Autore Topic: Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.  (Letto 8856 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 151246
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
« Risposta #90 il: 20 Giugno 2019, 01:17:38 »
  • Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline HCPunk

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8264
    • "Genuflect on this, Creeps!"
      • HCPunk BLOG
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #91 il: 20 Giugno 2019, 07:14:44 »
  • Un 3 su 10..?
    Non fa molto sperare..
    Sostieni DC LEAGUERS




    "Non so da dove esce l'idea che gli angeli siano beati...a me fanno cacare sotto."

    Offline Professor Zoom

    • Speed Force
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6474
    • Il fulmine colpisce sempre due volte
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #92 il: 20 Giugno 2019, 07:48:50 »
  • I voti di 'ste recensioni vengono scelti tramite la nobile arte del lancio dei dadi.

    Offline HCPunk

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8264
    • "Genuflect on this, Creeps!"
      • HCPunk BLOG
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #93 il: 20 Giugno 2019, 08:18:00 »
  • Sì poi c'è sempre il giudizio personale.
    Che è quello più importante.
    Sostieni DC LEAGUERS




    "Non so da dove esce l'idea che gli angeli siano beati...a me fanno cacare sotto."

    Offline Noiro

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2216
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #94 il: 20 Giugno 2019, 08:33:11 »
  • È pur sempre vero che le origini di Superman sono una storia narrata e rivisitata in continuazione pute in tempi recentissimi.
    Se Frankino non si è inventato nulla di rilevante, può essere una bella delusione
    Noiro-orioN

    Offline Catcher

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2432
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #95 il: 20 Giugno 2019, 09:09:26 »
  • Letto #1
    Brutto. Non c'è molto altro da dire. Solita minestra già vista e rivista arricchita di particolari melensi di cui nessuno sentiva la necessità.
    Giusto le prime pagine mi sono sembrate interessanti, con una scelta grafica originale.
    Disegni pessimi.

    Offline Bread v Pak

    • *****
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3051
    • Io, i fumetti, non li imbusto
      • Le Terre del Sogno
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #96 il: 20 Giugno 2019, 13:24:09 »
  • https://www.youtube.com/watch?v=vvz3jZj73ow

    Ehm, nel trailer tagliano i capelli a Clark? (Al secondo 18 o 19)
     Non credo che la macchinetta abbia la forza sufficiente per tagliare i capelli di Superman...
    Messaggio modificato perché poteva generare flame

    Modificato da Bread Pak - 7 agosto 2007 ore: 22.01
    Ri-Modificato da Bread Pak - 9 marzo 2012 ore: 11.16

    Ogni volta che il computer suggerisce la password a Nite Owl un informatico muore...

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151246
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #97 il: 24 Giugno 2019, 16:00:47 »
  • Letto il Vol.1 di 3



    Io posso dire subito di essere rimasto soddisfatto, ma in tutti i sensi, sia per la storia che per i disegni.
    A me lo stile di Romita Jr. non piace, non l'ho mai negato, anzi, ma qua secondo me e' piu' ispirato, forse uno dei suoi lavori migliori da quando e' alla DC, by the way, nell'ultima tavola non sembra nemmeno lui, credo non si possa chiedere piu' di cosi.

    Io dico che bisogna anche contestualizzare, non solo la storia, ma anche Frank, il buon Frank non e' pi' quello di un tempo, e anzi con la malattia e' ancora attivo, non si puo' pretendere il Frank di 30 anni fa, ma tuttavia per me fa un buonissimo lavoro, e' una sua visione senza stravolgere di troppo le origini, ma rifa' un po' l'infanzia di Clark prima di lasciare Smallville, senza la necessita' di passare per forza come un goffo e idiota.

    Contento di aver comprato questa prima versione brossurato dalle dimensioni piu' grandi del solito, infatti non potro' nemmeno imbustarlo, poco male, lo metto dentro la vetrina :asd:

     :up:
    « Ultima modifica: 25 Giugno 2019, 00:23:23 da Azrael »
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Tankorr

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2699
    • Green Lantern Corps
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #98 il: 24 Giugno 2019, 17:58:26 »
  • Anche a me è piaciuto.

    Miller si toglie dalle scatole in rapidità Kripton e sorvola rapidamente sulla caratterizzazione di Pa e Ma Kent (probabilmente il lato meno riuscito di questo Year One) e si concentra su Clark, regalandoci una versione molto più umana e plausibile del solito: è un giovane Kent molto umano quello che vediamo, quasi più vicino ad atmosfere alla "giovane Peter Parker" che a quello a cui siamo di solito abituati a pensare del ragazzo di Smallville.

    A me l'atmosfera molto "teen", il modo in cui è trattato il rapporto con Lana e quello con i bulli a scuola, è piaciuto.

    Riguardo alla scelta finale, prima novità effettiva di questo Year One...dipende.

