Autore Topic: Batman (USA) di Tom King 2.0  (Letto 26869 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline katzenberg

  • Avengers
  • *
  • Nerd geneticamente modificato
  • Post: 3489
  • Friendly Neighborhood
Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
« Risposta #615 il: 23 Maggio 2019, 18:01:16 »
  • Alcune considerazioni sull'articolo:

    -Ci sono forse davvero buone possibilità che King concluda la sua run altrove.
    -Uno scambio di testate tra lui e Bendis non è fantaeditoria.
    -Non si può non pensare che una storia del genere non incrini il rapporto tra King e la DC, anche se magari non nell'immediato.
    -Molto bella l'ultima parte dell'articolo, condivido con l'autore i motivi per amare il lavoro di King e quelli per cui in DC ne escono facendo la figura dei cioccolatai.
    -Per King vedo più un futuro da progetti indipendenti, questa faccenda dimostra come ci sia una parte del pubblico delle major che vorrebbe da un fumetto di supereroi solo mostri e cazzotti manco fossimo ancora negli anni 60.
    Magari non sono molti, ma sono abbastanza per far pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra oggi che l'industria dei comics è messa così male che diecimila copie fanno la differenza anche per un titolo come Batman.

    Offline Gon Freecs

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5659
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #616 il: 23 Maggio 2019, 19:45:08 »
  • Alcune considerazioni sull'articolo:

    -Ci sono forse davvero buone possibilità che King concluda la sua run altrove.
    -Uno scambio di testate tra lui e Bendis non è fantaeditoria.
    -Non si può non pensare che una storia del genere non incrini il rapporto tra King e la DC, anche se magari non nell'immediato.
    -Molto bella l'ultima parte dell'articolo, condivido con l'autore i motivi per amare il lavoro di King e quelli per cui in DC ne escono facendo la figura dei cioccolatai.
    -Per King vedo più un futuro da progetti indipendenti, questa faccenda dimostra come ci sia una parte del pubblico delle major che vorrebbe da un fumetto di supereroi solo mostri e cazzotti manco fossimo ancora negli anni 60.
    Magari non sono molti, ma sono abbastanza per far pendere l'ago della bilancia da una parte o dall'altra oggi che l'industria dei comics è messa così male che diecimila copie fanno la differenza anche per un titolo come Batman.


    Ci tengo sempre a ricordare che il fumetto americano mainstream è rivolto principalmente e da sempre ad un pubblico di adolescenti e giovani adulti, è impossibile eliminare certi elementi solo per accontentare la fascia di vecchi lettori ormai più che 20enni o 30enni (i cosiddetti nerds).
    Se uno vuole leggersi storie più mature ci sono altre opzioni, purtroppo non a tutti piace l'eccessiva introspezione che ha voluto imporre al lettore il caro King, che è stato anche il motivo per cui agli americani ha iniziato a non piacere più, senza necessariamente essere dei fanboys di Snyder; senza considerare che qualsiasi 13enne/14enne che si volesse avvicinare a Batman, avrebbe enormi perplessità di fronte ad una storia e stile simili.
    Questo, più una flessione verso il basso delle vendite ha fatto si che l'azienda WB abbia fatto le sue riflessioni. :)

    Comunque mi farà piacere se gli daranno l'opportunità di concludere la sua gestione, magari proprio su Catwoman per spingere di più le vendite.


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25779
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #617 il: 23 Maggio 2019, 19:50:07 »
  • Citazione
    I am informed from a very senior source that a DC Comics exclusive writer has been approached to start writing the book from Batman #100 at the end of the year, giving them time to clear their deck and prepare. No names mentioned, but one clear suggestion is that this is Brian Bendis.
    Fucking hell, man... Non ci posso credere... :lolle:

    Mentre Tom Taylor invece...  :sisi:
    E non parliamo nemmeno di
    Spoiler  :
    Geoff Fucking Johns!

    Comunque ora che vado a riprendere quello che disse recentemente:
    Citazione
    So, what's coming up? We know that "City of Bane" starts in Batman No. 75, and that's eight issues. Obviously, there’s an aftermath … You've talked about your time on the series lasting until just after the 100th issue, after all.

    "City of Bane" is eight issues, and then it extends another five after that, in a kind of aftermath story. And then we start the coda, which will be the last, say,
    Spoiler  :
    15 issues or so
    . If you've been reading Batman all this time, God bless you, but I've been torturing you for the last six months to a year. I've been tearing Batman down all that time. "City of Bane" is Batman getting off the ground, saying, "I'm still here," it's the turning point. We've reached the low point, now it's time for Batman to come back and show you why he's Batman. Maybe that won't be in the traditional way, but it'll show you why Batman matters.

    Beyond that — and this is recent — I've been talking to, not just DC, but Warner Brothers and AT&T. What we're going to do for the last 15 issues is something no one's ever seen for the character. It's something that's going to change the character for a generation, or maybe more. Maybe forever. I never thought we'd get this kind of stuff approved; when you're working with a corporate character, you think you’re going to have to reset. But this is a change that's going to shake the world of Batman and it's going to leave my mark on the character.

