• 02 Agosto 2014, 00:30:00

Autore Topic: [DC] Universi Dimenticati  (Letto 3337 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Grimnir

  • B.P.R.D.
  • *
  • Spamma di meno, per la miseria!
  • Post: 14883
  • Mr. Wednesday in incognito
    • Yggdrasil
Re: [DC] Universi Dimenticati
« Risposta #15 il: 08 Marzo 2012, 14:06:35 »
  • Tutto sommato a volte mi è successo di peggio...

    Apro gli occhi e davanti ho uno spettacolo che fa crepare dalle risate.
    I due demoni d'ombra stanno allegramente facendo a pezzi la Justice League e a quanto pare quello che ha assorbito Flash sta anche assorbendo i suoi poteri.
    Batman e gli altri fessi in costume sono utili quanto un calcio in culo sul ciglio di un burrone.
    Quanto vorrei poi che quell'imbecille di Shade si strozzasse mentre cerca di far fuori i demoni sghignazzando come una cazzo di iena.
    Beh almeon li sta mettendo in difficoltà.
    Bene John, pensaci, questi sono demoni, non ne hai mai visti prima ma forse puoi fare qualcosa.
    Di sicuro non sono di questo mondo occorre qualcosa di potente e che si possa usare con chiunque.
    Mi sollevo con fatica, raccolgo un pò di quella sostanza d'ombra che mi imbratta i vestiti e disegno sul muro.
    Bastardi spero che questo possa fottervi.



    "Figli di puttana ecco che succede a chi esce dal corpo di John Constantine senza nemmeno offrire una birra..."

    Ecco questo avrei voluto dire ma molto più probabilmente mi è uscito qualcosa di più simile a un rantolo..
    La trappola è pronta adesso servirebbe solo che uno dei superimbecilli riuscisse a farli avvicinare a sufficienza...
    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Offline Bobby Drake

    • X-Men
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2260
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #16 il: 17 Marzo 2012, 17:20:30 »
  • John Constantine mi guarda come se volesse dirmi "Ce la fai ad arrivarci da solo, mascellone?", Batman e Flash invece mi fissano come se stessero pensando all'unisono "Segui la procedura, avevamo deciso così". Pà mi diceva sempre che, quando ci si trova tra due fuochi, la cosa migliore da fare è chiudere gli occhi, tirare un bel respiro e usare la diplomazia. In un millesimo di secondo scaravento uno di quei cosi contro l'immagine disegnata sul muro da Constantine mentre mollo all'altro il destro più potente dai tempi delle scazzottate con gli amici di Smallville, quando aprimmo quella filiale del Fight Club all'interno del granaio. Ricordo ancora Mà quando ci scoprì, era così delusa. Pare che il mio sia un vizio: credevo di aver fatto la cosa migliore, ma Batman e Flash ora mi guardano come se volessero dirmi "E quello che diavolo era? Da che parte stai?"

    Che c'è?

    Fossero tutti come te, Pà...





    ex Speis

    Offline Grimnir

    • B.P.R.D.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14883
    • Mr. Wednesday in incognito
      • Yggdrasil
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #17 il: 18 Marzo 2012, 16:00:57 »
  • Il sigillo riesce a bloccare la creatura che, nonostante provi a liberarsi, rimane intrappolata senza via di scampo.
    Il secondo pugno di Superman invece non riesce ad avere l'effetto voluto, la creatura, forte della velocità dell'uomo che un tempo si chiamava Barry Allen schiva il colpo e ne restituisce uno altrettanto potente a Superman che si ritrova steso per terra.
    La creatura, consapevole di trovarsi in difficoltà, nonostante i suoi nuovi grandi poteri, facendo appello alle sue capacità fugge nel piano delle Ombre.

    I membri della JLA non possono far altro che chiedersi che ne sia stato di Flash...
    Dopo essersi ripresi sembrano rendersi conto dell'alieno in cattività.
    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Moderatore globale
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11627
    • Apophenia
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #18 il: 18 Marzo 2012, 16:48:39 »
  • Una delle creature continua a contorcersi e a dimenarsi cercando di scappare, ma è come se fosse fusa nella parete e per lui non c'è via di scampo.

    Mi avvicino per analizzarla meglio. Anche Constantine sta dando un occhio a questo mostro fatto d'ombra; mentre impreca per il fatto che la creatura non sembra voler star ferma.

    "Che cos'è?"

    John mi lancia un'occhiataccia..
    "Mi hai preso per un'enciclopedia?"

    Hh.

    Odio la magia e tutto ciò che le riguarda.


    ...e mi ritrovo a desiderare che qui con me, ad aiutarmi in questa situazione, ci sia lei.
    Spoiler for Hiden:
    Spoiler for Hiden:


    Lascio che sia l'inglese ad occuparsi del mostro d'ombra e controllo la sala.

    Barry è scomparso.

