissimo parlare ieri, ma evidentemente dovevano fare debuttare in video il grafico.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Febbraio 2020, 14:56:34
A me il fatto che i volumi da libreria "spiccheranno" un po' preoccupa riguardo a quello che sarà il loro formato e prezzo...

E sopratutto...che cazzo significa che avranno una loro identità? E' scontato che ogni editore abbia la sua grafica e gestione editoriale, ne parlano come se fosse una cosa mai vista, ma esiste da sempre.

Se poi intendono che saranno solo volumi in pelle umana, formato mega absolute, a 50€ + organo dei tuoi genitori, allora si che parliamo di una nuova identità. Ma messa così mi pare solo un modo per darsi dei meriti speciali che non esistono.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Skyfall - 12 Febbraio 2020, 14:56:44
Io aspettavo questi giorni per fare chiarezza e capire finalmente che direzione seguire ma mi hanno creato più confusione di prima...  :hmm:

Aspetterò fiducioso  :clap:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 12 Febbraio 2020, 14:59:49
L'unica cosa che ho apprezzato tra le varie notizie e che apprezzerò, qualora dovessi seguire qualche spillato, sarà la presenza dei redazionali che erano inesistenti con la Lion.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 12 Febbraio 2020, 15:02:37
Invece di questi 3 video mezzi inutili, bastava fare un comunicato scritto dove si diceva "aspettate Anteprima"
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Febbraio 2020, 15:16:45
Io aspettavo questi giorni per fare chiarezza e capire finalmente che direzione seguire ma mi hanno creato più confusione di prima...  :hmm:

In realtà non c'è niente da capire, hanno solo detto che stanno lavorando benissimo e che sono dei mostri. Aspetta anteprima e capirai formato e prezzi, l'unica cosa che importa a noi alla fine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 12 Febbraio 2020, 15:43:57
Ho visto i tre video su Instagram e, in effetti, in mezzo a tanta fuffa le cose concrete che hanno spiegato sono poche. Apprezzo l'entusiasmo che ci hanno messo, ma girare tanto intorno a consistancy, qualità e bellezza senza di fatto dire nulla...
Mi ha soddisfatto solo il finale del video di oggi in cui si intuisce che faranno uscire omnibus o cicli di storie in volume unico, invidio sempre quei bei balenotteri ai marveliani
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 12 Febbraio 2020, 16:41:18
Io che amo gli spillati, e attirato molto dai monografici, sono indeciso se seguire, oltre Aquaman, Batman e Superman (entrambi quindicinali) oppure Jl mensile. Non sono molto attirato dai disegni di Jl che mi sembrano davvero brutti. Che mi consigliate? Tutto non posso prendere per motivi di budget
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 12 Febbraio 2020, 17:00:05
Io che amo gli spillati, e attirato molto dai monografici, sono indeciso se seguire, oltre Aquaman, Batman e Superman (entrambi quindicinali) oppure Jl mensile. Non sono molto attirato dai disegni di Jl che mi sembrano davvero brutti. Che mi consigliate? Tutto non posso prendere per motivi di budget
Aquaman se è quindicinale lo sarà per 4-5 mesi. In America è mensile... ma avevo capito che era mensile anche lui (magari per recuperare un po' di terreno avrà 48 pagine)

Inviato dal mio ASUS_X00ID utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 12 Febbraio 2020, 17:51:10
Si è mensile per quindicinali intendevo sia Batman che Superman
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Skyfall - 12 Febbraio 2020, 18:15:01
Invece di questi 3 video mezzi inutili, bastava fare un comunicato scritto dove si diceva "aspettate Anteprima"


In realtà non c'è niente da capire, hanno solo detto che stanno lavorando benissimo e che sono dei mostri. Aspetta anteprima e capirai formato e prezzi, l'unica cosa che importa a noi alla fine.

Amen!

In realtà non ho esperienza con gli spillati, anche se per i pochissimi che ho comprato in vita mia, posso dire di non amarli molto come formato. L'idea del ripartire da 0 (Alfa) mi intrigava per la curiosità di leggere Aquaman, JL e forse Lanterna Verde. Forse aspetterò dei volumi...boh, valuterò.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 12 Febbraio 2020, 18:37:03
Va be', un botto di spillati e un paio di grosse cose, ma i cartonati?
Proseguiranno i New52?
Proseguiranno i Rebirth?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bl4ckBurn - 12 Febbraio 2020, 18:49:29
Invece di questi 3 video mezzi inutili, bastava fare un comunicato scritto dove si diceva "aspettate Anteprima"


In realtà non c'è niente da capire, hanno solo detto che stanno lavorando benissimo e che sono dei mostri. Aspetta anteprima e capirai formato e prezzi, l'unica cosa che importa a noi alla fine.

Amen!

In realtà non ho esperienza con gli spillati, anche se per i pochissimi che ho comprato in vita mia, posso dire di non amarli molto come formato. L'idea del ripartire da 0 (Alfa) mi intrigava per la curiosità di leggere Aquaman, JL e forse Lanterna Verde. Forse aspetterò dei volumi...boh, valuterò.

Comunque non potresti,ora come ora,partire con gli spillati,perchè le serie che hai citato contano più di 50 capitoli (chi più chi meno) all'attivo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Brekzarith - 12 Febbraio 2020, 18:49:45
Tre video assolutamente insignificanti.
Tremo solo al pensiero della “visibilità” dei volumi dc library. Mi immagino bande con colori fluorescenti a rovinare la grafica originale.
Già a me non piacciono i cartonati che la panini fa per le serie Image, con tutte quelle costine uguali...
Difficile che tornerò a leggere in italiano, ormai mi trovo troppo bene con l’inglese.
Vediamo se riescono a farmi cambiare idea oppure no.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: toky91 - 12 Febbraio 2020, 19:17:26
Quando esce anteprima?
Che sono curioso per il resto delle uscite di aprile DC
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 12 Febbraio 2020, 19:17:51
Comunque dalle risp su facebook ho capito che i volumi rebirth hanno intenzione di proseguirli..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Occhi nella Notte - 12 Febbraio 2020, 19:29:57
Comunque dalle risp su facebook ho capito che i volumi rebirth hanno intenzione di proseguirli..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Ma intendi i cartonati Lion?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 12 Febbraio 2020, 19:31:15
Si, i cartonati Rebirth proseguiranno sin da subito da dove erano arrivati quelli della Lion.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 12 Febbraio 2020, 19:46:21
Si, i cartonati Rebirth proseguiranno sin da subito da dove erano arrivati quelli della Lion.

buono a sapersi, grazie per l'info. ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Starway13 - 12 Febbraio 2020, 21:26:06
Va be', un botto di spillati e un paio di grosse cose, ma i cartonati?
Proseguiranno i New52?
Proseguiranno i Rebirth?
Per i new 52  no ( al momento poi chissà )
Per i Rebirth si

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Skyfall - 12 Febbraio 2020, 21:32:31

Comunque non potresti,ora come ora,partire con gli spillati,perchè le serie che hai citato contano più di 50 capitoli (chi più chi meno) all'attivo.

Quindi dici che anche aspettare la Panini sarebbe inutile? 🤔
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 12 Febbraio 2020, 21:38:04

Comunque non potresti,ora come ora,partire con gli spillati,perchè le serie che hai citato contano più di 50 capitoli (chi più chi meno) all'attivo.

Quindi dici che anche aspettare la Panini sarebbe inutile? 🤔

Dipende dalle serie, alcune partiranno da jumping point perfetti (tipo Flash, Aquaman, Harley Quinn), altre mi sa proprio di no.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Skyfall - 12 Febbraio 2020, 21:45:15
Quando esce anteprima?
Che sono curioso per il resto delle uscite di aprile DC

Dovrebbe uscire venerdì a quanto dicono



Comunque non potresti,ora come ora,partire con gli spillati,perchè le serie che hai citato contano più di 50 capitoli (chi più chi meno) all'attivo.

Quindi dici che anche aspettare la Panini sarebbe inutile? 🤔

Dipende dalle serie, alcune partiranno da jumping point perfetti (tipo Flash, Aquaman, Harley Quinn), altre mi sa proprio di no.

Eh come dicevo, sicuramente Superman. Ma ero incuriosito anche da Aquaman, JL e Lanterna Verde, visto che non ho mai letto nulla di loro. 🤔
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 12 Febbraio 2020, 23:21:21
In realtà non ho esperienza con gli spillati, anche se per i pochissimi che ho comprato in vita mia, posso dire di non amarli molto come formato. L'idea del ripartire da 0 (Alfa) mi intrigava per la curiosità di leggere Aquaman, JL e forse Lanterna Verde. Forse aspetterò dei volumi...boh, valuterò.
Non è un vero starting point, sono numeri 1 solo per l'edizione italiana ovviamente... per cui io, al posto tuo, recupererei gli spillati Lion delle serie che hai citato dall'inizio dell'ultimo story arc...
I numeri alfa credo siano inutili, servono a celebrare l'inizio Panini ma le storie non c'entrano nulla con le serie in corso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Febbraio 2020, 00:18:39
Quasi sicuramente i numeri alfa conteranno i vari dc secret origin.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 13 Febbraio 2020, 09:26:33
Va be', un botto di spillati e un paio di grosse cose, ma i cartonati?
Proseguiranno i New52?
Proseguiranno i Rebirth?
Per i new 52  no ( al momento poi chissà )
Per i Rebirth si

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

 :abominevole: :inelegante:

Ottimo, quindi io ho un tot di serie che non completerò mai perché alla Lion erano inetti e alla Panini sono menefreghisti.
Devo veramente andare a recuperare i volumi mancanti di Batman, Detective comics, Il Cavaliere oscuro, Batman e Superman, Justice league, Justice League America, Batwoman, Batgirl, Nightwing, Batman e Robin e Injustice, DIECI SERIE per rimanere solo su Batfamily e JL, all'estero? Volete veramente che io inizi a comprare roba in inglese? No, perché poi magari ci prendo gusto e col piffero che torno a comprare cose in italiano... sai com'è, anche avere un'edizione coerente a noi collezionisti piace...  :tsk: :tsk: :tsk:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 13 Febbraio 2020, 09:34:48
Va be', un botto di spillati e un paio di grosse cose, ma i cartonati?
Proseguiranno i New52?
Proseguiranno i Rebirth?
Per i new 52  no ( al momento poi chissà )
Per i Rebirth si

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

 :abominevole: :inelegante:

Ottimo, quindi io ho un tot di serie che non completerò mai perché alla Lion erano inetti e alla Panini sono menefreghisti.
Devo veramente andare a recuperare i volumi mancanti di Batman, Detective comics, Il Cavaliere oscuro, Batman e Superman, Justice league, Justice League America, Batwoman, Batgirl, Nightwing, Batman e Robin e Injustice, DIECI SERIE per rimanere solo su Batfamily e JL, all'estero? Volete veramente che io inizi a comprare roba in inglese? No, perché poi magari ci prendo gusto e col piffero che torno a comprare cose in italiano... sai com'è, anche avere un'edizione coerente a noi collezionisti piace...  :tsk: :tsk: :tsk:

Ti prego pensaci bene prima, ti prego!

#esticà
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 13 Febbraio 2020, 09:39:10
Imho, qualche volume panini sicuramente ci scapperà da parte mia soprattutto qualora all'estero non ci fossero o dovessero essere esauriti. Ma dubito che incesirranno su ciò che spero Lolù

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 13 Febbraio 2020, 09:59:48
Raga ma è ovvio che non diano la precedenza al New52, che senso ha iniziare con le ristampe di storie ormai vecchie di dieci anni quando devono mettersi al passo con le serie contemporanee? Prima o poi sicuramente arriveranno perchè c'è richiesta, ma non devono incasinarsi il piano editoriale per rimediare agli errori altrui.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 13 Febbraio 2020, 10:10:49
Sui New 52 concordo... Tempo al tempo... :up:

 :mmm: Uhmmm sui cartonati Rebirth aspetterò che poi Panini ristampi i primi volumi, voglio tutto umiforme nell’edizione e poi mi sento più di iniziare dai New 52 come continuity regolare...

Diverso per Injustice di cui sono già in pari come volumi e lettura e voglio andare avanti, non ho capito se hanno detto o meno che quelli li continueranno ma andrò avanti perchè li ho già e se però faranno le ristampe di tutti i primi volumi farò comunque il cambio di edizione, è la mia serie preferita e lo merita... :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mister C - 13 Febbraio 2020, 10:15:22
Secondo il mio fumettaro, per "consistency" intendono pubblicare le serie dei personaggi minori della DC tipo l'ultima serie di Blue Beetle oppure quella miniseire di Ragman...
PER ME, ha raggione! :ahsisi:
Secondo voi?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 13 Febbraio 2020, 10:42:26
"Consistency" vuol dire "coerenza", quindi pubblicheranno cose "coerenti", nel formato, nella grafica e anche nell'importanza dei personaggi; mi pare difficile che agli spillati di Bat, Supes, WW affianchino Blue Beetle, giusto per nominarne uno.

Nel mentre su FB ho chiesto dei cartonati New52, "minacciandoli" di passare all'inglese (lo so che non gliene frega niente a nessuno, era per smuovere la cosa) e hanno praticamente confermato che cominceranno da un momento imprecisato "ma comprensibile per tutti".
In sostanza, ora recupero quel che trovo alle fiere e poi passo ai volumi in inglese  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 13 Febbraio 2020, 10:43:01
Imho vuol dire ciò: http://www.hyperlabs.net/ergonomia/busetti/dimensioni/09.html (http://www.hyperlabs.net/ergonomia/busetti/dimensioni/09.html)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: xRocinante - 13 Febbraio 2020, 10:46:04
Perdonate il piccolo off topic, volevo chiedere una cosa.

Esiste una serie (conclusa in Usa) che inizio' con la planeta, proseguì alla Lion e non essendo portata a termine rischia di continuare in Panini? Sarebbe tragicomico
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Febbraio 2020, 10:58:30
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 13 Febbraio 2020, 11:10:23
Secondo il mio fumettaro, per "consistency" intendono pubblicare le serie dei personaggi minori della DC tipo l'ultima serie di Blue Beetle oppure quella miniseire di Ragman...
PER ME, ha raggione! :ahsisi:
Secondo voi?

"Consistency" è un termine soggetto a libera interpretazione che gli lascia margine di manovra, così quando ce lo prenderemo nel ( I ) Potranno dire che loro avevano già espresso le loro intenzioni, ma noi non avevamo capito/avevamo capito male :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 13 Febbraio 2020, 11:25:14
Va be', un botto di spillati e un paio di grosse cose, ma i cartonati?
Proseguiranno i New52?
Proseguiranno i Rebirth?
Per i new 52  no ( al momento poi chissà )
Per i Rebirth si

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

 :abominevole: :inelegante:

Ottimo, quindi io ho un tot di serie che non completerò mai perché alla Lion erano inetti e alla Panini sono menefreghisti.
Devo veramente andare a recuperare i volumi mancanti di Batman, Detective comics, Il Cavaliere oscuro, Batman e Superman, Justice league, Justice League America, Batwoman, Batgirl, Nightwing, Batman e Robin e Injustice, DIECI SERIE per rimanere solo su Batfamily e JL, all'estero? Volete veramente che io inizi a comprare roba in inglese? No, perché poi magari ci prendo gusto e col piffero che torno a comprare cose in italiano... sai com'è, anche avere un'edizione coerente a noi collezionisti piace...  :tsk: :tsk: :tsk:

Meglio se cominci..  :look:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 13 Febbraio 2020, 11:45:08
Il fatto è che Panini è una casa editrice con un'identità precisa, consolidata in anni di operato e ci tiene ad essere forte con le sue idee. Non si abbasserebbe mai a continuare ciò che ha fatto "il precedente editore" perché neanche lo nominano col proprio nome  :asd:
Lion ha continuato ciò che Planeta aveva interrotto e dato continuità alla linea editoriale in atto al momento. A Panini non gliene frega niente di tutti i lettori italiani rimasti fregati dalle interruzioni.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 13 Febbraio 2020, 11:51:42
Il fatto è che Panini è una casa editrice con un'identità precisa, consolidata in anni di operato e ci tiene ad essere forte con le sue idee. Non si abbasserebbe mai a continuare ciò che ha fatto "il precedente editore" perché neanche lo nominano col proprio nome  :asd:
Lion ha continuato ciò che Planeta aveva interrotto e dato continuità alla linea editoriale in atto al momento. A Panini non gliene frega niente di tutti i lettori italiani rimasti fregati dalle interruzioni.

E Panini deve capire che ai lettori italiani non frega niente della sua identità se poi aumenti i prezzi ma conotnui a fare schifo  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 13 Febbraio 2020, 11:58:20
Perdonate il piccolo off topic, volevo chiedere una cosa.

Esiste una serie (conclusa in Usa) che inizio' con la planeta, proseguì alla Lion e non essendo portata a termine rischia di continuare in Panini? Sarebbe tragicomico

Considera che poco dopo che Lion è subentrata c'è stato il reboot New 52. Rilancio che ha poi portato a Rebirth.
Quindi no, nessuna serie regolare è rimasta interrotta.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 13 Febbraio 2020, 12:05:59
Nel mentre su FB ho chiesto dei cartonati New52, "minacciandoli" di passare all'inglese (lo so che non gliene frega niente a nessuno, era per smuovere la cosa) e hanno praticamente confermato che cominceranno da un momento imprecisato "ma comprensibile per tutti".
In sostanza, ora recupero quel che trovo alle fiere e poi passo ai volumi in inglese

Ma vuol solo dire secondo me che danno precdedenza alle serie attuali però non significa che in seguito non possano recuperare i New 52 per quel che concerne le serie principali...

Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Probabile però con un reboot in pompa magna nella stagione editoriale subito precedente mi sembra quasi sprecato non leggere i New 52 e poi...............


Universo DC Eredità mi copre fino a poco prima dei New 52... :lol: Chissà se ci faranno un bel cartonato in volume unico prima o poi anche di quello, visto quante ristampe fanno di Marvels presumo di si... :asd: :clap:

Citazione
Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

 :sisi: Esatto alla fine è editorialmente saggia come scelta...


Ma quindi i Rebirth per ora da dove erano rimasti e poi si vedrà per le ristampe ma Injustice invece? Stessa cosa?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 13 Febbraio 2020, 12:14:26
"Consistency" è un termine soggetto a libera interpretazione che gli lascia margine di manovra, così quando ce lo prenderemo nel ( I ) Potranno dire che loro avevano già espresso le loro intenzioni, ma noi non avevamo capito/avevamo capito male :sisi:
:ahsisi: E' proprio quello che ho scritto in un altro forum  :D !

In realtà "Consistency" lo possiamo tradurre con "Daremo regolarità ed omogeneità alle nostre pubblicazioni".
E lo abbiamo già visto.
Quando la Panini ha acquisito i Diritti D.C., ben sapendo dal distributore quanto poco vendano i personaggi D.C. in italia (escluso Batman ed, a periodi, Superman), hanno subito capito che non avrebbero potuto vendere le pubblicazioni D.C. ai prezzi precedenti (altrimenti non avrebbero raggiunto il punto di pareggio tra costi e ricavi) e così, calcolando i prezzi che avrebbero dovuto avere le pubblicazioni D.C. da Aprile in poi, hanno aumentato i prezzi delle pubblicazioni Marvel, in modo da "uniformarli".
Ecco quindi spiegata la "Consistency".
Un CONSISTENTE aumento dei prezzi delle pubblicazioni.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 13 Febbraio 2020, 12:45:18
 :quoto:
La penso anche io esattamente alla stessa maniera.
Tra l'altro primo lampante esempio dei potenziali danni per il cliente di una seppur parziale mancanza di concorrenza...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 13 Febbraio 2020, 13:41:45
Il fatto è che Panini è una casa editrice con un'identità precisa, consolidata in anni di operato e ci tiene ad essere forte con le sue idee. Non si abbasserebbe mai a continuare ciò che ha fatto "il precedente editore" perché neanche lo nominano col proprio nome  :asd:
Lion ha continuato ciò che Planeta aveva interrotto e dato continuità alla linea editoriale in atto al momento. A Panini non gliene frega niente di tutti i lettori italiani rimasti fregati dalle interruzioni.

non ci piove su questa considerazione ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 13 Febbraio 2020, 13:54:55
Sciocchi....... scappate...... :zoom: :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 13 Febbraio 2020, 13:58:36
Se parlassero in italiano come Dio comanda anziché inserire tutti questi neologismi anglosassoni ad cazzum che tanto va di moda tutta questa incomprensione non si verificherebbe..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 13 Febbraio 2020, 16:26:58
Se parlassero in italiano come Dio comanda anziché inserire tutti questi neologismi anglosassoni ad cazzum che tanto va di moda tutta questa incomprensione non si verificherebbe..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Ma quelli li inseriscono apposta per fare pensare che stiano dicendo chissà che, poi è tutta fuffa

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 14 Febbraio 2020, 00:53:47
Se parlassero in italiano come Dio comanda anziché inserire tutti questi neologismi anglosassoni ad cazzum che tanto va di moda tutta questa incomprensione non si verificherebbe..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

sì, appunto..lo si fa per -sembrare- moderni, e chic ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Raikator - 14 Febbraio 2020, 04:21:09
Considerando che per la nuova DC Library hanno annunciato Watchmen tra le prime uscite (oh wow, letteralmente un fumetto poco conosciuto e presente in poche edizioni), e che Watchmen Saga della Lion è stata praticamente uccisa 3 secondi prima di vendere tutto... anche Doomsday Clock me lo terrò incompleto per tutta la vita vero?
Poi tra qualche mese, "per farcelo avere" faranno uscire un Cartonato Omnibus Deluxe Panini Special Library Amazing Complete Edition a 250 euro vero?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Starway13 - 14 Febbraio 2020, 04:43:46
Invece a quanto pare no...dalle varie risposte che hanno dato  se doomsday clock non verrà terminato dalla lion la panini lo porterà a termine

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Raikator - 14 Febbraio 2020, 04:45:54
Invece a quanto pare no...dalle varie risposte che hanno dato  se doomsday clock non verrà terminato dalla lion la panini lo porterà a termine

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
Speriamo... me lo sono già letto in originale da un pezzo, però visto che mancano solo 4 numeri, mi piacerebbe averlo completo. Incrocio le dita
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 14 Febbraio 2020, 07:07:02
Invece a quanto pare no...dalle varie risposte che hanno dato  se doomsday clock non verrà terminato dalla lion la panini lo porterà a termine

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
Speriamo... me lo sono già letto in originale da un pezzo, però visto che mancano solo 4 numeri, mi piacerebbe averlo completo. Incrocio le dita

Anche se a domanda specifica non hanno risposto su COME lo porteranno a termine...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Starway13 - 14 Febbraio 2020, 07:12:24
Ah...ecco questo me l'ero perso...va beh io sono fiducioso che la lion lo terminerà e che in caso contrario la panini lo terminerà prima in formato spillato...

Sono troppo ottimista vero?

Inviato dal mio ONEPLUS A3003 utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 14 Febbraio 2020, 07:49:41
Tanto se fanno uscire watchmen nella DC Library ristamperanno sicuramente Doomsday Clock nello stesso formato. Per cui se Lion non lo.porterà a termine credo che lo finiscano in spillato.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 14 Febbraio 2020, 09:52:11
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 14 Febbraio 2020, 10:32:08
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 14 Febbraio 2020, 12:05:34
(e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)

Anche fosse, il grosso è ormai esaurito, essendo state edizioni limitate, non credo che Panini la quale tiene sempre sotto ristampa tutto ciò che va esaurito possa basarsi sui Limited di Lion...
Penso che più avanti quando saranno tranquilli di aver avviato la baracco ormai in modo stabile potranno approntare un piano editoriale anche per riproporre il meglio dei New 52 se vedono che c'è richiesta, ma dubito molto che possano proseguire da dove ha lasciato RW, faranno una loro edizione da zero come era DC Gold, la stessa RW morente non si è fatta scrupoli a lanciare la collana DC Gold con i Limited ancora da finire e i Library cancellati, figurati se Panini non parte dall'inizio fregandosene dei Limited di RW... Al massimo chi li ha già e se ne frega di avere edizioni miste può prendere da dove aveva lasciato i volumi che seguono di Panini ma solo quello...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: LoBoFyah - 14 Febbraio 2020, 12:30:44
Al massimo chi li ha già e se ne frega di avere edizioni miste può prendere da dove aveva lasciato i volumi che seguono di Panini ma solo quello...

ah sicuramente, non mi metto certo a ricomprare tutto
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 14 Febbraio 2020, 19:10:58
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 14 Febbraio 2020, 19:59:30
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

Non credo che funzioni così!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: kamata - 14 Febbraio 2020, 20:07:11
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

Non possono copiare le traduzioni o addirittura come mi pare di capire da quello che scrivi scannerizzare gli albi rw.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 14 Febbraio 2020, 20:10:56
Parlano e non parlano nei video promozionali, anteprima che esce il 17, non chiamano mai per nome chi li ha preceduti.

Per me i loro prodotti sono ottimi, però simpatia portami via.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 14 Febbraio 2020, 20:27:11
Anteprima non esce mai di sabato, non sarà simpatico ma è la prassi.

sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

Spero fosse un post ironico, non siamo mica in copisteria :blink:

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 14 Febbraio 2020, 20:31:22
Anteprima non esce mai di sabato, non sarà simpatico ma è la prassi.

sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

Spero fosse un post ironico, non siamo mica in copisteria :blink:



Se vai a vedere nei mesi precedenti, quando il 15 capitava di venerdì o sabato, usciva il 14. Solo se capitava di domenica, usciva il 16.

Controllato personalmente.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 14 Febbraio 2020, 20:44:14
Mi ricordavo diversamente, ma se hai controllato errore mio  :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 14 Febbraio 2020, 21:06:53
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

La RW ha proseguito anche serie in volume (brossurato), come JL o Giovani titani; ha cambiato la costina, ma ha proseguito.
Andare a recuperare gli spillati è un po' una fregatura, visto che sono usciti anni fa. Io ho scelto di comprare i volumi per specifiche ragioni, non andrò di certo a caccia di duemila spillatini che già all'epoca avevo evitato.
Panini non ha certo alcun obbligo (alla fine fanno come pare a loro e amen), sono io che esprimo un desiderio e una aspettativa. Non penso che sarei l'unica persona felice di vedere finalmente i volumi mancanti di Batman e Robin o di Justice League...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 14 Febbraio 2020, 22:25:48
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

La RW ha proseguito anche serie in volume (brossurato), come JL o Giovani titani; ha cambiato la costina, ma ha proseguito.
Andare a recuperare gli spillati è un po' una fregatura, visto che sono usciti anni fa. Io ho scelto di comprare i volumi per specifiche ragioni, non andrò di certo a caccia di duemila spillatini che già all'epoca avevo evitato.
Panini non ha certo alcun obbligo (alla fine fanno come pare a loro e amen), sono io che esprimo un desiderio e una aspettativa. Non penso che sarei l'unica persona felice di vedere finalmente i volumi mancanti di Batman e Robin o di Justice League...

Non hai capito, parlavo dell’entrante casa editrice che si lamenta di non avere le traduzioni dalla precedente. La precedente ha messo in commercio gli albi, tu, nuova casa editrice, li prendi e sfrutti quelle traduzioni per i tuoi albi, magari modificando qualche parafrasi che non ti suona.
Non è che l’italiano è prerogativa della RW lion dopotutto..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 14 Febbraio 2020, 22:28:53
Stavo pensando, ma visto che la season 2 di Green Lantern by Morrison inizia negli USA questo mese, non è che il nuovo spillato Panini parte ripubblicando la season 1? Mi sembra strano che vi possa essere quasi contemporaneità...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 14 Febbraio 2020, 22:31:29
C'è da pubblicare anche la mini di 3 numeri Blackstars che fa da ponte tra la.prima e la seconda stagione.
Credo che inizieranno con quella, se la Lion finirà la precedente...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: kamata - 14 Febbraio 2020, 22:40:55
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

La RW ha proseguito anche serie in volume (brossurato), come JL o Giovani titani; ha cambiato la costina, ma ha proseguito.
Andare a recuperare gli spillati è un po' una fregatura, visto che sono usciti anni fa. Io ho scelto di comprare i volumi per specifiche ragioni, non andrò di certo a caccia di duemila spillatini che già all'epoca avevo evitato.
Panini non ha certo alcun obbligo (alla fine fanno come pare a loro e amen), sono io che esprimo un desiderio e una aspettativa. Non penso che sarei l'unica persona felice di vedere finalmente i volumi mancanti di Batman e Robin o di Justice League...

Non hai capito, parlavo dell’entrante casa editrice che si lamenta di non avere le traduzioni dalla precedente. La precedente ha messo in commercio gli albi, tu, nuova casa editrice, li prendi e sfrutti quelle traduzioni per i tuoi albi, magari modificando qualche parafrasi che non ti suona.
Non è che l’italiano è prerogativa della RW lion dopotutto..
l'italiano non sara prerogativa di rw lion, ma i diritti sulle traduzioni sono dei legittimi detentori (dipende dal contratto tra editore e traduttore), quello che dici é illegale.

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 14 Febbraio 2020, 22:45:40
Mi sa che ci tocca aspettare le novità di anteprima sul sito panini direttamente lunedì ormai..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 14 Febbraio 2020, 22:47:20
Però sarebbe stato bello il weekend, Anteprima in mano (o su schermo) a scremare gli ordini, vedere le cover, i contenuti, sniff.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 15 Febbraio 2020, 01:10:04
Ce le facessero vedere le copertine, spesso sono top secret perchè ancora in lavorazione, sopratutto le variant.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 15 Febbraio 2020, 07:37:33
Però sarebbe stato bello il weekend, Anteprima in mano (o su schermo) a scremare gli ordini, vedere le cover, i contenuti, sniff.

Io spero che trattandosi di un'Anteprima particolare magari lo facciano uscire oggi... :rolleyes:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 15 Febbraio 2020, 07:50:07
Hanno scritto lunedì su Facebook
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 15 Febbraio 2020, 08:00:46
Hanno scritto lunedì su Facebook

 :(
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 08:25:34
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

La RW ha proseguito anche serie in volume (brossurato), come JL o Giovani titani; ha cambiato la costina, ma ha proseguito.
Andare a recuperare gli spillati è un po' una fregatura, visto che sono usciti anni fa. Io ho scelto di comprare i volumi per specifiche ragioni, non andrò di certo a caccia di duemila spillatini che già all'epoca avevo evitato.
Panini non ha certo alcun obbligo (alla fine fanno come pare a loro e amen), sono io che esprimo un desiderio e una aspettativa. Non penso che sarei l'unica persona felice di vedere finalmente i volumi mancanti di Batman e Robin o di Justice League...

Non hai capito, parlavo dell’entrante casa editrice che si lamenta di non avere le traduzioni dalla precedente. La precedente ha messo in commercio gli albi, tu, nuova casa editrice, li prendi e sfrutti quelle traduzioni per i tuoi albi, magari modificando qualche parafrasi che non ti suona.
Non è che l’italiano è prerogativa della RW lion dopotutto..
l'italiano non sara prerogativa di rw lion, ma i diritti sulle traduzioni sono dei legittimi detentori (dipende dal contratto tra editore e traduttore), quello che dici é illegale.

Inviato dal mio GT-I9505 utilizzando Tapatalk

Fammi capire, se io traduco the pen is on the table passo dei guai perchè già stato tradotto? :hmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 15 Febbraio 2020, 09:06:28
Passi dei guai se pubblichi la stessa opera con la stessa traduzione

Il ruolo di traduttore è un lavoro e le traduzioni hanno praticamente il copyright
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: hyuma - 15 Febbraio 2020, 09:45:44
Anteprima 342 deve ancora uscire?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Febbraio 2020, 09:57:10
Ma tanto il new52 non serve per comprendere il rebirh (ad esclusione di jl ma nemmeno tanto)

Tralaltro sono lamentele infondate: non possono annunciare mica 300 volumi in una botta! Poi vi lamentereste che non ci sono soldi. Hanno detto che ora partono col rebirth cosi vecchi e muovi lettori sono a posto. Poi si passa al recupero del new 52

È che mi aspettavo una continuità con le edizioni Lion, così come Lion ha fatto con Planeta, tutto qui.
La Planeta è morta poco prima di arrivare a Flashpoint, ma la Lion non è che ha saltato tutto ed ha cominciato da Flashpoint, anche se avrebbe facilmente potuto: ha proseguito le varie serie per quei 2-3 numeri e poi ha pubblicato Flashpoint e i new52.
Qua si parla di stampare 2-3 volumi (per un tot di serie) contenenti materiale già pubblicato in spillato, quindi dal punto di vista del lavoro concreto c'è veramente poco da fare. Tra l'altro bastava un "li recupereremo con calma, ma non subito" o un "prendiamo le ordinazioni e stampiamo giusto quella quantità + il 5%", sarei stato più felice di un "no, so' cazzi vostra".

RW ha proseguito gli spillati delle serie già in corso da Planeta da dove Planeta si era fermata.
Panini farà altrettanto.
A livello di volumi vero che si tratta di materiale già pubblicato in spillato... ma da RW che non credo abbia il dovere di dare il suo materiale a Panini che quindi dovrebbe riprendere il materiale americano, ritradurlo, riletterarlo perché non hanno il materiale già lavorato da RW.
RW ha proseguito poche serie in volumi lasciati in sospeso da Planeta (Sandman e poco altro), mentre secondo te Panini dovrebbe mettere mano a tutto il parco titoli degli ultimi 5 anni e ripubblicarlo in fretta perché RW non è stata in grado di farlo. In ogni caso hanno già commentato su facebook dicendo che non è nei loro piani iniziali dove vorranno con gli spillati cercare di rimettersi in pari ed avere a catalogo alcune tra le migliori serie DC (e fidati tolta la JL di Johns le parti belle delle serie New 52 sono già state ristampate)
sta cosa del “materiale” mancante non l’ho mai capita. Cioè, ti compri lo spillato e lo copi paro paro, dove sta il problema

La RW ha proseguito anche serie in volume (brossurato), come JL o Giovani titani; ha cambiato la costina, ma ha proseguito.
Andare a recuperare gli spillati è un po' una fregatura, visto che sono usciti anni fa. Io ho scelto di comprare i volumi per specifiche ragioni, non andrò di certo a caccia di duemila spillatini che già all'epoca avevo evitato.
Panini non ha certo alcun obbligo (alla fine fanno come pare a loro e amen), sono io che esprimo un desiderio e una aspettativa. Non penso che sarei l'unica persona felice di vedere finalmente i volumi mancanti di Batman e Robin o di Justice League...

Cosa che comunque immagino faranno, prima o poi. Immagino che ripartiranno da 1 per avere un po' di pubblico e che non gli converebbe al momento, vista la macellazione che ha fatto la RW.
L'unica speranza è che le costine proseguano il blu navy per fare continuità.

Domanda, visyo che riprenderanno da dove si sono fermati i leoni, ci sono chance che la Panini ristampi i primi volumi stampati da RW del Rebirth di Super e Bats o devo alzare il culo adesso?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 15 Febbraio 2020, 10:02:29
Alzalo adesso, che la consistency è n'attimo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Febbraio 2020, 11:35:40
Alzalo adesso, che la consistency è n'attimo.

Sei una persona orribile :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 15 Febbraio 2020, 11:44:43
L'anteprima Lunedì...Non voglio difendere Lion, ma a me sembra che vogliano buttarli in caciara ancora di più
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 15 Febbraio 2020, 12:20:30
Anteprima 342 deve ancora uscire?

Dal mio fumettaro era in consegna ieri, ma i corrieri non l'hanno caricata sul camion  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 13:05:18
Passi dei guai se pubblichi la stessa opera con la stessa traduzione

Il ruolo di traduttore è un lavoro e le traduzioni hanno praticamente il copyright
Esatto, bisogna comprare i diritti per riusare una vecchia traduzione.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Febbraio 2020, 13:41:01
Passi dei guai se pubblichi la stessa opera con la stessa traduzione

Il ruolo di traduttore è un lavoro e le traduzioni hanno praticamente il copyright
Esatto, bisogna comprare i diritti per riusare una vecchia traduzione.


Per esempio, mi ricordo che la Magic lavorava a stretto contatto con Warren Ellis (mi pare) e le traduzioni erano praticamente approvate dall'autore stesso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 14:00:28
Non vedo cosa c'entri.

Panini può benissimo riutilizzare le vecchie traduzioni, ma deve riconoscere il copyright e pagare le quote ai relativi traduttori. Si saranno fatti due conti (non so come funzioni) e avranno deciso che conviene più farle ex novo, fosse anche solo per una questione d'immagine (soppiantiamo il vecchio editore, e ci presentiamo sotto una veste del tutto inedita).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 14:32:24
Passi dei guai se pubblichi la stessa opera con la stessa traduzione

Il ruolo di traduttore è un lavoro e le traduzioni hanno praticamente il copyright

Ma se la traduzione è quella, che devo fare mi devo inventare qualcos’altro apposta?
Ma su, ripeto, son stupidaggini all’italiana. Hai un testo, lo riutilizzi ( e lo rimaneggi dive è necessario) e bona così.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 14:37:24
La normativa ovviamente non si applica solo al fumetto (a chi interessa?), ma alle traduzioni in generale.
Un esempio come la recente traduzione del Signore degli Anelli dimostra quanto possa variare la sensibilità da traduttore a traduttore.

Non buttiamola in caciara, su...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 15 Febbraio 2020, 14:39:23
Passi dei guai se pubblichi la stessa opera con la stessa traduzione

Il ruolo di traduttore è un lavoro e le traduzioni hanno praticamente il copyright

Ma se la traduzione è quella, che devo fare mi devo inventare qualcos’altro apposta?
Ma su, ripeto, son stupidaggini all’italiana. Hai un testo, lo riutilizzi ( e lo rimaneggi dive è necessario) e bona così.
non è così semplice come possa sembrare. tradurre non significa prendere la parola inglese e metterci quella italiana. prima bisogna capire il significato e trovare la parola più corretta a quel senso della frase. successivamente c'è una fase di adattamento ed eventualmente un lavoro di re-invenzione del senso della frase nel caso ci siano giochi di parole o detti/frasi fatte che non esistono nel nostro paese.

non dare le cose per scontato


talaltro se devo rimaneggiare la traduzione, faccio prima a ritradurre
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 15 Febbraio 2020, 15:20:01
A sostegno di quello che dice Numero, si parla sempre di adattatamenti e mai di mere traduzioni parola per parola, quindi non è semplice prendere un testo già in italiano e fare la furbata di cambiargli solo qualche parola.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 15 Febbraio 2020, 15:30:13
Sì, confermo anche io che le "traduzioni" possono essere soggette a copyright. Se poi appartengano all'editore o alla persona stessa o al licenziatario dipene dai contratti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 15 Febbraio 2020, 15:35:07
Sì, confermo anche io che le "traduzioni" possono essere soggette a copyright. Se poi appartengano all'editore o alla persona stessa o al licenziatario dipene dai contratti
dovrebbero appartenere a delle agenzie esterne (che offrono il servizio traduzione) agli editori. poi magari panini avrà traduttori interni, chi lo sa
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 15 Febbraio 2020, 15:50:36
Panini ha da anni un gruppo di traduttori interni, quello che si sta occupando del grosso del materiale DC tra l'altro era presente nei video di questi giorni.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 16:21:51
Nessuna furbata, è puro è semplice buonsenso.
Poi ci credo che i costi lievitano fino alla morte (del fumetto), se bisogna passare alla cassa per ogni stupidaggine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 15 Febbraio 2020, 16:25:52
Ma perfino nelle nuove edizioni manga non si limitano a scansionare le pagine, ma ritraducono, adattano e modificano spazi e font ogni volta. Guardate ad esempio le varie edizioni di Dragon Ball, ci sono sempre delle differenze e degli adattamenti diversi, quindi figuriamoci se si mettono a fotocopiare il lavoro di un altro editore addirittura.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 16:29:21
Addirittura..
Giá, che gli frega a loro, il costo lo caricano sull’utente finale, il quale poi è ben contento di pagare 5 euro per leggere due storie.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Febbraio 2020, 16:33:45
Non vedo cosa c'entri.

Panini può benissimo riutilizzare le vecchie traduzioni, ma deve riconoscere il copyright e pagare le quote ai relativi traduttori. Si saranno fatti due conti (non so come funzioni) e avranno deciso che conviene più farle ex novo, fosse anche solo per una questione d'immagine (soppiantiamo il vecchio editore, e ci presentiamo sotto una veste del tutto inedita).

Ma hai sempre le palle girate tu?

Era un esempio per dire, che per quanto potessero essere fedeli le traduzioni magic, ci possono essere comunque varianti e cambi possibili senza fare il copia incolla.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 16:37:26
Nessuna furbata, è puro è semplice buonsenso.
Poi ci credo che i costi lievitano fino alla morte (del fumetto), se bisogna passare alla cassa per ogni stupidaggine.

Continui a buttarla sul qualunquismo. Non sono loro che hanno deciso così, è la legge che regola queste cose.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 15 Febbraio 2020, 16:37:42
Addirittura..
Giá, che gli frega a loro, il costo lo caricano sull’utente finale, il quale poi è ben contento di pagare 5 euro per leggere due storie.

Ma perfino nelle nuove edizioni manga non si limitano a scansionare le pagine, ma ritraducono, adattano e modificano spazi e font ogni volta. Guardate ad esempio le varie edizioni di Dragon Ball, ci sono sempre delle differenze e degli adattamenti diversi, quindi figuriamoci se si mettono a fotocopiare il lavoro di un altro editore addirittura.

Ma secondo voi c'è qualcuno che veramente scansiona le pagine ^^"? Non è esattamente così che funziona. E sicuramente non sui prodotti nuovi. Senza contare che, come dicevamo prima, le traduzioni appartengono solitamente agli autori delle traduzioni stesse(o eventuali società), quindi se quella persona non è più nelle loro scuderie, devono per forza rifarla (vedasi ISDA) Prendendo Star, visto che l'avete tirata in ballo, le nuovi traduzioni di DB vanno a correggere degli errori e delle imperfezioni che ci protavamo dietro dalla prima serie di sottilette. Non è che non ritarducendo i costi sarebbero abbattuti, eh.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 16:41:13
A proposito di costi: sapete quanto incide il lavoro di traduzione e di editing sul prezzo finale?
Non tutti gli editori forniscono i dati, ma molti sì.

Eris Edizioni, per esempio.
Il 2%.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 16:42:41
Nessuna furbata, è puro è semplice buonsenso.
Poi ci credo che i costi lievitano fino alla morte (del fumetto), se bisogna passare alla cassa per ogni stupidaggine.

Continui a buttarla sul qualunquismo. Non sono loro che hanno deciso così, è la legge che regola queste cose.

Loro non decidono mai niente, tranne quando c’è da buttarla in quel posto. In quel caso scatta il decisionismo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Febbraio 2020, 16:44:38
(https://www.whaleoil.net.nz/wp-content/uploads/2018/08/maxresdefault-4-630x354.jpg)

 :)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 15 Febbraio 2020, 16:45:26
Ma secondo voi c'è qualcuno che veramente scansiona le pagine ^^"? Non è esattamente così che funziona. E sicuramente non sui prodotti nuovi. Senza contare che, come dicevamo prima, le traduzioni appartengono solitamente agli autori delle traduzioni stesse(o eventuali società), quindi se quella persona non è più nelle loro scuderie, devono per forza rifarla (vedasi ISDA) Prendendo Star, visto che l'avete tirata in ballo, le nuovi traduzioni di DB vanno a correggere degli errori e delle imperfezioni che ci protavamo dietro dalla prima serie di sottilette. Non è che non ritarducendo i costi sarebbero abbattuti, eh.

Conservano le digitalizzazioni originali credo, lavorando poi sui balloon, poi non so come avvenivano le cose prima dell'arrivo di Internet. Se non ricordo male pure le onomatopee talvolta cambiano.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 16:46:43
A proposito di costi: sapete quanto incide il lavoro di traduzione e di editing sul prezzo finale?
Non tutti gli editori forniscono i dati, ma molti sì.

Eris Edizioni, per esempio.
Il 2%.

Io anni fa conoscevo traduttori amatoriali che lavoravano per case editrici abbastanza note, i quali venivano retribuiti con tozzi di pane e abbondanti bicchieri di acqua di rubinetto.  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 16:49:07
(https://www.whaleoil.net.nz/wp-content/uploads/2018/08/maxresdefault-4-630x354.jpg)

 :)

Non cogli il punto. The pen is on the table è sempre la penna è sul tavolo, che lo traduca io o te.

 ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: gala81 - 15 Febbraio 2020, 16:55:53
Metti cento traduttori a tradurre lo stesso testo e otterrai cento versioni differenti.
Parlo per esperienza personale.
E sì, nella gestione delle traduzioni vale la legge del diritto d'autore, il che rende la questione un ginepraio che va sbrogliato di volta in volta. Si può discutere sulla bontà o meno della legge, ma la legge è legge.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 15 Febbraio 2020, 16:57:31
(https://img18.dmty.pl/uploads/201203/1333221121_by_MichaelForever_inner.gif)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 15 Febbraio 2020, 17:03:45

Conservano le digitalizzazioni originali credo, lavorando poi sui balloon, poi non so come avvenivano le cose prima dell'arrivo di Internet. Se non ricordo male pure le onomatopee talvolta cambiano.

Le onomatopee, se cambiano, è in base a come decidono di trattarle. Ultimamente le lasciano sempre e mettono una piccola traduzione di fianco. E' anche il modo migliore di fare, imho.



Non cogli il punto. The pen is on the table è sempre la penna è sul tavolo, che lo traduca io o te.

 ;)

Questo è qualunquismo. Anche perché io potrei tranquillamente tradurla come "la penna è sopra il tavolo" ed è già diverso. Il concetto però è lo stesso. Senza contare che hai preso una frase eccessivamente semplice. In Slam Dunk, giusto per dirne una, il protagonista in un'edizione è definito "genio" nell'altro "talento naturale". La resa è differente, ma in giapponese il carattere è lo stesso. E questo per prendere la prima cosa che mi ha sorpreso ultimamente.
E senza tener conto che non basta semplicemente ristampare un fumetto ( o chi per esso). Devi attenerti a ciò che ti dice il licenziatore e all'edizione che tratti. In sostanza, a meno che tu non stia parlando di una ristampa, ogni serie/volume è a sé stante, senza legami con quanto successo in passato.


Metti cento traduttori a tradurre lo stesso testo e otterrai cento versioni differenti.
Parlo per esperienza personale.
E sì, nella gestione delle traduzioni vale la legge del diritto d'autore, il che rende la questione un ginepraio che va sbrogliato di volta in volta. Si può discutere sulla bontà o meno della legge, ma la legge è legge.

Ecco.


Io anni fa conoscevo traduttori amatoriali che lavoravano per case editrici abbastanza note, i quali venivano retribuiti con tozzi di pane e abbondanti bicchieri di acqua di rubinetto.  :lol:

Li pagano ancora così, non preoccuparti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: anarky - 15 Febbraio 2020, 17:25:30
In ogni caso, una traduzione precedente aiuta il nuovo traduttore. Si può sempre cambiare, ma c'è una base da cui partire. Credo, almeno, non faccio il traduttore.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 15 Febbraio 2020, 17:35:56
Siamo tutti d'accordo che Batman è sempre Uomo Pipistrello  e non uno che applaude in continuazione?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 15 Febbraio 2020, 18:38:15
Siamo tutti d'accordo che Batman è sempre Uomo Pipistrello  e non uno che applaude in continuazione?

Potrebbe comunque essere l'Uomo mazza.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 15 Febbraio 2020, 18:43:28
E allò avete ragione, si deve ritradurre tutto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 15 Febbraio 2020, 19:47:28
(https://img18.dmty.pl/uploads/201203/1333221121_by_MichaelForever_inner.gif)

M'hai fatto morire! Ti stimo! :asd: :clap:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 20:14:54
Questo è qualunquismo.

E questa è boria.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Febbraio 2020, 21:02:05
(https://www.whaleoil.net.nz/wp-content/uploads/2018/08/maxresdefault-4-630x354.jpg)

 :)

Non cogli il punto. The pen is on the table è sempre la penna è sul tavolo, che lo traduca io o te.

 ;)

-la penna è sopra il tavolo
-il pennino è sulla cattedra
-la stilografica è sul banco
-la bic è sulla tavola

e via andante.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 15 Febbraio 2020, 21:29:20
Sinceramente anche leggendo i post precedenti non ho ben capito da cosa è nato il discorso, la panini si è lamentata del fatto che la Lion non gli ha passato le traduzioni?

Il discorso in ogni caso è molto semplice, che il significato di batman o "the pen is on the table" sia uguale per tutti è indubbio, così come lo è il fatto che tradurre un libro, un fumetto o i dialoghi di un film è un qualcosa di molto più complesso che tradurre il significato di una singola parola. I fatti, non le opinioni, dicono che se tu dai un testo anche solo a due traduttori diversi, ci saranno sempre differenze e sfumature nel prodotto finale che sono frutto dell'individualità di chi ha fatto il lavoro. Tutto questo (giustamente) è protetto dalle norme vigenti sul copyright, se proprio si vogliono usare traduzioni già esistenti si devono pagare i diritti agli aventi diritto, cosa che come ipotizzava Solomon quasi sempre costa molto di più che rifare tutto il lavoro da capo. Ci sono poi altre questioni, come il fatto che spendere per spendere, meglio pagare i propri dipendenti o collaboratori che altra gente, oppure il fatto che un editore spesso vuole che le sue opere abbiano lo stesso registro, in questo caso battute a parte si potrebbe parlare di consistency per davvero. Spesso e volentieri le cose non sono poi così semplici come sembrano dall'esterno  ;)


Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 15 Febbraio 2020, 21:34:01
Questo è qualunquismo.

E questa è boria.
Il messaggio qui sopra spiega chiaramente quale sia il problema e fa una summa del discorso. La mia è solo esperienza personale, nessuna boria. Mi dispiace che sia passato un messaggio errato

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 15 Febbraio 2020, 21:41:20
Sinceramente anche leggendo i post precedenti non ho ben capito da cosa è nato il discorso, la panini si è lamentata del fatto che la Lion non gli ha passato le traduzioni?

Il discorso in ogni caso è molto semplice, che il significato di batman o "the pen is on the table" sia uguale per tutti è indubbio, così come lo è il fatto che tradurre un libro, un fumetto o i dialoghi di un film è un qualcosa di molto più complesso che tradurre il significato di una singola parola. I fatti, non le opinioni, dicono che se tu dai un testo anche solo a due traduttori diversi, ci saranno sempre differenze e sfumature nel prodotto finale che sono frutto dell'individualità di chi ha fatto il lavoro. Tutto questo (giustamente) è protetto dalle norme vigenti sul copyright, se proprio si vogliono usare traduzioni già esistenti si devono pagare i diritti agli aventi diritto, cosa che come ipotizzava Solomon quasi sempre costa molto di più che rifare tutto il lavoro da capo. Ci sono poi altre questioni, come il fatto che spendere per spendere, meglio pagare i propri dipendenti o collaboratori che altra gente, oppure il fatto che un editore spesso vuole che le sue opere abbiano lo stesso registro, in questo caso battute a parte si potrebbe parlare di consistency per davvero. Spesso e volentieri le cose non sono poi così semplici come sembrano dall'esterno  ;)
La panini non ha detto questo.

Il problema era posto da alcuni utenti che dicevano che se la panini si facesse passare le traduzioni, potrebbe ripubblicare il new 52 più in fretta

Però così facendo, come ho scritto qui o nell'altro topic, si avrebbe troppo materiale da comprare e ci si lamentereste della troppa spesa

Al momento, la scelta di andare avanti col rebirth e di ristampare in volume le storie precedenti, è sensata per i vecchi( continui con gli spillati) e i nuovi lettori ( continui o inizio dai volumi)

Tralaltro non hanno detto che Non faranno mai il new 52, diversamente da come molti hanno percepito ma che non è previsto nell'imminente
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 15 Febbraio 2020, 21:43:41
A me basta che nella run di King non mi tolgono l'adattamento di quei ''IO SONO BATMAN'', poi le penne possono metterle pure sulla sedia :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 15 Febbraio 2020, 21:45:41
A me basta che nella run di King non mi tolgono l'adattamento di quei ''IO SONO BATMAN'', poi le penne possono metterle pure sulla sedia :lolle:

Il nuovo motto delle Lanterne Verdi by Panini fa già schifo rispetto a quello passato, ma per Io Sono Batman, penso si possa rimanere ottimisti :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 15 Febbraio 2020, 21:51:39
A me basta che nella run di King non mi tolgono l'adattamento di quei ''IO SONO BATMAN'', poi le penne possono metterle pure sulla sedia :lolle:

Chi lo sa, ogni traduzione è diversa, con quello che pagano potrebbero persino mettertelo come “uomo pipistrello” :quoto:

Sono sarcastico, eppure visto quello che han combinato col motto delle lanterne... :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 15 Febbraio 2020, 22:57:57
Avete finito di parlare del NULLA?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: squallSFU - 16 Febbraio 2020, 09:37:43
Ciao ragazzi,
secondo voi quante speranze ci sono che mantengano almeno un minimo di uniformità con i volumi RW? Mi riferisco soprattutto ai cartonati Rinascita.  :ahsisi:  Mi mancano gli ultimi usciti e non so che fare, se prenderli prima che si esauriscano o aspettare fino ad aprile e poi decidere.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 16 Febbraio 2020, 10:03:26
0
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 16 Febbraio 2020, 10:04:45
Intendi uniformità a livello di formato e costine? Da quello che hanno detto nei video, punteranno molto su un outfit nuovo per i volumi. Per cui potrebbero essere in discontinuità... Ma potrebbe anche essere che facciano eccezione sulle serie che proseguono dalla Lion e mantengano lo stesso look... Anche per invogliare a proseguire. Continuare la serie stravolgendo tutto terrebbe lontani molti... Difficile dirlo adesso
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 16 Febbraio 2020, 10:26:11
 ^_^ Anche secondo me i New 52 arriveranno ma ci vuole un attimo di pazienza, fare una collana su di essi con magari uno o due volumi al mese non è roba da poco ne per loro ne per noi, non hanno voluto mettere troppa carne al fuoco ma già solo fare le serie importanti che sono una decina è un bel piano editoriale...
Con il discorso Rebirth e grafica dei volumi in generale io penso non possa esserci una differenza tanto netta perchè il riferimento sia per Lion che per loro era e resta il volume Americano, quindi la grafica penso rimarrà comunque simile anche nelle costine ecc ma io lo stesso voglio uniformità di edizione e sono contento di essermi rivenduto già a suo tempo i brossurati Rebirth, ora aspetto prima i New 52 e continuerò con Rebirth solo a seguito, tanto nel mentre verranno ristampati anche i primi...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 16 Febbraio 2020, 10:27:28
Secondo me è facile ipotizzare che panini se ne strafreghi del ‘precedente editore’
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 16 Febbraio 2020, 10:32:24
Onestamente se li proseguono sarò strafelice. Indipendentemente dalla cosina.
Per quello sono disposto a soprassedere
Mi interessa il formato (hc) e il contenuto
L estetica poco mi Importa arrivati a questo punto

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 16 Febbraio 2020, 10:33:21
^_^ Anche secondo me i New 52 arriveranno ma ci vuole un attimo di pazienza, fare una collana su di essi con magari uno o due volumi al mese non è roba da poco ne per loro ne per noi, non hanno voluto mettere troppa carne al fuoco ma già solo fare le serie importanti che sono una decina è un bel piano editoriale...
Con il discorso Rebirth e grafica dei volumi in generale io penso non possa esserci una differenza tanto netta perchè il riferimento sia per Lion che per loro era e resta il volume Americano, quindi la grafica penso rimarrà comunque simile anche nelle costine ecc ma io lo stesso voglio uniformità di edizione e sono contento di essermi rivenduto già a suo tempo i brossurati Rebirth, ora aspetto prima i New 52 e continuerò con Rebirth solo a seguito, tanto nel mentre verranno ristampati anche i primi...