    So that's coming. (Laughs.) All I have to do is land it.
    Damn, erano proprio quei 15 numeri...sarebbero stati molto importanti, secondo me alla fine non è andato a genio quello che voleva fare con Bats, e non so...visto il ketchup di DClock ecc... avrebbe anche sballato tutto, quindi magari...
    Però non dovevano dargli l'ok, perchè altrimenti sono sicuro che avrebbe preso un'altra strada, io contavo davvero in un suo turning point personale, un suo riscatto col #75 per poi avere una bella conclusione fino al #100 e invece ora non ci arriverà mai, maddai...
    When All Seems Lost In The War Of Light...

    Look To The Stars, For Hope Burns Bright!

    Offline Lul

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 144
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #618 il: 23 Maggio 2019, 20:06:32 »
  • Credo che stiamo sottovalutando l'impatto di Heroes in Crisis. King ha chiesto la possibilità di stravolgere Batman sulla regular e gli è stata concessa. Poi è venuto Heroes in Crisis, in cui ha avuto la possibilità di stravolgere Wally West e ha fatto qualcosa che, al di fuori delle considerazioni personali, è stato molto controverso e non ha certo ottenuto il successo che si aspettavano. Aggiungiamoci il filler arc di Nightmares e il calo costante delle vendite.
    Mi sembra normale che alla DC abbiano preso forza le voci contrarie a King. Non possono rischiare con Batman il casino che è successo con Wally.
    Quindi scelgono questa soluzione: la run finisce altrove, accontentando la fetta di lettori che lo segue ancora, e la regular passa a qualcuno che sappia recuperare quei lettori persi. King passerà a scrivere qualcosa più nelle sue corde.
    Mi sembra la soluzione più sensata.
    « Ultima modifica: 23 Maggio 2019, 20:13:30 da Lul »

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3914
    • Gotham City
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #619 il: 23 Maggio 2019, 20:14:09 »
  • Credo che stiamo sottovalutando l'impatto di Heroes in Crisis. King ha chiesto la possibilità di stravolgere Batman sulla regular e gli è stata concessa. Poi è venuto Heroes in Crisis, in cui ha avuto la possibilità di stravolgere Wally West e ha fatto qualcosa che, al di fuori delle considerazioni personali, è stato molto controverso e non ha certo ottenuto il successo che si aspettavano. Aggiungiamoci il filler arc di Nightmares e il calo costante delle vendite.
    Mi sembra normale che alla DC abbiano preso forza le voci contrarie a King. Non possono rischiare con Batman il casino che è successo con Wally.
    Quindi scelgono questa soluzione: la run finisce altrove, accontentando la fetta di lettori che lo segue ancora, e la regular passa a qualcuno che sappia recuperare quei lettori persi. King passerà a scrivere qualcosa più belle sue corde.
    Mi sembra la soluzione più sensata.

    La prima parte potrebbe essere quella più vera di tutte, ma l'ultima è un po' un paradosso. Nel senso che se fosse vero che il cambiamento è stato bloccato, dopo l'arrabbiatura dei fan per Wally, allora non dovrebbe comunque più farlo nemmeno nel caso lo mettessero su una testata satellite, perchè il personaggio se lo cambi vale poi ovunque, essendo quella linea di continuity, in quel caso allora aveva più senso farlo completare e se andava male gli si smontava subito il cambiamento con l'autore nuovo.

    Io ho paura che questo cambiamento non lo sapremo mai se non in un futuro quando King passerà altrove forse, e nel caso sulla satellite farà comunque qualcosa di risistemato. Sempre ammesso che la causa del suo allontanamente sia effettivamente la prigione dello status quo.


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25779
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #620 il: 23 Maggio 2019, 20:18:18 »
  • 15 numeri davanti ad 85 non sono niente, a loro non costava niente fargli finire la sua run.
    Ora lui non finirà più la SUA storia, che sia in Catwoman o una mini a parte...a meno che non sia elseworld.
    Questo perchè -e ormai mi pare sia ovvio- quei 15 numeri avrebbero davvero stravolto il pg, non so come, ma se mi dici che avrebbe cambiato il pg per sempre...heh...

    Poi ok che sono le solite frasi da marketing, ma come dissi qualche giorno fa (prima di questa faccenda), secondo me non stava bluffando. :nono:
    È una cosa che piace fare a molti writers, ma King in particolare, voleva davvero lasciare il suo segno su Batman.
    Io pensavo al Batrimonio, cioè...sarebbe bastato quello.
    Alcuni dicono che avrebbe fatto secco Bats, e boh, volendo c'è il Bat-Thomas, ma se fosse proprio Bruce e non una sua morte simbolica, o diamine anche se così fosse, allora ciaone King! :lolle:
    Nah, la cosa non mi sarebbe piaciuta, ma hey, piuttosto che droppare King in questa maniera potevano semplicemente fare dietrofront e bon.
    Sai quante volte sarà morto il Bats di Bruce, hai voglia...anzi, in Knightfall è andata più o meno così, quindi...