    Dipende da come Miller la userà nei prossimi numeri.

    In generale ricordiamo che nel Ritorno del Cavaliere Oscuro Superman in pratica obbedisce al governo, e quindi il twist visto qui in YO sembra coerente con la visione che probabilmente Miller ha sempre avuto del pg.

    Riguardo ai disegni...beh io amo Romita Jr fin dal ciclo del Ragno Rosso, che ve lo dico a fa'  :lolle:



    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151246
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #99 il: 25 Giugno 2019, 00:15:08 »
  • Credo che in qualche modo la questione Krypton verra' ripresa.

    Nel volume 2 ci sara' un salto temporale, della serie sara' stile Superboy, ma chiamato Superman.
    E solo nel 3 avremo la versione definitiva, se cosi possiamo dire.

    Dovremo aspettare il 21 Agosto!!! Non vedo l'ora :D
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151246
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #100 il: 25 Giugno 2019, 00:20:13 »
  • Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Online Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 29564
    • Never Lose Hope!
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #101 il: 16 Luglio 2019, 15:19:10 »
  • Letto #1
    Nah, scrivere Superman semplicemente non gli viene naturale a Miller. :P
    È come se un sacco di persone gli avessero descritto chi è cosa sia Superman, la sua vita e tutto, ma come se lui non avesse mai letto un suo comic o visto il pg in alcun medium.
    L'impressione che mi ha dato questo primo numero è che...QUESTO è il modo in cui la gente vede Superman secondo Frank.
    "fake it till you make it" heh, peccato che qua non basta.
    La cosa è anche abbastanza apparente ai miei occhi, forse perchè ho molta più familiarità col pg a differenza di Miller.
    Per esempio, ok...Clark è un ragazzo di campagna, e la gente lì in Murica parla in una certa maniera, ma il modo in cui Miller ha CERCATO di raccontare la vita di un countryside...heh...diciamo che continuare a dire "Heck" or "Darn it" è tipo...quando in USA la gente sfotte gli italiani dicendo "Mamma mia!" o il famoso "gesto con le mani". :lolle:
    Cioè ok...lo dicono, ma si capisce bene quando è genuino o quando uno si sta sforzando troppo per apparire  in quel modo.
    Raramente ho visto un Supes o i Kents scritti in questa maniera...per fortuna.
    Mancava il cuore, le cose che scrive, le parole che mette in bocca a Pa Kent, Miller non le sente e si vede, pure io non provavo niente.

    Di tutte le origin stories che ho letto su Supes (penso proprio tutte), L'UNICO writer che ha compreso appieno e che è riuscito a trasmettere stramaledettamente bene il significato dello stile di vita di Clark, un ragazzo che proviene da una piccola città del Kansas...è stato Loeb con Superman: For All Seasons.
    Mentre cosa si prova, specialmente uno come Clark, quando si fa il salto da SV in una grande metropoli come...heh, Metropolis...beh, là il top è stato raggiunto da Geoff in Secret Origin.
    Almeno secondo il mio modesto parere. :lol:
    Nulla da togliere al MOS di Byrne o Birthright di Waid eh!
    Romita a me non piace molto, ma qua era in forma, credetemi. :asd:
    Clark ai
    Spoiler  :
    Navy Seals è forse l'unica cosa originale che ha portato Miller alla storia, il resto è solo un retelling delle origini di Supes, niente di più.
    Vediamo cosa farà con i prossimi 2 numeri.


    ...Because I'm a Scorpion!

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151246
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #102 il: 19 Luglio 2019, 13:58:33 »
  • Letto #1
    Romita a me non piace molto, ma qua era in forma, credetemi. :asd:

    Sei l'unico ad averlo scritto, dopo di me :ahsisi:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Tankorr

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2699
    • Green Lantern Corps
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #103 il: 20 Luglio 2019, 10:21:33 »
  • Siamo in 3 :asd:

    Ma a me Romita è sempre piaciuto



    Online Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 29564
    • Never Lose Hope!
    Re:Superman: Year One (USA) di Frank Miller & John Romita Jr.
    « Risposta #104 il: 20 Luglio 2019, 20:08:50 »

  • Spoiler  :
    Spoiler  :
    Citazione
    The early part of the story shows how Superman deals with normal human problems through the lens of his super powers.
    Superman Year One #2 shows Clark Kent living in Atlantis. Miller wanted to show Clark "fall in love with entire Earth."
    That's how Clark comes to join the Navy in this story and is recruited to the Navy SEALS - before leaving the Navy when he realizes what he has to do to be part of the military.
    Romita focused on a more widescreen approach to his storytelling, trying to channel the feeling of a film.
    Romita's favorite image in the entire 190 page story is "Wonder Woman stopping Superman from breaking Batman's neck with a punch."


    ...Because I'm a Scorpion!