    Provo ad analizzare il pavimento nel punto in cui il demone è scomparso, ma ovviamente non trovo nulla. Non che mi aspettassi qualcosa di diverso..

    La situazione è critica.
    "Batman a Justice League. Allarme arancione. Tutti i membri di classe Meta-Magia - almeno 2° livello si mettano in contatto con la Torre di Controllo. Priorità alta."



    Appena termino la comunicazione via radio, noto Superman irrigidirsi all'improvviso.
    "Batman, non siamo soli. Sento il cuore di altre cinque persone battere in questa stanza."

    Guarda verso l'alto e si prepara ad alzarsi in volo.

    Estraggo un batarang e alzo anche io lo sguardo.
    A quanto pare i problemi non sono finiti.

    « Ultima modifica: 29 Marzo 2012, 12:29:27 da Bruce Wayne »

    Offline Grimnir

    • B.P.R.D.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14883
    • Mr. Wednesday in incognito
      • Yggdrasil
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #19 il: 28 Marzo 2012, 14:47:25 »
  • Spoiler for Hiden:
    mentre leggete


    Il vuoto in cui mi trovo non ha fine.
    Chi sono?
    Non ricordo nulla...
    Immagini..







    Rapidi impulsi frenetici che vanno e vengono...

    L'oscurità che mi ospita non ha fine.
    Non ha sfumature.. non ha suoni.
    Respiro?
    Tutto questo non può essere reale..

    VOGLIO USCIRE!!!

    L'oscurità, in risposta mi colpisce con energia oscura, che mi prosciuga e mi attanaglia in tentacoli invisibili eppure reali..
    Devo farcela, devo spezzare queste tenebre, fuggire e correre!
    Le gambe sono immobili come fossi paralizzato.

    Barry Allen.. il mio nome...

    Tendo i muscoli e la presa non diminuisce...

    Iris West.. il mio amore..

    Faccio appello a forze che solo ora ricordo di avere e ad un potere che avevo dimenticato in questa tenebra....

    FLASH, la Speed Force quello che sono IO!

    Sento di nuovo il potere dentro di me.
    La mia volontà si fa azione, i tentacoli dapprima scricchiolano e poi si strappano incapaci di trattenermi.
    Corro nella tenebra, la sento ridursi a brandelli, farsi fragile e lasciarmi andare.
    Corro ancora incapace di pensare ad altro.
    Corro attraversando uno spazio che pensavo infinito.

    Trapasso la dimensione oscura che mi imprigionava come un proiettile forgiato da un Dio.
    La tenebra dietro di me si sgonfia, si riduce, cade e ormai non riesco più nemmeno a vederla.
    Lo spazio adesso ha la forma di galassie che si sposano con nebulose...


    Lo spettacolo è immenso e non potrei mai riuscire a descriverlo... il cuore di fuoco e luce dell'universo pulsa e risplende davanti a me...


    Mi fermo e lo fisso incapace di esprimere pensieri...

    La luce entra nei miei occhi e nel cervello... quelle che erano pulsazioni diventano parole... in un linguaggio che sento essere più antico di ogni universo.



    Vuole che mi arrenda.. che lasci che il suo volere divenga realtà. Vuole che ceda ad una facile resa  e che mi inchini a un demiurgo cieco e indifferente..

    No.. no mai!
    Chiudo gli occhi rifiuto di ascoltare la luce malvagia che emana e continuo a correre su una strada fatta di stelle e di polvere spaziale e improvvisamente sento una vibrazione che conosco.
    Sento la stessa vibrazione che mi dà il potere più forte e più potente che mai e corro verso di lei per raggiungerla solcando lo spazio e il tempo.

    E' sempre più vicina, ogni attimo che passa posso sentire che manca poco per arrivare!



    La Speed Force mi accoglie nel suo cuore più splendente.
    Sono esausto e cado per terra privo di forze.

    "Alzati Barry Allen della terra e benvenuto tra i tuoi fratelli"



    Alzo gli occhi e li vedo...


    Tutti i Flash di ogni epoca e universo scampati all'oblio per impedire che le loro storie vengano dimenticate...
    Un Esercito di Flash..
    « Ultima modifica: 29 Marzo 2012, 00:18:06 da Morfeo »
    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Online Etrigan

    • Justice League
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2896
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #20 il: 29 Marzo 2012, 15:13:53 »


  • “Siamo stati individuati.”

    Non ho nemmeno il tempo di finire la frase all'indirizzo dei miei uomini che l'alieno, sollevatosi in volto ci sovrasta con il suo sguardo severo e supponente.




    “Tu...”

    E' già pronto a colpire, scommetto che vorrebbe abbattermi con quella sua vista termica, ma i suoi principi glielo impediscono. I miei uomini sono pronti a combattere, impugnano le armi e le indirizzano verso Superman, ma io li blocco

    “Abbassate le armi. Non siamo qui per combattere.”

    Mi rivolgo quindi al mio ospite...

