Autore Topic: Batman di Grant Morrison  (Letto 161961 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Online Azrael

  • Batman Inc.
  • *
  • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
  • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
  • Post: 137959
  • La Vittoria Sta Nei Preparativi
    • Blog Azrael
Batman di Grant Morrison
« il: 17 Aprile 2011, 13:44:33 »
  • WARNING: A CAUSA DI QUANTO ACCADUTO IN QUESTO TOPIC E SIMILI, IN QUESTA DISCUSSIONE SARANNO AMMESSI SOLO POST CHE PARLINO DEL CONTENUTO DEL FUMETTO STESSO.
    OGNI DOMANDA/SEGNALAZIONE INERENTE L'EDIZIONE (O IL REPERIMENTO DELLE PRECEDENTI VERSIONI) DEVE ESSERE POSTATA NEL TOPIC GENERICO DELLE DOMANDE O NELLA SEZIONE RW LION.
    I MESSAGGI OT VERRANNO CANCELLATI D'UFFICIO SENZA DARE NESSUN AVVERTIMENTO.


    Sul nostro sito: Recensione e Anteprima di Batman di Grant Morrison Vol.5: Batman Rinato

    Leggete Qui le annotazioni legate a questa prima parte della gestione Morrison e non dimenticate di consultare la nostra Guida Completa di riferimento!



    Batman di Grant Morrison Vol.1: Batman & Figlio
       
    Testi: Grant Morrison
    Disegni: Andy Kubert
    Edizione Originale: Batman 655-658, 663-666 USA
    Formato: Libro cartonato, 200 pp., a colori
    Prezzo: 18,95 €
    Altra Edizione Italiana: Batman N.1-2-3-4-9-10-11-12 Ed.Planeta DeAgostini; Il Cavaliere Oscuro Batman Vol.11-12 Ed.Mondadori/Lion; Batman di Grant Morrison Vol.1 Ed.RW-Lion; DC Comics – Le Grandi Storie Dei Supereroi Vol.1 Ed.Eaglemoss/Lion;

    Proprio quando Batman prende coscienza del bisogno di prendersi maggiore cura della sua identità civile, si vede obbligato ad affrontare nuove sfide: il ritorno del Joker, l’invasione di un esercito Man-Bat e... l’esistenza di un figlio segreto? Sarà Talia Head a fargli questa inattesa rivelazione, che potrebbe rendere volatile il rapporto tra Bruce Wayne e i suoi alleati più stretti. Fatti sorprendenti, ai quali si aggiunge la comparsa a Gotham City di tre inquietanti versioni dell’Uomo Pipistrello...
    Andy Kubert – Batman: Cos’è successo al Cavaliere Oscuro – e John Van Fleet –Batman: The Ankh–,illustrano le sceneggiature di un Grant Morrison che utilizza più di sette decenni di storie di Batman per costruire un gigantesco e sorprendente mosaico. Una gestione memorabile, i cui primi archi narrativi sono raccolti proprio in questo volume.




    Batman di Grant Morrison Vol.2: Batman e il Guanto Nero

    Testi: Grant Morrison
    Disegni: Jonathan Glapion, J.H. Williams III, Ryan Benjamin, Tony Daniel
    Edizione Originale: Batman 667-669, 672-675 USA
    Formato: Libro cartonato, 168 pp., a colori
    Prezzo: € 16,95 €
    Altra Edizione Italiana: Batman N.12-26-27 Ed.Planeta DeAgostini; Il Cavaliere Oscuro Batman Vol.12 e Vol.21 Ed.Mondadori/Lion; DC Comics – Le Grandi Storie Dei Supereroi Vol.2 Ed.Eaglemoss/Lion; Batman di Grant Morrison Vol.2 Ed.RW-Lion;
       
    J.H. Williams III – Batwoman– e Tony Daniel –Giovani Titani– hanno il compito di illustrare le spettacolari sceneggiature di un Grant Morrison impegnato nel difficile compito di riportare in auge il mito del Cavaliere Oscuro. Nel secondo volume che raccoglie le storie scritte da Morrison su Batman, saremo ancora una volta testimoni del genio narrativo dello sceneggiatore scozzese che continua con il suo progetto di condensazione di decenni di continuity in un’unica soluzione, come se tutte –e nessuna esclusa– le vicende accadute a Batman fossero davvero accadute nella vita di Bruce Wayne. Un progetto che però sembra aver messo a dura prova anche l’Uomo Pipistrello. Come reagirà il nostro eroe a questa importante, sconvolgente presa di coscienza



    Batman di Grant Morrison Vol.3: Batman R.I.P.
       
