Autore Topic: Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman  (Letto 70377 volte)

0 Utenti e 2 Visitatori stanno visualizzando questo topic.

Offline Nightmist

  • B.P.R.D.
  • *
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5673
Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
« Risposta #750 il: 18 Ottobre 2013, 22:13:44 »
  • Io la penso diversamente, nel senso che la colpa è sia dei autori e anche della DC.
    Gli autori non sono stati ingenui, loro non hanno voluto accettare le indicazioni della DC e e invece di risolvere in qualche maniera tra di loro hanno fatto uscire fuori la cosa (sbagliatissima).

    indicazioni? la DC aveva approvato il progetto visto che le storie erano già state scritte e disegnate, gli hanno fatto fare tutto il lavoro per poi fare marcia indietro e imporre i loro cambiamenti, non era neanche la prima volta, in che modo si poteva risolvere la cosa? una volta che si prendono accordi in un certo modo, al massimo si possono fare dei piccoli cambiamenti, non gli rivolti la storia come un calzino.

    Citazione
    Quando parlo di ingenuità, mi riferisco a la reazione successiva di Williams dopo che la notizia è esplosa tra i social network e anche perchè credeva che avrebbe terminato la sua run senza problemi...

    non so come hai seguito la faccenda, ma Williams non ha avuto nessuna reazione, ha semplicemente fatto un comunicato in cui spiegava che lasciava e perchè. Anzi, tra l'altro ha spiegato sin da subito che l'omofobia non c'entrava un tubo con le scelte editoriali, in modo da smontare sul nascere tutte le polemiche che potevano nascere. Secondo me ha fatto benissimo ad essere sincero.

    P.S.
    io sono un grande fan di manhunter, sono sicuro che il nuovo autore farà un'ottimo lavoro, però dopo questa porcata non so se lo sosterrò. Da lettore/acquirente l'unico modo che ho per far sentire il mio dissenso è non comprare, tra l'altro compravo pure in lingua originale.
    « Ultima modifica: 18 Ottobre 2013, 22:17:16 da Nightmist »

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151219
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #751 il: 18 Ottobre 2013, 22:16:21 »
  • Io la penso diversamente, nel senso che la colpa è sia dei autori e anche della DC.
    Gli autori non sono stati ingenui, loro non hanno voluto accettare le indicazioni della DC e e invece di risolvere in qualche maniera tra di loro hanno fatto uscire fuori la cosa (sbagliatissima).

    indicazioni? la DC aveva approvato il progetto visto che le storie erano già state scritte e disegnate, gli hanno fatto fare tutto il lavoro per poi fare marcia indietro e imporre i loro cambiamenti, non era neanche la prima volta, in che modo si poteva risolvere la cosa? una volta che si prendono accordi in un certo modo, al massimo si possono fare dei piccoli cambiamenti, non gli rivolti la storia come un calzino.

    Indicazioni o rettifiche chiamali come ti pare, i cambiamenti dell'ultimo momento capitano, sono fastidiosi si, ma se te lo impongono lo devi fare senza fare rumore in piazza perchè sei un loro dipendente, se proprio ti vuoi lamentare lo fai nel privato, punto.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Nightmist

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5673
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #752 il: 18 Ottobre 2013, 22:28:49 »
  • non condivido, siccome sei dipendente se il tuo capo si comporta da schifo ti puoi lamentare, ma sottovoce, altrimenti passi dalla parte del torto e quindi il boss è autorizzato a comportarsi anche peggio. Il tuo ragionamento potrebbe essere anche condivisibile da un certo punto di vista, ma qui ad essere colpito non è tanto l'autore quanto noi lettori. Lui aveva già mollato e le parti "contestate" non avrebbero mai visto la luce cmq, la decisione di cancellare anche gli ultimi due numeri è una ripicca bella e buona per avere l'ultima parola, almeno potevano farci leggere la chiusura delle trame secondarie in corso, invece di saltare da una storia all'altra come se niente fosse.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151219
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #753 il: 18 Ottobre 2013, 22:30:55 »
  • non condivido, siccome sei dipendente se il tuo capo si comporta da schifo ti puoi lamentare, ma sottovoce, altrimenti passi dalla parte del torto e quindi il boss è autorizzato a comportarsi anche peggio. Il tuo ragionamento potrebbe essere anche condivisibile da un certo punto di vista, ma qui ad essere colpito non è tanto l'autore quanto noi lettori. Lui aveva già mollato e le parti "contestate" non avrebbero mai visto la luce cmq, la decisione di cancellare anche gli ultimi due numeri è una ripicca bella e buona per avere l'ultima parola, almeno potevano farci leggere la chiusura delle trame secondarie in corso, invece di saltare da una storia all'altra come se niente fosse.

