Autore Topic: Batman (USA) di Tom King 2.0  (Letto 37469 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Gon Freecs

  • Batman Inc.
  • *
  • Concubina di Geoff Johns
  • Post: 6051
Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
« Risposta #1005 il: 21 Agosto 2019, 21:10:37 »
  • Si, quella conversazione tra i due è strana.
    Spoiler  :
    Nessuno in realtà dovrebbe sapere di Martha Joker, neanche lo stesso Barry.


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 143993
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1006 il: 22 Agosto 2019, 01:59:40 »
  • Batman #77
    Written by Tom King
    Art by Mikel Janin, Tony S. Daniel, Norm Rapmund, Jordie Bellaire and Tomeu Morey
    Lettering by Clayton Cowles
    Published by DC
    Review by David Pepose
    ‘Rama Rating: 7 out of 10

    Spoilers ahoy, naturally. You have been warned.

    Spoiler  :
    Welp — looks like Batman’s going to have to get his own cucumber sandwiches from now on.

    Those who will remember this issue of Batman will likely remember this as the death of Alfred Pennyworth — although it’s hard not to be skeptical on that front, given that writer Tom King has been playing with a storyline involving multiple dimensions, villains including Scarecrow and Clayface, not to mention the mind-bending Psycho-Pirate mask.

    If you think this is the end of Batman’s trusted butler, I’ve got a bridge in Gotham to sell you, but to King’s credit, he and artists Mikel Janin and Tony S. Daniel do a solid job at building up the tension in this City of Bane, even if this arc has suffered a bit from decompression and an unconvincing cliffhanger.

    But what’s truly excellent about this issue is that while Bruce Wayne is out of commission, his extended family isn’t taking Gotham’s new rulers lying down. King writes Damian Wayne as driven and brash, and the way he’s able to circumvent Gotham Girl’s perimeter feels vicious enough that King is able to get away with pulling a narrative rabbit out of his hat. Moreover, watching Robin stare down his extradimensional grandfather Thomas Wayne is a strong sequence — Damian echoes Bruce all the way to talking about beating Thomas “into the damn ground,” so watching this young Robin get his licks in before eventually getting overwhelmed is a strong sequence, not to mention a nice chaser to Bruce’s own one-on-one with Thomas in the desert just before this arc began.

    It’s also here that Mikel Janin delivers some of the book’s most memorable instances, such as Robin and Thomas leaping off a rooftop, or the bone-crushing finale of their fight. Yet beyond this some readers might call shenanigans — both for the cliffhanger of this issue, as well as the subplot featuring Bruce Wayne’s return. Maybe I’m just in denial, but I’ll be honest with you — I’d be more surprised if Alfred was actually dead at this point, rather than some chicanery being pulled elsewhere (see the aforementioned Scarecrow and Psycho-Pirate). The character hasn’t had a ton of buildup to get to this point, so his death can’t help but feel a little bit hollow and unconvincing.

    The other thing that drags down Batman #77 a bit is that half the issue feels weighed down by decompression — particularly King’s subplot with Bruce drawn by artist Tony Daniel. At this point, we’ve seen three issues of Bruce just recovering to get back into the fight — when you look at that and the lengthy amount of time it took to establish Bane’s regime in Gotham, it feels like we could have cut the previous issue almost entirely. But here, while Robin’s incursion into Gotham feels tense and weighty, Bruce’s comeback feels a little too slow to have that same kind of momentum or impact. While King gives him some portentous dialogue — Bruce talking about “a good death” is never a good sign — seeing Bruce and Selina sipping coffee in Paris while Gotham is under siege feels almost blase for the Dark Knight Detective.

    Whoever said death and taxes were inescapable has never read a superhero comic. The various ways writers have swerved to avoid killing off their characters entirely could fill, well, another book entirely, which is why I can’t help but feel like the death of Alfred Pennyworth might just be a bit exaggerated. (And hey, if it is the way King and company say it is, we all saw what happened to Damian Wayne — there’s always another Lazarus Pit or New God device just around the corner.) With that bit of narrative flashiness out of the way, Batman #77 is a solid but flawed installment of the “City of Bane” arc — three issues in, one can feel the decompression dragging a bit, but there’s still enough sparks from both the writer and his dual art teams that we may still want to see this storyline through to the bitter end.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 143993
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1007 il: 22 Agosto 2019, 02:03:14 »
  • Surprising Twist in BATMAN #77 - Did [Redacted] Really Just Die? - SPOILERS

    https://www.newsarama.com/46610-surprising-twist-in-batman-77-did-redacted-really-just-die.html
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 143993
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1008 il: 22 Agosto 2019, 11:37:35 »
  • Non ce l'ho fatta ad aspettare i 2 volumi che devono ancora uscire prima di questo arc.
    Ho comprato e letto il #77