    Testi: Grant Morrison
    Disegni: Tony Daniel
    Edizione Originale: Batman 676-681 USA
    Formato: Libro cartonato, 168 pp., a colori
    Prezzo: 16,95 €
    Altra Edizione Italiana: Il Cavaliere Oscuro Batman Vol.22: R.I.P. Morte di un Eroe Ed.Mondadori/Lion; DC Comics – Le Grandi Storie Dei Supereroi Vol.11 Ed.Eaglemoss/Lion; Batman di Grant Morrison Vol.3 (Batman 676-683) Ed.Lion Comics;

    Batman si è allenato fino a raggiungere le vette di eccellenza umana nella mente, nel corpo e nello spirito. Ma anche il più grande detective del mondo ha i suoi limiti: e ora ha anche un nemico che sa esattamente quali sono.
    Noto solo come il Guanto Nero, questo misterioso e letale avversario ha allungato la propria mano per schiacciare il Cavaliere oscuro, per spezzarlo in modo irreparabile, usando l´unica arma contro la quale egli non ha difesa: la sua stessa mente.  Mentre Batman lotta per aggrapparsi alla propria sanità mentale sotto l´assalto senza posa del Guanto Nero, una congrega di menti criminali è libera di colpire Gotham e i suoi protettori, scatenando il Joker per completare la loro tempesta perfetta di assassini e caos.  Per sopravvivere e salvare tutto ciò che gli è caro, il Cavaliere Oscuro dovrà scandagliare più che mai le profondità del suo essere, ma una volta rivelata la verità dietro il Guanto Nero, Batman riuscirà a trovare la via del ritorno?
    In un volume che unisce i testi di Grant Morrison e i disegni di Tony S. Daniel, Lee Garbett, Sandu Florea e Trevor Scott, Batman R.I.P. è una saga imperdibile e sconvolgente che cambierà Batman – e il Joker - per sempre.




    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.4: Il Tempo e l’Uomo Pipistrello

    di Grant Morrison, Frank Quitely, Tony S. Daniel, David Finch, Andy Kubert
    Contiene: Batman 700-703
    16,8×25,6, C, 128 pp, col.|€ 15,95
    Altra Edizione Italiana: Batman N.49-50, Batman: Il Ritorno di Bruce Wayne (Road Home) Ed.Planeta DeAgostini;

    La riproposta in volume della lunga e fondamentale run di Grant Morrison su BATMAN continua con questo volume dove viene rivelato cosa sia successo al Cavaliere Oscuro dopo la saga di BATMAN R.I.P. e il ritorno di Bruce Wayne a Gotham City. Con una squadra di superstar come Frank Quitely e David Finch alle matite!



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.5: Batman Rinato

    di Grant Morrison, Frank Quitely, Philip Tan
    Contiene: Batman and Robin v.1 1-6
    16,8×25,6, C, 168 pp, col.|€ 18,50
    Altra Edizione Italiana: Batman N.35-36-37 Ed.Planeta DeAgostini; DC Comics – Le Grandi Storie Dei Supereroi Vol.35 Ed.Eaglemoss/Lion;

    Continua la riproposta in volumi cartonati del Batman scritto da Grant Morrison. Stavolta tocca ai primi numeri della serie BATMAN AND ROBIN, con il Cavaliere Oscuro e suo figlio Damian, il nuovo Robin, faccia a faccia con criminali sempre più bizzarri e con la sfida più faticosa di tutte: riuscire a lavorare insieme come un vero e proprio Dinamico Duo!