Secondo me del new 52 faranno qualche volume o Omnibus solo dei cicli più importanti.. non mi aspetto dei volumi come quelli del Marvel Collection..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 16 Febbraio 2020, 10:35:49
Onestamente se li proseguono sarò strafelice. Indipendentemente dalla cosina.
Per quello sono disposto a soprassedere
Mi interessa il formato (hc) e il contenuto
L estetica poco mi Importa arrivati a questo punto

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Ma si anche perché la stessa dc non riesce a farli uguali i suoi volumi figuriamoci la panini..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 16 Febbraio 2020, 10:35:58
Comunque se l’inizio è questo prepariamoci ad essere sommersi da omnibus e ristampe dc. Di materiale papabile ce n’è veramente tantissimo  :hug:
Finalmente rivedremo crisi infinita, mi auguro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: toky91 - 16 Febbraio 2020, 10:39:10
Fortuna che con preacher ho finito con la Lion.
I Deluxe di Sandman invece continueranno o ristampano di nuovo tutto?  :hmm: perché mi ritroverò edizioni diverse e le pagine...un casino
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Febbraio 2020, 10:47:43
il cambiamento panini secondo me sarà minimale

le dimensioni dei volumi sono standard. la grafica potrebbe benissimo essere uguale a quella usa così come ha fatto la lion cosi come fa la panni coi marvel collection

le differenze sostanziali potrebbero essere 2:
- dorso non rotondo ma squadrato
- cover softtouch e non liscia
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Akhir - 16 Febbraio 2020, 10:54:35
^_^ Anche secondo me i New 52 arriveranno ma ci vuole un attimo di pazienza, fare una collana su di essi con magari uno o due volumi al mese non è roba da poco ne per loro ne per noi, non hanno voluto mettere troppa carne al fuoco ma già solo fare le serie importanti che sono una decina è un bel piano editoriale...
Con il discorso Rebirth e grafica dei volumi in generale io penso non possa esserci una differenza tanto netta perchè il riferimento sia per Lion che per loro era e resta il volume Americano, quindi la grafica penso rimarrà comunque simile anche nelle costine ecc ma io lo stesso voglio uniformità di edizione e sono contento di essermi rivenduto già a suo tempo i brossurati Rebirth, ora aspetto prima i New 52 e continuerò con Rebirth solo a seguito, tanto nel mentre verranno ristampati anche i primi...

Secondo me del new 52 faranno qualche volume o Omnibus solo dei cicli più importanti.. non mi aspetto dei volumi come quelli del Marvel Collection..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Anche per me sarà così, tenderei ad escludere una riproposizione sistematica come potevano essere i Limited Lion
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 16 Febbraio 2020, 12:38:10
il cambiamento panini secondo me sarà minimale

le dimensioni dei volumi sono standard. la grafica potrebbe benissimo essere uguale a quella usa così come ha fatto la lion cosi come fa la panni coi marvel collection

le differenze sostanziali potrebbero essere 2:
- dorso non rotondo ma squadrato
- cover softtouch e non liscia
E già così sarebbe una conquista :asd:

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 16 Febbraio 2020, 12:46:12
Secondo me del new 52 faranno qualche volume o Omnibus solo dei cicli più importanti.. non mi aspetto dei volumi come quelli del Marvel Collection..

 :mmm: Secondo me una via di mezzo tra le due cose, tipo i Super-Sized o gli stessi volumi Gold che la Lion aveva iniziato a fare... Con diversi arc non solo uno ma nemmeno una gestione intera in un colpo solo...

Comunque se l’inizio è questo prepariamoci ad essere sommersi da omnibus e ristampe dc. Di materiale papabile ce n’è veramente tantissimo

 ^_^ Esatto, se il buon giorno si vede dal mattino non mi pare di capire che saranno avari di volumi, credo che i New 52 saranno papabilissimi assieme a molto altro, non pare affatto che si faranno pregare per sfornare volumi di ogni tipo... :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Febbraio 2020, 13:26:09
È molto probabile vedere dei super sized o dei deluxe

Panini spagna sta ristampando il marvel now nel formato deluxe con 13/15 capitoli a volume
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 16 Febbraio 2020, 13:56:48
Ciao ragazzi,
secondo voi quante speranze ci sono che mantengano almeno un minimo di uniformità con i volumi RW? Mi riferisco soprattutto ai cartonati Rinascita.  :ahsisi:  Mi mancano gli ultimi usciti e non so che fare, se prenderli prima che si esauriscano o aspettare fino ad aprile e poi decidere.

utopia :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 16 Febbraio 2020, 14:15:45
- cover softtouch e non liscia

L'odio verso i soft touch

L'ODIO!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Febbraio 2020, 14:44:28
Il soft touch fa proprio schifo, a me piacciono di più le cover lucide come quelli DC in lingua originale, che erano simili ai TP Star di Low.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 16 Febbraio 2020, 14:58:04
- cover softtouch e non liscia

L'odio verso i soft touch

L'ODIO!

Perché? :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 16 Febbraio 2020, 15:15:09
Perché? :lol:

Fa strani aloni, ditate oliose, pare che ci hanno lascito un preservativo sgocciolante sopra.
Le cover lisce anche al tatto mi piacciono di più, tipo i volumi planeta.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Febbraio 2020, 15:28:18
Quelle lisce con i personaggi lucidi sono il top stile grandi saghe o i nuovi Deluxe (ultimates)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 16 Febbraio 2020, 15:38:53
Perché? :lol:

Fa strani aloni, ditate oliose, pare che ci hanno lascito un preservativo sgocciolante sopra.
Le cover lisce anche al tatto mi piacciono di più, tipo i volumi planeta.

Ah allora non sono le mie dita il problema!
Ogni volta è una pulizia continua dopo aver posato il fumetto..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 16 Febbraio 2020, 15:56:24
Perché? :lol:

Fa strani aloni, ditate oliose, pare che ci hanno lascito un preservativo sgocciolante sopra.
Le cover lisce anche al tatto mi piacciono di più, tipo i volumi planeta.

Ah allora non sono le mie dita il problema!
Ogni volta è una pulizia continua dopo aver posato il fumetto..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Ma perché voi leggete senza indossare dei guanti? :lol:

Comunque a me non fanno impazzire ma non mi hanno mai dato particolari problemi,boh...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 16 Febbraio 2020, 16:36:24
È molto probabile vedere dei super sized o dei deluxe

Panini spagna sta ristampando il marvel now nel formato deluxe con 13/15 capitoli a volume


 :up: Esatto è proprio quello che intendevo in riferimento ai New 52, è um formato che mi va più che bene e in certi casi più arc assieme rende anche meglio a livello di storia, ad esempio Batman Corte dei Gufi & Città dei Gufi o Justice League La Rete & Trinity War...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Febbraio 2020, 17:38:59
Ciao ragazzi,
secondo voi quante speranze ci sono che mantengano almeno un minimo di uniformità con i volumi RW? Mi riferisco soprattutto ai cartonati Rinascita.  :ahsisi:  Mi mancano gli ultimi usciti e non so che fare, se prenderli prima che si esauriscano o aspettare fino ad aprile e poi decidere.

utopia :sisi:

Ma se vogliono proseguire la ristampa dei volumi Rebith, che senso avrebbe cambiare grafica?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 16 Febbraio 2020, 18:44:41
Ciao ragazzi,
secondo voi quante speranze ci sono che mantengano almeno un minimo di uniformità con i volumi RW? Mi riferisco soprattutto ai cartonati Rinascita.  :ahsisi:  Mi mancano gli ultimi usciti e non so che fare, se prenderli prima che si esauriscano o aspettare fino ad aprile e poi decidere.

utopia :sisi:

Ma se vogliono proseguire la ristampa dei volumi Rebith, che senso avrebbe cambiare grafica?
Per dare la propria impronta. Non lo dico per trolling XD

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Febbraio 2020, 19:36:11
Ciao ragazzi,
secondo voi quante speranze ci sono che mantengano almeno un minimo di uniformità con i volumi RW? Mi riferisco soprattutto ai cartonati Rinascita.  :ahsisi:  Mi mancano gli ultimi usciti e non so che fare, se prenderli prima che si esauriscano o aspettare fino ad aprile e poi decidere.

utopia :sisi:

Ma se vogliono proseguire la ristampa dei volumi Rebith, che senso avrebbe cambiare grafica?
Per dare la propria impronta. Non lo dico per trolling XD

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Ma (spero) che mettano solo il logo Panini e via, rischierebbero di perdere potenziali clienti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Febbraio 2020, 20:01:24
I volumi Rebirth hanno cambiato grafica esterna pure in lingua originale o sbaglio?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 16 Febbraio 2020, 20:10:04
I volumi Rebirth hanno cambiato grafica esterna pure in lingua originale o sbaglio?

Nelle costine più di una volta!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Febbraio 2020, 20:27:12
Tipo? Dalla cornice azzurra/bianca cosa è successo?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 16 Febbraio 2020, 20:55:03
Prima hanno cambiato il logo azzurro, poi sono diventate nere per tutte le serie, tra l'altro senza numero sulla costina.

(https://i.ibb.co/gDJQN83/IMG-20200216-205602.jpg)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 16 Febbraio 2020, 21:07:05
Incredibile  :ph34r:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 16 Febbraio 2020, 21:15:48
Manco RW ha fatto così pietà :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Febbraio 2020, 21:18:35
Manco RW ha fatto così pietà :asd:

La costina è il tuo incubo, spero che qua facciano uguale  :burnes:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 16 Febbraio 2020, 21:30:21
Questa cosa avrà fatto rosicare milioni di Americani  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 16 Febbraio 2020, 21:32:04
anche molti stranieri fidati  <_<
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 16 Febbraio 2020, 21:39:38
Muoio

(https://i.imgur.com/ZBzZiwa.jpg)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Febbraio 2020, 21:53:36
No quello ricco richiedeva i monografici, le variant e i cartonati, perchè se sono volumi mica basta, devono essere cartonati eh :lol:
Abbiamo il mercato imbarazzante che ci meritiamo. All'italiano medio piace tanto essere quel rottweiler :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 16 Febbraio 2020, 22:41:07
Muoio

(https://i.imgur.com/ZBzZiwa.jpg)

 :stralol: :stralol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Febbraio 2020, 22:47:03
Prima hanno cambiato il logo azzurro, poi sono diventate nere per tutte le serie, tra l'altro senza numero sulla costina.

(https://i.ibb.co/gDJQN83/IMG-20200216-205602.jpg)

Lol
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 17 Febbraio 2020, 01:44:15
Prima hanno cambiato il logo azzurro, poi sono diventate nere per tutte le serie, tra l'altro senza numero sulla costina.

(https://i.ibb.co/gDJQN83/IMG-20200216-205602.jpg)

Lol

..ma che bel..minestrone.. :sisi: :tsk:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 17 Febbraio 2020, 02:42:42
Che dramma :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 17 Febbraio 2020, 11:35:05
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 17 Febbraio 2020, 11:54:08
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".

Si ma fammi capire, se compri 30 numeri bianchi di naruto e poi senza motivo diventano neri e senza numero tu sei contento? L'ossessività è un'altra cosa, qui parliamo di cose obiettivamente brutte da fare, proprio come metodo di lavoro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: hyuma - 17 Febbraio 2020, 12:01:47
(https://i.paste.pics/b4fc74a156e67d065455479a5e978a3d.png)

Dentro lanterna verde Alfa, c'è Flash? :huh:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 17 Febbraio 2020, 12:03:52
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".

Si ma fammi capire, se compri 30 numeri bianchi di naruto e poi senza motivo diventano neri e senza numero tu sei contento? L'ossessività è un'altra cosa, qui parliamo di cose obiettivamente brutte da fare, proprio come metodo di lavoro.

 :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 17 Febbraio 2020, 12:08:49
La cosa divertente è che riesco a fare io, che non ho mai studiato, delle grafiche coerenti per i miei volumi autoprodotti, e non ci riescono loro, che sono dei professionisti.
È semplice sciatteria, su.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 17 Febbraio 2020, 12:58:58
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".

Si ma fammi capire, se compri 30 numeri bianchi di naruto e poi senza motivo diventano neri e senza numero tu sei contento? L'ossessività è un'altra cosa, qui parliamo di cose obiettivamente brutte da fare, proprio come metodo di lavoro.

sì, su naruto fu fatta una castroneria  :tsk:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 17 Febbraio 2020, 17:05:03
Tra l'altro sta roba la DC l'ha fatta pure sui TP dei New 52, cambiando completamente costina negli ultimi :sick:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 17 Febbraio 2020, 18:18:30
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".

Si ma fammi capire, se compri 30 numeri bianchi di naruto e poi senza motivo diventano neri e senza numero tu sei contento? L'ossessività è un'altra cosa, qui parliamo di cose obiettivamente brutte da fare, proprio come metodo di lavoro.

In questo caso è proprio madornale, ma noi ci lamenteremmo anche se i volumi fossero 2 mm più alti  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 17 Febbraio 2020, 21:48:40
In un mercato in cui, chiaramente, il pubblico ha dei problemi di manie ossessive ed è ultra-conservatore, cambiare le costine a serie in corso è tra le peggiori mosse che si possano fare, subito dopo dire "niente più brossurati, solo cartonati" e "niente più volumi, solo spillati".

Si ma fammi capire, se compri 30 numeri bianchi di naruto e poi senza motivo diventano neri e senza numero tu sei contento? L'ossessività è un'altra cosa, qui parliamo di cose obiettivamente brutte da fare, proprio come metodo di lavoro.

In questo caso è proprio madornale, ma noi ci lamenteremmo anche se i volumi fossero 2 mm più alti  :asd:

Già successo :asd:

Comunque si, se cambiano le costine da bianco a rosso STICAZZI.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 00:33:24
Detto che io oramai da anni ( dal new 52 in poi )mi sono completamente dedicato all'originale e i volumi in brossura ( ho recentemente recuperato no man'sland, knighfall e legacy e conto di recuperare moltissimo altro), per chi compra in italiano direi che dovrebbe essere una bella notizia.
Dovrebbe essere perché dando un occhio ai prezzi mi vengono i brividi a pensare quanto spenderei di più per seguire ciò che seguo.
Ma i brividi ce li ho da sempre per come la Dc è sempre stata trattata, bistrattata e fatta rimbalzare da un editore all'altro peggiorando sempre la situazione.
La gestione Lion l'ho sempre tenuta d'occhio perché ridere è sempre salutare.
La Panini, fuori dall'Italia, vedo che pubblica da anni i brossurati della Dc e sono in contemperanea o quasi con quelli americani.
Ovviamente non succederà la stessa cosa qui. Siamo italiani, ci dobbiamo sempre distnguere.
Darò comunque un occhio in fumetteria, per vedere formato, carta e impostazione.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 18 Febbraio 2020, 03:13:24
La gestione Lion ne ha fatte di cotte e di crude..ed ha fatto impazzire le fumetterie.con le sue discutibili iniziative. :quoto: :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Slask - 18 Febbraio 2020, 11:14:16
ma come, la DC in America si sta sbattendo tanto per promuovere questa Black label (con Lion che qui si era prontamente adeguata sfornando ristampe da pagare a peso d’oro  <_< ) e ora Panini fa ristampare quegli stessi volumi senza il bollino e il formato BL?  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 18 Febbraio 2020, 11:22:29
Dato uno sguardo, con calma, ad Anteprima. Niente di eclatante sia come prezzi che come titoli. Ma mentre come titoli ci può stare visto che sono in partenza, come prezzi non mi sembra il caso di strapparsi i capelli :ahsisi: Tempo qualche Antperima e si adegueranno ai loro standard :asd:
Qualcosa che potrei valutare c'è, tipo DCesaed, ma cose in serie no, preferisco evitare e vedere l'andamento com'è
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 18 Febbraio 2020, 11:29:45
Bo ma anche DCeased secondo me è esagerato, sei storie a 26 euro? Manco fosse il capolavoro da pubblicare in un tomo rilegato a filo d'oro e copertina in pelle umana.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 18 Febbraio 2020, 11:32:35
Dato uno sguardo, con calma, ad Anteprima. Niente di eclatante sia come prezzi che come titoli. Ma mentre come titoli ci può stare visto che sono in partenza, come prezzi non mi sembra il caso di strapparsi i capelli :ahsisi: Tempo qualche Antperima e si adegueranno ai loro standard :asd:
Qualcosa che potrei valutare c'è, tipo DCesaed, ma cose in serie no, preferisco evitare e vedere l'andamento com'è

Anche se si adeguano i volumi non costeranno mai quanto quelli della lion degli ultimi mesi..


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 18 Febbraio 2020, 14:04:41
Bo ma anche DCeased secondo me è esagerato, sei storie a 26 euro? Manco fosse il capolavoro da pubblicare in un tomo rilegato a filo d'oro e copertina in pelle umana.

..ma che sberla di prezzo! se lo possono tenere.. :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 18 Febbraio 2020, 19:46:31
Dite a che maggio fanno uscire i one shot sul dark multiverse?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 19:52:59
Bo ma anche DCeased secondo me è esagerato, sei storie a 26 euro? Manco fosse il capolavoro da pubblicare in un tomo rilegato a filo d'oro e copertina in pelle umana.

..ma che sberla di prezzo! se lo possono tenere.. :sisi:

Per chi ama leggere in inglese, l'ho preso a 10 sterline ( ho una marea di roba nel carrello e mi accorgo quando cala di prezzo) con spedizione. Purtroppo su Amazon.co.uk.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 18 Febbraio 2020, 19:58:54
Bo ma anche DCeased secondo me è esagerato, sei storie a 26 euro? Manco fosse il capolavoro da pubblicare in un tomo rilegato a filo d'oro e copertina in pelle umana.

..ma che sberla di prezzo! se lo possono tenere.. :sisi:

Per chi ama leggere in inglese, l'ho preso a 10 sterline ( ho una marea di roba nel carrello e mi accorgo quando cala di prezzo) con spedizione. Purtroppo su Amazon.co.uk.

Keepa non me l'ha sengalato -.-'
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 18 Febbraio 2020, 20:00:17
22 euro l'hc inglese
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 20:01:58
22 euro l'hc inglese

l'ho preso a 10 sterline, ora è salito.

https://www.amazon.co.uk/DCeased-Tom-Taylor/dp/1401294405/ref=sr_1_1?crid=23N64JT7WMMTT&keywords=dc+deceased&qid=1582051874&sprefix=dc+dece%2Caps%2C188&sr=8-1 (https://www.amazon.co.uk/DCeased-Tom-Taylor/dp/1401294405/ref=sr_1_1?crid=23N64JT7WMMTT&keywords=dc+deceased&qid=1582051874&sprefix=dc+dece%2Caps%2C188&sr=8-1)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 18 Febbraio 2020, 20:03:56
Basta tenerlo d'occhio
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 18 Febbraio 2020, 20:05:17
+ 5 di spedizione :lolle: viene sempre 22 euro

Anche hox costa meno come absolute carnage. Poi con la spedizione e il cambio costa uguale

Notai questa cosa sui prezzi tempo fa, è un illusione
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 20:06:39
Basta tenerlo d'occhio

Pure io Keepa.  :D
Ma pure il carrello stesso di amazon ( salvato per dopo).
In tutti gli amazon. Mi son tolto soddisfazioni enormi.
Tipo per chi non ha il primo volume della saga, a questo prezzo è ridicolo:

https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H (https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 18 Febbraio 2020, 20:07:51
anch'io butto spesso un occhio su amazon.co.uk, ma ultimamente quasi tutti i volumi che cerco sono contrassegnati da "this item does not ship to - Italy Mainland".
E' un problema solo mio o anche voi ne avete di simili?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Alaster86 - 18 Febbraio 2020, 21:41:52
Che bello han messo la sezione DC sul sito  :wub: finalmente un solo posto per tutti i fumetti con le anteprime facili da consultare e regolari, e spedizioni perfettamente imballate :w00t:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 18 Febbraio 2020, 21:46:02
Basta tenerlo d'occhio

Pure io Keepa.  :D
Ma pure il carrello stesso di amazon ( salvato per dopo).
In tutti gli amazon. Mi son tolto soddisfazioni enormi.
Tipo per chi non ha il primo volume della saga, a questo prezzo è ridicolo:

https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H (https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H)
A me servirebbe tutto Knightfall, altro che primo volume XD

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 21:50:56
Basta tenerlo d'occhio

Pure io Keepa.  :D
Ma pure il carrello stesso di amazon ( salvato per dopo).
In tutti gli amazon. Mi son tolto soddisfazioni enormi.
Tipo per chi non ha il primo volume della saga, a questo prezzo è ridicolo:

https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H (https://www.amazon.it/gp/product/1401284507/ref=ox_sc_crt_mini_detail?ie=UTF8&psc=1&smid=A11IL2PNWYJU7H)
A me servirebbe tutto Knightfall, altro che primo volume XD

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Son stati tutti a prezzo sotto i dieci euro, a fine gennaio, tienili d'occhio.
Puntualmente li abbassano.

Va che belli.

(https://i.ibb.co/3YGgHbc/IMG-20200218-192900.jpg)


Edit: ho anche i primi due volumi, sono in un altro scaffale.  :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 18 Febbraio 2020, 21:55:33
Grazie del consiglio, ora le keepo

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Iamthedoctor - 18 Febbraio 2020, 22:04:05
Grazie del consiglio, ora le keepo

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Ho controllato adesso:
Batman Knightquest: The Search   6 euro
batman knighquest II 8 euro
knightsend  10 euro
prodigal 13
batman knihquest I 6 euro

son da prendere al volo
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 18 Febbraio 2020, 22:51:02
Grazie del consiglio, ora le keepo

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Ho controllato adesso:
Batman Knightquest: The Search   6 euro
batman knighquest II 8 euro
knightsend  10 euro
prodigal 13
batman knihquest I 6 euro

son da prendere al volo

Ci sono anche cartonati interessanti?
Perché mi sa che il gap tra Lion e Panini per i New52 me lo devo riempire con i volumi originali...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 19 Febbraio 2020, 12:18:47
Dite a che maggio fanno uscire i one shot sul dark multiverse?

Magari, son qua che aspetto (per prendere il materiale USA e leggere al passo con le uscite ITA :asd:)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: rexjoan78 - 22 Febbraio 2020, 16:50:22
..comunque..sarà di nicchia..ma prendere il primo numero di young justice della lion..e poi vedere che la panini non continua, ma lo ristampa completando la saga (con anche le prime stesse storie) è una soddisfazione..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 22 Febbraio 2020, 18:54:25
..comunque..sarà di nicchia..ma prendere il primo numero di young justice della lion..e poi vedere che la panini non continua, ma lo ristampa completando la saga (con anche le prime stesse storie) è una soddisfazione..

Da acquirente del 1° volume Lion :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 22 Febbraio 2020, 20:49:16
Purtroppo la Lion non faceva ad archi narrativi ma 3/4storie a volume
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 24 Febbraio 2020, 12:24:22
..comunque..sarà di nicchia..ma prendere il primo numero di young justice della lion..e poi vedere che la panini non continua, ma lo ristampa completando la saga (con anche le prime stesse storie) è una soddisfazione..

Che coraggio.. :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: devil010 - 25 Febbraio 2020, 22:43:59
Volevo sapere se hanno annunciato se faranno gli albi in digitale oppure no

Inviato dal mio cacciavite sonico

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 25 Febbraio 2020, 23:37:53
Per il momento tutto tace, probabilmente faranno qualche volume come già fanno per la marvel.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 26 Febbraio 2020, 00:51:29
Volevo sapere se hanno annunciato se faranno gli albi in digitale oppure no

Inviato dal mio cacciavite sonico

nein..silenzio assoluto :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 01 Marzo 2020, 17:07:21
Allora, prendete questo post con le pinze.

Mi sono arrivate alle orecchie notizie fresche... non vi dico da chi e come... ma da fonte abbastanza certa, alcuni collaboratori panini non vedono soldi da mesi. Stando alla fonte, panini gli avrebbe chiesto di aspettare perchè “attualmente non ci sono soldi”.
La persona in questione si lamentava del fatto che in italia il business è pessimo, e che per fortuna il mercato americano è molto diverso e puntuale nei pagamenti.

A prescindere dalla veridicità o meno di queste "voci", ma voi davvero credete che Lion lato DC fosse sommersa dai debiti così, per hobby, e che alla Panini si prendano a dollarate in faccia nelle pause pranzo?

Non legge più nessuno, non è mai successo nella storia dell'economia mondiale che ci fosse un rincaro di prezzi come quello recente in una situazione di benessere per chi lo attua.

Oddio, se non prendiamo in considerazione il mondo dello spaccio di droga.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 01 Marzo 2020, 17:55:27
@Ken Parker
Ma allora perchè imbarcarsi a prendere anche i diritti dc? Se il mercato in generale va male avere anche la dc non farà che peggiorare la situazione. Non credo che vendere spillati e volumi di Batman (personaggio che vende di più) riuscirebbe a risollevare chissà che. Non voglio mettere in dubbio le tue fonti, ma mi pare molto strano, non ha senso :hmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 01 Marzo 2020, 18:06:12
La diversificazione è la strategia base quando un'azienda non gode proprio di ottima salute.
Acquistando i diritti della DC, sperano di ritardare quanto più possibile l'inevitabile e sicuramente rientreranno nei costi con Batman e le 800 ristampe sul personaggio
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 01 Marzo 2020, 18:15:43
La risposta ve l'ha
La diversificazione è la strategia base quando un'azienda non gode proprio di ottima salute.
Acquistando i diritti della DC, sperano di ritardare quanto più possibile l'inevitabile e sicuramente rientreranno nei costi con Batman e le 800 ristampe sul personaggio

esatto  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 01 Marzo 2020, 18:17:06
La diversificazione è la strategia base quando un'azienda non gode proprio di ottima salute.
Acquistando i diritti della DC, sperano di ritardare quanto più possibile l'inevitabile e sicuramente rientreranno nei costi con Batman e le 800 ristampe sul personaggio
Sono d'accordo che la diversificazione è cosa buona, ma nello specifico i diritti DC non hanno mai risollevato nessuno, anzi tutto il contrario. Basta vedere purtroppo i cambi di editore che abbiamo avuto in Italia negli anni...
Poi per carità, in Panini avranno fatto i loro conti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Marzo 2020, 18:32:10
Ragazzi, edito i post. Penny, se puoi fai lo stesso col mio quote  :quoto: non si sa mai..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 01 Marzo 2020, 18:42:48
Sono d'accordo che la diversificazione è cosa buona, ma nello specifico i diritti DC non hanno mai risollevato nessuno, anzi tutto il contrario. Basta vedere purtroppo i cambi di editore che abbiamo avuto in Italia negli anni...
Poi per carità, in Panini avranno fatto i loro conti.

Sono situazioni abbastanza diverse, per gli editori passati il catalogo DC era il piatto forte e da solo non bastava, la panini ha un sacco di frecce al suo arco. Se dovessero avere problemi taglierebbero i rami secchi, perchè di sicuro in catalogo hanno roba che vende anche meno della DC, rimarrendo cmq con alcuni dei personaggi più appetibili sul mercato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 01 Marzo 2020, 18:43:31
La diversificazione è la strategia base quando un'azienda non gode proprio di ottima salute.
Acquistando i diritti della DC, sperano di ritardare quanto più possibile l'inevitabile e sicuramente rientreranno nei costi con Batman e le 800 ristampe sul personaggio
Sono d'accordo che la diversificazione è cosa buona, ma nello specifico i diritti DC non hanno mai risollevato nessuno, anzi tutto il contrario. Basta vedere purtroppo i cambi di editore che abbiamo avuto in Italia negli anni...
Poi per carità, in Panini avranno fatto i loro conti.
Ma infatti il problema è solo rinviato, almeno fin quando dura questo nuovo rattoppo o la Panini non trova un compratore  :shifty:
Acquistare Batman, rialzare i prezzi degli spillati, ridurre le tirature per un canale ( edicole) che sta scomparendo a vista d'occhio, sono i mezzi con cui Panini cerca di combattere la mancanza di lettori.
Il prossimo passo è la scomparsa dello spillato.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 01 Marzo 2020, 18:57:28
Allora, prendete questo post con le pinze.

Mi sono arrivate alle orecchie notizie fresche... non vi dico da chi e come... ma da fonte abbastanza certa, alcuni collaboratori panini non vedono soldi da mesi. Stando alla fonte, panini gli avrebbe chiesto di aspettare perchè “attualmente non ci sono soldi”.
La persona in questione si lamentava del fatto che in italia il business è pessimo, e che per fortuna il mercato americano è molto diverso e puntuale nei pagamenti.
Ma allora perchè imbarcarsi a prendere anche i diritti dc? Se il mercato in generale va male avere anche la dc non farà che peggiorare la situazione. Non credo che vendere spillati e volumi di Batman (personaggio che vende di più) riuscirebbe a risollevare chissà che. Non voglio mettere in dubbio le tue fonti, ma mi pare molto strano, non ha senso :hmm:
Perché con DC può guadagnare quello che non guadagnava solo con gli altri prodotti. È la stessa situazione di un negozio che vende scarpe, non campa solo di scarpe ma anche di calzini, solette, lacci, prodotti per pulizia delle scarpe ecc.. Vedila in questo modo. Panini campa perché vende Marvel, figurine, manga, Disney e molto altro. Sarebbe nella stessa condizione di play press, planeta o Lion se avesse fatto solo Marvel dal principio. Questo è il problema, di un solo prodotto non si campa ed è per questo che chi aveva solo i diritti DC non restava in piedi. Funziona invece la casa editrice che ha svariati brand per poter tenersi in piedi con chi legge questo, o quello o quell'altro. Ha fatto una buona furbata
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 01 Marzo 2020, 19:23:21
Si, probabilmente avete ragione. La dc in questo caso è solo una fetta dell'offerta, per gli editori precedenti in effetti era la punta di diamante.
Poi, come già detto, avranno fatto i loro conti.  :sisi:

Ragazzi, edito i post. Penny, se puoi fai lo stesso col mio quote  :quoto: non si sa mai..
Ok
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 01 Marzo 2020, 20:17:37
Se con gli aumenti facessero tutti come me, vedi che andrebbero ancora peggio visto che ho tagliato praticamente tutto eccetto due serie in volume (Batman-Hulk) e 5 manga che escono a fasi molto alterne e di cui uno a cui manca 1 numero e un altro ne mancano 2 :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 01 Marzo 2020, 20:55:15
A costo di sbagliarmi credo che la fetta grossa della torta Panini siano le figurine, i fumetti sono un aspetto a mio avviso "secondario" per l'azienda.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 01 Marzo 2020, 21:10:03
C'è ancora tanta gente che compra le figurine? Io non conosco più nessuno da almeno 20 anni che le compra.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 01 Marzo 2020, 21:12:24
C'è ancora tanta gente che compra le figurine? Io non conosco più nessuno da almeno 20 anni che le compra.

No, rispetto ai tempi d'oro di circa 30 anni fa, il bacino dei clienti è diminuito del 90% circa. E sono quasi tutti adulti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 01 Marzo 2020, 21:12:55
https://bebeez.it/2019/01/10/panini-chiudera-2018-un-miliardo-euro-ricavi-soci-trattano-la-vendita/ (https://bebeez.it/2019/01/10/panini-chiudera-2018-un-miliardo-euro-ricavi-soci-trattano-la-vendita/)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 01 Marzo 2020, 21:13:48
Le figurine dei calciatori vendono ancora un botto, fanno due collezioni all'anno (card e figurine) e c'è stato un momento  che volevo le card per mia figlia ed eranoi introvabili.
Poi certamente non sono i numeri di 30/40 anni fa ma rappresentano la rendita maggiore di Panini...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Marzo 2020, 21:38:31
Se con gli aumenti facessero tutti come me, vedi che andrebbero ancora peggio visto che ho tagliato praticamente tutto eccetto due serie in volume (Batman-Hulk) e 5 manga che escono a fasi molto alterne e di cui uno a cui manca 1 numero e un altro ne mancano 2 :lol:

Grande Cosmo, sono sempre molto vicino al tuo modo di interpretare il media :)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 01 Marzo 2020, 22:22:38
No, rispetto ai tempi d'oro di circa 30 anni fa, il bacino dei clienti è diminuito del 90% circa. E sono quasi tutti adulti.

In italia? Il calcio? Vende più della figa. 
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Penny-uno - 01 Marzo 2020, 22:39:35
No, rispetto ai tempi d'oro di circa 30 anni fa, il bacino dei clienti è diminuito del 90% circa. E sono quasi tutti adulti.

In italia? Il calcio? Vende più della figa.
:lolle: vero
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 01 Marzo 2020, 22:56:40
Ahahahahah davvero, mai capita questa cosa.. Io comunque rimango un grande "cliente" della seconda
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 01 Marzo 2020, 23:41:38
Non fate l'errore di pensare solo alle figurine del calcio in italia, la Panini fa uscire anche figurine e cards in altri paesi come gli States per le squadre di NBA o di Football, hanno un bel giro di soldi da  quel tipo di materiale.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 02 Marzo 2020, 01:03:26
C'è ancora tanta gente che compra le figurine? Io non conosco più nessuno da almeno 20 anni che le compra.

Presente. Ho l'album di batman 80 anni, Avenger infinity war, end game, Spider-Man, marvel heroes e i due di dragon ball

Ero lunico a comprare in edicola :lolle:


Non fate l'errore di pensare solo alle figurine del calcio in italia, la Panini fa uscire anche figurine e cards in altri paesi come gli States per le squadre di NBA o di Football, hanno un bel giro di soldi da  quel tipo di materiale.
La panini group, non panini italia
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 02 Marzo 2020, 05:42:37
Ahahahahah davvero, mai capita questa cosa.. Io comunque rimango un grande "cliente" della seconda

Un puttaniere :mmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: derek - 02 Marzo 2020, 07:56:50
C'è ancora tanta gente che compra le figurine? Io non conosco più nessuno da almeno 20 anni che le compra.

No, rispetto ai tempi d'oro di circa 30 anni fa, il bacino dei clienti è diminuito del 90% circa. E sono quasi tutti adulti.
ma per nulla, a scuola dei miei figli le figurine dei calciatori girano come il pane
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Gon Freecss - 02 Marzo 2020, 08:25:38
C'è ancora tanta gente che compra le figurine? Io non conosco più nessuno da almeno 20 anni che le compra.

No, rispetto ai tempi d'oro di circa 30 anni fa, il bacino dei clienti è diminuito del 90% circa. E sono quasi tutti adulti.
ma per nulla, a scuola dei miei figli le figurine dei calciatori girano come il pane

Pure qui in UK, sempre esaurite, devo girare mezza città (e vivo a Brighton) per trovarle.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 02 Marzo 2020, 09:07:02
Io comunque rimango un grande "cliente" della seconda.

Qui in UK devo girare mezza città per trovarle.

Ah però  :ph34r:


Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 11:23:10
Grande Cosmo, sono sempre molto vicino al tuo modo di interpretare il media :)

Certi comportamenti e certi prezzi sono cose che ho preso sul personale infastidendomi molto. Quindi se io dovevo essere quello da spennare per sopperire alla mancanza di lettori no, diventerò anch'io un non lettero. Già è troppo che gli comprerò i volumi di Batman e Hulk, ma per due diciamo che chiudo un occhio. Fino a Dicembre spendevo anche 200€ al mese. Come si suol dire, chio è causa del proprio mal pianga se stesso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Marzo 2020, 11:41:03
Grande Cosmo, sono sempre molto vicino al tuo modo di interpretare il media :)

Certi comportamenti e certi prezzi sono cose che ho preso sul personale infastidendomi molto. Quindi se io dovevo essere quello da spennare per sopperire alla mancanza di lettori no, diventerò anch'io un non lettero. Già è troppo che gli comprerò i volumi di Batman e Hulk, ma per due diciamo che chiudo un occhio. Fino a Dicembre spendevo anche 200€ al mese. Come si suol dire, chio è causa del proprio mal pianga se stesso.

Già... certo è che se quello che si mormora è vero, sti rincari erano addirittura necessari alla sopravvivenza.
Quindi il problema è strutturale: il fumetto tutto in italia non vende più, e la cosa è molto grave
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 11:42:54
Onestamente? Non posso dire che mi dispiaccia, visto che bene o male la politica di tutti è sempre stata quella di aumentare i prezzi tramite costo o formati, è giusto che la situazione sia andata così.
Forse avrebbero dovuto investire e pubblicizzare di più il digitale o forse dovrebbero darsi una mossa. Se il fumetto in Italia vende sempre meno, oggi come oggi a me non dispiace più.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 02 Marzo 2020, 11:47:18
Per come si sono sviluppate le cose, ho il forte sospetto che l'ultimo rincaro degli spillati sia dovuto proprio all'acquisto dei diritti DC.
Non nel senso che la cifra sborsata la fanno pagare al lettore, ma per la consapevolezza che molti personaggi DC non potevano sopravvivere in edicola/fumetteria a quei prezzi e da lì il rincaro preventivo, così da equiparare le cose.
La fregatura è che il tutto è coinciso con la nuova legge, che ha dato una batosta non da poco a chi comunque faceva affidamento sulla scontistica.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Marzo 2020, 11:48:06
Il lettore nella sua folle corsa al cartone pregiato ( :lolle:) ha contribuito a questa situazione.
Gli editori si sono adeguati alla richiesta, e adesso se vuoi leggere qualunque cosa o hai la carta di credito o ti attacchi.
La fumetteria è diventata più cara delle gioiellerie  :look: come dici tu, tutto sulle spalle dei pochi rimasti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 11:58:55
Il lettore nella sua folle corsa al cartone pregiato ( :lolle:) ha contribuito a questa situazione.
Gli editori si sono adeguati alla richiesta, e adesso se vuoi leggere qualunque cosa o hai la carta di credito o ti attacchi.
La fumetteria è diventata più cara delle gioiellerie  :look: come dici tu, tutto sulle spalle dei pochi rimasti.

Tipo ora come ora, io che prenderò Batman e Hulk (e saranno in cartonato tra boh i 18-20€ a volume? per me sono tantissimi)
Fossero stati in brossurato tra i 10-11, massimo 12, magari prendevo altre due serie.
Idem gli spillati fossero rimasti ai prezzi di qualche anno fa, ossia 72-80pp a 3.50€ oggi continuerei a comprarmeli tutti, ed invece non ne compro più nemmeno uno che fosse uno :lol:

I manga uguale, costasserò quelli standard 4€ e quelli più costosi 5-5.50€ massimo ne comprerei di più, ma visto che ormai andiamo dai 6 ai 7€ il più delle volte, ne compro pochissimi ed evito di iniziarne altri.

I prezzi schiacciano l'interesse del nuovo ed anche la costanza e la passione del lettore seriale, c'è poco da fare. Tutti i miei amici hanno abbandonato tempo fa proprio per i prezzi, figurarsi se oggi gli torna la voglia.

Io non faccio il ragionamento che se prima con 200€ compravo 50 fumetti e oggi ne potrei comprare 10, continuo a spendere quei 200€ per comprarne 10. Nono, io spendo in base al singolo valore, quando qualcosa per me costa più di quanto dovrebbe, non lo compro a prescindere dalla disponibilità.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 02 Marzo 2020, 11:59:26
Il lettore nella sua folle corsa al cartone pregiato ( :lolle:) ha contribuito a questa situazione.
Gli editori si sono adeguati alla richiesta, e adesso se vuoi leggere qualunque cosa o hai la carta di credito o ti attacchi.
La fumetteria è diventata più cara delle gioiellerie  :look: come dici tu, tutto sulle spalle dei pochi rimasti.

Più che altro si sono buttati sull'unico acquirente che può comprare: il benestante.
Chi non legge continuerà a non leggere, e infatti le grosse distribuzioni stanno fallendo tutte.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Marzo 2020, 12:10:11
Per dire.. in questi giorni ho recuperato i volumi planeta su flash. Pensate a com’è cambiata la percezione dei costi.. fino a qualche anno fa erano considerati cari: 7 volumi da 25 euro l’uno, nonostante la grande foliazione (quasi 500 pagine l’uno).
Eppure per molte persone era una spesa non indifferente.

Io settimana scorsa quando ho fatto l’ordine mi sono sentito fortunato a poter spendere così poco. Oggi con 25 euro ci compri un limited (morte in famiglia, ad esempio), un volume o poco più.

I costi in pochi anni hanno subito un’impennata pazzesca, non paragonabile alla crescita dello stipendio medio. In più, l’offerta si è allargata a dismisura. Ogni mese un fiume in piena di proposte, tutte carissime e dalla qualità altalenante.

Se l’obiettivo era quello di sarurare il mercato ci sono riusciti. Ma parallelamente io mi chiedo.. A chi la vendono tutta sta roba?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 12:11:23
Alle fumetterie che sono quelle che pagano tutte e subito :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Marzo 2020, 12:18:23
Alle fumetterie che sono quelle che pagano tutte e subito :lol:

 :lolle:

Le fumetterie stanno pagando il prezzo più degli altri. Noi tutto sommato possiamo quittare, loro sono ingabbiati in questa situazione.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 12:20:30
La mia di sicuro ha subito un bel contraccolpo visto tutto quello che ho tagliato e fatto chiudere, ma penso anche le altre. Gli aumenti ai negozi non hanno mai fatto bene, anzi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 02 Marzo 2020, 12:42:06
Tipo ora come ora, io che prenderò Batman e Hulk (e saranno in cartonato tra boh i 18-20€ a volume? per me sono tantissimi)
Fossero stati in brossurato tra i 10-11, massimo 12, magari prendevo altre due serie.

Tra l'altro ho appena notato che in UK Panini fa uscire Immortal Hulk in brossulati da 15 numeri a 20 euro, noi per la stessa cifra 6 storie, perchè ovviamente siamo i polli da spennare.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 12:47:21
Tra l'altro ho appena notato che in UK Panini fa uscire Immortal Hulk in brossulati da 15 numeri a 20 euro, noi per la stessa cifra 6 storie, perchè ovviamente siamo i polli da spennare.

Tristezza a palate. Con tutto che in UK guadagnano anche meglio.
Alla fine si sia, in Italia pensiamo sempre di essere i più furbi degli altri, invece rimaniamo i più fessi, anche senza andar lontano la situazione virus è palese in tutto il mondo sulla coglionaggine italiota.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Marzo 2020, 12:53:58
E stiamo attenti, perchè c’è il rischio che la vicenda virus ci metta economicamente KO.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 02 Marzo 2020, 15:04:29
Be', le fumetterie non è che comprino tutto e in grandi quantità.
L'altro giorno alla Supergulp di Milano (una delle più grosse, se non la più grossa) ho trovato Superpesante, ed era l'ultimo dei 3 che avevano acquistato. Evidentemente sanno quanta roba vendono e acquistano in proporzione: se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 02 Marzo 2020, 15:14:10
Se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).

La mia fa così, anzi se una cosa non la ordini non se la fa arrivare proprio.

Il grosso della merce che gli arriva sono un paio di spilli per testata, un bel po' di copie per i vari manga e quintali di fuck punko o come si chiamano. Tanti volumi comics solo per quelli più famosi, il resto massimo 2 copie da esporre.

Questo per i primi numeri, poi in base alle vendite si fanno arrivare solo le copie per le caselle.

Ad esempio di Edens zero arrivarono un botto di numeri uno, del 2 molti di meno, dal 3 se non lo ordini non lo trovi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: eddiekrueger - 02 Marzo 2020, 15:41:00
Tra l'altro ho appena notato che in UK Panini fa uscire Immortal Hulk in brossulati da 15 numeri a 20 euro, noi per la stessa cifra 6 storie, perchè ovviamente siamo i polli da spennare.
Anzi, addirittura 16 numeri, perche' il primo volume contiene anche Avengers #684 oltre i primi 15 numeri di Immortal Hulk (pero' sono 20 sterline, circa 23 €).
Comunque credo che in UK la Panini non sia proprio nelle condizioni di alzare i prezzi con una manovra come quella fatta da noi... perche' altrimenti gli inglesi comprerebbero direttamente i volumi USA, tanto la lingua e' la stessa...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 02 Marzo 2020, 16:31:55
Alle fumetterie che sono quelle che pagano tutte e subito :lol:

 :lolle:

Le fumetterie stanno pagando il prezzo più degli altri. Noi tutto sommato possiamo quittare, loro sono ingabbiati in questa situazione.

quoto, parlando con alcuni fumettari..l'uppercut è stato micidiale... :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: rexjoan - 02 Marzo 2020, 17:52:06
boh..che poi, volendo, potrebbero anche fare edizioni più economiche (io ad esempio speravo in un bel flash o aquaman, vista la quantità di inediti), come appunto per devil e x-man integrale (ossia classic).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 02 Marzo 2020, 19:41:04
Se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).

La mia fa così, anzi se una cosa non la ordini non se la fa arrivare proprio.

Il grosso della merce che gli arriva sono un paio di spilli per testata, un bel po' di copie per i vari manga e quintali di fuck punko o come si chiamano. Tanti volumi comics solo per quelli più famosi, il resto massimo 2 copie da esporre.

Questo per i primi numeri, poi in base alle vendite si fanno arrivare solo le copie per le caselle.

Ad esempio di Edens zero arrivarono un botto di numeri uno, del 2 molti di meno, dal 3 se non lo ordini non lo trovi.
E' l'identica situazione dei comic shops USA.
Ed è questo che, quando si osservano le prenotazioni alla Diamond, si nota subito il crollo delle prenotazioni dai comic shops dal numero 1 ai seguenti.
Ed è per questo che Marvel e D.C. fanno uscire numeri 1 ogni due-tre mesi.

E' quasi una truffa quella delle Majors fumettistiche nei confronti dei comic shops.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 02 Marzo 2020, 19:55:29
E' l'identica situazione dei comic shops USA.
Ed è questo che, quando si osservano le prenotazioni alla Diamond, si nota subito il crollo delle prenotazioni dai comic shops dal numero 1 ai seguenti.
Ed è per questo che Marvel e D.C. fanno uscire numeri 1 ogni due-tre mesi.

E' quasi una truffa quella delle Majors fumettistiche nei confronti dei comic shops.

Infatti quando escono i rilanci arrivano addirittura gli espositori con una caterva di copie dentro :asd:
Lettore seriale morto e sepolto ormai, non è un caso se le GN hanno ritrovato nuova linfa vitale.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Marzo 2020, 20:07:46
I fumetti dovrebbero costare molto meno ovunque, anche negli USA. Con tutto che oggi i super da seguire sono ostici per tanti, a certi prezzi la gente preferisce il prodotto più semplice da seguire e con un inizio e una fine chiari. Anche negli USA leggevo che tolto il distributore Diamond, ci sono sempre più fumetti extra supereroi che vendono di più, i manga pare stiano salendo.

In un mondo dove poi abbonandoti hai tantissimi videogiochi, film, telefilm, sport a "poco" il fumetto deve decidersi. O diventa di nicchia e collezionisti totale, o deve tornare popolarissimo ovunque e per popolare si intende che prendi e butti via anche il numero del mese dopo averlo letto per quanto poco valga il formato, non basta che a "poco" ci compri solo il digitale.

Poi rilanci qua e là alzano le vendite ai negozi per variant e porcate varie, ma tira tira sono serviti solo a far allontanare tanti affezionati (mi riferisco ai rilanci su rilanci su rilanci)

In digitale non so se già lo fanno o no, ma dovrebbero essere le case madri a tradurre direttamente in più lingue possibili, dal cinese, al portoghese, spagnolo, francese, tedesco, italiano, ecc ecc
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 02 Marzo 2020, 21:57:10
Be', le fumetterie non è che comprino tutto e in grandi quantità.
L'altro giorno alla Supergulp di Milano (una delle più grosse, se non la più grossa) ho trovato Superpesante, ed era l'ultimo dei 3 che avevano acquistato. Evidentemente sanno quanta roba vendono e acquistano in proporzione: se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).
Idem nella mia fumetteria, non ordina nulla fuori casella, giusto i big da esporre in 2 o 3 copie. Per i manga invece ha più spazio, vendono molto di più
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 03 Marzo 2020, 02:47:16
Be', le fumetterie non è che comprino tutto e in grandi quantità.
L'altro giorno alla Supergulp di Milano (una delle più grosse, se non la più grossa) ho trovato Superpesante, ed era l'ultimo dei 3 che avevano acquistato. Evidentemente sanno quanta roba vendono e acquistano in proporzione: se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).
Idem nella mia fumetteria, non ordina nulla fuori casella, giusto i big da esporre in 2 o 3 copie. Per i manga invece ha più spazio, vendono molto di più

i manga hanno ancora la loro corsia di preferenza nelle vendite...una certezza. :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 04 Marzo 2020, 13:22:11
Be', le fumetterie non è che comprino tutto e in grandi quantità.
L'altro giorno alla Supergulp di Milano (una delle più grosse, se non la più grossa) ho trovato Superpesante, ed era l'ultimo dei 3 che avevano acquistato. Evidentemente sanno quanta roba vendono e acquistano in proporzione: se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).
Idem nella mia fumetteria, non ordina nulla fuori casella, giusto i big da esporre in 2 o 3 copie. Per i manga invece ha più spazio, vendono molto di più

i manga hanno ancora la loro corsia di preferenza nelle vendite...una certezza. :sisi:

Una delle grandi differenze è che i manga sono una serie chiusa, con un inizio e una fine, di solito in un numero abbastanza contenuto di volumi.
È molto più facile entrare in fumetteria e iniziare un nuovo manga dal numero 1 che iniziare un personaggio Marvel/DC, per questo le case editrici da una parte ogni tanto ricominciano dal numero 1, dall'altra propongono volumi "autoconclusivi" e leggibili a parte.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 04 Marzo 2020, 13:33:41
ça dépend, concordo per quelli già conclusi in patria, ma se ne inizi uno che ha pochi volumi all'attivo, e che non è un titolo mainstream, rischi di restare impantanato per anni (e leggendotelo a singhiozzo, con pause mooolto lunghe fra un volume e l'altro).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: EMC2 - 04 Marzo 2020, 15:40:34
ça dépend, concordo per quelli già conclusi in patria, ma se ne inizi uno che ha pochi volumi all'attivo, e che non è un titolo mainstream, rischi di restare impantanato per anni (e leggendotelo a singhiozzo, con pause mooolto lunghe fra un volume e l'altro).

Si ma quello è l'eccezione, sai che avrai una fine da lì a 5-10-15 anni e te la metti via. Poi non avrai altri fumetti che cambiano lo status quo di quello che stai leggendo, non avrai cambi di disegnatore/sceneggiatore.
Seguire i manga è nettamente più semplice che seguire una qualunque testata americana
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 04 Marzo 2020, 18:12:06
Poi c'è da dire che salvo qualche rara eccezione (Togashi&co.), è difficile non vedere la fine di un manga

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: anarky - 04 Marzo 2020, 21:37:52
Anche la mia fumetteria ha deciso di ordinare SOLO gli spillati prenotati, senza tenerne nessuno per gli acquirenti occasionali o per la vetrina. Direi che questo è un segnale, la fine dell'era degli spillati.



Be', le fumetterie non è che comprino tutto e in grandi quantità.
L'altro giorno alla Supergulp di Milano (una delle più grosse, se non la più grossa) ho trovato Superpesante, ed era l'ultimo dei 3 che avevano acquistato. Evidentemente sanno quanta roba vendono e acquistano in proporzione: se nessuno compra un prodotto, loro ne prenderanno massimo 1-2 copie (parlo del fuori-casella).
Idem nella mia fumetteria, non ordina nulla fuori casella, giusto i big da esporre in 2 o 3 copie. Per i manga invece ha più spazio, vendono molto di più
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 04 Marzo 2020, 22:04:34
Io nel corso degli anni ho abbandonato più di un manga perché, dopo la sequenza iniziale più o meno lunga ed essere "arrivato in pari" col Giappone, non reggevo davvero i vari stop troppo spesso annuali, senza contare i forzatamente definitivi...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 04 Marzo 2020, 22:15:53
Io nel corso degli anni ho abbandonato più di un manga perché, dopo la sequenza iniziale più o meno lunga ed essere "arrivato in pari" col Giappone, non reggevo davvero i vari stop troppo spesso annuali, senza contare i forzatamente definitivi...

Sì, ma di contro ci sono decine e decine di serie concluse, mentre coi fumetti DC/Marvel (o i Bonelli) al massimo hai archi narrativi, ma mai inizio e fine. È proprio la differenza principale.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 04 Marzo 2020, 22:22:45
Da quel punto di vista anch'io preferisco i manga, e poi vuoi mettere niente eventi che coinvolgono 20 testate a ritmi fittissimi :rolleyes: dico solo che non sono privi di pecche. Tanti, anche famosi, hanno droppato di loro, e alcuni che invece proseguono... a volte passa talmente tanto tempo da un'uscita alla successiva che non ricordi quasi nulla di dov'eri arrivato :P
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 04 Marzo 2020, 22:34:54
Io oggi come oggi se avessi una fumetteria ordinerei solo l'ordinabile per gli spillati, a quei prezzi e per quanto si svalutano diventando carta straccia, bisogna essere dei mezzi folli a comprarli.
Dei manga e volumi farei comunque la stessa cosa, solo che dei manga ordinerei ovviamente diversi numeri 1, poi se le serie sono più possibili di successo ordino di più.

Coi prezzi di oggi bisogna comprare poco come lettori, ma anche come negozianti. Gli editori devono darsi una regolata o sarà sempre peggio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 05 Marzo 2020, 00:14:54
Gli editori ormai sono l’editore. E non sembra neanche in formissima.. non so, mi aspetto i 5.50 per 48pg e i 3.50 per le 24pg entro 6 mesi :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 05 Marzo 2020, 13:05:17
Il mio sogno nel cassetto è tutto il Punisher di Ennis in bonellide... so che a molti non piace come formato, ma per me è economico, comodo e non gli manca niente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 05 Marzo 2020, 13:14:37
Gli editori ormai sono l’editore. E non sembra neanche in formissima.. non so, mi aspetto i 5.50 per 48pg e i 3.50 per le 24pg entro 6 mesi :sisi:

No, non esiste solo Panini o i supereroi, ci sono tanti editori e tanti tipi di fumetto, ma i prezzi ormai sono alti per quasi tutti. A volte bisogna saper rinunciare a qualcosa per trovare poi un miglioramento. Fino a quando loro guadagno di più aumentando i prezzi, fanno bene a farlo.