    Fare retromarcia sulle trame non significa comportarsi male, almeno non per me, è il loro lavoro, e poi aggiungo cosa più importante tutti i retroscena noi lettori non li sappiamo, quindi tutta la questione dello sgarbo e della ripicca sono solo supposizioni.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #754 il: 18 Ottobre 2013, 22:31:53 »
  • Credo però che a volte gli autori abbiano il diritto di rifiutare simili imposizioni.
    Siccome JHW era nella condizione di farlo, l'ha fatto e tanti saluti. Può dare fastidio, può deludere o lasciare con l'amaro in bocca, ma tant'è. Non mi sembra che sia il caso di crocifiggerlo.  :ahsisi:

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151219
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #755 il: 18 Ottobre 2013, 22:34:35 »
  • Credo però che a volte gli autori abbiano il diritto di rifiutare simili imposizioni.
    Siccome JHW era nella condizione di farlo, l'ha fatto e tanti saluti. Può dare fastidio, può deludere o lasciare con l'amaro in bocca, ma tant'è. Non mi sembra che sia il caso di crocifiggerlo.  :ahsisi:


    Nessuno crocifigge nessuno, può rifiutare è vero, però devi lasciare le cose all'interno perchè poi non ci fai bella figura, io editore se vedo che tizio fa tutte ste sceneggiate perchè non gli andava bene quello che gli dicevo ci penso 10 volte prima di assumerti e poi perchè al momento sei mio dipendente e quindi le cose devono rimanere tra me e l'autore.
    Ripeto hanno sbagliato tutti per me.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Offline Matches Malone

    • Batman Inc.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 12961
    • Imagination is the 5th dimension.
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #756 il: 18 Ottobre 2013, 22:38:00 »
  • Io la penso diversamente, nel senso che la colpa è sia dei autori e anche della DC.
    Gli autori non sono stati ingenui, loro non hanno voluto accettare le indicazioni della DC e e invece di risolvere in qualche maniera tra di loro hanno fatto uscire fuori la cosa (sbagliatissima).

    indicazioni? la DC aveva approvato il progetto visto che le storie erano già state scritte e disegnate, gli hanno fatto fare tutto il lavoro per poi fare marcia indietro e imporre i loro cambiamenti, non era neanche la prima volta, in che modo si poteva risolvere la cosa? una volta che si prendono accordi in un certo modo, al massimo si possono fare dei piccoli cambiamenti, non gli rivolti la storia come un calzino.

    Indicazioni o rettifiche chiamali come ti pare, i cambiamenti dell'ultimo momento capitano, sono fastidiosi si, ma se te lo impongono lo devi fare senza fare rumore in piazza perchè sei un loro dipendente, se proprio ti vuoi lamentare lo fai nel privato, punto.

    A volte sembra ci si dimentichi che sono gli autori i dipendenti della DC e non il contrario. Sul posto di lavoro può capitare che il capo ti imponga un cambiamento all'ultimo minuto stravolgendoti ciò che avevi già fatto. E tu che fai, ne discuti al limite con lui ma fondamentalmente ti tocca obbedire, no? Non è che vai in piazza o su twitter a fare i proclami. Oppure, se lo fai, poi la cosa finisce lì. Hai scelto di andartene? Bene, basta allora con 'sta storia...non è che adesso devono continuare a uscire interviste e dichiarazioni.