    “Salute alieno. Non abbiamo intenzioni bellicolse. Vorrei avere udienza con te e i tuoi compagni. Vorrei parlare di qualcosa che riguarda quella creatura!”

    Indico il mostro incatenato alla parete. Lui per un momento si volta a guardarlo, poi fa un cenno al Detective. A quanto pare, hanno accettato.

    “Va bene. Ma niente mosse strane. Ti tengo d'occhio!”

    “Naturalmente.”


    In breve io e i miei uomini raggiungiamo la sala centrale sotto l'attento sguardo dell'alieno che continua a monitorare ogni nostro movimento attraverso i muri, fin quando giungiamo nella sala comune dove lui è già al fianco del detective.
    Dopo un primo momento di silenzio è proprio il detective a farsi avanti...




    Spoiler for Hiden:


    “Salute detective...”

    “Niente convenevoli Ra's. Cosa ci fai qui? Che cosa vuoi?”

    “Subito al sodo? Molto bene. Credo che oggi detective la lega degli assassini e la lega della giustizia abbiano un nemico comune, in QUELLA creatura. E sono venuto a offrire il mio aiuto...sempre che lo vogliate. Sappiate solamente che in ogni caso ho intenzione di indagare ugualmente, quindi perchè non aiutarsi per una volta?”

    “Nessun secondo fine? Nessuna macchinazione? Sei solo venuto a offrire aiuto? Non me la bevo.”

    “Non mi sarei aspettato meno da te detective, ne da nessun'altro di voi.
    Lascia solo che ti ricordi che ho in mio possesso testi antichi di cui esiste una sola copia. Testi che potrebbero aiutarvi a risolvere il mistero, nonché la saggezza di cinquecento anni di vita. Quindi se mi sono scomodato ad entrare qui, e a offrirvi umilmente il mio aiuto credo sia saggio per voi considerarlo in base a qualcosa di più che le esperienze passate...”


    L'alieno si intromette poi nella discussione...

    “E che cosa te ne verrebbe? Sappiamo tutti che il tuo obbiettivo è distruggere l'umanità...per quale motivo ora dovresti volerla salvare? Non ha senso.”

    Usa ancora quel fare supponente. Che insolenza. Come se fossi io quello fuori posto a difesa della mia terra e non lui...

    “Mi permetto di dissentire...alieno. Se mi conoscessi meglio, sapresti che io non voglio distruggere l'umanità, ma solamente ridurla, e guidarla in modo che possa essere una risorsa per il nostro pianeta, e non un infezione. Ma ovviamente i miei metodi ai vostri occhi cancellano qualsiasi tipo di risultato io voglia ottenere. Lo capisco. Ma tu devi capire che proprio come te io amo, il mio pianeta e sono disposto a tutto pur di salvaguardarlo...
    Credo siamo tutti d'accordo che questa minaccia lo metta a serio rischio.
    Detective, non ti sto chiedendo di non odiarmi, ti sto chiedendo di pensare lucidamente e non farti annebbiare la mente dall'odio. Pensa in maniera logica. Io posso aiutarvi.”


    I due mi osservano, come se volessero leggermi la mente e capire quali sono le mie vere intenzioni. Ma io non ho tempo da perdere...

    “Allora, signori...che cosa decidete? Sono pronto a lasciare l'edificio su vostra richiesta. Credo siate consci del fatto che una guerra tra noi al momento sarebbe contro producente.”

    L'alieno e il detective si consultano per qualche momento mentre gli altri, sembrano intenti a curare i loro affari...

    Mentre i due discutono passo oltre i due eroi e mi avvicino al mostro che ancora scalpita, mentre uno dei compagni del detective è intento a studiarlo. Continuano ad osservarmi come se volessero uccidermi con lo sguardo. Ma io sono più interessato a studiare questo essere. Qualcosa che il passato ho già visto....

    “Potrei avere qualche altra informazione per voi signori, se vi degnaste di collaborare. Informazione che non sono certo avrò voglia di condividere se doveste rifiutare...”

    L'alieno si rivolge al detective, chiedendone un parere...

    “Che cosa ne pensi?”

    Offline Corto Maltese

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4412
    • Gentiluomo di Fortuna
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #21 il: 30 Marzo 2012, 20:00:24 »
  • Il mio duello mortale con il mostro si sta rivelando più appassionante dell'ultimo kolossal hollywoodiano. Peccato, che proprio quando gli stavo dando il colpo di grazia (ma qualcuno potrebbe dire che ero io in svantaggio...), l'eroe alieno (ehi, ma sono un alieno anch'io! Beh, dettagli, tutti chiamano LUI così) con un cazzotto, secondo me tirato anche molto male, sconfigge il MIO avversario. Il quale finisce distrutto nel cerchio magico DI Consantine. Ecco, io fatico il quadruplo degli altri, e non mi becco mai i meriti!