In uno degli ultimi video del TGComics, dice che per Spider-Man loro hanno calcolato pure più guadagno di prima grazie all'aumento, perchè per 5 che magari hanno tagliato, altri continuano a comprare e con l'aumento tappano il buco di chi ha lasciato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: eddiekrueger - 05 Marzo 2020, 13:20:22
Il mio sogno nel cassetto è tutto il Punisher di Ennis in bonellide... so che a molti non piace come formato, ma per me è economico, comodo e non gli manca niente.
Tanto tempo fa lo fecero in b/n, misero in 3 volumetti Bentornato Frank e Senza Limiti + qualche altra storia (ricordo un teamup con DD e Vedova Nera).
O forse era addirittura formato manga. :hmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 05 Marzo 2020, 17:19:44
Il mio sogno nel cassetto è tutto il Punisher di Ennis in bonellide... so che a molti non piace come formato, ma per me è economico, comodo e non gli manca niente.
Tanto tempo fa lo fecero in b/n, misero in 3 volumetti Bentornato Frank e Senza Limiti + qualche altra storia (ricordo un teamup con DD e Vedova Nera).
O forse era addirittura formato manga. :hmm:

a memoria non mi pare in formato manga...quoto sul b/n e i 3 volumetti..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 06 Marzo 2020, 05:11:26
Non saprei però non vedo perché b/n, se "nasce" così ok ma se è a colori è meglio mantenerlo tale, come stan facendo con X-Men integrale, lo Spider-Man di McFarlane (e come faceva pure la Lion col Batman di Morrison... al contrario di Pracher).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: eddiekrueger - 06 Marzo 2020, 08:01:54
Credo fosse un tentativo per farlo conoscere ad un pubblico più vasto. Io per esempio all'epoca (sarà stato il 2007) non leggevo che ristampe di Dylan Dog. Ho trovato in edicola uno di quegli albetti del punitore e sono rimasto folgorato. Da quel momento sono salito sul carro dei 100% Cult Comics andando in fumetteria, cosa che non facevo quasi mai.
Insieme alle versioni ridotte e b/n di Sin City e Preacher della MagicPress mi hanno aperto un mondo.

Ovviamente nel mercato moderno pieno di "bonellizzazioni" integrali avrebbe poco senso. Ci sta che qualcuno come te speri in un integrale ridotto.
Io una serie del genere ce l'ho in edizione di lusso e non cambierei per niente. In bonellide sta bene Rat-Man, ma Preacher no, non per me.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ciel - 06 Marzo 2020, 10:36:36
Il mio sogno nel cassetto è tutto il Punisher di Ennis in bonellide... so che a molti non piace come formato, ma per me è economico, comodo e non gli manca niente.
Tanto tempo fa lo fecero in b/n, misero in 3 volumetti Bentornato Frank e Senza Limiti + qualche altra storia (ricordo un teamup con DD e Vedova Nera).
O forse era addirittura formato manga. :hmm:

a memoria non mi pare in formato manga...quoto sul b/n e i 3 volumetti..
Formato bonellide ma con una foliazione più alta, sulle 200 pagine abbondanti come i manga. Fu il primo fumetto del Punitore che comprai, i disegni di Dillon non ne risentivano nemmeno un po'.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: bilbo.pisa - 22 Marzo 2020, 17:31:06
Salve,
spero sia il topic corretto e perdonatemi se è già stata data una risposta...

Se stiamo agli spillati fino ad ora pubblicati da RW Lion (che credo siano gli ultimi!),
questa sarebbe la situazione (di ciò che seguo):

Ultimo spillato Batman ITA --> 72
Ultimo numero delle serie all'interno dell'antologico (#USA)
- Batman #69
- Detective Comics #1007
- Nightwing #58
- Batgirl #29

Ultimo spillato Superman ITA --> 72
Ultimo numero delle serie all'interno dell'antologico (#USA)
- Superman #11
- Action Comics #1011
- Wonder Woman #72
- Supergirl #30

Ultimo spillato Justice League ITA --> 66
Ultimo numero delle serie all'interno dell'antologico (#USA)
- Justice League #21
- Justice League Dark #10
- Titani #35
- Cappuccio Rosso e i Fuorilegge #32


Da dove ripartirà Panini (ammesso che tutte queste serie saranno riprese) e quindi quanti numeri # mancheranno?

Grazie
Saluti



 
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 22 Marzo 2020, 19:18:26
Ti basta leggere anteprima 342

Ac e dc partono in pari. Delle altre serie mancano 6 numeri in media
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: bilbo.pisa - 24 Marzo 2020, 14:42:03
Ti basta leggere anteprima 342

Ac e dc partono in pari. Delle altre serie mancano 6 numeri in media


Ok
Grazie

Guardando appunto Anteprima #342 e #343:

- Justice League #30 --> 8 numeri mancanti (#22 - #29)
- Action Comics #1012 --> 0 numeri mancanti
- Superman #17 --> 5 numeri mancanti (#12 - #16)
- Batman #75 --> 5 numeri mancanti (#70 - #74)
- Detective Comics #1008 --> 0 numeri mancanti
- Wonder Woman #76 --> 3 numeri mancanti (#73 - #75)

Non so se mancano dei numeri speciali (tipo Annual)

Per questi non ho trovato ancora riferimenti (forse faranno dei TP):
- Nightwing #58
- Batgirl #29
- Supergirl #30
- Justice League Dark #10
- Titani #35
- Cappuccio Rosso e i Fuorilegge #32

Saluti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 24 Marzo 2020, 15:39:01
Il mio sogno nel cassetto è tutto il Punisher di Ennis in bonellide... so che a molti non piace come formato, ma per me è economico, comodo e non gli manca niente.
Tanto tempo fa lo fecero in b/n, misero in 3 volumetti Bentornato Frank e Senza Limiti + qualche altra storia (ricordo un teamup con DD e Vedova Nera).
O forse era addirittura formato manga. :hmm:

a memoria non mi pare in formato manga...quoto sul b/n e i 3 volumetti..
Formato bonellide ma con una foliazione più alta, sulle 200 pagine abbondanti come i manga. Fu il primo fumetto del Punitore che comprai, i disegni di Dillon non ne risentivano nemmeno un po'.

ok, grazie per la precisazione :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 24 Marzo 2020, 17:25:04
Ti basta leggere anteprima 342

Ac e dc partono in pari. Delle altre serie mancano 6 numeri in media


Ok
Grazie

Guardando appunto Anteprima #342 e #343:

- Justice League #30 --> 8 numeri mancanti (#22 - #29)
- Action Comics #1012 --> 0 numeri mancanti
- Superman #17 --> 5 numeri mancanti (#12 - #16)
- Batman #75 --> 5 numeri mancanti (#70 - #74)
- Detective Comics #1008 --> 0 numeri mancanti
- Wonder Woman #76 --> 3 numeri mancanti (#73 - #75)

Non so se mancano dei numeri speciali (tipo Annual)

Per questi non ho trovato ancora riferimenti (forse faranno dei TP):
- Nightwing #58
- Batgirl #29
- Supergirl #30
- Justice League Dark #10
- Titani #35
- Cappuccio Rosso e i Fuorilegge #32

Saluti

è probabile che escano in volume piu in avanti, o non escano proprio. della marvel ad esempio non pubblicano tutto
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Slask - 25 Marzo 2020, 12:03:56
non ho letto le ultime pagine, comunque per quanto mi riguarda tutti questi omnibus non li trovo una scelta ottimale.
Certo, sul piano economico, al di là dell’esborso iniziale, è una soluzione più economica a conti fatti. Però che diamine, tutti volumoni da più di 1000 pagine, scomodissimi per la lettura e a rischio di scollatura.

L’unico che mi tenta veramente è quello del Batman di Morrison, perché sarà diviso in più cartonati, ma lì il mio dilemma è che ho gli spillati Planeta: liberandomene mi ritroverei senza il ciclo di Dini su Detective Comics  :cry:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 25 Marzo 2020, 12:07:32
non ho letto le ultime pagine, comunque per quanto mi riguarda tutti questi omnibus non li trovo una scelta ottimale.
Certo, sul piano economico, al di là dell’esborso iniziale, è una soluzione più economica a conti fatti. Però che diamine, tutti volumoni da più di 1000 pagine, scomodissimi per la lettura e a rischio di scollatura.

L’unico che mi tenta veramente è quello del Batman di Morrison, perché sarà diviso in più cartonati, ma lì il mio dilemma è che ho gli spillati Planeta: liberandomene mi ritroverei senza il ciclo di Dini su Detective Comics  :cry:

Non farlo  :dno:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Slask - 25 Marzo 2020, 12:13:36
Lo so  :(

Anche se già è stata dura rinunciare alla ristampa di The Invisibles (ero già pronto a prendere i 3 cartonati Lion, ora la balena Panini non mi invoglia per niente..). Però per uno dei miei autori preferiti vorrei una collezione deluxe anziché vecchi brossurati e spillati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 25 Marzo 2020, 12:37:47
Ti capisco benissimo.
Con Invisibles da una parte si va a risparmiare con la nuova edizione Panini, ma dall'altra è un mattone enorme.
Mi sa che mi toccherà cedere, anche perché Morrison in lingua mi spaventa  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Gengar - 25 Marzo 2020, 12:39:38
In USA hanno annunciato un omnibus "Batman by Paul Dini", visti i recenti annunci Panini é probabile lo pubblicheranno anche in Italia
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 25 Marzo 2020, 12:47:20
Si lo faranno sicuramente. E me lo prenderò pure :asd:

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 25 Marzo 2020, 13:03:06
L’unico che mi tenta veramente è quello del Batman di Morrison, perché sarà diviso in più cartonati, ma lì il mio dilemma è che ho gli spillati Planeta: liberandomene mi ritroverei senza il ciclo di Dini su Detective Comics  :cry:
Vai tranquillo che il Batman di Morrison si vende facilmente. Io ho venduto la serie in 10 minuti dalla pubblicazione dell'annuncio e mi hanno risposto in 3 persone.
Per quanto riguarda il det com di Dini la Lion ha stampato quelle storie in 2 brossurati della collana pop. Non so se lo hanno portato a termine o è rimasto interrotto. Io comunque aspetto una bella raccolta che sicuramente panini farà!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Emperor Joker - 25 Marzo 2020, 14:16:35
In USA hanno annunciato un omnibus "Batman by Paul Dini", visti i recenti annunci Panini é probabile lo pubblicheranno anche in Italia

questo si compra a prescindere :up: :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Occhi nella Notte - 25 Marzo 2020, 14:40:47

- Batman #75 --> 5 numeri mancanti (#70 - #74)
- Detective Comics #1008 --> 0 numeri mancant


Avevano detto che ripartivano da dove lasciava la Lion.
Secondo me gli spillati di Batman con i numeri mancanti la Lion li ha fatti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Vorador - 04 Giugno 2020, 18:58:06
Posso dire solo una cosa: dopo anni passati ad accontentarsi delle stampe fetenti della Lion, devo dire che avere finalmente tra le mani degli spillati DC come Dio comanda è quasi incredibile. Solidi, carta spessa e lucida... Assolutamente promossi!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 04 Giugno 2020, 20:32:39
Posso dire solo una cosa: dopo anni passati ad accontentarsi delle stampe fetenti della Lion, devo dire che avere finalmente tra le mani degli spillati DC come Dio comanda è quasi incredibile. Solidi, carta spessa e lucida... Assolutamente promossi!
Concordo sulla qualità, i prodotti che ho visto oggi in fumetteria (e comprato) sono ottimi. Diciamo che per gli spillati avrei preferito meno qualità e più soldi in tasca  :asd:
Una cosa che mi è piaciuta un sacco sono i brossurati dc connect, davvero ben fatti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 04 Giugno 2020, 20:33:04
Costano anche il doppio eh...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Vorador - 04 Giugno 2020, 20:37:21
Costano anche il doppio eh...

Se ci fosse stato un aumento di prezzo senza aumento della qualità, sarebbe stato un altro discorso...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 04 Giugno 2020, 20:48:59
Lo spillato nasce come formato economico, purtroppo come tutte le cose si é evoluto.

Di base se si voleva una versione piú pregiata si andava sui volumi, fino a poco tempo fa
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 04 Giugno 2020, 21:09:17
Costano anche il doppio eh...

Se ci fosse stato un aumento di prezzo senza aumento della qualità, sarebbe stato un altro discorso...

Diciamo pure che prima degli aumenti, quando avevano lo stesso prezzo, gli spillati Lion stracciavano quelli Panini come qualità dei materiali.

Ora sono veramente di ottima fattura, ma il prezzo è fuori dalla grazia di dio...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 04 Giugno 2020, 21:16:09
Non vedo questa ottima qualità tra pagine pixelate, puntini rossi e baloon illeggibili ( quando hanno lo sfondo nero o grigio)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 04 Giugno 2020, 21:29:36
Sinceramente io non ho riscontrato nessuno di questi problemi...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Vorador - 04 Giugno 2020, 21:48:06
Costano anche il doppio eh...

Se ci fosse stato un aumento di prezzo senza aumento della qualità, sarebbe stato un altro discorso...

Diciamo pure che prima degli aumenti, quando avevano lo stesso prezzo, gli spillati Lion stracciavano quelli Panini come qualità dei materiali.

Ora sono veramente di ottima fattura, ma il prezzo è fuori dalla grazia di dio...

Si, è vero, il prezzo è folle. Tuttavia, da lettore decennale di DC, non sono abituato a tutta questa qualità. Purtroppo, ora il nuovo formato economico è il bonellide (che sopporto poco sui supereroi).
Diciamo anche che ai tempi Lion, soprattutto negli ultimi anni, i prezzi non erano tutta sta convenienza. Si, ti mettevano magari tre testate in un unico spillato, ma di due su tre non te ne fregava niente. E la qualità era quella che era....
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 04 Giugno 2020, 21:52:18
Auguri poi a leggere le didascalie di Snyder, già nei volumi facevo fatica, colpa anche del grigio scuro usato per far capire che sta parlando Batman, ma in bonellide devi andare direttamente di lente d'ingrandimento :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 04 Giugno 2020, 22:01:51
Ci mancava pure che la qualità non fosse alta, costano una sbordata :stralol:
Io sulla qualità starei attento col passero del tempo, quando leggevo quelli Panini Marvel, negli ultimi anni via via la qualità su alcune serie era calata assai.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 04 Giugno 2020, 22:33:24
Io ho i cofanetti delle prime tre annate degli spillati new 52 Lion, e se devo essere onesto la qualità mi è sempre sembrata alta. Editorialmente, sono stati vergognosi man mano che passavano gli anni.

E per dire, quando confronto gli spillati Panini con la versione digitale su Comixology, rimango scandalizzato dalla differenza di qualità, a favore del digitale.

Roba che Venom#1 del Fresh Shart sembrava una vhs falsa, rispetto ai colori originali.

Concludendo, la qualità degli spillati è sempre stata buona in Italia, rma solo se paragonata rispetto al prezzo.

Ora, la qualità è buona e basta :lolle:


Due storie a 5 euro è tanto, troppo. E vale per il cartaceo, per il digitale, vale a prescindere.

E allora si seleziona. Da completisti siamo passati a darwiniani. Lo hanno voluto loro.

P.s. sto sfogliando spillati Panini del 2015 da tre storie  a 3.50 (e parliamo delle run principali di Daredevil e Punisher), ma di che stiamo parlando.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Vorador - 04 Giugno 2020, 22:34:21
Ci mancava pure che la qualità non fosse alta, costano una sbordata :stralol:
Io sulla qualità starei attento col passero del tempo, quando leggevo quelli Panini Marvel, negli ultimi anni via via la qualità su alcune serie era calata assai.

Ripeto, i prezzi Lion erano ugualmente alti e la qualità era inesistente.
Per il resto, non saprei... le uniche serie regolari Panini che ho acquistato per anni, regolarmente, sono state Hulk e Spawn. Li mi sembra che la qualità di stampa sia sempre stata molto buona.

Io ho i cofanetti delle prime tre annate degli spillati new 52 Lion, e se devo essere onesto la qualità mi è sempre sembrata alta. Editorialmente, sono stati vergognosi man mano che passavano gli anni.

E per dire, quando confronto gli spillati Panini con la bersionr digitale su Comixology, rimango scandalizzato dalla differenza di qualità, a favore del digitale.

Allora non hai mai fatto il confronto con uno spillato Lion rispetto alla controparte DC in volume  :lol:





Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 04 Giugno 2020, 22:41:22
Io ho i cofanetti delle prime tre annate degli spillati new 52 Lion, e se devo essere onesto la qualità mi è sempre sembrata alta. Editorialmente, sono stati vergognosi man mano che passavano gli anni.

E per dire, quando confronto gli spillati Panini con la bersionr digitale su Comixology, rimango scandalizzato dalla differenza di qualità, a favore del digitale.

Allora non hai mai fatto il confronto con uno spillato Lion rispetto alla controparte DC in volume  :lol:

Guarda, ho di tutto in libreria. E ripeto, lo spillato in Italia a prescindere dalla casa editrice (tranne la Play Press, anche se io ho iniziato proprio da quelli) ha sempre avuto una buona qualità, rispetto a quanto veniva fatto pagare. Se il prezzo diventa elitario, mi aspetto una qualità elitaria. Che non c'è. Il miglioramento qualitativo non è avvenuto in maniera così importante da giustificarne i prezzi attuali.

Leggere fumetti (anche da spillati) è ormai un lusso come farsi l'aperitivo in pieno centro, come tutto quello che è ritenuto un hobby, ma che muove l'indotto di migliaia (centinaia, và) di famiglie. Chest è.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: COLDSEASONS - 04 Giugno 2020, 23:22:05
Io onestamente non acquistavo spillati da un pò e quelli del nuovo corso Panini, con l'aumento di prezzo, non li avevi ancora testati con mano. Oggi sono passato in Fumetteria che dovevo ritirare le Museum Edition ma mi sono ritrovato 4 pagine in croce venduto a peso d'oro. Glieli ho lasciati gentilmente lì, ho preso solo i DC Connect e Batman L'Ultimo Cavaliere sulla Terra.
Gli spillati, ad oggi, per me hanno ancora meno senso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 04 Giugno 2020, 23:25:03
Io onestamente non acquistavo spillati da un pò e quelli del nuovo corso Panini, con l'aumento di prezzo, non li avevi ancora testati con mano. Oggi sono passato in Fumetteria che dovevo ritirare le Museum Edition ma mi sono ritrovato 4 pagine in croce venduto a peso d'oro. Glieli ho lasciati gentilmente lì, ho preso solo i DC Connect e Batman L'Ultimo Cavaliere sulla Terra.
Gli spillati, ad oggi, per me hanno ancora meno senso.

Cosa li hai presi a fare i DC Connet se non hai letto gli spillati RW e non prenderai gli spillati futuri?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 04 Giugno 2020, 23:27:14
Ripeto, i prezzi Lion erano ugualmente alti e la qualità era inesistente.
Per il resto, non saprei... le uniche serie regolari Panini che ho acquistato per anni, regolarmente, sono state Hulk e Spawn. Li mi sembra che la qualità di stampa sia sempre stata molto buona.

Certo che i prezzi Lion erano alti, non ugualmente, erano solo alti. Questi Panini sono ALTISSIMI, proprio esagerati.
Col Rebirth gli spillati Lion non avevano nulla che non andava, la qualità media era migliori di quelli Panini Marvel dello stesso periodo.

Poi parere personale, ognuno può trovare un motivo qualsiasi per giustificare la propria spesa, ma io uno spillato preferisco anche pagarlo 3.00€ per tre storie e avere la vecchia carta porosa dei DC Universe che faceva la Planeta. Altri saranno più contenti di pagare 5€ due storie e avere la carta simil Fabriano, ma non capirò mai in un prodotto che dovrebbe essere usa e getta, come si possa estenderlo ad un concetto collezionistico tanto da arrivare a pagarlo cifre enormi per la quantità, ma ad ognuno il suo giustamente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 04 Giugno 2020, 23:35:13
Io onestamente non acquistavo spillati da un pò e quelli del nuovo corso Panini, con l'aumento di prezzo, non li avevi ancora testati con mano. Oggi sono passato in Fumetteria che dovevo ritirare le Museum Edition ma mi sono ritrovato 4 pagine in croce venduto a peso d'oro. Glieli ho lasciati gentilmente lì, ho preso solo i DC Connect e Batman L'Ultimo Cavaliere sulla Terra.
Gli spillati, ad oggi, per me hanno ancora meno senso.

Che poi ci si è messa pure la legge sul tetto del 5% di sconto.
Prima con lion pagavo 4,05 (10% sconto) 72 pagine, oggi vai a pagare 4,75 (5% sconto) 48 pagine.

Il costo per singola pagina?
Nel primo caso 0,056 quindi poco più di mezzo centesimo.
Nel secondo caso 0,099 quindi un centesimo!

:ghigliottina:

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: COLDSEASONS - 04 Giugno 2020, 23:38:14
Io onestamente non acquistavo spillati da un pò e quelli del nuovo corso Panini, con l'aumento di prezzo, non li avevi ancora testati con mano. Oggi sono passato in Fumetteria che dovevo ritirare le Museum Edition ma mi sono ritrovato 4 pagine in croce venduto a peso d'oro. Glieli ho lasciati gentilmente lì, ho preso solo i DC Connect e Batman L'Ultimo Cavaliere sulla Terra.
Gli spillati, ad oggi, per me hanno ancora meno senso.

Cosa li hai presi a fare i DC Connet se non hai letto gli spillati RW e non prenderai gli spillati futuri?
L’ho già scritto in altri thread. Un paio per sfizio. Ad esempio quello di Flash per “provare” non avendo mai letto nulla del suddetto.  E un DC Connect mi sembrava una buona occasione.
Per Lanterna Verde invece seguivo la run di Morrison (unici spillati che ho comperato negli ultimi 3 anni).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 04 Giugno 2020, 23:50:00
gli spillati lion erano ottimi, qualitativamente parlando. solo che quelli stampati da grafica tucillo (mi pare si chiamasse così) erano pieni di macchie celesti nelle pagine. tuttavia ultimamente(del tipo 6 mesi fa XD) non ho più visto questo problema


Sinceramente io non ho riscontrato nessuno di questi problemi...
lo trovi in absolute carnage, qualsiasi numero di venom, alcuni di spiderman. in avengers spesso hanno inserito pagine pixelate. in diversi spillati trovi dei puntini rossi sparsi qua e la (thor, incoming ecc...)

non mi meraviglio di trovare ogni volta gli spillati abbandonati in edicola  :asd: un po dispiace ma è la realtà

tuttavia, i cartonati rimangono perfetti. penso sia un problema legato a determinate stamperie degli spillati
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 05 Giugno 2020, 18:12:21
Io dopo aver visto la costina sbriciolata degli spillati Panino o le pagine a onda di Spiderman, mi sono fatto passare la voglia.

Solo volumi per quanto mi riguarda, da ora in poi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 05 Giugno 2020, 18:14:12
Io dopo aver visto la costina sbriciolata degli spillati Panino o le pagine a onda di Spiderman, mi sono fatto passare la voglia.

Solo volumi per quanto mi riguarda, da ora in poi.

 :lolle: :lolle: :lolle: è colpa della carta spessa. in pratica usano la copertina di un 48pp su uno spillato che di fatto è come se ne avesse 70/80 visto che ha la doppia grammatura
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 05 Giugno 2020, 18:15:34
Ma per qualsiasi motivo del mondo, finché erano i 2 € simbolici, potevo pure investirli, 4 € per della carta straccia è una presa per il culo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 05 Giugno 2020, 18:16:49
Ma per qualsiasi motivo del mondo, finché erano i 2 € simbolici, potevo pure investirli, 4 € per della carta straccia è una presa per il culo.
5€ purtroppo  <_<
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 05 Giugno 2020, 18:18:41
Col nuovo costo, dovrebbe essere migliorata anche la qualità degli spillati.
Gli ultimi numeri di spider-man che presi, mi sembrarono più "solidi".
Chiaramente, il prezzo rimane un furto, ma qualcosa l'hanno migliorata per davvero e non hanno solo gonfiato ad minchiam il prezzo  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 05 Giugno 2020, 18:31:38
A me già sembravano tanto 2€ per 24pp e 3.50€ per 48pp, così come mi sembravano tanti 4.50€ per 72pp
Ammetto che già mi sentivo preso per il culo e mostravo malcontento e dissi a Ryo in privato, lui testimone, che al prossimo aumento sfanculavo tutto a prescindere, soldi o non soldi in tasca, per il naso non mi ci facevo prendere sborsando una cifra a mio modo di vedere superiore al valore di un prodotto.
I volumi è vero che anch'essi ormai hanno un prezzo che pare sputare al potere d'acquisto italiano, ma sono comunque più rivendibili, la spesa che perdi è minore, lo spillato tolti casi rari, se lo cacci a più di un euro, usato difficilmente lo piazzi per la maggior parte delle serie.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 05 Giugno 2020, 18:42:44
I volumi è vero che anch'essi ormai hanno un prezzo che pare sputare al potere d'acquisto italiano, ma sono comunque più rivendibili, la spesa che perdi è minore, lo spillato tolti casi rari, se lo cacci a più di un euro, usato difficilmente lo piazzi per la maggior parte delle serie.

A parità di capitoli i TP dei DC connect costano pure qualcosa in meno rispetto agli spillati. Tipo Flash 8 cap sta 15€ mi pare.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 05 Giugno 2020, 19:06:35
I DC Connect sono brossurati, i volumi che normalmente fanno sono purtroppo cartonati.
Viene male a pensare a quanto costava X-Men Deluxe e quanti capitoli conteneva, era un brossurato con copertina leggerissima e ultra flessibile, ma per me rimaneva il top del top. Dannati collezionisti con la loro mania di mostrare a estranei la libreria coi cartonati come se mostrassero una top model accanto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 05 Giugno 2020, 23:25:40
I DC Connect sono brossurati, i volumi che normalmente fanno sono purtroppo cartonati.
Viene male a pensare a quanto costava X-Men Deluxe e quanti capitoli conteneva, era un brossurato con copertina leggerissima e ultra flessibile, ma per me rimaneva il top del top. Dannati collezionisti con la loro mania di mostrare a estranei la libreria coi cartonati come se mostrassero una top model accanto.
5 euro 128 pp. bei tempi. fecero lo stesso con avenger deluxe e mostri scatenati
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 06 Giugno 2020, 01:34:06
I bei tempi degli X-Men Deluxe, quanti ricordi  :cry:
Io leggerei in quel formato qualsiasi serie regolare purché eliminino lo spillato da furto.
Bisogna vedere su cosa puntano le case editrici. Che prendano tutti esempio da Saldapress con The Walking Dead economico che ha sbancato per anni
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 06 Giugno 2020, 05:45:06
Io ad essere sincero tutta questa cattiva qualità negli spillati Lion non l ho mai vista. Sono anni che li ho a casa (solo batman) e sono perfetti, alla Lion si può imputare veramente di tutto, ma secondo me questo proprio no. Ricordo a volte in fumetteria o edicola confrontavo gli spillati lion e quelli panini, questi ultimi erano sempre con la costina rovinata, mentre quelli della controparte Lion perfetti. Poi quelli Lion mi sembra costassero anche qualcosina di meno.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 06 Giugno 2020, 15:46:05
Sono anni che li ho a casa (solo batman) e sono perfetti, alla Lion si può imputare veramente di tutto, ma secondo me questo proprio no.

Mi chiedo cosa intendi per perfetti.
La carta era buona, questo te lo concedo. Ma che la stampa fosse buona... mi pare un bel tuo colpo di fortuna visto gli obbrobri di tutti i numeri che avevo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 06 Giugno 2020, 17:07:00
Sono anni che li ho a casa (solo batman) e sono perfetti, alla Lion si può imputare veramente di tutto, ma secondo me questo proprio no.

Mi chiedo cosa intendi per perfetti.
La carta era buona, questo te lo concedo. Ma che la stampa fosse buona... mi pare un bel tuo colpo di fortuna visto gli obbrobri di tutti i numeri che avevo.
intendevo proprio quello, la carta compresa la copertina molto solida era davvero buona. Per la stampa devo dire che molte volte dipendeva chi era che stampava quei fumetti come la famigerata tuccillo di Afragola...  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 07 Giugno 2020, 08:45:25
Appena preso in edicola il primo numero di batman edito da panini ( il pack insieme al primo di superman) Allora lasciando stare per un attimo l annosa questione prezzi, c'è da dire che io degli spillati con questa qualità li ho visti raramente, ed acquisto in edicola spillati dagli anni settanta. Certo ci sono i cinque euro da tirare fuori, ma io almeno batman continuerò a comprarlo non potrei fare altrimenti, per l amore che ho verso il personaggio  :batman: Ah dimenticavo ci sono anche un paio di pagine di note e approfondimenti per i nuovi arrivati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 07 Giugno 2020, 12:06:59
 :ahsisi:



(https://upload.forumfree.net/i/ff10003757/DC_0.jpg)


Anche i grandi editori fanno cazzate...nelle traduzioni dei nomi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 07 Giugno 2020, 12:29:55
:ahsisi:



(https://upload.forumfree.net/i/ff10003757/DC_0.jpg)


Anche i grandi editori fanno cazzate...nelle traduzioni dei nomi.
per la verità ho solo sfogliato il fumetto, quindi se ci sono errori ancora non vi ho fatto caso  :mmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ben-Point - 07 Giugno 2020, 15:03:56
Appena preso in edicola il primo numero di batman edito da panini ( il pack insieme al primo di superman) Allora lasciando stare per un attimo l annosa questione prezzi, c'è da dire che io degli spillati con questa qualità li ho visti raramente, ed acquisto in edicola spillati dagli anni settanta. Certo ci sono i cinque euro da tirare fuori, ma io almeno batman continuerò a comprarlo non potrei fare altrimenti, per l amore che ho verso il personaggio  :batman: Ah dimenticavo ci sono anche un paio di pagine di note e approfondimenti per i nuovi arrivati.

È da un sacco di tempo che non passo in fumetteria; domani magari provo a farci un salto e a dare un'occhiata ai nuovi spillati, giusto per curiosità.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 11 Giugno 2020, 20:43:44
Maaaa ci avete fatto caso ai numerosi errori di testo presenti in Justice League connect e nell'albetto gratuito l'anno del criminale? In quest ultimo addirittura chiamano Freccia Verde come Lanterna Verde :sick:

Va bene la fretta di stampare questi connect ma un errore a capitolo come minimo.. Speriamo sia solo un caso isolato dei connect
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Giugno 2020, 14:20:31
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 12 Giugno 2020, 14:57:29
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:

Quando si dice polli da spennare! :lolle: :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 12 Giugno 2020, 15:02:32
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:
Vabbeh, se lo meritano

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 12 Giugno 2020, 17:17:22
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:
e sono sfigato io che le ho vendute da 22 e 30 euro  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Giugno 2020, 17:20:22
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:
e sono sfigato io che le ho vendute da 22 e 30 euro  :lolle:

Speravo fossi tu!  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 12 Giugno 2020, 17:26:00
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:
e sono sfigato io che le ho vendute da 22 e 30 euro  :lolle:

Speravo fossi te!  :lolle:

purtroppo no :tsk:

tuttavia ho ancora 4 copie che le ho prese per me stesso. se le posso vendere a quella cifra... ci farei un pensierino, forse 4 pensierini  :ahsisi:

mamma mia, che cifre
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Giugno 2020, 17:44:49
Non avrei mai detto sinceramente...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 12 Giugno 2020, 19:03:06
 :cry:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 12 Giugno 2020, 20:20:43
Ma che senso ha, se puoi andare in fumetteria e prenderle al prezzo normale?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 12 Giugno 2020, 23:29:47
Non avrei mai detto sinceramente...
che poi a me sinceramente così non piace nemmeno questa cover. Preferisco la normale col logo di batman  :batman: in bella vista
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 12 Giugno 2020, 23:30:19
Ma che senso ha, se puoi andare in fumetteria e prenderle al prezzo normale?

Perche
1 hanno aderito scarso 50 fumetterie e in italia ci sono solo 11 mila comuni. In alcune regioni solo una fumetteria ha aderito
2 anche in fumetteria sono sovraprezzate

Non avrei mai detto sinceramente...
che poi a me sinceramente così non piace nemmeno questa cover. Preferisco la normale col logo di batman  :batman: in bella vista
In realtà ha anche una seconda differenza. La cover è in  cartoncino soft touch con colori meno vivaci e più opachi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Giugno 2020, 23:36:14
È stata appena venduta una Museum di Superman su Ebay a 160€!  :blink:

Ma come mai sono richieste pure all'estero? Che se ne fanno di un finto numero 1 italiano?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 13 Giugno 2020, 10:29:11
Ma che senso ha, se puoi andare in fumetteria e prenderle al prezzo normale?

Perche
1 hanno aderito scarso 50 fumetterie e in italia ci sono solo 11 mila comuni. In alcune regioni solo una fumetteria ha aderito
2 anche in fumetteria sono sovraprezzate


Hai ragione, vivendo a Milano ho una percezione distorta di certe cose...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 13 Giugno 2020, 13:22:58
Se hanno aderito 50 fumetterie scarse, le copie in più che hanno fatto le bruciano? Non mi pare.. Tra qualche tempo le vedremo in fiera oppure online, più probabile la prima appena ripartiranno le fiere. Ci metto la mano sul fuoco  :dsi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 13 Giugno 2020, 14:01:38
Io non leggo più lanterna verde, ma ho sentito che nei redazionali panini, Hal Jordan viene additato come il distributore di Coast city  :stralol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 13 Giugno 2020, 14:02:46
Distruttore ovviamente, maledetto correttore >:(
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 13 Giugno 2020, 14:03:27
Io non leggo più lanterna verde, ma ho sentito che nei redazionali panini, Hal Jordan viene additato come il distributore di Coast city  :stralol:

Si', ha una pompa di benzina  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Giugno 2020, 14:06:36
Se hanno aderito 50 fumetterie scarse, le copie in più che hanno fatto le bruciano? Non mi pare.. Tra qualche tempo le vedremo in fiera oppure online, più probabile la prima appena ripartiranno le fiere. Ci metto la mano sul fuoco  :dsi:
non ci sono copie in piu. sono contate

 dovevi aderire all'iniziativa e prenotare x copie di numeri 1 per ricevere x/5 museum edition
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 13 Giugno 2020, 15:22:02
Io non leggo più lanterna verde, ma ho sentito che nei redazionali panini, Hal Jordan viene additato come il distributore di Coast city  :stralol:

Si', ha una pompa di benzina  :ahsisi:
come detto sopra il correttore automatico ha stravolto tutto il senso della frase. Nel redazionale panini Hal Jordan viene additato come colui che ha distrutto la sua città, ovvero Coast city. Quindi se è davvero così questo è un altro grave errore dei redattori panini, che si presume dovrebbero conoscere molto bene questi personaggi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Giugno 2020, 23:38:10
Qualcuno potrebbe ragguagliarmi sullo stato dell'arte degli omnibus Planeta/Lion del ciclo di Green Lantern di Geoff Johns?
Perché ho paura che non tutti siano disponibili, e sarebbe un peccato.

Inoltre, il sesto e ultimo omnibus (solo annunciato?) con la run New 52 del personaggio, verrà mai completato dalla Panini.

Grazie a chi saprà aiutarmi  :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 14 Giugno 2020, 23:52:08
Qualcuno potrebbe ragguagliarmi sullo stato dell'arte degli omnibus Planeta/Lion del ciclo di Green Lantern di Geoff Johns?
Perché ho paura che non tutti siano disponibili, e sarebbe un peccato.

Inoltre, il sesto e ultimo omnibus (solo annunciato?) con la run New 52 del personaggio, verrà mai completato dalla Panini.

Grazie a chi saprà aiutarmi  :D
Paura fondata.
Alcuni sono esauriti e il sesto, è si uscito, ma in pochissime copie.
Ti conviene aspettare la ristampa Panini che non tarderà ad arrivare
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 15 Giugno 2020, 10:25:21
Ok, grazie! Aspetterò facendo prendere un po' di respiro al portafogli  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: anarky - 16 Giugno 2020, 10:22:02
Mi pare che l'avventura Panini/DC non sia iniziata sotto i migliori auspici: errori grossolani nei redazionali (vedi Lanterna Verde 1, e sbagliare la data di nascita di Batman, 1937 invece di 1939). La Panini evidentemente non assume i redattori in base alla competenza (perché non contattare Alessandro Bottero, ad esempio, che ha lavorato per anni sulla dc con la Play Press?)... Su altri forum si capisce bene cosa pensino i fan di alcuni redattori, G. Lavagna in primis.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Giugno 2020, 17:21:15
Mi pare che l'avventura Panini/DC non sia iniziata sotto i migliori auspici: errori grossolani nei redazionali (vedi Lanterna Verde 1, e sbagliare la data di nascita di Batman, 1937 invece di 1939). La Panini evidentemente non assume i redattori in base alla competenza (perché non contattare Alessandro Bottero, ad esempio, che ha lavorato per anni sulla dc con la Play Press?)... Su altri forum si capisce bene cosa pensino i fan di alcuni redattori, G. Lavagna in primis.

perché hal che distrugge coast city o freccia verde che diventa una lanterna ? :lolle:

errori ce ne sono, ce ne sono anche coi marvel. la panini non è perfetta e questo lo dimostra a tutti quelli che avevano fede cieca in panini  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 16 Giugno 2020, 17:44:12
Per fortuna i due spillati che leggo io del rilancio (Flash e Justice League) by Panini sono curati da Davide Morando, una garanzia di preparazione, professionalità e simpatia.

Nessuna marchetta, mi ha conquistato con le sue didascalie/note :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 17 Giugno 2020, 13:21:51
Le uscite a vuoto (cit.) sono prevalentemente di Solinas :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 19 Giugno 2020, 09:24:52
Ma quanto sono orripilanti le copertine della DC Library?
Magari è un parere mio, ma spero non pubblichino storie che mi interessano sotto quell'etichetta perché nonostante possano interessarmi le eviterei (Tolgo dalla mia wishilist Superman Per il Domani e Flash Rinascita [ovviamente tolgo quest'edizione specifica non le storie che mi intrigano pure]).
La banda nera messa a lato va a coprire malamente l'immagine di copertina e se in alcuni casi non comporta grossi danni in altri va a coprire personaggi o dettagli importanti.
Avrei preferito nettamente una banda messa in alto a mo di titolo (come i recenti Marvel Must Have) visto che togliere un centimentro in alto o in basso alla copertina di solito non comporta grossi problemi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 19 Giugno 2020, 10:51:40
Sono d'accordo, lo dissi subito.
Io avrei preferito nessuna banda proprio, è una grafica che mi fa tanto collana da edicola...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: simog94 - 19 Giugno 2020, 10:53:09
Ma quanto sono orripilanti le copertine della DC Library?
Magari è un parere mio, ma spero non pubblichino storie che mi interessano sotto quell'etichetta perché nonostante possano interessarmi le eviterei (Tolgo dalla mia wishilist Superman Per il Domani e Flash Rinascita).
La banda nera messa a lato va a coprire malamente l'immagine di copertina e se in alcuni casi non comporta grossi danni in altri va a coprire personaggi o dettagli importanti.
Avrei preferito nettamente una banda messa in alto a mo di titolo (come i recenti Marvel Must Have) visto che togliere un centimentro in alto o in basso alla copertina di solito non comporta grossi problemi.

sono pienamente d'accordo. Quando hanno fatto la conferenza di presentazione su Facebook ho subito storto il naso. Bene per l'uniformità tra tutti i volumi della collana, però è veramente troppo grande quella banda laterale nera e copre troppo della copertina a mio parere
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 19 Giugno 2020, 11:10:30
I vecchi 100% Marvel erano bellissimi. Questi oltre a essere brutti come grafica, hanno sempre quel soft touch che io proprio non sopporto. Costassero poco e invece costano anche un sacco...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: LoBoFyah - 19 Giugno 2020, 12:30:55
Sono d'accordo, lo dissi subito.
Io avrei preferito nessuna banda proprio, è una grafica che mi fa tanto collana da edicola...

la penso anche io cosi'
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 19 Giugno 2020, 12:36:32
I vecchi 100% Marvel erano bellissimi. Questi oltre a essere brutti come grafica, hanno sempre quel soft touch che io proprio non sopporto. Costassero poco e invece costano anche un sacco...
anche a me quel soft touch proprio non va giù  :nono:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mr_ZsasZ - 20 Giugno 2020, 07:19:11
Segnalo un solo refuso sia sul DC Connect di Batman che su quello di Lanterna Verde.
Sull'albo gratuito invece le cose si fanno più complicate, ma vedo che in rete se ne è già parlato diffusamente:
https://ibb.co/mN8X2TP
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 20 Giugno 2020, 09:22:15
È incredibile come Panini non cambi mai :asd:

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: COLDSEASONS - 20 Giugno 2020, 10:13:08
Ma quanto sono orripilanti le copertine della DC Library?
Magari è un parere mio, ma spero non pubblichino storie che mi interessano sotto quell'etichetta perché nonostante possano interessarmi le eviterei (Tolgo dalla mia wishilist Superman Per il Domani e Flash Rinascita [ovviamente tolgo quest'edizione specifica non le storie che mi intrigano pure]).
La banda nera messa a lato va a coprire malamente l'immagine di copertina e se in alcuni casi non comporta grossi danni in altri va a coprire personaggi o dettagli importanti.
Avrei preferito nettamente una banda messa in alto a mo di titolo (come i recenti Marvel Must Have) visto che togliere un centimentro in alto o in basso alla copertina di solito non comporta grossi problemi.

Orribili, neanche a me piacciono. Ho in wishlist Il Ritorno del Cavaliere Oscuro ma quella banda nera (e quella scritta gialla) mi fanno desistere non poco dall'acquisto.

EDIT. Nemmeno la banda in alto dei Marvel Must Have mi piace ad essere sincero ma comunque un pochino meglio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 20 Giugno 2020, 13:46:30
La banda nera non piace neanche a me e purtroppo devo ricredermi su quanto mi piaceva l'idea della cover soft touch. Purtroppo perché si riempie di impronte che non vanno via! Finito di leggere "l'ultimo cavaliere sulla terra" mi è preso un coccolone dai segni che rimangono  :cry:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 20 Giugno 2020, 13:48:45
La banda nera non piace neanche a me e purtroppo devo ricredermi su quanto mi piaceva l'idea della cover soft touch. Purtroppo perché si riempie di impronte che non vanno via! Finito di leggere "l'ultimo cavaliere sulla terra" mi è preso un coccolone dai segni che rimangono  :cry:


Paradossalmente, i tanto criticati spillati in realtà ora hanno un'ottima qualità, mentre i mai sotto accusa Cartonati ora sono una barzelletta.

Peccato, ma se davvero sta storia delle ditate è così eclatante non posso buttare i soldi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 20 Giugno 2020, 14:01:29
La banda nera non piace neanche a me e purtroppo devo ricredermi su quanto mi piaceva l'idea della cover soft touch. Purtroppo perché si riempie di impronte che non vanno via! Finito di leggere "l'ultimo cavaliere sulla terra" mi è preso un coccolone dai segni che rimangono  :cry:


Paradossalmente, i tanto criticati spillati in realtà ora hanno un'ottima qualità, mentre i mai sotto accusa Cartonati ora sono una barzelletta.

Peccato, ma se davvero sta storia delle ditate è così eclatante non posso buttare i soldi.
non puoi essere serio sugli spillati:
in trasparenza si vede il retro della pagina
baloon colorati illeggibili
diversi abli con pagine pixelate
puntini rossi sui disegni
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 20 Giugno 2020, 14:27:42
La banda nera non piace neanche a me e purtroppo devo ricredermi su quanto mi piaceva l'idea della cover soft touch. Purtroppo perché si riempie di impronte che non vanno via! Finito di leggere "l'ultimo cavaliere sulla terra" mi è preso un coccolone dai segni che rimangono  :cry:


Paradossalmente, i tanto criticati spillati in realtà ora hanno un'ottima qualità, mentre i mai sotto accusa Cartonati ora sono una barzelletta.

Peccato, ma se davvero sta storia delle ditate è così eclatante non posso buttare i soldi.
io ultimamente sto recuperando parecchi volumi della Daredevil Collection sono tutti soft touch, non sono il massimo della vita secondo me. La tanto criticata rw lion (anche da me) aveva una qualità per i cartonati molto elevata tranne i primissimi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 20 Giugno 2020, 15:04:18
Vero!
Poi quelli della black label anche se avevano prezzi assurdi erano davvero ben fatti!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Rain - 20 Giugno 2020, 23:05:36
Citazione
volumi della Daredevil Collection sono tutti soft touch
penso che stiano cercando anche altre soluzioni, gli ultimi volumi del Cap di Bru non sono così. Non so se è un caso isolato o se pian piano arriveranno ad eliminare il soft touch.. fatevi sentire, male non fa. Chissà che una volta ogni tanto non si possa essere accontentati  :mmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 20 Giugno 2020, 23:08:22
Ma davvero vi da fastidio? Davvero avete le impronte digitali stampate sui volumi?
A me non è mai capitato. E di hc soft touch della panini credo di averne a occhio più di 120/130

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 20 Giugno 2020, 23:09:54
Citazione
volumi della Daredevil Collection sono tutti soft touch
penso che stiano cercando anche altre soluzioni, gli ultimi volumi del Cap di Bru non sono così. Non so se è un caso isolato o se pian piano arriveranno ad eliminare il soft touch.. fatevi sentire, male non fa. Chissà che una volta ogni tanto non si possa essere accontentati  :mmm:
ci sono sempre stati i cartonati normali come i greatest hits, hulk di david o i marvel deluxe. la panini fa entrambi i tipi di cartonato
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 20 Giugno 2020, 23:35:38
Il soft touch è lo schifo più schifo che ci sia, però rovinandosi, capace che qualcuno poi comprerà qualche altra futura versione :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 22 Giugno 2020, 13:35:19
Ma davvero vi da fastidio? Davvero avete le impronte digitali stampate sui volumi?
A me non è mai capitato. E di hc soft touch della panini credo di averne a occhio più di 120/130

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Penso che dipenda dalla stagione in cui prendi in mano un volume soft touch panini. Io di Marvel seguo poco e niente, solo gli x men e non hanno mai fatto soft touch. Però lo scorso inverno presi il primo numero di Daredevil collection di Miller che era soft touch e non feci caso a ditate o segni sulla cover. La scorsa settimana (metà giugno con 25 gradi) ho preso l'ultimo cavaliere sulla terra, a fine lettura la cover era piena di ditate e penso sia dovuto dal caldo e dalle mani più sudaticce.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 22 Giugno 2020, 22:06:35
Ma davvero vi da fastidio? Davvero avete le impronte digitali stampate sui volumi?
A me non è mai capitato. E di hc soft touch della panini credo di averne a occhio più di 120/130

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Penso che dipenda dalla stagione in cui prendi in mano un volume soft touch panini. Io di Marvel seguo poco e niente, solo gli x men e non hanno mai fatto soft touch. Però lo scorso inverno presi il primo numero di Daredevil collection di Miller che era soft touch e non feci caso a ditate o segni sulla cover. La scorsa settimana (metà giugno con 25 gradi) ho preso l'ultimo cavaliere sulla terra, a fine lettura la cover era piena di ditate e penso sia dovuto dal caldo e dalle mani più sudaticce.
si anche secondo me, con il caldo la cosa si accentua :sisi: trovi ditate dappertutto. Qualcuno magari dirà eh ma che nerdoni che siamo, ma un po' di fastidio a me lo da' :P
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 23 Giugno 2020, 01:50:14
Ma davvero vi da fastidio? Davvero avete le impronte digitali stampate sui volumi?
A me non è mai capitato. E di hc soft touch della panini credo di averne a occhio più di 120/130

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk


Penso che dipenda dalla stagione in cui prendi in mano un volume soft touch panini. Io di Marvel seguo poco e niente, solo gli x men e non hanno mai fatto soft touch. Però lo scorso inverno presi il primo numero di Daredevil collection di Miller che era soft touch e non feci caso a ditate o segni sulla cover. La scorsa settimana (metà giugno con 25 gradi) ho preso l'ultimo cavaliere sulla terra, a fine lettura la cover era piena di ditate e penso sia dovuto dal caldo e dalle mani più sudaticce.
si anche secondo me, con il caldo la cosa si accentua :sisi: trovi ditate dappertutto. Qualcuno magari dirà eh ma che nerdoni che siamo, ma un po' di fastidio a me lo da' :P
Eh si, sono un po' discorsi da nerdoni ma quando spendi 22 euro per un volume e dopo mezz'ora è pieno di aloni che sembra uscito dalla biblioteca con le impronte di tutta la gente che è passata negli anni.. un po' di fastidio lo avrebbe chiunque  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: XandrHousE - 23 Giugno 2020, 13:35:45
Per eliminare le ditate (e altro tipo di "zozzeria" tipo colla etc etc) dai cartonati soft-touch Panini, utilizzate le salviettine umidificate per pulire la casa (tipo quelle nella confezione verde dell'EuroSpin, senza disinfettanti): passatele per bene, poi asciugate con un panno di cotone e tornerà nuovo  :up:
Dimenticavo... durante la pulizia, mentre la copertina soft-touch sarà bagnata, si potrà vedere l'illustrazione come sarebbe stata se fosse stata stampata su una bella copertina lucida.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 23 Giugno 2020, 13:40:27
Per eliminare le ditate (e altro tipo di "zozzeria" tipo colla etc etc) dai cartonati soft-touch Panini, utilizzate le salviettine umidificate per pulire la casa (tipo quelle nella confezione verde dell'EuroSpin, senza disinfettanti): passatele per bene, poi asciugate con un panno di cotone e tornerà nuovo  :up:
Dimenticavo... durante la pulizia, mentre la copertina soft-touch sarà bagnata, si potrà vedere l'illustrazione come sarebbe stata se fosse stata stampata su una bella copertina lucida.
Ottimo! Grazie del consiglio!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 23 Giugno 2020, 13:47:25
Per eliminare le ditate (e altro tipo di "zozzeria" tipo colla etc etc) dai cartonati soft-touch Panini, utilizzate le salviettine umidificate per pulire la casa (tipo quelle nella confezione verde dell'EuroSpin, senza disinfettanti): passatele per bene, poi asciugate con un panno di cotone e tornerà nuovo  :up:
Dimenticavo... durante la pulizia, mentre la copertina soft-touch sarà bagnata, si potrà vedere l'illustrazione come sarebbe stata se fosse stata stampata su una bella copertina lucida.

Grazie del consiglio!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: XandrHousE - 23 Giugno 2020, 13:50:00
 :hug:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 23 Giugno 2020, 13:51:58
La butto lì come battuta, ma quanto costerebbe allegare il pannetto singolo al cartonato? :lolle:


Prima lo usi come segnalibro, poi lo pulisci e butti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: XandrHousE - 23 Giugno 2020, 13:57:45
La butto lì come battuta, ma quanto costerebbe allegare il pannetto singolo al cartonato? :lolle:


Prima lo usi come segnalibro, poi lo pulisci e butti.

 :lol: :lol: :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 23 Giugno 2020, 14:51:02
La butto lì come battuta, ma quanto costerebbe allegare il pannetto singolo al cartonato? :lolle:


Prima lo usi come segnalibro, poi lo pulisci e butti.

 :lol: :lol: :lol:

Anche se costasse un solo centesimo Panini non lo metterebbe  :lolle:

Non mi assumo nessuna responsabilità, ma io quando il volume inizia a scurire aggiungo alle salviettine un goccio d'alcool e torna un po' più bianco.
Però ripeto, a vostro rischio e pericolo, a me finora è andata bene!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 23 Giugno 2020, 19:00:28
La butto lì come battuta, ma quanto costerebbe allegare il pannetto singolo al cartonato? :lolle:


Prima lo usi come segnalibro, poi lo pulisci e butti.

 :lol: :lol: :lol:

Anche se costasse un solo centesimo Panini non lo metterebbe  :lolle:

Non mi assumo nessuna responsabilità, ma io quando il volume inizia a scurire aggiungo alle salviettine un goccio d'alcool e torna un po' più bianco.
Però ripeto, a vostro rischio e pericolo, a me finora è andata bene!
come siamo messi  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 23 Giugno 2020, 19:14:05
Un goccio nel panno e un bicchiere a me.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 23 Giugno 2020, 19:21:29
Allora non sono l'unico che li pulisce con lo straccetto  :lolle:
Soprattutto quando compro online, sembra che li tengano in cantine da millenni, non in magazzini sugli scaffali

Un goccio nel panno e un bicchiere a me.
Due  :cincin:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: larry80 - 26 Giugno 2020, 12:55:08
Ciao a tutti, a proposito di acquisti online, avete notato che tutte le ultime nuove uscite (sia DC che Marvel) su Amazon non sono disponibili? Di solito erano acquistabili già dalla data di pubblicazione.

Come mai secondo voi?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 26 Giugno 2020, 12:59:54
Ciao a tutti, a proposito di acquisti online, avete notato che tutte le ultime nuove uscite (sia DC che Marvel) su Amazon non sono disponibili? Di solito erano acquistabili già dalla data di pubblicazione.

Come mai secondo voi?

Tutto ciò che è Panini Direct, non è più disponibile in nessuno store online, ma reperibile solo in fumetteria
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: larry80 - 26 Giugno 2020, 15:41:31
Grazie, non conoscevo questa info.

Posso capire se è Panini Direct da Anteprima, dove viene specificato per ogni prodotto quindi.

Comunque ho controllato le uscite che mi interessano e non sono classificate così, però lo stesso non si trovano ancora 🤷🏻‍♂️
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 26 Giugno 2020, 15:46:03
Scusa ma perché non li compri direttamente dal sito Panini?
Lo sconto è lo stesso e il servizio molto più accurato...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 26 Giugno 2020, 16:02:55
Grazie, non conoscevo questa info.

Posso capire se è Panini Direct da Anteprima, dove viene specificato per ogni prodotto quindi.

Comunque ho controllato le uscite che mi interessano e non sono classificate così, però lo stesso non si trovano ancora
Perché Panini non vende su Amazon.
Non tutto comunque, solo una ristretta cerchia di prodotti (scelti a caso suppongo, non c'è una logica). Hanno detto più volte che non gli piace come canale di vendita

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 26 Giugno 2020, 16:09:40
Alla fine fanno bene, non capisco perché debbano vendere su Amazon se loro stessi forniscono direttamente lo stesso identico servizio...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 26 Giugno 2020, 16:14:25
Ma come, loro fatturano la regina delle Amazon.

#perDiana
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 26 Giugno 2020, 16:21:44
Ma come, loro fatturano la regina delle Amazon.