    Boh...i fumetti sembra siano considerati un mondo a parte. Sembra ci sia sempre questa cosa della sacralità dell'arte e delle storie tale per cui qualsiasi ingerenza editoriale diventi un affronto...va bene, peccato sia andata così, dispiace per la storia che non viene portata a termine, sicuramente la DC ha sbagliato pure lei a far marcia indietro così, tutto quello che si vuole...ma oh, è un'azienda, non è un mondo fatato. Capitano anche queste cose.

    Offline Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 151219
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #757 il: 18 Ottobre 2013, 22:39:20 »
  • Io la penso diversamente, nel senso che la colpa è sia dei autori e anche della DC.
    Gli autori non sono stati ingenui, loro non hanno voluto accettare le indicazioni della DC e e invece di risolvere in qualche maniera tra di loro hanno fatto uscire fuori la cosa (sbagliatissima).

    indicazioni? la DC aveva approvato il progetto visto che le storie erano già state scritte e disegnate, gli hanno fatto fare tutto il lavoro per poi fare marcia indietro e imporre i loro cambiamenti, non era neanche la prima volta, in che modo si poteva risolvere la cosa? una volta che si prendono accordi in un certo modo, al massimo si possono fare dei piccoli cambiamenti, non gli rivolti la storia come un calzino.

    Indicazioni o rettifiche chiamali come ti pare, i cambiamenti dell'ultimo momento capitano, sono fastidiosi si, ma se te lo impongono lo devi fare senza fare rumore in piazza perchè sei un loro dipendente, se proprio ti vuoi lamentare lo fai nel privato, punto.

    A volte sembra ci si dimentichi che sono gli autori i dipendenti della DC e non il contrario. Sul posto di lavoro può capitare che il capo ti imponga un cambiamento all'ultimo minuto stravolgendoti ciò che avevi già fatto. E tu che fai, ne discuti al limite con lui ma fondamentalmente ti tocca obbedire, no? Non è che vai in piazza o su twitter a fare i proclami. Oppure, se lo fai, poi la cosa finisce lì. Hai scelto di andartene? Bene, basta allora con 'sta storia...non è che adesso devono continuare a uscire interviste e dichiarazioni.

    Boh...i fumetti sembra siano considerati un mondo a parte. Sembra ci sia sempre questa cosa della sacralità dell'arte e delle storie tale per cui qualsiasi ingerenza editoriale diventi un affronto...va bene, peccato sia andata così, dispiace per la storia che non viene portata a termine, sicuramente la DC ha sbagliato pure lei a far marcia indietro così, tutto quello che si vuole...ma oh, è un'azienda, non è un mondo fatato. Capitano anche queste cose.

    Vedo che la pensiamo uguale  :sisi:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori
    I promise you, Bruce.
    You were right to pick me.

    Lois Lane

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #758 il: 18 Ottobre 2013, 23:08:36 »
  • E a maggior ragione se sei un libero professionista a commissione. Se non ti garba il modo in cui sei tratta chiudi tutto e te ne vai. Se tutte le volte che un cliente mi manca di rispetto io dovessi fare questioni sui social network dovrei passare le mie giornate su quelle piattaforme a lamentarmi.

    Il lavoro è così. Sopratutto quello dei liberi professionisti, dove non ci sono regole sindacali, turni, diritti, garanzie e quant'altro. Ci sei tu e la persona che ti ha commissionato il lavoro. Se c'è intesa bene, se non c'è intesa, dipende dal tuo livello di bravura: se sei bravo puoi permetterti ad un certo punto di alzare i tacchi e andartene, altri ti cercheranno. Se non lo sei, mangi amaro e butti giù.

    Ci sono clienti, aziende, che ti mandano le cose da fare dal giorno alla sera. Ti mandano i documenti all'ultimo e lavori anche le notti, proprio perchè magari il suo dipendente alle 5 esce, timbra il suo cartellino, e saluti. I documenti te li manda un altro giorno. E a te tocca la notte. Poi ovvio, se sei un giovane professionista come me, mandi giù bocconi amari, se sei uno che può vantare un'esperienza migliore, giri i tacchi e sbuffi. Perchè te lo puoi permettere, ed è giusto così.