    Nel frattempo, l'altra bestiaccia se ne va. Coi poteri di Flash. E Flash non c'è più. Mah.

    Poi la situazione diventa più surreale del mio scontro finale con l'American Scream (no ok, è impossibile che sia più strana), perché, dal nulla, appare un tizio che sembra il classico cattivo dei fumetti e Batman e Superman cominciano a dialogarci... sbattendosene del loro amico scomparso!

    La M-Vest mi invia immagini di una Terra verde e rigogliosa, con gli animali che regnano sovrani, senza traccia di esseri umani, tranne quel tipo cattivone che se ne sta tutto solo in mezzo a un cimitero a contemplare il mondo. Un'immagine folle ma triste, a suo modo. Capisco che sono immagini del subconscio del tizio (che pare chiamarsi tipo Ras-T'Incùl, quindi meglio lasciarlo stare) e che soprattutto lo renda una figura tragica e pericolosa.

    Beh sì, in fondo meglio lasciare gli onori di casa ai due della Justice League.

    Mi avvicino quindi al londinese, il caro vecchio stronzo compagno del mio "gruppo", soprattutto per sapere il da farsi. Puzza di vomito peggio di un irlandese dopo una serata in distilleria.


    "Ehi Winston Churchill che dici di fare adesso? Dato che quegli schifi li hai portati te, sai anche come mandare a casa quest'ultimo rimasto?"

    Dopo l'elegantissimo dito medio che mi mostra come risposta, lancio un'occhiata a giro. No, nessuno sembra interessarsi al destino di Flash.

    "Non so te Mrs. Thatcher, ma hai qualche idea di dove sia finito il tizio lampeggiante in rosso? O anche dove sia andato secchio d'oro?"

    La Madness Area. Una visione momentanea di quel luogo terribile mi azzanna improvvisamente la mente. Un luogo in cui tutta la follia, tutto ciò che c'è di più orribile, magnifico e caotico delle menti dei viventi si condensano in un'unica realtà. Una realtà che si trova fra le varie dimensioni.  Poi sento la M-Vest pulsare e brillare leggermente. So cosa mi vuole dire, improvvisamente mi ricordo che anch'io provengo da un'altra DIMENSIONE. E lo è anche la M-Vest.

    Abbozzo un sorriso. Poi appoggio una mano sulla spalla di John.


    "Se ti dico che posso portarci ovunque si trovi Flash in qualsiasi punto del tempo e dello spazio con un bel portale mi credi?"

    Me ne sbatto se lui o gli altri due eroi in tutina non mi credono. Comincio a raccogliere le energie necessarie per creare un portale.
    "Sarebbe bello vivere in una favola."

    Offline Grimnir

    • B.P.R.D.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14883
    • Mr. Wednesday in incognito
      • Yggdrasil
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #22 il: 17 Aprile 2012, 09:25:58 »
  • Mi chiedo dove siano lo Straniero e Dr. Occult quando servono.
    Non ho la minima idea di dove questi demoni vengano.
    Mi ricordano qualcosa ma è come se fosse un concetto sfuggente presente solo negli angoli più remoti della mia memoria.
    Dannazione.
    Esperto di magia e occultista di sto gran cavolo.
    Quel che è certo è che questi minchioni non sanno che pesci prendere.
    Se ne stanno lì con le loro tutine attillate a far bella mostra di se.
    E intanto quello che corre è partito del tutto.
    Mi chiedo perchè il capoccione dorato non ci abbia dato qualche altra indicazione...
    Ora che ci penso l'unico modo per saperne di più a questo punto è indagare sull'elmo.
    Già ma è ancora intrappolato nella bottiglia.
    Chissà come posso tirarlo fuori?
    Oh beh al diavolo non sono mica un collezionista di bottiglie.
    "Ehi Supes!"
    Chissà che avrà pensato quando gli ho rotto la bottiglia sulla schiena.
    Giuro, pensavo quasi che mi potesse ammazzare.
    Oh beh suppongo non ne ha avuto tempo dopo quel che è successo.
    Come si è rotta  la bottiglia l'elmo ne è uscito ed è rimasto a fluttuare a mezz'aria.

    Lo prendo tra le mani.
    E' leggero ma allo stesso tempo pesante per il potere che porta con se.
    Ha delle iscrizioni sulla superficie che si possono vedere solo se girato in determinate angolazioni.
    Sembrano a tratti geroglifici altre volte cuneiformi... chissà se ad indossarlo succede qualcosa?
    E' strano, mano a mano che si avvicina ho la sensazione che si ha quando si sta per commettere una grande cazzata.
    "Ehi, non è successo nulla!"

    Ed ecco che arriva la scossa.
    Non una scossa qualsiasi.
    E' come se improvvisamente fosse ricaricato di un potere antico ed eterno.
    Riesco a vedere il passato ed il futuro.
    E improvvisamente non sono più solo...

    "Il Dottore è qui.."

    Posso vedere negli occhi la loro sorpresa.