#perDiana
AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 26 Giugno 2020, 16:22:41
Ma come, loro fatturano la regina delle Amazon.

#perDiana

No vabbè, dopo questa hai vinto tutto :win:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: gabrygabra - 26 Giugno 2020, 16:51:42
Cmq, le scritte Dc library e Dc eventi (bluray) in copertina fanno altamente ca**re , potevano metterle su retro se proprio proprio dovevano.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: larry80 - 26 Giugno 2020, 18:35:52
Scusa ma perché non li compri direttamente dal sito Panini?
Lo sconto è lo stesso e il servizio molto più accurato...

Nel caso specifico ho un buono Amazon da spendere quindi volevo utilizzarlo per queste nuove uscite.
Comunque si, ho già acquistato direttamente da loro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 26 Giugno 2020, 18:52:45
Ah, ok!
Purtroppo in questo caso non ti resta che  aspettare e vedere cosa metteranno in vendita...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Slask - 08 Luglio 2020, 09:06:21
Ragazzi, non so se è stato già chiesto, ma come mai su Amazon ci sono pochissimi volumi Panini?
Perlomeno, album Disney o DC che mi interessano spesso non li trovo o li trovo ma da venditori terzi (quindi con costi di spedizione aggiuntivi). È una nuova politica di Panini, è successo qualcosa?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 08 Luglio 2020, 09:35:12
Ragazzi, non so se è stato già chiesto, ma come mai su Amazon ci sono pochissimi volumi Panini?
Perlomeno, album Disney o DC che mi interessano spesso non li trovo o li trovo ma da venditori terzi (quindi con costi di spedizione aggiuntivi). È una nuova politica di Panini, è successo qualcosa?
Panini non vende su Amazon e non ha interesse nel farlo, avendo uno store online proprietario. I volumi che si trovano solitamente sono poca roba e nemmeno loro

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 08 Luglio 2020, 09:48:48
Pochi post sopra il tuo trovi le informazioni l
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 08 Luglio 2020, 10:02:37
È da un anno così da quando è nato il panino direct. I volumi che si trovano sono solo quelli che hanno la controparte in digitale
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Slask - 08 Luglio 2020, 12:55:44
Panini non vende su Amazon e non ha interesse nel farlo, avendo uno store online proprietario. I volumi che si trovano solitamente sono poca roba e nemmeno loro

Bella fregatura, il loro store in quanto a praticità e navigabilità fa schifo.
Eppure se non ricordo male fino a qualche anno fa compravo tranquillamente i loro brossurati da amazon.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 08 Luglio 2020, 14:14:33
Ragazzi, non so se è stato già chiesto, ma come mai su Amazon ci sono pochissimi volumi Panini?
Perlomeno, album Disney o DC che mi interessano spesso non li trovo o li trovo ma da venditori terzi (quindi con costi di spedizione aggiuntivi). È una nuova politica di Panini, è successo qualcosa?
Panini non vende su Amazon e non ha interesse nel farlo, avendo uno store online proprietario. I volumi che si trovano solitamente sono poca roba e nemmeno loro

Inviato dal mio Ginga Bisumafo


Perché Anazon ha l'opzione conto vendite
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 09 Luglio 2020, 11:06:07
Io credo che per quanto riguarda il fumetto sia stata una buona mossa da parte di Panini di non appoggiarsi al canale Amazon. Così facendo sosteniamo le fumetterie e librerie che fanno sempre fatica a tirare avanti. Soprattutto ora con la DC sotto panini darà sicuramente modo alle piccole attività di tirarsi su.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 09 Luglio 2020, 11:12:59
Io invece penso che sia peggio avere un proprio store su cui si vendono i prodotti scontati (il sito Panini) piuttosto che vendere su quello che non è altro che un enorme negozio (Amazon).
Per i fumettari una cosa è competere con un negozio forte che si può permettere degli sconti forti sui prodotti, un'altra è competere con il produttore stesso di quei prodotti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 09 Luglio 2020, 11:28:58
Per me è come essere tornati indietro di 10 anni.
Mi servivano due dc connect, che ho ordinato in fumetteria da un mese e non sono ancora arrivati.
Poi ho fatto l'ordine su Panini, dove risultavano disponibile, e dopo qualche giorno mi hanno rimborsato perché non avevano aggiornato il loro stesso catalogo.
Morale della favola, i due connect sembrano esauriti e io me lo prendo lì....
Con Amazon, avrei avuto i due volumi il giorno dopo, senza tanti problemi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 09 Luglio 2020, 12:46:04
Mah, secondo me è indifferente. Guardando poi il servizio Amazon, preferisco comprare direttamente sullo store del negozio che su Amazon, se ho la possibilità. Inutile negare che "Prime" sia una bellissima cosa, ma se poi la roba ti arriva rovinata... Alla fine Amazon è un negozio ome un altro. COmprare lì o su un altro sito non mi cambia nulla.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 09 Luglio 2020, 15:00:38
Per me è come essere tornati indietro di 10 anni.
Mi servivano due dc connect, che ho ordinato in fumetteria da un mese e non sono ancora arrivati.
Poi ho fatto l'ordine su Panini, dove risultavano disponibile, e dopo qualche giorno mi hanno rimborsato perché non avevano aggiornato il loro stesso catalogo.
Morale della favola, i due connect sembrano esauriti e io me lo prendo lì....
Con Amazon, avrei avuto i due volumi il giorno dopo, senza tanti problemi
Questo avviene su qualunque store online ancora oggi, mi è capitato svariate volte su popstore, spesso su Feltrinelli e una sola volta su Mondadori.
Se è effettivamente esaurito probabilmente neanche su Amazon l'avresti trovato, quindi Amazon non risolve nulla  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 09 Luglio 2020, 15:31:25
Per me è come essere tornati indietro di 10 anni.
Mi servivano due dc connect, che ho ordinato in fumetteria da un mese e non sono ancora arrivati.
Poi ho fatto l'ordine su Panini, dove risultavano disponibile, e dopo qualche giorno mi hanno rimborsato perché non avevano aggiornato il loro stesso catalogo.
Morale della favola, i due connect sembrano esauriti e io me lo prendo lì....
Con Amazon, avrei avuto i due volumi il giorno dopo, senza tanti problemi
Questo avviene su qualunque store online ancora oggi, mi è capitato svariate volte su popstore, spesso su Feltrinelli e una sola volta su Mondadori.
Se è effettivamente esaurito probabilmente neanche su Amazon l'avresti trovato, quindi Amazon non risolve nulla  :asd:
Ma avevo possibilità di scelta tra tutti i vari store online.
Tantissime volte ho recuperato materiale che risultava non disponibile sul sito Panini e che su Amazon o Mondadori o che dir si voglia, sono riuscito a reperire.
E' la mancanza di alternativa che mi da fastidio, senza contare che avere a che fare con le fumetterie online è un incubo, visto che ti rispondono secondo i comodi loro
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ashley Riot - 09 Luglio 2020, 20:59:34
Quello perfettamente uguale agli altri 2 è l'ultralimited 3 (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200709/0f5f7b10c2fc40d224b1a36781ccfb22.jpg)

Inviato dal mio HMA-L29 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 09 Luglio 2020, 21:05:16
Grazie mille per la foto Ashley.
Visto che non c'è neanche il numerino perfetto, lo salto!  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 09 Luglio 2020, 21:22:12
Ma porca miseria!!
Lo sapevo io!!
Che cavolo gli costava farla simile?!
Ma poi ne anche il numero!!
Maledetti!!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 09 Luglio 2020, 21:28:19
Anche i brossurati dc by panino hanno la costina nera. Com'è brutta :tsk:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 09 Luglio 2020, 21:39:46
Tanto se anche avesse avuto il numero o la costina con gli stessi colori vi sareste lamentati ugualmente per qualcos altro :asd: tipo che la costina è piatta e non rotonda

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 09 Luglio 2020, 21:47:43
Vabbe' sinceramente era immaginabile questa cosa, panini mai si sarebbe abbassata a farli uguali a quelli della rw lion. A questo punto mi basta che escano e buonanotte. Anche perché avendo già i precedenti in edizione Lion, non mi passa neanche per il cervello ricomprarli per avere un edizione omogenea  :nono:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Green_Ring - 09 Luglio 2020, 22:46:45
Non per difendere nessuno ma sono i Lion ad essere più bassi, pure gli spillati anche se di solo 3-4 millimetri erano più bassi del normale.
A me più che altro infastidisce la costina nera e le scritte che ora con Panini vanno nel verso opposto.

Per i DC connect dovete tenere conto che sono materiale "Panini Direct", è roba che esce solo in fumetteria ed è stampata in base ai preordini.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 09 Luglio 2020, 22:51:10
Un cazzotto in un occhio  :ph34r:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ben-Point - 09 Luglio 2020, 23:07:25
Quello perfettamente uguale agli altri 2 è l'ultralimited 3 (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200709/0f5f7b10c2fc40d224b1a36781ccfb22.jpg)

Inviato dal mio HMA-L29 utilizzando Tapatalk

Per quanto non possegga il numerino, devo dire che a me la costina blu/nera con il simbolino dei vari eroi piace.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 09 Luglio 2020, 23:10:09
Sembra che abbiano fatto apposta a fare tutto all'opposto... :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 09 Luglio 2020, 23:43:03
Quanto meno poi quelli Lion erano molto simili a quelli originali usa..
Tra l’altro invece quelli Marvel Collection la panini li ha fatti simili a quelli originali usa..
Sembra davvero che li abbiano fatti apposta  completamente diversi!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 10 Luglio 2020, 01:48:41
Vi stoppo subito, le dimensioni della Panini sono uguali ai fumetti USA, inoltre le costine sono cosi negli USA, non mettono piu' il numero nella costina, ma in quarta copertina ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 10 Luglio 2020, 09:23:12
Quello perfettamente uguale agli altri 2 è l'ultralimited 3 (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200709/0f5f7b10c2fc40d224b1a36781ccfb22.jpg)

Inviato dal mio HMA-L29 utilizzando Tapatalk

Per quanto non possegga il numerino, devo dire che a me la costina blu/nera con il simbolino dei vari eroi piace.

Ma!!!! Vi state lamentando perché la panini non ha fatto uguale alla Lion? E perché lo avrebbero dovuto farlo? L unica cosa è la mancanza del numero, se dovrebbero fare la ristampa dei vecchi numeri con il marchio PANINI.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 10 Luglio 2020, 09:26:55
Vi stoppo subito, le dimensioni della Panini sono uguali ai fumetti USA, inoltre le costine sono cosi negli USA, non mettono piu' il numero nella costina, ma in quarta copertina ;)

Sì e no...
Nel senso che fino a Metal la costina era bianca con il numero. Post Metal la costina è cambiata (diventando simile a quella di Multiplicity) e ha mantenuto il numero per poi perderlo in un secondo momento.
Personalmente però approvo e apprezzo che la costina italiana Panini possa sempre essere uguale e non avere cambi in corsa (come è successo con DC).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Luglio 2020, 10:10:04
Preferivo quelli Lion, ma alla fine sono cose che non mi cambiano nulla, l'assenza del numero dalle costine per me è sempre una buona cosa.
L'orrido rimane il soft touch e vabbe, il prezzo ovviamente, cosa che accomuna entrambe le versioni :lol:

I fumetti DC negli USA non sono sempre stati un pelo più piccoli di quelli Marvel? Gli spillati DC anche da noi sono sempre stati un pelo più corti, sia con Planeta che con Lion.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 10 Luglio 2020, 10:33:53
Lettori: Ma i nuovi volumi new 52 e rebirth targati panini rispetteranno il vecchio formato RW?
Panini: (https://i.imgur.com/4zEEcoZ.png)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 10 Luglio 2020, 11:03:55
Lettori: Ma i nuovi volumi new 52 e rebirth targati panini rispetteranno il vecchio formato RW?
Panini: (https://i.imgur.com/4zEEcoZ.png)

Naturalmente è un modo (subdolo) di spingere i completisti compulsivi a ricomprarseli, senza temere la concorrenza dell'usato.
Alla fine pure la Rw fece il suo Batman di Grant Morrison con le costine diverse da quello Planeta.

Personalmente sti cazzi  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 10 Luglio 2020, 11:13:01
Alla fine pure la Rw fece il suo Batman di Grant Morrison con le costine diverse da quello Planeta.

Erano abbastanza fedeli quelli, cambiava solo il logo. E' con Invisibles che cambiarono tutto rispetto ai primi 3 volumi planeta.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 10 Luglio 2020, 11:32:10
Fossi in Panini farei uguale, l'ha detto anche Ryo. Così alla fine venderanno anche i volumi precedenti a chi ha già le versioni Lion. Io invece credo che terrò i 4 brossurati Lion di Batman e andrò avanti con quelli Panini cartonati. Anche perchè per soli 4 volumi sarebbero comunque 20€ circa al pezzo. Veramente troppi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 10 Luglio 2020, 11:53:24
La cosa migliore è che hanno finalmente messo la scritta verticale nel senso giusto, così se uno appoggia il volume in orizzontale, si legge lo stesso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 10 Luglio 2020, 12:26:01
Alla fine pure la Rw fece il suo Batman di Grant Morrison con le costine diverse da quello Planeta.

Erano abbastanza fedeli quelli, cambiava solo il logo. E' con Invisibles che cambiarono tutto rispetto ai primi 3 volumi planeta.
Il logo..... E lo sfondo.
Perché quelli planeta erano tutti diversi (batman e figlio sfondo rosso, batman e il guanto nero sfondo blu, rip celeste) la Lion erano tutti blu scuro

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 10 Luglio 2020, 13:04:17
Lettori: Ma i nuovi volumi new 52 e rebirth targati panini rispetteranno il vecchio formato RW?
Panini: (https://i.imgur.com/4zEEcoZ.png)

 :lol: Se Lupoi si decide a farli uscire a me va bene anche ricomprarli... :lolle: Anzi essendo completista compulsivo lo avrei comunque fatto... :lol: :asd:

Ma li farà davvero? Forse i primi di Rebirth si ma i primi New 52 mi sa di no, e non alcune run ma in formati tipo Omnibus per autore non per serie...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 10 Luglio 2020, 13:42:30
Lettori: Ma i nuovi volumi new 52 e rebirth targati panini rispetteranno il vecchio formato RW?
Panini: (https://i.imgur.com/4zEEcoZ.png)

 :lol: Se Lupoi si decide a farli uscire a me va bene anche ricomprarli... :lolle: Anzi essendo completista compulsivo lo avrei comunque fatto... :lol: :asd:

Ma li farà davvero? Forse i primi di Rebirth si ma i primi New 52 mi sa di no, e non alcune run ma in formati tipo Omnibus per autore non per serie...

Se li faranno, li pubblicheranno per dispetto mettendo la costina bianca  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ben-Point - 10 Luglio 2020, 13:47:41
Quello perfettamente uguale agli altri 2 è l'ultralimited 3 (https://uploads.tapatalk-cdn.com/20200709/0f5f7b10c2fc40d224b1a36781ccfb22.jpg)

Inviato dal mio HMA-L29 utilizzando Tapatalk

Per quanto non possegga il numerino, devo dire che a me la costina blu/nera con il simbolino dei vari eroi piace.

Ma!!!! Vi state lamentando perché la panini non ha fatto uguale alla Lion? E perché lo avrebbero dovuto farlo? L unica cosa è la mancanza del numero, se dovrebbero fare la ristampa dei vecchi numeri con il marchio PANINI.

Io non mi sono affatto lamentato: anzi, trovo che a livello visivo i volumi Panini continuano a piacermi con quell'abbinamento di colori. Inoltre, il numerino per me è l'ultima cosa a cui ho pensato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 11 Luglio 2020, 01:56:06
 :unsure: Mah si ok però il numero sulla costina ci stava anche, queste sono serie a volumi numerati e inoltre bianco e azzurro non mi dispiaceva come colore dei volumi Rebirth però quello panini è comunque bello anzi, basta che mi stampino anche i primi due così e con quella costina, a quel punto ci può stare si dai, anche senza il numero...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Azrael - 11 Luglio 2020, 02:02:54
Vi stoppo subito, le dimensioni della Panini sono uguali ai fumetti USA, inoltre le costine sono cosi negli USA, non mettono piu' il numero nella costina, ma in quarta copertina ;)

Sì e no...
Nel senso che fino a Metal la costina era bianca con il numero. Post Metal la costina è cambiata (diventando simile a quella di Multiplicity) e ha mantenuto il numero per poi perderlo in un secondo momento.
Personalmente però approvo e apprezzo che la costina italiana Panini possa sempre essere uguale e non avere cambi in corsa (come è successo con DC).

No, le costine post rebirth/Metal sono come quelle della Panini, il numero l'hanno tolto subito appena hanno fatto le costine color nero, e non in un secondo momento ;)

:unsure: Mah si ok però il numero sulla costina ci stava anche, queste sono serie a volumi numerati e inoltre bianco e azzurro non mi dispiaceva come colore dei volumi Rebirth però quello panini è comunque bello anzi, basta che mi stampino anche i primi due così e con quella costina, a quel punto ci può stare si dai, anche senza il numero...

Ripeto anche la DC ha fatto cosi, numerati e poi appena la costina e' cambiata in color nero e' scomparso anche il numero mettendolo in quarta copertina.

Non sono daccordo con la DC perche' questo andava fatta con serie che partivano da 1 e non da 5, ma ....
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 11 Luglio 2020, 08:06:10
A me importano due cose:
- leggere le storie
- che siano cartonati

Tanto amche se avessero avuto le costine uguali graficamente a quelle Lion ci sarebbero state delle differenze a livello di materiali e forma di costina (piatta anziché arrotondata).

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Luglio 2020, 10:57:13
Io invece continuo a dire che il cartonato sui TP da 1 arco sono uno spreco immenso, oltre ad essere fin troppo sovrapprezzati. Tanto è roba da libreria, quindi pure se fai un omnibus o un volumone da 2-3 archi chi è interessato te li compra lo stesso, anzi concludi pure prima le varie collane ed eviti tutti questi errori grafici che comunque danno fastidio visto che ci spendi molti soldi.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 11 Luglio 2020, 11:05:57
Io invece continuo a dire che il cartonato sui TP da 1 arco sono uno spreco immenso, oltre ad essere fin troppo sovrapprezzati. Tanto è roba da libreria, quindi pure se fai un omnibus o un volumone da 2-3 archi chi è interessato te li compra lo stesso, anzi concludi pure prima le varie collane ed eviti tutti questi errori grafici che comunque danno fastidio visto che ci spendi molti soldi.

Io ho l'omnibus del Devil di Frank Miller sulla mensola a fare polvere perché trovo il formato illeggibile.

Preferisco pagare di più, ma avere un formato più utile e soddisfacente all'utilizzo che il mattone infinito e scomodo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Luglio 2020, 11:06:32
Io invece continuo a dire che il cartonato sui TP da 1 arco sono uno spreco immenso, oltre ad essere fin troppo sovrapprezzati. Tanto è roba da libreria, quindi pure se fai un omnibus o un volumone da 2-3 archi chi è interessato te li compra lo stesso, anzi concludi pure prima le varie collane ed eviti tutti questi errori grafici che comunque danno fastidio visto che ci spendi molti soldi.

Concordo. Io sono dell'idea o che fai TP brossurati a singolo arco, così da tenere i prezzi un pelo più bassi. Oppure fai volumi Omnibus che sarebbe la miglior cosa, oppure il compromesso stile volumi dell'Hulk di Jones.

I singoli TP cartonati a 20-21€ magari per 6 capitoli o giù di lì sono veramente qualcosa di esagerato e che dopo mesi la gente parli continuamente del costo, fa capire quanto ormai siano andati oltre.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Luglio 2020, 11:48:46
Sì, ma lì continuano a comprare. A Panini importa di quello, mica delle chiacchiere :asd:

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 11 Luglio 2020, 11:58:43
Io invece continuo a dire che il cartonato sui TP da 1 arco sono uno spreco immenso, oltre ad essere fin troppo sovrapprezzati. Tanto è roba da libreria, quindi pure se fai un omnibus o un volumone da 2-3 archi chi è interessato te li compra lo stesso, anzi concludi pure prima le varie collane ed eviti tutti questi errori grafici che comunque danno fastidio visto che ci spendi molti soldi.

Concordo. Io sono dell'idea o che fai TP brossurati a singolo arco, così da tenere i prezzi un pelo più bassi. Oppure fai volumi Omnibus che sarebbe la miglior cosa, oppure il compromesso stile volumi dell'Hulk di Jones.

I singoli TP cartonati a 20-21€ magari per 6 capitoli o giù di lì sono veramente qualcosa di esagerato e che dopo mesi la gente parli continuamente del costo, fa capire quanto ormai siano andati oltre.

Se la clientela acquista, non vedo perché Panini dovrebbe preoccuparsi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Luglio 2020, 12:03:22
Si ok, ma "acquista" alt eh. Non sono 50 persone che mettono due foto sui social o su un forum a fare si che qualcosa sia molto acquistato.
Io la vedo più come una cosa per spremere (e fanno bene), prima ti vendono il TP e poi per le serie migliori ti faranno anche l'Omnibus.
A vedere dalle foto anche gli spillati vendono ancora, ma bisogna sempre vedere quanto. Almeno nelle mie zone gli spillati erano in calo da tanto tempo e anche i volumi vendevano, ma non è che vendessero chissà quanto come a volte sembra di percepire dai social.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 11 Luglio 2020, 12:07:32
Sì, ma lì continuano a comprare. A Panini importa di quello, mica delle chiacchiere :asd:

Inviato dal mio Ginga Bisumafo
esatto come ho già detto altre volte in passato, la panini il suo mestiere lo conosce fin troppo bene.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 11 Luglio 2020, 12:18:07
Ripeto anche la DC ha fatto cosi, numerati e poi appena la costina e' cambiata in color nero e' scomparso anche il numero mettendolo in quarta copertina.

Non sono daccordo con la DC perche' questo andava fatta con serie che partivano da 1 e non da 5, ma ....

Panini si sarebbe adeguata ai futuri volumi sin dai primi, sapendo già come sarebbero stati i successivi, vista così è una bella scelta se hanno fatto di loro iniziativa senza seguire pedissequamente i volumi USA, tra l'altro a me piace disporre i volumi in ordine cronologico di continuity tra le varie serie e non i vari 1, 2, 3, 4 ecc di Superman, poi 1, 2, 3, 4 ecc di Batman e così via ma amo metterli mischiati in base a cosa si svolge prima o dopo cronologicamente, di conseguenza l'assenza del numero in costina (su tutti i volumi però) per me è bene...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 11 Luglio 2020, 13:23:27
Sì, ma lì continuano a comprare. A Panini importa di quello, mica delle chiacchiere :asd:

Inviato dal mio Ginga Bisumafo
esatto come ho già detto altre volte in passato, la panini il suo mestiere lo conosce fin troppo bene.
Eh, ma i tempi sono molto cambiati.
C'è una crisi economica da far paura ed i fumetti sono tra le prime cose che vengono tagliate.

Saranno tempi duri pure per loro adesso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 11 Luglio 2020, 13:33:08
Io se facessero da subito tutto in brossurato non potrei che giorne, brossurato da mandare anche in edicola magari... Con lo stesso formato dei cartonati ma brossurato, come già fanno per alcune serie che sono uguali ai cartonati come formato e costina ma brossurati, basti vedere il cambio di rotta in corsa per i volumi di Star Wars...

Per me potrebbero anche fare solo quel fomato e ristamparlo a oltranza come fanno per i manga, che escono direttamente in brossurato, mica fanno uscire Shonen Jump tradotto in Italiano e in seguito i volumetti, allo stesso modo per me sui comics si può saltare a piè pari lo spillato come già fanno per certe serie che alla loro prima pubblicazione sono subito in brossurato...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 11 Luglio 2020, 13:42:56
Si ok, ma "acquista" alt eh. Non sono 50 persone che mettono due foto sui social o su un forum a fare si che qualcosa sia molto acquistato.
Io la vedo più come una cosa per spremere (e fanno bene), prima ti vendono il TP e poi per le serie migliori ti faranno anche l'Omnibus.
A vedere dalle foto anche gli spillati vendono ancora, ma bisogna sempre vedere quanto. Almeno nelle mie zone gli spillati erano in calo da tanto tempo e anche i volumi vendevano, ma non è che vendessero chissà quanto come a volte sembra di percepire dai social.

Guarda, io sono con te.
Ma gli Omnibus sono dei menhir nati più per stare sugli scaffali che per essere letti.
Purtroppo (per me) la Panini sta puntando molto su questo tipo di stampe e punterà molto su questo formato.

Gli spillati io li ho tagliati completamente, non è più affare mio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 11 Luglio 2020, 14:05:10
Ma gli Omnibus sono dei menhir nati più per stare sugli scaffali che per essere letti.

Questo vale per le edizioni lusso, un omnibus a parità di pagine costa meno di una serie in volumetti. Sono raccolte di qualità intermedia usate per proporre grandi cicli in pochissimi numeri.

Poi se uno li usa per abbellimento e non li legge perchè ha tantissime pagine di una serie che manco gli interessa più di tanto, è un altro discorso. Conosco anche chi lascia sullo scaffale i grandi tesori marvel, eppure è roba di un centinaio di pagine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 11 Luglio 2020, 14:17:26
Io se facessero da subito tutto in brossurato non potrei che giorne, brossurato da mandare anche in edicola magari... Con lo stesso formato dei cartonati ma brossurato, come già fanno per alcune serie che sono uguali ai cartonati come formato e costina ma brossurati, basti vedere il cambio di rotta in corsa per i volumi di Star Wars...

Per me potrebbero anche fare solo quel fomato e ristamparlo a oltranza come fanno per i manga, che escono direttamente in brossurato, mica fanno uscire Shonen Jump tradotto in Italiano e in seguito i volumetti, allo stesso modo per me sui comics si può saltare a piè pari lo spillato come già fanno per certe serie che alla loro prima pubblicazione sono subito in brossurato...


Ho preso il Bentelan, al quarto "brossurato" nella stessa frase
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: gabrygabra - 11 Luglio 2020, 14:52:24
Che pagliacciata....
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 11 Luglio 2020, 15:08:17
Ma gli Omnibus sono dei menhir nati più per stare sugli scaffali che per essere letti.

Questo vale per le edizioni lusso, un omnibus a parità di pagine costa meno di una serie in volumetti. Sono raccolte di qualità intermedia usate per proporre grandi cicli in pochissimi numeri.

Poi se uno li usa per abbellimento e non li legge perchè ha tantissime pagine di una serie che manco gli interessa più di tanto, è un altro discorso. Conosco anche chi lascia sullo scaffale i grandi tesori marvel, eppure è roba di un centinaio di pagine.

E io conosco chi si beve la candeggina al posto di farci il bucato, ma resta il fatto che gli omnibus siano scomodi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Luglio 2020, 16:45:45
Come comodità spillato > brossurato > cartonato normale > omnibus

Eppure i primi due sono evitati come la peste ormai.
Il formato più inutile per me è il cartonato perchè non offre nulla di più del brossurato, solamente meno comodo e più costoso, l'omnibus è scomodissimo, ma almeno è quello che per pagine costa spesso meno o quasi e raccoglie tantissimo in un unico volume.

Il problema è che gli spillati me li hanno fatti togliere, i brossurati sono rari quanto un dodo. Quindi rimangono il cartonato che è il formato che meno mi piace perchè appunto senza senso per me. L'ominbus se presente lo preferisco, anche se scomodo lo leggo sul letto, sul divano o appoggiandolo alla scrivania e pagando meno dei tanto famigerati cartonati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 11 Luglio 2020, 20:04:00
Ho preso il Bentelan, al quarto "brossurato" nella stessa frase

 :stralol: Una compressa per ogni brossurato... :lolle:

Eppure i primi due sono evitati come la peste ormai.

Tranne Star Wars che è passato al brossurato costante... Mi chiedo perchè venga evitato, offre la maggior parte dei lati positivi del cartonato ma costa di meno...  :hmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 11 Luglio 2020, 21:19:45
Probabilmente a a parità di produzione, il cartonato porta maggior guadagno perché se il tp lo prezzi 1, quello puoi prezzarlo anche 10.
Io prendo omnibus perché praticamente tra un'offerta e l'altra usato e non, è quello dove praticamente risparmio di più.

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 11 Luglio 2020, 21:50:49
Probabilmente a a parità di produzione, il cartonato porta maggior guadagno perché se il tp lo prezzi 1, quello puoi prezzarlo anche 10.
Io prendo omnibus perché praticamente tra un'offerta e l'altra usato e non, è quello dove praticamente risparmio di più.

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Sì, ma siccome io non so SE e QUANDO usciranno spillato - tp - cartonato - omnibus, per non rischiare, appena ce n'è una versione raccolta, la prendo. Preferisco i cartonati, ma devono avere uno spessore decente. Il cartonato Panini con dentro 6 numeri (es. "Batman e gli outsiders") è piccolo e costa tanto.
Poi, ovviamente, io vorrei i fumetti gratis e la Panini li vorrebbe vendere a centomila euro...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 11 Luglio 2020, 21:53:05
Semplicemente perché il cartonato vende di più, il maggior guadagno è una balla
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 11 Luglio 2020, 23:30:29
Tranne Star Wars che è passato al brossurato costante... Mi chiedo perchè venga evitato, offre la maggior parte dei lati positivi del cartonato ma costa di meno...  :hmm:

Perché ormai il brossurato fa schifo alla gente. Il cartonato ha preso questo potere mistico e malsano che fa figo e in libreria rende di più. Così quando mostri le foto agli sconosciuti ricevi più like e complimenti, mentre se compri il brossurato sei lo sfigato che compra qualcosa che vale meno in collezione.

Detta volgarmente anche se con dietro un triste filo di verità.

Basta vedere quanti commenti sono passati inq uesti anni sui gruppi e pagine dei social dove c'era chi (non pochi purtroppo) che o cartonato o niente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 11 Luglio 2020, 23:46:35
Eppure i brossurati stanno aumentando in casa panini:
Dc connect
Dc special
Marvels spiderman
Marvels avengers
Champions
Ghost spider ( e tutta la precedente spider gwen)
Superior spiderman
Batman tmnt 3
2099 alfa e omega
X force
Excalibur
Fallen angels
Tutto il ciclo di Hulk cho
Weapon h
Asgaradiani della galassia
Hulkverines


Se non sbaglio anche stikerforce (no la serie nuova uscita la scorsa settimana) e gli speciali su war of realms erano brossurati cosi come tutta la saga di age of x

Edit: anche Agenti dellatlas in uscita la prossima settimana
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 12 Luglio 2020, 01:17:09
Probabilmente a a parità di produzione, il cartonato porta maggior guadagno perché se il tp lo prezzi 1, quello puoi prezzarlo anche 10.
Io prendo omnibus perché praticamente tra un'offerta e l'altra usato e non, è quello dove praticamente risparmio di più.

 :hmm: Quindi sarebbe il fatto che sul cartonato ci speculano di più, che in effetti lo stesso identico volume tra HC e TP ha una differenza di prezzo in percentuale probabilmente standard e calcolabile come X in più a pagina ma non secondo me giustifiabile solo per il fatto di avere una copertina rigida...

Sì, ma siccome io non so SE e QUANDO usciranno spillato - tp - cartonato - omnibus, per non rischiare, appena ce n'è una versione raccolta, la prendo. Preferisco i cartonati, ma devono avere uno spessore decente. Il cartonato Panini con dentro 6 numeri (es. "Batman e gli outsiders") è piccolo e costa tanto.
Poi, ovviamente, io vorrei i fumetti gratis e la Panini li vorrebbe vendere a centomila euro...

 :huh: Uhm si in effetti i cartonati avrebbero più senso con numeri di pagine maggiori, tipo i Super-Sized che facevano con delle run intere (brevi)...

Comunque ormai si sa come gestiscono le varie uscite, su DC ancora forse si deve capire bene ma sul resto si sa:

Marvel - serie maggiori in spillato e dopo un anno e mezzo quasi tutte in cartonato in stile Marvel Collection, altre serie direttamente in Marvel Collection cartonato in parallelo all'edizione in spillato delle altre serie, ulteriori altre serie in brossurato uguale ai Marvel Collection, sempre in uscita in parallelo agli spillati.

Star Wars - spillati delle serie maggiori e in seguito brossurati con le raccolte delle serie maggiori e altri brossurati con gli inediti.


Quindi nel breve/medio periodo sai cosa uscirà e in che formato, se non altro appena esce, con DC penso che faranno come con Marvel...

Quindi se una serie alla prima uscita è in spillato ti conviene aspettare e vedere se sarà tra le prescelte per i Marvel Collection di un anno e mezzo dopo, se invece una serie esce già in Marvel Collection o cartonato o brossurato affiancata agli spillati allora nel breve/medio periodo sarà quello il suo formato definitivo in raccolta...

Perché ormai il brossurato fa schifo alla gente. Il cartonato ha preso questo potere mistico e malsano che fa figo e in libreria rende di più. Così quando mostri le foto agli sconosciuti ricevi più like e complimenti, mentre se compri il brossurato sei lo sfigato che compra qualcosa che vale meno in collezione.

Detta volgarmente anche se con dietro un triste filo di verità.

Basta vedere quanti commenti sono passati inq uesti anni sui gruppi e pagine dei social dove c'era chi (non pochi purtroppo) che o cartonato o niente.

 -_- Ho percepito anch'io questo trend... E non capisco davvero il senso, io ho vissuto il passaggio di Star Wars da cartonato su tutto a brossurato su tutto e vedo che il brossurato è meglio, alla lunga risparmi anche un sacco di spazio per lo spessore minore delle cover...

Certo mi scoccia un po' il cambio in corsa e avrei voluto tutto uniforme ma mentre molti magari avrebbero voluto la continuazione dei cartonati, io forse dico che era meglio tutto in brossurato dall'inizio...

Io gli unici brossurati che percepisco un po' "dei poveri" sono quelli che faceva RW in parallelo agli spillati, ma dal momento che fanno i Marvel Collection o gli Star Wars Collection identici in tutto (cover davanti e dietro, costina in quel modo, ecc) con la sola differenza del non avere la cover cartonata io li preferisco, sono identici ma più pratici, più economici e prendono meno spazio...

Sono stati bravi a creare questo feticismo del (più costoso) cartonato... <_<

Eppure i brossurati stanno aumentando in casa panini:
Dc connect
Dc special
Marvels spiderman
Marvels avengers
Champions
Ghost spider ( e tutta la precedente spider gwen)
Superior spiderman
Batman tmnt 3
2099 alfa e omega
X force
Excalibur
Fallen angels
Tutto il ciclo di Hulk cho
Weapon h
Asgaradiani della galassia
Hulkverines


Se non sbaglio anche stikerforce (no la serie nuova uscita la scorsa settimana) e gli speciali su war of realms erano brossurati cosi come tutta la saga di age of x

Edit: anche Agenti dellatlas in uscita la prossima settimana

Il che per me è un bene a patto che come ad esempio l'ultimo uscito Excalibur e molti altri, siano identici in tutto e per tutto ai Marvel Collection ma brossurati, fosse per me che facessero tutte le raccolte in brossurato, forse eccetto gli Omnibus li ok... Ma il resto si, sempre però con la grafica uguale ai cartonati...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Luglio 2020, 05:28:04
Sì, ma i brossurati li usano solo per le novità, zero per le ristampe...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 12 Luglio 2020, 09:17:57
Si ma probabilmente di quelle serie non ci sarà ristampa, quello è il formato in raccolta che esce e non ce ne sarà altro, hanno già cover e costina uguale ai cartonati se non altro, quindi almeno quando usciranno i cartonati di X-Men o X-Force del rilancio di Dawn of X, ci si potrà affiancare il già uscito Excalibur in brossurato e non dovrebbe sfigurare essendo uguale ai Marvel Collection tranne che per il fatto di essere brossurato...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Luglio 2020, 09:50:50
In quella lista però ci sono cose secondarie e che vendono poco, metterle al prezzo di un cartonato sarebbe un mezzo suicidio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 12 Luglio 2020, 10:20:32
Eppure i brossurati stanno aumentando in casa panini:
Dc connect
Dc special
Marvels spiderman
Marvels avengers
Champions
Ghost spider ( e tutta la precedente spider gwen)
Superior spiderman
Batman tmnt 3
2099 alfa e omega
X force
Excalibur
Fallen angels
Tutto il ciclo di Hulk cho
Weapon h
Asgaradiani della galassia
Hulkverines


la maggior parte sono serie secondarie che un tempo sarebbero state pubblicate in appendice agli spillati. Da quando questi ultimi sono diventati monografici si è resa necessaria una nuova collocazione, ed evidentemente non potevano pubblicarli tutti in cartonato...
Il cartonato è prevalentemente il formato adottato per le ristampe e tutto sommato mi sta bene così
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 12 Luglio 2020, 11:04:31
In effetti molti dei brossurati che fanno sarebbero stati assieme alle serie principali degli spillati (che usciranno in cartonato) ma non avrebbero mai visto un'edizione in raccolta e invece così esce il brossurato subito e si potrà affiancare ai futuri cartonati...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 12 Luglio 2020, 11:20:47
È perfettamente come dice skycaptain le serie che ora finiscono in brossurato sono serie che prima si sarebbe gustate negli spillati (che avevano pure un prezzo buono) oppure in brossurati stile X-Men Deluxe o Inumano. Mentre oggi li paghi come se non più dei vecchi 100% Marvel pur avendo una qualità inferiore.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 12 Luglio 2020, 11:36:02
In effetti molti dei brossurati che fanno sarebbero stati assieme alle serie principali degli spillati (che usciranno in cartonato) ma non avrebbero mai visto un'edizione in raccolta e invece così esce il brossurato subito e si potrà affiancare ai futuri cartonati...
Cosa fattibile visto che hanno la stessa costina da un anno a questa parte
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 12 Luglio 2020, 13:07:51
Cosa fattibile visto che hanno la stessa costina da un anno a questa parte

 :D Infatti e per questo tutto sommato li apprezzo, è come avere molti più Marvel Collection o simili di quelli che ci sarebbero stati, tanto ormai con Star Wars mi sono abituato al mischione dei due formati... :P
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: jamirodavid - 12 Luglio 2020, 13:52:03
Se devo scegliere tra brossurato o cartonato scelgo brossurato se questo costa di meno ed è con le alette!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 12 Luglio 2020, 14:06:34
Se devo scegliere tra brossurato o cartonato scelgo brossurato se questo costa di meno ed è con le alette!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
le alette sono il male! Rovinano la forma dell'albo

Apro una parentesi. I brossurati di oggi costano 13-14 euro, ovvero quanto costavano i cartonati ieri. I brossurati ieri costavano dagli 8 ai 10 euro e nessuno se li è filati perché erano costosi. Oggi che costano ancora di più non è possibile dire che li preferiate solo perché costano meno.. ma meno rispetto a cosa? Rispetto al mercato odierno? Si? Ma anche ieri costavano meno rispetto al mercato... Eppure

I brossurati che ho elencato ieri li ho comprati e letti tutti e non mi pento degli acquisti perché no, non tutte le serie sono da buttare e alcune le avrei preferite in cartonato ma va bene lo stesso perché:
1 l'importante è leggere
2 dallo scorso anno i brossurati hanno la stessa grafica e costina dei cartonati. Una volta messi in libreria, non si nota la differenza a meno di stare a 5 cm dalla stessa

Tuttavia è vero che non sia possibile che i cartonati siano passati dai 12.90 ai 17 euro per un misero 128-136 pp e si arriva anche a 20 euro per venti pagine in più

È ovvio che un brossurato a 14 euro ,oggi , risulta conveniente ma non giustifica la scelta dell'uno o dell'altro

Semplicemente, e sono riduttivo, il mercato sta andando in non so quale direzione, veramente priva di ogni senso logico!! Sconti ridotti, prezzi aumentati di tanto, falsi monografici (perché devo spendere 6 euro per venom e sorbirmi scream?? Perche prendere avengers che non contiene avengers?? Perché comprare spiderman e trovarsi spider ham???)

E poi ti vedi i dc library con metà copertina nera e ti chiedi dove è andata a finire la professionalità del reparto grafico.... I black label della lion, dite quello che volete, costavano sì ma avevano delle copertine da paura. Un cartonato bello doppio, scritte argentate e volumi che si aprono a 180°. Erano volumi di classe, questi panini sono volumi da edicola e io mi tengo il watchman absolute con tanto di extra e pagato 35 spicci invece di quel albetto privo di extra e con la banda nera

E penso che nessuno avrà da obiettare se faccio notare l'inutilità dei must have. 20 euro oml quando la versione da edicola costava 4 euro ed era in formato piu grande oppure a 50 euro c'è lomnibus con altre due saghe complete.
C'è qualcosa che non quadra

Ok la "colpa" è che ci sarà sempre un pubblico che compra ma anche la cara panini non fa nulla per venire in contro al proprio pubblico. Siamo per un momento obiettivi: la gente compra ok, ma cosa compra? Quello che la panini propone! Quindi è giusto incolpare un lettore? In parte sì ma in parte no. Se il mercato mi offre oml a 20 euro e io voglio leggerlo, che ci posso fare? Credo bisogni riflettere su questo passaggio.... Forse abbiamo sempre sbagliato a pensare che è il lettore a decidere la via del mercato. Forse... Dico forse... è panini a deciderla
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lex - 12 Luglio 2020, 16:06:23
Adesso che Panini ha i diritti Dc è proprio lei a decidere infatti.

Inviato dal mio ANE-LX1 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Luglio 2020, 16:11:40
Numero secondo me centrano sempre le vendite. Un ragazzino con 21€ si compra sempre qualche manga o al massimo il Batman new52 bonellide. Il resto del mercato panini è indirizzato agli adulti.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 12 Luglio 2020, 18:23:46
Il discorso di Numero è logico. Oggi TUTTO è carissimo. È carissimo il cartonato. È carissimo il brossurato. Sono carissimi gli spillati. Non mi si venga a dire: "eh vabbe, uno spillato da 3€ al mese non ti fa morire di fame". Perchè sono panzante che non ho mai accettato e vengono sempre dai grulli del dar manforte a proseguire un certo andamento standosene sempre zitti senza mai alzare la voce.

Il problema qual è? Il problema è vero che alla fine Panini propone questo e questo tocca prendere se si vuole e può prendere, ma bisogna vedere come ci siamo arrivati qui.

Calo di lettori? Penso che questo al di là dei prossimi punti sia dato per scontato o se non calo dei lettori in generale, diciamo che i lettori si sono sparpagliati su più serie di vari editori.

Social che hanno dato sfogo alla ricerca di like e bellezza estetica delle librerie? Togliendo quello che prima era solo interesse di lettura con l'aggiunta anche di un fattore da vedere? Alla fine anni fa è partito il calo degli spillati e non si può negare che c'è stata tantissima gente che li ha schifati quando ancora costavano poco e proponevano un enorme vantaggio di lettura e questo perché? Non può essere la scomodità, l'unica è il voler avere il volume perchè più bello da vedere o più ordinato. Quindi gli spillati hanno perso clienti? Diciamo che è andata così. Da qua ci sono state toppe suddivise in divisione in quindicinali, aumento di prezzo, divisione in monografici e altro aumento di prezzo. Potenzialmente tutto a causa del disinteresse per tale formato. Di contro cosa abbiamo avuto? I volumi che sono cresciuti, ma non i brossurati, ma i cartonati, perchè sono il formato più figo, più trandy e che fa più fierezza da mostrare in libreria. Quindi via i brossurati che anche loro sono aumentati di prezzo col tempo o relegati a serie minori che una volta venivano inserite negli spillati, ma che oggi gli stessi sono diventati psudo monografici per sopperire al calo di lettori in tale formato.
Arriviamo dunque ai cartonati, perchè allora un formato che tende a essere più venduto di un tempo aumenta a sproposito? Può essere perchè vuoi o no non puoi renderlo troppo più conveniente di uno spillato che ti esce tutti i mesi e ti porta soldi continui in cassa, vuoi un po' perchè tolta la foga del momento, oggi anche loro arrancano visto che ci si stanca alla lunga di spendere 15-18-20€ per un volume che non è neppure così grande da meritare forse quel prezzo.

Quindi il discorso di Numero è giusto, purtroppo è logico, c'è da capire da dove viene la colpa nostra e da dove viene l'intenzione di Panini di spremere come un limone il cliente o di quanto ormai sia necessario continuare in questo modo a causa del lettore moderno che o manca o si è fatto troppo snob rispetto a un tempo.

Chiudo dicendo che reputo i prezzi di oggi in base al nostro potere d'acquisto italiano una vera schifezza e vergogna e non me la prendo con Panini, loro potrebbero essere colpevoli come vittime quanto noi. Però c'è qualcosa che non va. 3€ per 24pp, 5€ per 48pp in spillato. Brossurati da 13-15€ per 5-6 capitoli. Cartonati anche da 20€ per 6 capitoli. Troppo. Veramente fottutamente TROPPO. Qua più che invogliare nuovi lettori sono riusciti ad allontare me e tanti come me che hanno perso la voglia di dover spendere certe cifre esagerate, passione o non passione, oggi se seguo 5-6, massimo 7 serie in volume è anche troppo perchè costano comunque uno sproposito, ma visti i tempi il volume costando simile agli spillati in base alla quantità di pagine, conviene in un futuro se si intende rivendere il prodotto, perchè lo spillato puoi pagarlo quanto vuoi come nuovo, ma poi andarlo a vendere rischi comunque di doverlo dar via a 1€ al pezzo se non meno, eccetto casi particolari. Un tempo mai mi sarei posto il problema di vendere, ma con certi prezzi tocca purtroppo molte volte vendere per poter comprare altro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 12 Luglio 2020, 18:48:38
Ricordo ancora i tempi in cui star comics si scusava in tutti i modi per un aumento di 100 lire :( Bei tempi gli spillati a 72 pagine, tre personaggi forti e prezzo contenuto. In fondo se ho letto tanto di quel periodo lo devo proprio a questo, riuscivo a seguire praticamente tutto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 12 Luglio 2020, 18:55:59
Ricordo ancora i tempi in cui star comics si scusava in tutti i modi per un aumento di 100 lire :( Bei tempi gli spillati a 72 pagine, tre personaggi forti e prezzo contenuto. In fondo se ho letto tanto di quel periodo lo devo proprio a questo, riuscivo a seguire praticamente tutto.

Quel tipo di mercato per me è quello che ha fatto spopolare la Marvel in Italia e che ha permesso a tanti di conoscere molti personaggi. Secondo me gli spillati se proposti a prezzi da 4€ massimo per 72pp con due serie forti e un comprimario (personaggi come Capitan Marvel, Iron Fist, ecc) sarebbero ancora un must, ma bisogna vedere se è possibile nei canoni odierni di un'azienza e soprattutto capire i lettori. Quante volte ho letto gente che gli pesava avere i comprimari, anche senza provarli li schifano a priopri.
Ripeto, oggi forse è un problema dell'azienda, ma per me anche del lettore troppo snob. Diciamo che la colpa in proporzioni diverse starà forse in ambo i ruoli.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 12 Luglio 2020, 19:17:28
Il discorso di Numero è logico. Oggi TUTTO è carissimo. È carissimo il cartonato. È carissimo il brossurato. Sono carissimi gli spillati. NOn mi si venga a dire: "eh vabbe, uno spillato da 3€ al mese non ti fa morire di fame". Perchè sono panzante che non ho mai accettato e vengono sempre dai grulli del dar manforte a proseguire un certo andatto standosene sempre zitti senza mai alzare la voce.

Il problema qual è? Il problema è vero che alla fine Panini propone questo e questo tocca prendere se si vuole e può prendere, ma bisogna vedere come ci siamo arrivati qui.

Calo di lettori? Penso che questo al di là dei prossimi punti sia dato per scontato o se non calo dei lettori in generale, diciamo che i lettori si sono sparpagliati su più serie di vari editori.

Social che hanno dato sfogo alla ricerca di like e bellezza estetica delle librerie? Togliendo quello che prima era solo interesse di lettura con l'aggiunta anche di un fattore da vedere? Alla fine anni fa è partito il calo degli spillati e non si può negare che c'è stata tantissima gente che li ha schifati quando ancora costavano poco e proponevano un enorme vantaggio di lettura e questo perché? Non può essere la scomodità, l'unica è il voler avere il volume perchè più bello da vedere o più ordinato. Quindi gli spillati hanno perso clienti? Diciamo che è andata così. Da qua ci sono state toppe suddivise in divisione in quindicinali, aumento di prezzo, divisione in monografici e altro aumento di prezzo. Potenzialmente tutto a causa del disinteresse per tale formato. Di contro cosa abbiamo avuto? I volumi che sono cresciuti, ma non i brossurati, ma i cartonati, perchè sono il formato più figo, più trandy e che fa più fierezza da mostrare in libreria. Quindi via i brossurati che anche loro sono aumentati di prezzo col tempo o relegati a serie minori che una volta venivano inserite negli spillati, ma che oggi gli stessi sono diventati psudo monografici per sopperire al calo di lettori in tale formato.
Arriviamo dunque ai cartonati, perchè allora un formato che tende a essere più venduto di un tempo aumenta a sproposito? Può essere perchè vuoi o no non puoi renderlo troppo più conveniente di uno spillato che ti esce tutti i mesi e ti porta soldi continui in cassa, vuoi un po' perchè tolta la foga del momento, oggi anche loro arrancano visto che ci si stanca alla lunga di spendere 15-18-20€ per un volume che non è neppure così grande da meritare forse quel prezzo.

Quindi il discorso di Numero è giusto, purtroppo è logico, c'è da capire da dove viene la colpa nostra e da dove viene l'intenzione di Panini di spremere come un limone il cliente o di quanto ormai sia necessario continuare in questo modo a causa del lettore moderno che o manca o si è fatto troppo snob rispetto a un tempo.

Chiudo dicendo che reputo i prezzi di oggi in base al nostro potere d'acquisto italiano una vera schifezza e vergogna e non me la prendo con Panini, loro potrebbero essere colpevoli come vittime quanto noi. Però c'è qualcosa che non va. 3€ per 24pp, 5€ per 48pp in spillato. Brossurati da 13-15€ per 5-6 capitoli. Cartonati anche da 20€ per 6 capitoli. Troppo. Veramente fottutamente TROPPO. Qua più che invogliare nuovi lettori sono riusciti ad allontare me e tanti come me che hanno perso la voglia di dover spendere certe cifre esagerate, passione o non passione, oggi se seguo 5-6, massimo 7 serie in volume è anche troppo perchè costano comunque uno sproposito, ma visti i tempi il volume costando simile agli spillati in base alla quantità di pagine, conviene in un futuro se si intende rivendere il prodotto, perchè lo spillato puoi pagarlo quanto vuoi come nuovo, ma poi andarlo a vendere rischi comunque di doverlo dar via a 1€ al pezzo se non meno, eccetto casi particolari. Un tempo mai mi sarei posto il problema di vendere, ma con certi prezzi tocca purtroppo molte volte vendere per poter comprare altro.


Tu l'hai scritto, io lo firmo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mr_ZsasZ - 12 Luglio 2020, 19:20:53
Non sono solito lamentarmi di questi aspetti ma queste recenti uscite Panini mi hanno lasciato molto con l'amaro in bocca per non dire peggio..!
E lo dico da supporter degli spillati monotematici.
A parte che gli approfondimenti redazionali decantati nelle dirette li sto trovando molto lacunosi (per non dire peggio, Lanterna 2 si apre con "si chiude qui la miniserie Blackstars" quando non è vero).
La cosa che mi sta facendo arrabbiare maggiormente è che la decantata monotematicità e l'aumento dei prezzi (già notevole) sono stati già disattesi.
Ultimi due numeri di Spider-Man composti da riempitivi inutili e fuoriluogo, quello di Spider-Ham imbarazzante da pubblicare sul quindicinale storico, Spider-Woman senza senso e incomprensibile...
Io capisco il covid e la vicinanza con gli States, ma allora fermati o riduci a 20 pagine così da mantenere il titolo coerente e non far allontanare lettori storici come me.
10€ per leggere 20 pagine di Amazing n.40!
Lascio perdere X-Men che anche lì hanno iniziato coi riempitivi a 5€ e passo alla botta finale:
La Spada di Conan n.8 sono 28 pagine di fumetto per 5€...!
Se si contano anche le pubblicità, le pin-up e un romanzo si arriva in tutto a 40 pagine stampate in totale, 5 sacchi.
Ho casi recenti di 56 pagine a 6€ (mi pare in Venom, dove anche lì hanno iniziato coi riempitivi).
Spero che questo atteggiamento non inizi anche sulle testate DC perché sennò inizio a interrompere tutto dopo decenni.
Ho accettato i rincari per il cambio di politica sui personaggi, ma ora si stanno rimangiando le loro parole coi fatti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 12 Luglio 2020, 20:30:31
Ricordo ancora i tempi in cui star comics si scusava in tutti i modi per un aumento di 100 lire :( Bei tempi gli spillati a 72 pagine, tre personaggi forti e prezzo contenuto. In fondo se ho letto tanto di quel periodo lo devo proprio a questo, riuscivo a seguire praticamente tutto.

Quel tipo di mercato per me è quello che ha fatto spopolare la Marvel in Italia e che ha permesso a tanti di conoscere molti personaggi. Secondo me gli spillati se proposti a prezzi da 4€ massimo per 72pp con due serie forti e un comprimario (personaggi come Capitan Marvel, Iron Fist, ecc) sarebbero ancora un must, ma bisogna vedere se è possibile nei canoni odierni di un'azienza e soprattutto capire i lettori. Quante volte ho letto gente che gli pesava avere i comprimari, anche senza provarli li schifano a priopri.
Ripeto, oggi forse è un problema dell'azienda, ma per me anche del lettore troppo snob. Diciamo che la colpa in proporzioni diverse starà forse in ambo i ruoli.
bravo Cosmonauta, forse hai proprio centrato il punto, il lettore oggi è troppo snob e con la puzza sotto il naso. E così ci prendiamo delle inc..... incredibili.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Green_Ring - 12 Luglio 2020, 20:36:52
L'attuale situazione degli spillati è dovuta in gran parte a conseguenze del covid ma se oggi ci ritroviamo con testate piene di riempitivi  a volte anche al limite della decenza, la colpa è da attribuire per una buona fetta alla Panini stessa.
Io non ho mai condiviso il volersi avvicinare così tanto alla produzione originale (Marvel in questo caso) e continuo a trovare blande le loro giustificazioni.
Per quanto riguarda il versante DC, al momento, non dovrebbero esserci problemi e dobbiamo "ringraziare" il fatto che Lion era parecchio indietro e che per 5-6 mesi non è stato pubblicato nulla.
Sempre sperando che la situazione sanitaria in USA non porti ad un nuovo blocco della produzione di comics.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 12 Luglio 2020, 20:48:34
Mi sa che stiamo svaccando di nuovo il topic però Lolù

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mr_ZsasZ - 12 Luglio 2020, 21:01:08
Per quanto riguarda il versante DC, al momento, non dovrebbero esserci problemi e dobbiamo "ringraziare" il fatto che Lion era parecchio indietro e che per 5-6 mesi non è stato pubblicato nulla.
Sempre sperando che la situazione sanitaria in USA non porti ad un nuovo blocco della produzione di comics.
Ma infatti speriamo rimangano a questa distanza con la DC  :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 12 Luglio 2020, 21:21:47
Numero secondo me centrano sempre le vendite. Un ragazzino con 21€ si compra sempre qualche manga o al massimo il Batman new52 bonellide. Il resto del mercato panini è indirizzato agli adulti.

