Autore Topic: Soldati Perduti - di Alès Kot e Luca Casalanguida  (Letto 87 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline superxeno

  • ***
  • Occhialini appannati, gobbetta, sbava sui preview...
  • Post: 1562
  • Io sono la speranza
Soldati Perduti - di Alès Kot e Luca Casalanguida
« il: 09 Ottobre 2021, 01:09:39 »


  • SOLDATI PERDUTI

    Testi: Alès Kot
    Disegni: Luca Casalanguida
    Edizione originale: Image
    Edizione italiana: Saldapress

    Tre uomini. Due piani temporali. E una guerra che sembra destinata a non finire mai. Abbiamo bisogno di uomini cattivi disposti a fare cose cattive perché il mondo possa restare buono. Ma cosa succede quando qualcuno di quegli uomini crede così profondamente a questa idea da farla diventare una vera e propria maledizione? In "Soldati perduti" la drammaticità della guerra si dipana su due piani temporali, quello del 1969 in Vietnam e l'altro, quarant'anni dopo, sul confine messicano. Le strade di tre uomini che condividono un oscuro passato si incontrano di nuovo, sull'orlo del baratro di una nuova guerra che potrebbe scatenarsi da un momento all'altro. Il ciclo della violenza è destinato a ripetersi. Scritto da Ales Kot e illustrato dall'italiano Luca Casalanguida, "Soldati perduti" è un graphic novel duro e violento che racconta le devastanti conseguenze della guerra nel mondo ma anche nella mente dell'individuo.

    _____

    Letto questa sera in un baleno.
    Mi è piaciuto per diversi motivi. La crudezza con cui rappresenta la mente devastata di un uomo tornato dal Vietnam. La non banalità di far scadere tutta la violenza in un polpettone drammatico.
    Il messaggio sociale sulla psicoterapia, unica arma salvifica.

    Mi piace Kot, amo Casalanguida il risultato è esattamente quello che mi aspettavo.
    Una storia di guerra, combattuta tornati a casa negli USA.

    Voto 8
    Sometimes I feel so deserted