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.6: Batman contro Robin

    di Grant Morrison, Cameron Stewart, Andy Clarke
    Contiene: Batman and Robin v.1 7-12
    16,8×25,6, C, 168 pp, col.|€ 18,50
    Altra Edizione Italiana: Batman N.38-39-40 Ed.Planeta DeAgostini;

    La riproposta in volumi cartonati del Batman scritto da Grant Morrison continua con il nuovo Dinamico Duo che cerca di scoprire cosa si cela dietro la morte di Bruce Wayne, per poi combattere l’uno contro l’altro senza esclusioni di colpi!



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.7: Batman e Robin devono morire

    di Grant Morrison, Frazer Irving, David Finch
    Contiene: Batman and Robin v.1 13-16, Batman the Return
    16,8×25,6, C, 168 pp, col.|€ 18,50
    Altra Edizione Italiana: Batman N.41-42 & N.51 Ed.Planeta DeAgostini;

    Continua la ristampa in volumi cartonati della lunghissima e rivoluzionaria run di Grant Morrison (CRISI FINALE, MULTIVERSITY) sulle testate del Cavaliere Oscuro. I nuovi Batman e Robin stavolta devono vedersela col ritorno di Joker e affrontare lo scontro finale contro il Guanto Nero. E scopriremo cosa succederà a Dick Grayson dopo il ritorno del “vero” Batman.



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.8: Il Ritorno di Bruce Wayne

    di Morrison, Sprouse, Paquette, Irving, Sook
    Contiene: The Return of Bruce Wayne #1-6
    16,8×25,6, C, 224 pp, col.|€ 21,95
    Altra Edizione Italiana: Batman N.43-48 Ed.Planeta DeAgostini;

    Dopo l’apparente morte causata dalla Sanzione Omega di Darkseid, Batman viene catapultato in un folle viaggio nel tempo che lo porterà a visitare diverse ere della storia dell’uomo, nella speranza di poter tornare a casa.



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.9: BATMAN INCORPORATED

    di Grant Morrison, Yanick Paquette, Chris Burnham, Michel lacombe, Scott Clark, Cameron Stewart, Dave Beaty
    Contiene: Batman Incorporated 1-8, Batman Incorporated: The Leviatan Strikes!
    16,8×25,6, C, 282 pp, col.|€ 25,50
    Altra Edizione Italiana: BATMAN INC. TP 1-2 Ed.Lion Comics;

    Il Bat-Segnale rischiara da sempre le notti di Gotham City. Quando il pipistrello brilla nel cielo della città i criminali sanno che il Cavaliere Oscuro è sulle loro tracce, e che, nonostante i loro piani ardimentosi, è pronto a fermarli. Ma cosa succederebbe se Bruce Wayne decidesse di esportatre la tecnologia e l’abilità di Batman in tutto il pianeta?



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.10: BATMAN INCORPORATED 2

    di Grant Morrison, Chris Burnham, Frazer Irving
    Contiene: Batman Inc 0-6
    16,8×25,6, C, 176 pp, col.|€ 19,95
    Altra Edizione Italiana: BATMAN INC. TP 3-4; Limited/Library Ed.Lion Comics;

    La lunga run di Grant Morrison con protagonisti Batman e suo figlio Damian continua il suo infittirsi di complotti e drammi, in una serie di storie che ha ridefinito il personaggio per il nuovo millennio!



    BATMAN DI GRANT MORRISON Vol.11: BATMAN INCORPORATED 3

    di Grant Morrison, Chris Burnham
    Contiene: Batman Inc 7-13, Batman Incorporated Special 1
    16,8×25,6, C, 216 pp, col.|€ 21,50
    Altra Edizione Italiana: BATMAN INC. TP 5-6; Limited/Library Ed.Lion Comics;

    Si conclude con l’undicesimo volume la lunga run di Grant Morrison con protagonisti Batman e suo figlio Damian in una serie di storie che ha ridefinito il personaggio per il nuovo millennio! Un finale col botto, con la versione ridisegnata completamente da Chris Burnham per la versione Absolute americana finalmente in Italia per la prima volta! Un nuovo volto per delle storie che ormai sono un classico del fumetto di supereroi contemporaneo!

    -----------------------------------------------------------------

    Dalla Planeta

    Citazione
    Quanto può sopportare un uomo?

