Autore Topic: Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms  (Letto 1689 volte)

Man of Steel e 5 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Online Man of Steel

  • Kryptoniani
  • *
  • King Nerd
  • Post: 31420
  • Hope
Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
« Risposta #60 il: 13 Ottobre 2021, 21:03:32 »
  • Sapevo che avrei buttato giù queste righe prima o poi, ma mai avrei potuto anticipare che il contesto sarebbe stato questo. :lolle:
    I posts di Ryo mi invitano a dire 'ste cose prima ancora di leggere le storie, ma onestamente c'entrano il giusto...

    Giusto qualche giorno fa, più o meno da quando mi sono cambiato il mio set avatar/firma, mi è capitato di partecipare ad una discussione che trovavo molto affascinante, per le solite robe che ormai la meno in queste sedi da tempo e mi vergogno quasi a ribadirle (lel :lolle:), anyway...non ricordo come sia partito il discorso e come sia shiftato su King e Taylor, stavamo parlando delle differenze tra il Batman di Nolan e quello di Snyder, ma tenendo bene in mente la scena dell'addestramento di Bruce in Begins:

    Specialmente la parte in cui Ra's dice "La morte dei tuoi genitori non fu colpa tua. Fu colpa di tuo padre." e poi continua con "La tua collera non cambia il fatto che rinunciò a reagire."
    "L'addestramento è NIENTE, la volontà è tutto."
    "La volontà di agire." :wub:
    Poi dall'altra parte hai questa scena di BvS:
    Dove Thomas Wayne stringe il pugno e cerca molto chiaramente di agire, poi muore anche qui, perchè la storia è sempre la stessa, ma in Begins cerca di...non dico barattare con Joe Chill, ma di ridurre l'escalation degli eventi (inutilmente), tutte cose che hanno un grandissimo impatto su Bruce, come le ultime parole di Thomas.
    "Non avere paura" v "Martha".

    Il Bruce di Nolan è molto più legato a suo padre, mentre quello di Snyder a Martha, non voglio andare troppo OT, dico solo che dopo il discorso è shiftato dal Batman di Azzarello in Damned (legato alla madre), Bruce di The Button (al padre) e quello di King, come queste due tipologie di Bruce influenzano il loro rispettivo Batman, il fatto di avere un strong father figure nella propria vita vs. boh, volendo anche una persona cresciuta da una single mother.

    Come King e come Taylor.

    Non è ovviamente una scienza esatta, ma la conclusione a cui siamo giunti è che avere o meno una forte figura paterna o essere allevati da una single mother...insomma c'è un pattern, ci sono delle cose che si ripetono, modi di fare, di pensare, come la persona vede e si approccia al mondo.
    E gente come i due Tom, tendono ad essere molto "vocal" su determinate cose, più che altro tutte abbastanza liberal.
    Provate a prendere tutte le varie storie di King e come usa la componente femminile e in relazione col maschio che è quasi sempre il protagonista, da Batman, Adam Strange, Mister Miracle, Vision e a quanto pare anche Rorschach.
    O come fa notare anche il Paladino, le mille storie di Taylor e la componente SJW.
    Entrambi poi sembrano avere molta fame di qualcosa che io chiamo "twitter points", Taylor in particolare.
    Sfido chiunque a dire che autori come Geoff e Grant non siano liberal, è solo che il loro modo di fare le cose, di trattare certi argomenti o come tendono ad interagire con i fans o medium è...molto differente dai due Toms.
    Gran parte delle azioni di Taylor sembrano derivare da una forma di...search of validation, ovvero vuole una pacca sulla spalla, dei likes o balle varie...
    Mentre autori come Geoff e Morry lasciano parlare le loro storie e i loro pg, introducono gente come Fantomex, Quentin Quire, volendo anche mille self-inserts di Morry, anche pg come Dr. Leo Quintum in All Star Superman o volendo anche Jimmy Olsen