    Ma fare i post di lamentela sul blog...mah, dimostra davvero scarsa professionalità anche lui, non solo la DC. Un professionista lo è sempre. Peraltro Williams è un signor disegnatore quindi il suo peso sicuramente ce l'ha, almeno in quel campo. Credo che gli faranno ponti d'oro ovunque. E' scarso nella scrittura, questi ultimi numeri che ho letto in Italia sono stati la fiera del banale, e secondo me sono sopravvalutati al massimo, vive tanto di rendita pregressa. La DC si sarà comportata male, va benissimo, ma vedendo come lui scrive qualche dubbio mi sovviene. Magari lui stesso non era in grado di gestire i ritmi di un vero scrittore. Non è Johns, nè Morrison. Gente che ti imbastisce una storia gradevole anche se glielo chiedi alle 5 per le 6 e un quarto, perchè hanno talento, non è un disegnatore prestato alla scrittura.

    « Ultima modifica: 18 Ottobre 2013, 23:13:37 da Clark Kent »

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #759 il: 19 Ottobre 2013, 10:05:50 »
  • Clark, se lavorassi nel mio ambito penso che staresti sempre incacchiato come una bestia  :lolle:
    Questa faccenda di JHW è proprio all'ordine del giorno, anzi... E' acqua di rose  :asd:
    Scusate l'OT.

    Lois Lane

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #760 il: 19 Ottobre 2013, 10:15:27 »
  • Ashel, faccio il penalista. Il mio lavoro è un insieme di inconvenienti dell'ultimo secondo. A volte gli atti li redigo a verbale direttamente  :lol: Il cliente è il tuo peggior nemico  :lol:

    Se dovessi arrabbiarmi ogni volta che le cose le vengo a sapere IN UDIENZA, sul momento, hai voglia. Avrei 18 ulcere e un blog densissimo  :lolle:

    Ashel

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #761 il: 19 Ottobre 2013, 10:33:27 »
  • Lo immagino  :ahsisi:
    Mi riferivo all'avere a che fare con personalità eccentriche e sopravvalutate che spesso si credono il Michelangelo dell'anno  :asd:

    Lois Lane

    • Visitatore
    Re:Batwoman (USA) di JH Williams III & W.H.Blackman
    « Risposta #762 il: 19 Ottobre 2013, 10:48:42 »
  • Ma sai, anche lì, non dipingiamo Batwomen, ma di professionisti che si credono dio in terra ne abbiamo anche noi.  :asd:
    Alcuni lo sono davvero, e si possono permettere tante cose che noi altri invece dobbiamo evitare. Altri...eh...forse hanno una considerazione di loro stessi leggermente esagerata. Capita che dopo un grande successo, oppure una certa bravura in qualche settore, ci si prenda troppo e si cominci a pensare di saper gestire tutto. E così non è.
    Ma chi mi insegna questa professione mi dice sempre che anche il grande nome deve rapportarsi con professionalità alle vicende del proprio lavoro: giuste o sbagliate che siano.

    Poi proprio per il lavoro che svolgo sono sempre portato a mettere uno spazio fra la lamentela e il lamentante, perchè ti permette di fare i conti con maggiore chiarezza.

    Io l'unica cosa che dico è che, senza voler togliere responsabilità alla DC, io il comportamento di Williams l'ho trovato molto molto poco professionale, lui stesso lo trovo uno scrittore decisamente mediocre, e quindi qualche dubbio mi sovviene. Non è un caso secondo me che su tre situazioni spiacevoli, due riguardavano due disegnatori "molto bravi" prestati malamente alla scrittura.
     Poi, chiaramente, ognuno è libero di credere a ciò che vuole  :lol:
    « Ultima modifica: 19 Ottobre 2013, 10:51:59 da Clark Kent »