    Una domanda facile facile ma che ha una riposta abbastanza complicata. Una domanda che ha fatto da premessa al ciclo di storie di Batman realizzate da Grant Morrison. Il Cavaliere Oscuro è un personaggio che ha sulle spalle oltre 70 anni di vita editoriale. Ogni mese, nel corso degli ultimi sette decenni, l’Uomo Pipistrello è stato protagonista di storie modellate a seconda delle varie epoche nelle quali il nostro eroe si trovava a vivere. Siamo passati dalle avventure di stampo noir a quelle pervase dalla giustizia sommaria –del tipo “occhio per occhio” – tipiche degli anni Trenta e Quaranta fino ad arrivare alle storie più bizzarre e strampalate, intrise di una certa ansia di sapere, di conoscere cosa si nascondeva nello spazio remoto, lontano dal nostro pianeta (erano questi gli episodi che andavano per la maggiore negli anni Cinquanta e Sessanta). Poi è stata la volta del “ritorno alle origini” degli anni Settanta e di una visione più realista e cupa del mondo batmaniano che ha caratterizzato la produzione degli anni Ottanta e Novanta. Ogni tipo di tendenza che ha influenzato la società di decennio in decennio, è stata trasportata in un modo o nell’altro anche nelle storie dedicate a Batman. E così, rispondendo alle diverse esigenze degli sceneggiatori e ai gusti dei lettori, il nostro eroe si è trasformato, passando da Cavaliere Oscuro a Crociato Incappucciato ed è stato protagonista di storie sempre più strane e bizzarre. La cosa curiosa è che, nonostante tutti questi cambiamenti, la continuity principale del personaggio alla quale tutti fanno riferimento è quella istituita a metà degli anni Ottanta da Frank Miller e David Mazzucchelli con il loro Batman: Anno uno. Fu quell’opera a decretare l’inizio della vita contemporanea del personaggio, una sorta di seconda primavera editoriale e narrativa. Il successo del Batman di Tim Burton uscito alla fine degli anni Ottanta, contribuì a consolidare una visione del personaggio ormai unica e universale, destinata a imprimersi nell’immaginario collettivo a partire da quel momento: il nostro eroe diventò così un personaggio serio, oscuro, non molto loquace, la cui esistenza e le cui esperienze avevano come base comune la sofferenza e il dolore.

    A partire da allora, Batman ha vissuto sulla sua pelle alcune tremende esperienze, la morte di Robin in primis. Ha assistito impotente a una serie di disastri naturali che hanno colpito Gotham: prima un contagio su larga scala, poi un terremoto di proporzioni bibliche. Senza dimenticare le sue vicissitudini personali come la volta in cui Bane gli ha spezzato la schiena costringendolo ad appendere al chiodo il mantello da Uomo Pipistrello per lungo tempo. Tutte queste vicissitudini sono state narrate mese dopo mese nel corso degli ultimi venti anni e senza sottoporre il personaggio a particolari mutamenti. Nessuno si azzardava a riprendere in mano, a rivisitare le storie scritte prima di Batman: Anno uno. C’era come una barriera invisibile, invalicabile, che tutti davano per assodata. Un Batman proveniente da un altro pianeta? Un dottore che sottoponeva il Crociato Incappucciato a vari esperimenti, inducendogli una serie di allucinazioni e facendogli credere che Robin fosse morto per mano di extraterrestri? Un essere di un'altra dimensione collegato in qualche modo all’Uomo Pipistrello? I lettori potevano scordarsi di aver letto queste storie. Quelle erano avventure che appartenevano a un’altra epoca e che non potevano trovare spazio nella continuity ufficiale del personaggio. Non erano nemmeno “storie immaginarie” come aveva sottolineato in modo opportuno Mort Weisinger. Semplicemente, erano avventure inclassificabili, destinate a finire nel dimenticatoio.