    "Guerrieri della Terra presto! Siamo appena agli inizi dell'impresa eppure già la sconfitta sembra pesare su di noi. A Nanda Parbat con qualcuno di voi dovrò dirigermi. Una riunione di 52 veggenti giace al centro della città. Non veggenti qualsiasi. Ma veggenti provenienti ognuono da uno dei 52 universi. Perchè Nanda Parbat non è che il centro degli Universi e nello spazio non è un punto ma un lungo ago che li attraversa tutti e 52. Presto dirigetevi a Nanda Parbat! Parlate con i 52 che sognano la realtà. Loro vi mostreranno il sentiero! Io sarò lì con voi con il mio ospite John Constantine. Nel frattempo i più possenti di voi dovranno fermare gli invasori. La loro opera di distruzione è già cominciata! L'aria brucia e la terra si scuote! Preparatevi per la guerra che incombe!"


    Come smetto di parlare gli allarmi nelle varie città del mondo si sprecano.
    Disordini, distruzione, caos... non sarà affatto facile arginare tutto questo...
    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Offline Barry Allen

    • Amministratore
    • *
    • Scarlet Speedster
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 20663
    • The Fastest Man Alive since 1956
      • www.dcleaguers.it
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #23 il: 24 Aprile 2012, 21:42:44 »
  • Fuori: la vacua, fredda vastità universale.

    Dentro: un bagliore purpureo, una dimensione distorta. Una bolla cinetica che sembra assumere la foggia di un tunnell proiettato verso l’infinito.

    Un tunnel che non sono il solo a percorrere.

    Mille voci, mille scie scarlatte mi rincorrono. O meglio, corrono accanto a me.

    Veloci come me.

    Chi siete voi?

    Noi… siamo te.


    Spoiler for Hiden:

    Cinquantadue versioni di Barry Allen per cinquantadue universi paralleli…

    …mi risponde una voce dal coro.

    Perché? Cosa sta succedendo?

    Non è solo il tuo retaggio ad essere in pericolo, Barry. E’ la realtà stessa, sono i nostri mondi, le nostre vite, i nostri cari.
    Qualcuno sta tentando di cancellare tutto ciò che abbiamo vissuto e che ancora dobbiamo vivere. Stanno riscrivendo la storia, Barry. E noi dobbiamo fermarli.


    Noi? Chi sei tu?

    Io sono il futuro.


    Spoiler for Hiden:

    Mi chiamo Walter Allen. Nel mio tempo le gesta dei Flash che, guidati da te, hanno salvato il multiverso dall’annientamento del grande demiurgo sono ormai leggenda. Ma ogni leggenda ha bisogno di un cantore per essere perpetuata, per diventare reale.
    Se vorrai onorarmi del tuo consenso, io ti aiuterò a far sì che il tempo segua il suo corso. Insieme daremo sostanza al verbo della leggenda, e faremo sì che diventi reale.
    Io sarò il tuo cantore, e tu il protagonista di una storia già scritta.


    Mentre continuiamo a correre verso una direttrice invisibile e irraggiungibile, guardo Walter e mi sembra di scoprire nel suo sorriso qualcosa di Iris.
    Ho così tante domande… E non credo di aver capito davvero quanto di ciò che sto vivendo sia un sogno e quanto la realtà.
    Ma questi ignoti corridori sembrano disposti a rispondere alle mie domande… E qui, perduti nella dimensione alternativa della Forza della Velocità, sembriamo avere tutto il tempo del mondo.



    « Ultima modifica: 24 Aprile 2012, 21:47:20 da Barry Allen »


    "Mi chiamo Barry Allen, ero l'uomo più veloce del mondo.
    Quando l'universo stava per scomparire dal piano dell'esistenza, mi fu chiesto di correre.
    E lo feci, con tutta la forza della mia volontà, con tutta l'energia di cui ero capace. Fino alla consunzione, fino a che nulla di me è rimasto, se non il ricordo.
    Nell'ultimo istante della mia vita, ero convinto di poter cambiare il destino dell'universo. Senza volerlo, cambiai il mio. Per anni, creduto morto da tutti, attraversai l'universo e le dimensioni privo della mia sembianza umana, consumata dall'attrito di un folle viaggio alla velocità della luce, teso nello spazio e nel tempo alla rincorsa di un vettore invisibile e inarrestabile. Qualcuno ha detto che tornerò, qualcuno dice che non sarò più lo stesso. Io penso che rivedrete l'eroe che ricordavate come non l'avete mai conosciuto."

    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Moderatore globale
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11627
    • Apophenia
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #24 il: 27 Aprile 2012, 10:17:53 »
  • Ogni istante che passa la situazione si ingarbuglia sempre di più.

    L'entità che ha preso il controllo di John Constantine dice che dobbiamo andare a Nanda Parbat.
    Il luogo di cui parla non sarà di certo di facile accesso... ma ho passato anni in quei luoghi isolati. I maestri mi conoscono e potrebbero lasciarmi passare, evitando inutili perdite di tempo.