    Quindi che ora lui se ne sia uscito fuori (coming out) come They/Them è...boh, il segreto di pulcinella per me e mi ha sorpreso vedere in quanti siano rimasti sorpresi nel constatare questo aspetto di Morry, i'm like...wtf??? :lolle:
    Ok che è tutto molto fine e sottile, ma è proprio qui che risiede l'eleganza del suo storytelling, no?
    Tipo i vari sexual innuendo in Arkham Asylum tra Joker e Batman:

    Vedere ORA il Joker comportarsi in questo modo, a distanza di tutti questi anni, non fa più stupore, ma Morry fu assolutamente uno dei primi a sfatare questo tabù.
    "You complete me" di Ledger o "who's gonna give you a reach-around" di Leto o come Joker si comporta nella run di Snyder durante Death of the Family/Endgame, sono tutte cose che ormai fanno parte del pg e i writers non usano mezze parole.

    Taglio corto dicendo che ognuno ha il suo modo di sbandierare i propri ideali e non tutti preferiscono fare chiasso come un Bendis o Taylor e non voglio nemmeno arrivare a dire qualcosa di banale come che un maschietto allevato solo da una madre sia sempre un po' effeminato e viceversa una ragazza allevata da un padre single sia un Tomboy, però c'è sicuramente un pattern e uno che non è trascurabile, imho e vedere donne che fanno il tifo per trovare in comics che loro non stanno nemmeno lì a leggere è qualcosa che non mi sorprende affatto, anzi..sarebbe abbastanza ironico trovare lettrici con "le palle girate" tanto quanto un comune lettore di comics, almeno loro sanno chi sia Jon Kent, frega poco che poi loro facciano parte del 1% della community.

    Poi mi rendo conto che qua entrano in gioco anche entità come le due Majors Marvel/DC o la figura del lettore, non solo il writer, nel senso che...boh, magari ora sono tutti dei nabbi e c'è bisogno di palesare ogni singola cosa ed evidenziarla più del dovuto, oppure non è perchè sono nabbi, ma come dice Rain è per imprimere per bene nella memoria collettiva della gente.

    Oggi si sta parlando dell'orientamento sessuale di Superman, domani quando vedremo Superman nero tra film e serie tv, saremo sempre lì a vedere twitter che fa delle standing ovation (e i VERI reach-around che Taylor cerca) e dice come questo sia un piccolo passo per la DC, ma un grande balzo per la comunità lgbt o blacklivesmatter o quello che è...il succo è sempre lo stesso, shifta solo il soggetto, ma quello che io non capisco è...che da una parte tendono a rimarcare più del dovuto tutte queste cose, tipo dare lo scoop a NYTimes e ingigantire questo plot-point in tutti i modi, persino scavalcando il lettore stesso e andando a spoilerare questo colpo di scena in un numero che deve ancora uscire, ma dall'altra?
    Dall'altra parte rimangono tristi perchè una cosa del genere viene vista come un big deal, ma che cazz.... :lolle:
    Cioè tu per primo non lo gestisci con nonchalance e poi rimani di merda perchè ottieni esattamente ciò che volevi ottenere? Ovvero l'attenzione mediatica, qualcosa che sei andato a cercare a tutti i costi, implementando ogni strategia di marketing? wtf? :lol:
    Non facciamo i finti tonti allora. :eddai:
    I seek the means to fight injustice.

    To turn fear against those who prey on the fearful.

    Offline Angel Lupo

    • Vertigo
    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 364
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #61 il: 13 Ottobre 2021, 21:20:08 »
  • "Twitter points" è una sintesi perfetta
    Ma è la deriva di gran parte della scrittura d'intrattenimento oggi
    Netflix, MCU, tutto così.
    E io di Taylor credo di aver letto poco e niente ma ho sempre avuto come l'impressione che seguirlo su Twitter equivalesse a leggerlo

    Online Deadpool

    • Avengers
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 13502
    • Mercenario Playboy Vendicatore
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #62 il: 13 Ottobre 2021, 22:53:00 »
  • Va bene, possiamo tornare a parlare del fumetto in se e non della sessualità di John Kent ? Grazie  :asd:

    Offline Penny-uno

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1322
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #63 il: 13 Ottobre 2021, 23:18:06 »
  • Mos complimenti per la tua analisi.  :clap: Veramente interessante vedere come certi "schemi" possano manifestarsi e ripetersi sulla base della storia personale dell'autore :ahsisi:

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 153977
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #64 il: 13 Ottobre 2021, 23:37:51 »
  • Io infatti questo fumetto non lo comprero'.
    INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE



    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Online Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31420
    • Hope
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #65 il: 13 Ottobre 2021, 23:43:53 »
  • Ero un po' titubante, però mi andava anche di condividere la mia esperienza con tutti voi, quindi grazie per avermi dedicato il tempo! :D
    I seek the means to fight injustice.

    To turn fear against those who prey on the fearful.

    Online Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 7572
    • Gotham City
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #66 il: 14 Ottobre 2021, 01:19:42 »
  • Io infatti questo fumetto non lo comprero'.

    Io non lo avrei comprato nemmeno prima, ma se l'avessi fatto ora l'avrei tagliato :asd:
    Se volete bene a Cosmonauta venite sulla pagina Facebook di HYPERTIME OF COMICS



    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Hugostrange70

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2960
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #67 il: 14 Ottobre 2021, 12:43:34 »
  • Una cosa però ancora non mi è chiara, questa testata prende il posto della storica superman? Oppure è totalmente nuova?

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 153977
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #68 il: 14 Ottobre 2021, 12:48:13 »
  • Una cosa però ancora non mi è chiara, questa testata prende il posto della storica superman? Oppure è totalmente nuova?

    E' nuova.
    INSTAGRAM: AZRAEL'S CAVE



    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Online Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 7572
    • Gotham City
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #69 il: 14 Ottobre 2021, 13:28:07 »
  • Una cosa però ancora non mi è chiara, questa testata prende il posto della storica superman? Oppure è totalmente nuova?

    Come ha detto Az è nuova.
    Nel senso che mi pare che in una serie c'è Superman vero (tipo ActCom) e in una c'è il figlio.
    Quindi col Superman normale hai solo una testata e non più come due come al solito.
    Se volete bene a Cosmonauta venite sulla pagina Facebook di HYPERTIME OF COMICS



    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Hugostrange70

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2960
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #70 il: 14 Ottobre 2021, 17:09:42 »
  • Una cosa però ancora non mi è chiara, questa testata prende il posto della storica superman? Oppure è totalmente nuova?

    Come ha detto Az è nuova.
    Nel senso che mi pare che in una serie c'è Superman vero (tipo ActCom) e in una c'è il figlio.
    Quindi col Superman normale hai solo una testata e non più come due come al solito.
    Quindi ora Clark Kent - superman ha solo action comics

    Offline Garalla

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5050
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #71 il: 14 Ottobre 2021, 17:28:17 »
  • No Clark ha le sue due canoniche serie

    Online Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • King Nerd
    • Post: 31420
    • Hope
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #72 il: 14 Ottobre 2021, 17:35:12 »
  • Son of Kal-El penso sia solo un sottotitolo, di fatto questa serie va a sostituire Superman, ecco perché PKJ ora scrive solo AC.
    I seek the means to fight injustice.

    To turn fear against those who prey on the fearful.

    Offline Hugostrange70

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2960
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #73 il: 14 Ottobre 2021, 18:41:55 »
  • Son of Kal-El penso sia solo un sottotitolo, di fatto questa serie va a sostituire Superman, ecco perché PKJ ora scrive solo AC.
    Quindi mi sembra di aver visto giusto

    Offline katzenberg

    • Avengers
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8075
    • Friendly Neighborhood
    Re:Superman: Son of Kal-El (USA) di Tom Taylor & John Timms
    « Risposta #74 il: 15 Ottobre 2021, 12:36:12 »
  • Sono curioso, credo proprio che la leggerò... :ahsisi: