Autore Topic: Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0  (Letto 60895 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Solomon

  • B.P.R.D.
  • *
  • Cena romanticamente con DiDio
  • Post: 5309
  • Spero che i buddisti si sbaglino.
Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
« Risposta #900 il: 07 Giugno 2019, 15:10:27 »
  • Infatti si era fermato, ma all'epoca decise che avrebbe dovuto disegnare lui la conclusione alla sua serie. Giusta cosa, secondo me.
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #901 il: 07 Giugno 2019, 17:29:00 »
  • Ragazzi ma la si può considerare eresia dire che mi sarebbe piaciuto di più se i capitoli finali di Hellboy all'Inferno li avesse disegnati sempre Duncan Fegredo?  :look:
    Non fraintendete lo stile di Mignola mi piace molto e riesce a creare un'atmosfera unica nelle sue storie. Però cavolo per me il miglior disegnatore di Hellboy è stato proprio Duncan che ok ricalca molto lo stile di Mignola quello si ma lo fa mantenendo una propria personalità. Alcune delle scene più belle di Hellboy le ha disegnate proprio lui come lo scontro sul ponte in "La caccia selvaggia".

    Offline Rain

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5270
    • When It Rains...
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #902 il: 07 Giugno 2019, 18:00:47 »
  • Dave Stewart è quasi onnipresente nel Mignolaverse. Ha una scala cromatica standard un po' barbosa.

    Se mi davi una scarpata in faccia soffrivo di meno  :cry:   
    Attenzione Standard per il Mignolaverso! il che rende tutto molto più omogeneo nelle atmosfere volute da Mignola. 
    Vabbè, ma il meglio Dave lo da su B.P.R.D.... maaaa sinceramente non capisco come possa non piacere  :wub: vorrei tutti i fumetti colorati da lui  :sisi:   
    Ma concordo che il colorista delle prime storie mi piaceva molto.  :ahsisi:

    Citazione
    Ragazzi ma la si può considerare eresia dire che mi sarebbe piaciuto di più se i capitoli finali di Hellboy all'Inferno li avesse disegnati sempre Duncan Fegredo?  :look:
    Tranquillo, Duncan è un fenomeno   :wub:
    sapete cos'è, col tempo Mignola ha cominciato a "tirare via, tirare via" e attaccato è rimasto oggettivamente meno che ai tempi d'oro (ricordo il suo Odissea Cosmica ad esempio, che aveva uno stile già in evoluzione ma impressionante, ma anche dopo con molte storie brevi ben più rifinite del seme, come i lupi. )
    di contro per una storia così particolare come all'inferno il maestro mi è sembrato anche più in forma che in strani luoghi  :mmm:

    La pioggia è vita; la pioggia è la discesa del cielo sulla terra; senza la pioggia, non ci potrebbe essere vita. (John Updike)

    Sostieni DC Leaguers
    http://www.dcleaguers.it/forum/new-leaguers/aiuto-per-rinnovo-201920/

    Offline eddiekrueger

    • Indipendenti
    • *
    • Morrison sotto falso nome
    • Post: 8985
    • I AM THE LAW
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #903 il: 07 Giugno 2019, 18:36:55 »
  • A me spiace che Mignola non abbia più replicato lo stile adottato ne Il seme della distruzione, secondo me il suo opus magnum artistico.
    Anche per me. E ci metterei ex aequo Dracula, che credo avesse più o meno lo stesso identico stile (mi pare sia dello stesso anno).
    Lo considero praticamente il suo apice, che si colloca nel periodo intermedio tra il suo tratto pre-Hellboy (come Rain cito anche io la splendida prova che ha effettuato con Odissea Cosmica) e quello che reputo il suo tratto attuale e definitivo.

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #904 il: 07 Giugno 2019, 19:39:24 »
  • In parte concordo nel dire che lo stile di Mignola in "Il seme della distruzione" era fantastico. Stile che mantiene in maniera abbastanza simile in "Il risveglio del demone" per poi cambiarlo. Però quello attuale lo trovo comunque fantastico. Forse alcune sue ministorie le ha disegnate in un modo un po frettoloso ma altre storie con questo suo nuovo stile di disegno sono una gioia per gli occhi. Nello specifico "Hellboy all'Inferno" ha dato davvero il meglio di se in particolare il finale. Certo si tratta comunque di uno stile molto personale e unico. O lo si ama o lo si odia. Difficilmente può accontentare tutti.

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5309
    • Spero che i buddisti si sbaglino.
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #905 il: 07 Giugno 2019, 19:48:39 »
  • No, dai, Il risveglio del demone ha uno stile diversissimo, già simile a quello attuale.
    Quello del Seme della distruzione era particolarmente studiato e complesso, forse Mignola trovava difficile scrivere e al contempo continuare a disegnare così (ricordo che il Seme era sceneggiato da Byrne, che evidentemente deve averglidnato una gran mano).

    Personalmente il Mignola del Seme mi ricorda molto Jaime Hernandez. Jaime è più morbido, ma entrambi fanno un gran lavoro sui bianchi e neri, e hanno una raffinatezza e una sobrietà eccezionali.
    « Ultima modifica: 07 Giugno 2019, 19:52:24 da Solomon »
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #906 il: 07 Giugno 2019, 20:03:46 »
  • Ti dirò sicuramente è da "Il risveglio del demone" che Mignola inizia a modificare il suo stile però in alcuni punti i disegni li ho trovati simili (simili non uguali) allo stile di "Il seme della distruzione" in particolare il modo in cui disegna Hellboy. Col terzo volume c'è palesemente il cambio definitivo dello stile di Mignola.

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5309
    • Spero che i buddisti si sbaglino.
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #907 il: 07 Giugno 2019, 20:38:46 »
  • Alcune sequenze del Seme le incornicerei, tipo lo scontro fra Hellboy e la rana all'inizio, nel buio più totale.
    Se la IDW facesse un giorno un Artist Edition del Seme, penso che vacillerei.

    È una storia condotta con rara maestria, il punto più alto mai toccato da Mignola.
    Mi emoziono a sfogliarne le tavole.
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #908 il: 07 Giugno 2019, 20:42:26 »
  • Se la IDW facesse un giorno un Artist Edition del Seme, penso che vacillerei.

    Hellboy non è della Dark Horse?  :unsure:

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5309
    • Spero che i buddisti si sbaglino.
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #909 il: 07 Giugno 2019, 20:49:18 »
  • La IDW pubblica dietro appalto dei rispettivi editori una linea di volumi, le Artist Editions, che ristampano fumetti soprattutto americani, scansionando direttamente le tavole (per cui si vedono proprio i fogli originali, con tanto di pentimenti e annotazioni), e in formato originale (i fumettisti disegnano quasi sempre su tavole molto più grandi rispetto alle dimensioni dei volumi finali).

    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Kiryu

    • *
    • Legge a malapena il suo nome...
    • Post: 116
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #910 il: 07 Giugno 2019, 20:56:23 »
  • Bella iniziativa. Non ne ero a conoscenza. Ma tali edizioni arrivano in Italia?

    Online Paolo Papa

    • ****
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2415
      • VENDO COMICS, MANGA, BD, BONELLI(DI)
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #911 il: 07 Giugno 2019, 21:06:14 »
  • Alcune sequenze del Seme le incornicerei, tipo lo scontro fra Hellboy e la rana all'inizio, nel buio più totale.
    Se la IDW facesse un giorno un Artist Edition del Seme, penso che vacillerei.

    È una storia condotta con rara maestria, il punto più alto mai toccato da Mignola.
    Mi emoziono a sfogliarne le tavole.

    Io ho avuto tra le mani la artist edition di hellboy in hell e ti posso assicurare che era orgasmante
    vendo tanti fumetti PANINI, BAO, SALDAPRESS, MAGIC PRESS, BONELLI, MONDADORI, ETC


    VENDO DAMPYR, MARVEL NOW PANINI, RW-LION (DC E VERTIGO), IMAGE, LETTER 44 + TANTISSIMI FUMETTI MARVEL/DC + MANGA - B.P.R.D. EDIZIONE DARK HORSE AMERICANA ED ALTRO

    http://www.dcleaguers.it/forum/mercatino/%28na%29-vendo-grandi-saghe-planeta-nathan-never-brendon-altro/

    Offline Rain

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5270
    • When It Rains...
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #912 il: 07 Giugno 2019, 21:17:14 »
  • Alcune sequenze del Seme le incornicerei, tipo lo scontro fra Hellboy e la rana all'inizio, nel buio più totale.
    Se la IDW facesse un giorno un Artist Edition del Seme, penso che vacillerei.

    È una storia condotta con rara maestria, il punto più alto mai toccato da Mignola.
    Mi emoziono a sfogliarne le tavole
    .

     :clap:

    Tavole di una potenza immaginifica  :wub:
    Son contento di averle anche in absolute  :sisi:
     
    Citazione
    Io ho avuto tra le mani la artist edition di hellboy in hell e ti posso assicurare che era orgasmante
    :bava:

    sono sempre alla ricerca di tavole di Mignola, ne ho trovate un paio nella serie NextMen! 

    La pioggia è vita; la pioggia è la discesa del cielo sulla terra; senza la pioggia, non ci potrebbe essere vita. (John Updike)

    Sostieni DC Leaguers
    http://www.dcleaguers.it/forum/new-leaguers/aiuto-per-rinnovo-201920/

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5309
    • Spero che i buddisti si sbaglino.
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #913 il: 07 Giugno 2019, 21:26:08 »
  • Bella iniziativa. Non ne ero a conoscenza. Ma tali edizioni arrivano in Italia?
    Costano tantissimo, non avrebbero mercato da noi. Io possiedo solo l'Artist Edition di Born Again, da cui la foto sopra è tratta, perché la pagai con un po' di sconto.
    Il mio sogno sarebbe potermi permettere quella di The Dark Knight Returns di Miller, fumetto su cui, perdonate il francesismo, mi faccio segoni a due mani, ma è fuori budget.
    « Ultima modifica: 07 Giugno 2019, 21:28:16 da Solomon »
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---

    Offline Solomon

    • B.P.R.D.
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 5309
    • Spero che i buddisti si sbaglino.
    Re:Hellboy e B.P.R.D. - di Mike Mignola 2.0
    « Risposta #914 il: 07 Giugno 2019, 21:27:44 »
  • Alcune sequenze del Seme le incornicerei, tipo lo scontro fra Hellboy e la rana all'inizio, nel buio più totale.
    Se la IDW facesse un giorno un Artist Edition del Seme, penso che vacillerei.

    È una storia condotta con rara maestria, il punto più alto mai toccato da Mignola.
    Mi emoziono a sfogliarne le tavole.

    Io ho avuto tra le mani la artist edition di hellboy in hell e ti posso assicurare che era orgasmante
    Bello Hellboy in Hell, ma prezzi del genere li sosterrei solo per cose che mi piacciono davvero TANTO, e il Seme è una di queste.

    Eddie, ma lo sai che non ho mai sfogliato Dracula di Mignola? L'edizione americana costa troppo, ma vedo che la Delcourt francese ne ha pubblicata una in bianco e nero alta 34 centimetri a soli venti euro. Sto meditando di prenderla.
    « Ultima modifica: 07 Giugno 2019, 21:30:15 da Solomon »
    « Ci sono momenti più di altri in cui rimbombano nelle orecchie i soliti discorsi: i fumetti sono sottocultura per definizione, si giustificano solo se hanno successo, non si possono pubblicare cose che non vendono bene, il fumetto "d'autore", poi... Tutta roba che non rende, non è un mestiere serio, è un passatempo per adolescenti, quando ti deciderai a crescere, etc. Insomma, gli argomenti di sempre.
    Il problema è che, in certi momenti, cominci a chiederti se non ci sia del vero, se tutto sommato gli altri non abbiano ragione e se non sarebbe più saggio rientrare nei ranghi.
    Per non sprofondare definitivamente nella depressione mi misi al tavolo: man mano che i fogli si riempivano di disegni, il mio umore migliorava fino a raggiungere l'esaltante sensazione di felicità creativa.

    Può darsi che abbiano ragione loro.
    Ma non mi avranno mai, vivo.
    »

    --- VITTORIO GIARDINO ---