    Ho tante domande, ma voglio soffermarmi solo sulla
    Spoiler  :
    morte di Alfred, raga' dai non e' possibile che gli abbiano dato il permesso di fare questo, e' un personaggio troppo importante, ci deve essere un trucco.
    Per forza.
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Lul

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 166
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1009 il: 22 Agosto 2019, 12:06:49 »
  • @TheMightyBatman: non ho letto il #77 ho solo riportato quanto ho visto negli Spoiler americani. Dimmi pure, sono preparata al peggio
    Spoiler  :
    Usa la bacchetta di Klarion
    E non vengono neanche date spiegazioni sul come l'abbia avuta, cioè, parliamo di
    Spoiler  :
    Klarion. Sembra una fighetta in apparenza, ma è uno degli stregoni più potenti del DCU, ed è un villain. Cioè, poteva rivolgersi ad altri eroi magici, ma Klarion, dai. Magari l'ha anche sconfitto da solo. :lol:

    Grazie, ragazzi. Vabbè
    Spoiler  :
    Klarion gliel'ha prestata all'ultima riunione di ragazzi prodigio della DC, insieme alle istruzioni per usarla correttamente... Del resto, King voleva aggiungere una nuova tappa all'evoluzione di Damian: da Boy Wonder a Boy Wander... Non c'è una facepalm nelle faccine? Ne ho disperatamente bisogno.
    Su Alfred, che sia vero o meno, rientra tutto nello shock value, l'unico modo che ha King per mantenere interesse su di lui e questo loffissimo Batman. È vero che Bruce sembra un adolescente che ha bisogno che Selina gli dia la manina? Nei forum americani lo dipingono così.

    Offline Tankorr

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2069
    • Green Lantern Corps
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1010 il: 22 Agosto 2019, 12:11:30 »
  • Io la butto li:

    Alla fine di DClock, proprio come alla fine di Blackest Night

    Spoiler  :

    Alfred, Wally e chissà chi altro (....verrà ammazzato nel frattempo da King :lolle:) tornerà in vita  :batman: :batman: :batman:



    Offline Gon Freecs

    • Batman Inc.
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6051
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1011 il: 22 Agosto 2019, 12:20:17 »
  • Io la butto li:

    Alla fine di DClock, proprio come alla fine di Blackest Night

    Spoiler  :

    Alfred, Wally e chissà chi altro (....verrà ammazzato nel frattempo da King :lolle:) tornerà in vita  :batman: :batman: :batman:
    Spoiler  :
    In realtà Alfred è vivo in DClock, è quella la cosa divertente. :lol:
    Nah, è quasi certamente un incubo dello Spaventapasseri, altrimenti non si spiega perché tra i tanti villains da usare, proprio lui. Non mi sembra casuale. In più è un personaggio iconico, figurati se la DC non pubblicizzava l'albo come fa ogni volta che accade.

    ...ed adesso Bane ha 2 ostaggi. Continuo però a non capire Thomas, è un personaggio bizzarro, motivazioni ancora non del tutto chiare, OoC è dire poco.
    In più, dalle solicits si parla di tutti contro Bane, ma...è rimasto solo Tim credo. :lolle:
    Ric e Jason sono out per ovvi motivi, Gordon non se l'è mai cagato fino ad ora...


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26686
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1012 il: 22 Agosto 2019, 19:25:00 »
  • You never know!
    Dissi
    Spoiler  :
    "No More Alfred"
    E infatti è morto.
    Dissi che nella bara ci sarebbe stata Martha e taaaaac.

    Gon disse che alla fine King non avrebbe fatto un cazz e LMFAO, così è stato. :asd:

    Però boh, alla fine, magari Alfred è morto per davvero.
    Alla fine non ha fatto un cazz con Martha.
    Perchè alla fine potrebbe usare quella nuova fossa, The Nain Pit, per Alfred. :ahsisi:

    Sono comics, per ritornare ritornerà, mi fa più incazzare quando rovinano i pg attraverso un bad-writing. :nono:
    We're All Confronted With Trials, Son.
    But The True Measure Of A Man Is How He Chooses To React In The Face Of Those Trials.


    It's Not Going To Be Easy, Clark.
    But I Have Faith In You.

    Offline Tankorr

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2069
    • Green Lantern Corps
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1013 il: 22 Agosto 2019, 20:02:28 »
  • Io la butto li:

    Alla fine di DClock, proprio come alla fine di Blackest Night

    Spoiler  :

    Alfred, Wally e chissà chi altro (....verrà ammazzato nel frattempo da King :lolle:) tornerà in vita  :batman: :batman: :batman:
    Spoiler  :
    In realtà Alfred è vivo in DClock, è quella la cosa divertente. :lol:
    Nah, è quasi certamente un incubo dello Spaventapasseri, altrimenti non si spiega perché tra i tanti villains da usare, proprio lui. Non mi sembra casuale. In più è un personaggio iconico, figurati se la DC non pubblicizzava l'albo come fa ogni volta che accade.