    Nel 2006, però, Grant Morrison prese il timone di Batman con un obiettivo molto chiaro: analizzare, distruggere, decostruire e ricostruire il mito e la leggenda dell’Uomo Pipistrello. Nel suo sforzo titanico per far combaciare tutte le tessere di questo magnifico mosaico, Morrison è partito da una premessa molto chiara, riassumibile in una semplice frase: quanto può sopportare un uomo? L’obiettivo di Morrison era mettere Bruce di fronte a una sfida mai affrontata in precedenza: stavolta, l’alter ego dell’Uomo Pipistrello si sarebbe trovato ad affrontare la sua stessa vita. L’idea dello sceneggiatore scozzese, infatti, era di unificare tutte le storie di Batman e farle confluire all’interno di un’unica continuity. Morrison ha così spiegato che tutte le avventure di Batman pubblicate dal 1939 a oggi, sono “realmente” accadute. Tutte, nessuna esclusa. Gli episodi più insoliti e inspiegabili sono stati così chiariti all’interno di Batman: Lo schedario nero, una sorta di diario privato nel quale Bruce Wayne annotava i casi più inverosimili che si era trovato ad affrontare nel tentativo di trovare prima o poi una qualche spiegazione. Ebbene, quel momento è arrivato.

    Rendere omogenea la continuity del personaggio si è rivelato un ottimo escamotage che rispondeva alle esigenze narrative di Morrison, ma non solo. La scelta dello sceneggiatore di Glasgow, infatti, ha rappresentato in definitiva un riuscito omaggio a uno dei personaggi fantastici più longevi e acclamati al mondo. E per riuscire nel suo compito, lo scrittore non ha avuto alcuna esitazione quando, per esempio, si è trattato di introdurre nuove idee e nuovi personaggi, figure destinate a perdurare nel mondo batmaniano e nell’immaginario collettivo, proprio come accadeva nelle storie di una volta. Così, nel primo arco narrativo, Batman e figlio, l’autore ha fatto esordire Damian, figlio di Bruce Wayne e Talia, rendendo in questo modo omaggio alle storie degli anni Settanta (nelle quali Dennis O'Neil e Neal Adams presentarono ai lettori Ra's al Ghul e sua figlia) e allo speciale Il figlio del demone pubblicato a inizio anni Ottanta (e riproposto sul numero 3 di Batman: La leggenda) che coincideva con il concepimento biologico di Damian. Uno dei dettami inviolabili degli ultimi anni voleva che quella storia dai contorni scabrosi non fosse mai esistita. Venne così sradicata dalla continuity di Batman per evitare di dover gestire un personaggio (Damian) che avrebbe rappresentato non pochi grattacapi per sceneggiatori e editor. Non deve quindi sorprenderci la decisione di Morrison di ripescare questa figura tanto scomoda. E infatti, deciso a portare avanti il suo ambizioso piano di unificazione di tutte le storie di Batman come se fossero gli accadimenti di un’unica, lunga vita, nel suo primo numero di Batman, Morrison ha presentato ai lettori contemporanei il pestifero ragazzino. Una dichiarazione di intenti che non lasciava spazio ad alcun dubbio: gli eventi de Il figlio del demone adesso erano entrati a pieno titolo nella continuity del personaggio. Ma questa non è stata l’unica novità introdotta da Morrison che ha deciso di arricchire le sue avventure facendo vivere al Cavaliere Oscuro una nuova storia romantica piuttosto coinvolgente con Jezebel Jet. Lo scrittore ha approfittato dell’occasione anche per fare un ripasso (attraverso le parole di Alfred) di tutte le fiamme che il nostro playboy miliardario ha avuto nel corso degli anni a partire dal 1939 fino a oggi: tra queste non possiamo non citare alcune delle più importanti, quali Julie Madison, Kathy Kane, Vicki Vale e Silver St. Cloud. Questi primi capitoli della gestione Morrison sono quindi serviti per mettere le carte in tavola, riprendere alcuni personaggi e definire certi concetti base destinati poi a essere sviluppati nel prosieguo della serie. Diciamo che Morrison in questi primi numeri ha semplicemente preparato il terreno per le storie a venire.