Ma il fantomatico ragazzino che ti compra lo spillato non esiste più.
Se proprio vorrà comprarsi qualcosa, punterà al volume pornolusso, che tanto sarà quello e quello basta.

I ragazzini ora si vivono i personaggi attraverso i videogiochi.
Cose come Fortnite fa le espansioni e ci infila Aquaman e Capitan America.
Gli Arkham Knight o Marvel's Spiderman.

Ma iniziare a leggersi una serie mensilmente è praticamente fantascienza.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 12 Luglio 2020, 21:38:48
Se devo scegliere tra brossurato o cartonato scelgo brossurato se questo costa di meno ed è con le alette!


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
le alette sono il male! Rovinano la forma dell'albo

Apro una parentesi. I brossurati di oggi costano 13-14 euro, ovvero quanto costavano i cartonati ieri. I brossurati ieri costavano dagli 8 ai 10 euro e nessuno se li è filati perché erano costosi. Oggi che costano ancora di più non è possibile dire che li preferiate solo perché costano meno.. ma meno rispetto a cosa? Rispetto al mercato odierno? Si? Ma anche ieri costavano meno rispetto al mercato... Eppure

I brossurati che ho elencato ieri li ho comprati e letti tutti e non mi pento degli acquisti perché no, non tutte le serie sono da buttare e alcune le avrei preferite in cartonato ma va bene lo stesso perché:
1 l'importante è leggere
2 dallo scorso anno i brossurati hanno la stessa grafica e costina dei cartonati. Una volta messi in libreria, non si nota la differenza a meno di stare a 5 cm dalla stessa

Tuttavia è vero che non sia possibile che i cartonati siano passati dai 12.90 ai 17 euro per un misero 128-136 pp e si arriva anche a 20 euro per venti pagine in più

È ovvio che un brossurato a 14 euro ,oggi , risulta conveniente ma non giustifica la scelta dell'uno o dell'altro

Semplicemente, e sono riduttivo, il mercato sta andando in non so quale direzione, veramente priva di ogni senso logico!! Sconti ridotti, prezzi aumentati di tanto, falsi monografici (perché devo spendere 6 euro per venom e sorbirmi scream?? Perche prendere avengers che non contiene avengers?? Perché comprare spiderman e trovarsi spider ham???)

E poi ti vedi i dc library con metà copertina nera e ti chiedi dove è andata a finire la professionalità del reparto grafico.... I black label della lion, dite quello che volete, costavano sì ma avevano delle copertine da paura. Un cartonato bello doppio, scritte argentate e volumi che si aprono a 180°. Erano volumi di classe, questi panini sono volumi da edicola e io mi tengo il watchman absolute con tanto di extra e pagato 35 spicci invece di quel albetto privo di extra e con la banda nera

E penso che nessuno avrà da obiettare se faccio notare l'inutilità dei must have. 20 euro oml quando la versione da edicola costava 4 euro ed era in formato piu grande oppure a 50 euro c'è lomnibus con altre due saghe complete.
C'è qualcosa che non quadra

Ok la "colpa" è che ci sarà sempre un pubblico che compra ma anche la cara panini non fa nulla per venire in contro al proprio pubblico. Siamo per un momento obiettivi: la gente compra ok, ma cosa compra? Quello che la panini propone! Quindi è giusto incolpare un lettore? In parte sì ma in parte no. Se il mercato mi offre oml a 20 euro e io voglio leggerlo, che ci posso fare? Credo bisogni riflettere su questo passaggio.... Forse abbiamo sempre sbagliato a pensare che è il lettore a decidere la via del mercato. Forse... Dico forse... è panini a deciderla

Il discorso di Numero è logico. Oggi TUTTO è carissimo. È carissimo il cartonato. È carissimo il brossurato. Sono carissimi gli spillati. Non mi si venga a dire: "eh vabbe, uno spillato da 3€ al mese non ti fa morire di fame". Perchè sono panzante che non ho mai accettato e vengono sempre dai grulli del dar manforte a proseguire un certo andamento standosene sempre zitti senza mai alzare la voce.

Il problema qual è? Il problema è vero che alla fine Panini propone questo e questo tocca prendere se si vuole e può prendere, ma bisogna vedere come ci siamo arrivati qui.

Calo di lettori? Penso che questo al di là dei prossimi punti sia dato per scontato o se non calo dei lettori in generale, diciamo che i lettori si sono sparpagliati su più serie di vari editori.

Social che hanno dato sfogo alla ricerca di like e bellezza estetica delle librerie? Togliendo quello che prima era solo interesse di lettura con l'aggiunta anche di un fattore da vedere? Alla fine anni fa è partito il calo degli spillati e non si può negare che c'è stata tantissima gente che li ha schifati quando ancora costavano poco e proponevano un enorme vantaggio di lettura e questo perché? Non può essere la scomodità, l'unica è il voler avere il volume perchè più bello da vedere o più ordinato. Quindi gli spillati hanno perso clienti? Diciamo che è andata così. Da qua ci sono state toppe suddivise in divisione in quindicinali, aumento di prezzo, divisione in monografici e altro aumento di prezzo. Potenzialmente tutto a causa del disinteresse per tale formato. Di contro cosa abbiamo avuto? I volumi che sono cresciuti, ma non i brossurati, ma i cartonati, perchè sono il formato più figo, più trandy e che fa più fierezza da mostrare in libreria. Quindi via i brossurati che anche loro sono aumentati di prezzo col tempo o relegati a serie minori che una volta venivano inserite negli spillati, ma che oggi gli stessi sono diventati psudo monografici per sopperire al calo di lettori in tale formato.
Arriviamo dunque ai cartonati, perchè allora un formato che tende a essere più venduto di un tempo aumenta a sproposito? Può essere perchè vuoi o no non puoi renderlo troppo più conveniente di uno spillato che ti esce tutti i mesi e ti porta soldi continui in cassa, vuoi un po' perchè tolta la foga del momento, oggi anche loro arrancano visto che ci si stanca alla lunga di spendere 15-18-20€ per un volume che non è neppure così grande da meritare forse quel prezzo.

Quindi il discorso di Numero è giusto, purtroppo è logico, c'è da capire da dove viene la colpa nostra e da dove viene l'intenzione di Panini di spremere come un limone il cliente o di quanto ormai sia necessario continuare in questo modo a causa del lettore moderno che o manca o si è fatto troppo snob rispetto a un tempo.

Chiudo dicendo che reputo i prezzi di oggi in base al nostro potere d'acquisto italiano una vera schifezza e vergogna e non me la prendo con Panini, loro potrebbero essere colpevoli come vittime quanto noi. Però c'è qualcosa che non va. 3€ per 24pp, 5€ per 48pp in spillato. Brossurati da 13-15€ per 5-6 capitoli. Cartonati anche da 20€ per 6 capitoli. Troppo. Veramente fottutamente TROPPO. Qua più che invogliare nuovi lettori sono riusciti ad allontare me e tanti come me che hanno perso la voglia di dover spendere certe cifre esagerate, passione o non passione, oggi se seguo 5-6, massimo 7 serie in volume è anche troppo perchè costano comunque uno sproposito, ma visti i tempi il volume costando simile agli spillati in base alla quantità di pagine, conviene in un futuro se si intende rivendere il prodotto, perchè lo spillato puoi pagarlo quanto vuoi come nuovo, ma poi andarlo a vendere rischi comunque di doverlo dar via a 1€ al pezzo se non meno, eccetto casi particolari. Un tempo mai mi sarei posto il problema di vendere, ma con certi prezzi tocca purtroppo molte volte vendere per poter comprare altro.

Amen  :pray:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 12 Luglio 2020, 21:46:34
Numero secondo me centrano sempre le vendite. Un ragazzino con 21€ si compra sempre qualche manga o al massimo il Batman new52 bonellide. Il resto del mercato panini è indirizzato agli adulti.

Ma il fantomatico ragazzino che ti compra lo spillato non esiste più.
Se proprio vorrà comprarsi qualcosa, punterà al volume pornolusso, che tanto sarà quello e quello basta.

I ragazzini ora si vivono i personaggi attraverso i videogiochi.
Cose come Fortnite fa le espansioni e ci infila Aquaman e Capitan America.
Gli Arkham Knight o Marvel's Spiderman.

Ma iniziare a leggersi una serie mensilmente è praticamente fantascienza.
purtroppo credo che tu abbia ragione, ma dove cacchio stanno i ragazzini che comprano spillati  :(
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ben-Point - 12 Luglio 2020, 21:55:16
Numero secondo me centrano sempre le vendite. Un ragazzino con 21€ si compra sempre qualche manga o al massimo il Batman new52 bonellide. Il resto del mercato panini è indirizzato agli adulti.

Ma il fantomatico ragazzino che ti compra lo spillato non esiste più.
Se proprio vorrà comprarsi qualcosa, punterà al volume pornolusso, che tanto sarà quello e quello basta.

I ragazzini ora si vivono i personaggi attraverso i videogiochi.
Cose come Fortnite fa le espansioni e ci infila Aquaman e Capitan America.
Gli Arkham Knight o Marvel's Spiderman.

Ma iniziare a leggersi una serie mensilmente è praticamente fantascienza.

Sinceramente non sono d'accordo sul fatto che al giorno d'oggi non esistano più i ragazzini da spillato. Di certo saranno molto di meno di un tempo, ma non si sono dileguati del tutto... O alzarei le mani al cielo come Goku per indicare la mia presenza.

Ci può stare che di questi tempi i ragazzi conoscano certi personaggi per vie indirette come nei videogiochi o per le serie TV che fanno da adattamento a molte serie indipendenti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 12 Luglio 2020, 22:09:14
Io ho preso il numero 1 di Justice League Panini in edicola, e posso assicurarvi che un secondo dopo averlo acquistato, un ragazzino di 12 anni ne ha chiesto uno anche per lui, ma l'edicola avendo una sola copia ha detto che glielo avrebbe ordinato.

Estinti? No.

Spariti? Quasi.


P.s. ieri in fumetteria padre sui 50 anni con figli di 8 e 4 anni circa, ha comprato loro tutti i numeri 1 delle serie DC Panini, e non su sua iniziativa in quanto non sapeva nemmeno pronunciare Harley Quinn, quindi a livello pubblicitario qualcosa ha funzionato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 12 Luglio 2020, 22:16:23
Numero secondo me centrano sempre le vendite. Un ragazzino con 21€ si compra sempre qualche manga o al massimo il Batman new52 bonellide. Il resto del mercato panini è indirizzato agli adulti.

Ma il fantomatico ragazzino che ti compra lo spillato non esiste più.
Se proprio vorrà comprarsi qualcosa, punterà al volume pornolusso, che tanto sarà quello e quello basta.

I ragazzini ora si vivono i personaggi attraverso i videogiochi.
Cose come Fortnite fa le espansioni e ci infila Aquaman e Capitan America.
Gli Arkham Knight o Marvel's Spiderman.

Ma iniziare a leggersi una serie mensilmente è praticamente fantascienza.

Sinceramente non sono d'accordo sul fatto che al giorno d'oggi non esistano più i ragazzini da spillato. Di certo saranno molto di meno di un tempo, ma non si sono dileguati del tutto... O alzarei le mani al cielo come Goku per indicare la mia presenza.

Ci può stare che di questi tempi i ragazzi conoscano certi personaggi per vie indirette come nei videogiochi o per le serie TV che fanno da adattamento a molte serie indipendenti.

Però vedi, nei '90 se ti piacevano la marvel o la dc, i fumetti erano l'unico modo per vedere le loro storie.
C'era qualche serie tv, cartone o videogioco, ma nulla che potesse davvero compensare con la dose mensile che ti poteva dare la testata a vignette.

Adesso, abbiamo un'offerta enorme, che copre tutte le fasce, dai piccoli agli anziani.
Serie tv, film, videogiochi, merch .....
Le stesse detentrici dei personaggi non reputano più il fumetto il loro pezzo forte.
Per assurdo, i personaggi sono diventati di conoscenza pubblica, ma le loro storie su carta ancora più di nicchia.


Io ho preso il numero 1 di Justice League Panini in edicola, e posso assicurarvi che un secondo dopo averlo acquistato, un ragazzino di 12 anni ne ha chiesto uno anche per lui, ma l'edicola avendo una sola copia ha detto che glielo avrebbe ordinato.

Estinti? No.

Spariti? Quasi.


P.s. ieri in fumetteria padre sui 50 anni con figli di 8 e 4 anni circa, ha comprato loro tutti i numeri 1 delle serie DC Panini, e non su sua iniziativa in quanto non sapeva nemmeno pronunciare Harley Quinn, quindi a livello pubblicitario qualcosa ha funzionato.

Non voglio essere cinico, ma sono numeri 1.
Hanno comunque una certa attrattività.
Poi sarei ben lieto di sbagliarmi nel caso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 12 Luglio 2020, 22:19:37
Come darti torto. Io credo che non si arriva neanche a 1000 lettori under 10, in Italia.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 12 Luglio 2020, 23:02:18
Concordo con Noiro, calcolate che pure il modello dei comics ora viene usato come script per serie tv o film. Una serie TV su The Boys tira molto di più rispetto alla serie cartacea di Ennis. Ma pure molti manga senza la controparte anime venderebbero molto di meno.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 12 Luglio 2020, 23:32:44
Volevo inserire la mia personale considerazione da nuovo lettore.
Conosco i più blasonati personaggi DC ed ho colto l'occasione del cambio editore per iniziare a leggere fumetti.
Ho preso di botto tutti gli alpha ed i numeri 1 (tranne JL, WW ed AM).

Ho letto tutto, anche superman 2 tranne Flash e Batman.
Questo perché dopo essermi informato ho capito che dovevo prendere i connect di questi due, appunto.

Lanterna Verde era una serie che non mi interessava, però arrivato all'ultima pagina del primo spillato, sono rimasto entusiasmato e quindi continuo.

Superman è leggibile e lo continuo.

Purtroppo, non ho fumetterie nella mia città, ed è stato un parto riuscire a procurarmi il materiale, in quanto neanche le edicole sanno dirmi se gli arriva la roba...
Il sito panini effettua spedizioni gratis sopra i 30€; non è che ogni volta che devo prendere uno spillato posso pagare le spedizioni...

Inoltre è stata davvero carente di informazioni, nel senso che per capire cosa comprare ho dovuto districarmi tra, questo forum, gruppo telegram e gruppi/commenti FB.
Se avessero spiegato bene, accompagnando i nuovi lettori, avrebbero avvicinato più gente.

Fortunatamente, in una città vicino la mia un negozio di magic, ha voluto iniziare ad occuparsi di fumetti; se un giorno dovesse smettere, io non saprei come fare...

Dico io, sei la panini...
Ma offri un servizio decente, TU, di casella.
Fatti lasciare un anticipo e spedisci quando arrivi a 30€ gratuitamente.
Quanti come me, userebbero un servizio del genere in città come la mia?

Io BO.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Kubrick - 13 Luglio 2020, 00:01:55
Puoi andare sul sito di "ho visto cose" fanno esattamente il servizio di casella che ti serve.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 00:21:23
Puoi andare sul sito di "ho visto cose" fanno esattamente il servizio di casella che ti serve.
Si,
ma ha un costo di 7,50 € a spedizione.
Se già devo comprare della roba, andare ad aggiungere 7,50€ ogni mese non è il massimo della convenienza.

Avevo già visto diversi di questi servizi, ma hanno tutti un costo di spedizione.

Io capisco che il negoziante deve rientrare con le spese, ma il problema è di panini, che così facendo perdere lettori.

A questo punto anche io dovrei rinunciare agli spillati e compare solo volumi?
Quante zone d'Italia sono sprovviste di fumetteria?

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 13 Luglio 2020, 00:26:18
Puoi andare sul sito di "ho visto cose" fanno esattamente il servizio di casella che ti serve.
Si,
ma ha un costo di 7,50 € a spedizione.
Se già devo comprare della roba, andare ad aggiungere 7,50€ ogni mese non è il massimo della convenienza.

Avevo già visto diversi di questi servizi, ma hanno tutti un costo di spedizione.

Io capisco che il negoziante deve rientrare con le spese, ma il problema è di panini, che così facendo perdere lettori.

A questo punto anche io dovrei rinunciare agli spillati e compare solo volumi?
Quante zone d'Italia sono sprovviste di fumetteria?

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk




Perdonami, ma se prendi tutt gli spillati tranne JL, AM e WW, non sono molto più di 30 euro al mese?

Batman = 5 x 2 essendo quindicinale = 10 euro
Superman = 5 x 2 essendo qujndicinale = 10 euro

Con altri due soli spillati, stai a 30 e spedizione gratuita.

Pure se dovessi andare in fumetteria, visto che è lontana, dovresti pagare la benzina o il trasporto pubblico  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 00:29:03
Puoi andare sul sito di "ho visto cose" fanno esattamente il servizio di casella che ti serve.
Si,
ma ha un costo di 7,50 € a spedizione.
Se già devo comprare della roba, andare ad aggiungere 7,50€ ogni mese non è il massimo della convenienza.

Avevo già visto diversi di questi servizi, ma hanno tutti un costo di spedizione.

Io capisco che il negoziante deve rientrare con le spese, ma il problema è di panini, che così facendo perdere lettori.

A questo punto anche io dovrei rinunciare agli spillati e compare solo volumi?
Quante zone d'Italia sono sprovviste di fumetteria?

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk




Perdonami, ma se prendi tutt gli spillati tranne JL, AM e WW, non sono molto più di 30 euro al mese?

Batman = 5 x 2 essendo quindicinale = 10 euro
Superman = 5 x 2 essendo qujndicinale = 10 euro

Con altri due soli spillati, stai a 30 e spedizione gratuita.

Pure se dovessi andare in fumetteria, visto che è lontana, dovresti pagare la benzina o il trasporto pubblico  le:
Si, però le uscite non sono tutte nello stesso periodo, rischierei di perdere di numeri.
Ad esempio a giugno ci sono state uscite inizio e fine mese.
Se le uscite dovessero essere frammentate in 3, andrei a pagare solo 15€ di spedizione.



Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 13 Luglio 2020, 00:36:38
Il discorso lettori nuovi e ragazzini per me oltre ai prezzi ormai esagerati, dipendono anche dal formato. Oggi i ragazzini sono abituati a servizi streaming e digitali, ne parlavo con un amico stasera e lui ha detto proprio che in un'epoca dove spopolano Netflix, Games Pass ecc tra i più giovani, se vuoi prendere nuovo pubblico nei fumetti devi adeguarti in qualche modo. Poi ci saranno i negazionisti del digitale, ma più tempo passa, più la soluzione rimane unicamente quella, oltre che cambiare stile di approccio al media che non offre quasi più una storia al mese come gli spillati di una volta.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Luglio 2020, 00:40:39
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman :lolle:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 00:42:43
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 13 Luglio 2020, 00:51:10
Puoi andare sul sito di "ho visto cose" fanno esattamente il servizio di casella che ti serve.
Si,
ma ha un costo di 7,50 € a spedizione.
Se già devo comprare della roba, andare ad aggiungere 7,50€ ogni mese non è il massimo della convenienza.

Avevo già visto diversi di questi servizi, ma hanno tutti un costo di spedizione.

Io capisco che il negoziante deve rientrare con le spese, ma il problema è di panini, che così facendo perdere lettori.

A questo punto anche io dovrei rinunciare agli spillati e compare solo volumi?
Quante zone d'Italia sono sprovviste di fumetteria?

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk




Perdonami, ma se prendi tutt gli spillati tranne JL, AM e WW, non sono molto più di 30 euro al mese?

Batman = 5 x 2 essendo quindicinale = 10 euro
Superman = 5 x 2 essendo qujndicinale = 10 euro

Con altri due soli spillati, stai a 30 e spedizione gratuita.

Pure se dovessi andare in fumetteria, visto che è lontana, dovresti pagare la benzina o il trasporto pubblico  le:
Si, però le uscite non sono tutte nello stesso periodo, rischierei di perdere di numeri.
Ad esempio a giugno ci sono state uscite inizio e fine mese.
Se le uscite dovessero essere frammentate in 3, andrei a pagare solo 15€ di spedizione.



Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk




Ogni volta che arrivi a 30 euro di roba che vuoi, acquisti dal sito Panini. O la vuoi nella settimana che esce, senza pagare le spedizioni? Sei strano, Claudino. :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Luglio 2020, 00:52:51
Puoi ordinare ogni due settimane. Io odino ogni settimana e riesco sempre a fare a 30 euro tra manga e cose per un mio amico
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 00:55:02
Ma scusate, l'ho scritto prima.
Io non pretendo di avere tutto e subito, ma se aspetto di arrivare a 30€ rischio che la roba finisca.
Come dicevo le uscite sono distanti anche più di due settimane tra loro, se aspetto che diventino 30€ rischio di perderle.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 13 Luglio 2020, 01:26:54
Ma scusate, l'ho scritto prima.
Io non pretendo di avere tutto e subito, ma se aspetto di arrivare a 30€ rischio che la roba finisca.
Come dicevo le uscite sono distanti anche più di due settimane tra loro, se aspetto che diventino 30€ rischio di perderle.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk




Stai tranquillo che, tranne per i numeri 1, non finisce/va esaurito proprio nulla :hug:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 13 Luglio 2020, 07:49:57
Tutte le uscite dc sono ancora disponibili a parte qualche variant gold
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 13 Luglio 2020, 11:16:20
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Più che altro io sono curioso di vedere cosa capisci di Batman  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 11:44:09
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Più che altro io sono curioso di vedere cosa capisci di Batman  :lol:

Anche io  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 13 Luglio 2020, 11:48:02
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Più che altro io sono curioso di vedere cosa capisci di Batman  :lol:

Anche io  :lolle:

Ma li la colpa non la darei alla mancanza del Connect.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 11:52:15
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Più che altro io sono curioso di vedere cosa capisci di Batman  :lol:

Anche io  :lolle:

Ma li la colpa non la darei alla mancanza del Connect.

Infatti, l'ho ordinato e lo sto aspettando.

So benissimo che è una run in corso da parecchio tempo ed anche un po' "diversa" dal solito.
Volevo comunque provare ad approcciarmi e vedere se riesco ad essere "attratto".

Ad esempio ero sicuro al 100% di non continuare Lanterna Verde, ed invece all'ultima tavola mi sono detto: "ennò, mo continuo per forza".
Per capire più o meno la storia mi sono letto qualcosa online e devo dire che è stato tutto abbastanza chiaro.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 13 Luglio 2020, 12:19:06
Ma infatti credo che alle volte ci si faccia un po' troppe pippe per iniziare a leggere qualcosa.
Secondo me il tuo è un buon atteggiamento.
Si prende, si legge e si cerca di capire...bravo!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 13 Luglio 2020, 13:02:01
Ma infatti credo che alle volte ci si faccia un po' troppe pippe per iniziare a leggere qualcosa.
Secondo me il tuo è un buon atteggiamento.
Si prende, si legge e si cerca di capire...bravo!

Ma un conto è leggersi Detective Comics o Flash che più o meno è tutto comprensibile a grandi linee, un'altro è trovarsi un numero uno con
Batman con gli occhi rossi, una Robin con i poteri di Superman e la polizia di Gotham composta dai pazzi di Arkham
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 13 Luglio 2020, 13:07:32
Certo, ovviamente Batman è un caso limite.
Però se si informa e cerca di capire cosa è successo...perché no.
Alla fine non la godrà al 100%, ma l'importante è che sia consapevole di questo fatto.
Intanto ha fatto il primo passo e si è gettato nella mischia, perché sennò a recuperare 80 numeri o ad aspettare 6 mesi a volte scappa la voglia...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 13 Luglio 2020, 14:05:49
Certo, ovviamente Batman è un caso limite.
Però se si informa e cerca di capire cosa è successo...perché no.
Alla fine non la godrà al 100%, ma l'importante è che sia consapevole di questo fatto.
Intanto ha fatto il primo passo e si è gettato nella mischia, perché sennò a recuperare 80 numeri o ad aspettare 6 mesi a volte scappa la voglia...

Assolutamente.
Credo solo che il trucco che hanno usato i Panini per fare questi numeri 1 si ritorcerà contro loro.
Stai vendendo come se fossero ideali punti d'inizio delle trame a metà percorso, se non addirittura in principio di arrivo.
I bambini di 10 anni che mi dicevate poco prima, non so quanto ci capiranno delle storie, anche se è pur vero che alla loro età a me bastava vedere i pigiamini che saltavano e si pestavano, della trama fregava poco.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 13 Luglio 2020, 14:12:08
Su questo sono completamente d'accordo, Panini pur di sperare di vendere un paio di copie in più ormai mette da parte del tutto la trasparenza  ed il rispetto verso il lettore...ma questo è un altro discorso.

Io dicevo che per me l'atteggiamento di Claudino è valido, consapevole delle difficoltà che può incontrare e magari di non capire tutto al 100% ci prova e si butta nella mischia.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Claudino - 13 Luglio 2020, 14:15:42
Su questo sono completamente d'accordo, Panini pur di sperare di vendere un paio di copie in più ormai maette da parte del tutto la trasparenza  ed il rispetto verso il lettore...ma questo è un altro discorso.

Io dicevo che per me l'atteggiamento di Claudino è valido, consapevole delle difficoltà che può incontrare e magari di non capire tutto al 100% ci prova e si butta nella mischia.

E' proprio quello che volevo sottolineare.
Io ho 32 anni e so muovermi molto bene su internet, sapendo dove chiedere e cosa cercare;
nonostante questo ho avuto parecchie difficoltà per capire cosa comprare e quali storie poter seguire.
Immaginate un ragazzino...

La Panini, avrebbe dovuto guidare i nuovi lettori, consigliando lei stessa cosa comprare, ed invece no, ha voluto vendere a tutti i costi e questo porterà una diminuzione delle vendite nel lungo periodo.

Sempre secondo me.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bread v Pak - 13 Luglio 2020, 14:27:38
Solo a me ha dato fastidio che la Panini abbia invertito le scritte sulla costina?

La Panini sui volumi Marvel: le scritte sono dal basso verso l'alto
La Lion sui volumi DC: le scritte sono dal basso verso l'alto


La Panini sui volumi Dc: le scritte sono dall'alto verso il basso...  :tsk:

Ma perché?! Lo facevi già giusto con la Marvel!!!

Solo per voler differenziarsi a tutti i costi dalla Lion? Non vedo altri motivi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 13 Luglio 2020, 14:45:45
Solo a me ha dato fastidio che la Panini abbia invertito le scritte sulla costina?

La Panini sui volumi Marvel: le scritte sono dal basso verso l'alto
La Lion sui volumi DC: le scritte sono dal basso verso l'alto


La Panini sui volumi Dc: le scritte sono dall'alto verso il basso...  :tsk:

Ma perché?! Lo facevi già giusto con la Marvel!!!

Solo per voler differenziarsi a tutti i costi dalla Lion? Non vedo altri motivi

Io ho capito che non ho le tasche abbastanza grandi per fare lo schizzinoso  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 13 Luglio 2020, 14:55:45
Solo a me ha dato fastidio che la Panini abbia invertito le scritte sulla costina?

La Panini sui volumi Marvel: le scritte sono dal basso verso l'alto
La Lion sui volumi DC: le scritte sono dal basso verso l'alto


La Panini sui volumi Dc: le scritte sono dall'alto verso il basso...  :tsk:

Ma perché?! Lo facevi già giusto con la Marvel!!!

Solo per voler differenziarsi a tutti i costi dalla Lion? Non vedo altri motivi

Per far venire ancora più voglia a chi li ha già di ricomprarsi i volumi, ovviamente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 13 Luglio 2020, 17:07:47
Quando leggerai Superman 4 ti renderai conto che ti serviva anche il connect di superman le:

Purtroppo panini pubblica su superman sia action comics ( numeri dispari) che superman ( numeri pari) escluso nel secondo perche AC era indietro e bisognava recuperare
Lo so, però dato che è una run davvero molto interessante voglio comunque provare a leggere.

Inviato dal mio Moto G (5S) Plus utilizzando Tapatalk

Più che altro io sono curioso di vedere cosa capisci di Batman  :lol:

Anche io  :lolle:

Ma li la colpa non la darei alla mancanza del Connect.

Infatti, l'ho ordinato e lo sto aspettando.

So benissimo che è una run in corso da parecchio tempo ed anche un po' "diversa" dal solito.
Volevo comunque provare ad approcciarmi e vedere se riesco ad essere "attratto".

Ad esempio ero sicuro al 100% di non continuare Lanterna Verde, ed invece all'ultima tavola mi sono detto: "ennò, mo continuo per forza".
Per capire più o meno la storia mi sono letto qualcosa online e devo dire che è stato tutto abbastanza chiaro.
bravo, questo è l atteggiamento giusto. Comincia a leggere vedrai che un po alla volta entrerai nei meccanismi  :) io è da 40 e piu anni che faccio cosi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 13 Luglio 2020, 19:57:10
Solo a me ha dato fastidio che la Panini abbia invertito le scritte sulla costina?

La Panini sui volumi Marvel: le scritte sono dal basso verso l'alto
La Lion sui volumi DC: le scritte sono dal basso verso l'alto


La Panini sui volumi Dc: le scritte sono dall'alto verso il basso...  :tsk:

Ma perché?! Lo facevi già giusto con la Marvel!!!

Solo per voler differenziarsi a tutti i costi dalla Lion? Non vedo altri motivi

La versione giusta è "dall'alto verso il basso", così quando li appoggi su una superficie puoi leggere il titolo.
Mettere il titolo dal basso verso l'alto è piuttosto idiota, visto che risulta difficilmente leggibile anche quando il volume è in piedi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bramo - 14 Luglio 2020, 00:09:35
Il discorso di Numero è logico. Oggi TUTTO è carissimo. È carissimo il cartonato. È carissimo il brossurato. Sono carissimi gli spillati. Non mi si venga a dire: "eh vabbe, uno spillato da 3€ al mese non ti fa morire di fame". Perchè sono panzante che non ho mai accettato e vengono sempre dai grulli del dar manforte a proseguire un certo andamento standosene sempre zitti senza mai alzare la voce.
[CUT]
Chiudo dicendo che reputo i prezzi di oggi in base al nostro potere d'acquisto italiano una vera schifezza e vergogna e non me la prendo con Panini, loro potrebbero essere colpevoli come vittime quanto noi. Però c'è qualcosa che non va. 3€ per 24pp, 5€ per 48pp in spillato. Brossurati da 13-15€ per 5-6 capitoli. Cartonati anche da 20€ per 6 capitoli. Troppo. Veramente fottutamente TROPPO. Qua più che invogliare nuovi lettori sono riusciti ad allontare me e tanti come me che hanno perso la voglia di dover spendere certe cifre esagerate, passione o non passione, oggi se seguo 5-6, massimo 7 serie in volume è anche troppo perchè costano comunque uno sproposito, ma visti i tempi il volume costando simile agli spillati in base alla quantità di pagine, conviene in un futuro se si intende rivendere il prodotto, perchè lo spillato puoi pagarlo quanto vuoi come nuovo, ma poi andarlo a vendere rischi comunque di doverlo dar via a 1€ al pezzo se non meno, eccetto casi particolari. Un tempo mai mi sarei posto il problema di vendere, ma con certi prezzi tocca purtroppo molte volte vendere per poter comprare altro.
Quoto il post di Cosmonauta perché uno dei più "incisivi", ma lo faccio per rappresentare il concetto qui espresso ma sostenuto anche da altri utenti.
Concordo: da anni ormai sostengo che i prezzi dei fumetti in Italia si siano alzati vertiginosamente e repentinamente, un po' per tutti gli editori e per tutti i formati, per cui ho dovuto rivedere certe mie abitudini di acquisto, limitando soprattutto roba seriale che alla lunga - con i nuovi prezzi - diventa insostenibile.

E leggere questi commenti mi ha fatto anche rivalutare gli acquisti batmaniani che pensavo di fare nei prossimi mesi, cioè Cavaliere Bianco e suo sequel. Sono veramente troppo costosi, li avevo messi in wish list perché comunque mi interessavano molto ma a pensarci sopra sono quasi 55 euro in totale.
Ripiegherò sul brossurato americano per White Knight e farò lo stesso per Curse, se e quando uscirà in questo formato ad un prezzo accettabile. Sennò pace amen e rimarrò con la sola prima storia, che d'altronde era autosufficiente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 14 Luglio 2020, 07:32:55
Anche io per gli stessi motivi non prenderò il seguito di White Knight così come non ho preso DCeased e non prenderò altri: 27/28€ per leggere una normale storia inedita sono TROPPI.
Un tempo queste storie sarebbero andate sugli spillati antologici (ed economici) e POI eventualmente ristampate in volume.
Un processo editoriale sano che poi poteva portare il lettore a ricomprarsela in volume quella storia(magari un volume fatto semplicemente bene e non per forza super-figo).
Personalmente così compro solo massimo fino a 20€ e se sono sicuro al 100% che sarà una storia che mi può piacere molto, altrimenti digitale in offerta e amen.

A proposito, altra chicca Panini: sul primo volume della ristampa di Spider-man 2099 non c'è il numero in costina, sul secondo sì.
D'altronde per soli 27€, non ci può pretendere che tutto sia perfetto, no?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Catcher - 14 Luglio 2020, 08:40:44
Più che altro molte di queste storie ad andare in volume/raccolta, come DCeased, una volta lette si possono al massimo riporre in libreria e basta, non sono storie di pregio che è bello avere accanto ai grandi classici come Watchmen o magari la propria run preferita di un personaggio.
Ci sono oggettivamente storie che leggi tanto per leggere, sono divertenti ma niente di più, e se devo avere anche lo stress di rivenderle, magari sacrificando anche il prezzo, davvero non vedo come faccia a valerne la pena.

Ben vengano i formati più solidi per le storie imprescindibili o i classici o altro, ma che tutto vada in quel formato è il sintomo che anche i lettori/collezionisti non sanno più fare le dovute distinzioni e in questo contesto gli editori si adeguano di conseguenza.

Mettici anche il marketing ben organizzato e il gioco è fatto, vedi persone, magari "novellini", che sudano sette camicie per avere la Variant Museum degli spillati DC, ignorando il fatto, ben noto a noi più vecchiotto, che questo tipo di trovate commerciali perde presto il suo valore.
Io ho delle variant Gold della Lion degli inizi, oggi sono carta straccia o quasi, come tutte le altre varie Variant della Panini. Ma spiegaglielo tu ai polli che si affannano su eBay.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 14 Luglio 2020, 10:03:33
Più che altro molte di queste storie ad andare in volume/raccolta, come DCeased, una volta lette si possono al massimo riporre in libreria e basta, non sono storie di pregio che è bello avere accanto ai grandi classici come Watchmen o magari la propria run preferita di un personaggio.
Ci sono oggettivamente storie che leggi tanto per leggere, sono divertenti ma niente di più, e se devo avere anche lo stress di rivenderle, magari sacrificando anche il prezzo, davvero non vedo come faccia a valerne la pena.

Ben vengano i formati più solidi per le storie imprescindibili o i classici o altro, ma che tutto vada in quel formato è il sintomo che anche i lettori/collezionisti non sanno più fare le dovute distinzioni e in questo contesto gli editori si adeguano di conseguenza.

Mettici anche il marketing ben organizzato e il gioco è fatto, vedi persone, magari "novellini", che sudano sette camicie per avere la Variant Museum degli spillati DC, ignorando il fatto, ben noto a noi più vecchiotto, che questo tipo di trovate commerciali perde presto il suo valore.
Io ho delle variant Gold della Lion degli inizi, oggi sono carta straccia o quasi, come tutte le altre varie Variant della Panini. Ma spiegaglielo tu ai polli che si affannano su eBay.

Il problema è che queste variant fanno salire le farfalle allo stomaco dei polli che si credono di diventare per magia Gordon Gekko, convinti di stare facendo l'acquisto per fregare altri polli e così via.
In pratica un teatrino di marionette con Lupoi che muove i fili  :lol:

Ad ogni modo da quando c'è stato quel sovrapprezzo improvviso, con la Panini che ignorava tutti i commenti, si è spezzato qualcosa in me, come se mi fosse stata tradita la fiducia.

Credo di comprare sia Curse che il seguito di White Knight, come pure lungo halloween, ma lo faccio con la prospettiva di stare chiudendo il rubinetto, a mano a mano.
Comprare in inglese non fa ancora per me, ma la inizio a vedere come unica valida alternativa al sovrapprezzo generale.

Anche capendo che il pubblico è sempre più esiguo, possibile che nessuno alla Panini comprenda che non siamo limoni da spremere fino all'ultima goccia?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 14 Luglio 2020, 10:15:21
Noiro, io non voglio essere ripetitivo, ma
Panini aumenta i prezzi per X motivi(che sia la sostenibilità delle spese o avere maggiore guadagno) - > L'utente si lamenta->Ma l'utente compra-> Panini sta in pace con sé stessa e non gliene può fregare di meno.

In Italia c'è il tacito accordo di non divulgare i dati di vendita da nessuna parte, ma quante di quelle persone che si sono lamentate hanno poi tagliato davvero? Un 10%? Anche un 20? Con la maggiorazione che hanno fatto ci rientrano agevolmente e continuano a campare felici. Quindi sì, siamo limoni da spremere

Inviato dal mio Ginga Bisumafo
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 14 Luglio 2020, 10:46:46
Secondo me invece molta gente ha tagliato davvero o comunque già tagliava prima, è ormia un mercato in forte calo. Più aumenti e più gente taglia o compra meno. Inoltre quando la cifra si percepisce alta a lungo andare anche se uno continua a comprare, sente sempre di più il peso e il fastidio, quindi andando avanti è probabile tagli anche altra gente.

Ora se qualcosa non ti convince subito a certi prezzi molti tagliano.

Ormai è un mercato in mutamento e per me cambierà ancora parecchio. Io ormai tra serie che ho tagliato e storie che non prendo più per i prezzi ho perso il conto, ma sui social (sempre ammesso che dicano il vero) trovo molta gente che ha tagliato o taglia e Noiro credo abbia ragione, quando di solito si aumentavano i prezzi c'era malcontento, ma durava poco, qua a distanza di 7 mesi ancora siamo tutti incarogniti e lo facciamo presente ovunque, qualcosa si è rotto e c'è chi qualcosa non gliela compra più anche per principio. Il malcontento di solito è una cosa che se non sistemi cresce di continuo e a te azienda non può farti bene. Vuoi perchè si sconsigliano cose anche a estranei, vuoi perchè parlandone tanto il prezzo alto inizia a diventare un peso anche per chi ci pensa meno. Vuoi perchè alla fine può anche funzionare come cattiva pubblicità e il minimo errore non te lo fa passare liscio più nessuno, anzi, si fanno post o video dove lo si mette bene in mostra peggio dei tempi Lion. Così non va bene.

Il risulta di gente che ha tagliato, taglia o taglierà quale sarà? Aumenti ancora di più i prezzi? Porti il digitale in modo serio? Fai un passo indietro e rimetti gli spillati almeno antologici? Fai qualche brossurato da edicola o comunque da supermercato per aumentare la distribuzione?
Qualcosa va fatto, non credo si possa vivere di un mercato fatto per collezionisti o anziani che pur di comprare si mangerebbero solo una minestrina al giorno, perchè tra le persone comuni come me, sta diventando ormai il comprarsi quel volume quando capita a scapito di cifre abbondanti che prima si spendevano volentieri ogni mese.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 14 Luglio 2020, 10:54:55
Non prendete i social e i commenti dei social come punto di riferimento. Piuttosto chiedete al vostro fumettaro. I tizi sui social sono le (poche) rane più rumorose dello stagno ma per nulla rappresentative alla fine dei conti
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 14 Luglio 2020, 10:57:29
Non prendete i social e i commenti dei social come punto di riferimento. Piuttosto chiedete al vostro fumettaro. I tizi sui social sono le (poche) rane più rumorose dello stagno ma per nulla rappresentative alla fine dei conti

La mia fumetteria infatti già in passato mi diceva che gli spillati andavano sempre meno, che erano aumentati i volumi, ma non facevano queste grandissime cifre sul lungo andare.
Quando feci tagliare tutti gli abbonamenti agli spillati chiesi pure se in diversi oltre a me l'avessero fatto e la risposta fu decisamente affermativa.
Figurati che per quanto riguarda Slam Dunk e altri manga, mi disse pure che sempre più gente chiedeva se esisteva la versione senza sovracoperta per poter pagare anche un eurino in meno.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 14 Luglio 2020, 11:05:33
Dobbiamo ricordarci che con la nuova legge sul 5% di sconto, il costo di copertina si abbasserà entra qualche anno

(https://i.imgflip.com/2az9a8.jpg)

Scherzi a parte, ho visto molta gente sui social e youtubers lamentarsi degli aumenti generalizzati, ma che alla fine stanno comprando lo stesso, incapaci di staccare la spina.
Gente che si lamenta della nuova grafica DC della Panini e qualche giorno dopo ecco esibire nuovi acquisiti.
Sicuramente molti hanno ridotto gli acquisti ma se la Panini non è corsa ai ripari, vuol dire che non hanno subito perdite e che Lupoi conosce i suoi polli.
Aspetto il prossimo aumento o la scomparsa definitiva dello spillato

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 14 Luglio 2020, 11:06:45
Mettici anche il marketing ben organizzato e il gioco è fatto, vedi persone, magari "novellini", che sudano sette camicie per avere la Variant Museum degli spillati DC, ignorando il fatto, ben noto a noi più vecchiotto, che questo tipo di trovate commerciali perde presto il suo valore.

Hai perfettamente ragione.

Guarda ho seguito molto attentamente l'andamento delle museum edition perchè volevo studiarmi non so, "la stupidità umana?".
All'inizio si vedevano anche 4 museum vendute sugli 80-90 euro come il pane.
Appena 10 giorni fa, i primi giorni che tutte e 10 le museum edition erano disponibili, si scannavano anche fino a 200-210 euro per accaparrarsele tutte.
Oggi? Oggi vedi 10 museum edition a 120 euro e nessuno se le fila, ieri sera un'asta è terminata per "soli" 90 euro con tutte e 10 le museum.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 14 Luglio 2020, 11:10:39
Sempre riguardo l'antipatia che si è creata intorno a Panini.
Ad esempio io ora a causa del Covid ho meno denaro e devo fare delle scelte.
Potevo prendere una cosa tra Storia dell'universo Marvel e Il Nuovo Mondo (Saldapress) e ho scelto il secondo.
Potevo iniziare un recupero tra Y Ultimo Uomo e Stray Bullets (Cosmo) ed ho iniziato il secondo.
In entrambi i casi ero indeciso e la discriminante è stato l'editore.
Credo che molti ormai ragionino così più o meno inconsciamente...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 14 Luglio 2020, 11:43:54
Noiro, io non voglio essere ripetitivo, ma
Panini aumenta i prezzi per X motivi(che sia la sostenibilità delle spese o avere maggiore guadagno) - > L'utente si lamenta->Ma l'utente compra-> Panini sta in pace con sé stessa e non gliene può fregare di meno.

In Italia c'è il tacito accordo di non divulgare i dati di vendita da nessuna parte, ma quante di quelle persone che si sono lamentate hanno poi tagliato davvero? Un 10%? Anche un 20? Con la maggiorazione che hanno fatto ci rientrano agevolmente e continuano a campare felici. Quindi sì, siamo limoni da spremere

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Choco, io ho dato un netto taglio agli incassi che può fare la Panini su di me.
Seguo una serie in cartonato, il resto è molto sul forse.
Che devo fare di più, vendermi un organo? :lol:

Dicevo solo che hanno fatto una pessima campagna di marketing e se fossero stati meno avari, avrebbero avuto due piccioni grassi con una fava, piuttosto che un piccione grassissimo e un pulcino rinsecchito.
E una fava floscia.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 14 Luglio 2020, 14:22:00
Sempre riguardo l'antipatia che si è creata intorno a Panini.
Ad esempio io ora a causa del Covid ho meno denaro e devo fare delle scelte.
Potevo prendere una cosa tra Storia dell'universo Marvel e Il Nuovo Mondo (Saldapress) e ho scelto il secondo.
Potevo iniziare un recupero tra Y Ultimo Uomo e Stray Bullets (Cosmo) ed ho iniziato il secondo.
In entrambi i casi ero indeciso e la discriminante è stato l'editore.
Credo che molti ormai ragionino così più o meno inconsciamente...

Per quanto mi riguarda è anche e sopratutto una mera questione economica, i fumetti panini costano davvero tanto negli ultimi tempi, per cui il più delle volte vado su altro o compro di seconda mano. Il problema è che ormai hanno una sorta di monopolio, se leggi fumetti di qualsiasi tipo non puoi esimerti dal dargli soldi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Luglio 2020, 14:31:08
Dal mio punto di vista l'unico motivo per cui compro Panini (ormai sia Marvel che DC passa attraverso di loro) è per sostenere con questa passione l'attività dei miei fumettari, che ormai sono degli amici.
Ma purtroppo (per loro) non ho problemi a leggere in inglese e i prezzi di Amazon UK sono (per fortuna per me) super concorrenziali, e la lista di recuperi che devo fare sarà quasi completamente in inglese.
E non mi dispiace per Panini, perché ultimamente (non so se fosse così già prima di 3-4 anni fa, ma con gli antologici che leggevo anche durante il Marvel Now non mi pare) si comporta sempre più come un'adienza che vuole eccessivamente spennare i propri polli, che non sono più clienti, né tantomeno appassionati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 14 Luglio 2020, 14:32:55
Si fossero sbattuti di più lamentandosi dei prezzi dei fumetti attuali più che al fare la lotta ad Amazon e co per abbassare gli sconti... alla fine si preferisce sempre colpire il cliente finale.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Luglio 2020, 14:38:58
Si fossero sbattuti di più lamentandosi dei prezzi dei fumetti attuali più che al fare la lotta ad Amazon e co per abbassare gli sconti... alla fine si preferisce sempre colpire il cliente finale.


Sono d'accordo con te, e difatti i discordi che facciamo con i fumettari riguardano proprio il fatto che è sbagliato colpire Amazon, che è solo un negozio enorme e di conseguenza può permettersi di fare degli sconti consistenti.
Io sarei più propenso a evitare che ogni casa editrice si faccia il proprio sito, abbattendo i costi di intermediazione con i corrieri e con le fumetterie pur vendendo i prodotti all'utente finale allo stesso prezzo a cui lo trovi in fumetteria, o addirittura facendo uno sconto che una fumetteria non si può permettere.

Per quanto riguarda i prezzi troppo alti (soprattutto per gli spillati) la soluzione è non comprare. E' l'unica arma che abbiamo noi lettori.
Meno acquisti da parte degli utenti finali -> meno (pre)ordini delle fumetterie e delle edicole -> meno introiti per la Panini
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 14 Luglio 2020, 14:41:10
Noiro, io non voglio essere ripetitivo, ma
Panini aumenta i prezzi per X motivi(che sia la sostenibilità delle spese o avere maggiore guadagno) - > L'utente si lamenta->Ma l'utente compra-> Panini sta in pace con sé stessa e non gliene può fregare di meno.

In Italia c'è il tacito accordo di non divulgare i dati di vendita da nessuna parte, ma quante di quelle persone che si sono lamentate hanno poi tagliato davvero? Un 10%? Anche un 20? Con la maggiorazione che hanno fatto ci rientrano agevolmente e continuano a campare felici. Quindi sì, siamo limoni da spremere

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Choco, io ho dato un netto taglio agli incassi che può fare la Panini su di me.
Seguo una serie in cartonato, il resto è molto sul forse.
Che devo fare di più, vendermi un organo?

Dicevo solo che hanno fatto una pessima campagna di marketing e se fossero stati meno avari, avrebbero avuto due piccioni grassi con una fava, piuttosto che un piccione grassissimo e un pulcino rinsecchito.
E una fava floscia.
Ah, ma mica mi riferivo al, singolo in particolare. Anche perché se il problema fosse 1 invece di 100, avremmo già risolto
Sempre riguardo l'antipatia che si è creata intorno a Panini.
Ad esempio io ora a causa del Covid ho meno denaro e devo fare delle scelte.
Potevo prendere una cosa tra Storia dell'universo Marvel e Il Nuovo Mondo (Saldapress) e ho scelto il secondo.
Potevo iniziare un recupero tra Y Ultimo Uomo e Stray Bullets (Cosmo) ed ho iniziato il secondo.
In entrambi i casi ero indeciso e la discriminante è stato l'editore.
Credo che molti ormai ragionino così più o meno inconsciamente...
A me Panini sta sul cu*o da anni(da quando leggevo solo manga). Prezzi esorbitanti e qualità di merd*. Non c'è un manga della sua scuderia che si salvi da questa combo. Infatti ultimate alcune serie, smisi di comprare.

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 14 Luglio 2020, 14:58:59
Leggo curioso ed interessato tutte queste opinioni ma, pur cercando di calarmi nella discussione, me ne trovo "esterno"....
Da sempre per me leggere fumetti equivale a spendere al meglio (non sempre sempre bene...) i miei soldi al fine di ottenere volumi o serie godibili.
Quindi per me la questione attuale Panini non si pone neanche. E, forse perché ho un campo visivo ristretto, non capisco come possa portare tanta rabbia e malcontento in molti di voi.
Io sinceramente non acquisto praticamente (quasi) mai il nuovo dall'editore di turno. Ci sono talmente di quelle serie belle da recuperare e leggere che non capisco perché io debba "buttare" i miei soldi dietro serie che poi magari alla fine si rivelano "loffie" o vere ciofeche. Capisco (o almeno mi sforzo) che ci sia una bella sensazione nel seguire e sostenere una serie in uscita inedita ma poi chi è che sostiene me e la mia economia personale ?
La Panini dandomi SEMPRE il miglior prodotto a prezzo concorrenziale ?
La Panini con edizioni che non hanno sempre i tantissimi errori presenti nelle opere anche super costose ?
La Panini che, al primo segno negativo, non si fa scrupoli a segare serie in corso che io seguo lasciandole monche e facendole diventare carta straccia ?
Non credo proprio....
E quindi perché io dovrei spendere fior fior di quattrini, sbattermi per trovare le copie in giro e poi provocarmi pure un'ulcera per i continui aumenti che non rispettano l'appassionato ?
Io compro praticamente solo usato. E tra questo scelgo le edizioni migliori disponibili tra gli editori che si sono succeduti negli anni. Che siano essi prodotti Disney, Marvel, DC, ecc...
Solo questo è lo strumento che io mi riconosco come reale e fattibile per difendere me e i miei soldi. Il resto sono chiacchiere che facciamo per scambiare le nostre opinioni. Ma, come detto da alcuni in precedenza, non fanno cambiare di una virgola la politica editoriale di Panini.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 14 Luglio 2020, 15:03:12
In Italia c'è il tacito accordo di non divulgare i dati di vendita da nessuna parte, ma quante di quelle persone che si sono lamentate hanno poi tagliato davvero? Un 10%? Anche un 20? Con la maggiorazione che hanno fatto ci rientrano agevolmente e continuano a campare felici.
Non ci mettere la mano sul fuoco.
I fumetti sono tra i primi articoli che vengono colpiti dalle crisi economiche (perché bene non necessario). e questa in corso è una crisi economica SPAVENTOSA (peggiore di quella iniziata nel 2008).
E questa crisi economica si aggiunge ad una crisi del fumetto italiano che, dal 2000 ad oggi, ha già fatto perdere centinaia di migliaia di copie di venduto a tutti gli editori di fumetti.
E' anche per questo che, da decenni, non vengono più divulgati i dati di vendita dei fumetti di super eroi (ma a sentire il Recchioni in un'intervista di pochi anni fa i super eroi viaggiano, tra fumetteria ed edicola, intorno ai 5000 albi di venduto al mese per ogni serie. Le più vendute arrivano a superare appena le 10.000 copie di venduto, al mese).

Io non prendo le parti di nessuno (lettori ed editori), perché da parte mia ho smesso da anni di acquistare fumetti in italiano (quegli ormai pochi che leggo, li leggo "piratati" in americano), ma vi dico che:

1) Avete ragione voi lettori a lamentarvi per gli alti prezzi, ormai quasi insostenibili e che vi costringono a delle scelte forzate;

2) Ha ragione la Panini ad aumentare i prezzi, a diminuire le pagine degli albi, ed a sparare ogni mese decine di uscite diverse. Per la Panini il "Punto di Pareggio"  (tra costi e ricavi) si sta alzando sempre di più, e non possono più mantenere i ritmi di alcuni anni fa.


La soluzione?
NON ESISTE (L'emorragia di lettori è inarrestabile, ed il "dissanguamento" solo questione di anni).

O meglio, ci sarebbe, ma è utopistica.
I ragazzi dovrebbero ricacciare in tasca gli smartphone e tornare ad acquistare e leggere i fumetti, come facevano, almeno, fino a 25-30 anni fa (non dico addirittura 50 anni fa, ormai la società è troppo cambiata).

Quindi...la soluzione non esiste.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Luglio 2020, 15:12:56
Ci sono talmente di quelle serie belle da recuperare e leggere che non capisco perché io debba "buttare" i miei soldi dietro serie che poi magari alla fine si rivelano "loffie" o vere ciofeche. Capisco (o almeno mi sforzo) che ci sia una bella sensazione nel seguire e sostenere una serie in uscita inedita ma poi chi è che sostiene me e la mia economia personale ?


Capisco il tuo punto di vista sul fatto che la passione per il fumetto non si limita alle nuove serie, anzi, per costruire una identità da lettore di fumetti c'è bisogna di una enorme collezione di serie storiche e già più volte edite in Italia (e qui l'usato fiorisce).
Ma io considero anche la gioia che mi dava fino a qualche anno fa seguire varie serie Marvel e DC, con storie godibili (ma che non sapevo sarebbero diventate fondamentali, semplicemente delle belle storie, o invecchiate male), anche solo per la sensazione di seguire il personaggio vivere con te, e quindi andare ogni settimana in fumetteria e recuperare l'albo che aveva un costo e un formato tale da poterti permettere di campare (economicamente) e di leggere tutto entro la settimana successiva, quando saresti tornato in fumetteria a continuare questa vita.
E mi piaceva, mi son fatto le migliori passeggiate, quando non avevo la macchina. Ma a un certo punto non è stato più fattibile. E forse è un'utopia, ma vorrei si tornasse a quello, perché vorrei che nascessero delle nuove generazioni di ragazzini che si fanno le stesse passeggiate che mi son fatto io per le uscite settimanali.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 14 Luglio 2020, 15:24:47
Stai facendo una richiesta utopica, come tu stesso hai sottolineato.
Mio fratello ha 50 anni ed ha vissuto un mondo legato ai fumetti completamente differente dal mio.
E voi più giovani di me ne state vivendo un altro ugualmente differente (basta guardare l'uso del digitale che io ancora vedo come una cosa "occulta" o quasi...  :asd:).
Ogni epoca ha le sue abitudini e le sue soluzioni ai problemi. E sarebbe impossibile cercare di replicare nel presente cose attuate per decenni addietro.
Semplicemente ognuno deve calarsi nella propria realtà e cercare di attuare dei sistemi di "salvaguardia personale" che servono a proteggere sé stessi ed il proprio portafoglio...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Luglio 2020, 15:36:58
Ogni epoca ha le sue abitudini e le sue soluzioni ai problemi. E sarebbe impossibile cercare di replicare nel presente cose attuate per decenni addietro.