    Non appena finisce di parlare, gli allarmi della sede della JL suonano all'impazzata. Disordini in diverse città del mondo. J'onn stabilisce il contatto telepatico per coordinare le operazioni di soccorso e le modalità di azione.

    J'onn. Escludimi dal collegamento telepatico. Comunicami solo gli aggiornamenti fondamentali.

    Mi giro verso Ra's e lo osservo. Non so cosa abbia in mente, ma non ho tempo di badare anche a lui...

    "Dottore, verrò io con te a Nanda Parbat.
    E' la scelta più logica. Non posso essere di grande aiuto, senza poteri speciali, per mettere a posto i disordini in giro per il mondo. Quello è un lavoro per...

    "Superman. Aiuta J'onn a gestire la crisi."
    Nemmeno il tempo di finire la frase che Superman si getta fuori dalla sala, fuori dalla sede della JL di Metropolis, pronto a lottare per difendere la Terra.

    Mi giro di nuovo verso Ra's.
    Gli lancio qualcosa che lui prende al volo.
    "E' un comunicatore ufficiale della League. Se hai davvero informazioni utili per fronteggiare questo momento, comunicale a Martian Manhunter. Lui saprà cosa fare..
    Non c'è tempo per fare giochetti. Se davvero hai intenzione di collaborare, fallo."


    Mi giro verso quello che fino a qualche minuto fa era John Constantine e mi accorgo che l'entità sta guardando fisso verso di me.
    "Sono pronto. Andiamo."



    Offline Corto Maltese

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4412
    • Gentiluomo di Fortuna
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #25 il: 23 Maggio 2012, 21:57:49 »
  • Ecco, il danno è fatto. Ci mancava solo che John diventasse Capitan Secchio Dorato! E poi la gente si stupisce nel credermi pazzo. Ci credo, a vivere un giorno sì e uno no situazioni del genere, anche Batman diventerebbe pazzo! Un momento, probabilmente, lui è già pazzo... Comunque, l'inglese bastardo ci dice che dobbiamo andare in un posto, un Nana Blablat, in mezzo alle montagne tibetane. Forse i saggi monaci di quel posto potranno insegnarmi un modo per placare il mio cuore infranto... oh Kathy...

    La M-Vest stava già accumulando energie per creare un portale. La mia idea iniziale era quella di andare a cercare Mr. Calzamaglia Rossa, ma questo posto in Tibet mi sembra decisamente più raggiungibile di un punto sconosciuto nello spazio-tempo! Sento la forza della Madness Stream concentrarsi fino al massimo possibile nel mio cappotto. O mi do una mossa o esplodo.



    "Allora ragazzi, lo faccio questo portale? Pronti alle vacanze invernali?"

    Fissando un punto nella stanza, creo il portale nella Madness Area.
    "Vi avverto, la Madness Area, anche se collega tipo tutto il mondo e l'universo con la sua Stream, è una dimensione composta di energia psichica generata dalla follia. Qualsiasi cosa voi vediate mentre l'attraversiamo, riflette le psicosi di TUTTI, comprese le vostre. Qualsiasi cosa voi vediate, non deviate dalla strada. Nonostante i suoi affascinanti colori psichedelici, là dentro nascono solo incubi. Alla fine del tunnel saremo in Tibet, in quel A Nanna Perbene o come-si-chiama. Ah e se vedete una ragazzina chiacchierona con i capelli colorati accompagnata da un cane parlante... evitateli!"

    Aspetto che tutti si avviino verso il portale, affrontando con dignità le loro facce perplesse (quando non me le fanno?), poi mi appresterò anch'io ad attraversare. So già che vedrò la mia Kathy... ma devo resistere!
    "Sarebbe bello vivere in una favola."

    Offline Grimnir

    • B.P.R.D.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14883
    • Mr. Wednesday in incognito
      • Yggdrasil
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #26 il: 19 Settembre 2012, 14:37:56 »
  • NUOVO STARTING POINT PER LA QUEST

    LA CORSA DEI VELOCISTI

    In principio fu il big bang.
    Dall'infinitamente piccolo si passo ad un'espansione continua senza freni.
    L'universo non poteva essere fermato nella sua folle corsa.
    Galassie, stelle, nebulose, materia oscura vennero sputate fuori in una contrazione durata un battito di ciglia.
    Fu allora che vennero creati spazio e tempo, fratelli indivisibili signori di due dimensioni infinite.
    Fu allora che venne aperto per la prima volta il libro di Destino... ancora sarebbero dovuti passare ere infinite perché nascessero i suoi fratelli...
    Oggi l'universo ha smesso di espandersi nelle sue 52 direzioni parallele.
    Il big crunch arriva sulle ali di un velocista che corre su stelle lontane in una scia rossa...