    Sin da queste iniziali fasi di studio, Morrison ha dato prova della sua maestria nel trasformare ogni evento eccezionale in un qualcosa di assolutamente normale, quasi scontato. Un esempio? Provate a rileggervi l’incipit del suo story arc: la storia si apre con Batman che si oppone al Joker e con il Commissario Gordon in pericolo. Di certo una situazione non nuova per un albo di Batman, anzi, una formula sfruttata più e più volte. Morrison però gioca la sua carta a sorpresa quando meno il lettore se lo aspetta: Gordon precipita da un palazzo mostrando gli evidenti segni di avvelenamento da parte del Joker; quest’ultimo prende a sprangate Batman riducendolo in fin di vita; e un secondo Cavaliere Oscuro (questa volta quello autentico) irrompe sulla scena e spara in pieno volto al Principe Pagliaccio del Crimine. È una scena che presenta una situazione “normale”, alla quale siamo abituati, ma nella quale, nel giro di poche pagine, tutto precipita assumendo connotati fuori dal comune. Non sempre quello che appare alla semplice vista è vero: questa diventerà una delle massime assolute del ciclo di storie di Morrison. Già nella scena successiva, nella quale Bruce Wayne constata annoiato di aver fatto un ottimo lavoro come Batman e in cui sia Robin che Alfred gli consigliano di rilassarsi un po’, i lettori sanno già cosa aspettarsi. Poiché la quiete precede sempre la tempesta.

    La tempesta in questione giunge sotto forma di una serie di vignette ambientate all’interno di un museo (un evidente riferimento alle storie di Bill Finger), tramite l’apparizione di criminali arcinoti come Manbat, o del tutto sconosciuti come Fantasma, e l’inevitabile scontro tra Tim Drake e Damian; per non parlare poi dell’ennesimo confronto con Talia e della sua presunta morte. Sin dal primo story arc, Morrison ha dato alle sue sceneggiature un’impostazione “classica”, presentandoci una nuova nemesi, sviluppando personaggi classici con sottili accorgimenti e riferimenti al passato (le scritte “Zur en arrhh” dipinte sui muri nelle prime storie avranno un ruolo decisivo in futuro) fino a traghettarci verso una conclusione delle trame all’apparenza scontata. Ed è proprio in quel momento che il Morrison che conosciamo noi, quello imprevedibile e istrionico, sale in cattedra. Ecco quindi proporci un racconto in prosa nel quale l’autore oppone nuovamente Batman e Joker; poi si passa a un altro episodio il quale, con le sue anticipazioni in puro stile dickensiano, ci fornisce interessanti dettagli sui futuri sviluppi. Veniamo infatti a sapere che Batman riceverà la visita di tre personaggi, in realtà tre differenti versioni di se stesso. Il primo ha già fatto la sua comparsa a fianco del Joker nella scena iniziale di Batman numero 1: stando alle parole di Gordon, si tratta di un ex poliziotto che ha deciso di cominciare a farsi giustizia da solo. Le autorità e Batman non sembrano dare troppa importanza alla cosa fino all’apparizione di un secondo Uomo Pipistrello, che ricorda molto Bane, ovvero colui che a suo tempo spezzò la schiena a Bruce. Solo con questi due personaggi, Morrison è in grado di fare riferimenti a storie così lontane nel tempo e molto diverse tra loro. Il primo Batman infatti ricorre a una pistola, proprio come il personaggio degli anni Trenta, mentre il secondo si ispira al Cavaliere Oscuro degli anni Novanta. Ogni piccolo dettaglio concorre, in un modo o nell’altro, a oliare il meccanismo messo in marcia dall’autore.

    Il terzo Batman appare invece nell’ultima storia di questo volume, intitolata Batman a Betlemme, dove non si scontrerà con Bruce Wayne bensì con il figlio, Damian. La storia è ambientata in un futuro non molto lontano nel quale ogni regola è stata sovvertita, come si può intuire per sommi capi dai criptici dialoghi che caratterizzano la storia. Dialoghi che bisogna analizzare e sviscerare a fondo per cercare di arrivare alla verità in essi celata. Oltre all’entrata in scena del terzo Batman, in questa storia vengono forniti non pochi dettagli sul futuro delle storie di Morrison: il patto che, a quanto pare, Damian ha stretto con il diavolo; la morte di un amico di Barbara Gordon; e la crocifissione a testa in giù di un certo Professor Pyg. Tutti questi dettagli avranno eco nei futuri numeri della serie e, come tante tessere di un mosaico, andranno alla fine tutte al loro posto, proprio come concepito da Morrison che è riuscito nel compito all’apparenza impossibile di riunire tutte le storie vissute dal personaggio negli ultimi 70 anni e ricondurle a una premessa, tanto difficile da decifrare all’inizio quanto semplice nella sua soluzione finale. Un uomo normale non riuscirebbe mai a reggere sulle sue spalle il peso di tutti questi eventi, ma Batman è molto di più di un uomo normale e, il suo ricordo rimarrà vivo nei cuori e nelle menti della gente di Gotham. Sempre. Ne è una testimonianza la storia che conclude questo volume e che dà l’avvio a una nuova serie, a una nuova tappa nella vita del Cavaliere Oscuro nella quale Morrison ci narrerà il periodo d’oro del personaggio, la sua caduta e la sua rinascita come mai nessuno aveva fatto in precedenza.