Capisco cosa dici, e infatti so che può risultare utopico, perché faccio questo ragionamento, puramente economico:
30 anni fa un ragazzino poteva comprarsi degli albetti e li pagava relativamente poco, e bene o male riusciva a districarsi in quel mercato comprando in edicola i fumetti, ma mica comprando solo quello. C'erano anche le figurine, e poi le caramelle e tutte le cose che i ragazzini facevano 30 anni fa (non lo so, non c'ero neanche  :lolle:)
Dieci anni fa io ho potuto approcciarmi al mondo dei fumetti perché riuscivo con 15€ al mese a seguire 4-5 albi, che contenevano diciamo 10-12 serie, e in più potevo risparmiare qualcosa per comprare qualche videogioco ogni tanto.
E ora, i ragazzini di oggi? Con gli albi con una storia a 3€?
Certo che i tempi sono cambiati, ma sono cambiati proprio male  :cry:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 14 Luglio 2020, 15:51:24
Oggi un ragazzino se ha mezza idea di leggersi un fumetto se la fa scappare subito appena vede quanto costino a fronte di abbonamenti con un sacco di videogiochi, film e telefilm a prezzi decisamente migliori.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 14 Luglio 2020, 15:57:37
Oggi un ragazzino se ha mezza idea di leggersi un fumetto se la fa scappare subito appena vede quanto costino a fronte di abbonamenti con un sacco di videogiochi, film e telefilm a prezzi decisamente migliori.

È purtroppo vero. Solo Netflix o Game Pass può costare come due albi di Batman
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 14 Luglio 2020, 16:02:08
Continuerò a dirlo, l'unica è puntare all'inglese.
Siamo italiani lo so, dobbiamo salvaguardare la nostra lingua, ma di questo passo comunque si smetterà di leggere..quindi..
Ormai sapete che giri di merda faccio per trovare il materiale che costa meno e le soluzioni sono due:
1- Materiale usato (di anni passati o raramente degli ultimi anni)
2- Materiale nuovo USA

La Panini ormai ha preso questa strada, punto. Per chi segue una o due serie, può anche starci (in realtà no però..) ma se leggi da oltre 20 anni quasi tutto (e ora ci marciano anche con la DC) non ce la si fa, bisogna puntare al materiale USA.

Ricordo ancora mesi fa quando mi cadde l'occhio su uno scatolone a casa e vidi un Devil & Hulk del 2004, quattro/cinque storie..

(https://s7.gifyu.com/images/LastingAllAllosaurus-size_restricted.gif) (https://gifyu.com/image/QUDI)

TP USA is the way.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 14 Luglio 2020, 16:03:51
Oggi un ragazzino se ha mezza idea di leggersi un fumetto se la fa scappare subito appena vede quanto costino a fronte di abbonamenti con un sacco di videogiochi, film e telefilm a prezzi decisamente migliori.

Ma infatti mi sta un po' spaventando questa situazione.
Se una volta andare di usato o lingua era un'alternativa, sta diventando quasi una necessità.
Onestamente non so cosa aspettarmi dal futuro fumetto americano estero in Italia.
A meno che non si finirà per vendere i volumi da 100 pagine a 50 € a botta, non capisco chr direzione si potrà mai prendere.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 14 Luglio 2020, 16:10:43
L'unica salvezza per il consumatore è che un giorno Marvel o DC abbiano i loro store simil Unlimited dove traduscono le storie in più lingue, compreso l'italiano. Il resto ormai non ha speranza. O crolla tutto per poi ripartire, oppure boh, ci si fermerà al mercato di nicchia sfruttando i boomer che hanno tantissimi soldi o che pur di comprarsi ancora le cose, mangeranno un pasto al giorno invece di due.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Gon Freecss - 14 Luglio 2020, 16:12:34
Io l'ho sempre detto il digitale è, a malincuore, la soluzione.
Eventualmente il cartaceo in lingua solo se la storia piace davvero.*
Comunque io temo pure per l'usato, perché di questo passo tutti si rivolgeranno a quel mercato, e chi comprerà il nuovo?

*A me ormai non dispiacerebbe venissero tolti gli spilli cartacei di mezzo, e rilasciare solo le raccolte in quel formato.Giusto per quelli che vogliono il pornolusso e sono materialisti hardcore. :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 14 Luglio 2020, 16:21:04
La sparizione dello spillato è necessariamente il prossimo passo, magari lasciando le 2/3 testate che ancora vendono in questo formato.
Un ulteriore aumento degli stessi è impensabile persino per Panini
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: HCPunk - 14 Luglio 2020, 16:22:08
La sparizione dello spillato è necessariamente il prossimo passo, magari lasciando le 2/3 testate che ancora vendono in questo formato.
Un ulteriore aumento degli stessi è impensabile persino per Panini

Arrivi ai livelli dei TP quasi..  :look:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 14 Luglio 2020, 16:27:04
Io l'ho sempre detto il digitale è, a malincuore, la soluzione.
Eventualmente il cartaceo in lingua solo se la storia piace davvero.
Comunque io temo pure per l'usato, perché di questo passo tutti si rivolgeranno a quel mercato, e chi comprerà il nuovo?

Quoto questo ma mi riferisco anche al messaggio di HCPunk...
Se leggere inglese è una delle soluzioni o un modo per risparmiare senza dannarsi perché no ? Ma se deve diventare l'unica ancora di salvezza non mi pare sia la soluzione giusta.
Ognuno nella vita ha le sue priorità e dei propri soldi ne fa quel che gli pare (ovviamente...), ma perché dovremmo fare una corsa sfrenata per accaparrarci albi in lingua quando ci si può giostrare anche in altri modi ?
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
Ad esempio Flash Rinascita è stato pubblicato negli anni in molteplici versioni, in alcuni momenti si poteva trovare a prezzo comodo ma adesso tutti lo vorrebbero avere perché lo ristampa nuovo Panini. Siamo o non siamo polli un po' tutti allora ?
@Gon il mercato dell'usato sarà sempre rifornito perché se non vengono vendute molte copie di un volume ipoteticamente, dopo un lasso di tempo, questo dovrebbero essere dirette al macero (questa è la politica Panini). Ma, in un modo o l'altro, ci sta sempre una fetta che "scappa" a questo indotto e si riversa sul mercato dell'usato.
Credimi sulla fiducia....  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 14 Luglio 2020, 16:27:12
Il digitale è il futuro, e su questo non piove.
Io ascolto la musica su Spotify o Youtube, ma un disco che mi piace lo prendo sempre fisico, perché è una sicurezza.

Anche perché non so quanto possa durare su degli store un personaggio come Ebony White.
(https://i.pinimg.com/originals/cd/7f/ca/cd7fca3a13c1acc23c4bd0a2e3d13ecd.jpg)

Io l'ho sempre detto il digitale è, a malincuore, la soluzione.
Eventualmente il cartaceo in lingua solo se la storia piace davvero.
Comunque io temo pure per l'usato, perché di questo passo tutti si rivolgeranno a quel mercato, e chi comprerà il nuovo?

Quoto questo ma mi riferisco anche al messaggio di HCPunk...
Se leggere inglese è una delle soluzioni o un modo per risparmiare senza dannarsi perché no ? Ma se deve diventare l'unica ancora di salvezza non mi pare sia la soluzione giusta.
Ognuno nella vita ha le sue priorità e dei propri soldi ne fa quel che gli pare (ovviamente...), ma perché dovremmo fare una corsa sfrenata per accaparrarci albi in lingua quando ci si può giostrare anche in altri modi ?
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
Ad esempio Flash Rinascita è stato pubblicato negli anni in molteplici versioni, in alcuni momenti si poteva trovare a prezzo comodo ma adesso tutti lo vorrebbero avere perché lo ristampa nuovo Panini. Siamo o non siamo polli un po' tutti allora ?
@Gon il mercato dell'usato sarà sempre rifornito perché se non vengono vendute molte copie di un volume ipoteticamente, dopo un lasso di tempo, questo dovrebbero essere dirette al macero (questa è la politica Panini). Ma, in un modo o l'altro, ci sta sempre una fetta che "scappa" a questo indotto e si riversa sul mercato dell'usato.
Credimi sulla fiducia....  :ahsisi:

Guarda, io non sono un feticista del volume pornolusso, ma Batman Lungo Halloween o lo leggo sulla carta igienica della Play Press o devo comprare il volume Panini.
Se si parla di leggere per il gusto di leggere e basta, il tuo discorso fila. Ma se voglio avere un senso nella mia collezione, mi tocca sottostare a determinate regole di mercato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 14 Luglio 2020, 17:06:52
Non credevo costasse così tanto Il Lungo Halloween della Lion.
Me lo tengo stretto, un'edizione così bella credo non la vedremo per po'...senza copertina in gommapiuma e bande nere che coprono mezza copertina  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Catcher - 14 Luglio 2020, 17:17:56
Citazione
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
La DC ha avuto una storia talmente travagliata in Italia che molte storie sono leggibili solo in formati molto datati o di scarsa qualità.
Anche nell'usato i prodotti esauriti sono comunque sovrapprezzati e spesso non convenienti a ragion veduta.
Chi ha avuto la fortuna di farsi la libreria con la Planeta ha speso poco per cartonati che oggi costerebbero il triplo, gli altri si devono piegare per forza ai prezzi imposti da Panini. Anche i prodotti USA equivalenti si sono comunque alzati negli anni, però il potere d'acquisto all'estero è diverso e questo aggrava la situazione dei lettori italiani.
Di alternative ce ne sono, un mix tra digitale e usato, tra boomdotto e digitale, e via dicendo, ma resta il fatto che un mercato del genere, anche per chi aspetta anni per leggere le storie, è destinato a implodere perché semplicemente non sostenibile.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 14 Luglio 2020, 17:18:40
Guarda, io non sono un feticista del volume pornolusso, ma Batman Lungo Halloween o lo leggo sulla carta igienica della Play Press o devo comprare il volume Panini.
Se si parla di leggere per il gusto di leggere e basta, il tuo discorso fila. Ma se voglio avere un senso nella mia collezione, mi tocca sottostare a determinate regole di mercato.

Il lungo Halloween è un volume che cerco anche io, ma senza fretta. Capitano le occasioni. Non sempre, ma capitano....
Ed io sinceramente so aspettare.
L'ho letto già, dato che me lo ha prestato mio fratello. E, per il momento, tanto mi basta !
Se fosse per me la Panini si potrebbe mettere su per il canale tutti i volumi. Ma dal lato largo..  :ahsisi:
Capisco che sembrerò magari troppo integralista, ma io penso che sia meglio acquistare dell'ottimo usato a buon prezzo che dare tanti soldi per edizioni che, prendendo inizialmente a scatola chiusa, non sappiamo neanche quali magheggi potrebbero riservarci.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 14 Luglio 2020, 17:24:47
Heimdall il tuo punto di vista non fa una piega, però se tutti comprassimo solo usato a due/tre anni di distanza non ci sarebbe più mercato, gli editori fallirebbero e a lungo andare non avresti nulla da comprare di seconda mano. Quindi come diceva Largand la soluzione perfetta, purtroppo non c'è.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Heimdall - 14 Luglio 2020, 17:30:58
Ma infatti io non teorizzavo che quella esplicata sia la soluzione perfetta per tutti.
Ma sicuramente lo è per me  :lolle:
Tanto non prendiamoci per il naso che lo sappiamo tutti che il 60-70% di quelli che protestano comunque continuano ad acquistare. Con molti più problemi di bilancio personale, con le "crocette al fegato" (come si dice dalle mie parti) ma comunque continuano nelle loro pratiche di acquisti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 14 Luglio 2020, 17:33:38
Guarda, io non sono un feticista del volume pornolusso, ma Batman Lungo Halloween o lo leggo sulla carta igienica della Play Press o devo comprare il volume Panini.
Se si parla di leggere per il gusto di leggere e basta, il tuo discorso fila. Ma se voglio avere un senso nella mia collezione, mi tocca sottostare a determinate regole di mercato.

Il lungo Halloween è un volume che cerco anche io, ma senza fretta. Capitano le occasioni. Non sempre, ma capitano....
Ed io sinceramente so aspettare.
L'ho letto già, dato che me lo ha prestato mio fratello. E, per il momento, tanto mi basta !
Se fosse per me la Panini si potrebbe mettere su per il canale tutti i volumi. Ma dal lato largo..  :ahsisi:
Capisco che sembrerò magari troppo integralista, ma io penso che sia meglio acquistare dell'ottimo usato a buon prezzo che dare tanti soldi per edizioni che, prendendo inizialmente a scatola chiusa, non sappiamo neanche quali magheggi potrebbero riservarci.

L'unica merce di cui è facile reperire a prezzi ribassati senza nessuna fretta è lo spillato.
Già i volumi, specialmente dei personaggi di una certa fama, iniziano ad essere più difficili da reperire a prezzi convenienti, anzi certe volte è un affare riuscire a comprarli a prezzo di copertina.
Animal Man non so in che edizione te lo starai leggendo, ma se devo spendere soldi non mi compro certo l'edizione su American Heroes.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 15 Luglio 2020, 18:50:05
Comunque stamani sono andato a ritirare in fumetteria il DC library di superman l'uomo d'acciaio.
Mi sono accorto che nella parte posteriore c'era una specie di rifilatura rossa.
Alla mia domanda da ignorante al fumettaro sul perchè fuoriusciva quest'affarino rosso..
eh è giusto che fuoriesca, è la prova che la rilegatura è fatta a mano ed è di alta pregiatura, ecco perchè costa di più. Questo ti dura in eterno. 
:gnagna:

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 15 Luglio 2020, 18:56:48
Si chiama capitello ;)

Quello che dice il tuo fumettaro è valido in teoria: una volta era così. Nella maggior parte dei libri moderni, tirati in serie in quantità industriali, il capitello è poco più di un'ornamentazione, conservato come retaggio del passato per abbellire la rilegatura, e incollato alla bell'e meglio. E infatti, specie nei volumi più grossi, i capitelli in genere staccano come niente.

Di sicuro i volumi di Panini non sono rilegati a mano.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Luglio 2020, 20:27:11
Si chiama capitello ;)

Quello che dice il tuo fumettaro è valido in teoria: una volta era così. Nella maggior parte dei libri moderni, tirati in serie in quantità industriali, il capitello è poco più di un'ornamentazione, conservato come retaggio del passato per abbellire la rilegatura, e incollato alla bell'e meglio. E infatti, specie nei volumi più grossi, i capitelli in genere staccano come niente.

Di sicuro i volumi di Panini non sono rilegati a mano.

Io voglio credere in un mondo in cui Lupoi la sera con l'ago e filo mi cuce i volumi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 15 Luglio 2020, 20:33:11
Si chiama capitello ;)

Quello che dice il tuo fumettaro è valido in teoria: una volta era così. Nella maggior parte dei libri moderni, tirati in serie in quantità industriali, il capitello è poco più di un'ornamentazione, conservato come retaggio del passato per abbellire la rilegatura, e incollato alla bell'e meglio. E infatti, specie nei volumi più grossi, i capitelli in genere staccano come niente.

Di sicuro i volumi di Panini non sono rilegati a mano.

Io voglio credere in un mondo in cui Lupoi la sera con l'ago e filo mi cuce i volumi.
:stralol: :stralol: :stralol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 15 Luglio 2020, 20:39:51
Riallacciandomi al discordo sugli aumenti Panini io, per quello che vale una sola voce in un coro, sono passato oggi in fumetteria a disdire l'Absolute di Swamp Thing di Moore. Lo prenderò in inglese. Resta l'Absolute di Morrison (perché in confronto all'edizione USA costa tipo la metà) e anche quello se ne andrà se aumenteranno i prezzi.
La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stato l'annuncio dell'edizione di Sandman a 250€ (quando era stata annunciata a "meno di 200"). E Sandman la ho già completa, è proprio una questione di principio

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 15 Luglio 2020, 20:59:40
Su Facebook un utente ha pronosticato un futuro come quello della Lion; puoi pure avere tutto il monopolio che vuoi, ma prima o poi la gente si stufa di pagare, pagare e pagare.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 15 Luglio 2020, 21:22:09
Più che altro stanno saturando il mercato tra Marvel e DC escono troppi volumi ogni mese. Dovrebbero gestire meglio la situazione e pubblicare meno roba in formato cartonato e più roba in formato economico. Perche così veramente uno sceglie pochi volumi e basta. Io personalmente della DC recupero solo storie che valgono la pena se già una storia leggendo i commenti nei vari topic è da sufficienza passo. Stesso discorso con i volumi Marvel del Fresh start, sono passati da non raccogliere quasi nulla in volume con il post secret wars a ristampare tutte le serie del fresh start. È ovvio che seleziono in maniera più accurata visti i prezzi.
Anche la collana Marvel Must Have è roba che circola ancora in mercato nello stesso formato che senso ha ristamparlo?

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 16 Luglio 2020, 13:31:19
Più che altro stanno saturando il mercato tra Marvel e DC escono troppi volumi ogni mese. Dovrebbero gestire meglio la situazione e pubblicare meno roba in formato cartonato e più roba in formato economico. Perche così veramente uno sceglie pochi volumi e basta.
Lo sanno, se lo aspettano.
Lo fanno perché il mondo dei volumi non è quello delle edicole ( e delle migliaia di rese).

Loro annunciano il volume mesi prima, i lettori lo prenotano alle fumetterie, e queste fanno gli ordini alla Panini.
Per questo si possono permettere così tanti volumi diversi di uscita. Perché fanno le tirature in base alle prenotazioni delle fumetterie, mentre prima la tiratura per edicola li costringeva a SPRECHI IMMENSI.

Faccio un esempio pratico.
Annunciano 5 volumi:

-2 di Batman;

-1 di Superman;

-1 di Flash;

-1 di Lanterna Verde

Dalle fumetterie gli arrivano 6000 prenotazioni per i due Batman, 2000 per Superman, e 2000 per Flash (1000) e per Lanterna Verde (1000).
Ecco che loro stamperanno in tutto 10.000 copie, più un 10% di margine in più per eventuali richieste di lettori ritardatari che, avendo sentito parlar bene di quei volumi, li vogliono acquistare dopo che sono già usciti. 

Ed il gioco è fatto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Luglio 2020, 14:13:43
Più che altro stanno saturando il mercato tra Marvel e DC escono troppi volumi ogni mese. Dovrebbero gestire meglio la situazione e pubblicare meno roba in formato cartonato e più roba in formato economico. Perche così veramente uno sceglie pochi volumi e basta.
Lo sanno, se lo aspettano.
Lo fanno perché il mondo dei volumi non è quello delle edicole ( e delle migliaia di rese).

Loro annunciano il volume mesi prima, i lettori lo prenotano alle fumetterie, e queste fanno gli ordini alla Panini.
Per questo si possono permettere così tanti volumi diversi di uscita. Perché fanno le tirature in base alle prenotazioni delle fumetterie, mentre prima la tiratura per edicola li costringeva a SPRECHI IMMENSI.

Faccio un esempio pratico.
Annunciano 5 volumi:

-2 di Batman;

-1 di Superman;

-1 di Flash;

-1 di Lanterna Verde

Dalle fumetterie gli arrivano 6000 prenotazioni per i due Batman, 2000 per Superman, e 2000 per Flash (1000) e per Lanterna Verde (1000).
Ecco che loro stamperanno in tutto 10.000 copie, più un 10% di margine in più per eventuali richieste di lettori ritardatari che, avendo sentito parlar bene di quei volumi, li vogliono acquistare dopo che sono già usciti. 

Ed il gioco è fatto.

ma di questo passo si finirà per vendere solo Batman, quindi ti metti la zappa sui piedi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 16 Luglio 2020, 15:05:45
Io ordino i volumi al momento dell arrivo alla fumetteria
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Luglio 2020, 16:49:40
Se la panini ragiona così il mercato e destinato a morire.
Ci sono in Italia circa 70 fumetterie che non possono in alcun modo coprire le richieste di tutta Italia
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 16 Luglio 2020, 16:56:52
Se la panini ragiona così il mercato e destinato a morire.
Ci sono in Italia circa 70 fumetterie che non possono in alcun modo coprire le richieste di tutta Italia

Ma se l'elenco di quelle che aderivano alle Museum Edition Dc era di 250 esatte, e considera che le piu piccole non ne facevano parte.

La situazione è drammatica, chi lo nega è ipocrita, però non iniziamo a fare i Mario Giordano...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 16 Luglio 2020, 17:09:15
Senza contare che Panini anche nelle librerie di varia distribuisce (ancora).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Luglio 2020, 17:20:59
Le librerie sono più rare delle fumetterie
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 16 Luglio 2020, 17:33:42
Cosa? Ce ne sono 4500 in Italia.
Certo non tutte sono Feltrinelli o Mondadori che i volumi di supereroi li espongono, ma penso che in molte si possano richiedere lo stesso dietro ordine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Luglio 2020, 19:03:34
Nelle librerie almeno quelle da me anche le più famose, se hanno 1, massimo 2 volumi cartonati è anche troppo.
In fumetteria ne arrivano di più, ma dei numeri 1, già dal 2 tolti gli ordini in casella, esposti a volte ce ne stanno 3-4 massimo e delle serie più importanti tipo Batman, altrimenti a volte di altri personaggi arrivano direttamente solo per le caselle.

Si può dire che c'è gente che compra ancora per via dei social, ecc, ma aumento dopo aumento, giorno dopo giorno il venduto totale e quindi forse anche l'incasso penso sia sempre meno. Poi magari riesconoa  guadagnare di più come prima se stampano in base agli ordini e tagliano fuori il circuito dell'edicola, queste cose non le so. Però a logica piùà tempo passa e più aumentano i fumetti e più penso si venda meno. Abbastanza da capitan ovvio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 16 Luglio 2020, 19:17:52
Le librerie da me hanno più dei mini-reparti tanto per far vedere che hanno anche qualche fumetto, ma niente di eccezionale. Infatti hanno perlopiù qualche classico, un paio di arretrati a caso e dei numeri manga sparsi.

Le fumetterie credo restino in piedi solo grazie ai giochi di carte e i gadget, la mia alle fiere al proprio stand tutto si porta tranne che i fumetti, e questo la dice lunga su quanto effettivamente vende con i comics.

Come dice Cosmo la situazione può solo che peggiorare, tempo al tempo e rimarranno quattro vecchi a leggere in digitale perchè dei fumetti non fregherà più nulla a nessuno.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 16 Luglio 2020, 20:31:52
Anche la mia fumetteria ordina tutto su prenotazione e per casella, sol o qualche must have da esporre e che potrebbe vendere bene ma poca roba. E ovviamente i manga sono quelli che danno da mangiare..
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 16 Luglio 2020, 21:35:48
le librerie tipo Feltrinelli hanno di tutto, ma nulla di davvero specifico.
Qualcosa di Magnus, Pratt, Crepax, manga in generale e qualche comics, ma credo che  puntino più al lettore casuale che al più esperto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Logan_Legacy - 16 Luglio 2020, 22:25:45
Le librerie hanno fumetti ma sempre poco materiale e molto casuale tipo volume 2 di una serie, volume uni di un'altra eccetera. Vedremo a distanza di un anno cosa succederà alle pubblicazioni e i costi dei volumi come lieviteranno ancora.

Inviato dal mio SM-A505FN utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 16 Luglio 2020, 23:38:01
Anche la mia fumetteria ordina tutto su prenotazione e per casella, sol o qualche must have da esporre e che potrebbe vendere bene ma poca roba. E ovviamente i manga sono quelli che danno da mangiare..

Pure a vendere manga o comics su ebay, ti dirò che i manga pure che sembrano di nicchia li riesci a vendere quasi subito, i comics spillati anche a poco fai una fatica enorme.
Ormai i super hanno sempre meno mercato e a fronte di prezzi sempre maggiori.
Fino al periodo inizio New 52 e Marvel Now nella mia fumetteria di spillati e comics ce ne stavano tanti, ormai molti meno rispetto ai comics di ogni tipo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 16 Luglio 2020, 23:43:25

Pure a vendere manga o comics su ebay, ti dirò che i manga pure che sembrano di nicchia li riesci a vendere quasi subito, i comics spillati anche a poco fai una fatica enorme.

Stra  :quoto:

Su ebay vendo principalmente giochi ps4, serie manga (di almeno 10 anni fa) e fumetti DC.
I primi si vendono come il pane, i secondi abbastanza velocemente e i terzi.. na fatica!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 16 Luglio 2020, 23:56:55
Anche la mia fumetteria ordina tutto su prenotazione e per casella, sol o qualche must have da esporre e che potrebbe vendere bene ma poca roba. E ovviamente i manga sono quelli che danno da mangiare..

Pure a vendere manga o comics su ebay, ti dirò che i manga pure che sembrano di nicchia li riesci a vendere quasi subito, i comics spillati anche a poco fai una fatica enorme.
Ormai i super hanno sempre meno mercato e a fronte di prezzi sempre maggiori.
Fino al periodo inizio New 52 e Marvel Now nella mia fumetteria di spillati e comics ce ne stavano tanti, ormai molti meno rispetto ai comics di ogni tipo.

confermo. manga e spillati si vendono come il pane. non fai in tempo a metterli in vendita che gia hai molte proposte

i volumi a meno di metterli al 50%, è mooolto difficile venderli
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 17 Luglio 2020, 08:02:24
Io gli spillati però alla fine li ho sempre venduti.
Magari ci ho messo un po' ma mi sono sbarazzato di roba che credevo invendibile...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mancino - 17 Luglio 2020, 09:59:45
Anche la mia fumetteria ordina tutto su prenotazione e per casella, sol o qualche must have da esporre e che potrebbe vendere bene ma poca roba. E ovviamente i manga sono quelli che danno da mangiare..

Posso dirti che cambia di zona in zona e di fumetteria in fumetteria... Ognuna ha il suo giro e la sua clientela.

Di una cosa sono certo (avendo una fumetteria e confrontandomi quotidianamente con altri colleghi di tutta italia)...

Se fosse per i manga in primis e per i fumetti in generale (considerando il margine di incasso) molte fumetterie avrebbero chiuso.

Quindi "danno da mangiare" mi sembra eccessivo.

Uno dei motivi per il quale si pre ordina e si da poco spazio all'esposizione è sopratutto l'impossibilità di non rendere niente al fornitore e di dover rischiare su qualsiasi titolo entri a scaffale.

Leggo diversi commenti (molti dei quali sono di pura fanta editoria) ma non mi permetto assolutamente di scrivere "lezioncine" , esprimo solo un punto di vista da addetto ai lavori.

Concludo dicendo che c'è tanta concorrenza e fin troppa scelta di titoli (sommando tutte le case editrice e tutti i prodotti che escono... comprare ed esporre tutto è un suicidio finanziario).

Detto questo buon proseguimento  :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 17 Luglio 2020, 10:07:27
Infatti io a volte vedo la mia fumetteria trovarsi con volumi che non vendono che sono carta straccia.
Se penso che per recuperare la perdita di uno non venduto ne devono vendere due mi vien male.
Credo che se avessi una fumetteria ordinerei col bilancino, è troppo antieconomico rischiare sulla maggior parte dei titoli...per assurdo è meglio non vendere che avere il rischio concreto di ritrovarsi roba sul groppone, coi prezzi di adesso poi!
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 17 Luglio 2020, 10:25:53
Ma gli spillati venduti singoli, a lotti o blocchi?
Perché credo che tutto sia lì.

Comunque mia piccola opinione: i comics hanno meno attrattiva sui giovani perché

A) C'è stato un ritorno di fiamma  dell'estetica del mondo anime, Naruto, Bleach, Tokyo Ghoul etc.. sono dei richiami ormai di dominio nella cultura di internet, nello stesso mondo della musica, dal rap al pop, sono omaggiati da qualsiasi forma di merch o vestiario. E' quindi normale che di riflesso i manga siano tornati in pompa magna.

B) Le storie sono quelle. C'è un solo percorso e nei videogiochi, trasposizioni animate o cartacee che siano, resta sempre che personaggio A che incontra personaggio B. Non ci sono revisioni, riletture, ultimate, terra 1 e 2.
E' un caos.

Una buona idea sarebbe affidare a una qualche casa giapponese un anime che trasporti le run e le saghe papale papale dalla carta allo schermo. Che poi avrebbero materiale per fare anni e anni di puntate, quindi non ci si porrebbe neppure il problema di puntate filler.



Se fosse per i manga in primis e per i fumetti in generale (considerando il margine di incasso) molte fumetterie avrebbero chiuso.



Se posso chiedere, su cosa puntate allora se i comics in generale non danno questo ritorno economico?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 17 Luglio 2020, 10:32:08
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 17 Luglio 2020, 10:35:29
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più

Quindi è il merch.
Un po' come i popcorn e le bibite sono il vero business dei cinema.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 17 Luglio 2020, 10:41:12
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più

Quindi è il merch.
Un po' come i popcorn e le bibite sono il vero business dei cinema.
Esattamente.
Ed è una tendenza ormai irreversibile
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Harry Pym - 17 Luglio 2020, 10:45:18
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più

Quindi è il merch.
Un po' come i popcorn e le bibite sono il vero business dei cinema.

In effetti prima si vendevano più fumetti che carte da gioco, ora la >parte dei ragazzi preferisce giocare a yughiho (visto che ci sono molti cartoons con le carte da gioco) che leggersi in bel fumetto con bellissimi disegni
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 17 Luglio 2020, 11:15:43
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più

Quindi è il merch.
Un po' come i popcorn e le bibite sono il vero business dei cinema.

In effetti prima si vendevano più fumetti che carte da gioco, ora la >parte dei ragazzi preferisce giocare a yughiho (visto che ci sono molti cartoons con le carte da gioco) che leggersi in bel fumetto con bellissimi disegni

Credo tu sia rimasto un po' indietro... yugi-oh non va più da un bel pezzo  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 17 Luglio 2020, 11:36:05
Ad ogni modo il mercato delle carte è uno dei più interessanti sotto il punto di vista della rivendita
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 17 Luglio 2020, 11:58:39
Uno dei motivi per il quale si pre ordina e si da poco spazio all'esposizione è sopratutto l'impossibilità di non rendere niente al fornitore e di dover rischiare su qualsiasi titolo entri a scaffale.
Approfitto di questa tua frase per spiegare a quei forumisti  che magari non lo sanno il motivo del  "successo" dell'abnorme quantità di numeri 1 che vengono sfornati da Marvel e D.C.

Come ho già detto più volte nel topic dedicato alle vendite americane questa dei numeri 1 è una vera e propria truffa ai danni dei comic shops, più che per i lettori.
Perché i lettori possono permettersi di scegliere se acquistarli o no.
Le fumetterie no.
DEVONO acquistare, per forza, perché non possono sapere se quel numero 1 smuoverà magari qualche folla oceanica, e chiaramente sono costretti a prenotare più copie di quanto generalmente sono le prenotazioni degli abbonati, per timore di restare poi senza copie vendibili per i ritardatari, che si rivolgerebbero quindi a qualche altra fumetteria.

Magari Mancino potrà confermare se questo è vero, visto che ha appunto una fumetteria.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mancino - 17 Luglio 2020, 19:15:01
La mia fumetteria sopravvive, partecipando a quante più fiere può per tutto il paese, con la fatica che ne consegue visto che ogni fine settimana è costretto a smontare tutto, imballare e a scaricare.
Il grosso dei fumetti, torna sempre indietro in negozio, mentre carte da gioco, le Pop, figure e via dicendo sono quelle che vende benissimo.
Il fumetto è solo l'optional in più

Quindi è il merch.
Un po' come i popcorn e le bibite sono il vero business dei cinema.

Ci sei arrivato, il fumetto fa fatturato ma il margine è sostanzialmento molto molto basso e in più c'è il "rischio cadaveri" sempre dietro l'angolo. Su altri articoli c'è un margine decisamente migliore (stando sempre ai prezzi di mercato ovviamente) e seppur alcuni articoli si vendano più lentamente rispetto ai fumetti e li che c'è una possibilità economica in più.

Per farvi un esempio concreto :

Se io dovessi campare sul singolo manga comprato dal cliente il mio margine andrebbe reinvestito per riacquistare quel manga e il gioco è un po' questo... il margine va reinvestito nell'acquisto di ulteriori fumetti e sopratutto nel pagare le tasse e le utenze fisse.

Quindi l'obbiettivo (almeno per i primi anni se si parte da zero) è quello di rimanere aperto, pagare le fatture, e pian piano crescere...l'utile (inteso come GUADAGNO ovvero lo stipendio) è una cosa molto astratta.

Ovvio che uno poi valuta in base alla richiesta e al movimento ma se da una parte il pre ordine aiuta dall'altra non puoi nemmeno avere il negozio vuoto e scarno (altrimenti si corre il rischio di passare per "poco fornito").

Io vendo molto bene i fumetti ma quando vendo una t shirt o un cappellino (per esempio) è meglio dal punto di vista del ricarico.

compro un fumetto con il prezzo rivenditore il mio margine è di tot. poi pero' metteteci le spese di spedizione (che abbassano il margine notevolmente) + eventuale sconto ed ecco servito sul piatto d'argento "lo scambio delle figurine".
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 18 Luglio 2020, 22:30:51
Per questo le fumetterie sono murate di Funko Pop  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 18 Luglio 2020, 22:55:31
Nella mia fumetteria infatti negli ultimi 5 anni circa sono spuntati i funko pop, sempre più action figures, giochi in scatola, cibi e bevande che di solito si trovano su Amazon perchè non vendute nei nostri negozi, poster, componenti hardware PC visto che al piano di sopra c'è una sala lan dove si paga per giocare all'ora se non sbaglio.

Il problema sui fumetti è che più gli editori aumentano i prezzi, più calano i lettori e quindi oltre a smenarci noi che compriamo come clienti, ci smena anche la fumetteria. Possibile che gli editori non sappiano trovare altre mosse se non saturare il mercato di uscite e alzare i prezzi con velocità folli?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mancino - 19 Luglio 2020, 10:54:07
Provo a rispondere per punti :

Si, i prodotti extra fumetto hanno più margine ma si vendono con meno velocità

Nel mio negozio le funko Pop ci sono ma cerco di fare una selezione idenea alla richiesta per non creare le murate (anche perchè un po come nei fumetti ne escono in quantità illimitate)

In generale le fumetterie avviate da anni cercano di inglobare nella loro offerta quanto più materiale extra fumetto possibile (a volte riuscendoci a volte invece, secondo il mio modesto parere, andando ben oltre la reale richiesta del mercato).

Non è mia intenzione riempire il negozio di prodotti che " forse si vendono".
Il "forse" abbassa le mie necessità in merito agli introiti...

Ovviamente si cerca di non rimanere sprovvisti delle novità fumettistiche senza però comprare la qualunque in attesa che qualcuno richieda quel titolo in particolare (spesso capita con numeri di manga stra esauriti o edizioni vecchissime) perchè il magazzino ha un costo. Tutto si può (se disponibile) ordinare su richiesta al momento opportuno

In merito al discorso prezzi, devo dirvi che i cartonati dc panini sono decisamente convenienti rispetto ai prezzi lion ( batman Dannato lion costava per esempio 10 € in più) quindi non è del tutto vero che calano i lettori, anzi posso assicurarvi che grazie alle serie tv e i film moltissimi si avvicinano occasionalmente al genere super ma di questi diversi poi diventano lettori assidui (da qualcosa bisogna iniziare).

Gli spillati sono qualitativamente eccelsi in termini di materia prima (carta) ma posso capire la volontà di molti di avere un edizione più economica a scapito della qualità (carta meno pregiata).

Il rilancio DC è stato un bene e nonostante tutte le difficoltà del periodo da me si è mosso discretamente (tolto la frenetica ricerca  delle variant). Comunque si, la fumetteria investe danaro sonante per permettere al lettore di scegliere se acquistare o meno, ma come già detto ogni fumetteria ha un suo pubblico e un suo andamento.

Nel frattempo, a settembre il mio negozio festeggia i primi due anni ed è un traguardo importante considerando le difficoltà (in generale) di portare avanti un'attività in primis e sopratutto quando questa è legata ad un mondo che ha (a mio avviso) sempre più offerta che richiesta (intendo troppe pubblicazioni che non consentono una scelta di acquisto da parte del lettore equilibrata e sottopongono le fumetterie ad un investimento continuo e sfrenato).









Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 19 Luglio 2020, 11:13:46
quindi non è del tutto vero che calano i lettori, anzi posso assicurarvi che grazie alle serie tv e i film moltissimi si avvicinano occasionalmente al genere super

Infatti ho amici che comprano quel classico di Batman o Spider-man perchè hanno visto il film, ma in pochi diventano lettori seriali del genere. E questo credo sia il motivo principale per cui, anche in patria, si tende a rilanciare ogni 12-24 capitoli.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 19 Luglio 2020, 12:14:23
Infatti credo che il mercato dei comics vada sempre più così. Nel senso che ci si compra ogni tanto qualche volume completo e via.
Il mondo gira diversamente, anche nelle serie TV Netflix ha abituato ad avere subito tutte le puntate di una serie, non più un episodio a settimana.

Il tempo del seriale a livello concettuale è prossimo agli sgoccioli, infatti lo spillato da sparendo. Le storie stesse degli autori ormai sono pensate per essere complete in un volume, mentre una volta, soprattutto agli inizi della Golden e Silver Age, si potevano leggere spesso storie che si concludevano in un unico capitolo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 20 Luglio 2020, 10:48:14
Il tempo del seriale a livello concettuale è prossimo agli sgoccioli, infatti lo spillato da sparendo.

Per me questo è un bene eppure io amo il seriale e in tutti i media se una cosa è seriale tendo ad apprezzarla di più, videogiochi compresi, però ritengo che nei comics anche il volume possa dirsi in realtà sempre e comunque seriale, semplicemente la storia va avanti a capitoli invece che a paragrafi potremmo dire, ma la serialità rimane e il volume ormai ha una sua semi-autoconclusività che come dicevi nella Silver Age poteva avere già il singolo spillato ma ora invece si da questa in qualche modo "chiusura temporanea" con la fine di un volume ma la serialità è data dall'uscita dei successivi volumi che portano avanti la vicenda o fanno germogliare i semi messi nei volumi precedenti anche di altre serie, per questo amo leggere la continuity come una cosa corale e seriale, la serialità deriva dal susseguirsi dei volumi di tutte le testate messe assieme che io leggo come una serie unica che sposta il focus su vari personaggi ma che poi spesso va a convergere...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 20 Luglio 2020, 11:27:37
Hanno annunciato la Museum Edition di Shazam.
Un mese dopo aver annunciato l'edizione regolare su Anteprima senza segnalare sarebbe uscita anche in edizione Museum e segnalandolo su Facebook e non su Anteprima...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Mancino - 20 Luglio 2020, 12:02:59
Hanno annunciato la Museum Edition di Shazam.
Un mese dopo aver annunciato l'edizione regolare su Anteprima senza segnalare sarebbe uscita anche in edizione Museum e segnalandolo su Facebook e non su Anteprima...

Questo è un'altro esempio di come sia per il lettore che per le fumetterie diventi difficile gestire gli ordini.

Ad oggi per esempio non si hanno notizie sul funzionamento del Batman Day di settembre (procedure d'acquisto e pre ordini), sull'ultimo anteprima scrivono "chiedi in fumetteria" ma le fumetterie non hanno ricevuto nessuna disposizione in merito.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 20 Luglio 2020, 15:11:02
Preso Batman Regole D'ingaggio n.5.
Tralasciando l'impatto grafico, il volume di presenta bene, ha pure delle note tra le ultime pagine.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 20 Luglio 2020, 15:45:22
Hanno annunciato la Museum Edition di Shazam.
Un mese dopo aver annunciato l'edizione regolare su Anteprima senza segnalare sarebbe uscita anche in edizione Museum e segnalandolo su Facebook e non su Anteprima...

Questo è un'altro esempio di come sia per il lettore che per le fumetterie diventi difficile gestire gli ordini.

Ad oggi per esempio non si hanno notizie sul funzionamento del Batman Day di settembre (procedure d'acquisto e pre ordini), sull'ultimo anteprima scrivono "chiedi in fumetteria" ma le fumetterie non hanno ricevuto nessuna disposizione in merito.

Appena inviato un messaggio alla mia fumetteria sia per il Batman Day che per la Museum di Shazam chiedendo di tenermi aggiornato perché prenderei quel materiale se la fumetteria riesce/vuole partecipare all'iniziativa. Penso sia la cosa più corretta da farse far sapere perlomeno che qualcuno di interessato c'é, se poi siamo in due e non ci rientra dei costi proverò a rivolgermi altrove.
Anche se trovo sempre fastidioso che non segnalino assolutamente cosa ci sarà nell'albo del Batman Day (odio prendere qualcosa al buio, è il motivo per cui non prenoto mai le variant, ma questo essendo il primo di Panini lo prendo più per collezione)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 20 Luglio 2020, 18:14:14
ma pare che la museum sarà disponibile sul sito panini e non sia esclusiva
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 21 Luglio 2020, 11:20:20
Preso Batman Regole D'ingaggio n.5.
Tralasciando l'impatto grafico, il volume di presenta bene, ha pure delle note tra le ultime pagine.

Note di che tipo? Spero non riassuntive dei volumi prima, devono solo spicciarsi a farli uscire... :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 21 Luglio 2020, 11:25:19
Preso Batman Regole D'ingaggio n.5.
Tralasciando l'impatto grafico, il volume di presenta bene, ha pure delle note tra le ultime pagine.

Note di che tipo? Spero non riassuntive dei volumi prima, devono solo spicciarsi a farli uscire... :lol:

Sono già usciti i volumi prima... perché dovrebbero spicciarsi?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 21 Luglio 2020, 13:51:54
Sono già usciti i volumi prima... perché dovrebbero spicciarsi?

Perchè ammesso di trovarli essendo tirature limitate, fa schifo prendere i volumi mezzi di un editore e mezzi di un altro e perchè anche se fosse che uno se ne frega e li prende usati sono vendite in meno per Panini... Non c'è un solo motivo per non spicciarsi... :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 21 Luglio 2020, 13:59:59
Su un gruppo FB un ragazzo che lavora in Panini ha detto che i primi volumi del Rebirth è presa in seria considerazione come cosa e che stanno con la DC da soli due mesi, quindi tempo al tempo.

Magari per i primi mesi del 2021 si muoverà qualcosa...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 21 Luglio 2020, 14:09:04
Su un gruppo FB un ragazzo che lavora in Panini ha detto che i primi volumi del Rebirth è presa in seria considerazione come cosa e che stanno con la DC da soli due mesi, quindi tempo al tempo.

Magari per i primi mesi del 2021 si muoverà qualcosa...

Si anche io avevo sentito questo sia nelle conferenze stampa dell'inizio del passaggio a Panini che anche ora appunto, direi che la davano anche per certa quella riedizione mentre era per il New 52 che dicevano che verrà in futuro fatto qualcosa ma non ci sarà il continuo dei New 52 Limited ecco...  :sisi: Che poi la sola serie dei Rebirth Utralimited che contava tanti volumi era Batman arrivato a 4 ma le altre erano a 1 o 2...
Sicuramente col tempo li faranno, tanto i Rebirth Collection non sono nemmeno numerati quindi usciranno come archi che andranno messi prima ma non avendo il numero sulla costina tutto risulta più pulito... Avrebbe stonato tantissimo vedere Rebirth Collection numero 15 (per esempio): "Batman - Io sono Gotham" che è il volume 1...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 21 Luglio 2020, 14:10:07
Su un gruppo FB un ragazzo che lavora in Panini ha detto che i primi volumi del Rebirth è presa in seria considerazione come cosa e che stanno con la DC da soli due mesi, quindi tempo al tempo.

Magari per i primi mesi del 2021 si muoverà qualcosa...
ma infatti dissero la scorsa settimana che se ne parla nel 2021. non hanno mai detto che non usciranno. semplicemente mi pare anche logico proseguire le serie visto che buona fetta di pubblico ha gia quelle storie. allo stesso tempo magari fra 6 mesi quelle storie non sono piu reperibili e quindi ci sta la ristampa panini
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 21 Luglio 2020, 14:18:46
A me interessano giusto Catwoman 1, Hawkman 1 e poi capire che faranno con Aquaman, Flash e Lanterna Verde di Morrison.
Queste sono le serie che mi interessano in volume, Batman tengo i quattro numeri della Lion e proseguo col cinque Panini.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 21 Luglio 2020, 14:20:21
ma infatti dissero la scorsa settimana che se ne parla nel 2021. non hanno mai detto che non usciranno. semplicemente mi pare anche logico proseguire le serie visto che buona fetta di pubblico ha gia quelle storie. allo stesso tempo magari fra 6 mesi quelle storie non sono piu reperibili e quindi ci sta la ristampa panini

 :sisi: Alla fine il ragiomnamento ci sta anche, forse ci poteva anche stare trattarli come ristampe e metterli tutti assieme disponibili senza trattarli come nuove uscite ma visto che sono totalmente diversi e sia la grafica che probabilmente la traduzioni sono rifatte da zero e del tutto nuove, può anche avere senso trattarli come nuove uscite e portarsi intanto avanti con i volumi inediti, non è tanto buono per i nuovi lettori che devono ancora aspettare per avere in mano l'inizio dello Starting Point con il nuovo editore ma ci vuole un po' un compromesso...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 21 Luglio 2020, 14:41:45
Secondo me da ignorante del settore. Almeno i numeri 1 potevano farli uscire insieme a quelli attuali. Avrebbe reso tutto più facile ai lettori, poi nel caso di Batman quando buttavi fuori il 6 ci mettevi il 2 e via dicendo.
Recuperavi molto in fretta.

Io ora che compro Catwoman 2 non potrò comunque leggerlo. I riassunti a inizio albo ok, meglio di niente, ma per me non contano, voglio leggere io la storia precedente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 21 Luglio 2020, 15:55:28
Una ristampa col formato loro la faranno secondo me, una cosa tipo Salda con Invincible e Cosmo con Savage Dragon, numeri nuovi per chi seguiva la vecchia edizione, e ristampa dei vecchi per uniformare il tutto.

Però essendo pochi numeri potevano anche ripartire da 1, ma magari hanno voluto accontentare prima quelli che avevano già la vecchia edizione, così ti prendi subito la fetta dei clienti che già seguiva spillati e volumi RW.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 21 Luglio 2020, 16:14:50
Immagino che vogliano in primis colmare il gap con gli Usa, poi si preoccuperanno di recuperare i volumi fatti da Lion
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 21 Luglio 2020, 18:10:54
Secondo me da ignorante del settore. Almeno i numeri 1 potevano farli uscire insieme a quelli attuali. Avrebbe reso tutto più facile ai lettori, poi nel caso di Batman quando buttavi fuori il 6 ci mettevi il 2 e via dicendo.
Recuperavi molto in fretta.

Così era perfetto, avevi i due flussi di uscite, uno per i nuovi lettori e uno per chi proveniva dagli Ultralimited e dopo un po' anche i nuovi lettori si agganciavano, sarebbe stata la soluzione perfetta... :sisi:

Citazione
Io ora che compro Catwoman 2 non potrò comunque leggerlo. I riassunti a inizio albo ok, meglio di niente, ma per me non contano, voglio leggere io la storia precedente.

Si no io li aspetto, voglio leggere tutto in ordine partendo a Rebirth, non mi va di leggere due momenti temporali diversi...

Però essendo pochi numeri potevano anche ripartire da 1, ma magari hanno voluto accontentare prima quelli che avevano già la vecchia edizione, così ti prendi subito la fetta dei clienti che già seguiva spillati e volumi RW.

Eh si probabilmente sarà così e pian piano recupereranno anche i primi, ora è presto devono ancora far uscire i successivi di Flash, Lanterna Verde, ecc ma magari il prossimo Superman non sarà il 4 ma già l'1, però un minimo dovevano reingranare con le varie testate...

Immagino che vogliano in primis colmare il gap con gli Usa, poi si preoccuperanno di recuperare i volumi fatti da Lion

Si se non altro avvicinarsi facendo almeno un volume nuovo per ogni testata degli Ultralimited...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 23 Luglio 2020, 19:34:38
E comunque i DC Library hanno le costine più brutte che si siano mai viste...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 23 Luglio 2020, 19:39:13
E comunque i DC Library hanno le costine più brutte che si siano mai viste...
:quoto:

Le lamentele sono state parecchie, quindi spero che cambino il prima possibile
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 23 Luglio 2020, 19:51:11
A me le costine non dispiacciono, sempre meglio di quel mortorio di costina nera con font classico bianco che utilizzava Lion per tutti i deluxe. Almeno queste sono più accattivanti! L'unica cosa che non sopporto è la banda sopra la cover (che sia blu o nera) e sto soft touch che fa da cattura-impronte
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 23 Luglio 2020, 20:17:45
Più che costina e banda, a me è proprio il soft touch che fa schifissimo. NOn riesco a capire come si possa concepire una cosa simile, lo trovo orrendo e scomodo, senza alcun senso. Eppure c'è da anni ormai.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: COLDSEASONS - 23 Luglio 2020, 23:14:36
...è spesso è annoverato persino tra i punti a favore.


(anche io odio le cover con il soft touch).
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 24 Luglio 2020, 11:01:39
Ma cos'è questo soft touch?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Garalla - 24 Luglio 2020, 11:04:00
Ma cos'è questo soft touch?

Se hai preso un cartonato Panini ti sarai accorto che hanno una leggera patina che rende morbido il volume.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 24 Luglio 2020, 11:39:24
Ma cos'è questo soft touch?

Se hai preso un cartonato Panini ti sarai accorto che hanno una leggera patina che rende morbido il volume.

Boh, sarà  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 24 Luglio 2020, 13:18:03
Ma cos'è questo soft touch?

Se hai preso un cartonato Panini ti sarai accorto che hanno una leggera patina che rende morbido il volume.

Boh, sarà  :lol:

È tipo il "real feel" del guanto :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 24 Luglio 2020, 14:51:45
Si avverte subito al tatto.
A me sinceramente che ci sia oppure no non cambia niente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: COLDSEASONS - 24 Luglio 2020, 23:26:27
Non cambiano niente, sono semplicemente più soggette ad usura, segni e segni del tempo.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 24 Luglio 2020, 23:33:21
Non cambiano niente, sono semplicemente più soggette ad usura, segni e segni del tempo.
Sì, alla fine sono pure un'inculata.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 24 Luglio 2020, 23:41:47
In estate, con le mani solo leggermente umide, si lascia lo schifo su quei volumi  <_<
Poi ci sono i segni di colla all'interno dei volumi, che sembrano le ascelle sudate di un maratoneta  :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 25 Luglio 2020, 00:17:32
In estate, con le mani solo leggermente umide, si lascia lo schifo su quei volumi  <_<
Poi ci sono i segni di colla all'interno dei volumi, che sembrano le ascelle sudate di un maratoneta  :asd:
Sembrano proprio perché usano il sudore dei maratoneti per incollarli

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Lampo - 27 Luglio 2020, 16:22:49
In estate, con le mani solo leggermente umide, si lascia lo schifo su quei volumi  <_<
Poi ci sono i segni di colla all'interno dei volumi, che sembrano le ascelle sudate di un maratoneta  :asd:
Sembrano proprio perché usano il sudore dei maratoneti per incollarli

Inviato dal mio Ginga Bisumafo

E questo giustifica i prezzi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 08:47:04
Citazione
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
La DC ha avuto una storia talmente travagliata in Italia che molte storie sono leggibili solo in formati molto datati o di scarsa qualità.
Anche nell'usato i prodotti esauriti sono comunque sovrapprezzati e spesso non convenienti a ragion veduta.
Chi ha avuto la fortuna di farsi la libreria con la Planeta ha speso poco per cartonati che oggi costerebbero il triplo, gli altri si devono piegare per forza ai prezzi imposti da Panini. Anche i prodotti USA equivalenti si sono comunque alzati negli anni, però il potere d'acquisto all'estero è diverso e questo aggrava la situazione dei lettori italiani.
Di alternative ce ne sono, un mix tra digitale e usato, tra boomdotto e digitale, e via dicendo, ma resta il fatto che un mercato del genere, anche per chi aspetta anni per leggere le storie, è destinato a implodere perché semplicemente non sostenibile.

Esattamente. Parli di fortuna ed è proprio così, invece il lungimirante lettore italiano cosa fece? Contestò aspramente l’editore spagnolo, probabilmente il migliore possibile per il mercato italiano dopo la pochezza play press e prima del disastro rw/ panini.
Perchè ragazzi, v for vendetta absolute a 12 euro... crisi d’identità a 20 euro (ed era uno dei più cari). Etc etc etc etc..

Quella è stata l’epoca d’oro per il fumetto DC in italia, quei tre quattro anni magici pieni di roba a bassissimo costo, anche per l’epoca.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 31 Luglio 2020, 09:27:49
Citazione
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
La DC ha avuto una storia talmente travagliata in Italia che molte storie sono leggibili solo in formati molto datati o di scarsa qualità.
Anche nell'usato i prodotti esauriti sono comunque sovrapprezzati e spesso non convenienti a ragion veduta.
Chi ha avuto la fortuna di farsi la libreria con la Planeta ha speso poco per cartonati che oggi costerebbero il triplo, gli altri si devono piegare per forza ai prezzi imposti da Panini. Anche i prodotti USA equivalenti si sono comunque alzati negli anni, però il potere d'acquisto all'estero è diverso e questo aggrava la situazione dei lettori italiani.
Di alternative ce ne sono, un mix tra digitale e usato, tra boomdotto e digitale, e via dicendo, ma resta il fatto che un mercato del genere, anche per chi aspetta anni per leggere le storie, è destinato a implodere perché semplicemente non sostenibile.

Esattamente. Parli di fortuna ed è proprio così, invece il lungimirante lettore italiano cosa fece? Contestò aspramente l’editore spagnolo, probabilmente il migliore possibile per il mercato italiano dopo la pochezza play press e prima del disastro rw/ panini.
Perchè ragazzi, v for vendetta absolute a 12 euro... crisi d’identità a 20 euro (ed era uno dei più cari). Etc etc etc etc..

Quella è stata l’epoca d’oro per il fumetto DC in italia, quei tre quattro anni magici pieni di roba a bassissimo costo, anche per l’epoca.