    Quando ricevetti i poteri di Flash non capii cosa questo implicava.
    La Speed Force è la forza su cui si reggono gli 'Universi paralleli.
    Noi velocisti siamo i messaggeri di mondi lontani capaci di bucare lo spazio infinito e attraversare il cosmo.
    Mi chiamo Barry Allen e le cose non sono più semplici come prima... questa potrebbe essere la mia ultima corsa...


    Ad ogni mio passo sento gli spasmi di un tempo ed uno spazio moribondi.
    Cosa sta succedendo?
    A cosa porterà questa mia corsa?

    Più vado avanti e più sento i miei ricordi cambiare... sento che sta avvenendo tutto ciò ma non capisco come... so solo che devo correre!

    Supero nebulose, pianeti lontani, neanche la forza dei buchi neri riesce a fermarmi, la luce che porto con me strappa oscurità ai vortici oscuri facendoli a brandelli.

    Percepisco l'estremo senso di solitudine del vuoto quando improvvisamente sento qualcosa... cuori che battono al mio stesso ritmo... le loro vibrazioni si percuotono nello spazio e riesco ad avvertirle.
    Basta un attimo per girarsi e trovare uno sciame rosso dietro di me.. stanno cercando di raggiungermi.. perché?
    Non ha importanza le nostre velocità sono infinite è vero ma io sono partito prima non potranno mai prendermi...




    Intanto sulla terra...

    La battaglia infuria e i campi di battaglia altro non sono che città, scuole, case.
    Gli eroi combattono senza tregua contro i demoni del nulla...
    Superman guida l'avanguardia dell'esercito trapassando la massa nera informe.
    Lanterna Verde abbaglia con la sua luce i demoni riducendoli in cenere.
    Wonde Woman combatte come una dea assieme alle sue compagne amazzoni... ma l'orda è infinita il male incontrastabile...
    Tutto sembrerebbe perduto...

    Intanto a Nanda Parbat...

    Draghi scolpiti nel legno di altre dimensioni si affacciano dai tetti del monastero.
    Tinto di rosso e verde con scaglie dorate il più grande di loro osserva beffardo il colorito gruppo.
    Finalmente uno dei giganteschi portali di bronzo scolpito si apre.
    Ne esce un monaco.. fragile nell'aspetto eppure capace di incutere timore e rispetto in tutti...






    -------------------

    Da qui riprende la quest con l'ordine precedente.
    Tocca a Bruce quindi!
    « Ultima modifica: 20 Settembre 2012, 11:55:19 da Morfeo »
    Il fu Morfeo
    ehi.. ragazzo.. ricordi quello che ti ho detto sulla terra, ai vecchi tempi.. su ordine e caos e quelle cazzate? L'ordine. Ciarpame.Il caos spazzatura. Erano solo nomi che descrivevano la stessa cosa: il gorgogliare, il vorticare e lo zampillare di protoplasma, illuso che ci sia un senso al mondo.. non c'è nessun senso.. c'è solo carne e morte..
    Vi veri Vniversum Vivus Vici

    Offline Corto Maltese

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4412
    • Gentiluomo di Fortuna
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #27 il: 18 Ottobre 2012, 19:21:36 »
  • Non so per quanto tempo siamo stati sulla Luna o nella Madness Area, potrebbe essere passato un secondo come mille anni. L'unica certezza, è che qui sulla Terra, la situazione è precipitata. Mostri e demoni provenienti da chissà dove stanno invadendo il nostro pianeta.
    Forte. E non è nemmeno l'ora di cena.
    Almeno queste sono le notizie di cui ci informa il Pipistrello. E' in contatto con gli altri eroi della JLA e gli hanno comunicato loro la situazione.

    Perché noi siamo da tutt'altra parte che a combattere in cielo. Siamo in Tibet, davanti al misterioso monastero di Nanda Parbat.
    Quante cose in sole poche ore. Quando tutto questo sarà finito, mi voglio prendere una bella sbronza (e piangere la mia Kathy). Quant'è stressante la vita del supereroe!

    Un monaco anziano esce a darci il benvenuto. Nonostante l'aspetto ha l'aria di poterci fare il culo a tutti quando meno ce l'aspettiamo. Fortunatamente non è nei suoi interessi. Ci sorride (sembra in particolare rivolgersi a Bruce) e ci fa cenno di entrare e seguirlo.


    "A casa devo proprio finire di vedere Dragon Ball" dico osservando tutte quelle sculture di draghi. Ognuno ha le proprie priorità!

    Gli altri ignorano volutamente la mia ultima affermazione (bah, dovrebbero guardare più anime e leggere meno fumetti di supereroi!) e proseguiamo nel tour. Batman ogni tanto parla col vecchio monaco, sembrano conoscersi. E non solo, il vecchio monaco sembra anche conoscere il Dr. Fate. Nessuno mi invita mai alle feste, qua.
    Più di una volta durante il nostro cammino, le pareti tremano e al di fuori si sento rumori lontani di battaglia. Il vecchio ci fa segno di camminare più velocemente.