    David Hernando
    « Ultima modifica: 21 Giugno 2018, 13:10:27 da Azrael »
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 137959
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #1 il: 20 Aprile 2011, 16:35:51 »
  • Ora potete scatenarvi!!! Venerdi E' in Uscita!!!

     :batman:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Buddy Baker

    • Kryptoniani
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11538
    • "Only the weak succumb to brutality"
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #2 il: 20 Aprile 2011, 17:13:35 »
  • Az mi ricordi troppo lui:

    il gladiatore

    Ex Capitan Marvel, ex edo

    Green Lantern

    • Visitatore
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #3 il: 20 Aprile 2011, 18:45:45 »
  • sarà mio  :wub:

    e il batman di morrison non mi aveva entusiasmato prima eh  :ahsisi:

    Offline Selina Kyle

    • Arkham Asylum
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 22572
    • Biancaneve chi?
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #4 il: 20 Aprile 2011, 18:47:36 »
  • Io quasi quasi ricomincio a litigare con Maccio per ricordare i bei tempi  :lolle: :lolle: :lolle:
    (Che poi a me questo Batman piaceva già da prima, solo non mi esaltava, però la storia del Club degli Eroi per me era perfetta :D)
    « Ultima modifica: 20 Aprile 2011, 18:50:18 da Selina Kyle »


    Una mela al giorno...

    Offline Ned Ellis

    • Vertigo
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4955
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #5 il: 20 Aprile 2011, 19:32:04 »
  • sono indeciso se prendermi i volumi visto che ho già gli spillati :mmm:

    Post Uniti: 20 Aprile 2011, 19:32:54
    venderei volentieri gli spillati, ma mi spiace privarmi del Detective Comics di Dini.. :mmm:
    Sette anni fa abbiamo stipulato un trattato con l'uomo bianco. Ci ha promesso che la terra dei bufali sarebbe stata nostra per sempre. Adesso minacciano di prenderci anche quella. Dovremmo cedere, fratelli? O invece dire loro: "Dovrai uccidermi prima di impossessarti del mio paese".

    Vendo sul forum
    http://www.dcleaguers.it/forum/mercatino/(vt)-vendo-berserk-batman-nuova-serie/new/#new

    Offline Clint Eastwood

    • Vertigo
    • *
    • Casa sua è un cesso, ma i fumetti sono imbustati
    • Post: 2175
    • ἀταραξία
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #6 il: 20 Aprile 2011, 20:07:05 »
  • dopo aver venduto tutti gli spillati,ricomincerò coi volumi!

    prima devo rimediare 1 anno dopo però!
    CERCO


    CI SONO DUE CATEGORIE DI PERSONE...QUELLI CHE AMANO I FILM DI CLINT EASTWOOD E GLI IDIOTI
    sì,sono sottoilSETTE

    Offline Buddy Baker

    • Kryptoniani
    • *
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 11538
    • "Only the weak succumb to brutality"
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #7 il: 20 Aprile 2011, 22:56:44 »
  • Ragazzi ma questo volume non è pensato per chi ha già i vari spillati ma per i nuovi lettori che vogliono iniziare a leggere il mensile, in questo modo la Planeta  offre la possibilità di leggere le storie dove ci sono i veri cambiamenti di continuity che alla fine sono quelle che contano.
    Se uno é interessato alle bellissime storie di Dini si recupera gli spillati, ma sinceramente penso che chi ancora non ha letto nulla sia molto più interessato a questi volumi