Io ricordo pure che (ai tempi avevo smesso di leggere comics) ci si lamentava per i ritardi, gli errori ortografici e la totale mancanza di comunicazione.

La Panini è molto più seria e rigida. Abbiamo volumi a prezzi umani, scadenze rispettate e una casa editrice solida.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 31 Luglio 2020, 09:40:29
Io ricordo pure che (ai tempi avevo smesso di leggere comics) ci si lamentava per i ritardi, gli errori ortografici e la totale mancanza di comunicazione..
This.
Troppo facile ricordare solo le cose positive :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 31 Luglio 2020, 09:42:43
Citazione
Io, parlo per me, posso leggere Animal man (titolo a casaccio) ora o tra due anni. Cosa mi dovrebbe cambiare ? Perché dovremmo essere "vittima" di questa frenesia di possesso ?
Forse anche questo fattore (magari è proprio quello maggiore...) ha fatto lievitare i prezzi all'inverosimile ed ha dato tutto il potere in mano agli editori.
La DC ha avuto una storia talmente travagliata in Italia che molte storie sono leggibili solo in formati molto datati o di scarsa qualità.
Anche nell'usato i prodotti esauriti sono comunque sovrapprezzati e spesso non convenienti a ragion veduta.
Chi ha avuto la fortuna di farsi la libreria con la Planeta ha speso poco per cartonati che oggi costerebbero il triplo, gli altri si devono piegare per forza ai prezzi imposti da Panini. Anche i prodotti USA equivalenti si sono comunque alzati negli anni, però il potere d'acquisto all'estero è diverso e questo aggrava la situazione dei lettori italiani.
Di alternative ce ne sono, un mix tra digitale e usato, tra boomdotto e digitale, e via dicendo, ma resta il fatto che un mercato del genere, anche per chi aspetta anni per leggere le storie, è destinato a implodere perché semplicemente non sostenibile.

Esattamente. Parli di fortuna ed è proprio così, invece il lungimirante lettore italiano cosa fece? Contestò aspramente l’editore spagnolo, probabilmente il migliore possibile per il mercato italiano dopo la pochezza play press e prima del disastro rw/ panini.
Perchè ragazzi, v for vendetta absolute a 12 euro... crisi d’identità a 20 euro (ed era uno dei più cari). Etc etc etc etc..

Quella è stata l’epoca d’oro per il fumetto DC in italia, quei tre quattro anni magici pieni di roba a bassissimo costo, anche per l’epoca.

Io ricordo pure che (ai tempi avevo smesso di leggere comics) ci si lamentava per i ritardi, gli errori ortografici e la totale mancanza di comunicazione.

La Panini è molto più seria e rigida. Abbiamo volumi a prezzi umani, scadenze rispettate e una casa editrice solida.




Il tutto condito da aumenti di prezzi del 50% da un mese all'altro, aumenti di prezzi indiscriminati e senza avvertenze, editoriali e annunci di pubblicazioni ancora non in corso d'opera e annunciati a più del 25% in meno del prezzo finale, traduzioni e errori che comunque ci sono ancora. Il tutto condito dalla supponenza di chi pensa di starci regalando il nettare degli dei, e che per questo non dobbiamo fiatare ma solo cacciare soldi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 31 Luglio 2020, 09:51:02
Che la Panini sia rigida e rispetti le scadenza concordo. Che sia seria... :stralol:
Io della Panini ho più Manga che fumetti(e qualche omnibus, tra le prime tirature) ed urlano vendetta. Da Death Note serie oro con le pagine volanti (e per moltj volumi vecchi era la prassi), ai manga pieni di typo e balloon vuoti, a volumi introvabili e mai ristampati. Man mano son stato costretto a togliere di mezzo. Aumentavano i costi e la qualità, se possibile, diminuiva. Ed allora ciaone. Ho delle serie in sospeso che vorrei completare.

Il più grande dramma che pubblica un sacco di manga che mi interessano :/

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 31 Luglio 2020, 10:45:57
Forse non vi è chiaro, ma non sono l'avvocato difensore della Panini.
Pure io mi sono incazzato dell'alzamento dei prezzi degli spillati o di aver eliminato qualsiasi concorrenza valida, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare.


Doomsday Clock spillato costava 4.50€ ora 3.00€.
I limited venivano su i 29.00€ ora 19.00 €.

La RW aveva di buono solamente gli spillati a prezzi interessanti, ma con i palinsesti fatti a caso e controproducenti.
I loro volumi erano cari come il fuoco e Sandman Deluxe è stato un miracolo che lo hanno finito, con pagine ribaltate e baloon vuoti.
Non erano seri, non erano capaci di creare un rapporto con i clienti e quando hanno provato a rimediare ai loro errori era perché erano ad un passo dal burrone.

La Planeta era uguale ma con prezzi più bassi e le traduzioni alternative.


Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 31 Luglio 2020, 10:51:52
Forse non vi è chiaro, ma non sono l'avvocato difensore della Panini.
Pure io mi sono incazzato dell'alzamento dei prezzi degli spillati o di aver eliminato qualsiasi concorrenza valida, ma diamo a Cesare quel che è di Cesare.


Doomsday Clock spillato costava 4.50€ ora 3.00€.
I limited venivano su i 29.00€ ora 19.00 €.

La RW aveva di buono solamente gli spillati a prezzi interessanti, ma con i palinsesti fatti a caso e controproducenti.
I loro volumi erano cari come il fuoco e Sandman Deluxe è stato un miracolo che lo hanno finito, con pagine ribaltate e baloon vuoti.
Non erano seri, non erano capaci di creare un rapporto con i clienti e quando hanno provato a rimediare ai loro errori era perché erano ad un passo dal burrone.

La Planeta era uguale ma con prezzi più bassi e le traduzioni alternative.

Esattamente
La Panini non è esente da errori, ma bisogna anche considerare la mole di albi/volumi che pubblica ogni mese, ben al di sopra di qualsiasi altro editore
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 31 Luglio 2020, 11:12:33
Io adoravo i palinsesti degli spillati Lion, erano magnifici in diverse testate. A poco potevi leggerti quasi tutte le serie top. Poi se il formato in volume era carissimo ok, vero, ma avevo comunque un formato economico davvero economico.
Oggi che con Panini non ce l'ho più, i volumi rimangono comunque molto cari, poi che quelli Lion nel suo periodo ormai calante fossero improponibili è vero, ma non rende in un mondo normale quelli Panini economici.

Non ci vedo un meglio o un peggio, va dalle esigenze, per me stiamo solamente in un periodo molto infelice e dispondioso in generale per il paese che si ripercuote ovviamente anche su un media come quello del fumetto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 11:51:49
La Planeta era uguale ma con prezzi più bassi e le traduzioni alternative.

Ma per favore :D
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 12:00:32
Lion era il peggio del peggio, ma Planeta era tipo dio.
Forse tanti di voi neanche c’erano, ma si veniva da anni di play press con pubblicazioni random, due spillati di numero, qualità imbarazzante e nessun tipo di ristampa.

Planeta fu un’ondata rivoluzionaria per il mercato DC. Ristampe di tutti i tipi, generi, formati. Prezzi bassissimi. Qualità altissima. Sia per la nicchia, sia per il mainstream.
E come sempre succede, il lettore miope si attaccò a due scemenze, perdendo il treno dell’avere un grande editore anche per l’italia.

Quelli dopo erano o piccoli editori costantemente in bilico (lion) o grandi editori condizionati dalla crisi del fumetto (e della lettura) attuale.

Panini fa quello che può, di certo si muove in un contesto troppo diverso da quello di dieci anni fa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 31 Luglio 2020, 12:50:19
Lion era il peggio del peggio, ma Planeta era tipo dio.
Forse tanti di voi neanche c’erano, ma si veniva da anni di play press con pubblicazioni random, due spillati di numero, qualità imbarazzante e nessun tipo di ristampa.

Planeta fu un’ondata rivoluzionaria per il mercato DC. Ristampe di tutti i tipi, generi, formati. Prezzi bassissimi. Qualità altissima. Sia per la nicchia, sia per il mainstream.
E come sempre succede, il lettore miope si attaccò a due scemenze, perdendo il treno dell’avere un grande editore anche per l’italia.

Quelli dopo erano o piccoli editori costantemente in bilico (lion) o grandi editori condizionati dalla crisi del fumetto (e della lettura) attuale.

Panini fa quello che può, di certo si muove in un contesto troppo diverso da quello di dieci anni fa.
:quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 31 Luglio 2020, 13:20:22
Secondo me si sta partendo dal presupposto (sbagliato) che ci si deve accontentare invece di pretendere :sisi:

La Planeta veniva post-crisi ma  era più una boccata d'aria fresca dopo anni di 41bis. Magari gli si poteva dare qualche attenuante su alcune cose(anche se io roba Planeta ce l'ho ed errori e typo che si trovano alle volte nei volumi dc non ce ne sono. Anzi, sono proprio belle lavorazioni), ma di certo le cose non le regalavano.

Lion ha avuto una gestione pessima e più tentava di rialzarsi più faceva danno. Detto ciò, i volumi erano(e sono) improponibili a determinati prezzi e mi permetto il beneficio di credere che la Panini li raggiungerà presto, come prezzi.

Panini non è meglio per tutte le questioni spiegate prima. E non mi potete venire nemmeno a dire che è un'azienda seria. E' solida, ma seria ...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 31 Luglio 2020, 13:31:32
Secondo me si sta partendo dal presupposto (sbagliato) che ci si deve accontentare invece di pretendere :sisi:

Invece a me il tuo sembra un presupposto sbagliato. Cosa vorresti pretendere?
In qualsiasi settore un'azienda fa le scelte che servono per trarre profitto, tu cliente puoi solo adattarti a quella che è l'offerta, non sei nella posizione di pretendere nulla.
Se l'offerta non ti aggrada, al più puoi rinunciare e rivolgerti altrove (altri editori, altri mercati ecc...)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 31 Luglio 2020, 13:40:11
Concordo con quanto detto.
Planeta aveva il vantaggio dei prezzi bassi anche per il periodo ma a volte gli enormi errori di traduzione facevano buttare via interi volumi. Per fortuna io non ne ho neanche uno fallato, tutti perfetti.

Lion aveva un'apparente qualità, spillati fallati, copertine cannate, errori e ritardi enormi ma quando uscivano i loro prodotti "fatti bene" erano veramente fatti bene! I prezzi dell'ultimo periodo erano segnale di sconfitta, un aumento così sui volumi non aveva senso.

Ora abbiamo Panini che ha vinto a monopoli, prezzi folli per gli spillati, aumenti ingiustificati ancora adesso e nonostante tutto grandi errori di traduzione e lettering. Spero che questo sia dovuto alla sfornata del lancio iniziale e ora la qualità sia migliorata. Sempre puntuale e con un grande catalogo sempre disponibile, su questo niente da dire..

Pro e contro per tutte le case editrici post play press. Non mi sento di dire chi sia la migliore, ognuna ha il suo. Purtroppo dobbiamo accettare pregi e i difetti come in amore
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 31 Luglio 2020, 13:49:02
Secondo me si sta partendo dal presupposto (sbagliato) che ci si deve accontentare invece di pretendere :sisi:

Invece a me il tuo sembra un presupposto sbagliato. Cosa vorresti pretendere?
In qualsiasi settore un'azienda fa le scelte che servono per trarre profitto, tu cliente puoi solo adattarti a quella che è l'offerta, non sei nella posizione di pretendere nulla.
Se l'offerta non ti aggrada, al più puoi rinunciare e rivolgerti altrove (altri editori, altri mercati ecc...)
Beh, no. L'azienda alla fine dei conti dipende da te. Se l'azienda non lavora bene, puoi non comprare e lei dovrà adattarsi. Il problema è proprio che non si può fare fronte comune perché "L'importante è che arrivi qui". Invece di pretendere la qualità ci accontentiamo della presenza sul mercato.

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 31 Luglio 2020, 14:07:55
Concordo con Chocozell
infatti ora bisogna far capire a Panini che esistono i volumi USA, e che non sono (perdonatemi l'espressione azzardata) "l'unica donna del paese"
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 14:28:43
Concordo con quanto detto.
Planeta aveva il vantaggio dei prezzi bassi anche per il periodo ma a volte gli enormi errori di traduzione facevano buttare via interi volumi. Per fortuna io non ne ho neanche uno fallato, tutti perfetti.

Lion aveva un'apparente qualità, spillati fallati, copertine cannate, errori e ritardi enormi ma quando uscivano i loro prodotti "fatti bene" erano veramente fatti bene! I prezzi dell'ultimo periodo erano segnale di sconfitta, un aumento così sui volumi non aveva senso.

Ora abbiamo Panini che ha vinto a monopoli, prezzi folli per gli spillati, aumenti ingiustificati ancora adesso e nonostante tutto grandi errori di traduzione e lettering. Spero che questo sia dovuto alla sfornata del lancio iniziale e ora la qualità sia migliorata. Sempre puntuale e con un grande catalogo sempre disponibile, su questo niente da dire..

Pro e contro per tutte le case editrici post play press. Non mi sento di dire chi sia la migliore, ognuna ha il suo. Purtroppo dobbiamo accettare pregi e i difetti come in amore

Guarda che caso, li hai tutti perfetti :asd: però ehi, “PlAneTa staMpAva in sPAgnoLo”

Buon dio :asd:

Invece per rispondere a Chocozel. Non dici cose vere: prima di planeta c’era il deserto, sia in casa panini sia tra gli editori dc.
Planeta mise in atto una RIVOLUZIONE editoriale che spinse panini stessa a cambiare le proprie politiche. Prima di allora infatti, panini ripubblicava uno, due brossurati marvel a semestre. E non faceva omnibus ne cartonati. Ci crederesti?
Eppure era così.
Con planeta tutti gli editori capirono che c’era mercato, e si innescò quel processo di saturazione del mercato che vediamo adesso.
Con la differenza che TUTTI gli editori dopo planeta proposero politiche di prezzo assurde, e chissà, forse la stessa planeta oggi farebbe altrettanto. Non lo sappiamo.
Quel che sappiamo è che con planeta si leggeva tanto, bene e a poco.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 31 Luglio 2020, 15:12:03
Non mi sembra che il tuo post contraddica il mio XD

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Rain - 31 Luglio 2020, 17:10:32
Citazione
Planeta mise in atto una RIVOLUZIONE editoriale che spinse panini stessa a cambiare le proprie politiche. Prima di allora infatti, panini ripubblicava uno, due brossurati marvel a semestre. E non faceva omnibus ne cartonati. Ci crederesti?
Eppure era così.
Con planeta tutti gli editori capirono che c’era mercato, e si innescò quel processo di saturazione del mercato che vediamo adesso.
Con la differenza che TUTTI gli editori dopo planeta proposero politiche di prezzo assurde, e chissà, forse la stessa planeta oggi farebbe altrettanto. Non lo sappiamo.
Quel che sappiamo è che con planeta si leggeva tanto, bene e a poco.

Son contento che con il senno di poi, Planeta sia rivalutata, in fin dei conti ho continuato a procurarmi loro materiale anche anni dopo che se ne sono andati, proprio perchè con Lion non mi son mai trovato molto bene.

Con Panini siamo in una via di mezzo, forse se succedeva subito a Planeta non avremmo questa storia grottesca dei prezzi, ma qualitativamente (a parte questo soft touch che odiate tutti  :asd: e qualche scritta ingombrante... ) che uno prenda un cartonato, un brossurato o uno spillato la qualità è ottima. (che poi, quando non ci saranno più errori state certi che non ci saranno persone dietro, ma robot  :ahsisi: )
Ripeto, se lo spillato costa troppo, fatevi sentire, non compratelo e prima o poi capiranno...   
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: mattygt - 31 Luglio 2020, 17:40:29
Concordo con quanto detto.
Planeta aveva il vantaggio dei prezzi bassi anche per il periodo ma a volte gli enormi errori di traduzione facevano buttare via interi volumi. Per fortuna io non ne ho neanche uno fallato, tutti perfetti.

Lion aveva un'apparente qualità, spillati fallati, copertine cannate, errori e ritardi enormi ma quando uscivano i loro prodotti "fatti bene" erano veramente fatti bene! I prezzi dell'ultimo periodo erano segnale di sconfitta, un aumento così sui volumi non aveva senso.

Ora abbiamo Panini che ha vinto a monopoli, prezzi folli per gli spillati, aumenti ingiustificati ancora adesso e nonostante tutto grandi errori di traduzione e lettering. Spero che questo sia dovuto alla sfornata del lancio iniziale e ora la qualità sia migliorata. Sempre puntuale e con un grande catalogo sempre disponibile, su questo niente da dire..

Pro e contro per tutte le case editrici post play press. Non mi sento di dire chi sia la migliore, ognuna ha il suo. Purtroppo dobbiamo accettare pregi e i difetti come in amore

Guarda che caso, li hai tutti perfetti :asd: però ehi, “PlAneTa staMpAva in sPAgnoLo”

Buon dio :asd:
Ma infatti non l ho criticata, ho menzionato un loro difetto come ho fatto con le altre 2 case editrici. Infatti dicendo che io li ho tutti perfetti non sto criticando enormemente il loro operato. A parte qualche domanda dentro i Ballons con il punto interrogativo all'inizio e rovesciato (come vuole la grammatica spagnola) e qualche volume scollato di 13 anni fa, non ho da lamentarmi. Ecco forse la colla di scarsa qualità pesa di più.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 31 Luglio 2020, 17:44:54
Concordo con Chocozell
infatti ora bisogna far capire a Panini che esistono i volumi USA, e che non sono (perdonatemi l'espressione azzardata) "l'unica donna del paese"

Chiacchiere da bar... il pubblico che può rivolgersi ai volumi USA è una percentuale minima ridottissima.
E comunque mettetevi in testa una cosa: meno comprate, più i prezzi salgono. Indietro non si torna!
Panini è sul mercato (non solo italiano) da 25 anni, non sono loro a dover capire, ma voi e tutti quelli che hanno chiuso baracca.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 31 Luglio 2020, 18:12:59
Straquoto l utente Ken Parker, prima di planeta c era in pratica il nulla cosmico, ogni tanto se andava bene della dc si ristampava batman anno uno, il ritorno del cavaliere oscuro, ma molti sembra che non lo sappiano. Se oggi abbiamo omnibus, absolute, masterworks ecc e solo grazie a planeta, ricordo che all epoca marvel Italia e poi panini dicevano che per le ristampe non vi era mercato  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 31 Luglio 2020, 18:16:40
Straquoto l utente Ken Parker, prima di planeta c era in pratica il nulla cosmico, ogni tanto se andava bene della dc si ristampava batman anno uno, il ritorno del cavaliere oscuro, ma molti sembra che non lo sappiano. Se oggi abbiamo omnibus, absolute, masterworks ecc e solo grazie a planeta, ricordo che all epoca marvel Italia e poi panini dicevano che per le ristampe non vi era mercato  :sisi:

Tutto assolutamente vero, ma se la Planeta ha chiuso battenti qualcosa ha sbagliato...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 31 Luglio 2020, 18:22:19
Straquoto l utente Ken Parker, prima di planeta c era in pratica il nulla cosmico, ogni tanto se andava bene della dc si ristampava batman anno uno, il ritorno del cavaliere oscuro, ma molti sembra che non lo sappiano. Se oggi abbiamo omnibus, absolute, masterworks ecc e solo grazie a planeta, ricordo che all epoca marvel Italia e poi panini dicevano che per le ristampe non vi era mercato  :sisi:

Tutto assolutamente vero, ma se la Planeta ha chiuso battenti qualcosa ha sbagliato...
su questo non vi è alcun dubbio. Resta però l ottimo lavoro svolto da planeta  ;)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 18:28:37
Esatto.. di certo planeta ha sbagliato qualcosa, però resta l’ottimo lavoro svolto :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 31 Luglio 2020, 20:04:48
Straquoto l utente Ken Parker, prima di planeta c era in pratica il nulla cosmico, ogni tanto se andava bene della dc si ristampava batman anno uno, il ritorno del cavaliere oscuro, ma molti sembra che non lo sappiano. Se oggi abbiamo omnibus, absolute, masterworks ecc e solo grazie a planeta, ricordo che all epoca marvel Italia e poi panini dicevano che per le ristampe non vi era mercato  :sisi:

E invece ora le ristampe hanno affossato il mercato del nuovo  :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 31 Luglio 2020, 20:22:45
Non a caso, Dc Leaguers è nato in piena epoca Planeta, che mi ha fatto riavvicinare alla Dc dopo oltre 10 anni dagli spillati Play Press.

Per me, ad oggi, il periodo editoriale più bello in Italia in merito.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Talon - 31 Luglio 2020, 20:30:32
Non a caso, Dc Leaguers è nato in piena epoca Planeta, che mi ha fatto riavvicinare alla Dc dopo oltre 10 anni dagli spillati Play Press.

Per me, ad oggi, il periodo editoriale più bello in Italia in merito.

Quindi secondo te inizialmente c'era dietro la Planeta che ha finanziato il forum per attirare più lettori?! Ipotesi intrigante :mmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 31 Luglio 2020, 20:46:17
Non a caso, Dc Leaguers è nato in piena epoca Planeta, che mi ha fatto riavvicinare alla Dc dopo oltre 10 anni dagli spillati Play Press.

Per me, ad oggi, il periodo editoriale più bello in Italia in merito.

Vabbe di che parliamo?
DC alla Planeta che sfornava di tutto e anche da ragazzino potevo permettermi diverse cose.
Marvel in periodo House of M, Daredevil di Bendis, Civil War, ecc

Con relativamente poco ti prendevi tutti gli spillati di una e dell'altra più qualche volume.

Prezzi bassi e tanti lettori. Ricordo che andando in fumetteria c'era sempre diversa gente di tutte le età e bella piena, ora molto meno e si compra molto meno.
Bei tempi davvero, mi dispiace che nonc 'ero, anche se leggendo a volte alcuni post di qualche utente come Selina, le discussioni erano molto interessanti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 31 Luglio 2020, 22:43:57
Straquoto l utente Ken Parker, prima di planeta c era in pratica il nulla cosmico, ogni tanto se andava bene della dc si ristampava batman anno uno, il ritorno del cavaliere oscuro, ma molti sembra che non lo sappiano. Se oggi abbiamo omnibus, absolute, masterworks ecc e solo grazie a planeta, ricordo che all epoca marvel Italia e poi panini dicevano che per le ristampe non vi era mercato  :sisi:

E invece ora le ristampe hanno affossato il mercato del nuovo  :lol:
Ma non sarà certamente colpa della Planeta  <_< se gli appassionati invece di prendere le nuove edizioni della panini si rivolgono al mercato dell usato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 23:02:08
Non a caso, Dc Leaguers è nato in piena epoca Planeta, che mi ha fatto riavvicinare alla Dc dopo oltre 10 anni dagli spillati Play Press.

Per me, ad oggi, il periodo editoriale più bello in Italia in merito.

Quindi secondo te inizialmente c'era dietro la Planeta che ha finanziato il forum per attirare più lettori?! Ipotesi intrigante :mmm:

Andatevi a rileggere i post dell’ex Hush (Murnau) quando puntualmente diceva: starman non arriverà mai. The invisibles? Utopia.
Animal man? Meglio andare di originali..

 :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 23:03:23
Non a caso, Dc Leaguers è nato in piena epoca Planeta, che mi ha fatto riavvicinare alla Dc dopo oltre 10 anni dagli spillati Play Press.

Per me, ad oggi, il periodo editoriale più bello in Italia in merito.

Vabbe di che parliamo?
DC alla Planeta che sfornava di tutto e anche da ragazzino potevo permettermi diverse cose.
Marvel in periodo House of M, Daredevil di Bendis, Civil War, ecc

Con relativamente poco ti prendevi tutti gli spillati di una e dell'altra più qualche volume.

Prezzi bassi e tanti lettori. Ricordo che andando in fumetteria c'era sempre diversa gente di tutte le età e bella piena, ora molto meno e si compra molto meno.
Bei tempi davvero, mi dispiace che nonc 'ero, anche se leggendo a volte alcuni post di qualche utente come Selina, le discussioni erano molto interessanti.

Selina adesso fa l’editor per Panini fronte DC.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 31 Luglio 2020, 23:05:59
Concordo con Chocozell
infatti ora bisogna far capire a Panini che esistono i volumi USA, e che non sono (perdonatemi l'espressione azzardata) "l'unica donna del paese"

Chiacchiere da bar... il pubblico che può rivolgersi ai volumi USA è una percentuale minima ridottissima.
E comunque mettetevi in testa una cosa: meno comprate, più i prezzi salgono. Indietro non si torna!
Panini è sul mercato (non solo italiano) da 25 anni, non sono loro a dover capire, ma voi e tutti quelli che hanno chiuso baracca.


può sempre scoppiare la bolla editoriale in casa Panini, se sempre meno gente compra. Nulla è eterno
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 31 Luglio 2020, 23:08:11
Ma poi ragazzi, le gestioni.

Con planeta uscivano batman di morrison, lanterna verde e superman di johns, la notte più profonda, flashpoint, crisi finale, la vecchia continuity...  :cry:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 01 Agosto 2020, 09:41:55
Ma poi ragazzi, le gestioni.

Con planeta uscivano batman di morrison, lanterna verde e superman di johns, la notte più profonda, flashpoint, crisi finale, la vecchia continuity...  :cry:

Che tempi signora mia!
Si potevano lasciare aperte le porte, ci si conosceva tutti in paese e i treni arrivavano in orario
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 10:14:38
Concordo con Chocozell
infatti ora bisogna far capire a Panini che esistono i volumi USA, e che non sono (perdonatemi l'espressione azzardata) "l'unica donna del paese"

Chiacchiere da bar... il pubblico che può rivolgersi ai volumi USA è una percentuale minima ridottissima.
E comunque mettetevi in testa una cosa: meno comprate, più i prezzi salgono. Indietro non si torna!
Panini è sul mercato (non solo italiano) da 25 anni, non sono loro a dover capire, ma voi e tutti quelli che hanno chiuso baracca.


può sempre scoppiare la bolla editoriale in casa Panini, se sempre meno gente compra. Nulla è eterno

Certo, potrebbe anche arrivare un virus a sterminare l'umanità... ma ciò non toglie il fatto che nessuno qui può dar lezioni a un colosso dell'editoria come Panini, tanto meno può pretendere qualcosa
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 01 Agosto 2020, 10:22:44
Magari non possiamo dare lezioni ma sicuramente abbiamo il diritto di criticare quanto ci pare e piace.
Soprattutto chi come me spendeva qualche migliaio di euro l'anno in loro prodotti e ora ne spende quasi un decimo.
Nessuno da lezioni, facessero come gli pare, ci sono molti altri modi per leggere fortunatamente.
Alla facendo di necessità virtù leggo quanto prima e risparmio un sacco di soldi alla faccia loro.
Vogliono alzare ancora i prezzi? Si accomodino.

Per il resto il tempo è galantuomo... :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Gon Freecss - 01 Agosto 2020, 10:41:37
Ma non vi preoccupate proprio per le finanze dei modenesi, la Panini non fallirà mai, è un colosso internazionale che va ben oltre il fumetto.
È una holding sterminata che esiste da più 60 anni che ora come ora è ramificata anche in settori ben diversi dall'editoria. :lol:
Non per fare l'avvocato del diavolo, ma i fumetti non sono la loro fonte di guadagno principale, quell'onore va alle figurine. Addirittura quest'anno avevano la licenza oltre che di Serie A anche di Premier League e Ligue One per farvi capire i capitali che hanno. :lol:

Fossi in voi, non mi farei troppo il sangue amaro, e se potete, siate liberi di passare ai volumi in lingua, tanto il danno che gli fate è quasi inesistente.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 10:44:42
Magari non possiamo dare lezioni ma sicuramente abbiamo il diritto di criticare quanto ci pare e piace.

Ci mancherebbe...

Per il resto il tempo è galantuomo... :ahsisi:

Infatti, è proprio di questo che parlavo... dopo 25 anni loro solo sono vivi e vegeti a differenza di tanti altri editori "improvvisati"...
...e molti di quelli che si lamentano da sempre, continuano a comprare i loro prodotti nonostante "gli altri modi per leggere"
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Agosto 2020, 10:56:53
Magari non possiamo dare lezioni ma sicuramente abbiamo il diritto di criticare quanto ci pare e piace.

Ci mancherebbe...

Per il resto il tempo è galantuomo... :ahsisi:

Infatti, è proprio di questo che parlavo... dopo 25 anni loro solo sono vivi e vegeti a differenza di tanti altri editori "improvvisati"...
...e molti di quelli che si lamentano da sempre, continuano a comprare i loro prodotti nonostante "gli altri modi per leggere"

Beh, avessero proposto 25 anni fa queste politiche ‘lungimiranti’ sarebbero durati quanto un gatto in autostrada :quoto:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 01 Agosto 2020, 10:57:28
Ma non vi preoccupate proprio per le finanze dei modenesi, la Panini non fallirà mai, è un colosso internazionale che va ben oltre il fumetto.
È una holding sterminata che esiste da più 60 anni che ora come ora è ramificata anche in settori ben diversi dall'editoria. :lol:
Non per fare l'avvocato del diavolo, ma i fumetti non sono la loro fonte di guadagno principale, quell'onore va alle figurine. Addirittura quest'anno avevano la licenza oltre che di Serie A anche di Premier League e Ligue One per farvi capire i capitali che hanno. :lol:

Fossi in voi, non mi farei troppo il sangue amaro, e se potete, siate liberi di passare ai volumi in lingua, tanto il danno che gli fate è quasi inesistente.

Però ogni mercato interno fa storia a sè. I loro prodotti UK costano molto meno, e per quanto improbabile non si può mai dire che in futuro cambino strategia di mercato come formati e prezzi.

Poi hanno chiuso negli anni anche aziende più grosse, su quello non si può mai dire nulla con certezza.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 01 Agosto 2020, 11:12:08
Certo non mi aspetto che falliscano, nonostante le voci che a volte si sentono sulla loro solidità, perché rimangono appunto voci.
Se il business dei supereroi diventasse però non abbastanza redditizio e lo mollassero mi farebbe piacere, nel frattempo mi arrangio e sono tutto sommato soddisfatto.

Ah, un'altra cosa

Citazione
...nessuno qui... può pretendere qualcosa

Finché compro un loro prodotto e a maggior ragione se lo pago profumatamente ci sono svariate cose che posso pretendere.

Poi loro sono qui "vivi e vegeti dopo 25 anni" sì, ma i numeri hanno iniziato a darli veramente bene solo da inizio anno eh...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 01 Agosto 2020, 11:25:29
Però se la Panini mollasse i super, sarebbe praticamente la pietra tombale del lor mercato in Italia.
Immagino che ci andrebbe di lusso trovare case piccole come la Salda che stampa solo i titoli più sicuri.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 11:26:49
Beh, avessero proposto 25 anni fa queste politiche ‘lungimiranti’ sarebbero durati quanto un gatto in autostrada :quoto:

Poi loro sono qui "vivi e vegeti dopo 25 anni" sì, ma i numeri hanno iniziato a darli veramente bene solo da inizio anno eh...

Io li seguo praticamente da quando hanno esordito nel 94 e posso assicurarvi che ad ogni aumento di prezzo (pratica costante negli anni) si è scatenato il finimondo con "tutti" che minacciavano di non comprare più nulla della Panini. Eppure...
E non venitemi a dire che oggi nessuno più legge fumetti a causa dei prezzi proibitivi, perché 25 anni fa le fumetterie erano un terzo di quelle di oggi e le librerie di varia non sapevano neanche cosa fosse un fumetto. Semplicemente è cambiato il mercato e la Panini è l'unico editore che è riuscito a star dietro a questi cambiamenti (spesso con poca intraprendenza, ma limitandosi a seguire le orme degli altri... come accaduto con la Planeta)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 01 Agosto 2020, 11:37:30
Però se hanno continuato ad aumentare di prezzo e l'ultima volta in modo pesante, il motivo è che ad ogni aumento che i lettori calino è reale.
Alla fine a forza di tirarla una corda si spezza sempre, per quanto resistente possa essere.

Oggi siamo anche nell'era del web e quindi la cattiva pubblicità e il malcontento giocano un ruolo più importante rispetto a qualche lettera sfusa dei decenni passati.
Poi loro agli aumenti calcoleranno quanti lettori perderanno e quindi quanto dovrà essere il guadagno per sopperire alla perdita di lettori, ma è un giochino che può durare per quanto?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 11:43:29
Però se hanno continuato ad aumentare di prezzo e l'ultima volta in modo pesante, il motivo è che ad ogni aumento che i lettori calino è reale.
Alla fine a forza di tirarla una corda si spezza sempre, per quanto resistente possa essere.

Oggi siamo anche nell'era del web e quindi la cattiva pubblicità e il malcontento giocano un ruolo più importante rispetto a qualche lettera sfusa dei decenni passati.
Poi loro agli aumenti calcoleranno quanti lettori perderanno e quindi quanto dovrà essere il guadagno per sopperire alla perdita di lettori, ma è un giochino che può durare per quanto?

Prima un editore di fumetti viveva solo grazie agli spillati, o più in generale grazie alle uscite da edicola... adesso quel mercato è morto e se si vuole continuare a proporre spillati, il prezzo non può che essere "proibitivo". Il prezzo non sale perché loro sono brutti e cattivi... la corda di cui parli (quella delle edicole) si è già spezzata da tempo ormai, bisogna farsene una ragione.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 01 Agosto 2020, 11:43:37
Quello che è successo prima con l'abbandono del formato storico antologico e poi con aumenti del 50 e passa percento non è nemmeno lontanamente paragonabile ad un banale aumento di prezzo di quelli avvenuti in passato, mi sembra evidente, non ci dovrebbe nemmeno essere bisogno di ribadirlo.

Anche io in passato mi lamentavo un po' ma continuavo a comprare.
Qui ho tagliato  3/4 dei miei acquisti Panini e ancora non ho finito.
E a quanto pare non sono l'unico...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 01 Agosto 2020, 12:12:37
Ad ogni modo sono ad un passo dalla fine.
spero per lor che siano abbastanza lungimiranti da non azzardare già ulteriori rialzi che stiamo oltrepassando il ridicolo
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 01 Agosto 2020, 12:13:17
Io li seguo praticamente da quando hanno esordito nel 94 e posso assicurarvi che ad ogni aumento di prezzo (pratica costante negli anni) si è scatenato il finimondo con "tutti" che minacciavano di non comprare più nulla della Panini. Eppure...
Anch'io ho seguito Marvel Italia ( e poi la Panini) dal suo esordio, nel 1994 ( e prima ancora già seguivo Star Comics, Play Press e Comic Art) fino a due anni fa, e quindi li conosco, non bene, ma benissimo.
Ed è vero che ad ogni aumento di prezzo c'erano quelli che minacciavano di mollare tutto.
Ci sono sempre stati, e qualcuno ha mollato davvero poi, ma col ritocco dei prezzi la Panini ha sempre assorbito il mancato guadagno.
Va anche detto però che dal '94 ad oggi l'emorragia dei lettori è stata enorme, e se la Panini Comics è ancora in sella è grazie a due cose.

1)Lo "Zoccolo Duro" di lettori di super eroi Marvel (che si va però sempre più riducendo);
2)L'espansione delle fumetterie che, grazie alla politica dei Non-Resi (come invece fa l'edicola) permetto loro di evitare sprechi di tiratura. Se oggi non ci fossero le fumetterie e le librerie di varia ma solo le edicole in queste si troverebbero solo Spiderman, Batman, Superman...e nient'altro;
L'emorragia di lettori esiste, ed è abbondante. Non a caso la Panini Comics, per sopravvivere, ha diversificato i suoi target ("assorbito" la Disney Italia e preso i Diritti D.C.).
Per quanto riguarda il fumetto super eroistico in italia c'è al momento una clessidra, la cui sabbia all'interno va sempre più riempiendo la parte bassa, perché il tempo del fumetto (cartaceo) inizia a terminare.
 

E non venitemi a dire che oggi nessuno più legge fumetti a causa dei prezzi proibitivi, perché 25 anni fa le fumetterie erano un terzo di quelle di oggi e le librerie di varia non sapevano neanche cosa fosse un fumetto. Semplicemente è cambiato il mercato e la Panini è l'unico editore che è riuscito a star dietro a questi cambiamenti.
Non è il mercato che "è cambiato"...è divenuto quasi inesistente. E' per questo che adesso ci sono TONNELLATE di ristampe, rispetto ai pochi chilogrammi di nuove uscite.
Pensateci, è facile arrivarci.

 :ahsisi:
I lettori dei super eroi negli anni '70 erano al 70% under 16, al 20% under 25, ed al 10% under 30.
Oggi sono al 10% under 16, al 20% under 25, ed al 70% OVER 30!

E questo significa sempre meno spillati per ragazzini da varare, e sempre più volumi e cartonati da mandare in fumetteria-libreria per gli over 30, che hanno qualche soldino in più rispetto ai ragazzini, ed a cui interessa trovare materiale datato, per meglio conoscere il passato dei personaggi che gli piace seguire maggiormente, e di cui ha sentito dire che negli anni passati le storie erano ancora più belle.

La Panini, come ho scritto settimane fa, non aumenta i prezzi degli spillati per capriccio. Lo fa per farli rientrare nel "Punto di Pareggio" tra costi e ricavi.
Se funziona, bene. Se non dovesse funzionare...taglieranno e pubblicheranno in volume (a tirature limitate) quelle serie che non hanno mercato.

Prima di concludere...essere una grande multinazionale non è sempre proficuo, se si parla di fumetti, proprio perché essendo GRANDI è ancora più alto il numero minimo delle vendite per raggiungere il punto di pareggio.
E questo spiega perché la Panini, dopo due anni dall'acquisto dei Diritti, ha poi mollato il "Valiant Universe" e le sue serie.
Mentre la Star Comics, che è più piccola, ha raccolto i Diritti Valiant mollati dalla Panini e pubblica alcune serie in volumi.

Non sempre le dimensioni contano.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Agosto 2020, 12:23:52
Conta come le usi :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 13:04:31
Anch'io ho seguito Marvel Italia ( e poi la Panini) dal suo esordio, nel 1994 ( e prima ancora già seguivo Star Comics, Play Press e Comic Art) fino a due anni fa, e quindi li conosco, non bene, ma benissimo.
Ed è vero che ad ogni aumento di prezzo c'erano quelli che minacciavano di mollare tutto.
Ci sono sempre stati, e qualcuno ha mollato davvero poi, ma col ritocco dei prezzi la Panini ha sempre assorbito il mancato guadagno.
Va anche detto però che dal '94 ad oggi l'emorragia dei lettori è stata enorme, e se la Panini Comics è ancora in sella è grazie a due cose.

1)Lo "Zoccolo Duro" di lettori di super eroi Marvel (che si va però sempre più riducendo);
2)L'espansione delle fumetterie che, grazie alla politica dei Non-Resi (come invece fa l'edicola) permetto loro di evitare sprechi di tiratura. Se oggi non ci fossero le fumetterie e le librerie di varia ma solo le edicole in queste si troverebbero solo Spiderman, Batman, Superman...e nient'altro;
L'emorragia di lettori esiste, ed è abbondante. Non a caso la Panini Comics, per sopravvivere, ha diversificato i suoi target ("assorbito" la Disney Italia e preso i Diritti D.C.).
Per quanto riguarda il fumetto super eroistico in italia c'è al momento una clessidra, la cui sabbia all'interno va sempre più riempiendo la parte bassa, perché il tempo del fumetto (cartaceo) inizia a terminare.
 
Non è il mercato che "è cambiato"...è divenuto quasi inesistente. E' per questo che adesso ci sono TONNELLATE di ristampe, rispetto ai pochi chilogrammi di nuove uscite.
Pensateci, è facile arrivarci.

I lettori dei super eroi negli anni '70 erano al 70% under 16, al 20% under 25, ed al 10% under 30.
Oggi sono al 10% under 16, al 20% under 25, ed al 70% OVER 30!

E questo significa sempre meno spillati per ragazzini da varare, e sempre più volumi e cartonati da mandare in fumetteria-libreria per gli over 30, che hanno qualche soldino in più rispetto ai ragazzini, ed a cui interessa trovare materiale datato, per meglio conoscere il passato dei personaggi che gli piace seguire maggiormente, e di cui ha sentito dire che negli anni passati le storie erano ancora più belle.

La Panini, come ho scritto settimane fa, non aumenta i prezzi degli spillati per capriccio. Lo fa per farli rientrare nel "Punto di Pareggio" tra costi e ricavi.
Se funziona, bene. Se non dovesse funzionare...taglieranno e pubblicheranno in volume (a tirature limitate) quelle serie che non hanno mercato.

Prima di concludere...essere una grande multinazionale non è sempre proficuo, se si parla di fumetti, proprio perché essendo GRANDI è ancora più alto il numero minimo delle vendite per raggiungere il punto di pareggio.
E questo spiega perché la Panini, dopo due anni dall'acquisto dei Diritti, ha poi mollato il "Valiant Universe" e le sue serie.
Mentre la Star Comics, che è più piccola, ha raccolto i Diritti Valiant mollati dalla Panini e pubblica alcune serie in volumi.

Non sempre le dimensioni contano.

Nulla da obiettare, quello che hai detto è l'assoluta verità  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 01 Agosto 2020, 13:16:08
Io li seguo praticamente da quando hanno esordito nel 94 e posso assicurarvi che ad ogni aumento di prezzo (pratica costante negli anni) si è scatenato il finimondo con "tutti" che minacciavano di non comprare più nulla della Panini. Eppure...
Anch'io ho seguito Marvel Italia ( e poi la Panini) dal suo esordio, nel 1994 ( e prima ancora già seguivo Star Comics, Play Press e Comic Art) fino a due anni fa, e quindi li conosco, non bene, ma benissimo.
Ed è vero che ad ogni aumento di prezzo c'erano quelli che minacciavano di mollare tutto.
Ci sono sempre stati, e qualcuno ha mollato davvero poi, ma col ritocco dei prezzi la Panini ha sempre assorbito il mancato guadagno.
Va anche detto però che dal '94 ad oggi l'emorragia dei lettori è stata enorme, e se la Panini Comics è ancora in sella è grazie a due cose.

1)Lo "Zoccolo Duro" di lettori di super eroi Marvel (che si va però sempre più riducendo);
2)L'espansione delle fumetterie che, grazie alla politica dei Non-Resi (come invece fa l'edicola) permetto loro di evitare sprechi di tiratura. Se oggi non ci fossero le fumetterie e le librerie di varia ma solo le edicole in queste si troverebbero solo Spiderman, Batman, Superman...e nient'altro;
L'emorragia di lettori esiste, ed è abbondante. Non a caso la Panini Comics, per sopravvivere, ha diversificato i suoi target ("assorbito" la Disney Italia e preso i Diritti D.C.).
Per quanto riguarda il fumetto super eroistico in italia c'è al momento una clessidra, la cui sabbia all'interno va sempre più riempiendo la parte bassa, perché il tempo del fumetto (cartaceo) inizia a terminare.
 

E non venitemi a dire che oggi nessuno più legge fumetti a causa dei prezzi proibitivi, perché 25 anni fa le fumetterie erano un terzo di quelle di oggi e le librerie di varia non sapevano neanche cosa fosse un fumetto. Semplicemente è cambiato il mercato e la Panini è l'unico editore che è riuscito a star dietro a questi cambiamenti.
Non è il mercato che "è cambiato"...è divenuto quasi inesistente. E' per questo che adesso ci sono TONNELLATE di ristampe, rispetto ai pochi chilogrammi di nuove uscite.
Pensateci, è facile arrivarci.

 :ahsisi:
I lettori dei super eroi negli anni '70 erano al 70% under 16, al 20% under 25, ed al 10% under 30.
Oggi sono al 10% under 16, al 20% under 25, ed al 70% OVER 30!

E questo significa sempre meno spillati per ragazzini da varare, e sempre più volumi e cartonati da mandare in fumetteria-libreria per gli over 30, che hanno qualche soldino in più rispetto ai ragazzini, ed a cui interessa trovare materiale datato, per meglio conoscere il passato dei personaggi che gli piace seguire maggiormente, e di cui ha sentito dire che negli anni passati le storie erano ancora più belle.

La Panini, come ho scritto settimane fa, non aumenta i prezzi degli spillati per capriccio. Lo fa per farli rientrare nel "Punto di Pareggio" tra costi e ricavi.
Se funziona, bene. Se non dovesse funzionare...taglieranno e pubblicheranno in volume (a tirature limitate) quelle serie che non hanno mercato.

Prima di concludere...essere una grande multinazionale non è sempre proficuo, se si parla di fumetti, proprio perché essendo GRANDI è ancora più alto il numero minimo delle vendite per raggiungere il punto di pareggio.
E questo spiega perché la Panini, dopo due anni dall'acquisto dei Diritti, ha poi mollato il "Valiant Universe" e le sue serie.
Mentre la Star Comics, che è più piccola, ha raccolto i Diritti Valiant mollati dalla Panini e pubblica alcune serie in volumi.

Non sempre le dimensioni contano.

E quindi che soluzioni pensi di avere al problema?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Arkin Torsen - 01 Agosto 2020, 13:17:59
Non è Lar a dover trovare soluzioni  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Agosto 2020, 13:30:40
Lar è deputato a ricordarci che tutti dobbiamo morire :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 01 Agosto 2020, 13:35:59
Lar è deputato a ricordarci che tutti dobbiamo morire :asd:
Non proprio.
Quello che consiglio alla Panini ed agli editori italiani di fumetti americani è di procurarsi i Diritti per la diffusione dei loro fumetti non solo a mezzo stampa ma anche in DIGITALE.
Perché il fumetto cartaceo, escluse alcune pubblicazioni in volumi, è destinato a scomparire.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 01 Agosto 2020, 13:36:39
Ragazzi non capisco dove sta il problema: volete comprare comprate, reputate i prezzi Panini troppo alti? Ci sono le alternative.

Se pensate che Panini stia dietro (o che debba star dietro) a noi pesciolini vi state solo illudendo. La società di oggi non funziona cosí.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 13:40:32
Ragazzi non capisco dove sta il problema: volete comprare comprate, reputate i prezzi Panini troppo alti? Ci sono le alternative.

Se pensate che Panini stia dietro (o che debba star dietro) a noi pesciolini vi state solo illudendo. La società di oggi non funziona cosí.

Esattamente...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 01 Agosto 2020, 13:54:59
Lar è deputato a ricordarci che tutti dobbiamo morire :asd:
Non proprio.
Quello che consiglio alla Panini ed agli editori italiani di fumetti americani è di procurarsi i Diritti per la diffusione dei loro fumetti non solo a mezzo stampa ma anche in DIGITALE.
Perché il fumetto cartaceo, escluse alcune pubblicazioni in volumi, è destinato a scomparire.

Così non leggeremo neppure in digitale, EVVAI! :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 01 Agosto 2020, 14:08:29
Lar è deputato a ricordarci che tutti dobbiamo morire :asd:
Non proprio.
Quello che consiglio alla Panini ed agli editori italiani di fumetti americani è di procurarsi i Diritti per la diffusione dei loro fumetti non solo a mezzo stampa ma anche in DIGITALE.
Perché il fumetto cartaceo, escluse alcune pubblicazioni in volumi, è destinato a scomparire.

Così non leggeremo neppure in digitale, EVVAI! :up:
Se non lo fa la Panini (di aggiornarsi col digitale) lo puoi sempre fare con gli originali americani, dato che permettono di abbonarsi al loro sito anche dall'estero.
Basta imparare l'inglese.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 01 Agosto 2020, 19:22:12
comunque tutto questo sbavare dietro agli imprenditori e alle aziende e a dire che i consumatori (cioè chi crea la domanda, perché senza quella anche le migliori aziende chiuderebbero) debbano stare zitti e muti senza lamentarsi perché "meno male che qui il fumetto arriva, grazie S.P.A, Santissima Panini Addolorata"

beh, è tutto molto italiano, tutto molto da
passatemi il termine
leccac***
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 20:09:52
comunque tutto questo sbavare dietro agli imprenditori e alle aziende e a dire che i consumatori (cioè chi crea la domanda, perché senza quella anche le migliori aziende chiuderebbero) debbano stare zitti e muti senza lamentarsi perché "meno male che qui il fumetto arriva, grazie S.P.A, Santissima Panini Addolorata"

beh, è tutto molto italiano, tutto molto da
passatemi il termine
leccac***

Ma che discorsi fai, non siamo mica all'asilo... nessuno sbava dietro agli imprenditori, nessuno fa il lecca**** per la Panini (vorrei proprio capire il perché farlo), nessuno dice che i consumatori debbano stare zitti e muti. Lamentarsi è più che lecito... ma la forma di protesta più concreta è quella di non comprare, sbraitare sul web serve a poco. Il punto, come è stato detto più di una volta, è che i prezzi aumentano non perché le aziende sono brutte e cattive, ma perché devono raggiungere ALMENO il pareggio di bilancio.
Fare i leoni da tastiera è troppo facile, mantenere "in salute" un'azienda per 25 anni in un mercato del genere è tutt'altra cosa. La Panini non va certo santificata, ma vorrei ricordarti come veniva pubblicato il materiale Marvel prima che arrivasse la MI. E senza andare troppo lontano nel tempo, quante erano le uscite mensili della DC negli ultimi anni di vita della Lion... Ma di cosa stiamo parlando dai...  <_<
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 01 Agosto 2020, 20:34:58
Il problema del tuo discorso è che tu continui a parlare di 25 anni fa, mentre il patatrac è avvenuto all'inizio di quest'anno.
Poi non si compra ok, e molti qui non comprano più o comprano molto meno.
Però nel 2020 anche far sentire le proprie opinioni sul web ha in suo valore.
Non capisco perché secondo te uno dovrebbe incassare e stare muto.
Non serve a niente lamentarsi?
Amen, magari ci fa sentire meglio.
Non bisogna comprare?
Vero, infatti la maggior parte dei frequentatori di questo forum ha ormai ridotto drasticamente gli acquisti Panini...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 01 Agosto 2020, 20:38:04
Non capisco perché secondo te uno dovrebbe incassare e stare muto.
Non serve a niente lamentarsi?

nessuno dice che i consumatori debbano stare zitti e muti. Lamentarsi è più che lecito...

 :hmm:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 01 Agosto 2020, 20:38:51
infatti i miei acquisti Panini sono crollati del 95% nel corso dell'ultimo anno.
non degli ultimi 25, chissene dei 25 anni di attività
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 01 Agosto 2020, 20:51:48
infatti i miei acquisti Panini sono crollati del 95% nel corso dell'ultimo anno.
non degli ultimi 25, chissene dei 25 anni di attività

Chissene no, perchè comunque panini è un pilastro dell’industria.
Però guarda caso, i grossi aumenti sono andati a bravcetto con le
nuove acquisizioni.....
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 01 Agosto 2020, 22:24:59
Chissene si, perché se un'azienda, anche "storica", fa degli errori, è lecito dire qualsiasi cosa in qualsiasi momento

In più, il fatto che sia sul mercato da 25 anni non significa nulla, come dice Katz gli aumenti spropositati sono avvenuti nell'ultimo anno solamente. E chissà cos'altro succederà  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 02 Agosto 2020, 01:04:44
panini è un pilastro dell’industria.
Però guarda caso, i grossi aumenti sono andati a braccetto con le
nuove acquisizioni.....
Infatti non è un caso.
La Panini Comics "allarga" il proprio mercato proprio perché con la sua nicchia di super eroi Marvel da sola non le basta più per raggiungere il pareggio.
Quindi la loro politica economica è alquanto semplice.
Contare sempre più su fumetterie e librerie di varia, riducendo al contempo le uscite per edicola (così riduce all'osso gli sprechi per i resi), e aumentare le serie ed i volumi di genere super eroistico riducendo però i numeri di copie stampate (sempre per il discorso di prima sugli sprechi).

Tempo l'avevo già spiegato come funziona.
Mentre alla casa editrice Corno 47 anni fa bastavano 4 serie quattordicinali (Uomo Ragno, Devil, Fantastici Quattro e Thor) per vendere 400.000 copie alle edicole adesso, che i lettori sono moooolto di meno, la Panini Comics spara fuori "centordici" tra serie e volumi ma per vendere almeno 50.000 copie.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 02:04:04
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 02 Agosto 2020, 06:36:32
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
me lo sono sempre chiesto anche io sai? Io ho cominciato a leggere i comics americani della corno nel suo periodo ormai discendente, nei suoi ultimi anni. Mi ricordo che all epoca si dava la colpa principalmente ai robot giapponesi che imperversano in TV allora, ma forse semplicemente erano anche scelte sbagliate della casa editrice. In primis secondo me voler insistere con uscite quattordicinali invece di mensili, si era arrivati a ridosso delle edizioni americane e per fare un esempio, la loro testata ammiraglia ovvero l uomo ragno pubblicava ad un certo punto ormai solo marvel team up, una serie che ad un certo punto era di livello davvero basso. Poi secondo il mio parere anche il loro volere insistere nel trattare i loro lettori come bambini, chi aveva nel 1970 dieci anni nel 1979 ne aveva ormai 19 e così via , e nelle rubriche della posta si leggeva sempre se era più forte Hulk o la cosa :lol: In questo lupoi con la star Comics capi subito che i tempi erano cambiati, note esaustive e dibattiti "maturi" con i lettori. Forse semplicemente l editoriale corno ad un certo punto non era più al passo con i tempi, perché i lettori come dimostrò la star Comics c erano ancora.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 02 Agosto 2020, 07:03:53
Un insieme di motivi, probabilmente anche il calo qualitativo delle storie ha inciso.
Questo, unito al fatto che la prima generazione di lettori fosse cresciuta credo può essere stata una delle cause...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Zoro.equal.Luffy - 02 Agosto 2020, 08:33:35
 ^_^ Come qualcuno mi aveva consigliato (non ricordo chi, chiedo venia :P ) mi sono recuperato i volumi di Superman 3 e Batman 5 prima che vadano esauriti per metterli da parte per quando in futuro faranno i primi volumi e potrò leggere tutto, ma facendo questo mi sono reso conto di una cosa...

La critica che facevo tra me e me a Panini di fare troppo pochi volumi al mese dei due Starting Point DC e Marvel (Rebirth e Fresh Start) era assolutamente infondata... Mettendo anche che come continuity seguo pure Star Wars, nel mese di Luglio ho speso un fottio... :blink: Tra Superman 3, Batman 5, Amazing Spider Man 2, Captain America 1, Avengers 2, l'Immortale Hulk 1, Jedi Fallen Order e Dott. Aphra 5... :look: Siamo oltre i 100 €...... :look:

E non ho contato i volumi DC e Marvel che sono al pari degli spillati come cronologia e che escono subito in volume, quelli non li conto perchè sono per chi segue gli spillati, per me che seguo la continuity in cartonato sono volumi da recuperare quando ci arriverò con le raccolte degli spillati fra un anno o due...