    ...ed adesso Bane ha 2 ostaggi. Continuo però a non capire Thomas, è un personaggio bizzarro, motivazioni ancora non del tutto chiare, OoC è dire poco.
    In più, dalle solicits si parla di tutti contro Bane, ma...è rimasto solo Tim credo. :lolle:
    Ric e Jason sono out per ovvi motivi, Gordon non se l'è mai cagato fino ad ora...

    Ehm, hai assolutamente ragione riguardo a DClock :rolleyes:



    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Whatever
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14166
    • Apophenia
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1014 il: 22 Agosto 2019, 20:35:50 »
  • Tornato oggi dalle vacanze, mi sono fiondato a leggere il numero... anche per poter tornare a usare internet senza rischio di Spoiler!  :lolle:

    E beh... non ci siamo per niente.

    La mini disegnata da Mann la leggerò proprio per i suoi disegni... ma i testi di King ormai non mi piacciono proprio. Costruisce magari anche situazioni interessanti ma trovo che le sviluppi malissimo (così come era stata la War of Riddles and Jokes).
    Personaggi OoC.

    E colpo di scena scaturito tra l'altro da una scrittura di Damian che ho trovato un po' superficiale.
    Spoiler  :
    Ho apprezzato almeno il fatto che a fronte di una minaccia, il villain di turno l'abbia mantenuta... ma di solito lo scrittore è in grado, tramite una buona scrittura, di evitare che la minaccia vada a buon fine.



    Alfred è un personagio cardine... Una storia con la sua morte.. magari in un elseword, ci sta anche. Se scritta bene sarebbe una Storia con la S maiuscola... ma qui... La città in mano a Bane sarebbe anche un buono spunto e una buona occasione per una storia del genere...Ho ricordi di TdN in questo arc, ma lo stile decompresso di King in cui molto succede off-screen non aiuta a creare il giusto pathos all'interno della storia.

    Leggendo sto numero mi viene solo voglia di mandare King a cagare. Alfred non se ne può andare così.


    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26686
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1015 il: 22 Agosto 2019, 21:04:36 »
  • Già, specialmente con questo storyarc, King ha skippato un bordello di cose attraverso quello che pare un...time-jump di settimane? Mesi? Sicuramente non anni, dai...ma quasi quasi... :look:
    Spoiler  :
    Cioè uno legge il #74, termina il numero con un Batman che esce da quel Pit, Bruce? Probabilmente Thomas, visto quello che è successo dopo...

    Prende in mano il #75.
    Si trova la scritta "LATER" e SBAM: City of Bane. :look:
    Ovviamente questo ha permesso di cambiare tutto...
    Da qui al #85 potrebbe anche inventare mille twists, tipo un patto tra Thomas e Bruce avvenuto off-panel, ma sarebbe abbastanza patetico eh...
    Veramente un brutto storytelling.
    Difficile gustarsi per bene certi momenti, tipo la morte di Alfred.
    TROPPO veloce.
    Io ho il dubbio, ma se fosse morto per davvero, è stato costruito davvero male, specialmente quando Thomas ci dice che fosse tutta un'idea di Alfred, ovvero le condizioni imposte alla Bat-family, per proteggere pg come Damian.

    Giustamente se ha ripreso Knightfall, doveva riprendere anche No Man's Land, storie che avevano un sacco di bei momenti, COSTRUITI bene, perchè la gente si prendeva il loro tempo, e in effetti anche a me ha ricordato quelle storie con i suoi relativi plot-points.
    Pensiamo alla faida tra Bruce e Jimbo.
    Qualcosa che abbiamo ritrovato anche qua, ma faceva schifo.
    E poi tutto questo è dovuto a Selina? Se ora -siccome ci stiamo avvicinando alla conclusione e in vista della maxi con Mann- Bats dovesse cambiare le cose a suo favore e vincere contro Bane...lo farà grazie a Selina? E non alla sua Bat-Family?

    Sigh...non mi va giù 'sta cosa... :nono:
    Basta dare tutto questo valore a Selina.
    Un conto è dire: Batman sta così, perchè Bane gli ha dato una speranza, un po' di felicità, attraverso il Batrimonio con Selina e un altro è rendere Selina la chiave di tutto.
    Perchè poteva anche essere una Vicky Vale, Vesper Fairchild, Silver St. Cloud o Sasha Bordeaux, insomma gente che non sa combattere come Selina o Talia, quindi abbastanza inutile contro Bane.
    Perchè alla fine King vuole solo farci sentire il potere delle Star Sapphires, ovvero quello dell'ammmore! :wub:
    We're All Confronted With Trials, Son.
    But The True Measure Of A Man Is How He Chooses To React In The Face Of Those Trials.