    Ex Capitan Marvel, ex edo

    Offline mar-vell

    • Lanterne Verdi
    • *
    • Cena romanticamente con DiDio
    • Post: 4677
      • fumetti marvel
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #8 il: 21 Aprile 2011, 08:31:36 »
  • Penso che ne prenderò uno per vedere se devo cambiare la mia opinione su Morrison.
    Mar-Vell
    Il Mio Nuovo Sito Fumetti Marvel


    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 137959
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #9 il: 21 Aprile 2011, 08:34:31 »
  • Penso che ne prenderò uno per vedere se devo cambiare la mia opinione su Morrison.
    Mar-Vell

    A mio parere sono belle storie e non lo dico perchè sono batmaniano perchè se leggi i miei vari commenti ci sono quelle a cui non do molto credito!
    Detto questo se prendi il primo devi prendere anche gli altri 2 perchè è tutta una filo conduttore ma ne vale assolutamente la pena  :ahsisi:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori

    Offline Sawyer88

    • **
    • Sveglio, ma si impegna poco
    • Post: 902
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #10 il: 21 Aprile 2011, 09:43:48 »
  • Penso che ne prenderò uno per vedere se devo cambiare la mia opinione su Morrison.
    Mar-Vell

    A mio parere sono belle storie e non lo dico perchè sono batmaniano perchè se leggi i miei vari commenti ci sono quelle a cui non do molto credito!
    Detto questo se prendi il primo devi prendere anche gli altri 2 perchè è tutta una filo conduttore ma ne vale assolutamente la pena  :ahsisi:
    Attesi per mesi dato che sono un nuovo lettore... :w00t: Ho anche recuperato gli spillati da 35 al 45, ma leggerò tutto di fila

    Offline Bruce Wayne

    • Arkham Asylum
    • *
    • Whatever
    • Spamma di meno, per la miseria!
    • Post: 14061
    • Apophenia
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #11 il: 22 Aprile 2011, 16:48:57 »
  • Di sicuro erano difficilmente recuperabili in molte fumetterie.

    La ristampa va incontro a coloro che vogliono leggere il Batman di Morrison dall'inizio (perchè principalmente la gente che vuol leggere Batman ultimamente vuole partire da quello), in un'edizione "compatta" e facilmente reperibile.

    Se uno non la vuole e vuole leggersi pure Dini può tranquillamente mettersi a cercare gli spillati.

    Non capisco davvero quale sia il problema..  :hmm:


    Offline Selina Kyle

    • Arkham Asylum
    • *
    • Sociopatico compulsivo da tastiera
    • Post: 22572
    • Biancaneve chi?
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #12 il: 22 Aprile 2011, 16:52:10 »
  • Questa è una ristampa perfetta per chi ha cominciato ad apprezzare Morry in corsa, non legge in inglese e ha voglia di recuperare le storie in fretta. ;)
    Oppure sta cercando uno starting point per Batman. Io iniziative così (basta pensare alla ristampa di 52 a quel prezzo) le anelo, altrochè.


    Una mela al giorno...

    Green Lantern

    • Visitatore
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #13 il: 22 Aprile 2011, 16:59:34 »
  • MIOMIOMIO, ce l'ho tra le mani ma me lo risparo domani che non sono a casa e mi tocca passare una luuunga giornata a casa al mare  -_-

    Online Azrael

    • Batman Inc.
    • *
    • Moderatore Globale Dell'Ordine di Saint Dumas
    • Azrael V DC Leaguers: Dawn of Nerdness
    • Post: 137959
    • La Vittoria Sta Nei Preparativi
      • Blog Azrael
    Re:Batman di Grant Morrison
    « Risposta #14 il: 22 Aprile 2011, 18:18:10 »
  • Vediamo di ritornare a parlare solo del Cartonato e basta  :batman:

    Tornando al cartonato l'ho visto in fumetteria , qua dentro credo che siano in pochi a capire quanto mi sono dovuto controllare per non comprarlo. (Ho gli spillati)
    Non l'ho preso perchè per ora la moneta scarseggia se no....  :w00t: :w00t: :w00t: :w00t:
    Fedele all'Ordine di Saint Dumas e al Pipistrello
    Combatteremo le idee con idee migliori