Ora capisco che per dar modo ai lettori che leggono più serie di starci dentro non possono che andarci piano con le uscite mensili altrimenti davvero diventa troppo, con i prezzi di ora poi... Magari i volumi costassero poco più di 10 € come all'inizio del Marvel NOW... :(
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 02 Agosto 2020, 11:28:57
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
https://www.giornalepop.it/misteri-editoriale-corno/ (https://www.giornalepop.it/misteri-editoriale-corno/)

In sintesi investimenti sbagliati e l'addio di Bunker
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 11:42:02
Un insieme di motivi, probabilmente anche il calo qualitativo delle storie ha inciso.
Questo, unito al fatto che la prima generazione di lettori fosse cresciuta credo può essere stata una delle cause...

Lettori cresciuti (quelli del periodo anni 2000) e calo qualitativo medio delle storie (quello che c'è ora soprattutto in Marvel) e scelte forse opinabili (alcune di Panini) allora ricordano un po' l'andazzo della Corno o sbaglio?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 02 Agosto 2020, 12:02:28
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
me lo sono sempre chiesto anche io sai? Io ho cominciato a leggere i comics americani della corno nel suo periodo ormai discendente, nei suoi ultimi anni. Mi ricordo che all epoca si dava la colpa principalmente ai robot giapponesi che imperversano in TV allora, ma forse semplicemente erano anche scelte sbagliate della casa editrice. In primis secondo me voler insistere con uscite quattordicinali invece di mensili, si era arrivati a ridosso delle edizioni americane e per fare un esempio, la loro testata ammiraglia ovvero l uomo ragno pubblicava ad un certo punto ormai solo marvel team up, una serie che ad un certo punto era di livello davvero basso. Poi secondo il mio parere anche il loro volere insistere nel trattare i loro lettori come bambini, chi aveva nel 1970 dieci anni nel 1979 ne aveva ormai 19 e così via , e nelle rubriche della posta si leggeva sempre se era più forte Hulk o la cosa :lol: In questo lupoi con la star Comics capi subito che i tempi erano cambiati, note esaustive e dibattiti "maturi" con i lettori. Forse semplicemente l editoriale corno ad un certo punto non era più al passo con i tempi, perché i lettori come dimostrò la star Comics c erano ancora.
Il fallimento è avvenuto PER TUTTO L'INSIEME dei motivi che hai elencato.

1)Raggiungimento delle produzioni americani (mensili) e l'aver voluto interstardirsi nel proseguire con le pubblicazioni quattordicinali. E come giustamente hai detto, questo è andato a discapito della qualità dell'albo (sostituzione a singhiozzo delle serie principali con altre serie similari);

2)Calo generale qualitativo delle serie originali Marvel (periodo 1976-1980);

3)Luciano Secchi che se ne va e si porta dietro il fumetto Alan Ford;

4)Tonnellate di cartoni animati in tv AGGRATIS. I ragazzini non dovevano più spendere i soldi della paghetta per vedere fumetti di Fantascienza-Action (l'etere era pieno di robottoni volanti grazie all'esplosione delle tv commerciali).
E questo ha provocato per circa un lustro un corto circuito nel ricambio generazionale, che però poi è avvenuto;


A proposito del punto 1...la Corno era già incappata in passato nella chiusura di una serie per mancanza di storie.
Era avvenuto nel 1975 con "L'Incredibile Devil".
Avevano raggiunto la produzione americana ma continuarono a sfornare l'albo con periodicità quattordicinale. Questo provocò l'assenza del personaggio principale (Devil) in diversi numeri, sostituito dai comprimari, ed anche ad albi con manco una decina di pagine dedicate al Diavolo Rosso. Le vendite crollarono e quello che mi stupisce è che Luciano Secchi, che aveva sempre avuto fiuto, preferì chiudere la testata piuttosto che modificargli la periodicità da quattordicinale in mensile, non comprendendo che il crollo delle vendite fu dovuto all'assenza del diavolo rosso, e non ad un improvviso disinteresse dei lettori per il personaggio.
Lo stesso errore lo ripeté la Corno nei primissimi anni '80 (non modificare la periodicità) e ci fu il fuggi-fuggi dei lettori, a dimostrazione che anche se sei un colosso dell'editoria non sei immune dal COMMETTERE MINCHIATE.

Questo dovrebbe servire da lezione anche alla Panini. Lupoi è bravo ed ha un'esperienza quasi trentennale...ma l'aveva pure Luciano Secchi, che però con "Devil", ad esempio, cadde alla grande.

Regola numero 1 dell'editoria a fumetti:
Stare sempre in guardia e non dare per scontati i lettori, convinti che li seguiranno fino alla morte.
Perché non è così.
       
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 02 Agosto 2020, 12:03:26
Beh, per certi aspetti è vero ma il contesto è completamente diverso.
Ora oltre ad alcuni di questi aspetti ci si deve confrontare con il digitale (legale o meno) e con la concorrenza di altri media legati all'intrattenimento.
Quindi per certi versi è ancora peggio.
 
Poi reputo il livello delle serie Marvel attuali abbastanza buono, quelle di fine anni 70 erano un disastro almeno per quanto ne ho letto io.
Infatti poi sono arrivati i vari Byrne, Miller, Claremont etc a salvare la baracca...

EDIT: ho letto dopo il post di Largand ed in effetti il punto 1 che non avevo considerato è attualissimo.
Nel senso che per stare vicini agli USA rienpiono gli spillati di spazzatura e questo allontanerà altri lettori.
Ed anche il punto 4 può essere attuale in quanto i cartoni di ieri sono lo streaming e i videogames di oggi...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 02 Agosto 2020, 12:09:42
Beh, per certi aspetti è vero ma il contesto è completamente diverso.
Ora oltre ad alcuni di questi aspetti ci si deve confrontare con il digitale (legale o meno) e con la concorrenza di altri media legati all'intrattenimento.
Quindi per certi versi è ancora peggio.
Moooolto peggio.
All'epoca della Corno pochi sapevano leggere in inglese e difficile era il reperimento degli albi originali americani.
Oggi se ti abboni gli albi americani ti arrivano direttamente a casa, oppure puoi leggerli in digitale su PC,Tablet e Smartphone.
In maniera legale e non.

Per dirla tutta...la Corno in confronto alla Panini Comics stava in una botte di ferro allora.
La Panini si muove in un campo minato, dove al primo sbaglio grave...BOOM, salta tutto.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 02 Agosto 2020, 12:26:13
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
me lo sono sempre chiesto anche io sai? Io ho cominciato a leggere i comics americani della corno nel suo periodo ormai discendente, nei suoi ultimi anni. Mi ricordo che all epoca si dava la colpa principalmente ai robot giapponesi che imperversano in TV allora, ma forse semplicemente erano anche scelte sbagliate della casa editrice. In primis secondo me voler insistere con uscite quattordicinali invece di mensili, si era arrivati a ridosso delle edizioni americane e per fare un esempio, la loro testata ammiraglia ovvero l uomo ragno pubblicava ad un certo punto ormai solo marvel team up, una serie che ad un certo punto era di livello davvero basso. Poi secondo il mio parere anche il loro volere insistere nel trattare i loro lettori come bambini, chi aveva nel 1970 dieci anni nel 1979 ne aveva ormai 19 e così via , e nelle rubriche della posta si leggeva sempre se era più forte Hulk o la cosa :lol: In questo lupoi con la star Comics capi subito che i tempi erano cambiati, note esaustive e dibattiti "maturi" con i lettori. Forse semplicemente l editoriale corno ad un certo punto non era più al passo con i tempi, perché i lettori come dimostrò la star Comics c erano ancora.
Il fallimento è avvenuto PER TUTTO L'INSIEME dei motivi che hai elencato.

1)Raggiungimento delle produzioni americani (mensili) e l'aver voluto interstardirsi nel proseguire con le pubblicazioni quattordicinali. E come giustamente hai detto, questo è andato a discapito della qualità dell'albo (sostituzione a singhiozzo delle serie principali con altre serie similari);

2)Calo generale qualitativo delle serie originali Marvel (periodo 1976-1980);

3)Luciano Secchi che se ne va e si porta dietro il fumetto Alan Ford;

4)Tonnellate di cartoni animati in tv AGGRATIS. I ragazzini non dovevano più spendere i soldi della paghetta per vedere fumetti di Fantascienza-Action (l'etere era pieno di robottoni volanti grazie all'esplosione delle tv commerciali).
E questo ha provocato per circa un lustro un corto circuito nel ricambio generazionale, che però poi è avvenuto;


A proposito del punto 1...la Corno era già incappata in passato nella chiusura di una serie per mancanza di storie.
Era avvenuto nel 1975 con "L'Incredibile Devil".
Avevano raggiunto la produzione americana ma continuarono a sfornare l'albo con periodicità quattordicinale. Questo provocò l'assenza del personaggio principale (Devil) in diversi numeri, sostituito dai comprimari, ed anche ad albi con manco una decina di pagine dedicate al Diavolo Rosso. Le vendite crollarono e quello che mi stupisce è che Luciano Secchi, che aveva sempre avuto fiuto, preferì chiudere la testata piuttosto che modificargli la periodicità da quattordicinale in mensile, non comprendendo che il crollo delle vendite fu dovuto all'assenza del diavolo rosso, e non ad un improvviso disinteresse dei lettori per il personaggio.
Lo stesso errore lo ripeté la Corno nei primissimi anni '80 (non modificare la periodicità) e ci fu il fuggi-fuggi dei lettori, a dimostrazione che anche se sei un colosso dell'editoria non sei immune dal COMMETTERE MINCHIATE.

Questo dovrebbe servire da lezione anche alla Panini. Lupoi è bravo ed ha un'esperienza quasi trentennale...ma l'aveva pure Luciano Secchi, che però con "Devil", ad esempio, cadde alla grande.

Regola numero 1 dell'editoria a fumetti:
Stare sempre in guardia e non dare per scontati i lettori, convinti che li seguiranno fino alla morte.
Perché non è così.
     
ecco un paio di cose che io ignoravo, forse perché più piccolo di età. Non sapevo di alan ford e di Luciano secchi, ma soprattutto non sapevo della fine della testata dell incredibile devil, io infatti lo ricordo solo pubblicato a spizzichi e bocconi sull uomo ragno. Proporre una testata che si chiama l incredibile devil senza devil appunto è una cosa che non ha senso  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 12:45:11
La vicinanza con gli USA per me era una doppia mossa. Un po' per sopperire in qualche modo alla gente che non resistendo leggeva (ma legge ancora) in originale e che ne dicano, molti di essi temo lo facciano con le scan in inglese. Un po' per sopperire ai grossi Spoiler che toglievano interesse ad alcuni.

Sui social dove non sono per forza indicativi, ma dove si stringono i vari appassionati (nemmeno tanti purtroppo) c'era sempre più l'andazzo dell'originale per i due suddetti motivi, oggi come oggi questo può o poteva essere un tampone.

Io di mio, ma sono solo una singola persona, ho odiato i monografici in spillato, ma proprio tanto, questo perchè da lettore di qualche decennio, ho imparato che può capitarti il comprimario pessimo, come il comprimario migliore della principale che sei felicissimo di aver letto. Dove saremmo oggi senza gli antologici che hanno permesso in Italia di conoscere tanti personaggi?
Non so per molti, ma appunto per me la mossa di avvicinarsi agli USA e diventare monografici ha allontanato totalmente dal formato, evidentemente avranno pensato che erano meno quelli come me, ma più quelli che avendo l'ITA quasi impari, dall'originale tornavano all'italiano.

Poi il grosso dei prezzi non penso sia dovuto all'acquisizione dei diritti DC, ma al massimo al dover vendere la DC a certi prezzi e anche i prodotti Marvel avranno cercato di adeguarli non potendo favorire una all'altra. Queste sono su per giù tutte le mie ipotesi.
Poi che ci sia il calo di lettori è verissimo, l'ho constatato vendendo fumetti che avevo. I manga per quanto a volte brutti, sconosciuti o che, li vendevo quasi subito anche a prezzi non proprio bassi, i comics pare che devo pagare io per darli ad altri.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 12:48:38
Ma secondo voi torneremo mai agli antologici? Mi mancano :unsure:

Chi si ricorda poi di xmen deluxe?
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 12:52:34
Ma secondo voi torneremo mai agli antologici? Mi mancano :unsure:

Chi si ricorda poi di xmen deluxe?

Forse, ma ormai a prezzi attuali e quindi io non tornerei più sulla barca spillati, per quando a me leggere in spillato risultasse decisamente più interessante e soddisfacente di un volume ogni 3-6 mesi.

X-Men Deluxe era una serie top, tante pagine e pagavi poco. Praticamente avevi dei brossurati a prezzo di spillato. Ti beccavi 6-7 capitoli al prezzo per cui ora quanti ne becchi? 2? :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 12:54:46
Oddio, magari con cinque euro fanno lo sforzo di darti 3 episodi... :rolleyes:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 12:56:18
Oddio, magari con cinque euro fanno lo sforzo di darti 3 episodi... :rolleyes:

Ti fanno pagare 6€ 56pp, col piffero che te ne danno 3 di storie a pagine piene a "soli" 5€ :lol:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 13:02:15
Oddio, magari con cinque euro fanno lo sforzo di darti 3 episodi... :rolleyes:

Ti fanno pagare 6€ 56pp, col piffero che te ne danno 3 di storie a pagine piene a "soli" 5€ :lol:

Pensa, io ho abbandonato per due tre anni la lettura, ho lasciato con gli antologici da 80 pagine a 3.90 e mi ritrovo... questo
Dura da digerire :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 13:05:16
Io ormai non solo l'ho digerito, ma l'ho anche espulso :asd: Infatti ho tagliato TUTTI gli spillati, eccetto Doomsday Clock e li ho messi in vendita moltissimi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 13:07:03
 :lolle:

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 02 Agosto 2020, 13:36:09
Ma secondo voi torneremo mai agli antologici? Mi mancano :unsure:
Difficile.
Per accadere una cosa simile dovrebbe esserci in italia una crisi dei super eroi in fumetto quasi apocalittica (taglio totale delle edicole, e nelle fumetterie poche serie con dentro una marea di personaggi).

Lo strano è che in italia il fumetto super eroistico è nato antologico. Gli Albi del Falco Mondadori (primi anni '60) avevano le avventure di Nembo Kid/Superman ed a rotazione le storie degli altri eroi ( Batman, Flash, Gli Amici della Legge/Justice League, Lanterna Verde, Segugio Marziano, Aquaman...).
Ed anche la Corno ha proseguito con la tradizione, nominando l'albo col personaggio "forte" ed inserendo dentro comprimari (L'Uomo Ragno col Dottor Strange, Antman e Hulk. Devil con Silver Surfer prima ed Iron man dopo. Thor con i Vendicatori. I Fantastici Quattro con Capitan Marvel prima e Sub-Mariner dopo).

Oggi non è più possibile. I pochi lettori italiani in giro si sono "americanizzati", e quindi vogliono le serie con dentro SOLO i loro personaggi preferiti.

Un ritorno all'antologico significherebbe, come dicevo prima, pochissimi albi in giro (molti meno di ora) e quindi gli editori costretti a farcirli con una marea di personaggi.   
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 02 Agosto 2020, 13:46:16
Oddio, magari con cinque euro fanno lo sforzo di darti 3 episodi... :rolleyes:

Ti fanno pagare 6€ 56pp, col piffero che te ne danno 3 di storie a pagine piene a "soli" 5€ :lol:
Di cui 8 sono di pubblicità. Pertanto sono 48 pp
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 13:53:59
Ma secondo voi torneremo mai agli antologici? Mi mancano :unsure:
Difficile.
Per accadere una cosa simile dovrebbe esserci in italia una crisi dei super eroi in fumetto quasi apocalittica (taglio totale delle edicole, e nelle fumetterie poche serie con dentro una marea di personaggi).

Lo strano è che in italia il fumetto super eroistico è nato antologico. Gli Albi del Falco Mondadori (primi anni '60) avevano le avventure di Nembo Kid/Superman ed a rotazione le storie degli altri eroi ( Batman, Flash, Gli Amici della Legge/Justice League, Lanterna Verde, Segugio Marziano, Aquaman...).
Ed anche la Corno ha proseguito con la tradizione, nominando l'albo col personaggio "forte" ed inserendo dentro comprimari (L'Uomo Ragno col Dottor Strange, Antman e Hulk. Devil con Silver Surfer prima ed Iron man dopo. Thor con i Vendicatori. I Fantastici Quattro con Capitan Marvel prima e Sub-Mariner dopo).

Oggi non è più possibile. I pochi lettori italiani in giro si sono "americanizzati", e quindi vogliono le serie con dentro SOLO i loro personaggi preferiti.

Un ritorno all'antologico significherebbe, come dicevo prima, pochissimi albi in giro (molti meno di ora) e quindi gli editori costretti a farcirli con una marea di personaggi.

Ti dico, non ho seguito passo passo lo scollamento fra il lettore e l’antologico (al punto da arrivare al monografico) ma non ci credo che non ci siano più lettori che vogliano leggere anche i comprimari all’interno dell’albo preferito.
Cioè, senza arrivare a quella meraviglia di thor con cap e new avengers, anche solo un devil e hulk (testata molto ostracizzata dalla fanbase ma col tempo anche rivalutata positivamente), un ragnetto con tutte le storie più importanti del ragnoverse, un batman con la batfamiglia, o l’antologico di flash con gli altri comprimari del dcu (aquaman, freccia verde, ma anche ww o shazam)... davvero non c’è più mercato per questa roba? Non ci voglio credere.

Scusatemi, ma arrivo in ritardo di anni su queste discussioni forse trite e ritrite.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Colosso - 02 Agosto 2020, 17:47:36
Anche io non voglio credere che il lettore italiano non voglia più le antologiche, perchè sono il primo che le rivorrebbe. Spendendo anche meno che per i monografici di adesso si poteva leggere di più e farsi una panoramica di eroi e comprimari di tutto un universo.  Per il completista e il fanatico della continuity era una pacchia. Ma davvero preferite, ad esempio, svenarvi per uno spillato di Miles Morales con solo le sue storie quando prima lo avreste potuto avere pubblicato insieme a Peter Parker?
O per rimanere alla DC, la Lion avrebbe inserito la serie Guardiani della Galassia di Bendis su Lanterna Verde (testata dedicata alle serie cosmiche) evitandoci di comprare costosi volumi da fumetteria.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 02 Agosto 2020, 18:14:15
La Corno se vendeva così bene e penso guadagnasse cifre assurde, come ha fatto a fallire? Me lo sono sempre chiesto.
https://www.giornalepop.it/misteri-editoriale-corno/ (https://www.giornalepop.it/misteri-editoriale-corno/)

In sintesi investimenti sbagliati e l'addio di Bunker
bellissimo articolo, davvero esauriente grazie per averlo condiviso  :up:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 02 Agosto 2020, 18:18:04
Sarà difficile da comprendere, ma io ad esempio non comprerei mai più delle antologiche, le ho subite per anni e mi è venuto lo schifo. Sommari buttati li a caso, cambi in corsa senza nessuna logica, storie dimenticate pure negli USA messe giusto per riempire pagine, no grazie. Non sono un completista, non mi frega nulla di sapere vita morte e miracoli dei vari eroi che non seguo, in generale ho sempre odiato le riviste contenitore. Mi sarebbe piaciuto avere dei monografici a prezzi onesti o delle antologiche sensate in rarissimi casi come batman o superman, ma a quanto pare non è possibile. Già lanterna verde/legione dei supereroi, per riprendere il tuo esempio, l'avrei lasciata sullo scaffale senza pensarci due volte.



Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 02 Agosto 2020, 18:19:41
spider-man è tornato antologico da un po di numeri. contiene di tutto tranne che storie su amazing
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 02 Agosto 2020, 18:31:04
Sarà difficile da comprendere, ma io ad esempio non comprerei mai più delle antologiche, le ho subite per anni e mi è venuto lo schifo. Sommari buttati li a caso, cambi in corsa senza nessuna logica, storie dimenticate pure negli USA messe giusto per riempire pagine, no grazie. Non sono un completista, non mi frega nulla di sapere vita morte e miracoli dei vari eroi che non seguo, in generale ho sempre odiato le riviste contenitore. Mi sarebbe piaciuto avere dei monografici a prezzi onesti o delle antologiche sensate in rarissimi casi come batman o superman, ma a quanto pare non è possibile. Già lanterna verde/legione dei supereroi, per riprendere il tuo esempio, l'avrei lasciata sullo scaffale senza pensarci due volte.

idem  :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 02 Agosto 2020, 19:33:47
spider-man è tornato antologico da un po di numeri. contiene di tutto tranne che storie su amazing
proprio l esempio che avevo fatto io stamattina scrivendo sul perché del fallimento della editoriale corno. Ad un certo punto la testata (quattordicinale) dell uomo ragno ormai raggiunta la contemporaneità con l America invece di diventare mensile infilò di tutto nella testata tranne che amazing, il risultato? Il fallimento. E proprio vero che non si impara mai dagli errori.  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 20:17:17
Lo spillato antologico funzionava per l'Italia, ha permesso di conoscere tanti personaggi e farli andare bene.
Il monografico ha poco senso visto che ci stanno i volumi. Per il nostro mercato un monografico in spillato avrebbe senso a 1.50€ cifra però che è impossibile per un editore.
Se gli spillati devono reggere, è in antologico, per come sono ora secondo me è un temerario chi spende certe cifre per un formato che perde totalmente valore dal momento che viene acquistato e non può proporre niente di meglio da una qualsiasi raccolta in volumi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 02 Agosto 2020, 20:34:58
Se ricordo bene, prima dell'avvento del monografico in pianta stabile, Panini stava per riproporre Devil&Hulk salvo poi ambiare idea all'ultimo
Quindi anche monografici con personaggi "forti" non possono più essere la strada battere, per quanto lo spillato stesso ha ormai i giorni contati
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 20:40:04
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 02 Agosto 2020, 20:46:56
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:

Quella è la strada infatti
Siamo al tramonto
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 21:02:23
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:

Ormai invece il mercato va in quella direzione. Se calcoli il prezzo degli spillati per pagina e quello dei volumi ormai sono quasi identici.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 02 Agosto 2020, 21:24:21
Pensate se esisteva oggi lo spillato Devil+Hulk, avevamo fatto jackpot viste le attuali gestioni :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Hugostrange70 - 02 Agosto 2020, 21:29:04
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:

Quella è la strada infatti
Siamo al tramonto
che tristezza  :( Tra l altro io per età incapacità o pigrizia non riuscirei a fare a meno del formato "fisico"  :sisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 02 Agosto 2020, 21:30:46
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:
In Francia e in Germania esiste benissimo, il mercato.
Dei supereroi escono quasi solo volumi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 02 Agosto 2020, 22:11:39
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:

Muore il fumetto americano, semmai.
È diventato un prodotto di nicchia, accettatelo.
Ormai gli spillati sono la ruota del carro sfigata e non mi stupirei che con la loro soppressione, si abbassesero i prezzi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: ClarkArrow46 - 02 Agosto 2020, 22:46:25
Ormai gli spillati sono la ruota del carro sfigata e non mi stupirei che con la loro soppressione, si abbassesero i prezzi.

É mai successo che i prezzi dei fumetti in Italia si siano abbassati? Al solo sentirlo dire mi sembra assurdo, ma boh magari chi conosce bene la storia dei vari editori saprà rispondere.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: nickorso90 - 02 Agosto 2020, 22:59:58
Ormai gli spillati sono la ruota del carro sfigata e non mi stupirei che con la loro soppressione, si abbassesero i prezzi.

É mai successo che i prezzi dei fumetti in Italia si siano abbassati? Al solo sentirlo dire mi sembra assurdo, ma boh magari chi conosce bene la storia dei vari editori saprà rispondere.

Prima aspettiamo la diminuzione dei prezzi a seguito dell'entrata in vigore della legge sul libro.
Un miracolo per volta  :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 02 Agosto 2020, 23:02:13
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.

Da mò che è morto il fumetto in Italia, da quando è fallita la grossa distribuzione nelle edicole. Senza il collezionista che compra tutti i numeri alpha e le serie in volume, capace che si passerebbe direttamente al digitale per far leggere qualcosa a quei pochi rimasti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 02 Agosto 2020, 23:13:30
Il digitale in Italia non se lo fila nessuno, se nessuno compra più il cartaceo si va a casa e basta, non sono io a dirlo ma i numeri, a sentire tutti gli operatori del mercato.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 02 Agosto 2020, 23:22:51
Il digitale è il futuro un ogni settore e con sistemi di abbonamento. Il mondo cambia, il mercato cambia, cambiano le persone. Solo tempo al tempo, in tanti media le cose sono cambiate e anche lì si pensava fossero impossibili. Il fisico rimane sempre, ma in formati di prestigio o raccolte come volumi, ecc
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 02 Agosto 2020, 23:29:31
Se cessa lo spillato muore il fumetto, ragazzi.
Non può esistere un mercato fatto di soli volumi. In special modo a sti prezzi. Significa precludersi ogni sorta di ricambio generazionale :sisi:

Muore il fumetto americano, semmai.
È diventato un prodotto di nicchia, accettatelo.
Ormai gli spillati sono la ruota del carro sfigata e non mi stupirei che con la loro soppressione, si abbassesero i prezzi.

Sono sempre stati la ruota ‘sfigata’, ovvero quella più popolare.
Ad uso e consumo di tutti. Entri in edicola, butti due spicci e leggi.

Toglili dall’equazione, e ti ritroverai con soli ultratrentenni a sostenere il mercato. Per quanto, non si sa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Numero95 - 03 Agosto 2020, 00:47:19
comunque mi sembrate un po troppo crudeli. parlare di morte e fallimenti è, ad oggi, ancora prematuro. per giunta il fumetto non è solo marvel. ci sono quelli bonelli, disney, star wars(si è sempre marvel ma ha cmq un mercato a parte con mondadori), image.

io vedo i social pieni di foto e storie. vedo un anteprima sempre pieno di robe. vedo il topic degli acquisti sempre pieno. vedo un ebay dove l'usato si vende come il pane. vedo gente assetata di variant

la panini ha addirittura fatto una variant per un volume brossurato! (parlo di shazam) ci vuole coraggio eh visto il prezzo

vedo super eroi classic che avanza e se non sbaglio è stata allungata fino all'uscita 200. nonostante la spiderman collection(30 numeri invece di forse 90) e la dc eaglemoss(130 invece di 150) siano state interrotte. questo dimostra che qualcuno c'è ancora. già che è arrivata a 160 numeri è un miracolo ma è anche un segno di speranza. è segno che la clientela c'è, ma, come dissi in un altro post, in parte la colpa è nostra, ma anche panini ha le sue colpe!

sicuramente siamo messi un po male rispetto a 5 anni fa ma siamo, per fortuna, ancora lontani dal dire addio al fumetto

con l'avvento di dc italia io vedo instagram pieno, PIENO, di foto di volumi e spillati batman!

sarebbe curioso e interessante se qualcuno riuscisse a intervistare una fumetteria per chiedere come vanno le vendite dei numeri dc italia. seguo una fumetteria di roma su face. questo ha le montagne di volumi su batman, le MONTAGNE!!

gli spillati di spiderman e venom son tornati antologici. io non li sto comprando più e su face ce ne sono di lamentele. ora seguo solo hulk e x-force. fino a pochi mesi fa li compravo tutti. la cosa mi rattrista e mi fa rabbia e ti chiedi, panini che cavolo combini??

della dc sto seguendo, superman, jl e batman v superman ma se l'andazzo è fare bvs con tie in di dubbia qualità a 6 euro, può rimanere in magazzino a morire di caldo

è vero che in passato c'erano x-men deluxe (230 numeri circa) e avengers deluxe (13 numeri) e mi chiedo: come mai abbiano chiuso? io ho diversi numeri di quelle collane comprati con molto piacere. per 5-6 euro avevi dalle 100 alle 150 pagine con tanto di archi narrativi completi. cosa è andato storto? ma sopratutto cosa è andato storto dopo 230 numeri usciti?? oggi ci ritroviamo excalibur e fallen angels a 16 euro :tsk:


la crisi c'è, sì ma non del fumetto ma della panini. vedo la saldapress che offre titoli famosi e li vende come il pane.

ragazzi, la saldapress ha fatto 4, QUATTRO, ristampe del primo volume di buffy di cui 2 con due differenti cover variant!!
ha riproposto anche il secondo volume in variant.

per fare una ristampa subito di un cartonato significa che il volume è andato esaurito. nel giro di 2 mesi è stata fatta la ristampa non solo del volume normale ma anche con una nuova esclusiva variant. questa cosa fa molto riflettere, ma non tanto la mossa della ristampa della cover normale quanto quella di una ulteriore variant. il volume in questione conta 112 pp e costa 20 euro. fuori mercato ma vende

sempre saldapress ci dimostra un'altra cosa: il fumetto non è solo spillato. il 90% delle sue serie escono solo in volume(sia brossura che cartonato) e funziona. a mio avviso saldapress sta facendo un ottimo lavoro e sa come prendere il pubblico. lavora bene anche lato social prendendosi cura dei clienti al contrario di panini che ti rispondono sempre male e fanno i saputelli (o non risponde affatto come sta facendo con la pagina marvel da quando ha aperto la pagina dc, non lo avevate notato? :look:)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 03 Agosto 2020, 07:01:07
Quello che dice Numero è vero.
Infatti io da sempre sostengo che in questo momento in Italia il valore mercato TOTALE del fumetto è alto come non lo è mai stato.
Il problema è che c'è tantissima (troppa) offerta e quindi questa torta molto grande viene divisa in troppe fettine che alla fine non saziano abbastanza e da qui la diminuizione dei lettori(per singolo prodottto) e gli aumenti di prezzo.
A questo però ora si sta aggiungendo il fatto che molti si sono stufati di essere spremuti e comprano sempre meno, quindi è possibile che presto la bolla scoppi...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 03 Agosto 2020, 08:43:13
Salda ha pure un catalogo per vecchiardi usciti direttamente dagli anni 80 :asd:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 09:17:39
Marvel e Dc hanno troppo titoli per l'Italia.
Già di base, siamo un mercato pieno di proposte, se aggiungiamo un catalogo che punta a soddisfare gli interi Stati Uniti, è normale che si arrivi a saturare il mercato.
Probabilmente la soluzione sarebbe iniziare a pubblicare solo i titoli fortissimi in cartonato, quelli validi di nicchia in brossura e tutto il resto per il solo internet.

Alla fine siamo pur sempre un paese con uno dei mercati più floridi del fumetto, ma geograficamente, siamo piccolissimi per tutte queste proposte.

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 03 Agosto 2020, 09:36:06
Per quanto riguarda i supereroi io sono anche abbastanza convinto che per avere i diritti gli editori si impegnino con la casa madre a pubblicare la quasi totalità dei prodotti.
Altrimenti certa roba non verrebbe mai proposta e il fatto che siano obbligati a farlo costringe l'editore a farlo in formati costosi in modo almeno da non rimetterci.
Se per assurdo il mercato dei supereroi collassasse e nessuno fosse più disposto ad accettare clausole del genere allora forse potremo avere un mercato più snello...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: teteto - 03 Agosto 2020, 09:44:01
Ciao a tutti.
Leggevo interessato la vostra discussione e riflettevo sul fatto che oramai da anni ho deciso di seguire i miei eroi Dc coi tp americani.
Superman, Batman, Flash. Ho praticamente recuperato tutto da fine anni 90 a ieri. E continuerò a seguire tutto.
Ero un appassionato lettore di albi italiani della playpress, poi non ho capito bene cosa sia successo e ho smesso di seguire.
A quanto pare ho fatto bene, visto poi com'è stata bistrattata la DC in seguito e ora, di fronte ai prezzi che sta tirano fuori Panini, rido.
Rido pensando che avrei speso e dovrei spendere il triplo, il quadruplo per seguie le mie serie con le pubblicazioni italiane.
I prezzi non hanno assolutamente senso, giustificazioni, se non che non gliene importa nulla dei lettori.
Oltre ai deliranti prezzi, appunto, degli spillati. Il volume celeberrimo Crisis, l'avevo preso tempo fa ( americano) a 15 euro.
Ora vedo che la Panini lo ripropone a 35 ( o giù di lì). Giustificazioni zero. Se non quella che dovrebbero fallire.
Grazie e ciao ancora a tutti.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 03 Agosto 2020, 10:09:45
Ciao a tutti.
Leggevo interessato la vostra discussione e riflettevo sul fatto che oramai da anni ho deciso di seguire i miei eroi Dc coi tp americani.
Superman, Batman, Flash. Ho praticamente recuperato tutto da fine anni 90 a ieri. E continuerò a seguire tutto.
Ero un appassionato lettore di albi italiani della playpress, poi non ho capito bene cosa sia successo e ho smesso di seguire.
A quanto pare ho fatto bene, visto poi com'è stata bistrattata la DC in seguito e ora, di fronte ai prezzi che sta tirano fuori Panini, rido.
Rido pensando che avrei speso e dovrei spendere il triplo, il quadruplo per seguie le mie serie con le pubblicazioni italiane.
I prezzi non hanno assolutamente senso, giustificazioni, se non che non gliene importa nulla dei lettori.
Oltre ai deliranti prezzi, appunto, degli spillati. Il volume celeberrimo Crisis, l'avevo preso tempo fa ( americano) a 15 euro.
Ora vedo che la Panini lo ripropone a 35 ( o giù di lì). Giustificazioni zero. Se non quella che dovrebbero fallire.
Grazie e ciao ancora a tutti.
Vabbeh, però aspe. Spezzo una lancia a loro favore (segnatevi ora e data) dicendo che il loro volume a 35€ è cartonato, non tp. Anche i cartonati americani costano tanto.
Certo, uno potrebbe dire che con 40€, prendi una signora versione cartonata americana con tanti extra, con loro solo la storia...

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 10:36:08
Per quanto riguarda i supereroi io sono anche abbastanza convinto che per avere i diritti gli editori si impegnino con la casa madre a pubblicare la quasi totalità dei prodotti.
Altrimenti certa roba non verrebbe mai proposta e il fatto che siano obbligati a farlo costringe l'editore a farlo in formati costosi in modo almeno da non rimetterci.
Se per assurdo il mercato dei supereroi collassasse e nessuno fosse più disposto ad accettare clausole del genere allora forse potremo avere un mercato più snello...

Che sarebbe un modo per evitare  inutili spese dalle case editrici.
Alla fine le serie minori esistono solo per incassare gli slot pubblicità, cosa che non esiste qui in Italia, quindi non vedo perché ritrovarsi a pubblicare roba di qualità nulla solo per i capricci della casa madre.

Con buona pace per i completisti, ma dormirei comunque se non stampassero tutte quelle serie che non camminano con le loro gambe.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 03 Agosto 2020, 10:43:20
Per quanto riguarda i supereroi io sono anche abbastanza convinto che per avere i diritti gli editori si impegnino con la casa madre a pubblicare la quasi totalità dei prodotti.
Altrimenti certa roba non verrebbe mai proposta e il fatto che siano obbligati a farlo costringe l'editore a farlo in formati costosi in modo almeno da non rimetterci.
Se per assurdo il mercato dei supereroi collassasse e nessuno fosse più disposto ad accettare clausole del genere allora forse potremo avere un mercato più snello...

Spesso girano commenti dove si dice che ad esempio per la DC, si debba pubblicare un tot ogni mese ed è uno dei motivi per cui Star Comics si sarebbe tirata indietro dall'asta.
Però appunto sono voci del web, quindi la certezza non c'è mai, ma vedendo quanta robaccia esce da DC e Marvel il dubbio che sia vero c'è eccome.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Herald off Time - 03 Agosto 2020, 10:59:40
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 11:07:28
Per quanto riguarda i supereroi io sono anche abbastanza convinto che per avere i diritti gli editori si impegnino con la casa madre a pubblicare la quasi totalità dei prodotti.
Altrimenti certa roba non verrebbe mai proposta e il fatto che siano obbligati a farlo costringe l'editore a farlo in formati costosi in modo almeno da non rimetterci.
Se per assurdo il mercato dei supereroi collassasse e nessuno fosse più disposto ad accettare clausole del genere allora forse potremo avere un mercato più snello...

Spesso girano commenti dove si dice che ad esempio per la DC, si debba pubblicare un tot ogni mese ed è uno dei motivi per cui Star Comics si sarebbe tirata indietro dall'asta.
Però appunto sono voci del web, quindi la certezza non c'è mai, ma vedendo quanta robaccia esce da DC e Marvel il dubbio che sia vero c'è eccome.

Ecco Star comics pubblica una di quelle realtà che teoricamente non avrebbero mercato, eppure la Valliant esiste.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 03 Agosto 2020, 11:11:08
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)

Tipo come viene spiegato in questo video in merito ai libri
https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY (https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY)


Io in parte la penso come Noiro e l'ho fatto presente anche in passato. I lettori nella sua totalità non sono diminuiti, semmai sono diminuiti quelli del mondo supereroistico o i lettori seriali che seguono costantemente la stessa serie a prescindere. Oggi c'è tantissima scelta e quindi i lettori vengono più smistati. I manga vengono spesso venduti molto bene anche ora, almeno quelli più famosi, ma era così anche anni fa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 03 Agosto 2020, 11:20:17
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)
Sì, per le case editrici è necessario stampare in quantità industriali. È lo stesso motivo per cui in fumetteria ci sono fantasiliardi di manga, nonostante alcuni forse vendano 10 numeri in 20 anni. Siccome non sono tutti OP e Dragon Ball(che comunque non ti fanno portare avanti la baracca), le case editrici inondano di fumetti il mercato, di modo di cercare di andare in pari nonostante(paradossalmente) la mole di spese. È una scommessa continua, in sostanza

Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 11:35:02
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)

Tipo come viene spiegato in questo video in merito ai libri
https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY (https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY)


Io in parte la penso come Noiro e l'ho fatto presente anche in passato. I lettori nella sua totalità non sono diminuiti, semmai sono diminuiti quelli del mondo supereroistico o i lettori seriali che seguono costantemente la stessa serie a prescindere. Oggi c'è tantissima scelta e quindi i lettori vengono più smistati. I manga vengono spesso venduti molto bene anche ora, almeno quelli più famosi, ma era così anche anni fa.

È un po' il discorso che un fumetto scritto da Moore, Gaiman o Morrison lo vendi in qualunque formato, mentre  Aquaman non riesce a stare in edicola nonostante il super incasso del film.
I lettori cercano più cose di qualità o di tendenza, i supereroi sono tra i prodotti più dozzinali di sempre.

Pure Recchioni lo disse, "prima si vendeva tanto di poco, ora  poco di tanto"
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Cosmonauta - 03 Agosto 2020, 11:46:10
A proposito di Aquaman, ma vale anche per Flash e Lanterna Verde di Morrison. Spero che Panini annunci presto un piano per i volumi. Aquaman spero vada in brossurato come Hawkman e Catwoman, mentre Flash di Williamson mi piacerebbe avere direttamente due Omnibus.
Lanterna credo che quando sarà il momento si andrà dei tipici volumi cartonati.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 12:00:27
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)

Tipo come viene spiegato in questo video in merito ai libri
https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY (https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY)


Io in parte la penso come Noiro e l'ho fatto presente anche in passato. I lettori nella sua totalità non sono diminuiti, semmai sono diminuiti quelli del mondo supereroistico o i lettori seriali che seguono costantemente la stessa serie a prescindere. Oggi c'è tantissima scelta e quindi i lettori vengono più smistati. I manga vengono spesso venduti molto bene anche ora, almeno quelli più famosi, ma era così anche anni fa.

È un po' il discorso che un fumetto scritto da Moore, Gaiman o Morrison lo vendi in qualunque formato, mentre  Aquaman non riesce a stare in edicola nonostante il super incasso del film.
I lettori cercano più cose di qualità o di tendenza, i supereroi sono tra i prodotti più dozzinali di sempre.

Pure Recchioni lo disse, "prima si vendeva tanto di poco, ora  poco di tanto"

Ah beh, se lo dice recchioni :look:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 12:07:43
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)

Tipo come viene spiegato in questo video in merito ai libri
https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY (https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY)


Io in parte la penso come Noiro e l'ho fatto presente anche in passato. I lettori nella sua totalità non sono diminuiti, semmai sono diminuiti quelli del mondo supereroistico o i lettori seriali che seguono costantemente la stessa serie a prescindere. Oggi c'è tantissima scelta e quindi i lettori vengono più smistati. I manga vengono spesso venduti molto bene anche ora, almeno quelli più famosi, ma era così anche anni fa.

È un po' il discorso che un fumetto scritto da Moore, Gaiman o Morrison lo vendi in qualunque formato, mentre  Aquaman non riesce a stare in edicola nonostante il super incasso del film.
I lettori cercano più cose di qualità o di tendenza, i supereroi sono tra i prodotti più dozzinali di sempre.

Pure Recchioni lo disse, "prima si vendeva tanto di poco, ora  poco di tanto"

Ah beh, se lo dice recchioni :look:

Almeno ha un titolo nel mondo del fumetto, tu che hai?

Che a conti fatti pure le striscie con cui pubblicacano Tex, Blek o Capitan Miki sono stati dei formati abbandonati a favore del bonellide, volume più di lusso e più accattivante.
Alla fineil mercato si ripete.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 03 Agosto 2020, 12:11:36
Recchioni è uno dei pochi addentro il mondo del fumetto italiano che parli (senza esagerare, per carità, ma lo fa) di come funziona il dietro le quinte, laddove la maggior parte degli addetti ai lavori sta zitta zitta, anche quando interpellata in materia.
Bisognerebbe ringraziarlo per questo, anziché fare sempre gli edgy alternativi.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 12:40:22
Ma forse Panini stampa un casino di roba perché ha bisogno dei finanziamenti delle banche (ai quali chiede soldi con la "garanzia" di fare vendite sicure proprio con i nuovi albi da stampare) per coprire i buchi di prima. È un cane che si morde la coda e che probabilmente scoppierà (speriamo presto)

Tipo come viene spiegato in questo video in merito ai libri
https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY (https://www.youtube.com/watch?v=73iQkZ6PMPY)


Io in parte la penso come Noiro e l'ho fatto presente anche in passato. I lettori nella sua totalità non sono diminuiti, semmai sono diminuiti quelli del mondo supereroistico o i lettori seriali che seguono costantemente la stessa serie a prescindere. Oggi c'è tantissima scelta e quindi i lettori vengono più smistati. I manga vengono spesso venduti molto bene anche ora, almeno quelli più famosi, ma era così anche anni fa.

È un po' il discorso che un fumetto scritto da Moore, Gaiman o Morrison lo vendi in qualunque formato, mentre  Aquaman non riesce a stare in edicola nonostante il super incasso del film.
I lettori cercano più cose di qualità o di tendenza, i supereroi sono tra i prodotti più dozzinali di sempre.

Pure Recchioni lo disse, "prima si vendeva tanto di poco, ora  poco di tanto"

Ah beh, se lo dice recchioni :look:

Almeno ha un titolo nel mondo del fumetto, tu che hai?

Che a conti fatti pure le striscie con cui pubblicacano Tex, Blek o Capitan Miki sono stati dei formati abbandonati a favore del bonellide, volume più di lusso e più accattivante.
Alla fineil mercato si ripete.

Io? Che centro io? :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 12:43:42
Che significa fare l’edgy alternativo :lolle:
Recchioni fa pena: fanno pena i suoi lavori, fa pena quello che scrive, fa pena come si pone al pubblico, fa pena la sua arroganza (tra l’altro dettata dal nulla. Fosse moore, ancora ancora capirei)
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 13:04:13
Che significa fare l’edgy alternativo :lolle:
Recchioni fa pena: fanno pena i suoi lavori, fa pena quello che scrive, fa pena come si pone al pubblico, fa pena la sua arroganza (tra l’altro dettata dal nulla. Fosse moore, ancora ancora capirei)

Quindi la validità di un dato va preso a seconda della simpatia personale verso che un autore.
Ottima argomentazione.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 14:07:23
Che significa fare l’edgy alternativo :lolle:
Recchioni fa pena: fanno pena i suoi lavori, fa pena quello che scrive, fa pena come si pone al pubblico, fa pena la sua arroganza (tra l’altro dettata dal nulla. Fosse moore, ancora ancora capirei)

Quindi la validità di un dato va preso a seconda della simpatia personale verso che un autore.
Ottima argomentazione.

Se sei un cazzaro conclamato ti posso dare ascolto, ma non credito.
E parlo a livello generale :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: teteto - 03 Agosto 2020, 14:45:32
Allora non solo il solo ad avere un problema con Recchioni.
E non sono nemmeno su nessun social, ma mi infastidisce già con i suoi editoriali e interviste e egocentrismo.
Sono rimasto a quando scrissi una lettera all'allora redattore della Playpress della testata Superman e la pubblicò in un uscita.
O quando incontrai Lupoi, credo venticinque anni fa, forse più.
Il mondo era un posto migliore.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Solomon - 03 Agosto 2020, 14:50:54
Bene, la discussione è definitivamente deragliata.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Largand - 03 Agosto 2020, 17:10:55
Recchioni può stare simpatico o meno ma è uno che è "dentro il sistema", conosce i numeri di copie vendute dai Distributori e SA di cosa parla.
E lui anni fa ha detto chiaramente quanto riportato anche da Noiro:
"Si vende pochissimo di tantissimo".

Questo è un dato di fatto, e conferma quanto detto più e più volte che, se fossimo ancora alle solo edicole, i fumetti di super eroi avrebbero solo 3 albi.
Per fortuna però ci sono le fumetterie e le librerie di varia (con i loro Non-Resi) che portano avanti la baracca, e permettono alla Panini tutte queste uscite.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: skycaptain - 03 Agosto 2020, 17:15:55
Recchioni può stare simpatico o meno ma è uno che è "dentro il sistema", conosce i numeri di copie vendute dai Distributori e SA di cosa parla.

 :ahsisi: :ahsisi:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 03 Agosto 2020, 17:42:20
Il futuro non prossimo, ma tra una decina d'anni, sarà il digitale.

Nel mentre, non escludo per gli spillati , in futuro, un abbonamento mensile con diverse fasce di prezzo per comprare un set di uscite Panini (del tipo, tutti i 10 spillati a 40 euro al mese invece che a 50, le 4 uscite mensili di Batman e Superman a 15 euro invece che a 20 ecc).

Tirature taratissime, finché funziona.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: teteto - 03 Agosto 2020, 18:18:10
Sono lustri che si continua a dire che il futuro è digitale.
Eppure si continuano a vendere ( sempre pochi) i libri di carta e gli ebook sono sempre in netto calo e sono una percentuale miserrima del mercato. 
Forse bisognerebbe essere realisti.
Ci sono cose che per fortuna non cambieranno mai.
Poi fra qualche decina d'anni, saranno tutti lobotomizzati dagli smartphone e non ci sarà nessuno che legge nulla.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: katzenberg - 03 Agosto 2020, 18:26:20
Boh, io ho 45 anni e ho iniziato a leggere anche in digitale da qualche mese e più lo faccio e più ci prendo gusto.
Credo che sia davvero un ottimo complemento da affiancare al cartaceo soprattutto per chi legge tanto e soprattutto per il fumetto seriale, quindi adattissimo ai supereroi.
Il guadagno in termini di denaro, ma soprattutto spazio è veramente enorme...
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 03 Agosto 2020, 18:44:36
Si ma tu eri un lettore in partenza, per "salvare il fumetto" il digitale dovrebbe portare lettori in più, non averne addirittura meno del normale. Prima o poi per una questione tecnologica probabilmente prenderà il sopravvento, il problema è che per allora non si sa se ci sarà ancora qualcuno interessato alla lettura.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ryo Narushima - 03 Agosto 2020, 18:59:57
Si ma tu eri un lettore in partenza, per "salvare il fumetto" il digitale dovrebbe portare lettori in più, non averne addirittura meno del normale. Prima o poi per una questione tecnologica probabilmente prenderà il sopravvento, il problema è che per allora non si sa se ci sarà ancora qualcuno interessato alla lettura.

Il digitale non salva niente, anche gratis un non interessato non legge, il nuovo lettore può arrivare solo con un cambio culturale (che non arriverà mai). Poi Recchioni conferma solo una cosa: si pubblica tanto, ma si vende anche poco. Noi non siamo immortali, le nuove gen saranno il nuovo mercato, e se già ora gli hobby non prevedono la lettura, figuriamoci nei prossimi due-tre cambi generazionali, in cui ci saranno solo i figli dei non appassionati.



Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 19:11:42
Ripperoni quindi

Ps: non sapevo che fossi così grandicello katsi
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Nightmist - 03 Agosto 2020, 19:51:46
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 03 Agosto 2020, 20:00:17
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.


Guarda che Netflix ha fatto entrare in ogni casa (e dispositivo) anche roba che era in giro da decenni, e nessuno si è mai cagato.

5 anni fa le serie TV, salvo pochissime, non erano per nulla così radicate nella fascia d'età 15-25, e soprattutto 25-35.

Potrebbe (potrebbe) succedere anche per il digitale nei comics, dipende da quanto ci investono in comunicazione.

Basta un commercial con Robert Downey jr o, che ne so, Ariana Grande , e cambia tutto.

E cmq nessuno di noi ha il coraggio di ammettere che la qualità media dei comics si è parecchio abbassata, negli ultimi 20 anni.

L'industria deve prendersi le proprie responsabilità.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Chocozell - 03 Agosto 2020, 20:14:57
Beh, in effetti, in questo forum (ad esempio, a livello di comics, ma potrei anche mettermici io sui manga, dove ho meno lacune), si tende a consigliare più run/fumetti vecchi che prodotti nuovi.


Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 20:21:13
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.


Guarda che Netflix ha fatto entrare in ogni casa (e dispositivo) anche roba che era in giro da decenni, e nessuno si è mai cagato.

8 anni fa le serie TV, salvo pochissime, non erano per nulla così radicate nella fascia d'età 15-25, e soprattutto 25-35.

Potrebbe (potrebbe) succedere anche per il digitale nei comics, dipende da quanto ci investono in comunicazione.

Basta un commercial con Robert Downey jr o, che ne so, Ariana Grande , e cambia tutto.

E cmq nessuno di noi ha il coraggio di ammettere che la qualità media dei comics si è parecchio abbassata, negli ultimi 20 anni.

L'industria deve prendersi le proprie responsabilità.

Quoto con il sangue la prima parte.

Riguardo la seconda no, per nulla.
Perché ci sono nuove realtà che permettono agli autori di pubblicarele loro storie pure fiori dalle solite big.

Un Walking dead o un Saga sarebbero stati irrealizzabili 20 anni fa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 03 Agosto 2020, 20:24:37
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.


Guarda che Netflix ha fatto entrare in ogni casa (e dispositivo) anche roba che era in giro da decenni, e nessuno si è mai cagato.

8 anni fa le serie TV, salvo pochissime, non erano per nulla così radicate nella fascia d'età 15-25, e soprattutto 25-35.

Potrebbe (potrebbe) succedere anche per il digitale nei comics, dipende da quanto ci investono in comunicazione.

Basta un commercial con Robert Downey jr o, che ne so, Ariana Grande , e cambia tutto.

E cmq nessuno di noi ha il coraggio di ammettere che la qualità media dei comics si è parecchio abbassata, negli ultimi 20 anni.

L'industria deve prendersi le proprie responsabilità.

Quoto con il sangue la prima parte.

Riguardo la seconda no, per nulla.
Perché ci sono nuove realtà che permettono agli autori di pubblicarele loro storie pure fiori dalle solite big.

Un Walking dead o un Saga sarebbero stati irrealizzabili 20 anni fa.


The Walking Dead è di 20 (17) anni fa.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 20:31:52
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.


Guarda che Netflix ha fatto entrare in ogni casa (e dispositivo) anche roba che era in giro da decenni, e nessuno si è mai cagato.

8 anni fa le serie TV, salvo pochissime, non erano per nulla così radicate nella fascia d'età 15-25, e soprattutto 25-35.

Potrebbe (potrebbe) succedere anche per il digitale nei comics, dipende da quanto ci investono in comunicazione.

Basta un commercial con Robert Downey jr o, che ne so, Ariana Grande , e cambia tutto.

E cmq nessuno di noi ha il coraggio di ammettere che la qualità media dei comics si è parecchio abbassata, negli ultimi 20 anni.

L'industria deve prendersi le proprie responsabilità.

Quoto con il sangue la prima parte.

Riguardo la seconda no, per nulla.
Perché ci sono nuove realtà che permettono agli autori di pubblicarele loro storie pure fiori dalle solite big.

Un Walking dead o un Saga sarebbero stati irrealizzabili 20 anni fa.


The Walking Dead è di 20 (17) anni fa.

Ha comunque dato il via al fumetto autoriale di quel tipo incentivando gli autori a prenderlo come esempio.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Bobby Drake - 03 Agosto 2020, 20:36:43
Sono d'accordo, ma da più parti (anche qua) continuo a leggere che il digitale dovrebbe salvare la situazione e purtroppo non è così. Se già adesso il fumetto arranca adesso, immaginatevi come sarà tra dieci, vent'anni o anche di più. Salteranno fuori tecnologie, innovazioni sempre più nuove, fresche, che avranno sempre più presa tra le nuove generazioni.


Guarda che Netflix ha fatto entrare in ogni casa (e dispositivo) anche roba che era in giro da decenni, e nessuno si è mai cagato.

8 anni fa le serie TV, salvo pochissime, non erano per nulla così radicate nella fascia d'età 15-25, e soprattutto 25-35.

Potrebbe (potrebbe) succedere anche per il digitale nei comics, dipende da quanto ci investono in comunicazione.

Basta un commercial con Robert Downey jr o, che ne so, Ariana Grande , e cambia tutto.

E cmq nessuno di noi ha il coraggio di ammettere che la qualità media dei comics si è parecchio abbassata, negli ultimi 20 anni.

L'industria deve prendersi le proprie responsabilità.

Quoto con il sangue la prima parte.

Riguardo la seconda no, per nulla.
Perché ci sono nuove realtà che permettono agli autori di pubblicarele loro storie pure fiori dalle solite big.

Un Walking dead o un Saga sarebbero stati irrealizzabili 20 anni fa.


The Walking Dead è di 20 (17) anni fa.

Ha comunque dato il via al fumetto autoriale di quel tipo incentivando gli autori a prenderlo come esempio.

Non c'entra nulla con quello di cui si parlava, nessuno ha mai negato l'importanza di TWD come impatto culturale e come pugno sul tavolo per l'industria dei comics.

Che, di base, è rimasta la stessa però. Anzi, scritta peggio, spesso.
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Ken Parker - 03 Agosto 2020, 20:40:33
Beh, in effetti, in questo forum (ad esempio, a livello di comics, ma potrei anche mettermici io sui manga, dove ho meno lacune), si tende a consigliare più run/fumetti vecchi che prodotti nuovi.


Inviato dal mio Redmi 7 utilizzando Tapatalk

Ma questo perchè son tutti vegliardi :lolle:
Titolo: Re:DC Panini Comics: considerazioni, analisi, perplessità e critiche
Inserito da: Noiro - 03 Agosto 2020, 20:42:09