    Inoltre arrivati fin qui, col cazzo che partono da un #1, quando possono mirare ad un #100.
    When All Seems Lost In The War Of Light...

    Look To The Stars, For Hope Burns Bright!

    Offline Lul

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 144
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #621 il: 23 Maggio 2019, 20:27:06 »

  • La prima parte potrebbe essere quella più vera di tutte, ma l'ultima è un po' un paradosso. Nel senso che se fosse vero che il cambiamento è stato bloccato, dopo l'arrabbiatura dei fan per Wally, allora non dovrebbe comunque più farlo nemmeno nel caso lo mettessero su una testata satellite, perchè il personaggio se lo cambi vale poi ovunque, essendo quella linea di continuity, in quel caso allora aveva più senso farlo completare e se andava male gli si smontava subito il cambiamento con l'autore nuovo.

    Io ho paura che questo cambiamento non lo sapremo mai se non in un futuro quando King passerà altrove forse, e nel caso sulla satellite farà comunque qualcosa di risistemato. Sempre ammesso che la causa del suo allontanamente sia effettivamente la prigione dello status quo.

    Ma infatti io penso che sarà comunque una run rimaneggiata, senza lo stravolgimento previsto da King, se verrà pubblicata su Catwoman, oppure un vero e proprio Elseword con una sua mini a parte. Credo sia lampante che quel finale lì non potrà mai avvenire, altrimenti lo avrebbero lasciato sulla regular.
    Io preferirei l'Elseword, almeno potremmo sapere esattamente cosa aveva previsto e lo potremmo osannare o denigrare a ragion veduta.

    Offline Nightmist

    • Indipendenti
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4731
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #622 il: 23 Maggio 2019, 20:31:07 »
  • Bah, io da non lettore storico di batman lo stavo apprezzando proprio per l'impronta che gli aveva dato king, passerò ad altro.

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3914
    • Gotham City
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #623 il: 23 Maggio 2019, 20:35:32 »
  • Il batrimonio sarebbe stato fantastico per me. Un Batman che uccide sarebbe stato feccia. Un Bruce che magari arriva a suicidarsi sarebbe stato feccia. La non morte di o dei genitori sarebbe stata feccia. Un Bruce bisessuale sarebbe stato feccia. Un bruce adottato sarebbe stato feccia. Quali altri cambiamenti genarazionali poteva mai inventarsi oltre a questi? Che poi potevano retconare subito dopo o non dargli l'ok.

    Alla fine a me sembra solo che la DC stia col culo scoperto ora come ora, per vendite, per concorrenza, boh per tutto arrivati a questo punto :asd:


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!

    Offline Dean Winchester

    • Batman Inc.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14201
    • Il Signore delle Rune
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #624 il: 23 Maggio 2019, 20:53:05 »
  • Davvero un matrimonio sarebbe stato così assurdo da fare paura ai piani alti? Spero prima o poi di sapere cos'era questo cambiamento epocale.

    Offline Man of Steel

    • Kryptoniani
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 25779
    • Never Lose Hope!
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #625 il: 23 Maggio 2019, 21:00:47 »
  • Spoiler  :
    No More Alfred.
    When All Seems Lost In The War Of Light...

    Look To The Stars, For Hope Burns Bright!

    Offline Gon Freecs

    • Batman Inc.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5659
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #626 il: 23 Maggio 2019, 21:10:19 »
  • Spoiler  :
    No More Alfred.

    Eh, possibile.

    Spoiler  :
    Magari ucciso proprio da Thomas.

    Immaginate le conseguenze. Stravolgerebbe la vita di Bats.


    That is not dead which can eternal lie,
    And with strange aeons even death may die.

    Offline Lul

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 144
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #627 il: 23 Maggio 2019, 21:14:53 »
  • Il matrimonio, fra l'altro già dato per scontato nell'Annual, non avrebbe certo richiesto l'approvazione dei vertici della WB.
    King voleva fare qualcosa di molto più forte. Comunque lo scopriremo di sicuro.

    Spoiler  :
    Non toccatemi Alfred!  :lol:

    Offline Dean Winchester

    • Batman Inc.
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14201
    • Il Signore delle Rune
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #628 il: 23 Maggio 2019, 21:15:30 »
  • Sicuramente era qualcosa di più grosso.

    Offline Cosmonauta

    • Batman Inc.
    • *
    • Nerd geneticamente modificato
    • Post: 3914
    • Gotham City
    Re:Batman (USA) di Tom King 2.0
    « Risposta #629 il: 23 Maggio 2019, 21:19:04 »
  • Beh il matrimonio è grande come cosa, significherebbe un Batman sposato anche nelle testate seguenti, più che altro è l'unica cosa che avrebbe potuto avere un miglioramento.
    Tutt ele altre ipotesi che abbiamo fatto, le schifo una più dell'altra :lol:


    Oh mio Dio! Il futuro! I miei genitori, tutti i miei conoscenti, la mia ragazza... perduti, perduti per sempre! Yahoo!