    It's Not Going To Be Easy, Clark.
    But I Have Faith In You.

    Offline Gon Freecs

    • Batman Inc.
    • *
    • Concubina di Geoff Johns
    • Post: 6051
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1016 il: 22 Agosto 2019, 22:47:47 »
  • You never know!
    Dissi
    Spoiler  :
    "No More Alfred"
    E infatti è morto.
    Dissi che nella bara ci sarebbe stata Martha e taaaaac.

    Gon disse che alla fine King non avrebbe fatto un cazz e LMFAO, così è stato. :asd:

    Però boh, alla fine, magari Alfred è morto per davvero.
    Alla fine non ha fatto un cazz con Martha.
    Perchè alla fine potrebbe usare quella nuova fossa, The Nain Pit, per Alfred. :ahsisi:

    Sono comics, per ritornare ritornerà, mi fa più incazzare quando rovinano i pg attraverso un bad-writing. :nono:

    Aspettate ancora.un paio.di numeri...

    Spoiler  :
    N'ha fatto nu cazz' manco stavolta, ve lo dico io.
    E se alla fine se ne esce con Thomas vero mastermind, è
    meglio se si va a nascondere sul serio. :asd:


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline Bramo

    • Batman Inc.
    • *
    • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
    • Post: 1596
      • L'Odore della Pioggia
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1017 il: 29 Agosto 2019, 14:18:32 »
  • Letto il #77: tutti triggerati, vedo :P :unsure:
    Io invece ammetto di essermi goduto il numero, che conferma come City of Bane sia una run di passaggio ma dannatamente importante nell'insieme: di passaggio perché Bats è fuori da giochi e in recovery, ma importante per la costruzione degli atti finali.

    Non tutto è rose e fiori, e concordo con alcune critiche lette nei post precedenti: il conflitto tra Damian e Gotham Girl è gestito maluccio, troppo rapido e con una risoluzione che viene fuori quasi dal nulla, per esempio. Ho invece apprezzato il dialogo tra lui e Thomas.
    E sicuramente mi secca un po' che King non mostri ancora le conseguenze vere e proprie, sulla città, del regime instaurato da Bane, a parte qualche scorcio dovuto alle missioni dei villains-poliziotti. Ma anche lì, quasi sempre filtrato dall'occhio della bat-family. La costruzione dello scenario, in questo caso, è un minus nella sceneggiatura, perché "chiude" troppo l'occhio di bue sui protagonisti senza dedicarsi un minimo alla situazione generale e quindi alle persone comuni.

    Accetto invece che ancora non si sappia come si sia arrivati a questa situazione: è chiaro che il gap verrà colmato nel corso dell'arco narrativo, e mi piace che sia così.

    Per quanto riguarda il colpo di scena... per me promosso. Sì, mi spiace che
    Spoiler  :
    Alfred venga ammazzato (sempre che non ci sia qualche trucco dietro),
    ma a me la scena è piaciuta ed è parsa carica di drammaticità.
    Mi fa anche strano leggere critiche alla velocità con cui è stata gestita quando solitamente si imputa a King le sue eccessive lungaggini nell'impostazione degli albi :P
    Secondo me avviene con un ritmo adeguato al contesto e a quello che viene mostrato: come è scioccante e improvviso per Damian, lo è per il lettore. Ci sta, funziona. Non rende "onore" al personaggio? Be', ma per quello c'è tempo successivamente, in qualche flashback, in un numero-filler che funga da ricordo ecc.
    Qui serviva uno stacco netto, uno spezzare la scena
    Spoiler  :
    (oltre che un collo...)

    Non dubito che, se fosse davvero lui, presto o tardi tornerà comunque, foss'anche solo con un nuovo reboot/rilancio della DC fra un paio d'anni. Nel frattempo, sono assai curioso di vedere le conseguenze di questo gesto, in particolare ovviamente su Batman.

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 143993
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1018 il: 29 Agosto 2019, 16:33:09 »
  • Bella analisi :up:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 26686
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #1019 il: 02 Settembre 2019, 18:52:20 »
  • Batman #78 preview:
    Spoiler  :


    E tutto questo quando Gotham è con le chiappe al muro, Bane ha
    Spoiler  :
    ucciso Alfred (?) e rapito Damian. :lolle: :lolle: :lolle:

    Spoiler  :
    Ok, la prima pagina è presa da una storia Golden Age tho. :zuzu:

    Artist Mannifico come sempre.
    We're All Confronted With Trials, Son.
    But The True Measure Of A Man Is How He Chooses To React In The Face Of Those Trials.


    It's Not Going To Be Easy, Clark.
    But I Have Faith In You.