    Arriviamo infine in una grande sala sotterranea, e quello che vediamo supera qualsiasi parola.



    Una grande statua del Buddha, le cui braccia sembrano contenere l'universo... o infiniti universi, con infiniti mondi. Questo mi fa dimenticare di Kathy per un attimo.

    "Laggiù" comincia il vecchio monaco, rivolgendosi al Dr. Fate "si trova anche il tuo mondo, sperduto fra nelle ceneri cosmiche e nelle nebbie stellari. E dal vuoto siderale che esiste al di là di quelle nebbie che provengono i nostri nemici. I nemici di ogni Realtà. Coloro che stanno attaccando ora il nostro mondo!"

    Una scossa ancora più violenta delle precedenti scuote la sala. I rumori della battaglia si fanno sempre più vicini.

    "Andate ora eroi! Dovete sconfiggere quegli abomini! Per la salvezza di Tutto!"

    Hi hi! Si torna a menare le mani! (più tardi chiederò a quel vecchio se almeno lui sa dov'è la mia Kathy...)
    "Sarebbe bello vivere in una favola."

    Online Etrigan

    • Justice League
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2896
    Re: [DC] Universi Dimenticati
    « Risposta #28 il: 28 Ottobre 2012, 12:20:45 »
  • -Sede della JLA-




    Sono certo che tutta questa scena possa sembrare completamente improbabile. La testa di Demone che aiuta la Lega della Giustizia. Eppure oggi è un giorno che nessuno di noi avrebbe voluto vedere. La terra minacciata da mostri di dubbia natura e di certo non lascerò che una crisi del genere sia risolta dai soli supereroi, pronti a sacrificare ciò che davvero è importante per salvare dei parassiti.

    Ho appena terminato di discutere con il marziano, su alcune letture da me fatte durante i secoli e sul significato della situazione odierna. Ha provato più volte a insinuarsi nella mia mente e io l'ho lasciato fare, senza però permettergli di vedere quello che io non volevo lui vedesse. Forse crede di essere il primo telepate a contrastarmi, ma sfortunatamente per lui non è così. Per quanto sia potente in questa disciplina e per quanto il suo utilizzo gli venga naturale, non sono rimasto sulla terra per cinquecento anni non imparando a difendermi da qualsiasi attacco, di qualsiasi natura.

    Tramite il sistema di comunicazioni della MIA Lega, opportunamente schermato da occhi e orecchie indiscrete, coordino le forze degli assassini per il mondo in modo che supportino tutti quegli elementi che i "bravi ragazzi" decidono di lasciare indietro. zone boschive di elevata importanza strategica, razze di animali in via di estinzione ecc...

    Mentre faccio tutto questo richiedo che mi sia concessa una zona in cui poter studiare i campioni del mostro da me raccolti, vengo subito accontentato in modo che possa procedere con la mia ricerca...
    Ovviamente il marziano acconsente a lasciarmi solo a patto che sia costantemente sorvegliato, era ovvio.

    Su un tavolo operatorio vengono disposti i campioni raccolti che quindi mi accingo a studiare grazie alle mie vaste conoscenze, e mentre opero descrivo alle persone presenti le mie scoperte...
    I resti staccati dal corpo centrale si sono in qualche modo solidificati...


    "Un esemplare interessante, sembra composto da un elemento sovrascrivente. Si impossessa e ingloba qualsiasi cosa. Sembra che si auto ripari in qualche modo...davvero interessante...sembrano fatti dello stesso elemento dell'universo stesso...
    Probabilmente sono esseri vuoti dominati da qualcosa di superiore. Come se possedessero una rete neurale congiunta."


    Quello che però non ho menzionato ai presenti è la possibilità che...ciò che viene inglobato possa avere la forza di assumere a sua volta il controllo...
    La cosa mi è ancora poco chiara per ora. Come ho detto al marziano, questi esseri li ho visti solo su alcuni testi antichi, in cui si parlava di "fine del tempo" e di "raccolto"


    "Ho l'impressione che siano semplici soldati d'avanguardia, e che i vostri uomini la fuori stiano affrontando una crisi destinata a peggiorare molto nelle prossime ore. Forse i vostri compagni dovrebbero essere informati il prima possibile. Vi suggerisco di avvertire il marziano."

    Esorto gli uomini che mi controllavano ad avvertire il marziano delle scoperte effettuate, e in questo momento di disattenzione uno dei miei uomini che avevo mandato in avanscoperta ritorna a riferirmi ciò che ha scoperto abilmente non visto da nessun altro tranne me....

    “Hai svolto bene il tuo compito, figlio mio. Faresti bene a restare nascosto, potrei avere ancora bisogno di te.
    Ora non ci resta che attendere lo svolgersi degli eventi per capire quale sarà la nostra parte in questa storia.”